Iscriviti agli aggiornamenti

Iscriviti a uno specialista direttamente sul sito. Ti richiameremo entro 2 minuti.

Ti richiameremo entro 1 minuto

Mosca, prospettiva Balaklavsky, edificio 5

procedura diagnostica finalizzata all'esame dell'esofago, dello stomaco e del duodeno

Esame medico degli organi interni con un endoscopio

L'esame istologico aiuta a determinare con precisione la presenza di cellule e neoplasie pericolose

La gastroscopia è uno dei metodi più obiettivi e accurati per l'esame della mucosa gastrica.

I test STD sono una serie di test di laboratorio che identificano i patogeni trasmessi sessualmente

La gastroscopia (esofagogastroduodenoscopia, endoscopia) è un esame della mucosa dell'esofago, dello stomaco

Puntura del pancreas

Per diagnosticare le malattie del pancreas, viene eseguita una puntura diagnostica con materiale per biopsia o fluido prelevato e successivo esame istologico e biochimico. Questo tipo di studio viene condotto principalmente con le cisti nel pancreas, nonché con il sospetto tumore del pancreas. La puntura del pancreas in presenza di una cisti è sia diagnostica che terapeutica. Dopo l'esacerbazione del processo cronico, nel pancreas può formarsi una cisti pancreatica.

La puntura viene eseguita per i pazienti con cisti (organizzate - cisti croniche, quando sono trascorsi più di 3 mesi dall'esacerbazione della pancreatite, organizzate nella membrana del tessuto connettivo e non organizzate - cisti di nuova formazione), se la dimensione della formazione non supera 3x4 cm, e anche se la patologia è accompagnata da dolore.

Controindicazioni

Controindicazioni per questa manipolazione sono:

• Grande cisti - oltre 3-4 cm di diametro;

• L'istruzione comunica con il dotto pancreatico principale;

• C'è una svolta nella cisti sotto forma di sequestro.

Formazione

Prima di eseguire questa manipolazione, il paziente deve sottoporsi a una serie di esami:

• Coagulogramma con misurazione del tempo di coagulazione del sangue;

• ELISA dell'epatite ematica B, C;


L'operazione viene eseguita a stomaco vuoto sotto la supervisione di un'ecografia. La puntura viene eseguita con aghi con speciali segni di ultrasuoni, bypassando la puntura del parenchimale o dell'organo cavo. Quando l'ago entra nella cavità della cisti, viene raccolto il contenuto di fluido della cisti. Assicurarsi che questo fluido sia sottoposto a studi biochimici, citologici e batteriologici. Se nel liquido si trova una grande quantità di amilasi (enzima pancreatico), ciò indica che la cisti è collegata al condotto principale della ghiandola. In questo caso, viene eseguito uno studio radiografico di contrasto per confermare questa diagnosi. Se la cavità della cisti non comunica con il dotto principale del pancreas, viene iniettato etanolo al 96% per diversi minuti e quindi l'ago viene rimosso.

Dopo una settimana, si consiglia nuovamente l'ecografia per il controllo. Circa il 30% delle cisti è soggetto a recidiva. In questo caso, viene eseguita una puntura ripetuta della cavità della cisti. La puntura del pancreas in caso di sospetta neoplasia viene eseguita a scopo diagnostico, per confermare la diagnosi e prelevare materiale bioptico per l'esame istologico. Sfortunatamente, il carcinoma del pancreas non ha manifestazioni cliniche precoci ed è spesso una scoperta accidentale da un ecologo o ha manifestazioni cliniche, ma già in una fase avanzata della malattia, quando c'è germinazione negli organi vicini. Di tutte le neoplasie, l'adenocarcinoma pancreatico più comune.

Sintomi del cancro del pancreas

Sintomi del cancro del pancreas:

• Dolore di natura cingolata che può irradiarsi alla schiena;

• improvvisa perdita di peso;

• Cambiamenti nelle feci (grasso delle feci, leggero). In laboratorio, il cancro del pancreas, anche nelle fasi successive, difficilmente può essere rilevato.

Diagnostica

Per la diagnosi vengono utilizzati metodi di ricerca strumentale:

• Esame ecografico (è possibile rilevare la neoplasia nell'organo);

• La tomografia computerizzata rileva anche tumori nel pancreas;

• Puntura della ghiandola stessa con una biopsia: è il metodo più accurato per esaminare e confermare la diagnosi di cancro del pancreas. Una biopsia di una neoplasia pancreatica viene eseguita durante una puntura e può anche essere eseguita durante la chirurgia laparoscopica. Questa procedura chirurgica per il cancro del pancreas viene eseguita allo stesso modo della presenza di una cisti nel pancreas, con l'unica differenza che il contenuto non viene aspirato, ma viene prelevato materiale per biopsia. È nella nostra clinica di Mosca che specialisti altamente qualificati con attrezzature moderne eseguiranno una puntura pancreatica, sia in presenza di una cisti pancreatica sia a fini diagnostici in caso di sospetto cancro del pancreas.

Biopsia pancreatica

Una biopsia del pancreas ci consente di differenziare i processi maligni e benigni che si verificano in questo organo. Il campione di tessuto risultante e il suo successivo studio sono necessari non solo per fare la diagnosi corretta, ma anche per pianificare le tattiche di trattamento. La diagnosi di neoplasie pancreatiche è sempre complessa, quindi lo studio può essere integrato con altri metodi: ultrasuoni, TC, risonanza magnetica, ecc..

