Sensazioni spiacevoli alla gola durante la deglutizione

Sensazioni spiacevoli durante la deglutizione sono un sintomo che accompagna la maggior parte delle malattie ORL. Il disagio alla gola è spesso associato alla comparsa di processi infiammatori nelle mucose del tratto respiratorio. Spremitura, sudorazione, prurito, bruciore e soffocamento possono segnalare lo sviluppo di tonsillite, faringite, laringite, mononucleosi, ecc..

Il contenuto dell'articolo

Solo uno specialista può determinare con precisione il tipo di patologia dopo che il paziente è stato sottoposto a manometria, radiografie ed esami faringoscopici. Con la comparsa di disagio alla gola, molti pazienti manifestano carcinofobia (paura di rilevare un tumore maligno). Tuttavia, rinviare una visita a uno specialista può aggravare il benessere e provocare asfissia..

Eziologia

Perché una gola si sente a disagio durante la deglutizione? Spesso, il disagio durante la deglutizione della saliva si verifica a causa di sovraccarico psicoemotivo. Lo stress costante, l'irritazione, la depressione possono portare a un affaticamento eccessivo dei muscoli situati nella parte inferiore della faringe. Pertanto, il cosiddetto "grumo isterico" si forma nelle vie aeree, che scompare da solo entro poche ore.

Il dolore e la sensazione di un coma nella gola possono verificarsi a seguito di disfunzione di singoli organi e sistemi, lesioni o sviluppo di una malattia infettiva. Tra i fattori comuni che causano disagio alla gola ci sono:

  • una reazione allergica;
  • bassa umidità;
  • fumatori;
  • malattia gengivale;
  • patologie oncologiche;
  • disturbi endocrini;
  • infiammazione infettiva della faringe;
  • danno meccanico agli organi ENT;
  • malattie croniche.

Se la sensazione di un coma nella gola è accompagnata da un aumento dei linfonodi regionali, ipertermia e debolezza, nel 95% dei casi ciò indica lo sviluppo di infiammazione settica nel sistema respiratorio.

Sintomi concomitanti

Cosa fare se il riflesso della deglutizione è rotto? Va notato che la disfagia può essere accompagnata da un'infiammazione non solo della faringe o della laringe stessa, ma anche dell'esofago. Il passaggio prematuro della terapia può portare a gonfiore dei tessuti dell'orofaringe e, di conseguenza, restringimento delle vie aeree.

Non rimandare una visita dal medico se si verificano i seguenti sintomi:

  • costipazione e impurità del sangue nelle feci;
  • significativa perdita di peso;
  • respiro affannoso;
  • vertigini persistenti;
  • mal di stomaco;
  • Sapore "metallico" in bocca;
  • voce rauca;
  • difficoltà a deglutire il cibo;

Importante! Se c'è mal di gola acuto, accompagnato da febbre, il paziente deve essere ricoverato in ospedale.

L'iperemia della gola e l'alta temperatura, che dura più di 2 giorni, indicano un'infiammazione settica delle mucose degli organi ENT. Per interrompere i processi catarrali e prevenire le complicanze, è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia antibatterica o antivirale, che può essere prescritto solo da un medico.

Grumo in gola

A volte il paziente è sgradevole da deglutire, ma la gola non fa male. L'assenza di dolore e temperatura può indicare ipertrofia delle mucose della faringe e malattie croniche. Ma il più delle volte, la causa di un coma in gola è una tensione nervosa.

La comparsa di un sintomo spiacevole segnala estremamente raramente lo sviluppo di patologie tumorali. Nel 70% dei casi, il disagio scompare senza terapia dopo 4-5 giorni. Ma se la sensazione di coma in gola persiste per una settimana, è consigliabile sottoporsi a un esame con un otorinolaringoiatra. Le principali cause di disagio includono:

  • disfunzione tiroidea;
  • effetti collaterali dei farmaci;
  • faringite cronica;
  • funzionamento disturbato del tratto digestivo;
  • osteocondrosi cervicale.

La presenza di un gusto acido in bocca può indicare la penetrazione del succo gastrico nell'esofago. È costituito da acidi aggressivi, che possono danneggiare la mucosa della faringe e provocare dolore.

Gola infiammata

Il dolore è un sintomo allarmante derivante dall'infiammazione settica o asettica delle mucose delle vie aeree. Di norma, il disagio si verifica a causa dello sviluppo di un'infezione, i cui agenti causali possono essere virus, funghi o batteri. Le malattie comuni che causano mal di gola includono:

  • scarlattina - una malattia infettiva derivante dallo sviluppo di infezione da streptococco; accompagnato da disagio alla gola, desquamazione della pelle ed eruzioni cutanee;
  • faringite - una malattia virale accompagnata da processi infiammatori nella gola e nei tessuti linfodenoidi della faringe;
  • tonsillite: infiammazione catarrale o purulenta delle tonsille, caratterizzata dalla comparsa di sensazioni spiacevoli durante la deglutizione della saliva;
  • la mononucleosi è una patologia virale che è accompagnata da infiammazione delle mucose dell'orofaringe e delle tonsille palatine;
  • l'influenza suina è una malattia infettiva caratterizzata dalla comparsa di nausea, mal di testa, disagio durante la deglutizione, vomito, diarrea e forte dolore addominale;
  • karzionma: una neoplasia maligna che si verifica a causa della divisione incontrollata delle cellule epiteliali.

L'affaticamento cronico e l'eccessivo affaticamento delle corde vocali possono contribuire al problema. Nelle persone di professioni specifiche - insegnanti, docenti, emittenti, cantanti, ecc., Si verifica un sintomo spiacevole a causa del costante sovraccarico dei muscoli della faringe.

Altri motivi

Perché altrimenti può esserci fastidio alla gola? È quasi impossibile determinare autonomamente la causa di un sintomo spiacevole. In caso di infiammazione settica degli organi ENT, uno specialista dovrebbe prendere un tampone dalla gola per determinare il tipo di agente patogeno. La difficoltà a deglutire la saliva può essere il risultato di disturbi neurologici e mentali, lesioni e malattie a trasmissione sessuale.

Contribuire al verificarsi di disagio nella gola può:

  • violazione dell'apparato digerente - bruciore di stomaco, aspirazione del succo gastrico, allergie alimentari e disturbi metabolici può portare all'infiammazione delle mucose dell'orofaringe e, di conseguenza, alla comparsa di un "coma in gola";
  • sindrome da iperventilazione - una manifestazione di distonia vegetativa-vascolare, che provoca secchezza della mucosa dell'orofaringe e dolore;
  • disturbi nevrotici: depressione somatizzata e attacchi di panico causano sovraccarico dei muscoli della faringe, che porta al loro spasmo;
  • sifilide faringea - i cambiamenti che si verificano nella mucosa della faringe causano gonfiore e infiammazione dei tessuti, a seguito dei quali appare dolore o sudorazione durante la deglutizione della saliva;
  • gonorrea faringea - l'ingrossamento delle tonsille, accompagnato da un'infiammazione purulenta dei tessuti, provoca dolore moderato e una sensazione di spremitura della faringe durante la deglutizione.

Le cause più comuni di dolore nella laringe sono tumori benigni e maligni..

tumori

Condizionalmente, le neoplasie sono divise in due tipi: benigne e maligne. Molto spesso, si sviluppano dai tessuti linfodenoidi, ad es. ghiandole, parete faringea posteriore e palato molle. La chirurgia prematura del paziente e il passaggio della radioterapia possono causare la morte. Pertanto, se viene rilevata l'ipertrofia delle tonsille e delle pareti faringee, è necessario consultare un medico.

  • epitelio - un tumore derivante da cellule epiteliali sulle mucose degli organi ENT; man mano che i tessuti patologici crescono, il disagio si intensifica gradualmente;
  • linfosarcoma: una neoplasia maligna che si forma dalle cellule della serie linfoide; colpisce la mucosa della faringe e i linfonodi regionali;
  • reticolosarcoma - un tumore che si verifica a causa della divisione incontrollata degli istociti;
  • carcinoma tiroideo - una neoplasia maligna che ha origine dalle cellule follicolari.

Le manifestazioni del cancro sono spesso dolore alla gola e al collo, difficoltà a deglutire saliva, raucedine, mancanza di respiro e tosse spastica. Solo uno specialista può determinare con precisione il tipo di patologia dopo aver ottenuto i risultati di un'analisi istologica ottenuta esaminando i tessuti prelevati dal tumore.

Lesioni della mucosa

Un mal di gola può anche derivare da lesioni alle mucose delle vie aeree con oggetti solidi, sostanze chimiche volatili, fumo di sigaretta, ecc. Il trattamento ritardato delle superfici della ferita con farmaci antisettici può causare infiammazione settica degli organi ENT. Convenzionalmente, gli infortuni sono suddivisi in tre categorie:

  • l'ustione chimica è il tipo più pericoloso di lesione derivante dalla penetrazione di reagenti, acidi concentrati e alcali nella mucosa degli organi ENT; un'ustione dei tessuti molli provoca forte dolore e può causare sanguinamento;
  • ustioni termiche: l'uso di tè caldo, caffè e altre bevande può portare a un'ustione dell'epitelio ciliato e dei tessuti linfoidi che rivestono la superficie dell'orofaringe; formazioni erosive e ulcere causano forte dolore nel paziente con tensione muscolare nella faringe e deglutizione della saliva;
  • lesioni meccaniche - penetrazione di oggetti estranei nella gola - lische di pesce, occhiali, trucioli di metallo, ecc., portano a danni meccanici alle mucose degli organi ENT e, di conseguenza, infiammazione della gola settica.

