Cosa fare se un bambino ha nausea e vomito senza febbre e diarrea: cause e trattamento

Nei bambini piccoli, un sintomo spiacevole come il vomito è abbastanza spesso osservato. La peristalsi inversa indica una malattia o segnala malfunzionamenti non critici nel corpo del bambino.

Spesso, il vomito in un bambino è accompagnato da diarrea, febbre e altri sintomi fastidiosi, a volte non ci sono manifestazioni concomitanti. Di quali malattie parla il vomito, perché succede e come aiutare il tuo bambino - proviamo a capirlo.

Nausea e vomito sono sintomi che hanno molte cause per il loro sviluppo.

Cause di vomito in un bambino piccolo e sintomi correlati

Nausea e vomito sono manifestazioni del lavoro del meccanismo protettivo che il corpo attiva in caso di pericolo. In questo modo, cerca di sbarazzarsi delle tossine che entrano nel corpo dall'esterno o di sostanze nocive formate durante il metabolismo..

A volte il vomito indica malattie del tratto gastrointestinale, processi infettivi e infiammatori. In alcuni casi, questo sintomo può indicare problemi neurologici..

Avvelenamento

Nausea e vomito grave sono i principali segni di cibo e altre intossicazioni. A seconda del tipo e della quantità di sostanza tossica ingerita, dell'età del bambino e del tasso metabolico individuale, il vomito si verifica da mezz'ora a diverse ore dopo la ricezione della tossina.

In caso di avvelenamento il bambino vomita cibo non digerito. Di norma, l'intossicazione è accompagnata non solo dal vomito, ma anche da altri sintomi. Questi includono:

  • letargia, debolezza;
  • aumento della temperatura;
  • diarrea ripetuta grave;
  • crampi e pugnale dolore addominale;
  • mancanza di appetito;
  • pallore della pelle.


Ai primi sintomi di avvelenamento, la disintossicazione enterica con Enterosgel enterosorbente viene necessariamente utilizzata come pronto soccorso. Dopo la somministrazione, Enterosgel si sposta lungo il tratto gastrointestinale e raccoglie tossine e batteri nocivi come una spugna porosa. A differenza di altri assorbenti che devono essere diluiti con cura con acqua, Enterosgel è completamente pronto per l'uso ed è una pasta delicata simile al gel che non danneggia la mucosa, ma avvolge e aiuta a ripristinarla. Ciò è importante poiché l'avvelenamento è spesso accompagnato da una esacerbazione della gastrite, a causa della quale la mucosa dello stomaco e dell'intestino si infiamma.

Infezioni gastrointestinali

Le malattie infettive nella stragrande maggioranza dei casi sono accompagnate da febbre, malessere e una diminuzione della vitalità. Se il bambino si lamenta di nausea, debolezza, è cattivo, ha la febbre alta e la febbre, è possibile che abbia preso un'infezione.

Per identificare l'agente causale dell'infezione intestinale e la nomina di un trattamento adeguato dovrebbe consultare un medico ed eseguire i test. A volte nei gruppi di bambini ci sono epidemie della cosiddetta influenza intestinale e altre malattie infettive caratterizzate da sintomi "gastrici".

Infezioni gravi con disturbi dispeptici comprendono salmonellosi, dissenteria. Vomito, diarrea (a volte con muco) e febbre possono indicare un'infestazione parassitaria, come l'infezione da giardia. Tutte le infezioni sono trattate solo sotto la supervisione di uno specialista medico, poiché nella maggior parte dei casi è necessario l'uso di antibiotici..

Malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale

Il vomito periodico può indicare processi infiammatori negli organi del tratto gastrointestinale. Inoltre, segni come malessere, nausea costante, dolore addominale, flatulenza, sudore freddo possono parlare di patologia. Con gastrite, duodenite, pancreatite e altre infiammazioni dell'apparato digerente, la temperatura non aumenta.

Possono verificarsi attacchi di nausea e dolore addominale a causa di malattie gastrointestinali

A volte le malattie del tratto gastrointestinale nelle fasi iniziali si manifestano proprio con questi segni. Soprattutto bisogna stare attenti quando si verificano i sintomi di notte. Nei casi in cui il bambino vomita e si sente periodicamente male per lungo tempo, è necessario consultare un pediatra per scoprire le cause della condizione patologica.

Patologie congenite dello stomaco e dell'intestino

Quando un neonato si sente male dopo ogni pasto, un'intera giornata è un segno di una patologia congenita del tratto gastrointestinale, che richiede cure mediche immediate. Le malattie congenite comuni includono invaginazione intestinale, cardiospasmo, stenosi pilorica e pilorospasmo.

Appendicite

Il vomito è uno dei primi segni di infiammazione dell'appendice. L'appendicite può essere sospettata dal dolore nella parte destra, ma un bambino di un anno non può segnalarlo. La patologia è caratterizzata da un aumento della temperatura a valori subfebrilici. A volte c'è diarrea con muco, disturbi del sonno, cattiva salute, malumore.

Se il bambino ha 2 o 3 anni, non è in grado di determinare la localizzazione del dolore e talvolta si lamenta del disagio nell'intero addome. Guardandolo, puoi vedere che giace sul fianco sinistro, cercando di raggomitolarsi, provare dolore quando cambia posizione. Tutti questi segni, associati a vomito ripetuto, danno ragione di sospettare l'appendicite. Solo un medico fa una diagnosi accurata..

Anomalie neurologiche

Accade spesso che un bambino sia malato, ma non c'è febbre o diarrea. Ciò indica una violazione dell'ordine neurologico. Quando si diagnosticano organi del tratto gastrointestinale, non vengono rilevate deviazioni. La ragione di tale vomito è nei disturbi del funzionamento del sistema nervoso.

Questo vomito si chiama cerebrale ed è talvolta accompagnato da sintomi astenici: debolezza, ridotta vitalità. Possono comparire eccessiva sonnolenza, malumore, irritabilità. A volte si osserva solo vomito senza altri segni della malattia.

Le cause neurologiche comprendono lesioni cerebrali traumatiche. La commozione cerebrale è quasi sempre accompagnata da vomito. È necessario scoprire se il bambino si è recentemente imbattuto in situazioni potenzialmente traumatiche o ha colpito la testa. In un bambino di un anno e più giovane, la commozione cerebrale può essere determinata solo quando si eseguono test diagnostici in una struttura medica.

Vomito nevrotico

C'è vomito in un bambino senza altri sintomi. Ciò può indicare una forte paura, uno stress emotivo eccessivo. Nei bambini con una psiche labile, un tale sintomo su base nervosa si verifica anche con esperienze minori, ad esempio, sono costretti a mangiare o fare qualcosa che non gradiscono.

Attacchi irragionevoli di vomito possono verificarsi in bambini con psiche labile

Questo tipo di segno nevrotico si manifesta nei bambini di età superiore ai tre anni. Uno psicoterapeuta competente può aiutare con il vomito a causa di disturbi del sistema nervoso..

Vomito con crisi di acetone

La crisi acetica è una condizione estremamente pericolosa che richiede cure mediche immediate. Il corpo del bambino è semplicemente sopraffatto da composti tossici. In questi casi, il vomito è indomito, letteralmente batte con una fontana, ha un forte odore di acetone. Questa condizione può continuare per diversi giorni..

Il vomito grave in un bambino è accompagnato da una diminuzione del tono generale: il bambino diventa letargico e debole. Un segno caratteristico di una crisi di acetone è un odore chimico sgradevole dalla bocca (consigliamo di leggere: perché appare l'odore del respiro nei bambini?). Perché una tale condizione si verifica nei bambini, i medici non sono noti in modo affidabile. Ci sono suggerimenti sulla relazione di acetonemia con infezioni, stress, eccesso di cibo, tumori, disturbi metabolici.