Indicazioni e controindicazioni

Una biopsia è indicata per i pazienti che hanno un forte dolore nella proiezione del pancreas, ittero, un cambiamento nei parametri biochimici del sangue, un aumento del livello dei marker tumorali del pancreas (CA-242, CA 19-9). Allo stesso tempo, durante gli studi strumentali, dovrebbero essere rilevate le formazioni di volume in questo organo, la cui natura non può essere stabilita in modo affidabile. A volte è possibile fare una diagnosi senza fare una biopsia, ma in alcuni casi è impossibile fare a meno di questa procedura.

Tra le controindicazioni si notano: disturbi della coagulazione del sangue, malattie infettive acute e gravi condizioni generali del paziente.

Formazione

La preparazione inizia pochi giorni prima della biopsia. Durante questo periodo, il paziente dovrebbe smettere di bere alcolici, fumare, seguire una certa dieta che non fa funzionare il pancreas attivamente. Il giorno dello studio è vietato mangiare e bere. Per alcuni pazienti, il fatto stesso di eseguire una biopsia è molto stressante, quindi, secondo la prescrizione del medico, possono essere eseguiti sedazione e sedativi.

Tipi di biopsia del pancreas

A seconda della tecnica di esecuzione, si distinguono i seguenti tipi di ricerca:

  • Biopsia endoscopica. Un endoscopio viene inserito nel lume del duodeno 12 e quindi il tessuto viene prelevato sotto il controllo di un'ecografia con un ago speciale. La pelle esterna non è danneggiata. Una biopsia endoscopica viene eseguita in anestesia locale e raramente porta a gravi complicazioni..
  • Biopsia percutanea. Dopo un'anestesia locale preliminare della pelle e dei tessuti sottostanti che si trovano sopra il pancreas, vengono eseguiti la puntura e il campionamento dei tessuti. Per il monitoraggio viene utilizzata una macchina ad ultrasuoni fissa o un tomografo calcolato.
  • Biopsia intraoperatoria. La raccolta dei tessuti dal focus patologico viene eseguita durante l'intervento chirurgico, che di solito comporta la rimozione di un tumore situato nel pancreas. Questo metodo è il più traumatico e pericoloso, quindi è prescritto solo in casi estremi, quando non è possibile ottenere un campione di tessuto e trattarlo con altri metodi..
  • Biopsia laparoscopica. È un intervento chirurgico mini-invasivo che può essere eseguito sia a fini medici che diagnostici. Durante la laparoscopia, il chirurgo può esaminare visivamente l'intera cavità addominale e il pancreas, nonché selezionare l'area ottimale e prelevare un campione di tessuto da esso.

Ognuno di questi metodi è caratterizzato da propri vantaggi, svantaggi e sfumature di esecuzione. Il tipo esatto di biopsia viene selezionato individualmente per ciascun caso..

Periodo di recupero e possibili complicanze

Dopo la biopsia, il paziente rimane sotto la supervisione del personale per diverse ore, dopodiché viene dimesso a casa. Durante il periodo di riabilitazione, è necessario limitare l'attività fisica, seguire una dieta, smettere di bere alcolici e fumare. L'elenco esatto delle raccomandazioni dipenderà dal tipo di biopsia pancreatica e dalla salute generale del paziente..

Il pancreas è un organo molto "tenero" e allo stesso tempo può "rispondere" seriamente a qualsiasi stimolo. Le complicanze più gravi sono sanguinamento, cisti pancreatiche, peritonite, ittero ostruttivo, ecc. Al fine di ridurre i possibili rischi, il chirurgo deve scegliere attentamente il metodo di biopsia e, se necessario, preparare adeguatamente il paziente per l'esame.

Biopsia del pancreas: come eseguire una puntura sotto controllo ecografico?

Puntura del pancreas

Pubblicato: 2 marzo 2015 alle 15:26

La puntura pancreatica è un processo di puntura della parete di un determinato organo dell'apparato digerente a fini terapeutici o diagnostici. Gli obiettivi terapeutici in questa procedura possono essere associati all'introduzione di farmaci o all'aspirazione di liquidi (sangue, pus, ecc.). Ma il pancreas è un organo abbastanza sensibile alle influenze esterne (in particolare, ai danni meccanici), in relazione a ciò, una puntura non viene praticamente eseguita, esclusivamente, a fini terapeutici. Tuttavia, la terapia con questo metodo è abbastanza appropriata da combinare con la diagnosi.

La puntura diagnostica viene solitamente eseguita localmente nel sito di una neoplasia o sospetta neoplasia. Pertanto, l'obiettivo principale della puntura del pancreas è determinare la natura benigna o maligna del tumore. In altri casi, oltre a sospettare il cancro, questa procedura non è quasi mai prescritta. La procedura più appropriata (biopsia di puntura) sotto la supervisione di ultrasuoni o altri dispositivi diagnostici.

Cosa fare in caso di diabete?!
  • Questa medicina comprovata aiuta a superare completamente il diabete, viene venduta in ogni farmacia, chiamata.
Leggi di più >>

Come fare una puntura pancreatica?

Viene eseguita una biopsia della puntura del pancreas per determinare la natura del tumore (benigno o maligno) e lo stadio della malattia. Per la biopsia, a seconda della posizione della neoplasia e della natura dello studio, vengono utilizzati aghi da taglio, aspirazione o aspirazione modificati.

Fasi di preparazione e puntura del pancreas:

  • Prima della procedura, per sei ore, il paziente dovrebbe rifiutarsi di mangiare.
  • Per la procedura, l'ago viene solitamente inserito attraverso il duodeno, se la localizzazione della neoplasia lo consente.
  • Eseguire l'anestesia locale.
  • L'introduzione dell'ago viene eseguita lentamente e sotto il controllo di un'ecografia di un'altra cavità di scansione dell'apparato. La gamma assicurerà la massima localizzazione della puntura e minimizza i danni meccanici al pancreas.
  • Il materiale biologico è in fase di campionamento (fluido o parte del tessuto neoplasmatico) al fine di condurre studi di laboratorio successivi. Di norma, allo stesso tempo, con la rimozione di materiale per la diagnosi, viene iniettato un preparato antisettico e / o antibiotico nel sito di puntura.