L'eliminazione prematura del gonfiore alla gola può causare soffocamento.

Principi di trattamento

Come posso eliminare il disagio alla gola? Prima di utilizzare i medicinali, è necessario scoprire la causa del problema. In caso di infiammazione della gola settica, vengono utilizzati farmaci di azione sintomatica ed etiotropica. I seguenti gruppi di farmaci sono inclusi in un regime di trattamento conservativo:

  • antibiotici
  • antistaminici;
  • immunostimolanti;
  • farmaci antivirali;
  • antimicotici;
  • antipiretici;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • spray e losanghe per riassorbimento;
  • impacchi e inalazioni.

Indipendentemente da ciò che ha causato esattamente la comparsa di sensazioni spiacevoli, durante la terapia, il paziente deve osservare chiaramente le seguenti raccomandazioni:

  1. dieta - l'esclusione dalla dieta di cibi caldi, oleosi e piccanti che causano un'ulteriore irritazione delle mucose dell'orofaringe;
  2. irrigazione della gola: il risciacquo della gola con soluzioni antisettiche impedisce lo sviluppo della flora patogena e, di conseguenza, le complicazioni locali;
  3. ventilazione: un aumento della concentrazione di ossigeno nell'aria aiuta a ripristinare la normale capacità di lavoro del sistema nervoso e ad accelerare il metabolismo cellulare;
  4. umidificazione dell'aria - impedisce l'essiccamento dell'epitelio ciliato e l'insorgenza di irritazione nella mucosa dell'orofaringe.

È molto più difficile garantire il recupero dei pazienti che soffrono di disturbi mentali. Puoi eliminare l'ansia e gli attacchi di panico usando farmaci psicotropi e antipsicotici che inibiscono l'attività del sistema nervoso..

Il ritmo moderno della vita fa provare alle persone stress, tensione nervosa, stanchezza emotiva, irritazione, ecc. Di conseguenza, i problemi compaiono anche a livello fisiologico. Per eliminare le sensazioni spiacevoli nella gola che sono sorte sul terreno nervoso, vengono utilizzati farmaci sedativi.

Elimina lo spasmo muscolare, ripristina la frequenza cardiaca e normalizza la respirazione utilizzando i seguenti farmaci:

  • "Valerian officinalis";
  • "Motherwort P";
  • Nervo-Vit;
  • Apitonus P.

I farmaci lenitivi aumentano la resistenza allo stress, che aiuta ad eliminare l'ansia, gli attacchi di panico e gli stati depressivi. Per ripristinare il normale background psico-emotivo, si consiglia di utilizzare rimedi erboristici a base di erbe medicinali, in particolare decotti di iperico e camomilla.

Funzione di deglutizione compromessa

Cosa potrebbe esserci di più facile che mangiare un pezzo di pane o bere un bicchiere d'acqua? Deglutiamo, senza esitazione, a volte in fuga, a volte lentamente assaporando il nostro piatto preferito. E se all'improvviso non potessimo ingoiare? Le persone con disfagia ne sono ben consapevoli..

La deglutizione è un processo naturale nel nostro corpo. Durante il giorno, i muscoli della gola fanno più di cento movimenti diversi. L'atto di deglutire è dato per scontato da una persona, ma questo è un meccanismo piuttosto complesso. Questi processi sono appena percettibili per l'uomo. Sono ricordati solo quando si verificano cambiamenti patologici..

Ogni volta che una persona ha bisogno di ingoiare qualcosa, dovrebbe smettere di respirare per un momento. È impossibile riprendere la respirazione fino a quando la gola è libera da bere e mangiare. Questo processo è regolato dal centro di deglutizione nel midollo allungato, nonché dai nervi che si trovano nella parete dell'esofago..

La secrezione mucosa dal naso e la saliva dalle ghiandole entrano costantemente nella cavità orale. Il nostro corpo è dotato di un sistema di deglutizione riflessa. Grazie a ciò, una persona non si strozzerà. Questo sistema funziona tutto il giorno e sette giorni alla settimana. E non importa se una persona dorme o è sveglia.

La violazione della deglutizione può verificarsi una volta o può verificarsi ripetutamente, il che richiede il contatto con uno specialista. In questo articolo, parleremo in dettaglio del motivo per cui le difficoltà nella deglutizione sono preoccupate e impareremo anche come affrontarle.

Cause e sintomi

Le cause dei disturbi della deglutizione sono divise in due gruppi principali: meccanico e funzionale. Il primo si verifica quando le dimensioni del lume dell'esofago e del pezzo di cibo consumato non corrispondono. La disfagia funzionale appare con la peristalsi.

Tali disturbi sono generalmente associati a paralisi della lingua, lesione del nervo glossofaringeo, ictus, alcolismo, miopatia o neuropatia. La costante difficoltà a deglutire è irta della comparsa di tosse, perdita di peso ed esaurimento del corpo. Sullo sfondo della disfagia, la polmonite può persino svilupparsi.

Il restringimento del lume dell'esofago può verificarsi a causa di una serie di motivi:

  • gonfiore - con stomatite o tonsillite;
  • stenosi alimentare e faringea;
  • cicatrici - dopo ustioni o interventi chirurgici;
  • tumore maligno;
  • neoplasie benigne, come angiomi o polipi.

La pressione esterna sull'esofago può essere dovuta a tali fattori provocatori:

  • osteophyte;
  • ingrossamento della ghiandola tiroidea;
  • spondilite cervicale;
  • diverticolite.

La disfagia si verifica sullo sfondo di lesioni esofagee. Ciò include ferite da coltello e proiettile del torace, danni all'esofago dall'interno, ad esempio durante la deglutizione di un oggetto appuntito. Le condizioni patologiche dell'orofaringe possono essere la causa di una violazione delle funzioni di deglutizione:

  • Edema di Quincke;
  • angina;
  • la presenza di corpi estranei;
  • paralisi muscolare faringea dovuta a ictus, aterosclerosi, tumori o lesioni.

La difficoltà a deglutire il cibo può anche essere causata da motivi più rari:

  • sclerosi multipla;
  • Morbo di Parkinson;
  • polmonite cronica;
  • paralisi cerebrale;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • un corpo estraneo nell'esofago;
  • espansione delle vene esofagee dovuta all'ipertensione portale;
  • esofagite;
  • malattia da reflusso gastroesofageo;
  • sclerodermia sistemica.

La violazione della deglutizione è di solito accompagnata dalla comparsa dei seguenti sintomi spiacevoli:

  • dolore;
  • dispnea;
  • tosse;
  • soffocamento - mancanza di aria;
  • raucedine della voce;
  • salivazione abbondante;
  • fagofobia: paura di deglutire;
  • sensazione di un oggetto estraneo dietro lo sterno;
  • difficoltà a deglutire alimenti liquidi.

Malattie provocatorie

Un ampio elenco di processi patologici che provocano lo sviluppo della disfagia comprende malattie della ghiandola tiroidea, della colonna vertebrale, del sistema nervoso, nonché dell'infiammazione dei linfonodi e dei muscoli.

I veterani di guerra sono ad aumentato rischio di disturbi della deglutizione. Le giacche per i militari coprono il corpo alla base del collo, elmetti e visiere non chiudono mento, mascella e collo, coprendo solo la bocca e il naso. Ciò aumenta la probabilità di lesioni in quest'area e, di conseguenza, lo sviluppo della disfagia.

Stenosi esofagea

Il restringimento dell'organo è di due tipi: benigno e maligno. Nel primo caso, la causa della patologia può essere tumori, cicatrici, danni meccanici. La stenosi può derivare da un'ustione chimica causata da alcali o acidi.

La malattia è accompagnata dalla comparsa di tali sintomi:

  • costringere il dolore durante la deglutizione del cibo;
  • vomito dopo aver mangiato;
  • perdita di peso;
  • bruciore di stomaco;
  • sputare
  • nei casi più gravi, appare sanguinamento.

Con una forma cicatriziale di stenosi, il bougienage è prescritto come trattamento. Al paziente vengono somministrati tubi speciali che allungano il tessuto. Tuttavia, dopo un po 'la malattia ritorna di nuovo ed è necessaria una seconda procedura.

Ernia esofagea

Nelle fasi iniziali della protrusione erniale, si verificano fastidi episodici durante i pasti e qualche tempo dopo. Man mano che la patologia si sviluppa, i pazienti lamentano singhiozzo, tosse, vomito con impurità di sangue, dolore allo sterno e all'addome superiore.

Nelle prime fasi della patologia, sarà consigliabile condurre trattamenti conservativi ed esercizi di fisioterapia. Con lo sviluppo persistente di sintomi clinici, non è possibile rinunciare all'intervento chirurgico..

L'eccesso di peso e uno stile di vita sedentario sono fattori predisponenti per il rilassamento dello sfintere esofageo. Un ruolo importante è giocato da fattori ereditari. La debolezza del tessuto muscolare connettivo si forma a livello genetico.

La tattica del trattamento dipende in gran parte dal volume della protrusione erniale e dal quadro clinico. La terapia farmacologica include l'uso di tali farmaci:

  • antiacidi per normalizzare il livello di acido cloridrico;
  • procinetici per migliorare il passaggio del grumo alimentare attraverso l'esofago;
  • bloccanti del recettore dell'istamina per ridurre la produzione di acido;
  • inibitori della pompa protonica;
  • acidi biliari per normalizzare lo sfondo secretorio.

