Ipertiroidismo e tireotossicosi

L'ipertiroidismo è uno stato del metabolismo ormonale in cui vi è una quantità eccessiva di ormoni tiroidei T3-sv nel sangue. e T4-sv. L'analisi statistica caratterizza la prevalenza dell'ipertiroidismo in una popolazione del 2-3% tra le donne e dello 0,2-0,8% tra gli uomini. Le forme cliniche della sindrome dell'ipertiroidismo sono chiamate tireotossicosi, gozzo tossico diffuso e nodo ipertiroideo (ipertiroidismo nodulare).

Storia di ipertiroidismo

Nel diciannovesimo secolo prevalse il principio sindromico della caratterizzazione della malattia. Una descrizione dei segni subcompensati e scompensati nell'ipertiroidismo è stata suggerita da Flayani, Peri, Grevs, Bazedov, Gauthier, Moebius. Ad esempio, Bazedov (Germania) ha suggerito di distinguere una malattia da una combinazione di tre sintomi principali. Questa è la cosiddetta triade di Merseburg: palpitazioni (tachicardia), occhi-occhi (esoftalmo) e ingrossamento della tiroide (gozzo).

Verso la fine del XIX - inizio del XX secolo, si formò una visione dominante sull'ipertiroidismo nell'ambiente medico, che in precedenza era stato designato nosologicamente, secondo la sindrome - la malattia di Bazedov (o altrimenti la malattia di Graves), e successivamente - la tireotossicosi. Questa idea patogenetica principale era l'effetto eccessivamente attivante del sistema nervoso sull'attività ormonale della tiroide. In Russia, i sostenitori della teoria neurologica dell'ipertiroidismo erano Botkin S.P., Martynov A.V., Shervinsky V.D., Shereshevsky N.A. A quel tempo, il termine ipertiroidismo veniva usato meno frequentemente. Insieme alla tireotossicosi, un eccesso di ormoni tiroidei è stato designato come malattia di Bazedova, che è stata inclusa nell'elenco delle condizioni neurogeniche. Inoltre, quando la ghiandola è stata ingrandita, è stato utilizzato il nome: gozzo tossico diffuso.


Nella seconda metà del 20 ° secolo, con lo sviluppo della diagnostica di laboratorio, si formò una nuova ipotesi di ipotiroidismo - autoimmune, che indica una stimolazione aggressiva della tiroide con il suo sistema immunitario (anticorpi AT-rTTG). Tuttavia, la ricerca di fonti di ormoni tiroidei in eccesso ha rivelato una gamma relativamente ampia di forme eziologiche di tireotossicosi.

Classificazione dell'ipertiroidismo

La sistematizzazione delle varianti di ipertiroidismo distingue gruppi morfologici (strutturali), funzionali ed eziologici (causali) di condizioni dolorose. La varietà di cause dell'ipertiroidismo ha creato un corrispondente numero maggiore di variazioni eziologiche della malattia. Le classificazioni consentono di distinguere chiaramente tra le caratteristiche della malattia e fungono da importanti strumenti intellettuali nella diagnosi, offrendo l'opportunità di valutare la natura individuale della malattia.

Forme morfologiche di ipertiroidismo:

1. Processo tireotossico diffuso (ipertiroidismo). Questa opzione è caratterizzata dall'attività totale del tessuto ghiandolare, senza aumentarne il volume..
2. Gozzo tossico diffuso. Il rafforzamento della sua attività è diffuso in quasi tutto il ferro.
3. Nodo ipertiroideo (singolo nodo autonomo). La fonte di eccesso di ormoni tiroidei è un singolo nodo ghiandolare.
4. Ipertiroidismo nodulare (multinodale autonomo). Un eccesso di ormoni tiroidei proviene da due o più nodi.

Forme cliniche di ipertiroidismo

(dalla classificazione essenziale della "Clinica della tiroide" del Dr. A. V. Ushakov):

1. Reazione ipertiroidea. Saturazione eccessiva a breve termine dell'organismo con ormoni tiroidei dopo un recente evento stressante (malattia mentale, acuta...). In un esame del sangue, oltre a una diminuzione del TSH di 0,1 - 0,01 mU / L, il valore di T3sv. supera la norma entro un ulteriore 50% (vale a dire più della norma) o è nell'intervallo 80-100% della norma. Le frazioni totali di T4 e T3 sono spesso determinate nell'intervallo normale. Con una reazione ipertiroidea, l'AT-rTTG è generalmente normale (il superamento di questa norma non supera le 1-2 unità / l).
2. Piccolo ipertiroidismo. Un esame del sangue mostra un aumento di T3sv. più della norma entro l'80% -100% della norma, o all'interno della "doppia" norma. In questo caso, il TSH è inferiore a 0,01 mU / l e T4sv. si trova vicino al limite più grande della norma e di solito lo supera. Le frazioni comuni di T4 e T3 possono essere nella maggior parte della norma o superarla. Con piccolo ipertiroidismo, l'AT-rTTG è generalmente normale o supera la norma di non più di 5 U / L.
3. Ipertiroidismo moderato. Un esame del sangue differisce nella posizione di T3sv. Il valore di questo indicatore è di circa + 100-130% della norma della norma più alta. T4Sv. entro + 50-100% del valore normale più alto. TSH inferiore a 0,01 mU / l. Gli AT-rTTG sono generalmente determinati nella zona di 6-15 U / L (raramente fino a 20 U / L).
4. Ipertiroidismo significativo. Durante l'analisi del sangue T3sv. supera le norme dal + 130% e oltre, T4sv. - da + 100% e oltre. AT-rTTG da 16 (20) -40 U / L e un po 'di più.

Tutte le forme cliniche di ipertiroidismo (reazione ipertiroidea, piccole, moderate e significative) rappresentano il grado di stimolazione della tiroide nervosa e metabolica (catecolamina, ecc.). Caratterizzano ugualmente l'entità (gravità) della tensione dell'intera ghiandola (con un processo diffuso o gozzo) o del suo tessuto nodulare (con nodo ipertiroideo).

Nel lavoro pratico dei colleghi vengono conservate versioni vecchie e errate dell'ipertiroidismo (subclinico e manifest). Queste designazioni vengono periodicamente criticate, ma continuano ad applicarsi..

Ipertiroidismo subclinico. La condizione di un eccesso di ormoni tiroidei assimilati dall'organismo (T3sv. E T4sv. È normale), determinata dal piccolo valore di TSH (di solito inferiore a 0,1 U / L). Spesso si presenta come una forma di transizione (anche durante il trattamento).

Ipertiroidismo manifestato (aka Manifested). La forma classica di ormoni in eccesso senza T4 e T3 (più del normale), con una diminuzione del TSH (di solito inferiore a 0,05 U / L).

Forme eziologiche di ipertiroidismo:

1. Tiroidite acuta e subacuta (nella fase tireotossica). L'ipertiroidismo è associato alla distruzione del tessuto e al rilascio nel sangue di un gran numero di ormoni depositati nel tessuto ghiandolare.
2. Postpartum o in gravidanza. È associato ad effetti stressanti a seguito di carichi compensativi durante la gravidanza, il parto e il periodo postpartum.
3. Thyrotoxicosis del neonato. Natura stressante o medica.
4. Ereditato (famiglia). Succede con il parente più prossimo in relazione al sovraccarico compensativo ereditario dei sistemi di regolazione della ghiandola tiroidea in circostanze avverse chiave.
5. Indotto da radiazioni. Di solito accade con una significativa distruzione del tessuto ghiandolare da radiazioni ionizzanti.
6. Indotto da iodio. Lo stimolo per la sovrapproduzione di ormoni tiroidei è l'assunzione in eccesso di iodio.
7. Iperproduzione di TSH. Ipertiroidismo secondario, la cui essenza è associata alla produzione eccessiva di ormone stimolante la tiroide (TSH) da parte della ghiandola pituitaria. In questo caso, è probabile l'adenoma ipofisario.
8. Ipertiroidismo dell'iperproduzione non tiroidea di ormoni. Proviene da altre strutture ghiandolari, alterate e che producono ormoni tiroidei.
9. Iatrogenico (farmaco). Può essere provocato intenzionalmente o involontariamente dall'introduzione di una dose eccessiva di farmaci ormonali in conformità con la prescrizione medica.
10. Traumatico. L'ipertiroidismo è causato da un forte apporto di ormoni dalla ghiandola tiroidea durante la distruzione del suo tessuto..

