Vomito e diarrea in un bambino

La diarrea e il vomito in un bambino indicano sempre che il bambino ha avuto un grave malfunzionamento del tratto gastrointestinale. A volte questi sono sintomi di malattie veramente pericolose, il cui trattamento è possibile solo in ospedale. Tuttavia, accade che il corpo reagisca così a determinati stimoli esterni e il trattamento in questo caso consiste nell'annullare questo stimolo. Come capirlo? Nel nostro articolo di oggi, ti aiuteremo a farlo..

Va notato che la diarrea e il vomito possono verificarsi in un bambino di un anno e in un bambino che mangia solo latte materno e in un bambino che va già all'asilo o va a scuola. Indipendentemente dall'età delle briciole, in caso di tali sintomi, anche se non sono accompagnati dalla temperatura, è meglio chiamare immediatamente un medico.

Perché ci possono essere frequenti feci molli in un neonato si possono trovare sul nostro sito web..

Diamo un'occhiata a quali malattie possono essere diagnosticate se il bambino ha vomito e diarrea..

Infezioni intestinali

Possono essere sia virali che batterici in natura, ma, indipendentemente dal patogeno, rimangono invariabilmente la ragione più pericolosa per i suddetti sintomi. Un esempio di infezione intestinale: dissenteria, virus del rota, salmonellosi, enterovirus, stafilococco, ecc. Tali malattie possono manifestarsi senza un aumento della temperatura corporea, quindi anche in assenza di ipertermia non possono essere escluse

Caratteristiche

  • Bavaglio, non legato al mangiare. Il bambino può essere strappato una o più volte in un breve periodo di tempo
  • Il vomito stesso rimane invariato (cibo non digerito)
  • Le feci durante le infezioni virali sono acquose (diarrea con acqua). In casi batterici, hanno un forte odore sgradevole; possono contenere muco, sangue, schiuma, cibo non digerito. Il colore delle feci può cambiare.
  • In caso di infezioni, la diarrea prevale sulla nausea.

Sintomi

  • Se parliamo del comportamento del bambino, l'ansia e l'umore aumentato si trasformano nettamente in letargia e apatia, e viceversa
  • Rifiuto di cibo e acqua
  • Colliri, svenimenti, crampi
  • Dolore addominale (colica)
  • L'aumento della temperatura è ancora possibile, una maggiore attenzione dovrebbe essere prestata a questo.

Trattamento

  • Come trattare la diarrea e il vomito in un bambino se sono infettivi? Il trattamento delle infezioni intestinali viene effettuato solo in ospedale
  • Nel trattamento di questa malattia, principalmente il suo agente patogeno viene distrutto. Per questo vengono utilizzati antibiotici, antisettici intestinali, farmaci antivirali e antifungini..

Avvelenamento

I sintomi di avvelenamento in un bambino sono simili ai sintomi di un'infezione intestinale: vomito di stomaco e diarrea. Come distinguere due malattie?

Caratteristiche

  • Innanzitutto, il bambino è tormentato dalla nausea e quindi, di regola, dopo l'alimentazione, inizia il vomito, ripetuto ed estenuante
  • Lo sgabello è liquido e ha un odore sgradevole. Sono possibili contaminanti del sangue.
  • Se il bambino è avvelenato, il vomito e la diarrea possono recedere, ma non affrettarsi a pensare che la malattia sia passata. Se le condizioni del bambino peggiorano, il trattamento è ancora necessario

Sintomi

  • Grave dolore addominale, crampi
  • L'ansia lascia il posto a letargia e sonnolenza
  • Il bambino rifiuta di bere e mangiare

Trattamento

  • Il trattamento dell'avvelenamento in un bambino con sintomi come vomito e diarrea avviene in ospedale se il bambino ha meno di tre anni. Per i bambini più grandi - a seconda della gravità della condizione.
  • Il trattamento include lavanda gastrica e antisettici intestinali

Reazioni allergiche

Può verificarsi con l'introduzione di un nuovo prodotto in alimenti complementari, nonché sulla medicina.

Caratteristiche

  • Malati e vomiti il ​​bambino subito dopo aver mangiato. Sia vomito che feci senza impurità pericolose, con i resti di cibo non digerito

Sintomi

  • Puoi distinguere le allergie dalle reazioni cutanee (prurito, arrossamento, orticaria)
  • Nei casi più gravi - gonfiore della mucosa, soffocamento

Trattamento

  • Come aiutare un bambino piccolo con vomito e diarrea in questo caso? Hai bisogno di una terapia che combini farmaci antidiarroici e antistaminici
  • Nei casi più difficili, viene utilizzato il trattamento ormonale.

dysbacteriosis

Una condizione in cui è disturbato l'equilibrio della microflora intestinale. È molto comune nei bambini di età inferiore ai 5 anni, poiché solo a questa età il lavoro del tratto gastrointestinale è finalmente stabilizzato.

Caratteristiche

  • La sedia liquida è verde, con schiuma. Può essere sostituito da costipazione.
  • Bavaglio un paio di volte al giorno, indipendentemente dall'assunzione di cibo

Sintomi

  • Colica poche ore dopo aver mangiato
  • Placca di lingua
  • brontolio
  • Scarso appetito
  • Possibili eruzioni cutanee, pelle secca

Trattamento

Ecco come trattare la diarrea e il vomito in un bambino in caso di disbiosi:

  • Apportare modifiche alla dieta del bambino
  • Terapia con farmaci che ripristinano la microflora intestinale

Esistono numerose ragioni generalmente innocue per le quali si possono verificare tali sintomi. Per la maggior parte, non richiedono cure mediche..

Sovralimentazione e indigestione derivanti da

Le cause

  • L'introduzione di nuovi elementi negli alimenti complementari nei bambini. Superamento della quantità di alimentazione consigliata
  • Mangiare troppo cibo nei bambini più grandi
  • Il primo campione di un nuovo prodotto (ad esempio funghi o cibo esotico)

Sintomi

  • Vomiti e movimenti intestinali poche ore dopo aver mangiato.
  • Presenza di cibo non digerito nelle feci e nel vomito

Aiuto

  • Cosa succede se il bambino ha vomito e diarrea a causa di un nuovo piatto? È semplice: escludere temporaneamente un nuovo prodotto dalla dieta del bambino

Situazioni stressanti

Le cause

  • Il sistema nervoso autonomo risponde allo stress e il risultato si manifesta sotto forma di un tratto gastrointestinale turbato

Sintomi

  • Per un disturbo derivante da una situazione stressante, un singolo attacco di vomito è caratteristico
  • Per questo motivo, le feci molli possono durare da uno a tre giorni.

Aiuto

  • È necessario creare un'atmosfera favorevole intorno al bambino
  • Sarà utile dare al bambino un decotto di camomilla o menta
  • È possibile una singola dose di farmaci antiemetici e antidiarroici.