Ictus

Tra tutte le cause di morte, l'ictus è al secondo posto. A seconda dell'eziologia, cioè della causa dell'evento, la malattia è divisa in due tipi. L'ictus ischemico è una conseguenza di disturbi che causano un deterioramento dell'afflusso di sangue a parti del cervello. Il tipo emorragico comporta il deflusso di sangue dal letto vascolare.

I seguenti motivi possono portare a un ictus:

  • ipertensione arteriosa;
  • diabete;
  • cardiopatia
  • fumatori;
  • sovrappeso;
  • alcolismo;
  • stress cronico.

La malattia si manifesta più spesso sotto forma di asimmetria facciale. Un uomo non può nemmeno sorridere. Si sviluppa la perdita totale o parziale della vista. Il paziente ha difficoltà a parlare o comprendere il linguaggio. C'è un improvviso mal di testa. C'è debolezza nel braccio, nella gamba o nella metà del corpo. Il disturbo da deglutizione si sviluppa come una complicazione dell'ictus..

Disfagia nei bambini

Nell'infanzia, la disfagia ha le sue caratteristiche, conseguenze e complicazioni. La deglutizione è un processo complesso. Masticando, il cibo viene tritato. Ciò è necessario per facilitare la deglutizione. In questa fase, aumento della salivazione e produzione di succo gastrico.

La saliva inumidisce un piatto masticato, trasformandolo in un grumo alimentare. Successivamente, il cibo si sposta sulla radice della lingua. È qui che si trova la zona riflessa, che è responsabile della deglutizione e della promozione del nodulo di cibo in gola. Vale la pena notare che si verifica deliberatamente solo la masticazione del cibo e la sua spinta alla radice della lingua. Il resto del processo avviene inconsciamente. È controllato dal sistema nervoso e dalle strutture faringee-esofagee..

Parlando specificamente della disfagia, la base del suo sviluppo è una violazione precisamente delle fasi inconsce dell'atto di deglutizione. Questo può manifestarsi nel modo seguente:

  • Colata inversa di un nodulo di cibo dalla faringe nella cavità orale.
  • Dolore allo sterno - mentre il cibo progredisce.
  • La formazione di un nodo alla gola, in cui i bambini sentono che il cibo è bloccato.

A seconda della localizzazione del processo patologico, lo specialista divide la disfagia in quattro forme principali. Con il tipo orofaringeo, la transizione del nodulo alimentare dalla faringe all'esofago è difficile. Il tipo esofageo è caratterizzato dalla sovrapposizione del lume dell'esofago e dalla ridotta attività motoria dei muscoli.

Inoltre, la disfagia può essere dovuta a un'incoerenza nelle contrazioni delle fibre circolari dello sfintere esofageo superiore o alla pressione dell'esofago da parte dei vasi sanguigni. A seconda della gravità, si distinguono quattro fasi principali della disfagia:

  1. Difficoltà a deglutire alcuni tipi di cibi solidi.
  2. È difficile deglutire cibi solidi senza problemi con cibi liquidi..
  3. Il paziente è in grado di deglutire solo alimenti liquidi.
  4. Incapacità di ingoiare qualcosa.

La causa della disfagia nei bambini può essere tale malattia:

  • Paralisi cerebrale. La patologia è caratterizzata da numerosi fallimenti nel sistema nervoso centrale..
  • ipercinesia Una malattia in cui sono caratteristici i movimenti involontari di alcune parti del corpo.
  • Sclerosi.
  • Polio.
  • Ingrandimento della tiroide.
  • Processi infiammatori o tumorali.

Nella formazione di disfagia, giocano i fattori ereditari e le condizioni della donna durante la gravidanza. La chirurgia nella faringe o nella cavità orale può causare disturbi della deglutizione.

Gli specialisti diagnosticano la disfagia dai seguenti segni:

  • Durante l'alimentazione, il bambino tiene le labbra per molto tempo, ma non ingoia il latte.
  • I bambini piangono e agiscono, mentre il loro appetito rimane buono.
  • Residui di latte materno o latte artificiale possono comparire nella cavità nasale..
  • Tosse durante l'alimentazione. Ciò è dovuto al latte che entra nella trachea..
  • Rotazione della testa o posizione di alimentazione insolita.
  • Problemi con la formazione del linguaggio nei bambini più grandi.
  • I bambini delle scuole hanno un malessere generale, nonché una tendenza al raffreddore. Carenza di massa corporea.

Il trattamento viene selezionato individualmente dopo un esame diagnostico. Le misure terapeutiche vengono eseguite in un ospedale sotto la supervisione di specialisti.

Diagnosi e terapia

La disfagia non si manifesta sempre come la completa impossibilità di deglutire. Se sospetti questo disturbo, gli esperti raccomandano di condurre un semplice test. Per questa persona, devi chiedere di bere un centinaio di millilitri d'acqua senza fermarti. Se entro un minuto dopo sviluppa una tosse o raucedine, molto probabilmente è presente la disfagia.

Puoi anche solo guardare una persona durante il giorno. I seguenti sintomi possono attirare l'attenzione: vomito crampi, disturbi del linguaggio, disfonia - formazione della voce alterata, tosse cronica, raucedine della voce dopo aver bevuto. Con disfagia, una persona può essere soffocata dalla saliva.

La scelta delle tattiche di trattamento dipende direttamente dalla causa dei problemi di deglutizione. La disfagia non rappresenta una grave minaccia per la vita con accesso tempestivo a uno specialista. Il medico aiuterà a identificare il fattore provocante ed eliminarlo completamente..

Ai pazienti vengono prescritti farmaci topici per alleviare i sintomi clinici. Le principali misure terapeutiche mirano ad eliminare il fattore eziologico, cioè la causa provocatoria. Le ghiandole salivari producono fino a un litro e mezzo di secrezione al giorno. Una persona semplicemente non è in grado di ingoiare la saliva risultante. A tali pazienti vengono prescritti speciali dispositivi di aspirazione della saliva.

In condizioni di emergenza, ad esempio, gettando il nodulo di cibo nel rinofaringe, le vie respiratorie vengono pulite in modo che il paziente non soffoca. Per un paziente selezionare individualmente una dieta. Per non irritare l'esofago, è meglio usare i piatti sotto forma di purè di patate. Nei casi più gravi, il paziente dovrà essere alimentato attraverso un tubo o per via endovenosa.

Mangia cibo dovrebbe essere in piccole porzioni. La masticazione dei cibi è importante. Gli esperti raccomandano di bere molti liquidi. Dalla dieta escludere alimenti che possono irritare le pareti dell'esofago:

  • Forte tè e caffè.
  • Fast food.
  • Piatti piccanti, troppo caldi o freddi.
  • Bevande gassate e alcolici.

Al fine di evitare l'aspirazione, cioè lanciando cibo nel tratto respiratorio, gli esperti raccomandano di sedersi con la schiena dritta durante un pasto. Il paziente deve concentrarsi sul cibo, eliminando sostanze irritanti esterne, come una TV o una radio. Non buttare indietro la testa.

Interessante! Gli scienziati americani hanno scoperto che la disfagia non influenza solo i processi fisiologici, ma anche psicologici, privando una persona della possibilità di gustare il cibo. L'essenza della terapia del gusto proposta dagli specialisti era che ai pazienti veniva chiesto di ricordare il gusto dei loro piatti preferiti. Per fare questo, speciali strisce di carta erano impregnate di aromi. Ciò ha migliorato significativamente lo stato psicologico dei pazienti..

Nei paesi occidentali, sono stati sviluppati prodotti speciali per i pazienti con disfagia. Ad esempio, viene venduto pane che praticamente non assorbe la saliva. È quindici volte meno appiccicoso e si impasta facilmente con la lingua. Alcuni anni fa, gli otorinolaringoiatri americani hanno sviluppato un dispositivo per l'impianto in gola. Ti consente di regolare manualmente l'atto di deglutizione..

Spesso, gli esperti raccomandano di rendere il cibo più denso in modo che non schizzi e non entri nel tratto respiratorio. Tuttavia, si dovrebbe comprendere che la nutrizione condensata non protegge sempre dallo sviluppo della polmonite da aspirazione. In questo caso, si sviluppa un altro problema. A causa della mancanza di liquido che penetra nel corpo, aumenta il rischio di disidratazione, polmonite e infezione del tratto urinario.

Con disfunzione muscolare, sono raccomandati esercizi speciali che espandono il lume dell'esofago. Con la disfagia, anche il massaggio è efficace. Se i problemi di deglutizione sono associati alla malattia gastroesofagea, ai pazienti vengono prescritti inibitori della pompa protonica. Questo gruppo di farmaci riduce l'acidità. Se la causa della disfagia è una lesione batterica, è indicata la terapia antibiotica..

L'intervento chirurgico è indicato per il restringimento dell'ustione dell'esofago, dell'infiammazione e dei tumori. Con l'aiuto dell'intervento chirurgico, puoi eliminare completamente i sintomi spiacevoli. Se esiti con il trattamento, la disfagia può portare allo sviluppo di gravi complicanze:

  • arresto respiratorio;
  • infiammazione cronica dell'esofago;
  • neoplasia maligna;
  • polmonite da aspirazione;
  • ascesso polmonare;
  • pneumosclerosis;
  • disidratazione;
  • perdita di peso.