Dopo la procedura, si raccomanda di rimanere almeno due ore in posizione sdraiata.

Trattamento del cancro alla tiroide

I risultati scientifici degli oncologi di tutto il mondo sono grandi, oggi molti tipi di cancro possono essere curati in una fase precoce, la soglia di sopravvivenza è aumentata in modo significativo, ma l'intervento chirurgico rimane il metodo principale per il trattamento del carcinoma midollare della tiroide. La differenza è solo nell'ambito dell'operazione: dalla rimozione parziale della ghiandola al totale, insieme alle ghiandole paratiroidi. Di norma, la radioterapia viene utilizzata per consolidare l'effetto terapeutico e alleviare la ricaduta, e la chemioterapia viene utilizzata anche per il carcinoma tiroideo follicolare.

A seconda della patogenesi del tumore, della presenza e della diffusione delle metastasi, viene effettuato il cosiddetto trattamento combinato, costituito dai tre metodi di cui sopra in varie combinazioni:

La radioterapia è un metodo di trattamento abbastanza efficace, ma solo se esiste una sola diffusione di metastasi. La chemioterapia per il cancro alla tiroide è inefficace nei processi maligni avanzati, ma è abbastanza buona nella fase iniziale del cancro. Gli analgesici sono usati per eliminare il dolore, il dosaggio e il tipo di farmaco dipendono dallo stadio di oncologia e intensità del dolore, con 4 gradi di cancro la morfina viene utilizzata per alleviare il dolore.

La chirurgia per il cancro alla tiroide è l'unico modo per fermare il processo maligno, a condizione che sia stato trovato in uno stadio operabile. Se le metastasi si diffondono ad organi distanti e influenzano il sistema linfatico, il trattamento chirurgico non ha senso.

L'ambito dell'operazione è determinato sulla base dei dati dell'esame del paziente e può avere due scenari:

  1. La ghiandola tiroidea viene completamente rimossa se la sua dimensione e struttura minaccia di andare oltre l'organo o parzialmente.
  2. Se la neoplasia non si estende oltre l'organo e non ci sono lesioni dei linfonodi, viene rimossa una parte della ghiandola tiroidea con il tumore. Questo volume è oncologico abbastanza razionale, risparmia la funzione della ghiandola, la parte rimanente dell'organo consente al corpo di esistere in modo normale e compensa completamente la resezione.

Il trattamento chirurgico rimuovendo un tumore tiroideo con una parte di un organo è oggi il trattamento del cancro più comune ed efficace..

La radioterapia (con l'introduzione dello iodio-131 si chiama radioiodio terapia) viene utilizzata in due casi:

  1. con un processo maligno che colpisce l'intero organo;
  2. dopo l'operazione per rimuovere la ghiandola tiroidea in tutto o in parte.

In alcuni casi, questo tipo di trattamento può essere abbastanza efficace, ma ha i suoi svantaggi, che sono i seguenti:

  • se le metastasi hanno colpito il tessuto osseo, la radioterapia non avrà l'effetto desiderato;
  • la radioterapia dà una tendenza positiva nel trattamento solo nel caso di singole metastasi;
  • ha un impressionante elenco di effetti collaterali.

Il trattamento ormonale viene utilizzato solo in caso di forme differenziate di cancro alla tiroide, in altri casi sarà inefficace..

Se le metastasi si diffondono al tessuto osseo, gli ormoni non sono in grado di eliminare la sindrome del dolore e ancor di più fermano il processo progressivo.

La chemioterapia per il cancro alla tiroide ha un effetto terapeutico come trattamento aggiuntivo, principalmente dopo la rimozione chirurgica dell'organo. Se le metastasi si diffondono ad organi distanti e colpiscono il sistema linfatico e le ossa, l'effetto della chemioterapia è molto limitato, aiuta solo con una diagnosi precoce..

Implica l'uso di farmaci che agiscono esclusivamente sulle cellule tumorali e non influenzano le cellule normali. Gli inibitori dell'enzima tirosina chinasi (vandetanib) vengono utilizzati per bloccare il processo di crescita cellulare e divisione delle cellule tumorali. Al momento, terapia abbastanza promettente, ma costosa.

Terapia soppressiva della tiroxina

La terapia soppressiva è un corso ormonale necessario per ripristinare il sistema endocrino di un paziente con carcinoma tiroideo. Gli ormoni tiroidei sono prescritti non solo dopo il trattamento chirurgico, fanno parte del complesso trattamento del carcinoma papillare e follicolare. I preparati di tiroxina sono inibitori e inibiscono la crescita tumorale. Per valutare la qualità del trattamento, viene eseguito un esame del sangue di laboratorio per determinare il livello di ormone stimolante la tiroide.

Disabilità del cancro alla tiroide

I malati di cancro hanno diritto a determinati benefici, ciò è dovuto alla limitazione della loro capacità lavorativa ed è stabilito dalla legge In caso di cancro alla tiroide, indipendentemente dal fatto che la capacità lavorativa venga persa o meno, è possibile ottenere una disabilità, che dà diritto a una pensione. Ma per questo è necessario registrarsi presso la clinica oncologica o l'oncologo nella clinica nel luogo di residenza.