Cause specifiche di nausea infantile

In alcuni casi, il vomito indica una struttura speciale dell'apparato vestibolare. Il bambino semplicemente culla (consigliamo di leggere: cosa fare se il bambino culla un anno in macchina?). A volte la causa del vomito diventa la dentizione o la presenza di un corpo estraneo nell'esofago, nello stomaco (più nell'articolo: può esserci vomito in un bambino con la dentizione?).

Sindrome da cinetosi

In alcuni bambini, l'apparato vestibolare è progettato in modo tale da non tollerare le corse in auto o in auto. In questo caso, dovresti cercare di non dare da mangiare al bambino prima di trasportarlo se è impossibile evitare il viaggio. È necessario consultare un pediatra su quali farmaci possono essere somministrati a un bambino per fermare il riflesso del vomito.

eccesso di cibo

A volte la nausea in un bambino è provocata da un banale eccesso di cibo. Ciò accade quando il bambino viene intrattenuto in ogni modo durante l'alimentazione, distogliendo l'attenzione dal processo di assorbimento del cibo. Il bambino semplicemente non nota il momento in cui non hai più bisogno di mangiare. Se dopo pranzo attivo iniziano le attività mobili, il bambino può strappare.

Dentizione

Durante la dentizione dei denti da latte, il bambino avverte dolore. A causa loro, i bambini possono ingerire una certa quantità di aria durante l'alimentazione, che è la ragione del rigurgito. Tali segni non appaiono a lungo, senza l'accompagnamento di altri sintomi e non richiedono l'intervento di specialisti, a meno che non vengano ripetuti ripetutamente e costantemente.

I neonati vomitano spesso dopo l'alimentazione (più nell'articolo: un neonato sputa dopo ogni poppata)

Corpo estraneo

La nausea si verifica se un bambino ingerisce accidentalmente un piccolo oggetto. A volte il corpo cerca di sbarazzarsi di un corpo estraneo in questo modo. È necessario verificare se sono presenti tutti i dettagli dei designer e dei piccoli giocattoli.

Inoltre, i segni che il bambino ha ingerito un piccolo oggetto solido possono essere la presenza di una piccola quantità di sangue e muco nel vomito, dolore durante la deglutizione, rifiuto di mangiare. Il vomito ripetuto può verificarsi se il corpo estraneo ingerito non rutta immediatamente.

Caratteristiche del trattamento

Qualsiasi madre è preoccupata se il suo bambino non si sente bene. Certo, i genitori sono preoccupati su cosa fare se un bambino ha il vomito, su come aiutarlo a far fronte a un sintomo spiacevole. Si consiglia di scoprire perché si è verificata questa spiacevole condizione..

Non è necessario smettere di vomitare con rimedi medici o popolari, è meglio lasciare che il corpo del bambino si pulisca da solo. L'assunzione di farmaci senza prescrizione medica non dovrebbe assolutamente essere eseguita, soprattutto se non si conoscono i motivi esatti del vomito (si consiglia di leggere: medicinali per bambini da vomito).

Come affrontare il bavaglio?

  • Durante questo periodo, i bambini non hanno appetito e non dovrebbero essere costretti a mangiare.
  • Spesso è necessario bere il bambino. Per alleviare il vomito, puoi aggiungere un po 'di succo di limone o miele all'acqua.
  • I farmaci antiemetici devono essere maneggiati attentamente: possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico e aver scoperto le cause del vomito nel bambino.
  • È possibile trattare il vomito con l'uso di assorbenti. Questi sono farmaci che assorbono le sostanze tossiche attraverso il tratto gastrointestinale e le rimuovono delicatamente dal corpo..

Come eliminare il vomito gravemente indomito?

L'eccessivo svuotamento frequente dello stomaco è una grave minaccia per la salute e persino la vita del bambino. Con vomito indomito, c'è un alto rischio di disidratazione, quindi è necessario dare al bambino molta acqua e soluzioni di reidratazione.

Per categoria non è possibile eseguire il trattamento da soli. Con vomito gravemente indomito, contattare un pediatra. Per eliminare questa manifestazione, dovresti scoprire la causa di questa condizione del bambino e trattarla, e non il risultato sotto forma di vomito.

Cosa fare se il vomito inizia di notte?

Succede che un bambino si sente male anche di notte, proprio in un sogno, ha urgentemente bisogno di aiuto, prima di consultare un medico. In questo caso, puoi dare al bambino un agente assorbente. Non usare medicinali che contengono alcun tipo di integratore. Esistono farmaci contenenti solo un componente: l'assorbente stesso. Tali fondi comprendono:

  • Carbone attivo;
  • Smecta;
  • Enterosgel
  • Polysorb.

Nell'armadietto dei medicinali a casa nel caso in cui il vomito si manifesti improvvisamente di notte, non dovrebbero esserci solo assorbenti, ma anche farmaci anti-disidratazione. Dopo ogni incidente di vomito o diarrea, è necessario fornire soluzioni per ripristinare l'equilibrio elettrolita dell'acqua:

  • Rehydron;
  • L'elettrolita di Humana;
  • Hydrovit ecc..

Con un singolo attacco di vomito durante la notte, dovresti comunque monitorare attentamente le condizioni del bambino. Il vomito notturno può portare all'aspirazione del vomito da parte del tratto respiratorio. In altre parole, il bambino può soffocare se inizia a sentirsi male in un sogno.

Cura del bambino dopo il vomito

Il primo compito dei genitori è di monitorare attentamente in modo che il bambino riempia le riserve di liquido nel corpo, per il quale è necessario dargli da bere dopo ogni svuotamento dello stomaco. Per ripristinare l'equilibrio idrico, è possibile utilizzare preparazioni speciali. Sono diluiti con acqua e bevuti dopo che il bambino vomita. La disidratazione è la causa di morte più comune a causa di avvelenamento. La disidratazione si verifica proprio a causa di vomito e diarrea..

Dopo che il vomito si è fermato, il bambino dovrebbe essere sottoposto a una dieta moderata per diversi giorni. Per ripristinare il normale stato delle mucose dello stomaco e dell'intestino, è necessario nutrire il bambino con carne povera di grassi, latticini, brodo di pollo. Per il periodo della dieta, verdure fresche e frutta, carboidrati veloci, bevande gassate, cibi grassi sono esclusi dalla dieta.

Se il bambino è malato.

Nausea e vomito dovrebbero essere sempre allarmanti, poiché sono un sintomo di molte malattie. Il compito dei genitori è di sospettare “sbagliato” in tempo e assicurarsi di consultare un medico.

Il vomito è l'espulsione involontaria del contenuto del tratto digestivo, principalmente dello stomaco, attraverso la bocca, a volte il naso, che spesso termina in una specie di basso suono emesso dal bambino all'inalazione (come se stesse soffocando), dopo di che si verifica il pianto. Il vomito è il risultato della contrazione dei muscoli addominali e del diaframma, in misura minore, dello stomaco stesso. Molto spesso, è una reazione protettiva dell'apparato digerente all'ingestione o alla formazione di sostanze tossiche o altre sostanze nocive nel corpo.

Il vomito può essere preceduto da nausea: questa è una spiacevole sensazione soggettiva indolore, che in un bambino piccolo di solito si manifesta con ansia, rifiuto di mangiare, sporgente dalla punta della lingua, pallore della pelle, raffreddamento degli arti.

Il vomito, così come la nausea che lo precede nei bambini piccoli (da 1 anno a 3 anni) può spesso verificarsi all'improvviso, senza sintomi precedenti, e dovrebbe sempre avvisare i genitori. Quali sono le cause più comuni di nausea e vomito??

Infezioni intestinali

Gli agenti causali delle infezioni intestinali sono un grande gruppo di virus e batteri (bacillo dissenteria, salmonella, E. coli patogeno, rotavirus, enterovirus, ecc.).

L'infezione si verifica quando l'agente patogeno entra nel tratto gastrointestinale attraverso la bocca. La fonte di infezione è una persona malata o portatrice di un virus o batteri, che può espellere un microbo con le feci. Inoltre, la fonte può essere un animale malato (cani, gatti, bovini e piccoli bovini, ecc.). Un bambino può essere infettato attraverso cibo, acqua, oggetti domestici, giocattoli infettati dalle feci del paziente e attraverso le mani sporche..