Adattamento a nuove condizioni e condizioni

Le cause

  • Cambiamento climatico
  • Nuova squadra
  • Nuovo luogo di residenza

Sintomi

  • Vomito e frequenti movimenti intestinali sono caratteristici da una a due volte nei primi giorni di permanenza nella zona di disagio

Aiuto

  • Creare un ambiente tranquillo
  • Mangiare cibi familiari
  • Mancanza di attività fisica

Raccomandazioni generali

Come fermare il vomito e la diarrea in un bambino, indipendentemente dalla causa di questi sintomi? Ci sono una serie di raccomandazioni che aiuteranno ad alleviare le condizioni del tuo bambino..

  1. Qual è la prima cosa da dare a tuo figlio con vomito e diarrea? Con tali sintomi, il rischio di disidratazione è molto elevato e per prevenire questa condizione, il bambino dovrebbe ricevere abbastanza liquido. Con forte vomito, non puoi bere molto e in un sorso, altrimenti puoi provocare un nuovo attacco. In questi casi, le soluzioni di acqua salata in farmacia (soluzione di Ringer, Orolit, Regidron) vengono in soccorso. Ripristinano rapidamente i sali sani persi durante un attacco di feci molli e impediscono lo sviluppo di disidratazione. Devi prendere tali soluzioni un cucchiaino ogni cinque o dieci minuti
  2. In caso di un disturbo del tratto gastrointestinale, per qualsiasi motivo non si verifichi, il primo soccorso per il bambino sarà l'assunzione di enterosorbenti (Enterosgel, Smecta, Polysorb). Questi farmaci rimuovono rapidamente dal corpo tutte le tossine e le sostanze nocive che possono causare disturbi gastrointestinali..
  3. Dei rimedi popolari per il trattamento dei bambini da un disturbo alimentare, il brodo di riso è altamente raccomandato. Rafforza contemporaneamente, rimuove le tossine e satura il corpo di sostanze nutritive.
  4. Con feci molli e vomito, una corretta alimentazione è molto importante per un bambino. La dieta dovrebbe includere i pasti più leggeri possibili in modo da non sovraccaricare il tratto gastrointestinale esaurito. Inoltre, nella fase acuta della malattia, è meglio rifiutare del tutto il cibo e dare la preferenza a kissel, composte, utili decotti. Il massimo che può essere dato al bambino è un cracker di pane bianco. Se il bambino è allattato al seno, è impossibile fermarlo in ogni caso, è sufficiente ridurre leggermente la quantità di cibo consumato. Quindi, cosa nutrire il bambino con vomito e diarrea? Dopo che è passato lo stadio acuto della malattia, sono ammessi cereali sull'acqua, frittate proteiche, carne magra (ad esempio petto di pollo). Non dovrebbe esserci nulla nella dieta che possa almeno in qualche modo irritare l'esofago. È escluso tutto acido, speziato, troppo salato, affumicato. La frutta e la verdura fresca sono vietate, ad eccezione di quelle che hanno un effetto fissante (ad esempio le banane). Mele al forno consentite.

Prevenzione

La base per la prevenzione dei disturbi gastrointestinali è un'attenta igiene. Lavare frutta e verdura, far bollire l'acqua e riscaldare accuratamente il cibo. Dopo essere tornato dalla strada, dopo aver visitato il bagno, ricorda al bambino di lavarsi le mani prima di mangiare. Per prevenire le malattie virali, evitare le aree affollate.

Guardiamo un video in cui il Dr. Komarovsky ci darà consigli.

Vomito e diarrea in un bambino: 8 commenti

Perché possono esserci vomito e diarrea in un bambino di 7 mesi? Ho fatto tutto come al solito, non mi sono ammalato in quel modo. Andammo nella nostra clinica, dormì tra le mani in un minibus, lì pesò e tornò. Al mattino ho visto la diarrea e poi ha vomitato due volte. Ora la diarrea continua, la temperatura è salita a 37,3 Qual è, qual è la ragione?

Potresti contrarre l'influenza intestinale: in estate è una cosa da poco, specialmente in un minibus, e neanche le persone sane vanno in ospedale. Devi chiamare il dottore a casa per guardare. Ho due gemelli, un maschio e una femmina, e così quando sono stati infettati da questo letame, c'è stato un inferno. Grazie, ci hanno portato in ospedale, tutti i tipi di contagocce, sono andati rapidamente in giro.

Devo andare dal medico se vomito e diarrea in un bambino di 10 mesi? È iniziato subito all'improvviso, si potrebbe dire da zero. Mio cugino arrivò per due giorni e non c'era più tempo per lei di rimanere a Mosca. Probabilmente, ha dato a Sasha qualcosa per caso da provare dal cibo che ha portato con sé, anche se lei stessa non lo ammette, non ha detto nulla, ha appena visto la televisione.

È possibile che tua sorella non abbia dato nulla al bambino, ma abbia accidentalmente portato un'infezione in casa. Ci sono sempre molte persone nelle stazioni ferroviarie e negli aeroporti, tra cui anche i malati. È elementare non lavarsi le mani e assumere qualcosa che il bambino toccherà in seguito - e il gioco è fatto. Un bambino, come un omino con un sistema immunitario che non si è ancora formato, cattura molto facilmente ogni tipo di malattia. Se il vomito e la diarrea sono forti e accompagnati da febbre, è necessario contattare un pediatra, perché è molto difficile scegliere un farmaco e calcolare il dosaggio.

Ciao, mia figlia Susana ha iniziato improvvisamente la diarrea e ha anche vomitato una volta. Dice che la composta all'asilo era insipida, ma era ancora costretta a bere. Dopo quello è diventato cattivo. Ho telefonato ad altri genitori, alcuni bambini hanno anche la diarrea. Voglio chiedere se è possibile somministrare Linex per vomito e diarrea in un bambino se ha cinque anni.?

Linex è un probiotico, cioè un medicinale che popola l'intestino del bambino con batteri benefici se sono scarsi. Nel tuo caso, il suo uso è impraticabile, è meglio dare alla ragazza un tocco o enterosgel. Sono innocui e aiuteranno a sbarazzarsi dei risultati dell'avvelenamento, che sembra essere accaduto. Se non aiuta, consultare un medico.

Cosa fare se un bambino di 3 anni ha diarrea e vomito il terzo giorno? Viviamo in un villaggio, non c'è ospedale, solo un posto di pronto soccorso. Venne l'infermiera, diede un po 'di polvere, disse di allevare e bere. Questo non ci aiuta. Forse c'è qualche medicina forte e lo sai? Allora scrivimi qui, ordinerò e mi porteranno dalla città.