Dovrebbe anche essere chiaro che oltre all'acqua e agli elettroliti, la saliva contiene batteri nella saliva. Maggiore è la loro concentrazione nella saliva e più a lungo rimane il segreto nella cavità orale, maggiore è il rischio di sviluppare complicanze infettive. I denti in tali pazienti vengono distrutti più rapidamente a causa dell'assunzione e della trasformazione di alimenti innaturali..

Il più importante

La disfagia è una violazione dell'atto di deglutizione. I problemi sorgono quando si mangiano cibi solidi e morbidi. Questa non è una malattia indipendente, ma una conseguenza di alcuni processi patologici già esistenti nel corpo. Negli adulti, la disfagia si verifica spesso con un ictus. Durante l'infanzia, i disturbi della deglutizione sono spesso diagnosticati insieme alla paralisi cerebrale..

Ci sono casi di insorgenza improvvisa di disfagia, ma più spesso il disturbo si verifica gradualmente, sullo sfondo di processi patologici. Un disturbo della deglutizione può essere una minaccia mortale. I problemi durante la deglutizione del cibo sono un serio motivo per contattare uno specialista. È possibile che la causa della disfagia richieda cure di emergenza..

è difficile ingoiare la tua saliva come se stesse stringendo qualcosa...

È necessario consultare un buon medico ORL che esaminerà la laringe, forse anche con l'aiuto di tecniche endoscopiche e farà una diagnosi precisa. Le difficoltà a respirare e deglutire allarmano sempre lo sviluppo e la crescita di alcune formazioni. Ma questi sono solo i miei presupposti, non supportati da nulla. Puoi dirlo con certezza solo dopo un esame e una consulenza ENT qualificati.

Forse "sindrome dell'epiglottide"
Il fatto è che con l'età, l'epiglottide è leggermente deformata, la sua punta libera - il petalo - inizia a piegarsi in avanti, verso la radice della lingua. Le tonsille palatali in questo caso diminuiscono di volume, mentre le tonsille linguali, al contrario, aumentano. Da qui sorge il contatto meccanico del bordo del petalo dell'epiglottide con la tonsilla linguale, che dà la sensazione di un nodo alla gola. Questa conclusione ho tratto dall'esperienza di 20 anni di lavoro come otorinolaringoiatra-oncologo.

Le donne dubbiose, inclini ad ascoltare il proprio corpo, notano presto una nuova spiacevole sensazione e iniziano a controllare costantemente se è sopravvissuta o è passata. Controlla facendo un "sorso" - senza cibo e acqua.

Ciò aggrava solo la situazione, poiché esiste un forte attrito dell'epiglottide sulla mucosa della radice della lingua. In alcuni pazienti in questo momento, può verificarsi un'asfissia reale, non simulata a causa di una lussazione dell'epiglottide..

Quasi tutti i pazienti con lamentele di un nodo alla gola, come il nostro lettore, hanno la faringite cronica. Un quarto dei pazienti presenta un grado estremo di ipertrofia della tonsilla linguale.

Se sei preoccupato per una sensazione così spiacevole, cerca di evitare un sorso vuoto. Osserva te stesso e noterai che il disagio, il dolore e la sensazione di un corpo estraneo non si intensificano quando ingerisci cibo e acqua. Questa è la differenza tra la sindrome dell'epiglottide da varie neoplasie.
Come sbarazzarsi del disagio della sindrome da epiglottide?

Innanzitutto, capire che ciò che sta accadendo non è una patologia.

In secondo luogo, non prendere un "sorso vuoto". Trasportare acqua minerale senza gas, tè, un decotto di camomilla e, se appare un “grumo”, bere liquido.

In terzo luogo, puoi instillare olio di rosa canina o qualsiasi altro attraverso il naso 1-2 volte a settimana, sdraiato. O ingoiare la gola mentre si prende la medicina dentro.

In quarto luogo, se un nodo alla gola è diventato più preoccupante, consultare un otorinolaringoiatra. Con la sindrome dell'epiglottide, la crioterapia aiuta bene.

è necessario controllare che la ghiandola tiroidea sia la prima. se tutto va bene, allora ENT.

TUTTO INDIVIDUALMENTE, POSSIAMO SCRIVERE MOLTI CONSIGLI - E LA TUA SCELTA.

e osserva anche come le parole positive escono dalla tua bocca

cosa ne pensi e diventeresti un OSSERVATORE di te stesso - cerca di sentire te stesso quanto pensi positivamente e quante parole di parassiti nella tua testa girano - a volte non ci accorgiamo - e RICORDA - questo NON SEI in questo MOMENTO –– questi sono i programmi SOCIUM - che funzionano così amico.. Con affetto per te e per i tuoi cari. SALUTE.
LEGGI SU 12 EMOZIONI PULITE

Difficile da ingoiare, nodo costante in gola - cosa c'è che non va in me?

Nel primo post sul blog, ho parlato di come ho conosciuto la VVD e i disturbi d'ansia. L'articolo si chiama How My Nightmare Started. È stato davvero un incubo: le prime manifestazioni di distonia, la prima paura della morte, la costante paura di ripetuti attacchi di panico, ecc. Ciò non si è fermato nemmeno dopo l'inizio dell'esame e, in generale, i risultati del test piuttosto positivi non hanno alleviato completamente la paura e l'ansia..

In qualche modo impercettibilmente, e molto probabilmente anche "solo un bel giorno", ho sentito la presenza nella gola del cosiddetto "coma". Qualcosa sta interferendo, qualcosa sta tirando, qualcosa è sbagliato... Non fa male, ma allo stesso tempo è molto interferente. Non interferisce con la deglutizione del cibo, ma allo stesso tempo è molto sentito durante la deglutizione della saliva. A volte "sostiene" un po ', a volte diventa un po' più facile...

Pochi giorni dopo, durante il successivo attacco di panico (poi li espressi in una forte mancanza d'aria e spiacevoli sensazioni dietro lo sterno), sentii che non potevo bere un sorso. Come se “dimenticassi” come farlo. Sembra essere un potere di pensiero, sto cercando di farlo, ma alla fine non succede nulla. Coloro. niente affatto, ma entro 2-4 secondi, quindi con sforzi incredibili è possibile sorseggiare un sorso. E questi problemi con la deglutizione negli occhi sono diventati più distinti e si sono manifestati sempre più spesso. Ciascuno di questi sorsi "senza successo" ha iniziato a provocare il panico, che è riuscito a far fronte a costo di uno sforzo incredibile. Bene, oltre a un nodulo costante in gola...

Devo descrivere quale elenco di tutti i tipi di malattie ho riscontrato? I colpi, ovviamente, furono il cancro della laringe e dell'esofago. Il medico ha spiegato queste sensazioni con spasmi dell'esofago sullo sfondo di VVD e la presenza di HHP. Ho creduto, preso Tserukal, ma i problemi non sono scomparsi. Dopo il "problema della deglutizione" successivo sono tornati i pensieri sul cancro. Su Internet, il "nodo alla gola" nella maggior parte dei casi è stato interpretato come una manifestazione di nevrosi e ansia. Ma anche questo, data la durata delle sensazioni e la completa costanza dei sintomi durante l'assunzione di vari sedativi, non ci credevo particolarmente.

Ma poi ho attirato l'attenzione su un fatto poco appariscente: al mattino, appena mi sono svegliato, per letteralmente mezzo minuto non ho sentito alcun coma in gola. Nessun disagio nell'esofago, niente del genere! Ma proprio lì, iniziando a svegliarsi completamente, riapparvero le sensazioni di un coma. E così quasi ogni mattina. Ciò ha ispirato almeno qualche speranza per la natura nervosa di queste sensazioni..

Alla fine mi sono convinto della natura neuropsicologica del "nodulo" e delle sensazioni di "oppressione dell'esofago" dopo aver fatto una doccia circolare. Sì, è stata la doccia circolare a dissipare i miei pensieri su malattie gravi, almeno nella gola e nell'esofago.

Non appena centinaia di corsi d'acqua hanno iniziato a scavare nel mio corpo, non appena questi aghi più piccoli hanno letteralmente iniziato a perforare la mia pelle, ero così teso che ho dovuto stringere i denti per farmi male. Onestamente, non mi aspettavo un simile effetto da una doccia circolare dall'aspetto innocuo. E è improbabile che questa procedura catturi un tale orrore per una persona sana, sarà solo piacevole. Ma a quel tempo ero apparentemente così teso, le mie terminazioni nervose erano così "nude ed esauste" che la doccia ebbe l'effetto di una bomba su di me. E dopo una "tortura" di tre minuti, improvvisamente tutto si è fermato! L'acqua è stata chiusa, la procedura è finita. Realizzando questo, mi sono rilassato così bruscamente e così tanto che la mia testa stava già girando. E la cosa più interessante, all'improvviso ho sentito che non c'era nodulo in gola, non c'era la sensazione di "piede di porco nell'esofago", non c'era pesantezza dietro lo sterno... Mi sono improvvisamente ricordato sensazioni dimenticate da tempo... sensazioni molto familiari, ma distanti... SENTIRE PERSONALI SANO.

Devo dire quanto ero felice? Sono stato guarito in un momento! È stato un vero miracolo! Un miracolo che è durato solo pochi minuti...