Innanzitutto, il comportamento del bambino cambia. Diventa irritabile, agitato o, al contrario, letargico, rifiuta di mangiare, il sonno è disturbato. Tuttavia, con forme lievi della malattia, questi sintomi potrebbero non esistere. Quindi compaiono nausea e vomito. Il vomito può contenere residui di cibo non digerito, muco, che indica un processo infiammatorio nel tratto gastrointestinale. Il bambino può essere disturbato dal dolore addominale. Nei bambini piccoli, questo si manifesta con ansia, i bambini abbaiano con le gambe. Un bambino che parla già può lamentarsi del dolore. Addome gonfio, brontolio notato.

Quasi sempre le infezioni intestinali sono accompagnate da feci molli, può essere frequente, mescolata con muco, a volte sangue. Di norma, la temperatura aumenta. A seconda della gravità della condizione, può essere piccolo (37,2-37,5 ° C) o raggiungere valori molto alti - 39-40 ° C. Va notato che nelle forme lievi della malattia, la temperatura può essere normale o addirittura bassa..

Infezioni tossiche di origine alimentare

Sorgono dopo aver mangiato cibo che contiene un gran numero di un certo tipo di batteri che, una volta distrutti nell'ambiente acido dello stomaco, rilasciano tossine che causano avvelenamento del corpo. Ciò è possibile in caso di violazione delle condizioni di conservazione, dell'uso di prodotti scaduti, del mancato rispetto della tecnologia di produzione.

La malattia inizia inaspettatamente, di regola, entro 2-6 ore dopo aver mangiato cibo di scarsa qualità. In primo luogo, compaiono nausea e vomito, dopo alcune ore si uniscono feci molli, ma di solito non acquose, con un po 'di muco. La violazione delle condizioni generali, il cambiamento nel comportamento, l'appetito, il sonno del bambino e la gravità della febbre dipendono dalla quantità di cibo di scarsa qualità consumata e dal numero di microrganismi in esso contenuti, nonché dal tasso di rottura dei microrganismi e dal loro rilascio di tossine.

Nei casi più gravi della malattia nei bambini, può svilupparsi un'infezione da shock tossico (condizione acuta con grave interruzione degli organi interni, possibile perdita di coscienza dovuta all'azione delle tossine e richiede cure mediche immediate). Come per le infezioni intestinali, esiste un'alta probabilità di disidratazione dovuta a vomito persistente e un aumento della temperatura a cui il fluido si perde in grandi quantità per evaporazione dalla superficie della pelle e con la respirazione.

Malattie infettive acute

La causa della nausea e del vomito possono essere malattie infettive acute (infezioni virali respiratorie acute, bronchite, polmonite - polmonite, pielonefrite - una malattia infiammatoria dei reni, ecc.), Che non sono associate a danni diretti al tratto gastrointestinale.

In questo caso, nausea e vomito saranno uno dei sintomi di una violazione delle condizioni generali del bambino, ad es. sindrome da intossicazione. Nausea e vomito sono di solito osservati in caso di malattia grave. Il vomito è raramente persistente e più spesso è singolo, doppio. Le malattie infettive sono sempre accompagnate da altri sintomi di intossicazione: febbre, alterazioni del comportamento (ansia, letargia), disturbi del sonno, perdita di appetito. Il disturbo delle feci non è caratteristico, sebbene in un bambino di età inferiore a 1 anno con alcuni tipi di infezioni virali respiratorie acute, questo sintomo è anche possibile, mentre, a differenza delle infezioni intestinali, le feci non sono acquose, ma un po 'più sottili del solito, 1-3 volte al giorno, non contengono impurità patologiche ( muco, sangue). Presto compaiono sintomi distintivi per ogni malattia: naso che cola, tosse, ecc. Un bambino che può parlare può lamentare dolore durante la deglutizione. Un medico per bambini, dopo aver esaminato il bambino, ti aiuterà finalmente a capire la situazione.

Malattie del sistema nervoso centrale

Nelle malattie gravi del sistema nervoso centrale come la meningite (infiammazione del rivestimento del cervello) e l'encefalite (infiammazione del cervello), nausea e vomito possono essere alcuni dei sintomi iniziali. Il vomito è testardo in natura, non porta sollievo (cioè rimane la nausea). Si nota una marcata violazione delle condizioni generali: il bambino è letargico, non si muove molto, non ha appetito, è in lacrime. In un bambino fino a 1 anno di età, si può osservare un caratteristico piercing, un urlo monotono come manifestazione di un mal di testa, la fotofobia può disturbare (in condizioni di luce intensa, strabismo dei bambini, distogliere lo sguardo, possono apparire lacrime).

Inoltre, c'è un'alta temperatura di 39-40 ° C. L'aspetto delle convulsioni è tipico, che può manifestarsi con improvvisi contrazioni ritmiche dei singoli muscoli, non interrotti quando vengono toccati, ad esempio, dalle mani della madre. Nei bambini con una fontanella grande aperta, si può rilevare il suo rigonfiamento (sporge sopra le strutture ossee circostanti) e la pulsazione dei vasi sanguigni sotto la pelle, che possono essere sentiti quando vengono toccati e spesso anche quando esaminati.

In ogni caso, se si sospetta la meningite o l'encefalite, è necessario il ricovero di emergenza..

Il vomito può essere uno dei primi sintomi della crescita tumorale nel cervello. Di solito il vomito si verifica inaspettatamente, succede 1-2 volte al giorno, principalmente di notte o al mattino, appare periodicamente per un tempo piuttosto lungo - più di un mese. Se la fontanella grande non è ancora chiusa, potrebbe gonfiarsi a causa di un aumento della pressione intracranica. Il mal di testa può spesso disturbare il bambino, se il bambino non è ancora in grado di parlare, allora si manifestano con un cambiamento dell'umore, una diminuzione dell'appetito, il bambino diventa capriccioso, facilmente eccitabile o, al contrario, letargico. In questo caso, è necessaria una consultazione neurologica..

Malattie chirurgiche

Le malattie chirurgiche possono anche causare nausea e vomito improvvisi nei bambini nei loro primi anni di vita..

L'appendicite acuta è un'infiammazione dell'appendice, che si estende dall'area del colon situata nella metà destra dell'addome e chiamata "cieca". Il vomito con questa patologia in un bambino piccolo può essere uno dei primi segni della malattia. In primo luogo, appare l'ansia del bambino, sono possibili disturbi del sonno e perdita di appetito. Quindi il bambino appare ripetutamente vomito, la temperatura aumenta: nei bambini fino a 1 anno di età fino a 38 ° С e superiori, nei bambini più grandi è più spesso leggermente aumentato, nell'intervallo 37,2-37,7 ° С. Spesso c'è feci molli con muco..

I reclami del dolore nella regione iliaca destra (nella parte destra), che sono caratteristici dell'appendicite acuta negli adulti, sono rari a questa età. Di solito il bambino si lamenta del dolore intorno all'ombelico. Se il bambino è molto piccolo e incapace di descrivere i suoi sentimenti, è necessario monitorare attentamente il suo comportamento. In una tale situazione, il bambino non dorme, si rannicchia (porta i fianchi allo stomaco, in particolare sdraiato sul lato sinistro), "rotola" le gambe ed è preoccupato quando la posizione del corpo viene cambiata. Con una disposizione atipica dell'appendice, la minzione frequente e dolorosa o la voglia di defecare (movimento intestinale) possono disturbare.