Non è necessario automedicare, ma chiamare urgentemente un medico! Ora chiama e chiama un'ambulanza! È meglio disturbare i medici ancora una volta piuttosto che perdere un bambino! Ci scusiamo per la durezza, è solo che la tua storia è molto simile a quella che è successa a mio cugino: i miei genitori non hanno fatto nulla lì, l'erba è stata prodotta, anche se vivevamo in città e c'era solo una casa per raggiungere l'ospedale. Di conseguenza, la ragazza è stata appena salvata, ha trascorso una settimana in terapia intensiva.

Cosa fare se un bambino ha diarrea e vomito?

La diarrea è una condizione in cui un bambino ha frequenti feci acquose, indipendentemente dal tipo di alimentazione. Può essere causato da un'infezione, che può anche causare vomito in un bambino. Questa malattia si chiama gastroenterite, che è spesso causata dal rotavirus. La gastroenterite è più spesso osservata nei bambini con alimentazione artificiale..

Vomito e diarrea in un bambino sono una malattia più grave rispetto ai bambini più grandi. I bambini possono perdere troppo liquido troppo facilmente, facendoli disidratare. Un bambino disidratato può diventare sonnolento o irritabile, ha la bocca secca e la pelle pallida. I suoi occhi e la fontanella potrebbero affondare.

Se un bambino di un anno sviluppa disidratazione, la sua urina può diminuire. Perde l'appetito, ha mani e piedi freddi. In presenza di diarrea, è difficile determinare la quantità di urina.

Cosa fare se il bambino soffre di vomito o diarrea?

Se un bambino vomita o è affetto da diarrea, i genitori devono seguire questi suggerimenti:

  • È necessario dargli una quantità aggiuntiva di liquido. Le soluzioni di reidratazione devono essere somministrate tra le poppate o dopo ogni feci acquose..
  • Non puoi smettere di allattare. Oltre al latte materno deve essere somministrato un liquido extra.
  • Assicurati che tutti i membri della famiglia si lavino regolarmente le mani con sapone e acqua calda per prevenire la diffusione dell'infezione..

Se un bambino ha feci acquose liquide sei volte al giorno (o più) o tre volte (o più) tre volte, è necessario consultare un medico. Se il bambino è inibito, ha un aumento della temperatura corporea e poca urina, è necessario consultare immediatamente un medico.

Diarrea e vomito negli adolescenti e nei bambini più grandi

Alcuni bambini da 1 a 3 anni hanno feci molli con un odore sgradevole che contiene particelle di alimenti non digeriti. Di norma, i bambini sotto altri aspetti sono completamente sani e crescono normalmente e la causa della diarrea non può essere trovata. La diarrea di solito dura da 5 a 7 giorni, nella maggior parte dei bambini si ferma entro 2 settimane. Il vomito raramente dura più di 1 o 2 giorni e nella maggior parte dei bambini si ferma entro 3 giorni.

Se le condizioni del bambino non migliorano durante questo periodo di tempo o se sviluppa sintomi di disidratazione, consultare un medico.

Devi dare a tuo figlio una quantità sufficiente di bevande chiare, come acqua o brodo, per sostituire il liquido perso. Succhi di frutta o bevande dovrebbero essere evitati, in quanto possono causare diarrea. Se il bambino vuole mangiare, devi lasciarlo fare.

Non è necessario somministrare al bambino farmaci antidiarroici fino a quando non vengono prescritti da un medico. È necessario effettuare la reidratazione orale. La diffusione dell'infezione può impedire l'uso di asciugamani separati nel bambino. Tutti i membri della famiglia devono lavarsi le mani dopo aver usato il bagno e prima di mangiare..

Il bambino non dovrebbe andare a scuola o all'asilo entro 48 ore dall'ultimo episodio di vomito o diarrea (almeno). Non utilizzare la piscina del bambino per 2 settimane dopo l'ultimo episodio di diarrea.

Come nutrire i bambini durante la malattia?

Anche se mangiare può causare aumento della diarrea o vomito, un bambino può assorbire alcuni nutrienti dal cibo. Questo può prevenire una perdita eccessiva di peso per il bambino e aiutare a ripristinare.

I neonati allattati al seno dovrebbero continuare a bere latte, dovrebbero anche ricevere soluzioni di reidratazione orale. Se il bambino viene allattato al seno, alcuni medici raccomandano di passare dalle formule per neonati alle soluzioni di reidratazione per 12-24 ore, quindi tornare nuovamente alle formule..

I bambini più grandi dovrebbero iniziare a mangiare entro 12-24 ore dopo l'inizio della reidratazione orale. Tieni presente che non è consentito dare a tuo figlio cibi dolci o grassi (come gelati, budini e cibi fritti). Se un bambino soffre di diarrea, è meglio astenersi dal consumare latticini per 3-7 giorni.

A volte nelle prime 24 ore raccomandano di mangiare cibi morbidi: banane, riso, salsa di mele, cereali non zuccherati. Se questi alimenti non causano un peggioramento dei sintomi nel bambino, altri alimenti possono essere aggiunti ad essi nelle successive 48 ore. La maggior parte dei bambini può tornare a una dieta normale entro 3 giorni dall'interruzione del vomito e della diarrea..

Come trattare un bambino con diarrea?

Di norma, la diarrea non richiede un trattamento speciale, poiché non dura a lungo. Il trattamento per il vomito e la diarrea si basa sul mantenimento dell'equilibrio idroelettrolitico con l'aiuto di soluzioni di reidratazione. Se la diarrea è causata da un'infezione, è il modo in cui il corpo si libera del patogeno. L'assunzione di farmaci antidiarroici può impedire questo. Di norma, non è nemmeno necessario utilizzare antibiotici. I genitori devono seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico.

Vomito e diarrea in un bambino senza febbre. Ragioni che da trattare. Droghe, nutrizione

Il vomito e la diarrea in un bambino a volte scompaiono senza febbre e non indicano una grave condizione patologica. Un'esacerbazione di una malattia cronica, la presenza di parassiti, disbiosi, allergie al prodotto, chimica e avvelenamento possono diventare una causa di disturbi gastrointestinali..

I genitori nel 60% dei casi possono riconoscere in modo indipendente la causa dei sintomi spiacevoli, fornire il primo soccorso al bambino. Il pediatra dovrebbe prescrivere un trattamento con farmaci.

Cause di vomito e diarrea in un bambino senza febbre

Molti fattori possono influenzare l'insorgenza di diarrea e vomito. I medici dividono le cause in gruppi: patologici, fisiologici. Questi ultimi compaiono attivamente nel periodo fino a 3 anni, quando compaiono i primi denti.

Nella scuola elementare e in età prescolare si verificano agitazioni associate a scomunica e lezioni, che porteranno a vomito e diarrea. Le cause patologiche includono: infezioni intestinali, intossicazione alimentare, allergie, disbiosi, esacerbazione di malattie gastrointestinali, elmintiasi.