Sulla base delle loro cause, si distinguono ipertiroidismo primario e secondario (terziario). Il secondario proviene dalla ghiandola pituitaria, il terziario è associato all'ipotalamo. Queste varianti di ipertiroidismo sono molto rare. Tutte le altre fonti di ipertiroidismo sono primarie.

Cause di ipertiroidismo

Sintomi di ipertiroidismo

A seconda della predominanza ereditaria dell'attività simpatica o parasimpatica nel corpo, si può osservare una manifestazione caratteristica o opposta della malattia. Pertanto, non tutti i sintomi dell'ipertiroidismo sono specifici e ancor meno..

I sintomi più caratteristici includono il calore o il calore in eccesso nel corpo (tali persone spesso ventilano la stanza e si vestono "più facilmente" al freddo), perdita di peso e perdita di peso (riducendo non solo i muscoli, ma anche il tessuto adiposo), debolezza e affaticamento, tremore (tremori) degli arti, presta attenzione anche ai pazienti.

Meno comunemente, possono comparire sintomi oculari chiamati "oftalmopatia" (letteralmente "qualche tipo di disturbo negli occhi"). Tali segni comprendono una notevole sporgenza dalle orbite dei bulbi oculari, una chiusura difettosa degli occhi per secoli, una sclera secca degli occhi o, al contrario, una lacrimazione, una sensazione di sabbia negli occhi e così via. I sintomi oculari della tireotossicosi possono essere unilaterali o possono essere osservati su entrambi i lati. A seconda del decorso individuale della malattia, l'oftalmopatia tireotossica può o meno essere reversibile..

L'ipertiroidismo può essere combinato con manifestazioni cutanee. Sono possibili un'eccessiva perdita di capelli nel cuoio capelluto e sintomi della pelle. A seconda delle circostanze individuali, questi cambiamenti possono anche avere un cambiamento reversibile o leggermente reversibile. Naturalmente, con l'ipertiroidismo, la condizione esterna del collo può essere accompagnata da un difetto estetico sotto forma di una sporgenza della ghiandola con gozzo tossico diffuso.

Complicanze dell'ipertiroidismo (tireotossicosi)

Le complicanze della tireotossicosi comprendono tutte le manifestazioni di sottocompensazione e in particolare la scompenso della malattia. Ciò è dovuto all'esaurimento della riserva di stabilità di organi e sistemi vitali che funzionano attivamente. Ad esempio, il sistema cardiovascolare. Con un sovraccarico significativo e quindi un indebolimento delle pareti muscolari del cuore e dei vasi sanguigni, si possono osservare segni di insufficiente apporto di organi con sangue (principalmente ossigeno), escrezione limitata di prodotti metabolici, iscrizione dell'ambiente interno del corpo, che può essere accompagnata da edema, insufficienza cardiaca, esaurimento, ecc. In connessione con questa circostanza, gli specialisti distinguono da tre a cinque fasi dell'ipertiroidismo, che sono più correttamente chiamati gradi.

Gradi di tireotossicosi (dal polso):

1 grado Impulso a riposo da 80 a 100 battiti. in min.

2 gradi. Impulso a riposo da 100 a 120 battiti. in min.

3 gradi. Impulso a riposo più di 120 battiti. in min.

Diagnosi di ipertiroidismo

Poiché l'ipertiroidismo è un sintomo definito in laboratorio, la diagnosi di ipertiroidismo dovrebbe, prima di tutto, essere effettuata utilizzando un esame del sangue.

È assolutamente necessario determinare la quantità di ormoni liberi da T4 e T3 insieme a TSH. Gli ormoni tiroidei indicano la quantità di sovrapproduzione o rilascio eccessivo di ormoni tiroidei nel sangue. La quantità di TSH indica la partecipazione nella ghiandola pituitaria e quindi informa solo parzialmente sulla gravità dell'ipertiroidismo.

Quando TSH è uguale a zero, il valore del laboratorio deve essere arrotondato) la quantità di T4-sv. e T3-sv. può essere eccessivamente grande o essere al livello dei limiti più grandi della norma (dati di riferimento). È dai valori degli ormoni tiroidei (principalmente privi di T3, ovvero l'ormone principale consumato) che le tattiche terapeutiche dipendono, in particolare, dallo scopo e dalla dose del farmaco tireostatico.

La quantità di tireoglobulina indicherà la natura e le caratteristiche patogenetiche dell'ipertiroidismo. Anticorpi - Anche AT-TPO e AT-TG aiuteranno in questo. Questi anticorpi servono per ripristinare l'ordine (rimuovono dalla ghiandola elementi strutturali distrutti dall'eccesso di attività - cellule e formazioni extracellulari e preservano le cellule della tiroide impoverite).

Gli anticorpi diretti contro i recettori del TSH (AT-rTTG) sono coinvolti in compiti regolatori. Il laboratorio rileva solo una miscela di varietà bloccanti, neutre e stimolanti di AT-rTTG. Nell'ipertiroidismo, accompagnato da segni di tireotossicosi, le cellule immunitarie (linfociti) secernono il blocco dell'AT-rTTG, limitando l'attivazione della ghiandola tiroidea. Pertanto, come recupero nel processo di trattamento adeguato, la quantità di AT-rTTG nel sangue diminuisce.

Ipertiroidismo causato da adenoma ipofisario che secerne eccessivamente il TSH richiede una valutazione della ghiandola pituitaria mediante TC e / o risonanza magnetica del cervello.

La scintigrafia tiroidea non è indicata per processi diffusi, come gozzo tossico diffuso. Questo studio è necessario sotto l'ipotesi diagnostica dell'ipertiroidismo nodulare, un processo causato da un eccesso di ormoni della ghiandola tiroidea. L'indicazione per la scintigrafia si basa sui risultati degli ultrasuoni.

L'ecografia è inclusa nel minimo obbligatorio per diagnosticare lo stato della ghiandola tiroidea, indipendentemente dalla malattia, incluso l'ipertiroidismo.

Trattamento per ipertiroidismo

Il processo di trattamento dipende dalla comprensione del meccanismo di sviluppo della malattia da parte degli specialisti. A seguito dell'ipotesi "Su una stimolazione aggressiva poco chiara (per eziologia) della ghiandola tiroidea con anticorpi (AT-rTTG)", si pratica per bloccare la formazione di ormoni da parte della ghiandola somministrando farmaci tireostatici (tirosolo, propitsil, merkazolil, ecc.). Questa ipotesi è significativamente comune in Europa occidentale, Nord America e Russia. In conformità con esso, in assenza di miglioramento dopo 1,5-2 anni, si raccomanda di rimuovere la ghiandola operativamente o di distruggere le sue cellule con iodio radioattivo.

Nella clinica della tiroide, il dott. A.V. Ushakova applica un trattamento basato su un'altra conoscenza teorica - "Stimolazione biologicamente regolare della ghiandola tiroidea da parte del sistema nervoso autonomo periferico". Questa teoria è nota in Russia dal tempo di S.P. Botkin, è stato usato con successo nel trattamento della malattia di Basedova da generazioni successive di importanti clinici russi (N.A. Shereshevsky, A.S. Speransky...) e attualmente consente ai pazienti di guarire efficacemente con ipertiroidismo. Si basa sulla sedazione di un sistema nervoso autonomo segmentario che regola l'attività della ghiandola tiroidea. Questa pratica è più efficace per gozzo tossico diffuso. Esempi di recupero sono presentati qui..

Previsioni di recupero

Trattamento dell'ipertiroidismo nella clinica della ghiandola tiroidea

Nella nostra clinica, viene utilizzata una tecnica di restauro della tiroide (non chirurgica). La base del trattamento utilizzato si concentra sulla base della malattia. Man mano che procede il processo di guarigione, l'attivazione eccessiva della tiroide si riduce. A causa della rigenerazione, il tessuto ghiandolare viene gradualmente aggiornato. Il sistema immunitario rimuove gli elementi di tessuto distrutti. In caso di utilizzo dell'agente tireostatico prima del trattamento nella nostra clinica, in conformità con il successivo miglioramento, la dose viene gradualmente ridotta e il farmaco viene annullato. Il recupero è confermato da test di laboratorio (normalizzando TSH, ottimizzando T4sv. E T3sv. E anticorpi AT-TPO, AT-TG e AT-rTTG) e hardware basato sull'ecografia della ghiandola tiroidea. La clinica utilizza un trattamento scientificamente provato, privo di droghe, altamente efficace e innocuo: la fototerapia.