Invaginazione intestinale. Questa patologia si verifica spesso nella fascia di età più giovane (6-12 mesi). È l'introduzione di una sezione dell'intestino in un'altra, a seguito della quale funzionano gli intestini. La causa di questa malattia nella maggior parte dei casi non è nota. Alcuni autori spiegano il verificarsi più frequente di invaginazione nei bambini di età inferiore a 1 anno a causa della crescita e dello sviluppo irregolari a questa età delle fibre longitudinali e trasversali dello strato muscolare intestinale, nonché dello squilibrio del sistema enzimatico (gli enzimi sono sostanze che distruggono il cibo). In questo contesto, con l'introduzione errata di alimenti complementari, che contengono, di norma, ingredienti vegetali o di frutta, cioè una grande quantità di fibre, può verificarsi una peristalsi (contrazioni ondulate dei muscoli lisci dell'intestino), che porta all'invaginazione.

Nei bambini di età superiore a 1 anno, l'invaginazione intestinale può essere dovuta a vari motivi, che devono essere stabiliti dopo la diffusione dell'intussuscezione. Questi includono: malformazioni intestinali, polipi (formazioni tumorali benigne che crescono dalla parete intestinale nel suo lume), tumori intestinali, linfonodi ingrossati multipli, presenza di vermi, ecc..

Il quadro clinico dell'intussuscezione intestinale è abbastanza caratteristico, la malattia è parossistica: sullo sfondo di una salute completa, il bambino ha dolori addominali acuti e crampi. Nei bambini del primo anno di vita, questo si manifesta con forte ansia, urla e pianti immotivati, premendo le gambe allo stomaco. Dopo un po ', l'attacco del dolore si attenua, il bambino diventa calmo. Quindi di nuovo l'immagine sopra è ripetuta. Con il passare del tempo, i periodi inaccessibili diventano più brevi e le convulsioni diventano più frequenti, pronunciate e prolungate..

Mentre la malattia progredisce, il bambino cresce pallore, appare debolezza, vomito. Il vomito è spesso mescolato con la bile. Le feci all'inizio della malattia possono essere normali, senza impurità patologiche. Man mano che la malattia progredisce, appare un segno caratteristico: una feci di tipo "gelatina di lamponi", che è solo muco contenente strisce di sangue. A volte c'è solo una miscela di sangue nelle feci.

Se si verificano tali sintomi, il bambino deve essere esaminato da un chirurgo in un ospedale. Il trattamento viene spesso eseguito chirurgicamente. Ma con una diagnosi precoce (il primo giorno), è possibile il raddrizzamento invaginato non invasivo (usando aria introdotta nel colon). In ogni caso, solo il chirurgo decide il metodo di trattamento..

Una terribile complicazione di appendicite e invaginazione intestinale è la peritonite (infiammazione del peritoneo). I sintomi caratteristici sono vomito indomito, che nel tempo può contenere solo una miscela di muco con bile, forte dolore all'addome (il bambino non lo tocca nemmeno), appare gonfiore e c'è spesso un ritardo nel passaggio di feci e gas. Esternamente, il bambino sembra irrequieto, i lineamenti del viso sono appuntiti e la pelle assume una tonalità grigio-verde. Tutti questi sintomi possono svilupparsi molto rapidamente e in questo caso è inaccettabile ritardare. È necessaria una chiamata urgente al team di ambulanze o al ricovero indipendente all'ospedale più vicino, dove è possibile fornire cure chirurgiche di emergenza.

Malattie gastrointestinali

Le malattie gastrointestinali non infettive sono spesso accompagnate da nausea e vomito..

La gastrite acuta (infiammazione della mucosa gastrica) nei bambini piccoli si manifesta con nausea e vomito ripetuto del cibo consumato, a volte con una miscela di bile, di solito non immediatamente dopo l'alimentazione. Può verificarsi nei bambini a causa di una violazione della dieta, un brusco cambiamento nella dieta (ad esempio durante il viaggio), sullo sfondo dell'uso di alcuni farmaci all'interno (attraverso la bocca), ad esempio antibiotici.

L'ingestione di un corpo estraneo nel tratto gastrointestinale di un bambino può anche essere accompagnata dalla comparsa di vomito. Si verifica più spesso quando ingoia un oggetto di dimensioni sufficientemente grandi e lo fissa all'esofago. Di norma, questo è accompagnato da spasmo (compressione) dei muscoli lisci dell'esofago. Il vomito si verifica diversi minuti dopo l'ingestione, contiene cibo non digerito, spesso una grande quantità di muco, a volte sangue rosso. Il bambino è irrequieto, ci possono essere difficoltà respiratorie, abbondante salivazione.

Va anche notato che nei bambini spesso c'è vomito nervoso o psicogeno, che è facilmente provocato da vari fattori emotivi (paura, eccitazione, risentimento, ecc.), Che si verifica, ad esempio, con l'alimentazione forzata. A volte può esserci vomito dimostrativo per attirare l'attenzione su di te. In tutti i casi, le condizioni generali del bambino non sono compromesse; il vomito può ripresentarsi nelle stesse circostanze.

Quali sono le cause del vomito?

È molto importante che ciascuno dei genitori, oltre ai nonni, capisca che la nausea e il vomito, specialmente ripetuti e indomabili, possono portare a cambiamenti patologici molto gravi nel corpo del bambino, allo sviluppo della disidratazione. Va ricordato che più giovane è il bambino, più sensibile è il suo corpo a qualsiasi carenza idrica, poiché tutti i tessuti contengono una grande quantità di liquido extracellulare. Se il vomito frequente è accompagnato da feci molli e un aumento della temperatura corporea, la perdita di liquidi aumenta e i sali minerali ne escono. All'inizio della malattia, il bambino è agitato, si nota una sete moderata, quindi, mentre i sintomi progrediscono (vomito, feci molli, febbre), letargia, sonnolenza appaiono, l'elasticità della pelle diminuisce, si notano le mucose secche, la minzione diventa rara. (Normalmente, in un bambino di 6 mesi, la frequenza della minzione è di circa 15-16 volte al giorno, all'età di 1-3 anni 8-10 volte al giorno.) Il vomito a causa di una carenza di sali di solito aumenta. Per diverse ore, possono verificarsi gravi disturbi del metabolismo acqua-minerale, che porta a una grave interruzione del lavoro degli organi interni.

Cosa fare?

Quali sono le azioni dei genitori se il bambino ha improvvisamente nausea e vomito in piena salute? Al primo momento è necessario fornirgli la posizione corretta. Se il bambino sta mentendo, gira la testa di lato, puoi sollevarlo con un angolo di 30 °. Ciò è necessario per prevenire una tale formidabile complicazione della sindrome del vomito come l'aspirazione, cioè il contenuto dello stomaco nel tratto respiratorio. Se questo è successo durante l'alimentazione, deve essere interrotto per almeno due ore. Se in questo momento il bambino è tra le tue braccia, non correre a metterlo nella culla, tenerlo in posizione verticale o semi-orizzontale, con la testa girata di lato. Inoltre, è importante valutare la situazione, la gravità delle condizioni del bambino. E solo un medico può farlo, deciderà la necessità del ricovero. Solo nel caso di un singolo vomito nelle normali condizioni generali del bambino (il bambino si comporta come al solito, la temperatura è normale, il sonno è calmo) e l'assenza di altri sintomi della malattia, è possibile posticipare la chiamata di un medico.

Prima che arrivi il medico, puoi iniziare a bere il bambino per prevenire la disidratazione. Per iniziare, offri al tuo bambino dell'acqua. Devi bere il bambino in piccole porzioni: fino a 1 anno, 1-2 cucchiaini ogni 3-5 minuti, da 1 anno a 3 anni, 3-4 cucchiaini, per bambini sopra i 3 anni, 1-2 cucchiai ogni 5 minuti, ma non più di 100 ml in 20 minuti per un bambino di qualsiasi età. La quantità giornaliera di liquido (compresa l'acqua contenuta nel latte, miscele, alimenti), che deve essere somministrata a un bambino sano di età superiore a 1 anno, è di 100-150 ml per 1 kg di peso corporeo.