Infezione intestinale

Vomito e diarrea in un bambino senza febbre possono comparire sullo sfondo del rotavirus o una malattia delle mani non lavate. I sintomi si manifestano generalmente 3 giorni dopo l'infezione. Durante i 2 giorni medi del periodo di incubazione, il bambino non mostra segni di infezione.

Infezione intestinale si riferisce a malattie parassitarie. Viene trasmesso nel 90% attraverso le mani non lavate quando il bambino tocca oggetti colpiti dal virus. In altri casi, è possibile l'infezione nell'aria. Il picco di incidenza si verifica all'età di 3-5 anni, quando il bambino frequenta una scuola materna.

Molto spesso, il vomito e la diarrea in un bambino provocano infezioni gastrointestinali

Se un bambino in età prescolare è portatore di infezione, i bambini rimanenti si ammaleranno nel 90% dei casi.

Il rotavirus procede con un aumento della temperatura se il bambino tollera l'infezione per la prima volta. Con l'infezione ripetuta, di norma, si sviluppa l'immunità, la malattia procede più facilmente.

Dei sintomi in un bambino, potresti riscontrare:

  • diarrea;
  • vomito
  • nausea;
  • mal di stomaco;
  • la pelle diventa grigiastra o pallida;
  • disidratazione.

Con un grave decorso di infezione, possono verificarsi convulsioni, perdita di coscienza. Sono associati a disidratazione prolungata del corpo, quando i genitori non possono smettere di vomitare e diarrea da soli.

La diarrea accompagna sempre il rotavirus, poiché l'infezione colpisce l'intestino. A causa della microflora patogena, le feci possono aumentare fino a 15 volte al giorno. Nelle feci, a volte si osservano impurità del muco, parlando del processo infiammatorio. Il rotavirus scompare sempre con la nausea, trasformandosi in vomito con un trattamento prematuro.

Il sintomo si verifica a causa del danno simultaneo non solo dell'intestino, ma anche dell'intero tratto digestivo. I genitori spesso notano che la diarrea e il vomito non si alternano, ma si verificano contemporaneamente. Un bambino malato non scende da una pentola o da un gabinetto, vomita.

La disidratazione si verifica quando si verifica il vomito insieme a diarrea. Il corpo perde molto fluido. I medici consigliano immediatamente di dare al bambino soluzioni elettrolitiche speciali o acqua normale, che consente di lavare rapidamente l'infezione dal corpo e ripristinare l'equilibrio dei liquidi.

È facile riconoscere la disidratazione, il bambino lamenta una grave debolezza. A volte i bambini non possono alzarsi dal letto da soli, andare in bagno, fare qualche passo. La perdita di coscienza può verificarsi a causa di disidratazione eccessiva, perdita di forza.

Avvelenamento del cibo

Vomito e diarrea in un bambino senza febbre sono caratteristici della toxicoinfezione. Poveri, scaduti negozi e prodotti per la casa possono causare danni al corpo..

Provoca infezione tossica tossine pericolose contenute in alimenti, verdure non lavate, frutta. Nel 40% dei casi, i bambini vengono avvelenati da dolciumi, prodotti in salamoia, latte, affumicati, conserve, cibi esotici.

I bambini hanno maggiori probabilità di tollerare infezioni tossicologiche rispetto agli adulti. Ciò è dovuto alla mancanza di enzimi che legano e rimuovono le tossine. Il bambino ha una funzione intestinale insufficientemente sviluppata, la microflora del corpo non può far fronte autonomamente a sostanze nocive.

Quando un prodotto di scarsa qualità entra nel corpo, i primi segni di malessere compaiono da mezz'ora a un giorno. Il bambino all'inizio della malattia avverte brividi, debolezza, dolore addominale, crampi nell'intestino. L'infezione può procedere in diversi modi a seconda dell'età del paziente, del tipo di batteri patogeni, della quantità consumata.

L'intossicazione alimentare è caratterizzata da:

  • maggiore debolezza;
  • brividi;
  • vomito o nausea;
  • diarrea;
  • il bambino rifiuta il cibo;
  • forte dolore nella cavità addominale;
  • sonnolenza;
  • crampi intestinali.

Un bambino avvelenato subisce 3 fasi di intossicazione alimentare: un corso asintomatico, un periodo tossicogenico e uno stadio di convalescenza. Il secondo periodo ha gravi sintomi, il terzo è il ripristino del corpo.

L'aiuto dovrebbe essere fornito nella prima ora dopo l'insorgenza dei sintomi.

Se il bambino ha vomitato più di 2 volte, ha urgente bisogno di reintegrare l'equilibrio elettrolitico dell'acqua con l'aiuto di un liquido, un farmaco speciale - Regidron.

Vomito e diarrea in un bambino con intossicazione alimentare senza temperatura compaiono a causa di una reazione all'invasione della toxicoinfezione.

Pertanto, il corpo cerca di rimuovere le sostanze nocive. È importante in caso di intossicazione alimentare cercare aiuto di emergenza in tempo, fino a quando il bambino non ha disidratazione, le tossine non iniziano a distruggere il lavoro degli organi.

dysbacteriosis

Nello sviluppo intrauterino del bambino, l'intestino non è pieno di batteri benefici, l'organo è sterile. Dopo la nascita, con la prima applicazione sul seno, vengono popolati i bifidobatteri e i lattobacilli contenuti nel colostro della donna.

La disbatteriosi si manifesta sotto forma di un disturbo intestinale che si verifica a causa di uno squilibrio della microflora, quando i batteri dannosi prevalgono su quelli benefici. Nei neonati, la malattia si sviluppa a causa dell'attaccamento tardivo al torace, dell'insufficienza alimentare di una giovane madre, dell'introduzione precoce di alimenti complementari.

Secondo le statistiche, i bambini che seguono un'alimentazione artificiale e mista sono inclini alla disbiosi, con frequenti cambiamenti nella miscela di latte.

Nei bambini, dopo un anno, la malattia si sviluppa a seguito di infezioni intestinali passate, nutrizione squilibrata, immunità indebolita, assunzione di antibiotici.

Spesso la causa della disbiosi sono invasioni elmintiche, disturbi ormonali, uno stato psicoemotivo sfavorevole, una predisposizione a una reazione allergica.

La disbatteriosi si manifesta con sintomi:

  • gorgoglio, brontolio nell'intestino;
  • crampi all'addome;
  • gonfiore, aumento della flatulenza;
  • diarrea o costipazione;
  • nausea o vomito
  • mancanza di appetito.

La disbatteriosi è di solito chiamata malattia, che non è corretta dal punto di vista medico. Questa condizione è accompagnata da un basso contenuto di batteri benefici nella microflora intestinale e agenti patogeni in eccesso. A volte la disbiosi può essere un segno separato della malattia: gastrite, duodenite, colite, ecc..