Tireotossicosi della ghiandola tiroidea: cause, sintomi, trattamento

In questo articolo imparerai:

Con un eccesso di ormoni tiroidei, la tireotossicosi si sviluppa nel corpo. I sintomi nelle donne comprendono i cosiddetti segni classici di iperattività tiroidea e disturbi dell'area genitale (interruzione del ciclo, infertilità, aborto spontaneo).

Le cause

La tireotossicosi, contrariamente alla credenza popolare, non può essere definita una malattia. Al contrario, alcune malattie lo causano. La tireotossicosi è un insieme di sintomi che si verificano a causa di un eccesso di ormoni tiroidei nel sangue. Si differenzia dall'ipertiroidismo in quanto la concentrazione di ormoni tiroidei (tiroide) è più elevata e i sintomi sono più luminosi.

Le cause della tireotossicosi sono generalmente divise in tre gruppi:

  • Sintesi accelerata di ormoni nella ghiandola tiroidea. Questo motivo è il più comune, specialmente nel caso della malattia di Graves-Bazedov, quando la ghiandola viene stimolata non dal TSH (ormone stimolante la tiroide), come dovrebbe essere, ma da anticorpi simili ad esso nella struttura chimica. L'adenoma ipofisario, al contrario, sintetizza un TSH completamente reale, ma in eccesso. Il gozzo tossico nodulare è in qualche modo meno comune e, in questo caso, i nodi della ghiandola tiroidea lavorano molto attivamente, senza percepire i segnali del corpo. Una situazione simile con i tumori che producono l'ormone tiroideo.
  • Sintesi di ormoni al di fuori della ghiandola tiroidea. Il tumore sopra descritto può metastatizzare e sintetizzare gli ormoni in qualsiasi parte del corpo. Il teratoma ovarico è anche in grado di secernere gli ormoni tiroidei e causare la tireotossicosi.
  • La tireotossicosi, non associata ad una maggiore secrezione di ormoni tiroidei. È implicito l'introduzione di questi ormoni dall'esterno con farmaci in caso di mancata corrispondenza della dose prescritta alle esigenze del corpo. Succede in persone completamente sane che assumono ormoni tiroidei, ad esempio, per perdere peso.

Sintomi

Se descrivi le manifestazioni della tireotossicosi dall'alto verso il basso, ottieni un'immagine molto caratteristica di una persona con questa sindrome.

  1. I primi ad attirare l'attenzione sono gli occhi. Con un eccesso di ormoni tiroidei, sono spalancati e "sporgenti", una persona batte le palpebre raramente, facendo diventare gli occhi rossi e lacrimosi, il che aumenta la probabilità di congiuntivite. I capelli sono sottili, fragili e cadono. Il viso appare arrossato, potrebbero esserci gocce di sudore sulla fronte (aumenta la produzione di calore nel corpo), la pelle è calda.
  2. Il discorso negli esseri umani con tireotossicosi è veloce, le espressioni del viso e i gesti sono espressivi, le mani tremano. Anche il personaggio cambia: appare l'irritabilità, l'irascibilità, una persona poi ride, poi piange. L'umore con un eccesso di ormoni tiroidei cambia rapidamente, come in un bambino.
  3. Il collo è spesso, ma non con tutte le malattie, ispessito. A volte è possibile distinguere approssimativamente i contorni di una ghiandola tiroidea allargata o un nodo grande. Una ghiandola ingrossata può comprimere la trachea, rendendo difficile la respirazione. I tumori maligni della ghiandola germogliano causando danni alla trachea, alla laringe e all'esofago, causando anche raucedine o perdita della voce, compromissione e, in futuro, incapacità di deglutire.
  4. Di particolare nota sono il cuore e i vasi sanguigni. Gli ormoni tiroidei accelerano il battito cardiaco, a causa del quale la pressione aumenta, aumentando ulteriormente il carico sul cuore. È irto di infarto, ictus. Spesso la tireotossicosi diventa un impulso per la comparsa di fibrillazione atriale.
  5. L'effetto di quantità eccessive di ormoni nei polmoni è di accelerare la respirazione. Forse questo è l'unico sintomo che non minaccia nulla di pericoloso.
  6. L'intestino con un eccesso di ormoni tiroidei accelera i suoi movimenti peristaltici, normalmente progettati per spingere in avanti le masse alimentari. Con la tireotossicosi, la peristalsi è così attiva che si sviluppa la diarrea. Tuttavia, la cosa più pericolosa è che il cibo non ha il tempo di digerire e assorbire correttamente e una persona perde peso. Ciò è particolarmente negativo, perché con la tireotossicosi, il metabolismo viene accelerato e molta più energia viene spesa per il semplice mantenimento della vita. La cachessia può svilupparsi - esaurimento estremamente grave, una condizione potenzialmente fatale..
  7. Con un aumento prolungato del livello degli ormoni tiroidei, la struttura ossea viene distrutta, si sviluppa l'osteoporosi. Questo è irto di cosiddette fratture spontanee, che possono essere causate da lievi ferite e da una guarigione estremamente scarsa..
  8. Nelle donne, a causa di un eccesso prolungato di ormoni tiroidei, la regolarità delle mestruazioni è disturbata, la libido diminuisce, si sviluppa l'infertilità.

La gravità del decorso clinico della tireotossicosi

GravitàSintomi
1 gradoIperattività. Sudorazione. Frequenza cardiaca fino a 100 battiti / min. Perdita fino al 15% del peso corporeo (3-5 kg). Non ci sono sintomi agli occhi. Disabilità salvata.
2 gradiFrequenza cardiaca fino a 120 battiti / min. Perdita fino al 20% del peso corporeo (8-10 kg). Debolezza, sudorazione, tremori. Aumento simultaneo della pressione sistolica e inferiore diastolica. Disabilità ridotta.
3 gradiFrequenza cardiaca fino a 140 battiti / min. Perdita di peso superiore al 50% (cachessia). Fibrillazione atriale. Disabilità persa.

Thyrotoxicosis e gravidanza

Di norma, la gravidanza con tireotossicosi termina prematuramente a causa di aborto spontaneo, aborto spontaneo, nascita di un bambino prematuro.

La seconda complicazione della gravidanza con tireotossicosi è la gestosi precoce. A volte è così difficile e difficile trattare che trasportare un bambino sia impossibile e irto di morte di entrambi. In questo caso, la gravidanza deve essere interrotta. Tuttavia, la preeclampsia è una forma grave di tireotossicosi, che è rara a causa della disponibilità generale delle cure mediche..

Il parto in donne con patologia tiroidea accompagnato da tireotossicosi, di norma, è normale, tuttavia, vi è una certa accelerazione del travaglio. In primiparas, questo processo è ridotto a 10 ore.

Nel primo giorno dopo la nascita, la tireotossicosi è spesso amplificata, che è irta di una crisi tireotossica. In questo caso, la pressione aumenta molto, il che provoca sanguinamento dall'utero. A volte una crisi tireotossica è accompagnata da delirio, forte eccitazione motoria nella madre, tuttavia, un aumento della pressione è più pericoloso. Anche le donne sfuggite all'esacerbazione della tireotossicosi hanno pochissimo, se non tutto, latte.

Il trattamento della tireotossicosi di solito comporta l'assunzione di sostanze nocive sia per il feto che per il bambino già nato, quindi di solito una donna pianifica una gravidanza e controlla la sua salute in anticipo.

Diagnosi, trattamento

La tireotossicosi è una sindrome, solo una combinazione di sintomi che non si sviluppano sempre a causa della patologia della ghiandola tiroidea. Per iniziare un trattamento competente, è necessario identificare la malattia. Per questo, viene utilizzata un'analisi di tre ormoni principali: T3, T4 e TSH, nonché gli anticorpi antitiroidei. L'ecografia è molto istruttiva, in particolare con la puntura, quando un piccolo pezzo di ghiandola tiroidea o la sua formazione viene presa per esame al microscopio. Le forature formano almeno 1 cm di diametro. La puntura è il modo migliore per scoprire la natura dell'educazione: cancro, cisti, tumore benigno, ecc..

Tuttavia, il trattamento della tireotossicosi in varie malattie ha ancora caratteristiche comuni. Questa è una terapia sindromica e sintomatica..