Lo scopo di questa osservazione è il seguente:

  • rilevare tempestivamente la ripresa del processo maligno dopo un trattamento radicale; monitoraggio del ritmo
  • progressione del tumore nelle persone in trattamento palliativo;
  • correzione di violazioni concomitanti;
  • adeguato sollievo dal dolore;
  • controllo sulle manifestazioni di ipotiroidismo postoperatorio;
  • aggiustamento della dose della terapia ormonale sostitutiva.

Per la registrazione, devi avere con te i seguenti documenti:

  • conclusione dell'endocrinologo con la diagnosi specificata;
  • cartella clinica ambulatoriale;
  • tutti i risultati disponibili di analisi ed esami;
  • rinvio allo stadio principale del trattamento - chirurgia;
  • estratti del reparto ospedaliero che indicano l'ambito dell'operazione;
  • dati sul periodo di riabilitazione;
  • raccomandazioni per l'ulteriore trattamento dei chirurghi - oncologi che hanno eseguito l'operazione.

Sulla base di questi documenti, il malato di cancro verrà inviato per ulteriori trattamenti. Durante l'intero periodo di follow-up, il paziente deve sottoporsi a un esame diagnostico in tempo e visitare un medico, con una tendenza positiva e il pieno recupero, una persona può essere rimossa dal registro solo dopo 5 anni.

Secondo la legge, dopo la rimozione della ghiandola tiroidea, viene dato un gruppo di disabilità. La ghiandola tiroidea è necessaria per la normale vita umana, senza di essa il corpo non è in grado di esistere pienamente e senza conseguenze.

Dopo aver ricevuto un gruppo di disabilità, il paziente ha il diritto:

  • una pensione assegnata tenendo conto dell'anzianità e del grado di invalidità;
  • per i benefici quando si paga per le utility;
  • per trattamenti spa;
  • su medicinali gratuiti e attrezzature per la riabilitazione.

Come è la procedura?

La puntura è una procedura piuttosto spiacevole, ma non molto spaventosa. Il medico inserisce un ago con una siringa nella ghiandola tiroidea. Nell'esecuzione di questo studio, l'accuratezza è della massima importanza, poiché l'assemblaggio stesso è molto piccolo.

Ciecamente in una tale istruzione non puoi ottenere, perché può essere di piccole dimensioni, solo pochi centimetri. Per questo motivo, i medici eseguono una puntura della tiroide sotto la supervisione di un'ecografia. Quindi rendono la procedura il più sicura possibile, informativa.

Grazie all'utilizzo di un dispositivo a ultrasuoni, lo specialista monitora l'inserimento dell'ago nel sito desiderato del nodo e più precisamente nella sua parete. Il monitoraggio ad ultrasuoni non è richiesto quando il nodo è abbastanza grande. Anche se professionisti qualificati non sono d'accordo con questo.

Lo scopo della puntura non è semplicemente quello di colpire il nodo con un ago, ma di prelevare materiale dall'area desiderata del nodo. Di solito i nodi sono caratterizzati dall'eterogeneità della struttura, hanno elementi parietali del tessuto, calcificazioni. Questi elementi contribuiscono a mascherare il cancro alla tiroide. Pertanto, lo scopo della puntura è quello di entrare nell'elemento parietale del nodo, che è praticamente impossibile fare a meno dell'uso degli ultrasuoni.

Dopo aver inserito la siringa nel nodo, vengono raccolti i contenuti di questa formazione. Il campione così ottenuto viene posto su un vetrino, macchiato con esso. Dopo la colorazione, un citologo viene assunto per lavoro. Esegue un esame microscopico, necessario per determinare la composizione cellulare del materiale sequestrato..

Tutta la diagnostica richiede circa 20 minuti, campionamento del materiale (puntura) - circa 3 - 5 minuti.

Dopo la diagnosi, il medico annuncia i risultati dello studio, che possono essere i seguenti:

  • benigna. Il paziente riceve questa risposta in presenza di gozzo colloide, tiroidite subacuta, tiroidite autoimmune;
  • maligno. La risposta indica la presenza di diversi tipi di cancro;
  • intermedio. La presenza di neoplasia follicolare;
  • uninformative. Questa risposta alla diagnosi richiede una puntura ripetuta, esame citologico.
Cosa fare in caso di diabete?!
  • Sei tormentato da disordini metabolici e zuccheri elevati?
  • Inoltre, il diabete porta a malattie come sovrappeso, obesità, tumore al pancreas, danni vascolari, ecc. I farmaci raccomandati non sono efficaci nel tuo caso e non combattono la causa...
Raccomandiamo di leggere un articolo esclusivo su come dimenticare il diabete per sempre. Leggi di più >>

Conseguenze dopo una puntura

Di solito, dopo questa procedura, non si osservano conseguenze nei pazienti, tutti possono facilmente tollerare la puntura della tiroide. Solo occasionalmente i pazienti dopo una puntura possono essere disturbati da conseguenze come:

  • dolore al collo (nella zona di iniezione);
  • vertigini. Appare in pazienti con osteocondrosi cervicale;
  • ematoma nel sito di puntura.

Per evitare la formazione di un ematoma, si raccomanda al paziente di applicare un batuffolo di cotone sul sito di iniezione immediatamente dopo la procedura. Ci vogliono alcuni minuti per premere.

Qual è lo studio?

Una puntura o biopsia consiste nel prelevare un pezzo di tessuto (in questa procedura, la ghiandola mammaria) per l'ulteriore spedizione al laboratorio per l'esame istologico. Nella maggior parte dei casi, una biopsia viene monitorata utilizzando la tecnologia a ultrasuoni. Questo aiuta a prelevare tessuti dall'area patologicamente alterata e non danneggiare il condotto del latte o i vasi sanguigni.