Con vari gradi di disidratazione, in presenza di temperatura elevata, la diarrea, la perdita di liquidi aumenta e questo indicatore viene calcolato individualmente, a seconda della quantità di perdita d'acqua. Poiché i sali vengono anche escreti oltre all'acqua, è bene alternare l'acqua (somministrare alternativamente) con soluzioni di sale di glucosio. Ad esempio, rehydron, cytroclucosalan. Questi farmaci possono essere acquistati in farmacia sotto forma di polvere, che viene sciolta in 1 litro di acqua bollita, dopo di che la soluzione è pronta per l'uso.

A casa

Se non è possibile acquistare soluzioni di sale di glucosio in farmacia per compensare la perdita di acqua e sali durante la disidratazione, è possibile preparare una soluzione simile a casa. Per questo, 1 cucchiaino viene sciolto in 1 litro di acqua. sale senza top, ½ cucchiaino. bicarbonato di sodio, 8 cucchiaini. senza zucchero. Come soluzione priva di sale, oltre all'acqua, puoi usare tè leggermente preparato, brodo di rosa canina e brodo di riso. Non è necessario somministrare immediatamente al bambino una grande quantità di liquido, poiché ciò può provocare vomito ripetuto. Se il vomito viene ripetuto, smetti di bere per 10-15 minuti, quindi continua a bere, ma a un ritmo più lento.

Necessario per l'ospedale?

Ancora una volta, voglio attirare l'attenzione dei genitori sul fatto che, poiché la sindrome del vomito si verifica in molte malattie molto gravi, comprese quelle chirurgiche, è impossibile ritardare e automedicazione a lungo termine a casa.

Nel caso in cui, sullo sfondo del vomito una tantum, che può essere accompagnato da feci molli, il bambino beve bene, le condizioni generali non sono disturbate e non peggiorano nel tempo, non compaiono nuovi sintomi, il bambino è calmo, puoi prendere il tempo di chiamare il team dell'ambulanza, ma è necessario invitare un pediatra a casa.

Il ricovero in ospedale è necessariamente effettuato nei seguenti casi:

  • vomito o vomito ripetuti, combinato con altri sintomi (febbre, feci molli) in caso di rifiuto di bere bambini di qualsiasi età);
  • vomito in combinazione con dolore addominale che dura più di un'ora, in particolare con feci e gas ritardati. È necessario escludere la patologia chirurgica;
  • mancanza di effetto della terapia a casa. Questo problema è deciso dal medico curante;
  • deterioramento progressivo - letargia, apatia (il bambino può voler dormire tutto il tempo), minzione rara, convulsioni, febbre prolungata che non può essere trattata.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Il bambino ha vomito senza febbre e diarrea

28/02/2018 bambini 13.354 Visualizzazioni

È un pericolo?

Il vomito singolo si verifica in bambini di età diverse. È del tutto facoltativo che la comparsa di questo sintomo indichi lo sviluppo della malattia. Allo stesso tempo, la manifestazione di questo fenomeno non dovrebbe essere ignorata..

Alcuni genitori sono sicuri che il vomito nei bambini sia il risultato del consumo di cibo stantio o del consumo eccessivo. A volte è così, ma ci sono casi in cui questo sintomo si è manifestato in gravi malattie di natura infettiva che richiedono un attento trattamento medico..

Importante! Il vomito può portare a grave disidratazione ed è per questo che è più pericoloso; inoltre, più giovane è il bambino e più forte è il vomito, maggiore è il rischio di effetti avversi.

Il vomito in un bambino senza febbre e diarrea è spesso associato a cause non infettive. Ad esempio, in un neonato, il rigurgito è considerato normale se non si verifica più di quattro volte al giorno. Ciò tiene conto delle condizioni generali del bambino, della temperatura corporea e della presenza di altri sintomi patologici.

A volte lo sviluppo del vomito è associato a qualsiasi malattia cronica degli organi del tratto gastrointestinale. Qualunque sia la causa della spiacevole condizione, i genitori dovrebbero sapere come aiutare il bambino ed eliminare i fattori fastidiosi..

Cause di vomito nei bambini

Se un bambino vomita, spesso questo non è l'unico sintomo che appare. Molto spesso, il quadro clinico è costituito da tre componenti: diarrea, vomito e temperatura. Quali sono le ragioni di questo "bouquet" e in quali casi il quadro clinico è leggermente diverso?

Molto spesso, il bambino è malato e vomita per i seguenti motivi:

  • avvelenamento;
  • malattia metabolica;
  • disordini neurologici;
  • blocco intestinale;
  • ingestione di un corpo estraneo;
  • appendicite;
  • una malattia infiammatoria nel sistema digestivo;
  • stenosi pilorica;
  • pylorospasm;
  • cardiospasmo;
  • acetone;
  • fattori psicogeni;
  • malnutrizione nei neonati.

Consideriamo più in dettaglio ogni motivo per cui il bambino sta ruttando.

Avvelenamento del cibo

L'indigestione o una situazione in cui il bambino ha mangiato qualcosa di sbagliato può causare vomito e diarrea in un bambino senza febbre o con un aumento di esso. Ciò dipenderà dal grado di intossicazione che si verifica nel corpo..

Nota! Raramente l'indigestione è espressa come un singolo vomito senza altri sintomi..

Se il bambino vomita con cibo non digerito, il problema può essere sia nel lavoro degli organi interni che nella qualità dei prodotti consumati, cioè la ragione è l'avvelenamento. Meno comunemente, i problemi sono causati da un farmaco che non è stato assunto dal corpo..

Malattia metabolica

Quando un bambino vomita dopo aver mangiato, i genitori sospettano che i cibi indesiderati siano entrati nel corpo delle briciole. Tuttavia, il vomito frequente dovrebbe indurre una diagnosi completa. Il motivo a volte risiede nel lavoro degli organi interni.

Sfortunatamente, una tale patologia come il diabete mellito è molto più giovane e nei bambini di 4-5 anni non è raro. Alcuni bambini sono nati con disturbi congeniti. Sullo sfondo di questa malattia, il cibo che entra nel corpo non viene completamente assorbito, a causa del quale si verifica il vomito.

I prodotti possono anche causare vomito in caso di mancanza di determinati enzimi. Quindi, con carenza di lattasi, anche un bambino di un anno avrà problemi digestivi costanti e sputerà costantemente il latte materno.

Alcuni bambini soffrono di un disturbo metabolico come l'intolleranza al glucosio o al lattosio. Ciò significa che molti alimenti, talvolta vitalmente necessari, dovranno essere esclusi dalla dieta..

Disordini neurologici

Non è sempre facile determinare la causa del vomito. Esiste un "vomito cerebrale". Ciò significa che la condizione è causata esclusivamente da fattori neurologici. Inoltre, in alcuni bambini, sono sorti durante il periodo di sviluppo intrauterino, mentre in altri sono stati acquisiti per tutta la vita..

Il vomito cerebrale si verifica a seguito di una lesione cerebrale. I disturbi vascolari congeniti possono provocare il vomito da una fontana. Lo scarico è abbondante, in alcuni bambini il cibo scorre semplicemente durante l'alimentazione.

Nota! A volte il vomito diventa un sintomo di un tumore al cervello e richiede un attento esame e un trattamento pianificato.

Il vomito neurologico è spesso accompagnato dai seguenti sintomi:

  • debolezza;
  • mal di testa;
  • emicrania;
  • vertigini.

Il vomito accompagna spesso malattie gravi come epilessia, meningite ed encefalite. Per escludere patologie così gravi, è importante consultare un medico.

Blocco intestinale

Questa malattia si manifesta a qualsiasi età. A volte tale diagnosi viene data a un bambino di 1 anno di età, a un neonato oa briciole adulte di 3-2 anni.

L'ostruzione intestinale si sviluppa quando le fibre muscolari non si contraggono in una determinata area dell'intestino. Di conseguenza, questa zona diventa incapace di spostare le feci verso il retto. Poiché il corpo è sovraccarico, l'ingestione di nuovo cibo provoca un forte vomito.

L'ostruzione provoca dolore addominale, feci molli che ricordano la gelatina di lamponi in consistenza. Il bambino è debole, la pelle diventa pallida. Le feci possono contenere impurità di sangue e muco.