Reazione allergica

Un'allergia si verifica quando un componente non tollerato da un bambino entra nel tratto digestivo. Di conseguenza, si verifica un forte dolore addominale, che porta a diarrea, vomito. I sintomi spiacevoli saranno fino all'assunzione di una sostanza allergica nel corpo.

Le feci con intolleranza al prodotto diventano liquide, con una miscela di muco. La diarrea si verifica più spesso del vomito. La presenza di segni dipende dalla gravità delle condizioni del bambino. Possono verificarsi contemporaneamente diarrea, forti brividi, dolore addominale e nausea con vomito. Se l'allergia non provoca processi infiammatori, viene trattata in tempo, la temperatura corporea del bambino non aumenta.

Livelli aumentati di acetone nel corpo

Normalmente, c'è acetone nel corpo di ogni persona sana, ma negli studi di laboratorio, il componente non deve essere rilevato. Quando si trova che un bambino ha questo elemento in un esame del sangue o delle urine, parlano di acetonemia. In genere, la condizione indica il diabete. Più spesso, la mancanza di glucosio nel sangue porta alla patologia.

Nelle briciole, gli enzimi necessari per l'elaborazione del glucosio non possono essere completamente sviluppati nel sangue. Di conseguenza, il livello di acetone aumenta..

Un aumento del livello di acetone nelle urine o nel sangue è accompagnato da una serie di sintomi:

  • aritmia;
  • minzione rara;
  • diarrea;
  • aumento della temperatura corporea (non sempre);
  • sudorazione eccessiva, sonnolenza;
  • la pelle è secca;
  • vomito abbondante dopo aver mangiato o acqua;
  • odore di acetone nelle urine;
  • perdita di conoscenza.

Se i medici rilevano in un bambino acetone nelle urine, un piccolo paziente viene urgentemente esaminato in ambito ospedaliero. Il coma a volte provoca un coma..

Infiammazione del tratto digestivo

Vomito e diarrea in un bambino senza temperatura si verificano spesso durante l'esacerbazione di patologie gastrointestinali croniche. Gastrite, ulcera, duodenite, pancreatite, colelitiasi, discinesia biliare, enterocolite nel processo infiammatorio hanno sintomi simili. È difficile per un professionista non sanitario determinare quali sono le cause del vomito e della diarrea.

La causa dell'esacerbazione delle malattie gastrointestinali croniche è:

  • condizioni ambientali avverse;
  • fallimento dietetico;
  • stile di vita sbagliato;
  • Ricezione di piatti troppo freddi o caldi;
  • declino del sistema immunitario;
  • raffreddori frequenti, stress.

A seconda della patologia del paziente, vengono trattati in regime ambulatoriale o ambulatoriale..

Enterite

Quando si verifica un processo infiammatorio nella mucosa dell'intestino tenue, si dice che l'enterite sia. La malattia si verifica a causa di malnutrizione, patologie somatiche, infestazioni da elminti, allergie. Spesso l'enterite procede come disturbo concomitante nell'esacerbazione delle malattie croniche del tratto gastrointestinale.

L'enterite è acuta e cronica. Con la seconda forma del bambino, i dolori periodici nell'addome inferiore, pesantezza, gonfiore, flatulenza, diarrea o costipazione sono inquietanti. Con un decorso acuto del processo, si verificano vomito, diarrea, brontolio, nelle feci ci sono particelle di cibo non digerito.

Disturbi metabolici

La violazione del volume di sostanze è rara in pediatria. La condizione non è una malattia separata, si verifica in un contesto di interruzione del tratto digestivo, falsa fame, mancanza di attività fisica.

Gli studi hanno dimostrato che molti fattori influenzano il tasso di digestione del cibo:

  • qualità del prodotto;
  • masticare cibo (in fuga, in grossi pezzi o accuratamente);
  • carenza di liquidi;
  • ipotiroidismo;
  • mancanza di vitamine e minerali;
  • mancanza di attività fisica;
  • sovrappeso;
  • alto apporto proteico

Puoi notare le manifestazioni del metabolismo lento con i segni:

  • il bambino vuole costantemente mangiare;
  • sovrappeso;
  • acne su naso, fronte, schiena;
  • la diarrea lascia il posto alla costipazione;
  • nausea quando si mangia troppo.

parassiti

Le infestazioni da elmintici sono caratteristiche dei bambini in età prescolare. Quando si visita una scuola materna, dove i bambini incontrano costantemente l'ambiente, i giocattoli, altri oggetti domestici, è facile diventare portatori di infezione parassitaria. Non è difficile notare la presenza di ossiuri o nematodi nel corpo del bambino, se si guarda attentamente da vicino e si osserva il bambino.

Di norma, nei bambini infetti, l'appetito diminuisce o, al contrario, aumenta di peso, sul corpo appare una strana eruzione cutanea, come una allergica. Le feci si alternano a costipazione e diarrea, il sonno peggiora, si verifica prurito anale, appare nausea, le unghie iniziano a esfoliare. Per conoscere esattamente la presenza di parassiti nel corpo, un'analisi speciale aiuterà: un coprogramma.

Appendicite

La malattia è caratterizzata da un processo infiammatorio acuto del processo dell'intestino crasso - l'appendice. La causa dello sviluppo della patologia è la malnutrizione, l'infezione parassitaria, l'ingestione di feci, oggetti non digeribili nel cieco, anomalie congenite dell'organo e la sua torsione.

I sintomi dell'appendicite sono diversi negli adulti e nei bambini. In quest'ultimo caso, la reazione del corpo dipende dallo stadio della patologia. L'appendicite semplice è asintomatica nel 90%. Il bambino ha lievi dolori all'addome, nausea, mancanza di appetito.

Nella fase distruttiva della malattia si verifica:

  • dolore nell'addome inferiore, talvolta irradiante all'ombelico;
  • vomito
  • diarrea o costipazione;
  • febbre;
  • perdita di appetito;
  • Sintomo di Shchetkin-Blumberg (dolore acuto quando si preme con una mano nella proiezione sotto l'ombelico, a destra);
  • un aumento delle dimensioni dell'addome;
  • flatulenza;
  • crampi gravi.

Al minimo sospetto di appendicite, i genitori dovrebbero chiamare una squadra di ambulanze. L'appendicite nella fase di infiammazione acuta (empiema) può portare alla perforazione del processo, alla morte.

Cause di vomito in un bambino senza febbre

È necessario considerare i bambini da 1-2 anni, nei neonati il ​​vomito è spesso associato a una normale reazione corporea associata al reflusso neonatale. Per evitare questa reazione, è necessario mantenere la "colonna" del bambino dopo l'alimentazione, scegliere la miscela giusta, non alimentare eccessivamente il bambino.