    1. Il più pericoloso con la tireotossicosi è la pressione. I beta-bloccanti non solo lo riducono rallentando il battito cardiaco, ma riducono anche i tremori (tremori alle mani) e l'eccitazione. A dosi elevate, questi farmaci (specialmente il propranololo) riducono la quantità di T3 che è più attiva di T4. Ciò riduce leggermente l'attività della tireotossicosi e migliora l'azione dei farmaci antitiroidei che sopprimono la ghiandola tiroidea..
    2. I glicosidi cardiaci per la tireotossicosi sono necessari in caso di insufficienza cardiaca cronica.
    3. Un componente importante del trattamento è la prevenzione della cachessia. Con una significativa perdita di peso o per evitarla, si consigliano alimenti ipercalorici e facilmente digeribili. Se la diarrea è molto forte, che si verifica solo con forme gravi di tireotossicosi, viene utilizzata la loperamide che inibisce la peristalsi.
    4. L'infertilità femminile con un eccesso di ormoni tiroidei viene trattata solo normalizzando il loro livello. Dopo la cura, il ciclo mestruale viene ripristinato gradualmente.
    5. Gli occhi asciutti, che possono portare alla congiuntivite, sono trattati con una lacrima artificiale. In casi estremi, il liquido per lenti a contatto è adatto, tuttavia è meglio abbandonarli temporaneamente e passare agli occhiali. Se la congiuntivite si sviluppa ancora, vengono prescritte gocce antinfiammatorie, a volte anche con corticosteroidi nella composizione.

tireotossicosi

La tireotossicosi è una condizione patologica causata da un aumento del livello di ormoni (triiodotironina, tiroxina) della ghiandola tiroidea, che provocano intossicazione del corpo. Il termine ipertiroidismo è anche usato per indicare questa condizione..

Tireotossicosi: informazioni generali sulla malattia

Con ipertiroidismo, un eccesso di ormoni tiroidei entra nel sangue e nei tessuti del corpo, il che porta alla separazione dei tessuti e alla fosforilazione ossidativa. La tireotossicosi porta inevitabilmente a una violazione del metabolismo energetico nel corpo. Di conseguenza, il calore in eccesso viene generato nel corpo, la quantità di energia accumulata dall'ATP diminuisce. Il rifornimento di energia si verifica a causa dell'accelerazione di tutti i processi metabolici nel corpo.

L'eccesso di ormoni tiroidei nel corpo porta all'interruzione di molti processi, influenzando lo stato del sistema nervoso, la funzione cardiaca, la funzione visiva, le funzioni del sistema muscoloscheletrico, del tratto gastrointestinale e del sistema riproduttivo. Si ritiene che la disfunzione della ghiandola tiroidea non porti a gravi conseguenze con un'adeguata correzione medica della condizione. In assenza di un trattamento adeguato della tireotossicosi, possono svilupparsi le seguenti complicanze:

  • Oftalmopatia infiltrativa;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Varie forme di aritmie;
  • La crisi tireotossica è una grave condizione in cui si osservano crescite di manifestazioni simili a valanghe a causa di forti aumenti della concentrazione di ormoni tiroidei nel sangue.

A seconda del livello di insorgenza e sviluppo del disturbo, si distingue la tireotossicosi dei seguenti tipi:

  • Primaria: si sviluppa una violazione nella ghiandola tiroidea;
  • Secondario: si sviluppa una violazione nella ghiandola pituitaria;
  • Terziario: si verifica una violazione nell'ipotalamo.

I principali fattori di rischio per lo sviluppo della tireotossicosi nel corpo:

  • Una storia familiare gravata;
  • Genere
  • Carenza cronica di assunzione di iodio con il cibo;
  • Malattie autoimmuni;
  • Forme croniche di stress.

Il decorso della tireotossicosi è caratterizzato da fattori sessuali e legati all'età. Negli uomini con tireotossicosi, si osserva più spesso lo sviluppo dell'oftalmopatia infiltrativa, negli anziani la tireotossicosi è spesso accompagnata da una violazione del ritmo cardiaco, cambiamenti caratteristici della psiche. Nell'infanzia, l'ipertiroidismo è caratterizzato da manifestazioni nevrotiche..

Tireotossicosi: cause della malattia

Con la tireotossicosi, le cause della disfunzione tiroidea possono essere:

  • Il gozzo tossico diffuso, anche la malattia di Bazedov, è una malattia autoimmune che è la causa più comune di tireotossicosi;
  • Gozzo nodulare tossico o adenoma tiroideo tossico (malattia di Plummer) - una neoplasia benigna che produce autonomamente ormoni tiroidei;
  • Tiroidite subacuta - infiammazione diffusa o focale della ghiandola tiroidea;
  • Somministrazione incontrollata di farmaci contenenti ormoni tiroidei;
  • Contenuto eccessivo o consumo di iodio da parte dell'organismo;
  • I teratomi ovarici sono un tipo speciale di neoplasie tumorali formate da gonociti;
  • Tumori ipofisari con aumento della secrezione dell'ormone stimolante la tiroide.

Con la tireotossicosi, le cause dello sviluppo del disturbo sono estremamente importanti, poiché il trattamento della condizione dovrebbe mirare non solo a normalizzare il livello di ormoni nel corpo, ma anche a eliminare le cause dell'eccessiva produzione di ormoni da parte della ghiandola tiroidea. Per stabilire le cause dello sviluppo dell'ipertiroidismo, il paziente ha bisogno di un esame completo. Con la tireotossicosi, le cause della disfunzione tiroidea determinano il trattamento e la prevenzione delle recidive successive.

Tireotossicosi: sintomi della malattia

A seconda della gravità del complesso sintomatico, la tireotossicosi è caratterizzata da forme lievi, moderate e gravi. Con la tireotossicosi, i sintomi che indicano una compromissione della funzionalità tiroidea possono includere:

  • Una forte perdita di peso con una dieta e una dieta invariate, accompagnata da un buon appetito;
  • Brividi, febbre, sensazione di sbalzi di temperatura nel corpo;
  • Diminuzione del desiderio sessuale;
  • Violazione dei cicli mestruali nelle donne fino alla completa cessazione del sanguinamento periodico;
  • Disturbi del ritmo cardiaco, manifestati da palpitazioni cardiache a riposo;
  • Tremore, tremore agli arti;
  • Aumento della sudorazione;
  • Ansia, irrequietezza, disturbi del sonno (dall'insonnia all'aumentata sonnolenza);
  • Disturbi gastrointestinali, manifestati da vomito, diarrea frequente e costipazione;
  • Affaticamento, depressione, stress, affaticamento psicologico;
  • Memoria alterata, concentrazione dell'attenzione;
  • Insufficienza visiva, sviluppo di smalto per gli occhi.

Con la tireotossicosi, il paziente rompe il solito ritmo della vita. I sintomi di una maggiore stanchezza compaiono anche dopo un lungo periodo di riposo, instabilità emotiva, pianto, ansia. Nuove fobie stanno travolgendo la persona, a causa di disturbi metabolici, si osserva spesso l'anoressia. Con la tireotossicosi, i sintomi possono anche manifestarsi come debolezza muscolare (miopatia tireotossica). Si sviluppa l'esaurimento generale del corpo. Con un trattamento inadeguato o nessun trattamento, la tireotossicosi può essere fatale.

Thyrotoxicosis: trattamento, raccomandazioni di dottori

Con la tireotossicosi, il trattamento prevede un approccio integrato, tenendo conto delle cause dello sviluppo del disturbo, del complesso sintomatico e delle condizioni generali del paziente. Il trattamento deve avvenire contemporaneamente a più livelli: insieme alla correzione dello sfondo ormonale, all'eliminazione delle cause dello sviluppo di intossicazione ormonale, il paziente deve ricevere una terapia riparativa.

Con la tireotossicosi, il trattamento prevede:

  • Metodi conservativi per il trattamento della tireotossicosi: i metodi conservativi si basano su farmaci tirostatici usati per sopprimere l'iperfunzione tiroidea. La terapia farmacologica richiede un'attenzione speciale nel prendere farmaci per evitare ricadute. La terapia farmacologica può normalizzare le funzioni dell'ipotalamo, del sistema nervoso centrale o compensarle;
  • Le tecniche radicali comportano un intervento chirurgico. Con la tireotossicosi, il trattamento con metodi radicali viene utilizzato con l'inefficacia della correzione farmacologica, i sospetti di neoplasie maligne, con una disposizione retrosternale del gozzo, con un significativo aumento della ghiandola tiroidea;
  • Il metodo radioattivo prevede la somministrazione di farmaci contenenti iodio radioattivo. Con la tireotossicosi, il trattamento con iodio radioattivo è efficace e sicuro. Lo iodio si accumula nelle cellule della ghiandola tiroidea, che porta alla loro morte e sostituzione con il tessuto connettivo. La tecnica consente di ridurre rapidamente la manifestazione del complesso sintomatico. Il rischio principale nel trattamento con iodio radioattivo è una soppressione completa della funzione tiroidea, che richiede una terapia ormonale sostitutiva per tutta la vita.