Importante! Per i sintomi di ostruzione intestinale, consultare immediatamente un medico, poiché il paziente richiede un intervento chirurgico.

Ingestione di un corpo estraneo

A volte un bambino ha bisogno del pronto soccorso il più presto possibile per prevenire gravi complicazioni. Tale intervento è necessario se il bambino ingerisce un oggetto..

Nota! L'ingestione di oggetti estranei è un problema che il più delle volte incontra bambini di età inferiore ai tre anni..

I primi segni di tale condizione allarmante sono i seguenti:

  • difficoltà a deglutire il cibo;
  • dolore durante la deglutizione;
  • rifiuto anche dei tuoi cibi preferiti;
  • ansia;
  • pianto senza causa;
  • scarico schiumoso dalla bocca.

Se ci sono lamentele di mancanza di respiro, c'è un alto rischio che il bambino ingerisca un oggetto sufficientemente grande. Spesso puoi liberartene solo con l'aiuto dell'intervento chirurgico..

Diagnosticare la presenza di un oggetto estraneo nel tratto digestivo usando i raggi X. Lo studio aiuterà a determinare in quale fase si trova questo oggetto, in quale sezione dell'esofago si è fermato e come trattare il bambino.

Se un oggetto penetra all'interno, è possibile vomitare dell'acqua. Lo scarico è abbondante e gli attacchi sono frequenti. Non portare sollievo.

Appendicite

Questa condizione chirurgica acuta a volte provoca il vomito in un bambino. Fortunatamente, una tale patologia è rara nei primi anni. Un'esacerbazione richiede un'operazione di emergenza, altrimenti potrebbe svilupparsi la peritonite, che porta alla morte.

Vomito e febbre in un bambino senza diarrea con appendicite sono rari. I sintomi sono brillanti:

  • diarrea;
  • minzione frequente;
  • dolori acuti vicino all'ombelico o nella parte destra.

L'indicatore a cui la temperatura aumenta può essere diverso. Dipende dal grado di intossicazione e dall'età delle briciole..

Malattie infiammatorie

A volte le malattie infiammatorie possono causare vomito, disturbi intestinali, ma non influenzare la temperatura corporea. Disturbi digestivi sono possibili con tali patologie:

  • gastrite;
  • ulcera allo stomaco;
  • pancreatite
  • gastroduodenite;
  • colecistite;
  • colite.

Tali varietà di malattie tra i bambini non sono frequenti, ma possono essere provocate da malnutrizione, frequenti situazioni stressanti, malattie infettive, precedenti.

Stenosi pilorica

Questa è un'altra malattia che può causare il vomito in una fontana. Patologia congenita, più spesso presente nei primi giorni di vita. L'unico modo per ripristinare la salute è sottoporsi a un intervento chirurgico.

La malattia è pericolosa, poiché il bambino non è in grado di mangiare. Per questo motivo, si verifica una rapida perdita di peso e il vomito aggrava solo questa condizione e aumenta la disidratazione.

Pylorospasm

Il pilorospasmo non è una malattia nel vero senso della parola, ma solo una condizione che si verifica in molti bambini di età inferiore ai 4 mesi. Durante questo periodo, un ormone viene mantenuto ad un livello elevato, che mantiene la valvola in tono costante che separa lo stomaco e il duodeno.

Questo fenomeno porta al fatto che il normale passaggio del cibo dallo stomaco all'intestino è un po 'difficile. Di conseguenza, il bambino avverte il vomito. Non è troppo abbondante e non si verifica regolarmente. Come aumento di peso e maturazione, la patologia scompare.

Per curare la malattia, non è necessario ricorrere a farmaci specifici. Di solito, il medico raccomanda l'uso di antispasmodici. Nell'infanzia vengono prescritte ulteriori miscele antireflusso.

cardiospasmo

Una condizione patologica associata a un tono costante dello sfintere esofageo inferiore. Per questo motivo, il passaggio del cibo rallenta. Il vomito inizia immediatamente dopo aver mangiato..

Alcuni bambini si lamentano del dolore dietro lo sterno, in ritardo nello sviluppo dei loro coetanei. Il trattamento viene effettuato con farmaci, l'operazione viene eseguita solo quando la terapia farmacologica è inefficace.

Acetone

Una malattia che si verifica spesso tra i bambini piccoli. Il vomito con questa malattia è abbondante, frequente, non porta sollievo. La condizione è pericolosa, in quanto il bambino perde molto fluido in un breve periodo di tempo.

Oltre alla nausea e al vomito, sono possibili i seguenti sintomi:

  • mal di testa;
  • singhiozzo;
  • odore specifico di acetone dalla bocca.

Nota! Molto spesso, tale diagnosi viene fatta per i bambini di età compresa tra 2 e 10 anni.

Quando un esame del sangue, i medici identificano l'acetone. La malattia è causata da eccesso di cibo, cattiva alimentazione, eccessivo sovraccarico fisico.

L'influenza di fattori psicogeni

C'è vomito nevrotico causato esclusivamente da fattori psicoemotivi. Nella classificazione di tutte le forme della malattia, è l'unica provocata dallo stress, dalla paura e dalla forte sovraeccitazione delle briciole..

Nota! A volte il vomito in un bambino di natura nevrotica può essere causato da violenti tentativi dei genitori di costringere il bambino a mangiare cibo non amato o insipido.

La dieta non aiuta, poiché il terapeuta dovrebbe essere coinvolto nel trattamento. È importante non solo aiutare il bambino, ma anche capire lo stato delle relazioni familiari tra i genitori e l'atmosfera della casa..

L'introduzione di alimenti complementari

A volte la nausea e il vomito iniziano nei bambini di sei mesi. Ciò può essere dovuto all'introduzione di alimenti complementari. Per alcuni prodotti, i bambini sono semplicemente intolleranti e per altri è possibile una reazione individuale.

Quando un bambino vomita di notte o al mattino, è importante pensare a quali alimenti sono presenti nella dieta serale del bambino. È possibile che i genitori abbiano sovralimentato le briciole o che il menu sia composto da piatti troppo grassi.

Principi per assistere i bambini con vomito

Trattare a casa o consultare un professionista dipende dai sintomi. L'autotrattamento è accettabile in tali condizioni:

  • il vomito si verifica raramente;
  • lo scarico non è abbondante;
  • la condizione non è accompagnata da dolore;
  • l'umore non è cambiato e il bambino è ancora sveglio.

Nei casi in cui i sintomi aumentano, compaiono i brividi, la temperatura aumenta, il bambino vomita con la bile, piange e segnala la comparsa di dolore, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

Per prevenire lo sviluppo di conseguenze spiacevoli, è importante smettere di vomitare il prima possibile. Più giovane è il bambino, maggiore è la priorità di questa azione.

Non cercare di fermare il rilascio di vomito nei bambini più grandi che hanno avuto una malattia infettiva o intossicazione alimentare. Con l'aiuto di bere pesante e vomito ripetuto, il corpo viene pulito da una grande quantità di sostanze tossiche.

È importante dare costantemente da bere a tuo figlio durante il vomito. Questa misura eviterà lo sviluppo di disidratazione, la complicazione più pericolosa. Se il vomito continua - non importa, puoi bere in piccole porzioni da un cucchiaio.

È impossibile nutrire il bambino con il vomito. Questa regola non si applica ai neonati e ai bambini fino a un anno di età. I bambini allattati al vomito hanno particolarmente bisogno di ulteriore nutrizione, hanno bisogno e possono mangiare.

Se il vomito si verifica in un bambino, vale la pena considerare le seguenti regole:

  • mantenere il bambino in uno stato leggermente inclinato (come mostrato nella foto) in modo che il vomito non penetri nelle vie respiratorie;
  • pulire la bocca del bambino dopo ogni vomito;
  • accatastamento solo su un lato per prevenire il soffocamento in caso di vomito ripetuto.

Se i genitori stanno attenti, saranno in grado di sconfiggere lo stato spiacevole e mantenere una buona salute tra le briciole.