Indicazioni per la puntura

Di norma, una puntura della ghiandola mammaria viene eseguita già nella fase secondaria della diagnosi, quando un paziente ha un tumore. Ma quali lamentele danno fastidio ai pazienti che necessitano di tale ricerca?

  • cambiamento nella forma e nelle dimensioni delle ghiandole (specialmente asimmetriche);
  • cambiamento nella forma e nel colore del capezzolo;
  • la comparsa di ulcere, pigmentazione della pelle;
  • scarico patologico dai capezzoli;
  • dolore e gonfiore nell'area delle ghiandole mammarie o dei linfonodi regionali (ascellare, torace);
  • spesso i nodi patologici nel tessuto vengono rilevati con immagini preventive (fluorografia);
  • La presenza di carcinoma mammario in parenti stretti dovrebbe anche portare a un oncologo.

Se si verificano i suddetti reclami, il mammologo nomina il paziente di eseguire un'ecografia delle ghiandole mammarie. Se c'è il sospetto di neoplasie di questo organo, viene eseguito un ulteriore complesso diagnostico, inclusa una puntura. Oltre alle neoplasie, è indicata una biopsia per processi infiammatori, cisti e nodi.

La puntura del seno sotto la supervisione di un'ecografia è considerata una procedura sicura. Ma poiché tale diagnosi è invasiva e associata all'anestesia, non viene effettuata nel caso di:

  • gravidanza, allattamento del paziente;
  • tumore metastatico;
  • grave insufficienza epatica o renale;
  • disturbi del sistema di coagulazione del sangue o assunzione di farmaci che influenzano la coagulazione (devono essere annullati 2-3 giorni prima dello studio);
  • in presenza di un pacemaker;
  • con intolleranza individuale ai componenti dell'anestesia, viene selezionato un farmaco adatto.

Ci sono effetti collaterali di questo studio??

Possibili complicanze di una biopsia mammaria:

  • infezione dell'area della puntura;
  • sanguinamento;
  • reazioni allergiche all'anestetico.

Naturalmente, qualsiasi manipolazione medica può portare a spiacevoli effetti collaterali. Sfortunatamente, anche un banale prelievo di sangue venoso ha un intero elenco di effetti avversi, specialmente quando non viene seguita la tecnica di ricerca. E su qualsiasi manipolazione, puoi trovare feedback negativi su Internet. Ma dovresti pensare ai rischi di rifiutare un esame ecografico delle ghiandole mammarie con sospetto tumore al seno. Sfortunatamente, in assenza di trattamento nei casi avanzati, questa malattia rimane fatale. Inoltre, nella maggior parte dei casi, il carcinoma mammario diagnosticato tempestivamente può essere completamente curato. Al momento, la prognosi per la vita e la salute del paziente è molto buona, soprattutto se non rimandare la diagnosi fino all'ultimo.

Quali malattie possono essere rilevate con una biopsia mammaria?

Questo studio è invasivo e ha un costo considerevole, quindi i pazienti sono generalmente interessati al suo contenuto informativo..

Ecco solo alcune delle malattie che possono essere rilevate dalla puntura:

  • fibroadenoma mammario (FAM);
  • cisti;
  • calcificazioni ghiandolari;
  • necrosi grassa del seno;
  • neoplasie maligne;
  • adenocarcinoma mammario.

Dato che il metodo bioptico è relativamente sicuro, fornisce un risultato rapido e affidabile, possiamo dire che il prezzo dello studio è pienamente giustificato.

Avanzamento della puntura

Dopo aver condotto un interrogatorio e aver studiato l'anamnesi, il paziente è disteso sulla schiena o su un fianco. L'anestesia viene solitamente eseguita localmente con una soluzione di novocaina. Con una biopsia dell'incisione e in alcuni altri casi, è possibile eseguire la procedura in anestesia generale. La pelle nel sito della presunta puntura viene accuratamente disinfettata. Dopo questo, lo studio ricorda l'assunzione di sangue venoso per l'analisi da una siringa. Per localizzare con precisione il processo patologico, l'introduzione dell'ago viene eseguita sotto il controllo di un sensore ad ultrasuoni, come mostrato nella foto. Quando viene rimosso, un impacco freddo può essere applicato nell'area della puntura; di solito non è necessaria la medicazione chirurgica. Dopo una biopsia eseguita correttamente, di solito non ci sono segni visibili sulla pelle, il gonfiore e il dolore scompaiono rapidamente..

Studio dei risultati di puntura in laboratorio

Dopo aver ricevuto il punteggiato della ghiandola mammaria, il campione viene immerso in un mezzo nutritivo e inviato al laboratorio per studi citologici e istologici. Lo specialista colora, corregge e, se necessario, crea sezioni. Un istologo esperto esegue un esame entro un'ora (è possibile ottenere il risultato mentre il paziente è in anestesia ed eseguire immediatamente l'operazione). Se l'analisi non è urgente, tra qualche giorno viene pubblicata una conclusione. Pertanto, si possono stabilire neoplasie benigne o maligne e persino fare una prognosi del decorso della malattia. Se il risultato della citologia è negativo, è necessario un ulteriore esame del paziente. Se c'è un'educazione nella ghiandola mammaria rilevata dalla palpazione o dagli ultrasuoni, un tale risultato può indicare una raccolta errata di punteggiato. Forse i medici suggeriranno una puntura ripetuta del seno.

Postato da Julia Mishchenko

Aree di utilizzo per la puntura del seno sotto controllo ecografico

La puntura delle ghiandole mammarie viene utilizzata nei casi in cui vengono rilevati alcuni cambiamenti nel corpo:

  • Formazione sospetta ad alta densità
  • Strutture tissutali danneggiate nella ghiandola mammaria
  • Trama di tessuti patologicamente alterati

A volte si raccomanda una puntura della ghiandola mammaria sotto controllo ecografico anche se la neoplasia può essere palpata senza problemi..