Tireotossicosi della ghiandola tiroidea: cos'è e come trattarla?

La tireotossicosi - un processo che si verifica nel corpo umano a causa di un persistente aumento del numero di ormoni tiroidei.

Nella pratica medica viene utilizzato anche il sinonimo "ipertiroidismo", che significa un aumento della funzione tiroidea. Tuttavia, quest'ultimo può verificarsi anche in condizioni quotidiane, ad esempio nelle donne durante la gravidanza, quindi è il termine "tireotossicosi" che rivela in modo più completo il significato della malattia (intossicazione con ormoni tiroidei e altrimenti - avvelenamento).

La tireotossicosi è una patologia, ma l'opposto è l'ipotiroidismo. Il punto è che con un basso contenuto di ormoni tiroidei, la velocità di tutti i processi che funzionano nel corpo umano diminuisce e con la tireotossicosi è il contrario: il metabolismo è più attivo con la massima attività.

Cos'è?

La tireotossicosi della ghiandola tiroidea è un'eccessiva formazione di ormoni causata da un malfunzionamento del sistema endocrino. La malattia significa letteralmente intossicazione del corpo con ormoni tiroidei. La sindrome può svilupparsi a seguito di alterato funzionamento dell'ipofisi o della tiroide. Con questo stato del corpo, tutti i processi metabolici nel corpo sono significativamente accelerati (in particolare, il metabolismo) e gli organi lavorano in modalità estrema con un carico maggiore, che influisce negativamente non solo su di essi, ma anche sullo stato generale di salute.

Il meccanismo di sviluppo della tireotossicosi

Gli ormoni tiroidei prodotti dalla ghiandola tiroidea differiscono in presenza o assenza di un ulteriore atomo di iodio nella molecola. Fino all'80% della loro quantità totale entra nel flusso sanguigno sotto forma di tiroxina, che ha un'attività relativamente bassa ed è essenzialmente un proormone. Prima di agire sulle cellule degli organi bersaglio, che sono quasi tutti i tessuti del corpo, la tiroxina si trasforma in una forma biologicamente attiva: la triiodotironina.

In condizioni normali (cioè senza tireotossicosi), entrambi gli ormoni tiroidei hanno un effetto stimolante sulla crescita dei tessuti, sulla loro differenziazione, nonché sul normale sviluppo del corpo nel suo complesso. Inoltre, essi:

  1. Aumentare la pressione sanguigna sistemica;
  2. Accelerare il flusso dei processi mentali;
  3. Aumentare il livello di energia mentale;
  4. Migliorare l'attività motoria;
  5. Aumentare la glicemia;
  6. Inibiscono la sintesi del glicogeno nel fegato e nei muscoli scheletrici;
  7. Stimolare l'attività degli elementi chiave della glicolisi, ecc..

La carenza di tiroxina e triiodotironina provoca lo sviluppo di un bilancio azotato positivo e la loro aumento della concentrazione ha un effetto catabolico sul metabolismo delle proteine, contribuisce al loro decadimento aumentato e all'inibizione della sintesi. Di conseguenza, una persona sviluppa un bilancio azotato negativo e la tireotossicosi.

Le cause

Le cause più comuni di tossicosi tiroidea sono:

  • gozzo tossico diffuso (morbo di Bazedov, morbo di Graves). La percentuale di questa malattia nella struttura della tireotossicosi rappresenta fino all'80% di tutti i casi. In questa condizione, nel corpo si formano anticorpi specifici che si attaccano alle cellule della ghiandola tiroidea e sono percepiti da loro come ormoni stimolanti la tiroide (un inganno così insidioso). Di conseguenza, le cellule tiroidee producono intensamente tiroxina e triiodotironina, credendo erroneamente che si sia verificata una carenza. La ghiandola tiroidea in questo caso aumenta notevolmente di dimensioni;
  • gozzo tossico nodulare (morbo di Plummer). Con questa malattia, non l'intera ghiandola tiroidea, ma solo le sue singole sezioni (sotto forma di nodi) producono più attivamente gli ormoni tiroidei. Più comune negli anziani;
  • tiroidite autoimmune (tiroidite di Hashimoto) o tiroidite subacuta (infiammazione virale della tiroide). In queste condizioni, la quantità di ormoni tiroidei prodotti non differisce dalla norma e un aumento del loro contenuto nel sangue si verifica a seguito della distruzione delle cellule tiroidee e dell'ingresso del loro contenuto (cioè degli ormoni creati) nel sangue. Queste malattie portano a lievi forme di tireotossicosi rispetto al gozzo tossico diffuso;
  • Assunzione eccessiva di ormoni tiroidei artificiali dall'esterno. Questa situazione si presenta nel trattamento dell'ipotiroidismo con L-tiroxina, quando la sua dose non è controllata dai test ormonali. Questa è la cosiddetta tireotossicosi artificiale. Ci sono anche casi di utilizzo della tiroxina come mezzo per perdere peso, il che è illegale e può anche portare a ipertiroidismo artificiale;
  • assunzione eccessiva di iodio nel corpo. Questa è una causa abbastanza rara di tireotossicosi, ma non può essere scontata. La fonte di iodio può essere non solo cibo, ma anche farmaci, ad esempio l'amiodarone (un farmaco antiaritmico, spesso usato per i disturbi del ritmo cardiaco);
  • adenomi tiroidei;
  • tumori ipofisari con aumento della produzione di ormone stimolante la tiroide;
  • tumori ovarici che possono anche produrre ormoni tiroidei (ad es. struma ovarica).

Classificazione

Si distinguono tre gradi di tireotossicosi a seconda della gravità del decorso della malattia:

  • 1 grado (lieve) - non esiste un quadro clinico pronunciato, il paziente consulta uno specialista principalmente con lamentele per malfunzionamenti del sistema nervoso (irritabilità, insonnia, nevrosi, mal di testa);
  • 2 gradi (moderato) - il peso corporeo del paziente sta rapidamente diminuendo, la perdita di peso può raggiungere più di 10 kg al mese, inoltre, mancanza di respiro, battito cardiaco accelerato;
  • Grado 3 (forma grave): si osservano logoramento del paziente, disturbi nel funzionamento degli organi vitali, segni di intossicazione generale.

Si distingue un'altra forma di malattia: la tireotossicosi subclinica, in questo caso il paziente non ha manifestazioni cliniche della patologia, tuttavia, gli esami del sangue mostrano un eccesso di ormoni tiroidei nel corpo.

In assenza di una diagnosi tempestiva e di un intervento medico, questa forma di malattia porta a una violazione del ritmo cardiaco, insonnia, sviluppo di nevrosi, blocco delle vene da coaguli di sangue, tremore delle estremità.

Sintomi di tireotossicosi

Se consideriamo una condizione patologica come la tireotossicosi, i suoi sintomi dipenderanno da molti fattori, tra cui la durata di questa condizione, la sua gravità e persino il genere del paziente. Le donne soffrono di sintomi di tireotossicosi molte volte più spesso degli uomini e la maggior parte dei nuovi casi di malattia si verificano durante periodi di bruschi cambiamenti ormonali nel corpo - pubertà, gravidanza e ripristino del corpo dopo il parto, il tempo di estinzione della funzione riproduttiva.