Appena sono uscito nel corridoio ho sentito distintamente un nodulo che tornava al suo solito posto in modo crescente, mentre l'esofago "diventa di legno", mentre il tenace cerchio inizia a stringermi la testa, e poi ancora una volta "ho dimenticato come deglutire". È stata una vera sventura!

Ma! Mi sono reso conto che non è tutto così male. E quella era la cosa principale! A dire la verità, stavo aspettando la procedura di domani, speravo che tutto sarebbe successo di nuovo e almeno mi sarei sentito una persona sana per almeno alcuni minuti, ma, ahimè, questo non è successo di nuovo.

Ma la speranza è rimasta e la fiducia nella guarigione è apparsa. Lascia che non sia facile e veloce, ma che guarisca. E questa è la cosa principale!

E ora è il momento di parlare un po 'degli attacchi di panico, che sono un compagno di distonia vegetativa-vascolare.

Commenti (dall'archivio):

Maya, 12/06/2013
Ciao Edward! In qualche modo un mese fa, mi sono imbattuto per caso nel tuo blog - e così "agganciato" su di esso!)))) Sei un bravo ragazzo che trovi la forza e il tempo per mantenere un sito così politico-informativo. Vorrei chiederti cosa, ovviamente, è più preoccupante ora - questi sono problemi con la deglutizione (vale a dire, come se avessi dimenticato come deglutire), erano accompagnati da alcuni altri sintomi "bocca-gola" (tensione, bruciore al dolore in bocca, lingua, ecc.) e quanto tempo sono durati per te - questi sono i sintomi. Grazie in anticipo per la sua risposta.!

Doc (Autore) 12/06/2013
Ho avuto problemi di deglutizione molto tempo fa, le sensazioni esatte sono già state cancellate in qualche modo, ma per quanto ricordo, non c'erano sensazioni dolorose evidenti o altre sensazioni.
Tutto sembrava come se a volte una gola fosse afferrata da uno spasmo, che interferisce con la deglutizione abituale e senza sforzo della saliva. Cerchi di prendere un sorso, ma non funziona, immediatamente il secondo tentativo, il terzo... Un forte senso di paura, sei minato e salta in piedi, finalmente puoi prendere un sorso. La gola è come uno sconosciuto. Questo potrebbe accadere più volte di seguito. Lievi, ma evidenti difficoltà con i movimenti della deglutizione potrebbero durare per ore. Un nodo alla gola si sentiva tutto il giorno, continuamente.
Allo stesso tempo, se prendi un sorso d'acqua, lo inghiotti sempre senza problemi..
Qualcosa del genere.
Devo dire che ora a volte "dimentico come deglutire". A volte salto persino, le sensazioni sono così spiacevoli. Ma passa rapidamente. Questo ora succede raramente, per fortuna :)

Maya 12/08/2013
Ciao! Grazie mille per aver risposto! Sono nel mezzo di esso, come suppongo io e il mio neuropatologo, VVD - l'intero bouquet, tutti i sintomi che possono essere. Naturalmente, mi sto anche chiudendo con la ricerca di altre malattie "gravi". Un'altra domanda è se hai preso una droga come Atarax. In tal caso, cosa puoi dire di lui. Il fatto è che lo prendo da una settimana, non ho avuto alcun risultato speciale, e oggi ha tremato così tanto, con un attacco di panico, palpitazioni, nausea, un mezzo svenimento, e poi un emarginato crudele a questo punto. Quindi penso: la reazione ad Atarax.

Doc (Autore) 12/09/2013
No, Maya, non sono stato in grado di prendere Atarax. Non sono affatto un sostenitore della farmacologia e ho assunto (soprattutto prima) farmaci solo quando "completamente premuto". Ma atarax, per quanto ne so, è un farmaco della categoria di psicotropi e sedativi, quindi una reazione è del tutto possibile.
Quando c'è una esacerbazione e il bouquet di sintomi si dissolve nella sua piena gloria, è molto difficile determinare da quale risulta effettivamente ancora peggio. Puoi provare a controllare il lato del farmaco annullando e riprendendo l'assunzione, in linea di principio, se il lato appare quando riprendi a prendere il farmaco, puoi "incolpare" tutti i peccati sul farmaco e provare a cambiare il farmaco.
In generale, preparatevi, presto tutto questo passerà! :)

Maya 12/09/2013
Grazie mille per il vostro sostegno. Sono molto d'accordo con te su questa e l'intera complessità - ci sono così tanti tipi di disturbi (per dirla in parole povere) che è generalmente impossibile determinare cosa e cosa. Inoltre, sembra che io sia l'unica dottoressa - mi guarda così sorpresa e sinceramente, anche con una certa indignazione, non capisce come mi abbia prescritto un trattamento così buono, e non solo non mi aiuta, ma il mio corpo rifiuta anche di prenderlo!))) E insiste per continuare a ricevere. Lo stesso Atarax. Inoltre, annullando la nomina di un altro specialista - terapista. Questo è quello che voglio chiederti. Hai interrotto i picchi di pressione con farmaci antiipertensivi? Dalle sue parole, il terapeuta mi ha prescritto enalapril come, sempre dalle sue parole, se c'è ipertensione, allora è per sempre. Ma fino agli ultimi due mesi avevo sempre avuto una costante diminuzione della pressione, e tutti erano stupiti dal mio stato di salute chic con una pressione da 90 a 70. E un bel giorno improvvisamente sono diventato ipertensivo. Sì, inoltre, il neuropatologo enalapril ha cancellato categoricamente. Ma anche il suo Atarax non mi andava bene!;))) E generalmente sono in perdita: non rimpiango la farmacologia me stesso, fino all'ultimo non accetto nulla, e così tanto è stato assegnato, e una designazione esclude l'altra, e il mio corpo non accetta Niente, almeno di tutti gli appuntamenti, finora ha aiutato. Hai avuto questo e come hai risolto questo problema? Visita un paio di specialisti per formare una terza direzione del trattamento. Mi scuserai se sono un po 'ossessivo, non capisco bene la mia condizione nell'ambiente immediato - quindi cosa ti scuote - mettiti insieme e calmati, ma se non ti calmi. Qui ora stai tormentando !;)))

Doc (Autore) 12/09/2013
Ti capisco perfettamente, più lontano nella foresta, meno comprensione, anche da persone molto vicine. E da parte dei medici ancora di più...
Per quanto riguarda la pressione e i farmaci antiipertensivi, non ho mai avuto un'alta pressione persistente. Quando rimasi bloccato, ci furono attacchi spasmodici ad alta pressione, ma piuttosto brevi. Diciamo solo che non ho avuto il tempo di prendere una decisione finale sull'assunzione della pillola, la pressione è diminuita da sola.
E ora la mia pressione è normale o leggermente ridotta, quindi spesso ho un'idea di come aumentarla :)
Per quanto riguarda la diagnosi permanente dell'ipertensione, non sono del tutto d'accordo. Nella maggior parte dei casi, sì, non ti libererai di esso. Ad esempio, se l'ipertensione è causata dalla vasocostrizione dovuta a aterosclerosi o malattia renale cronica. Ma se la pressione aumenta a causa del cambiamento del tono vascolare, allora qua e là ci sono parecchi casi di scomparsa senza tracce di attacchi di ipertensione. Insieme al problema del tono vascolare, anche l'ipertensione scompare.

Marat, 20/12/2013
Ciao, autore! Mi chiamo Marat! Dopo aver letto questo articolo, ho immediatamente riconosciuto gli stessi sintomi che compaiono in me. Per mia natura, sono una persona piuttosto sospettosa e la maggior parte delle mie malattie sono dovute a una visione del mondo errata e ad un atteggiamento negativo nei miei confronti. per due mesi ho iniziato a sentire un nodo alla gola (all'incrocio della gola con la clavicola). Per i primi due mesi è stata una leggera sensazione, ma poi è iniziato un vero incubo. Sono andato in Laura, la tradizione ha verificato e ha detto che tutto andava bene. Hanno dato alla ghiandola tiroidea un'ecografia, hanno controllato che tutto fosse in ordine. Ho attraversato una tomografia della laringe, tutto bene anche qui. Il fatto è che ho un'esofagite da reflusso che può dare tali sensazioni. Dopo aver consultato uno specialista, mi sono stati prescritti farmaci per sopprimere il reflusso. Mentre rimane la sensazione di un coma in gola. In futuro penso di sottopormi a FGDS.
Hai subito qualche esame, ad esempio FGDS? E come ti senti ora??
Grazie in anticipo.

Doc (Autore) 21/12/2013
Marat, le mie sensazioni di coma in gola sono scomparse dopo circa 2 mesi. Mi è stata data anche l'esofagite, per qualche tempo ho assunto cerucal, ma la sensazione di pesantezza non è passata. È difficile dire cosa abbia influenzato esattamente, ma ora mi sembra che tutti i miei sintomi siano diminuiti e scomparsi nello stesso momento in cui mi sono calmato di più e ho prestato meno attenzione a tutte queste avventure.
O forse sono solo stanco di ammalarmi a tal punto che è diventato quasi lo stesso...
E ora è quasi la stessa cosa: all'inizio c'erano gravi nevrosi cardiache, dolore dietro lo sterno, risveglio notturno, ecc. Dopo un po 'mi sono calmato un po' e ho subito subito dolori pressanti dietro lo sterno e la PA

Marat, 21/12/2013
Sì, anche io, quando è iniziato questo nodo alla gola, di notte mi sono svegliato per mancanza d'aria e con un forte battito cardiaco, come se qualcuno mi spaventasse molto. Se guardi attraverso gli occhi di una persona sana, sembra così semplice, non ti preoccupare e tutto qui... ma no, non funziona))
Ti auguro che le tue malattie saranno finalmente e felice anno nuovo!