Esistono quattro tipi di puntura che possono essere prescritti per i tumori nelle ghiandole mammarie..

  • Ago fine In questo caso, per la ricerca viene utilizzato un ago con una sezione estremamente piccola..
  • Ago spesso Viene utilizzato un ago di grande diametro. È prescritto se la neoplasia deve essere rimossa alla volta.
  • Biopsia sotto vuoto. Viene effettuato utilizzando uno speciale dispositivo di aspirazione. In questo caso, diventa possibile prelevare più campioni di tessuto contemporaneamente..
  • Usando un anello metallico. Consente allo specialista di determinare la posizione della neoplasia nel modo più accurato possibile.

Come prepararsi per un'ecografia?

1. Esame ecografico che non richiede preparazione speciale:

  1. Ultrasuoni tiroidei,
  2. Ultrasuoni al seno,
  3. Ultrasuoni dei vasi della testa e del collo,
  4. Ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori,
  5. Ultrasuoni dei linfonodi, ecc..

2. L'ecografia degli organi pelvici (utero, ovaie, ecc.) Viene eseguita il 5-8 giorno del ciclo mestruale.

3. Ultrasuoni della cavità addominale: fegato, cistifellea, pancreas e milza vengono eseguiti a stomaco vuoto o 6-8 ore dopo aver mangiato, altrimenti è impossibile valutare in modo affidabile lo stato degli organi. Pertanto, prima di un'ecografia, non puoi bere, mangiare, prendere farmaci, masticare gomme da masticare, succhiare dolci.

4. L'ecografia della funzione della cistifellea viene eseguita a stomaco vuoto seguita da un carico di cibo sotto forma di yogurt grasso o panna acida.

5. Un'ecografia dei reni e un'ecografia del tratto urinario sono preferibilmente eseguite con una vescica piena, che è associata alla necessità di esaminare le parti inferiori degli ureteri, che sono visibili solo in questi casi. Inoltre, con una vescica piena, è possibile ottenere un quadro più completo delle condizioni del tratto urinario superiore: bacino, coppe e ureteri superiori.

6. Ultrasuoni della ghiandola prostatica addominale e rettale (vedere esame rettale).

7. L'esame rettale viene eseguito con un intestino vuoto.

Nel nostro centro è possibile condurre un esame ecografico di bambini e adulti:

  1. Ultrasuoni del cuore, vasi sanguigni (arterie e vene): aorta, testa, collo, estremità superiori e inferiori;
  2. Ultrasuoni degli organi interni (fegato, cistifellea, pancreas, milza, timo);
  3. Ultrasuoni del sistema urinario: rene, vescica;
  4. Ultrasuoni ginecologici: organi pelvici, ghiandole mammarie;
  5. Ultrasuoni in ostetricia;
  6. Ultrasuoni degli organi genitali maschili: ghiandola prostatica, scroto;
  7. Ultrasuoni degli organi endocrini (ghiandola tiroidea, ghiandola surrenale);
  8. Neurosonografia e screening obbligatorio nei bambini del primo anno di vita;
  9. Ultrasuoni delle articolazioni.

Puntura biopsia

La procedura di biopsia viene eseguita come segue: il medico esegue una puntura con un ago cavo a un organo o una formazione patologica al fine di esaminare ulteriormente il tessuto. Dopo l'estrazione, i campioni di tessuto attraverso i quali è stato inserito l'ago rimangono nella cavità dell'ago. Questi sono i materiali per ulteriori ricerche. Se l'organo diagnosticato è profondo e inaccessibile per l'ispezione visiva, la biopsia viene eseguita sotto il controllo degli ultrasuoni o dei raggi X. Una biopsia da puntura è una procedura spiacevole ma indolore. Una biopsia viene eseguita in anestesia locale di un sito di puntura della pelle, e anche allora non sempre. Gli svantaggi di questo metodo sono la probabilità di non entrare nella giusta formazione, nonché la quantità insufficiente di tessuto che rimane nella cavità dell'ago. Questi possibili fattori possono ridurre l'accuratezza dello studio. Tuttavia, un medico esperto può evitare il primo inconveniente monitorando l'analisi della biopsia utilizzando gli ultrasuoni e le apparecchiature a raggi X. Il medico evita il secondo aspetto negativo usando una biopsia con trepiede ad ago spesso: l'uso di aghi speciali con un filo che viene avvitato nel tessuto e quindi rimosso bruscamente, mentre i campioni del tessuto di prova rimangono sul filo, che sono di dimensioni molto maggiori rispetto a un'analisi standard per biopsia. Prendere strisci e tamponi cellulari per ulteriori esami citologici non è una biopsia, perché i lavaggi si ottengono dopo il lavaggio con una soluzione fisiologica della cavità del corpo umano e le impronte delle impronte vengono prelevate solo da oggetti di ricerca situati in superficie, quando viene eseguita la biopsia viene eseguito un esame istologico seguito da un microscopio. Con uno speciale dispositivo filettato (microtomo), il materiale per analisi viene tagliato in strati con uno spessore di 3 micrometri o più. Successivamente, le sezioni di tessuto vengono fissate su vetro e colorate. Dopo essere stata esaminata al microscopio, la differenza tra uno studio citologico e uno studio istologico è lo studio delle cellule, non dei tessuti. Tutto il resto è uguale. L'esame citologico è meno accurato di quello istologico, viene utilizzato solo nei casi in cui non è possibile prelevare la quantità di tessuto necessaria per l'esame istologico.