Se una persona sviluppa la tireotossicosi - i sintomi di questa condizione appaiono come segue:

  • un brusco cambiamento nel peso corporeo che si verifica sullo sfondo della nutrizione abituale e del livello di attività fisica. Ecco perché gli endocrinologi affermano che con una rapida perdita di peso, è necessario escludere il paziente non solo dal diabete, ma anche da condizioni accompagnate da un'alta concentrazione di ormoni tiroidei;
  • aumento della sudorazione, che non può essere spiegato da condizioni ambientali o carichi;
  • sensazione di calore in tutte le parti del corpo - in una persona con tireotossicosi, la temperatura corporea è davvero più alta rispetto al suo pari sano, perché gli ormoni tiroidei, insieme all'interferone, sono sostanze che aiutano il corpo a combattere eventuali malattie infettive;
  • palpitazioni cardiache e tachicardia non possono essere associate a nutrizione, attività fisica, malattie esistenti dei sistemi cardiovascolare ed ematopoietico;
  • la comparsa di mani, gambe e tutto il corpo tremanti - il tremore che ne risulta non può essere spiegato dall'aterosclerosi dei vasi cerebrali e dalle lesioni organiche del sistema nervoso;
  • affaticamento: il corpo semplicemente non ha abbastanza energia per svolgere le sue normali funzioni;
  • eccitazione nervosa e labilità (rapida variabilità) dell'umore: ecco come si manifesta l'effetto negativo diretto degli ormoni tiroidei sulle cellule del sistema nervoso (la corteccia e le strutture subcorticali del cervello);
  • cambiamenti nella concentrazione, distrazione, alterazione dei processi di memoria che non possono essere spiegati da lesioni aterosclerotiche dei vasi cerebrali;
  • instabilità delle feci - rimuovendo più della quantità richiesta di liquido, il corpo sta cercando di "liberarsi" degli ormoni tiroidei "extra" (la tiroxina e la tironina sono facilmente solubili in acqua);
  • irregolarità mestruali nelle donne - con un eccesso significativo del livello degli ormoni tiroidei nel siero del sangue dagli indicatori della norma di età, è possibile lo sviluppo di amenorrea, che è tutt'altro che sempre reversibile anche con il trattamento tempestivo della tireotossicosi;
  • un cambiamento (forte riduzione) del desiderio sessuale negli uomini - alte concentrazioni di tiroxina e tironina inibiscono la produzione di testosterone nel corpo.

Ci sono anche manifestazioni esterne di tireotossicosi, che il paziente stesso oi suoi parenti non sempre notano, incontrandolo costantemente, ma si notano agli occhi di un medico esperto di qualsiasi specialità, specialmente un endocrinologo. Tali sintomi includono il rilevamento del gozzo e un aumento del volume del collo (i colletti dei vestiti che indossa sono diventati angusti da molto tempo), gonfiore di una certa parte del collo, compromissione della deglutizione e della respirazione (se la tireotossicosi è causata da processi patologici accompagnati da una notevole crescita della ghiandola tiroidea).

Molto spesso, il primo segno che induce il medico a pensare alla possibilità di tireotossicosi nel paziente è la comparsa di esoftalmo - protrusione dell'occhio dall'orbita del cranio e il suo grado dipende sia dal livello degli ormoni tiroidei nel siero del sangue che dalla durata della malattia. Inoltre, i pazienti stessi affermano di aver iniziato a battere le palpebre molto meno frequentemente, il che è spiegato da una diminuzione della sensibilità della cornea agli stimoli esterni e prima o poi porta allo sviluppo di cheratite e congiuntivite. A causa dell'esoftalmo, la disposizione degli assi dei bulbi oculari cambia, quindi i pazienti lamentano che è molto difficile per loro esaminare oggetti abbastanza vicini all'occhio.

Un alto livello di ormoni tiroidei influisce negativamente sullo stato del sistema cardiovascolare del paziente - spesso si sviluppa la distrofia miocardica, le cui manifestazioni principali sono aritmie resistenti alla terapia standard per tali condizioni e non sono determinate dalla natura del dolore nell'area del cuore. Ecco perché i pazienti che soffrono di malattie cardiache che hanno un rischio di tireotossicosi necessitano di una consultazione tempestiva da parte di un endocrinologo e una determinazione di laboratorio obbligatoria del livello di ormoni tiroidei.

A seconda della gravità dei sintomi della tireotossicosi in un singolo paziente, si distingue una forma lieve di questa condizione patologica, moderata e grave - non il livello degli ormoni tiroidei nel siero del sangue, ma la gravità dei sintomi clinici.

Tireotossicosi nei bambini

In genere, la tireotossicosi si trova nei bambini nati da donne che soffrono di questa malattia in passato o che la hanno nel presente. Nello sviluppo della tireotossicosi nei neonati, un ruolo specifico viene assegnato allo stimolatore della tiroide attivo e ad altri anticorpi stimolanti della tiroide, che vengono spesso rilevati nel sangue della madre e del bambino e attraversano la barriera placentare.

In genere, dopo sei o dodici settimane dalla nascita, la tireotossicosi nei neonati scompare, ma in casi eccezionali rimane e continua per molti anni, accompagnata da un tipico quadro clinico di gozzo tossico diffuso. I bambini con tireotossicosi (di solito maschi) di solito nascono prematuramente. La caratteristica distintiva più caratteristica di tali bambini è una fronte convessa sporgente, molti bambini hanno una ghiandola tiroidea allargata, la loro temperatura corporea è leggermente elevata. Sullo sfondo di un aumento del metabolismo, si osserva un scarso aumento del peso corporeo, si osservano diarrea, vomito, sudorazione, ansia, eccitabilità, esoftalmo. Possono anche essere osservati i seguenti sintomi: ingrossamento della milza e del fegato, palpitazioni, ittero, diminuzione della respirazione, trombocitopenia, aritmia, espansione dei bordi del cuore, sviluppo eccessivo del tessuto linfoide ed edema.

Un esame radiografico dello scheletro mostra chiaramente la craniostenosi e lo sviluppo accelerato del sistema scheletrico. Nel sangue si osserva una concentrazione molto bassa o una completa assenza di ormone stimolante la tiroide, con un aumento del contenuto di ormoni tiroidei

complicazioni

Se non trattato o in grave tireotossicosi, esiste il rischio di complicanze. Molto spesso, questa crisi tireotossica, di norma, si verifica con gravi malattie concomitanti o malattia di Bazedova non trattata. Con una crisi tireotossica, i segni di ipertiroidismo si intensificano bruscamente, i sintomi peggiorano e i disturbi nel lavoro di altri organi si sviluppano rapidamente.

Sintomi di crisi tireotossica:

  1. aumento della pressione sanguigna;
  2. stato eccitato;
  3. diminuzione della produzione di urina, successivamente anuria;
  4. nausea, vomito indomabile, diarrea;
  5. essiccazione delle mucose;
  6. tremore;
  7. iperemia, gonfiore del viso;
  8. aumento della temperatura corporea fino a 40 °;
  9. confusione, allucinazioni, compromissione della coordinazione dei movimenti;
  10. svenimenti.

Più spesso si verificano complicanze nelle donne, nel 70% dei casi, la crisi si sviluppa in forma acuta grave.

Trattamento di tossicosi tiroidea

Con la tireotossicosi, il trattamento prevede un approccio integrato, tenendo conto delle cause dello sviluppo del disturbo, del complesso sintomatico e delle condizioni generali del paziente. Il trattamento deve avvenire contemporaneamente a più livelli: insieme alla correzione dello sfondo ormonale, all'eliminazione delle cause dello sviluppo di intossicazione ormonale, il paziente deve ricevere una terapia riparativa.

Con la tireotossicosi, il trattamento prevede:

  • Metodi conservativi per il trattamento della tireotossicosi: i metodi conservativi si basano su farmaci tirostatici usati per sopprimere l'iperfunzione tiroidea. La terapia farmacologica richiede un'attenzione speciale nel prendere farmaci per evitare ricadute. La terapia farmacologica può normalizzare le funzioni dell'ipotalamo, del sistema nervoso centrale o compensarle;
  • Le tecniche radicali comportano un intervento chirurgico. Con la tireotossicosi, il trattamento con metodi radicali viene utilizzato con l'inefficacia della correzione farmacologica, i sospetti di neoplasie maligne, con una disposizione retrosternale del gozzo, con un significativo aumento della ghiandola tiroidea;
  • Il metodo radioattivo prevede la somministrazione di farmaci contenenti iodio radioattivo. Con la tireotossicosi, il trattamento con iodio radioattivo è efficace e sicuro. Lo iodio si accumula nelle cellule della ghiandola tiroidea, che porta alla loro morte e sostituzione con il tessuto connettivo. La tecnica consente di ridurre rapidamente la manifestazione del complesso sintomatico. Il rischio principale nel trattamento con iodio radioattivo è una soppressione completa della funzione tiroidea, che richiede una terapia ormonale sostitutiva per tutta la vita.