Nei bambini fino a un anno, la causa di sintomi spiacevoli può essere malattie:

  • reflusso gastroesofageo (se non scompare dopo un anno, è necessario consultare un medico);
  • pilorospasmo (spasmo pilorico, che provoca lieve vomito periodico senza disturbare le feci);
  • stenosi pilorica (vomito abbondante a causa di un difetto nella struttura dello strato muscolare dello stomaco di natura innata);
  • diverticolo congenito dell'esofago.

Dopo un anno, il bambino può manifestare le seguenti patologie, caratterizzate da vomito senza diarrea:

  • Lesioni alla testa;
  • blocco intestinale;
  • gastrite;
  • infiammazione del pancreas;
  • Colelitiasi (malattia del calcoli biliari);
  • vomito psicogeno a causa di nervi;
  • colecistite;
  • gastroduodenite acuta;
  • appendicite;
  • avvelenamento del cibo.

Queste malattie possono essere lente, latenti, non accompagnate da febbre.

Cause di diarrea in un bambino senza febbre

La violazione delle feci si verifica a causa di motivi fisiologici o patologici. Con la diarrea psicogena, quando un bambino sviluppa diarrea sullo sfondo di un esaurimento nervoso, non sono necessarie preoccupazioni, disordini, cure. Puoi affrontare il problema se il motivo risiede in un'alimentazione scorretta. Se, dopo aver seguito una dieta, le feci molli non scompaiono, è necessario contattare un pediatra.

La causa della diarrea senza vomito può essere:

  • malattia infettiva;
  • carenza enzimatica;
  • disbiosi intestinale, spesso senza vomito, può verificarsi nausea;
  • reazione ai farmaci;
  • allergia al cibo.

Cause salvavita di vomito e diarrea senza febbre

Ci sono situazioni in cui i genitori possono far fronte in modo indipendente alla situazione di vomito e violazione della sedia. In genere, tali disturbi sono associati alla risposta fisiologica del corpo all'ambiente o ai disturbi interni.

Rigurgito fisiologico

La caratteristica per i neonati non richiede un trattamento speciale. Si verifica a causa del 70% dei bambini di età inferiore a un anno, si verifica a seguito dell'ingestione di latte o di una miscela dallo stomaco all'esofago.

Il motivo del frequente rigurgito è la peculiarità della forma dello stomaco, la breve lunghezza dell'esofago nel bambino, l'immaturità dello sfintere, caratteristica dei neonati. Queste manifestazioni scompaiono con l'età. Si preoccupa di vomitare dopo 1 anno, quando il problema può essere associato al reflusso gastroesofageo.

Dentizione

Durante la dentizione, può verificarsi un leggero disturbo nelle feci e la temperatura corporea può aumentare. Il bambino sarà cattivo, tirerà tutto in bocca, piangerà in un sogno.

Per riconoscere la dentizione è facile, devi toccare le gengive del tuo bambino con una mano pulita. Se sono gonfi, arrossati o imbiancati, è visibile una crepa o un buco, ci si può aspettare un nuovo dente. Di norma, i primi denti da latte compaiono dopo 3 mesi.

Esistono diversi modi per aiutare il tuo bambino a casa. I pediatri raccomandano di applicare mezzi speciali alla gomma problematica, al raffreddamento e agli effetti analgesici (Calgel, Holisal) o danno al bambino più roditori. Gli articoli speciali da mordere che possono essere raffreddati sono ora in vendita, forniscono un effetto calmante.

Vomito psicogeno

Può verificarsi a qualsiasi età, da un neonato a una persona anziana. Il secondo nome è somatico, in quanto associato a un disturbo psicologico, esperienze che influenzano il lavoro del tratto digestivo.

I sintomi associati al vomito psicogeno includono:

  • nausea o vomito
  • dolore spastico nell'addome;
  • aumento della sudorazione;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • cardiopalmus.

Scolari primari e bambini in età prescolare soffrono maggiormente della malattia. Nel primo, il disturbo è spesso associato al superamento di un esame, impreparazione per una lezione, una gara, nel secondo - con separazione da casa, separazione con i genitori per lungo tempo.

Qual è il pericolo della situazione??

Il pericolo di vomito e diarrea è la disidratazione. La complicazione è caratterizzata dalla perdita di liquidi, insieme a microelementi e minerali benefici, i sali vengono escreti, il che porta a gravi conseguenze. Se i genitori cercano di curare il vomito e la diarrea a casa senza successo, hanno maggiori probabilità di sviluppare disidratazione.

Quando chiamare un medico. Sintomi di disidratazione

A volte i genitori cercano di aiutare il bambino da soli, perdendo tempo per risparmiare. In caso di vomito secondario dopo l'assunzione di farmaci e la diarrea è necessaria, chiamare un'ambulanza.

È facile determinare la disidratazione nel bambino dai sintomi:

  • la mucosa della bocca e della lingua si secca;
  • aumenti di viscosità della saliva;
  • la temperatura corporea aumenta;
  • appare la febbre;
  • eccessivo esaurimento, il bambino a volte non può muoversi;
  • la pelle diventa grigia.

Se si verificano vomito e diarrea in un bambino, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza quando compaiono i sintomi. I bambini fisiologicamente non possono bere molto, il che aggrava la situazione. Solo i medici possono aiutare. Prima i genitori chiedono aiuto, maggiori sono le possibilità di ulteriori trattamenti ambulatoriali. In altre situazioni, i bambini vengono portati in ospedale.

Regole di primo soccorso prima dell'arrivo del medico

Se il bambino è malato, si verifica vomito, feci molli, è necessario agire immediatamente. Le regole del primo soccorso includono l'assunzione di liquidi - bere molti liquidi. È consigliabile che l'armadietto dei medicinali per la casa abbia sempre Regidron, Pedilight, Oralit. I farmaci non possono solo reintegrare le riserve idriche del corpo, ma anche sali, potassio, che si perdono durante l'intossicazione.

Le polveri vengono utilizzate sotto forma di soluzione, la dose corretta è prescritta nelle istruzioni per il farmaco. Nelle prime 5 ore con disidratazione, al bambino vengono somministrati 5-15 ml di soluzione ogni 10-15 minuti.

È importante che il bambino l'abbia bevuto a piccoli sorsi. Quando la condizione migliora, il dosaggio si riduce nel tempo (ogni 20-25 minuti). Se il bambino non riesce a bere la soluzione, è necessario utilizzare una siringa (senza ago), versare il medicinale attraverso la guancia.

Se la casa non ha i farmaci necessari, sale, bicarbonato di sodio, zucchero, cloruro di potassio, acqua bollita può salvare la situazione. I componenti sono miscelati in proporzione: per 1 litro di liquido, 4 cucchiaini di zucchero, 0,5 cucchiaini di sale, soda e potassio. Mescola accuratamente la soluzione. Puoi usarlo durante il giorno.