L'algoritmo d'azione per l'infezione intestinale

Da nausea e vomito, a un bambino infetto da un'infezione intestinale possono essere somministrati alcuni farmaci che lo aiuteranno a recuperare più velocemente..

Vale la pena considerare le seguenti raccomandazioni:

  • abbondante bevanda costante;
  • con aumento della temperatura, calore secco e farmaci antipiretici;
  • assorbenti come Smecta, carbone attivo, polisorb;
  • completa pace.

Se un bambino si addormenta dopo un attacco di vomito, il suo corpo ne ha bisogno. È meglio non lasciare le briciole da sole, ma è importante consentirgli di rilassarsi completamente. Oltre ai problemi digestivi, può unirsi un quadro di una malattia respiratoria - tosse e moccio.

Importante! Se il bambino ha forti mal di testa e maleducazione dei muscoli del collo, è necessario un consulto medico urgente, poiché esiste un alto rischio di sviluppare la meningite.

I medicinali che normalizzano la microflora intestinale sono anche indicati come farmaci per il vomito. Potrebbe essere:

  • Linex;
  • "Bifidumbacterin";
  • Bifiform.

Con spasmi gravi, è possibile utilizzare farmaci antispasmodici:

  • Papaverina ";
  • No-shpa;
  • Drotaverinum.

Il trattamento con antibiotici può essere prescritto da un medico solo dopo aver effettuato misure diagnostiche e confermato la presenza di un'infezione batterica. Il medico può prescrivere un farmaco sotto forma di iniezioni intramuscolari, sciroppo, sospensione o compresse - tutto dipende dall'età del bambino.

Non puoi dare al bambino vomito con farmaci antiemetici come "Motilium". Tali farmaci possono essere prescritti solo da uno specialista..

Modi popolari

Il trattamento con rimedi popolari viene usato raramente e solo quando si aiutano i bambini più grandi. Tutte le misure mediche devono essere concordate con il medico curante. Popolari modi così popolari per aiutare:

  • tè alla camomilla;
  • brodo di riso (soprattutto con la diarrea);
  • decotto di melissa;
  • mele cotogne al forno;
  • Acqua aneto.

È anche importante quale dieta avranno le briciole durante il periodo di recupero. Ecco una ricetta per una dieta sana:

  • rifiuto del pane fresco a favore dell'essiccato;
  • esclusione dalla dieta di tutti i frutti tranne le banane;
  • mele al forno consentite;
  • puoi dare un po 'di purè di patate;
  • permesso di dare al bambino riso e farina d'avena;
  • Puoi mangiare zuppe magre;
  • dare gradualmente carne magra;
  • escludere spezie, carni affumicate e sottaceti.

È importante nutrire il bambino, indipendentemente dall'età più spesso, ma in piccole porzioni. Non ci dovrebbero essere bevande dolci nel menu. Per qualche tempo è meglio non dare al bambino kefir, latte fermentato fermentato o latte acquistato.

La dieta dovrebbe durare almeno una settimana dopo la cessazione del vomito. Tali misure aiuteranno il sistema digestivo a recuperare più rapidamente..

Nota! Con vomito prolungato, le soluzioni nutrizionali possono essere somministrate per via endovenosa ai bambini per evitare effetti dannosi.

Prevenzione

Non esiste una profilassi specifica che possa proteggere il bambino dallo sviluppo del vomito. Le infezioni intestinali possono essere ottenute a causa della mancanza di una buona igiene - motivo per cui è così importante monitorare il bambino e insegnargli a lavarsi spesso le mani e monitorare la sua pulizia.

È necessario controllare la data di scadenza su tutti i prodotti alimentari che entrano nella casa e conservarli sempre correttamente. Ciò contribuirà ad evitare intossicazioni alimentari..

Mantenere l'immunità ad alto livello proteggerà il bambino dalle infezioni trasmesse da goccioline trasportate dall'aria. Alcuni possono causare vomito..

Tutti questi semplici metodi aiuteranno a proteggere il bambino dal vomito, che durante il giorno può causare gravi violazioni e persino la morte. L'assistenza tempestiva è una garanzia di buona salute per una piccola persona!

Vomito senza febbre nei bambini

Il vomito del bambino è un evento molto comune. Le ragioni sono diverse. Per determinarli, è necessario tenere conto dell'età, dei sintomi correlati: presenza o assenza di febbre, diarrea, vomito, ecc. Il vomito in un bambino senza febbre non significa che non vi siano malattie, a volte in tali casi è necessario l'aiuto di un medico. Il centro del sistema nervoso responsabile della sua insorgenza si trova nel midollo allungato. Gli impulsi possono provenire da organi interni completamente diversi, dall'apparato vestibolare e dai centri di percezione corticali. A volte il vomito si verifica a causa dell'esposizione al midollo allungato di varie tossine, droghe.

Pronto soccorso per un bambino con vomito

Se il vomito in un bambino appare improvvisamente e senza febbre, cosa si dovrebbe fare prima dell'arrivo del medico? Il pronto soccorso deve essere fornito nel processo e immediatamente dopo aver svuotato lo stomaco.

È necessario:

  • assicurati che il bambino non soffocare - non lasciare che la testa sia gettata indietro, non appoggiarla sulla schiena, devi girare la testa di lato, preferibilmente sollevandola di 30 °;
  • dopo il vomito, sciacquare la bocca del bambino con acqua calda o pulire la bocca, gli angoli della bocca e le labbra con un batuffolo di cotone bagnato. Invece di acqua, è possibile utilizzare una soluzione disinfettante delicata, ad esempio permanganato di potassio o acido borico;
  • spesso bevono il bambino in piccole porzioni, l'acqua dovrebbe essere fresca, per i bambini più grandi - fredda. Per eliminare il vomito, puoi aggiungere delle piccole gocce di menta, usa Rehydron. Per i bambini fino a un anno, dai 2 cucchiaini ogni 5 minuti, da un anno a 3 anni - 3, da 3 anni - 4.

Se l'attacco del vomito è singolo e non è accompagnato da un aumento della temperatura, diarrea, deterioramento delle condizioni generali del bambino, puoi posticipare la chiamata.

Tutto quello che devi fare è monitorare attentamente il bambino e, in caso di peggioramento, la comparsa di sintomi aggiuntivi, consultare un medico.

Motivi per chiamare un'ambulanza

Il vomito in un bambino senza febbre può essere un segno di alcune malattie gravi, comprese quelle che richiedono un intervento chirurgico immediato. Pertanto, non dovresti ritardare a cercare assistenza medica e automedicazione.


Chiama immediatamente un'ambulanza se:

  • il vomito si ripete spesso, non si ferma;
  • il bambino non può essere bevuto a causa della frequente eruzione del vomito;
  • sono presenti ulteriori sintomi: febbre alta, diarrea, dolore addominale;
  • appaiono svenimenti, condizioni di svenimento o, al contrario, eccessiva eccitabilità (pianto, pianto, attività fisica);
  • forte dolore addominale in combinazione con gonfiore e costipazione;
  • il vomito si è verificato dopo aver consumato prodotti di dubbia qualità, additivi chimici, droghe;
  • il vomito si è verificato dopo un trauma cranico, caduta, ictus - è necessario un esame urgente da parte di un neurologo;
  • letargia, sonnolenza, convulsioni, febbre.

Se il vomito si verifica una o due volte, le feci sono allentate o normali, mentre il bambino beve acqua normalmente, gioca, dorme bene, quindi non è necessario chiamare un'ambulanza, ma è necessario contattare il pediatra locale.

Malattie accompagnate da vomito senza febbre

Alcune malattie gravi in ​​un bambino possono essere accompagnate da diarrea, nausea e vomito senza febbre. Molto spesso questo si osserva con le seguenti malattie.