Biopsia di aspirazione guidata da ultrasuoni

Insieme all'uso nella pratica medica di metodi di ricerca invasiva e radiologica piuttosto altamente informativi, che, sfortunatamente, non sono sicuri per la salute umana, l'ecografia, specialmente in tempo reale, ha fatto progressi significativi nel riconoscimento delle formazioni focali (denso e fluido). Si è rivelato essere il metodo di ricerca più economico, più sicuro, più veloce e altamente informativo, superando in molti casi metodi invasivi. Tuttavia, va notato che l'ecografia non è diventata una panacea; in pratica, si è scoperto che le informazioni ecografiche sulla localizzazione, dimensione, forma e struttura della formazione patologica rivelata possono essere simili per formazioni di volume di varie origini, comprese quelle maligne, che continuano a complicare la diagnosi differenziale.

Biopsia ecografica

Prima dell'introduzione degli ultrasuoni, il metodo cieco della biopsia della puntura mediante laparoscopia, che spesso porta a gravi complicazioni, o il metodo sotto il controllo della tomografia computerizzata a raggi X, che è difficile da eseguire, soprattutto quando la puntura dei cambiamenti focali situati in profondità nel parenchimale, è stata ampiamente utilizzata per chiarire la diagnosi di varie malattie degli organi interni organi e sfollati respirando. Anche il suo utilizzo è limitato a causa dell'esposizione alle radiazioni del medico..

Il prestigio dell'imaging ad ultrasuoni è aumentato in modo significativo quando, sotto il suo controllo visivo, hanno iniziato ad essere ampiamente praticate punture diagnostiche e terapeutiche di vari organi e a varie profondità. Il vantaggio del metodo visivo ecografico del controllo della puntura rispetto ad altri metodi è evidente e risiede nel fatto che consente di manovrare ampiamente e ottenere in modo abbastanza accurato materiale bioptico dal sito patologico desiderato.

Questa tecnica è stata migliorata insieme alla tecnologia ad ultrasuoni. Quindi, sui primi dispositivi a ultrasuoni era possibile ottenere solo un'immagine statica dell'organo oggetto di studio e serviva da guida per la puntura. I principali svantaggi erano l'incapacità di monitorare l'avanzamento dell'ago nei tessuti e significative difficoltà nella differenziazione delle formazioni vascolari, la cui puntura potrebbe portare a sanguinamento.

Con l'introduzione di moderni dispositivi a ultrasuoni che funzionano in tempo reale, dotati di vari sensori con frequenze di generazione di ultrasuoni diverse e un'area di visualizzazione, è possibile visualizzare sullo schermo monitor un percorso tratteggiato di avanzamento dell'ago nei tessuti e, se necessario, indicare anche con una linea tratteggiata l'area di confine dell'area interessata, dove spostare l'ago e la puntura. La tecnica è stata ampiamente utilizzata solo con l'introduzione di aghi per puntura sottili, quasi atraumatici come Chiba.

Il loro diametro non supera 1 mm. Questi aghi sono preziosi in quanto forniscono sia materiale per l'esame citologico che istologico.

La puntura sotto controllo visivo degli ultrasuoni viene eseguita a scopo terapeutico e diagnostico. Molti dispositivi moderni sono dotati di adattatori speciali che consentono di fissare la posizione dell'ago in vista.

In assenza di quelli, puoi farli da soli.

Una biopsia di aspirazione sotto controllo ecografico viene eseguita a scopi diagnostici e terapeutici..

indicazioni:

  • uso diagnostico in presenza di liquido focale e cambiamenti densi:

- nei tessuti molli (pelle, tessuto adiposo sottocutaneo, linfonodi, ecc.);

- negli organi superficiali (tiroide, paratiroidi, ghiandole mammarie e salivari, scroto, testicolo e sue appendici);

- negli organi della cavità addominale (fegato, cistifellea, pancreas, milza e tumori situati sulla parete esterna dell'intestino);

- negli organi pelvici (vescica, utero, appendici);

- negli organi dello spazio retroperitoneale (reni e ghiandole surrenali);

- negli spazi anatomici (addominale, pleurico, retroperitoneale e pericardico, uterino);

  • durante gli studi radiografici, la colangiografia percutanea e transepatica, la fistulografia, uno studio di contrasto del dotto pancreatico, nonché del bacino renale e del calice, ecc.;
  • a fini terapeutici;
  • durante il drenaggio di ascessi, suppurazioni di ematomi, cisti e altre formazioni;
  • durante la scleroterapia delle cisti di reni, pancreas, ovaie e altri organi, decompressione del tratto biliare in pazienti con ittero ostruttivo non più vecchio di un mese, ecc..

Controindicazioni:

- Ipersensibilità o intolleranza a novocaina, iodio o agenti di contrasto;

- mancanza del consenso del paziente per la procedura;

- coma del paziente;

- emofilia, malattia di Verlhof e altre malattie che si verificano con una violazione del sistema di coagulazione del sangue, aumento della permeabilità dei vasi sanguigni, pazienti con valvole cardiache protesiche, assunzione costante di farmaci anticoagulanti;

- tumore vascolare (emangioma);

- Una cisti echinococcica attiva (anche se recentemente questa procedura è stata eseguita a fini terapeutici).