Trattamento farmacologico: gruppi di farmaci, nomi, istruzioni

Le tattiche della terapia dipendono dalla patologia che porta al vomito e alla diarrea. Il trattamento è di solito prescritto dopo il sollievo dell'intossicazione e della disidratazione del corpo. Non appena diventa più facile per un piccolo paziente, inizia la terapia farmacologica.

PatologiaTattiche di trattamento
dysbacteriosisFarmaci antibatterici se viene rilevata una disbiosi batterica. I farmaci sono prescritti dopo aver eseguito un test di sensibilità agli antibiotici.

Mezzi che ripristinano la microflora (probiotici e prebiotici): Acepol, Bifidumabacterin, Bifiform. Dieta (rimuovi dal menu dolci, farine, grassi, salati, affumicati, cibi che causano flatulenza). I farmaci vengono selezionati in base al tipo di agente patogeno.

GastritePreparati enzimatici se necessario (Creonte, Panzinorm, Pancreatite). Medicinali per ridurre la produzione di acido cloridrico (ranitidina, famotidina). Ricezione di antiacidi (Maalox, Fosfalugel, Almagel). Sorbenti per diarrea e vomito (carbone attivo, Smecta, Enterosgel). Antispasmodici per dolore intenso (Buskopan, Duspatalin, No-shpa). Un gastroenterologo prescrive antibiotici se necessario. Diete che includono prodotti che non irritano la mucosa gastrica.
Relusso gastroesofageoRispetto della dieta (non alimentare eccessivamente il bambino, somministrare solo cibi sani). Mezzi che riducono l'effetto negativo sull'esofago dell'acido cloridrico (fanitidina, ranitidina). Cerucale per stimolare l'attività motoria-motoria dello stomaco.
Avvelenamento del ciboSorbenti, bere pesante (Regidron), lavanda gastrica.
AllergiaViene trattato assumendo sorbenti per diarrea e vomito più antistaminici (Zodek, Zirtek, Suprastin).
Infezione intestinaleQuando la temperatura aumenta - Cefekon, Nurofen. Sorbenti per la rimozione di tossine, Rehydron per la prevenzione della disidratazione e la rimozione di componenti dannosi. Farmaci antivirali raccomandati da un medico (supposta di Viferon). Rispetto della dieta. Non dare farmaci che riparano le feci.
Infezione parassitariaFarmaci antielmintici (Tanaxol, Helmintox, Nemozol).

Nutrizione: regole, elenco prodotti

Vomito e diarrea in un bambino senza febbre, di norma, passano rapidamente, il bambino ha bisogno di rifornimento di energia. La prima volta che le briciole sono state alleviate, devono essere fornite omelette di vapore, porridge di riso su acqua, zucca, grano saraceno o farina d'avena.

Puoi mangiare uova sode in quantità limitata, non più di 1-2 al giorno. Cotolette di vapore: pesce, da carne magra di pollo o manzo, coniglio, tacchino. I bambini possono includere purea di zucca, carote e zucca nella dieta. Il secondo giorno è possibile consumare prodotti lattiero-caseari fermentati con un contenuto di grassi non superiore al 2,5%.

Bevanda

Quando disidratato nelle prime ore, dovrebbe assumere Regidron o i suoi analoghi. Con un miglioramento del benessere, puoi dare al bambino un brodo di riso, una debole infusione di erba di San Giovanni in assenza di una reazione allergica, una bevanda debole dai cinorrodi.
Come capire che il trattamento aiuta?

È facile capire che la terapia ha un effetto positivo sul bambino se si monitora attentamente le sue condizioni. Il bambino smette di vomitare e diarrea, appare l'appetito, il secondo o il terzo giorno, la sedia diventa normale. La pelle cambia dal grigio al rosa, un'ombra sana, la debolezza scompare, la temperatura si normalizza, il bambino inizia a giocare, conduce uno stile di vita attivo, cammina.

Design dell'articolo: Mila Fridan

Video su vomito e diarrea

Cosa fare se il bambino ha vomito e diarrea:

Nausea e vomito in un bambino senza febbre

Spesso si verificano situazioni in cui un bambino vomita, ma non ci sono altri sintomi. Questo malessere accompagna neonati e bambini piccoli a causa delle imperfezioni dell'apparato digerente e della nutrizione non regolamentata. Inoltre, se il bambino è spesso malato, non sono escluse le malattie del tratto gastrointestinale e del sistema nervoso centrale. In ogni caso, sia il vomito infantile singolo che multiplo è un'occasione per consultare un medico. Ma cosa fare prima di consultare lui, come aiutare il bambino a casa, e vale la pena dare qualsiasi farmaco per smettere di vomitare?

Come spiegare la condizione quando non c'è temperatura, ma c'è vomito

In effetti, ci possono essere molte potenziali cause e il medico deve identificarle di nuovo. I segni indiretti che spiegano cosa sta accadendo nel corpo del bambino sono un cambiamento nel loro comportamento, la frequenza, la consistenza e il colore del vomito, la presenza di dolore locale, ecc. Pertanto, la prima cosa che i genitori devono fare è raccogliere informazioni.

Non è un dato di fatto che all'appuntamento del pediatra il bambino risponderà a tutte le domande necessarie, quindi cerca di scoprire e ricordare alcuni punti in anticipo:

  • cosa ha mangiato il bambino diverse ore prima di iniziare a vomitare;
  • se altri membri della famiglia avvertono nausea o altri segni di avvelenamento;
  • fa qualcosa di male - la testa, lo stomaco, gli occhi, la gola - nel bambino e, in tal caso, lasciagli, se possibile, chiarire la localizzazione e la natura del dolore (acuto, sordo, tagliente, contrazioni);
  • dormiva ancora profondamente, si lamentava di bruciore di stomaco, sudorazione, debolezza, vertigini;
  • se il bambino era di recente depresso o ansioso, se andava a scuola o all'asilo con piacere, non menzionava conflitti con colleghi e insegnanti;
  • se di recente ci sono state cadute dall'alto, colpi, deglutizione di corpi estranei, contatti con bambini malati, assunzione segreta di pillole, rifiuto di cibo a causa di qualsiasi dieta.

Affinché il bambino ti risponda con la massima fiducia, spiega che stai conducendo colloqui non a scopo di punizione, ma per aiutare il medico a identificare la causa principale della sua malattia e prescrivere un trattamento adeguato.

Ricorda i sintomi in cui il pediatra deve apparire urgentemente:

  • il bambino vomita così spesso e così violentemente che non può bere;
  • c'è sangue nel fluido secreto - grumi di colore rosso e marrone;
  • il bambino vomita e allo stesso tempo la temperatura corporea aumenta, compaiono mal di testa e eruzioni cutanee;
  • ha chiari segni di disidratazione: pelle secca, lingua e mucose, pianto senza lacrime, retrazione della fontanella nei neonati, prolungata (oltre 6 ore) mancanza di richieste di minzione.