Infezioni intestinali: febbre tifoide, enterovirus, ecc. Queste malattie possono essere accompagnate da febbre alta, ma a volte rimane normale. Il vomito si verifica senza contatto con il cibo, può verificarsi una o più volte. Altre informazioni sulle infezioni intestinali →

Il vomito è sempre lo stesso. Spesso la diarrea è più pronunciata, le feci sono liquide, a volte con schiuma, muco e hanno un odore pungente. Il bambino è capriccioso e irrequieto, sfinito, diventa sonnolento e letargico. Rifiuta di mangiare e bere, raramente o per niente. Viene la disidratazione.

Il trattamento viene effettuato solo in regime di ricovero in bambini di età inferiore a un anno, in età avanzata a casa o in ospedale. Sono prescritti farmaci assorbenti, antibiotici, antivirali e reidratanti, probiotici. Se necessario, possono essere utilizzati antidolorifici e farmaci antipiretici..

Avvelenamento del cibo. Spesso c'è un ambasciatore di conserve, latticini, purè di carne e frutta. Nausea e vomito si verificano dopo aver mangiato, ripetuto più volte. Feci liquide con striature di sangue. Il dolore parossistico pronunciato nell'addome è caratteristico. Leggi informazioni sull'intossicazione alimentare →

Lo stato di salute generale sta peggiorando, il bambino è cattivo, piange, si stanca rapidamente e diventa letargico. Rifiuta cibi e bevande. Se il bambino ha 3 anni o meno e il vomito senza febbre appare a causa di intossicazione alimentare, allora deve essere ricoverato in ospedale.

Il trattamento per i bambini più grandi può essere organizzato a casa. Viene effettuata la lavanda gastrica, vengono prescritti agenti assorbenti, farmaci reidratanti, prebiotici, farmaci che alleviano gli spasmi e l'infiammazione.

Allergia a un cibo o una medicina. Gli attacchi di vomito e diarrea si verificano dopo che il bambino ha mangiato. Le masse contengono prodotti non digeriti. Inoltre, possono comparire eruzioni cutanee, gonfiore delle mucose, difficoltà respiratoria. Il trattamento può essere organizzato a casa o in ospedale. Nel dettaglio sulle allergie alimentari →

La base della terapia sono i farmaci antiallergici. Assorbenti e ormoni possono essere prescritti..

dysbacteriosis In questa condizione, il vomito non si verifica spesso, feci con schiuma, a volte sostituite da costipazione. Viene rilevata flatulenza, placca biancastra nella cavità orale. Articolo sulla disbiosi nei bambini →

Possibile prurito, desquamazione, eruzione della pelle. Il trattamento viene effettuato a casa ed è ridotto alla correzione della dieta e al ripristino dell'equilibrio della microflora usando i probiotici.

Invaginazione intestinale. Senza un aumento della temperatura, il bambino sviluppa il vomito con la bile. I dolori crampi nell'epigastrio sono accompagnati da urla e pianto. Le feci sono gelatinose con strisce di sangue. Il trattamento è possibile solo chirurgico.

La forma acuta di gastrite, duodenite. In primo luogo, appare la nausea, quindi abbondante vomito ripetuto con la bile. Si notano gonfiore, dolore, perdita di appetito. Le misure terapeutiche vengono eseguite a casa. Le tecniche principali sono la correzione della dieta, il consumo frequente e l'assunzione di priiotici. Gastrite nei bambini →

Malattie del pancreas, del fegato e della cistifellea. Il vomito si verifica dopo aver mangiato, una o più volte. Vomito con bile e particelle di cibo. Sintomi concomitanti: forte dolore nell'epigastrio, eruttazione di aria e gas, perdita di appetito. Trattamento ospedaliero con epatoprotettori o farmaci con enzimi, assunzione di antidolorifici, aderenza a una dieta terapeutica.

Malattie del sistema nervoso centrale (ischemia, idrocefalo, tumori, pressione intracranica). Il vomito è frequente. Nel comportamento di un bambino, l'ansia si trasforma in letargia. Nei bambini si osserva anche la sporgenza della fontanella..

Il trattamento a seconda della malattia viene effettuato a casa o in ospedale. Include l'assunzione di farmaci che ripristinano la nutrizione cellulare. Con idrocefalo e tumori - metodi chirurgici.

Ingestione di un oggetto estraneo. Vomito di particelle di cibo con muco, a volte con sangue. La respirazione è disturbata, il bambino è irrequieto. Due opzioni di aiuto: osservare e attendere un'uscita naturale con feci o interventi chirurgici.

Malattie accompagnate da vomito senza febbre nei bambini fino a un anno

Reflusso gastroesofageo. Ci sono poche masse in eruzione e hanno un odore aspro. Lo svuotamento gastrico si verifica immediatamente dopo l'alimentazione. Il bambino spesso singhiozza, piange, preoccupazioni. Ipersalivazione notato.

Il trattamento è possibile a casa. Prescrizione di farmaci che bloccano il rilascio di acido cloridrico e antiacidi. È inoltre necessario regolare la frequenza e il volume delle poppate..

Stenosi pilorica. Il vomito è abbondante, uniforme, espulso da un torrente sotto pressione mezz'ora dopo l'alimentazione. Il sintomo appare 2-3 giorni dopo la nascita. Il bambino perde peso, si verifica disidratazione, crampi. Il trattamento è solo chirurgico, urgente. Stenosi pilorica →.

Pylorospasm. Il neonato ha un lieve vomito. Il trattamento conservativo può essere organizzato a casa. Si consiglia un'alimentazione parziale in piccole porzioni e impacchi caldi sullo stomaco. Se questi metodi falliscono, è necessario un intervento chirurgico..

Diverticolo congenito dell'esofago. Vi è un lieve vomito di latte digerito o di una miscela. La malattia porta ad una certa perdita di peso, viene trattata chirurgicamente.

Cause di vomito che non richiedono trattamento

In alcuni casi, il vomito indotto da bambini senza febbre non richiede trattamento. Tutto quello che devi fare è eliminare le cause della disfunzione gastrointestinale..

Il rigurgito degli avanzi di cibo nei neonati è un evento normale 2-3 volte al giorno. Il volume della massa in uscita è di circa 1–1,5 cucchiaino. Le ragioni possono essere una quantità eccessiva di cibo, la posizione orizzontale del bambino, lo sviluppo insufficiente delle funzioni del tratto gastrointestinale. Al fine di eliminare il sintomo, è necessario nutrire il bambino con la testa sollevata, fare un "soldato" (tenere in posizione verticale) dopo ogni poppata, non mangiare troppo. Rigurgito nei neonati →

Dentizione. Il vomito non è abbondante, non influenza il peso corporeo e l'appetito. Il motivo potrebbe essere la deglutizione dell'aria, l'alimentazione durante un forte dolore. Per eliminare il sintomo, è necessario utilizzare gel speciali per gengive e dentizione, massaggiare le gengive. Dentizione →.

L'introduzione di alimenti complementari. Vomito singolo a causa di insufficienti enzimi, mancata accettazione del prodotto da parte del corpo del bambino. La guida sta nell'eliminazione temporanea del prodotto..

Vomito psicogeno nei bambini dopo 3 anni. Può svilupparsi in presenza di stress, ansia o come reazione al rifiuto del cibo. È necessario eliminare la situazione stressante, se ciò non aiuta, consultare uno psicologo.

Indigestione. Attacchi di vomito e feci molli con pezzi di cibo non digerito. È necessario rivedere la dieta e dare al bambino più liquidi.

Cambiamento climatico. Vomito e diarrea possono verificarsi una o due volte, mentre il bambino si adatta alle nuove condizioni.

Vomito vietato

Se un bambino ha vomito, in nessun caso dovrebbe:

  1. Lavanda gastrica se il bambino è incosciente.
  2. Somministrare al bambino antispasmodici e antiemetici senza la raccomandazione del medico.
  3. Lavaggio gastrico con soluzioni antisettiche.
  4. Antibiotici auto-selezionati.
  5. Non venire per un secondo esame se ti senti normale e i sintomi scompaiono.

Postato da Olga Khanova, Dottore,
appositamente per Mama66.ru