Doc (Autore) 21/12/2013
La prima volta che sono stato inchiodato, non ho mai avuto un PA di notte. Ho letto sui forum che molto spesso le persone dell'AP battono di notte e ho pensato che almeno Dio B mi ha liberato da questo. Ma "alla seconda venuta" ho ancora sperimentato cosa sono i PA notturni. In qualche modo scriverò un'altra opera a riguardo :)
E tu, Marat, non ti ammali, guarisci presto!
So quanto sia difficile calmarsi, non sempre funziona...
Saluti delle vacanze!

Maya 25/12/2013
Ciao di nuovo! Marat, probabilmente, anche tu hai spalancato molti forum e capito che si scopre che ci sono molte persone con "grumi in gola". Sì, ed ESISTE, perché in realtà non è vita, ma lotta per l'esistenza. Ho anche molta familiarità con la tua condizione - e che all'inizio tutto non era così acuto, e poi un vero incubo quando controlli ogni sorso, e che hai una consapevolezza nella mente che devi solo calmarti, ma non puoi calmarti, e poi, che tutti i medici non trovano patologie nella loro parte e che il trattamento prescritto di sollievo non porta ancora. Sono stato con questo per quattro mesi. Voglio solo supportarti!))) Ad esempio, tra le altre cose, mi preoccupo soprattutto del fatto che altri testardamente non riescano a capire che tipo di malattia sia - è chiaro quando un infarto, ictus, appendicite, pancreatite, beh, e altre cose - sì, questo è serio, deve essere trattato, ma niente ti fa male, e il fatto che tu abbia paura di qualcosa di irragionevolmente lì - quindi lo psichiatra ti aiuterà allora - questo è tutto il supporto (((. Speriamo per il meglio, resisti ostinatamente al negativo e impari a non lasciarlo entrare nella tua vita, beh, e, come si suol dire, se il paziente vuole davvero vivere, qui la medicina è impotente.))) Buon anno a tutti - nuova felicità, nuova salute, nuove uniche emozioni positive! Mille grazie all'autore Eduard Nikolaevich per il blog. )))

Doc (Autore) 25/12/2013
L'autore ha molto di più da scrivere, ma finora, purtroppo, non c'è tempo. Penso che dopo NG si sposterà...
Ieri ho di nuovo "dimenticato di deglutire", anche se ora dura un massimo di 5-10 secondi, poi un sorso schiacciato e tutto va bene. L'importante è non aver paura :)

Irina 01/04/2014
Ciao, ho lo stesso problema, qualcosa si ferma in gola, vomito riflesso, aumento della pressione proprio lì, palpitazioni, mancanza d'aria, come se stessi soffocando, in gola come se qualcosa interferisse con qualcosa e io sto soffocando, la deglutizione è la stessa come se avessi dimenticato come deglutire, in generale l'intero set

Elmira 03/01/2014
Ciao! E ho la stessa cosa: un nodo alla gola, come se si avvolgessero le braccia e si soffocassero, il cibo fosse bloccato. In generale, le parole non possono descrivere queste terribili sensazioni, e questo è un panico terribile, sono stanco. quello uno ora capisco quante persone sono tormentate da questo fango... Vorrei che tutti si sbarazzassero di questo terribile problema e respirassero profondamente, che io stesso sogno...... R.S. Qualcuno ha preso Ametriptilina per molto tempo?

Doc (Autore) 03/02/2014
Sì, ci sono molte persone "con chi", molto più di quanto tu possa immaginare. Inoltre, molte persone non sanno nemmeno che il problema non è piuttosto nel tratto gastrointestinale, ma psicosomatico, quindi vagano tra gli uffici della clinica in ricerche infruttuose di medicina gastrica.
Per antidepressivi: Amitriptilina - descrizione e recensioni

Elmira 03/02/2014
Grazie! Sono solo stanco di sedermi sulle pillole, ma senza di loro non riesco ancora a farlo, le sensazioni nella mia gola si stanno intensificando, sì P. A. Ho 26 anni. Ho 1 figlio che vuole un secondo, ma con tale fango ho paura di non poter sopportare nemmeno il secondo. Anche se il dottore dice che tutto andrà via, si riprenderà. Dal 2010, sono stato tormentato da qualcosa del genere, quindi mi lascerà andare ancora e ancora, sembra che le mie forze stiano per finire tutto questo. Questa nevrosi è molto difficile da vivere pienamente...

Kirill da Grodno, 24/03/2014
Ciao, ho COM da 8 mesi! Per sei mesi ha bevuto un antidepressivo chiamato Stimuloton, ma non è migliorato. l'umore è mutevole: una settimana - voglio volare, vado, ma ho ancora qualcuno, la settimana successiva - terribile sociofobia, tremo dappertutto, ho paura di andare da qualche parte. Durante questo periodo, sono stato un po 'per strada, tutto è diventato poco interessante, mi sento inanimato, come in coma. Credo che dopo tutto, un giorno potrò essere guarito, ora sono andato da un neurologo e lei ha scritto sedativi e sedativi. Ho 18 anni, solo un anno di ammissione, ma non voglio nulla. Condizioni terribili provo quasi sempre paura, ansia, semplicemente seduto a casa e guardando la tv. e interferisce anche con un grande accumulo di saliva in bocca. Devo deglutire spesso, non so dove metterlo. la bocca è insensibile e difficile da parlare con le persone, devi deglutire costantemente la saliva. Dimmi qualcosa da fare. cos'altro provare?

Kirill da Grodno, 24/03/2014
e inoltre, faccio sempre un respiro profondo, cosa che non posso fare. sbadiglio spesso, come se cercasse di respirare.

Kirill da Grodno, 24/03/2014
Autore, anche tu sei guarito! Lascia che tutto funzioni per te))) Ho pensato subito che eri già in salute.

Doc (Autore) 25/03/2014
Eh... Se fossi guarito... Ho appena imparato a far fronte a problemi come un nodo alla gola e difficoltà a deglutire. Se questi problemi sono causati da fattori psicologici (e nella maggior parte dei casi questo è il caso), allora, secondo me, è quasi impossibile curare, anche gli antidepressivi. Puoi solo imparare a concentrarti di meno su questo e poi tutto passerà gradualmente, gli antidepressivi possono aiutare in questo, ma secondo me dovrebbero essere presi solo come ultima risorsa, quando non è abbastanza per resistere.

Molte grazie! E vorrei che ti liberassi dei problemi il prima possibile. Tutto andrà bene con te, a questa età puoi sbarazzarti di qualsiasi cosa!

Sfortunatamente, non esiste un rimedio universale, e non può essere in questo caso. La psiche e la suscettibilità sono diverse per tutti. Posso consigliarti di contattare uno psicoterapeuta, ma c'è anche un problema: hai bisogno di uno specialista normale e non uno che scrive immediatamente la BP, che, se non funziona, verrà sostituita dalla successiva e così via in un cerchio.

Prova a fare autoallenamento e PNL da solo, poiché ci sono molti materiali su questo argomento online. Dalla mia esperienza, dirò che quando ho iniziato a provare l'autoipnosi e il rilassamento, sono stato in grado di liberarmi praticamente di molti problemi simili (ad esempio la cardioneurosi).

Kirill da Grodno, 25/03/2014
Grazie per i (sicuri) consigli utili! Ti auguriamo tutto il meglio! Vivi con facilità!) Salute per te dallo stesso BIELORUSSIA. )

Kirill da Grodno, 25/03/2014
Parlaci brevemente del relax, cosa significa? che include?

Doc (Autore) 26/03/2014
Qui ho già scritto su questo metodo: imparare a rilassarsi

Tatyana, 14/04/2014
Ciao! Tutto questo mi tormenta ora, hai guarito "un nodo alla gola"?

Doc (Autore) 14/04/2014
Ho già menzionato nei commenti che mi sono liberato di un coma in gola. Se questo è un problema psicologico, il trattamento deve essere affrontato in modo completo. È necessario mettere in ordine il sistema nervoso e in modo complesso. E le sensazioni specifiche come un coma in gola, di conseguenza, scompariranno.

Alina 05/01/2014
Ciao! Le mie sensazioni di "coma" sono arrivate con la gravidanza. Nel mio caso, gli ormoni hanno colpito. Sebbene VVD fin dall'infanzia. Dall'età di 14 anni giaceva in neurologia, inizialmente aveva la testa dolorante, aveva le vertigini, rimossa con le pillole. a 20 anni, non riusciva a prendere fiato, attacchi di notte, 2 anni non vita. E tutto a causa dello scarafaggio di strada, che a Sochi entra in casa e letto, dove ci siamo riposati, seduto su un cuscino, una grave infezione. Medici come un carbonato-belatamenale, piracetam, ecc. :) ma un medico tibetano è apparso nella mia vita, ha condotto un ciclo di terapia e ha respirato per 6 anni.. Solo la gravidanza ha spostato l'equilibrio, ma penso temporaneamente. Tutti gli hanno parlato, cambiano atteggiamento, carattere e tutto è OK :) facile da dire! Salute a tutti! Grazie per l'articolo!