In ogni caso è necessario cercare di aiutare il bambino - e se il bambino ha smesso di vomitare, non c'è temperatura e se il vomito continua. Tuttavia, l'aiuto non inizia con i farmaci antiemetici.

Cosa fare ai genitori - procedure di emergenza

Gli adulti che non hanno un'educazione medica, è importante capire che non possono, non sanno come e non dovrebbero fare una diagnosi, valutare la gravità della condizione e curare il bambino che sta vomitando. Il loro compito è prevenire le complicazioni e alleviare la condizione, non di più. E per la sua soluzione ci sono diversi passaggi successivi.

Rifiuta dall'alimentazione pianificata e non pianificata

Non importa quanto questo momento possa sembrare ovvio, deve ancora essere menzionato. Se il bambino vomita, non puoi dargli da mangiare ed è particolarmente importante dirlo ai nonni. Spesso sembra che la nausea provochi la fame, e con l'amo o il truffatore cercano di convincere il bambino a mangiare almeno un po '.

D'altra parte, il malato stesso può provare a capitalizzare le sue condizioni chiedendo caramelle o torte. In risposta, devi far fronte al tuo istinto parentale e spiegare delicatamente ma con fermezza che l'ingestione di qualsiasi cibo nello stomaco di una persona che sta vomitando può provocare l'attacco successivo.

Bere - attivamente, abbondantemente e persino contro la volontà

Più piccola è l'età e il peso del bambino, e più lacrime, più velocemente inizia l'esicosi (cioè la disidratazione), una condizione pericolosa per la salute e persino la vita del bambino. Per prevenirlo, è necessario garantire l'assunzione di acqua potabile e sali puliti, che vengono inevitabilmente persi durante il vomito.

Cosa posso dare da bere a un bambino? Il gruppo di farmaci più preferito sono i chimici farmaceutici per la reidratazione orale con sodio, potassio e altre sostanze in proporzioni appositamente selezionate: Rigidron, Humana Electrolyte, Glucosolan, ecc. Si consiglia di assumere questi farmaci senza prescrizione medica per avvelenamento, calore e colpi di sole, allergie, febbre, quindi è altamente consigliabile che siano costantemente nell'armadietto dei medicinali.

In assenza di una polvere finita, puoi preparare la seguente miscela a casa:

  • 2 cucchiai. l Sahara;
  • 1 cucchiaino sali;
  • 1 cucchiaino bicarbonato di sodio.

Deve essere sciolto in un litro di acqua bollita e somministrato al bambino durante le pause, quando non vomita.

Una bevanda alternativa può essere composta di frutta secca, brodo di rosa canina, tè debole e persino solo acqua potabile. La cosa principale è impedire che un grande volume possa bere immediatamente, altrimenti il ​​bambino inizierà a sentirsi male o vomitare di nuovo. La quantità approssimativa di ubriachi al giorno dipende dal peso del bambino ed è di circa 1 litro per un bambino di sei mesi, 1–1,5 l per un bambino da 1 a 2 anni, 1,5–2 l per i bambini più grandi.

Ad un certo punto, iniziano a essere capricciosi e si rifiutano di bere, ma i genitori devono scegliere le parole e convincere il loro bambino a continuare il trattamento. Puoi cambiare le bevande con quelle che gli piacciono di più, puoi versarle in bellissimi bicchieri e tazze, regalare tubi da cocktail, motivare acquistando giocattoli - qualsiasi cosa, se solo il bambino ha bevuto. E in modo che non vomiti liquido, il volume della bevanda alla volta non deve superare i 5-15 ml (1-3 cucchiaini). Frequenza di ammissione - ogni 5-10 minuti.

Con un aumento della temperatura, assumere un antipiretico

Nell'armadietto dei medicinali di casa devono essere presenti due tipi di farmaci con effetto antipiretico: paracetamolo e ibuprofene. Si noti che si tratta di sostanze attive, mentre i nomi commerciali possono differire: "Volpan", "Dolomol", "Efferalgan", "Nurofen", "Ipren", ecc..

Se il bambino vomita costantemente, è preferibile dargli il farmaco sotto forma di una supposta rettale, ma tieni presente che mostrerà il suo effetto più lentamente. Per fornire un aiuto più rapido, le forme liquide ottimali sono sciroppo, gocce, sospensione. Prima dell'uso, assicurarsi che si tratti di forme di dosaggio per bambini e leggere attentamente le istruzioni.

Se si sospetta avvelenamento, somministrare sorbente

La diarrea, collegata al sintomo principale, è un segnale che le tossine possono essere entrate nello stomaco del bambino e che dovrebbero essere neutralizzate con l'aiuto di enterosorbenti: Smecta, Enterosgel, carbone attivo (può essere venduto con il nome di "Carbomix", " Belosorb "," Karbolong ", ecc.).

Il ricevimento di assorbenti deve necessariamente tenere conto dell'età e del peso del bambino. Quindi, nell'avvelenamento acuto, una singola dose di carbone attivo è di 1 g / kg di peso. Se 1 compressa contiene 0,5 g di principio attivo (vedere queste informazioni sulla confezione), un bambino di 10 libbre deve deglutire 20 (!) Compresse. Per facilitare questo compito per lui, è consigliabile schiacciarli in polvere e diluirli in acqua. Dal punto di vista della convenienza, trattare un bambino con nausea e diarrea è molto più semplice con Smecta..

Non cercare di smettere di vomitare con antiemetici

Se il bambino, dopo tutte le misure adottate, vomita altrettanto intensamente e persino più forte, si prepara con urgenza alla clinica - può quindi manifestare gastrite, crisi acetonemica, appendicite acuta o altre malattie gravi che richiedono un intervento medico.

L'errore non sarà solo la procrastinazione, ma anche un tentativo di smettere di vomitare con speciali farmaci antiemetici. Sono in grado di bloccare i recettori nervosi responsabili dell'insorgenza del riflesso del vomito. Il bambino dopo averlo preso, quello vero, smetterà di vomitare, ma il prezzo di una tale ripresa immaginaria può essere alto:

  • sono possibili effetti collaterali - vertigini, convulsioni, reazioni allergiche, sonnolenza;
  • il farmaco "spalma" il quadro della malattia e sarà più difficile per il medico diagnosticarlo;
  • con l'interruzione del vomito, può aumentare l'intossicazione del corpo.

Prima di aiutare un bambino a non vomitare, bisogna essere sicuri al 100% di non avere avvelenamenti e infezioni intestinali. Come sapete, solo un medico competente può fare una diagnosi accurata, quindi è meglio non rischiare. Con calma, senza panico e azioni inutili, fai ciò che dipende da te e lascia che i buoni specialisti trattino il tuo bambino.