Rimedi popolari

Il trattamento della ghiandola tiroidea con rimedi popolari può iniziare solo dopo che la diagnosi è stata effettuata con precisione, la causa di aumento della secrezione dell'ormone è stata identificata. Inoltre, prima di utilizzare qualsiasi prescrizione, è necessario ottenere l'autorizzazione del proprio medico.

Rimedi popolari per normalizzare la ghiandola tiroidea:

  • brodo di valeriana. Si consiglia di assumere questo rimedio popolare tre volte al giorno. Aiuta efficacemente a normalizzare il funzionamento della ghiandola;
  • barbabietola. Si consiglia di usarlo crudo ogni giorno. La verdura contiene molto iodio, che è un elemento importante per il normale funzionamento della ghiandola tiroidea;
  • tintura di biancospino. Utilizzare questo rimedio popolare è consentito non più di 3 settimane, dopo di che viene effettuata una pausa per 2 settimane;
  • rosa canina. Un eccellente rimedio popolare che aiuta a stabilizzare la ghiandola. I cinorrodi possono essere assunti in qualsiasi forma.

Consultazione di tireotossicosi

  • Domanda: quando si tratta con tireostatici, con quale frequenza vengono effettuati studi ormonali?

Risposta: Se viene eseguito un ciclo di trattamento farmacologico della tireotossicosi, il primo studio sugli ormoni tiroidei (T3 libero, T4 libero) dopo l'inizio della terapia tiroostatica deve essere eseguito un mese dopo l'inizio della terapia. Inoltre, sullo sfondo di una diminuzione della dose di tireostatici, uno studio dovrebbe essere eseguito più volte con un intervallo di 1 mese. Lo studio del TSH deve essere eseguito non prima di 3 mesi dopo l'inizio della terapia con tireostatici, poiché rimane basso per lungo tempo. Dopo aver selezionato una dose di mantenimento di tireostatici, uno studio ormonale può essere effettuato 1 volta in 2-3 mesi.

  • Domanda: quali sono i limiti dell'assunzione di tireostatici??

Risposta: Fino a quando il livello degli ormoni tiroidei non è normalizzato, si raccomanda di ridurre l'attività fisica. Dopo aver normalizzato gli ormoni (raggiungimento dell'eutiroidismo), è possibile aumentare il livello di attività fisica.

  • Domanda: Qual è la probabilità di remissione dopo un ciclo di terapia tireostatica??

Risposta: Il corso della terapia tireostatica di solito dura 12-18 mesi. Successivamente, vengono condotti studi per verificare la possibilità di remissione (viene eseguita l'ecografia della ghiandola tiroidea, lo studio degli anticorpi per il recettore del TSH). Successivamente, la terapia viene interrotta. Tuttavia, la probabilità di una ricaduta della malattia a volte supera il 50%. La recidiva di solito si manifesta entro il primo anno dall'interruzione della terapia tireostatica. In caso di fallimento del trattamento, è indicata la rimozione chirurgica della ghiandola tiroidea o il trattamento con iodio radioattivo.

Prevenzione

Ora sai cos'è la tireotossicosi. Al fine di prevenire lo sviluppo della patologia, si raccomanda:

  • condurre uno stile di vita attivo e sano,
  • rinunciare a cattive abitudini, in particolare al fumo e all'abuso di alcol,
  • mangiare bene ed essere sistematicamente esaminato da un endocrinologo.

Se i tuoi parenti stretti hanno una malattia della tiroide, ti viene anche consigliato di eseguire periodicamente un'ecografia della ghiandola tiroidea, test ormonali.

tireotossicosi

L'ipertiroidismo è una condizione patologica del corpo in cui vi è un'eccessiva secrezione di ormoni tiroidei. L'aumento del contenuto di ormoni è tossico per il corpo, quindi il secondo nome di questa malattia è la tireotossicosi.

Questa patologia non è una malattia indipendente, ma deriva da altre malattie: gozzo tossico diffuso, tiroidite, malattia di Graves (malattia di Bazedova), un tumore benigno che produce ormoni. La malattia può manifestarsi in qualsiasi persona e a qualsiasi età, ma è più comune nelle donne.

L'ipertiroidismo è stato studiato abbastanza bene e la medicina moderna ha un arsenale significativo di agenti terapeutici efficaci per curarlo..

Qual è la tireotossicosi della ghiandola tiroidea

La tireotossicosi è una condizione dolorosa del corpo che si verifica a causa dell'eccessiva secrezione di ormoni da parte della ghiandola tiroidea. Poiché questo tipo di ormone è responsabile della velocità del metabolismo cellulare, lo scambio di energia nel corpo fallisce. Pertanto, l'ipertiroidismo colpisce tutti i suoi sistemi..

Se gli ormoni tiroidei superano la norma, il corpo reagisce come segue:

  • il trasferimento di calore aumenta, la temperatura corporea può aumentare;
  • aumento del consumo di ossigeno da parte dell'organismo;
  • il rapporto tra ormoni sessuali (estrogeni e androgeni) è violato;
  • aumenta la sensibilità dei tessuti agli "ormoni dello stress": adrenalina, noradrenalina;
  • maggiore sensibilità agli impulsi del sistema nervoso;
  • disturbo del bilancio idrico salino;
  • le ghiandole surrenali sono sovraccariche, nel tempo si manifesta la loro insufficienza ormonale.

La diagnosi di ipertiroidismo viene effettuata solo dai risultati degli esami del sangue di laboratorio a livello di ormoni tiroidei.

Thyrotoxicosis - cause

La causa più comune della malattia è il gozzo tossico diffuso o la malattia di Graves (Bazedova). Più di tre quarti dei pazienti con ipertiroidismo hanno queste diagnosi..

La tireotossicosi è spesso accompagnata da processi autoimmuni, quindi viene definita malattia autoimmune..

Attualmente, gli endocrinologi nominano una serie di ragioni che portano alla tireotossicosi:

  • stress cronico o grave;
  • intossicazione del corpo con iodio con la sua assunzione eccessiva di cibo o in altro modo;
  • La malattia di Bazedova (gozzo tossico diffuso), in cui una quantità eccessiva di ormoni viene prodotta dall'intera ghiandola tiroidea;
  • gozzo tossico nodulare (malattia di Plummer), quando compaiono nodi con una maggiore attività secretoria nel corpo della ghiandola;
  • un sovradosaggio di ormoni nel trattamento dell'ipotiroidismo (insufficienza della funzione tiroidea);
  • malattie infettive in cui le cellule della tiroide sono danneggiate;
  • predisposizione genetica, ereditata principalmente nella linea femminile.

L'ulteriore regime di trattamento dipende dalla causa identificata della condizione patologica.

Forme della malattia

A seconda della gravità della condizione, si distinguono le seguenti forme di tireotossicosi:

  • Facile. Di solito succede con un leggero eccesso del livello degli ormoni. Le violazioni si osservano principalmente nel tessuto della ghiandola tiroidea. Altri organi e sistemi di organi rimangono in condizioni quasi normali. Sono possibili tachicardia lieve e lieve respiro corto. I sintomi sono lievi Una persona potrebbe anche non essere consapevole della sua malattia. La correzione dello stato del corpo in questa fase della malattia è abbastanza semplice.
  • Medio. Si osservano marcata tachicardia e respiro rapido. Può essere accompagnato da una rapida perdita di peso. Il metabolismo energetico sta aumentando. Il livello di ormoni surrenali e colesterolo sono ridotti. Può verificarsi instabilità emotiva. È urgente consultare un medico per compensare la condizione e prevenire lo sviluppo di una forma grave.
  • Pesante. Si verifica se il trattamento non è stato effettuato in una fase precedente. Ai sintomi della forma media si aggiunge una grave esaurimento generale del corpo. Questa è una condizione molto pericolosa. La funzionalità compromessa del corpo può essere irreversibile e diventa estremamente difficile ripristinare l'equilibrio ormonale.

La forma asintomatica si chiama subclinica. La malattia viene rilevata solo dopo test di laboratorio.

È importante iniziare il trattamento in tempo: meno sintomi si manifestano, maggiore è la probabilità di regolare rapidamente l'equilibrio ormonale del corpo e ripristinare il metabolismo.