Nasken 05/03/2014
Ho anche una nevrosi, non riesco a deglutire. Sto mangiando attraverso un ombrello. Cosa dovrei fare per sei anni

Doc (Autore) 05/03/2014
Ad essere sincero, non pensavo nemmeno di poter "rimanere bloccato" così profondamente e per così tanto... orrore!
Una volta avevo molta paura di questo, ogni volta che avevo problemi a deglutire, mi veniva la pelle d'oca e mi soffocavo di adrenalina. Poi si abituò un po ', divenne meno paura, di conseguenza, queste sensazioni iniziarono ad apparire sempre meno, e poi praticamente passarono.
Ma a volte, molto raramente, ci sono seconde violazioni della deglutizione. Sgradevole, dannazione

Tanya 05/05/2014
Ciao, soffro degli stessi sintomi dell'autore da un anno ormai. Per molti anni ho vissuto in un matrimonio infelice, che ha completamente esaurito il sistema nervoso. E l'anno scorso ho divorziato e sono andato all'estero con mio figlio da mio fratello. Qui mi attendeva un altro forte stress (non ne voglio parlare) e in questo contesto il mio riflesso di deglutizione ha iniziato a scomparire. Non ho potuto ingoiare la saliva, ho appena dimenticato come farlo. Durò qualche secondo. Durante questi secondi, il panico mi travolse, alla fine ingoiai la mia saliva, mi calmai, ma la stessa cosa si ripeté molte volte. Dumalaproyde andrà da solo, ma da qualche parte in una settimana la mia pressione è aumentata fortemente, hanno chiamato un'ambulanza. E il giorno successivo, tutto si è ripetuto, oltre a tutto ciò è stato accompagnato da grave debolezza, vertigini e spersonalizzazione. Non mi sentivo. Tutto ciò che accadeva intorno era come se stessi osservando da un lato. È stato terribile. Siamo andati in ospedale, perché la deglutizione era costantemente in calo e il mio discorso era disturbato, mi sono imbattuto nelle parole in più e quando ho parlato ha iniziato a rimanere senza aria, ero soffocato. Bene, il primo era il sospetto di un ictus che l'ospedale aveva una TC e una risonanza magnetica confutata, così come altri test, come echi cardiaci, dopplerografia dei vasi del collo, fluorografia ed esami del sangue. Hanno scritto a giorni alterni con una diagnosi di nevrosi e con la prescrizione del selex antidepressivo e del tronco di xanax. Dopodiché, ho trascorso quasi 4 mesi ad alzarmi dal letto; stavo lentamente morendo. I primi giorni avevo una forte paura della morte e la sensazione che stavo impazzendo. Gente, è stato terribile. Quando mi rotolò addosso, corsi e mi alzai sotto l'aria fredda del condizionatore d'aria. E dopo un secondo mi hanno lasciato andare. Ho pianto, ho pensato che stavo perdendo la testa. Praticamente non riuscivo a camminare, per tutto il tempo in cui svenivo, nella mia anima non chiudevo la porta, c'era sempre il timore di svenire. A poco a poco, sullo sfondo delle droghe, passò la depersonalizzazione, la paura della morte e un senso di follia. Tuttavia, il riflesso della deglutizione è scomparso e c'erano forti debolezze con vertigini, più la pressione aumentava quasi ogni giorno. E così finalmente sono andato da un neurologo. Con lei ho fatto un elettroencefalogramma, una radiografia con bario, un esame del sangue per miastenia grave. Tutto si è rivelato pulito. A quel tempo avevo rifiutato un antidepressivo, stavo solo prendendo xanax. Ma lo ha scambiato con un neurontin, che mi ha portato in parte fuori da questo stato terribile. Debolezza, vertigini sono passati, il riflesso della deglutizione scompare molto raramente ora. Ho iniziato a lavorare. Ma nel complesso, il problema rimane irrisolto. Quello che sta succedendo con la gola è che, come si suol dire, con una penna per descrivere..... Mi sento bene e improvvisamente senza motivo c'è molta tensione nella mia testa, la stessa cosa nella mia gola, apparentemente lo spasmo dei muscoli laringei e inizio a "non deglutire", dalla tensione la gola inizia a far male, durante la tensione alla testa, si accende una grande debolezza, sembra che tutti stiano morendo. Apparentemente questo è un vasospasmo. Sì…. La risonanza magnetica ha rilevato l'osteocondrosi cervicale e un'ernia tra c4 e c5. Dico a tutti i dottori che questa potrebbe essere la ragione, ma scuotono la testa insieme, dicono che probabilmente mi farebbero del male al braccio. Strano lo stesso in America, dottori. E ora è passato un anno, soffro ogni giorno, spesso piango anche al lavoro :)))). Il lavoro è duro, mi stanco molto e la condizione peggiora per sovratensione. Cerco di trovare un altro lavoro e non ci riesco. Si è scoperto che qui il lavoro è un grosso problema. Ma è necessario lavorare, sono solo con il bambino, nessun sostegno, anche se non ci danno uno stratagemma, dal momento che il bambino non è nato dagli Stati Uniti. L'altro giorno ero di nuovo dal neurologo. Ha detto che sono comparsi nuovi sintomi - a volte non sento il braccio sinistro, le gambe si stanno indebolendo. Ha detto che sospetto di SLA e che c'è una rinite costante, la mia gola è piena. Mi ha consigliato di controllare il reflusso e poi, apparentemente, faremo EMG. Onestamente non credo nella natura puramente nevrotica della nostra cattiva salute. Devono esserci ragioni specifiche per tutto, rilassamento corporeo, parassiti, disidratazione, fumo, alcol, molta lattina di caffè. Ho smesso di fumare quando mi è successo il primo attacco. Dopo 20 anni di fumo, decise semplicemente e da quel giorno non fumò più una sigaretta. Non ho mai bevuto alcolici. Nel cibo, preferisco insalate di verdure e piatti di verdure, piuttosto che carne. Ma non riesco proprio a smettere di bere caffè ed è terribile. Questa è la cronaca della mia malattia per l'anno. Una cosa è chiara, cerca il motivo, non incolpare tutto su PA apparentemente innocui. Cerco di mangiare molta frutta e verdura, prendere un complesso di vitamina B, magnesio, bere molta acqua (cosa che non avevo mai fatto prima). A volte faccio una pulizia intestinale con olio di ricino. Voglio pulire per diversi giorni di seguito, ma la modalità di lavoro non consente. E soprattutto sogno di fare la pulizia del corpo digiunando secondo Marve Ohanyan. Ma per questo è necessario non lavorare per due mesi, il che nel mio caso è impossibile. E una richiesta all'autore di scrivere sui cambiamenti nel tuo benessere.

Alex 25/05/2014
Ciao a tutti.. Anche io non so da dove cominciare.. Le lacrime stanno scorrendo.. Non riesco a continuare a vivere così.. Questo groppo in gola, difficoltà a deglutire, la carcinofobia rimarrà per tutta la vita.. 32 anni, ma mi dispiace tanto per me stesso.. che dove ?! dove cercare aiuto?!

Doc (Autore) 25/05/2014
Hmm, mentre stavo cercando di fare affari sul blog, a mio modo di vedere, molte persone nuove hanno guardato dentro. Le persone sono nuove e i problemi sono vecchi. In qualche modo si scopre...
Ho letto la storia di Tatiana - non so nemmeno cosa dire... Da un lato, provo sempre a rallegrare i miei lettori e non a chiudere il cecchino, e persino il coro, ma d'altro canto voglio dire che peggiora ancora. Tuttavia, sono un sostenitore di un atteggiamento ottimista, anche se non è facile aderire a questa posizione..
Per quanto riguarda il mio stato attuale, assumeremo che tutto sia più o meno. Tutto, compresa la salute, è noto a confronto. Quindi rispetto allo scorso anno, tutto è molto meglio, e se ricordi lo stato prima dell'inizio di tutte le mie avventure - per dirla in parole povere, "così così così così così"
Sta succedendo solo una spazzatura... Il tempo sta per scadere, i ricordi di come mi sono sentito prima dell'IRR vengono gradualmente cancellati e una condizione che era percepita come "senza valore" è già accettata come un segno di "benessere".
Non ci sono problemi con la deglutizione, a volte, forse una o due volte al mese ci sono seconde tensioni, ma non mi concentrerò su di esse.
A volte trema, a volte in misura estrema, quando sembra che la morte stia già sfregando vicino alla tua mano, ma dura, grazie a Dio non dura a lungo.
A proposito, mi sono subito ricordato di come l'anno scorso mi sono ritrovato a balbettare durante una conversazione, a volte difficilmente scelgo le parole e impazzisco ogni mezz'ora. Ho pensato a un ictus o alla sclerosi multipla. Ci sono voluti un paio di giorni dopo una visita da un neurologo, solo dopo ha creduto che la nevrosi potesse manifestarsi a tal punto.

Tanya 05/05/2014
Quindi cerco di non prestare attenzione, spero per il meglio. È stato qui che ho respinto il moccio, ma nella vita nessuno si rende conto di quanto sia brutto per me. Fin dall'inizio, mio ​​fratello non ha preso sul serio le mie condizioni e non ho altri parenti qui. Bene, vede che vado a lavorare, con lui non svenuto e, a quanto pare, pensa che tutto vada bene. E non mi lamento. Nessuno. Lol. Quindi devi condividerlo qui su Internet, con coloro che affrontano la stessa cosa, che capisce, possono consigliare qualcosa. A proposito, volevo anche chiederti... Scrivi che c'erano sospetti di sclerosi multipla, ma erano in SLA? Sono contento che ti senti meglio. Credo che uno stile di vita sano possa migliorare le nostre condizioni del 50% e le condizioni di qualsiasi paziente, se la malattia non è andata troppo lontano.