Segni di tireotossicosi

Maggiore è il livello degli ormoni tiroidei, più forti appariranno i sintomi:

  • aumento della frequenza cardiaca, tachicardia;
  • esoftalmo - occhi "sporgenti";
  • respiro rapido, respiro corto;
  • sensazione di calore non adeguata alla temperatura ambiente;
  • sudorazione eccessiva senza notevole sforzo fisico a riposo;
  • improvvisa perdita di peso non associata a un cambiamento nella dieta;
  • tremore degli arti o tremore in tutto il corpo;
  • fatica;
  • memoria alterata e capacità di concentrazione;
  • disturbi del sonno;
  • irregolarità mestruali nelle donne;
  • estinzione del desiderio sessuale negli uomini, impotenza;
  • instabilità emotiva;
  • rapidi cambiamenti d'umore non motivati;
  • riduzione dello stress.

Se hai diversi sintomi contemporaneamente, devi consultare urgentemente un endocrinologo che prescriverà un esame del sangue per il livello degli ormoni tiroidei.

Inoltre, una malattia della tiroide può manifestarsi con i suoi cambiamenti fisici:

  • la proliferazione del corpo della ghiandola porta ad un aumento della regione cervicale, c'è un "effetto colletto stretto";
  • notevole gonfiore del collo;
  • con un aumento significativo della ghiandola, la deglutizione, la respirazione può essere difficile.

È possibile la manifestazione di un disturbo ormonale senza manifestazioni visibili nel collo.

È molto importante controllare il livello degli ormoni tiroidei nelle donne in gravidanza, poiché l'ipertiroidismo materno può causare tireotossicosi fetale, interrompendo il suo sviluppo nell'utero.

In alcuni pazienti, la malattia può manifestarsi molto fortemente nella sfera emotiva e apparire come un disturbo mentale.

La malattia procede in modo diverso nelle donne, negli uomini e nei bambini. I sintomi possono anche variare in base al sesso e all'età..

La manifestazione della malattia nelle donne

La malattia colpisce non solo la salute ma anche l'aspetto della donna:

  • la condizione dei capelli peggiora, diventano sottili, fragili, asciutti, arruffati;
  • la struttura delle unghie è rotta, diventano grumose, la parte esterna della lamina ungueale può staccarsi;
  • il ciclo mestruale è interrotto, le mestruazioni diventano dolorose, una marcata diminuzione del numero di flusso mestruale;
  • c'è ipertensione, tachicardia.

Le donne possono sperimentare disagio morale osservando cambiamenti negativi nel loro aspetto. L'ipertiroidismo nelle giovani donne può portare a una riduzione della funzione fertile o generalmente alla sterilità.

Sintomi della tireotossicosi negli uomini

Gli uomini tollerano la tireotossicosi più duramente delle donne. Oltre ai sintomi comuni ad entrambi i sessi, gli uomini hanno anche sintomi caratteristici:

  • una forte diminuzione della forza muscolare, forse eccessiva;
  • la massa muscolare si perde, diventa impossibile eseguire un lavoro "fisico";
  • si manifestano nervosismo e irritabilità;
  • tachicardia e respiro rapido;
  • potenza ridotta;
  • sono possibili disturbi gastrointestinali e diarrea;
  • aumento dell'appetito per la perdita di peso;
  • nervosismo, irritabilità;
  • insonnia e altri disturbi del sonno.

La malattia provoca un aumento della funzione cardiaca, che negli uomini può portare rapidamente a malattie cardiovascolari..

Sintomi nei bambini

Nei bambini, la malattia potrebbe non manifestarsi con un cambiamento nell'aspetto (l'effetto di occhi sporgenti, un ispessimento sul collo). Molto spesso, nei bambini si osservano le seguenti manifestazioni:

  • incapacità di concentrarsi e rimanere fermi;
  • nervosismo e instabilità emotiva;
  • iperattività
  • perdita di peso con aumento dell'appetito;
  • irritabilità e amarezza;
  • sbalzi d'umore;
  • disordini del sonno.

Con la tireotossicosi, il bambino può diventare molto magro, quindi è importante aumentare la dieta a norme leggermente più grandi di quelle raccomandate per la sua età. I bambini non possono limitare le calorie, poiché un aumento del metabolismo energetico richiede più nutrienti.

complicazioni

Se non si inizia il trattamento della tireotossicosi in tempo, può passare a uno stadio avanzato e influenzare il lavoro di molti sistemi di organi.

Innanzitutto, potrebbe apparire quanto segue:

  • disturbi cardiovascolari: aritmia, tachicardia, fino all'infarto del miocardio;
  • la proliferazione del tessuto tiroideo porta a deglutizione e respirazione compromesse;
  • infertilità e impotenza;
  • oftalmopatia endocrina (struttura e funzione degli occhi compromesse);
  • esaurimento generale del corpo;
  • significativa perdita di massa muscolare.

Se inizi un trattamento complesso in tempo, tutti i sintomi scompaiono e il corpo ripristina il suo normale funzionamento. Per evitare complicazioni, è importante non iniziare la condizione e contattare l'endocrinologo in tempo.

Diagnostica

Se si sospetta la tireotossicosi, l'endocrinologo prescriverà i seguenti studi:

  • Un esame del sangue per gli ormoni tiroidei. Solo il loro eccesso può indicare in modo affidabile una malattia.
  • Studio della quantità di ormoni stimolanti la tiroide (livello di TSH).
  • Esame del sangue per la presenza di anticorpi agli ormoni. La comparsa di anticorpi mostra la natura autoimmune dell'ipertiroidismo.
  • Ultrasuoni della ghiandola tiroidea. Se si osserva un gozzo tossico diffuso, la ghiandola aumenta di dimensioni e la sua struttura cambia. Nel caso del gozzo tossico nodulare, si formano aree con una struttura e una densità modificate nel corpo della ghiandola.
  • Scintigrafia tiroidea (tomografia con introduzione di marcatori radioattivi) per studiare la struttura della ghiandola tiroidea e identificare le cause della violazione.
  • Esami oftalmici se il danno agli occhi è mostrato visivamente o funzionalmente.
  • Cardiogrammi e altri studi sugli organi che possono essere interessati dalla tireotossicosi.

Se la diagnosi è confermata da test di laboratorio, viene prescritto un trattamento.

Thyrotoxicosis - trattamento

I seguenti metodi sono usati per trattare la tireotossicosi:

  • Farmaco (conservativo). Vengono utilizzati prodotti farmaceutici che riducono la secrezione di ormoni tiroidei e preparati di iodio..
  • Chirurgico Se esiste una regione patologica strutturalmente espressa della ghiandola tiroidea, viene rimossa. È anche possibile rimuovere l'intera ghiandola se è completamente interessata. In caso di rimozione della ghiandola, al paziente viene prescritta una terapia sostitutiva ormonale permanente. Se possibile, cerca di mantenere una parte della ghiandola non colpita dalla malattia. Dopo una tiroidectomia parziale, la funzione della ghiandola viene di solito ripristinata e non è necessaria la somministrazione permanente degli ormoni.

Innanzitutto, viene prescritto il metodo terapeutico. Se non dà un risultato, ricorrere alla rimozione di parte della ghiandola o del suo intero.

Nutrizione per la tireotossicosi

È molto importante capire che una corretta alimentazione svolge un ruolo significativo nel trattamento della tireotossicosi..

I seguenti alimenti dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta:

  • carne grassa;
  • cibi fritti;
  • frutti di mare e alghe;
  • condimenti e spezie piccanti;
  • dolci al cioccolato e grassi;
  • caffè, cacao;
  • alcol;
  • prodotti contenenti additivi chimici e conservanti.

Se questi prodotti non sono esclusi, si osserverà un'ulteriore intossicazione del corpo..

Dovresti anche aggiungere alla dieta:

  • cereali integrali (cereali, pane);
  • latticini a basso contenuto di grassi (kefir, ricotta);
  • frutta e verdura;
  • verdure a foglia verde;
  • carne magra, bollita o al vapore;
  • pesce magro (bollito o al forno);
  • tisane, succhi di frutta, composte.

Non dovresti mangiare cibi grassi, specialmente saturi di grassi animali. Dovresti anche evitare ricchi brodi di carne e quantità eccessive di carboidrati veloci (dolci).

Prevenzione

Metodi per la prevenzione della tireotossicosi:

  • Evita le cattive abitudini (fumo, abuso di alcool e cibo spazzatura);
  • condurre uno stile di vita attivo, praticare sport;
  • evitare situazioni stressanti quando possibile;
  • mangiare cibo prevalentemente sano;
  • regolarmente controllato da un endocrinologo e sottoposto a un'ecografia della ghiandola tiroidea.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla prevenzione con le persone con una predisposizione genetica (quelli con parenti di sangue che hanno questa malattia).