Doc (Autore) 28/05/2014
Il sospetto non ha raggiunto la SLA, anche se so di cosa si tratta. Sì, penso che ogni VSDshnik con esperienza conosca tutte le principali malattie con esito fatale obbligatorio :)

Diana 29/05/2014
Ciao, l'autore del blog !! diventa più calmo dopo aver letto il tuo articolo e ti rendi conto che non sono l'unico con questo "nodo in gola" - una sorta di misticismo.. difficilmente credo nella psicosomatica... per natura sono una persona sospetta.. tutto è iniziato con Settembre dell'anno scorso... all'improvviso, dal nulla, mi è apparsa una sensazione incomprensibile in gola... la sensazione di un pezzo di sacchetto di plastica bloccato... l'ho trascurato, ho pensato che sarebbe passato, ma dopo un paio di giorni tutto è peggiorato a causa della mia enfasi sulla mia gola... questa sensazione terribilmente ha interferito.. corse dal medico ORL.. dopo avermi esaminato le fu diagnosticata una “faringite cronica in remissione” e si offrì di sciacquarsi e losanghe.. e da questo ho iniziato a cercare la causa del mio nodo in gola, come un circolo vizioso.. Ho fatto un esame del sangue biochimico e urina, ecografia della tiroide, analisi dello zucchero, FGD gastrica, radiografia con bario deglutitore tutto è normale.. qui sono già 10 mesi.. il mio tormento.. è stato con i migliori otorologi della città, fino all'oncologo ORL.. oltre alla faringite nulla di serio.. PA costante, ha rovistato l'intera rete su questo nodulo in gola.. soffro già di carcinofobia.. seduto sulla pressione sanguigna e senza sollievo.. e io sono giovane 31 anni.. amato marito.. lavoro. 2e figlie.. voglio vivere una vita piena.. era a tutti i dottori, tutti lo respingono... dicono che ho una nevrosi.. un neurologo ha diagnosticato la VVD secondo un tipo misto... il risultato è zero dal trattamento.. ha fatto una risonanza magnetica del rachide cervicale.. L'osteocondrosi è presente, ma il medico non ha trovato una connessione generale.. medicina per 21 secoli.. cosa fare dopo ?! come conviverci ?! Mi sto già abituando a sentimenti inspiegabili in gola.. singhiozzo di notte.. mio marito mi rassicura in ogni modo possibile... mi dice di riunirmi che ho ancora bisogno di bambini... mettermi in modo positivo.. ma credetemi.. ce l'ho con grande difficoltà.. uno in più, mi sento benissimo quando dormo... non disturba nessuno.. ho bisogno di svegliarmi la mattina e bere un sorso di saliva, tutto è cambiato..grazie per l'autore di questo blog.. quindi non sono l'unico..

Maya Zhmakina 30/05/2014
Ciao cari colleghi sfortunati! Ho letto le storie di Tatyana e Diana - ragazze, non racconterò nemmeno la mia storia, poiché la tua traccia completa è la stessa e la terribile paura di tutte le malattie più impensabili, la pressione e lo stato pre-svenimento cronico e la depersonalizzazione e, come ma senza di lui, perché è diventato anche l'inizio di tutto - COM IN THE THROAT. O meglio, un bel giorno (e la giornata è stata davvero bella e non ha predetto nulla di male) non è riuscita a deglutire, come se avesse dimenticato come farlo, e si è fissata su di essa, quindi, ulteriore impossibilità e paura di deglutire acquisiscono una forma cronica catastrofica. È iniziato a settembre 2013. Con successo variabile, continua ancora oggi, MA... Non appena ho tracciato un parallelo tra i miei pensieri e le mie condizioni fisiche, la situazione ha iniziato a stabilizzarsi con passi molto, molto, molto piccoli. Vale a dire, improvvisamente mi sono sorpreso a pensare che se penso costantemente al problema della deglutizione, o controllo la deglutizione, o leggo terribili diagnosi associate alla violazione della deglutizione, il mio benessere è aggravato. E se involontariamente lascio andare tutto per caso, mi distraggo, dimentico il problema per un po '(ad esempio, come tutti avete notato, in un sogno questo problema praticamente non disturba). E poi ho iniziato a forzarmi a distrarmi. Forzatamente. Mi sento male, sembra che in questo momento morirò, e mi costringo a continuare a fare quello che sto facendo, e sto esagerando il carico. Non dirò che ho tutto super-duper-wow, ma, come ha detto Doc, se si confronta non con lo stato di salute che era prima della malattia, ma con il picco della malattia, ora è molto meglio! E più ottimismo, un atteggiamento positivo. Anche con gravi malattie fisiologiche, il recupero dipende dall'infusione del paziente, dal desiderio di recupero. E per noi nevrotici dobbiamo fare affidamento solo sul nostro umore. )))

vitaly 333 06/01/2014
Ciao miei cari colleghi sfortunati. Ho tormentato questa merda (Lump in the Throat) per quasi un anno. Tutti i tuoi stessi sentimenti. Ti capisco perfettamente, capisco la tua condizione. I primi sei mesi sono stati un inferno per me. Non volevo vivere. Tutto questo è una punizione per il nostro atteggiamento negligente nei confronti della nostra salute. Il nostro corpo protesta dall'atteggiamento irrispettoso nei suoi confronti. E più è trascurato, più lunga e difficile sarà la ripresa. Da 6 mesi a... Tutto dipende da te. Sono anche grato a questa malattia; mi ha fatto sollevare il culo dal divano e prendermi cura di me stesso sia a livello fisico che psicologico. Ho sostanzialmente cambiato la mia visione della vita. Ho iniziato a praticare sport, a smettere di fumare, a bere. Ho iniziato ad avvicinarmi a Dio. Credo che mi abbia aiutato. E ti consiglio di andare al tempio e chiedere a Dio il perdono dei peccati. E abbiamo peccato molto nella nostra vita.
La cosa principale è non appendere il naso e tutto passerà. Esci dalla tua testa per avere gravi malattie. Saresti stato inviato per un esame serio molto tempo fa. Quindi questo è tutto a livello psicologico. e non è fatale. Ho anche cercato a lungo su Internet di cosa si tratta e come trattarlo. Ma qualcuno non lo sa davvero, e se qualcuno è guarito, nessuno vuole parlarne, perché hanno paura che questo stato ritorni se iniziano a ricordarlo. Ho dovuto rileggere un sacco di letteratura sia in biblioteca che su Internet e ho tratto alcune conclusioni. Come capisco tutto a livello subconscio. Meno ci pensi, più velocemente va. È necessario pulire il subconscio. Come dire in senso figurato il ricordo delle emozioni negative (energie) è affollato e devono essere pulite e rimosse dal subconscio. Proverò ad aiutarti a liberare il tuo subconscio. E tutto ciò è fatto in modo semplice e affidabile. Tra una settimana ti sentirai meglio. E dopo un paio di mesi di duro lavoro, ti riprenderai. Tutto questo è gratuito. Come fare, ci vorrà molto tempo per scrivere qui. Ho bisogno di un po 'di tempo per registrare il video e metterlo sul disco Yandex. Dico subito che questa sarà la mia raccomandazione. e applicarli o no è un tuo diritto. Vi auguro buona salute. Ci vediamo.

Catherine 06/02/2014
Ciao! Ci sono stati tali sintomi durante tutto l'anno, e poi sono completamente scomparsi, si potrebbe dire, un bel giorno, e hanno lasciato il posto a un respiro e una tensione non meno piacevoli e costanti a sinistra nel plesso solare, ora sto aspettando, forse l'anno passerà, presto, e questo è tutto cambio per qualcos'altro))

Catherine 06/12/2014
Diana, buon pomeriggio. Per yench, così come per te, sono anche anni carini e 2 bambini... scrivi la tua email, staremo insieme. Ora sto volando in Israele dai dottori....

Catherine 06/12/2014
La mia e-mail [email protected]

Vitaly 333 13/06/2014
Alla fine ho trovato il tempo di scrivere un breve articolo. Non è stato possibile registrare il video, dal momento che il regista non è molto bravo con me. Di seguito è riportato un collegamento all'unità Yandex dove troverai tutto ciò di cui hai bisogno. http://yadi.sk/d/FCX-0C1wRrXf5
In caso di domande, scrivimi sulla casella di posta [email protected] di quanto io possa aiutarti.

Elena 07.24.2014
Ho lo stesso problema. Inizia l'esame. Sono stato tormentato da maggio. E va in diversi gradi. Ora il linfonodo cervicale è aumentato. Ho fatto un'ecografia della ghiandola tiroidea, va tutto bene. ci sono cambiamenti ma non sono significativi.. Temo che l'oncologia. perché il linfonodo si è infiammato. anche se prima aveva freddo. forse a causa del raffreddore comune. in breve, la paura si ribalta ed è più grande di me. Mi sono svegliato prima e non sentivo niente prima di cena.. ora mi sento letteralmente dopo 5 minuti di sveglia. FGDS domani. di deglutire, è divertente, ma è così... letteralmente per un secondo c'è la sensazione che non puoi ingoiare... spaventoso