Tecnica PAB (biopsia di aspirazione per aspirazione) sotto controllo ecografico

Prima di condurre la PAB, è necessario parlare con il paziente per ottenere il consenso e chiarire tutte le fasi della puntura, le possibili complicanze e identificare una storia allergica. Se necessario, viene eseguito un test per la tolleranza degli anestetici, il gruppo sanguigno e il tempo di coagulazione, la pressione sanguigna vengono determinati e viene eseguito uno studio elettrocardiografico. Prima di eseguire una puntura, è necessario un secondo esame ecografico per chiarire la posizione del focus patologico, la sua riflessione dell'eco e il rapporto con gli organi vicini. La procedura viene eseguita in condizioni sterili in una stanza accessibile per servizi igienico-sanitari, con la sterilizzazione degli strumenti e delle mani del medico.

attrezzatura

Il set obbligatorio di strumenti per la puntura comprende:

Un dispositivo ad ultrasuoni con un set di sensori da 3,5 a 7,5 MHz, dotato di adattatori, aghi con mandrini di vari calibri, diametri e lunghezze, siringhe per l'evacuazione dei contenuti e l'introduzione di agenti scleroterapici, salviette di garza sterili, bisturi, forcipe e tubi di drenaggio. Per fissare il materiale bioptico, sono necessari flaconcini di formalina e vetrini privi di grasso, una centrifuga e una provetta. La scelta del sensore dipende dalla profondità del fuoco patologico.

Quindi, per la puntura della pelle, del tessuto adiposo sottocutaneo e degli organi superficiali, vengono utilizzati sensori a 5 e 7,5 MHz, che hanno la massima risoluzione e sono privi di una zona morta, consentendo la visualizzazione dei tessuti direttamente a contatto con una lente acustica.

I sensori con una frequenza di 3,5-4 MHz vengono utilizzati per la PAB dei focolai patologici profondamente localizzati degli organi della cavità addominale, del bacino e dello spazio retroperitoneale.

La scelta del diametro dell'ago dipende dalla dimensione della messa a fuoco, dalla profondità della superficie del corpo, dall'immagine acustica e dalla tecnica applicata.

La prima opzione (metodo a mano libera)

Il metodo consiste nel fatto che in una mano lo specialista tiene il sensore e determina l'area interessata, e nell'altra - l'ago. A causa della grande manovrabilità dell'ago durante la puntura, alcuni specialisti usano questa tecnica abbastanza ampiamente.. Tuttavia, il metodo presenta diversi svantaggi:

- l'impossibilità di fissare l'ago, in relazione al quale vengono spesso utilizzati aghi spessi e duri;

- l'incapacità di visualizzare l'ago durante tutta la procedura sul piano di scansione del sensore;

- l'impossibilità di fissare l'angolo di entrata dell'ago, non è possibile utilizzare il segno del canale di biopsia visualizzato sullo schermo del monitor per selezionare l'accesso ottimale.

L'accuratezza del metodo è inferiore rispetto all'uso dell'adattatore. Permette di forare solo formazioni con diametro superiore a 4 cm. Il metodo viene utilizzato principalmente per la puntura di cavità pleuriche, tessuti molli, ghiandole mammarie e tiroidee..

Seconda opzione

Questo è il metodo PAB sotto il controllo degli ultrasuoni utilizzando sensori speciali dotati di adattatori con un canale di alimentazione dell'ago centrale o un adattatore montato sul lato del sensore. Per la prima volta, Helm, poi Polloch e Gdaberg (1972) hanno proposto una tecnica per perforare un sensore su cui l'ecoscandaglio è stato eseguito in modalità B e l'ago è stato osservato durante la puntura in modalità A.

Questa tecnica si è rivelata ottimale solo per la puntura di masse cistiche e inaccessibile per masse dense. L'introduzione di un sensore elettronicamente lineare con un canale centrale per l'introduzione dell'ago ha permesso di osservare l'ago nella proiezione della puntura in tempo reale sotto forma di un segnale di eco amplificato alla fine del percorso selezionato. Per controllare il sito di puntura prima di inserire l'ago, alcuni autori raccomandano di iniettare 0,5-0,7 ml di aria, che è ben visualizzata sullo schermo come un'inclusione ecopositiva che indica il punto raggiunto dall'ago.

Quando si esegue la PAB sotto il controllo degli ultrasuoni, in particolare degli organi profondamente localizzati, è necessario osservare le seguenti regole:

- per la puntura, viene fornita la finestra ecografica più breve, accessibile e informativa;

- la posizione del sensore dovrebbe essere ottimale al fine di evitare di far penetrare l'ago nelle anse dell'intestino o in grandi vasi;

- il segno di inserimento dell'ago deve essere posizionato in modo tale che l'ago vada verso l'organo perforato;

- per la puntura, viene selezionata la posizione ottimale del paziente, in cui il movimento dell'organo dovuto alla mobilità dell'apparato di collegamento, dei vasi sanguigni, dei movimenti delle fibre e delle vie respiratorie sarà minimo.

Biopsia controllata ad ultrasuoni - Fegato

Con la puntura del fegato, vengono principalmente utilizzati due tipi di struttura: posizione sul retro e sul lato sinistro.

La posizione sul retro viene applicata se la messa a fuoco si trova nel lobo sinistro e nei 4-5 ° segmenti del lobo destro. In questo caso, il sensore si trova sempre in posizione trasversale.

La posizione sul lato sinistro viene utilizzata quando la messa a fuoco si trova nel lobo destro del fegato. In questa posizione, sotto il suo stesso peso, il fegato lascia di più da sotto l'arco costale. Il sensore si trova obliquamente lungo gli spazi intercostali, riducendo il rischio di danni agli anelli intestinali, alla parete della cistifellea e al diaframma.

Biopsia controllata ad ultrasuoni - Cistifellea e dotti biliari

La puntura della cistifellea sia a fini diagnostici che terapeutici viene eseguita solo attraverso il fegato, al fine di evitare il flusso della bile nella cavità addominale e la comparsa di peritonite biliare.

A fini diagnostici, l'aspirazione della cistifellea viene eseguita in presenza di un tumore. Per fare questo, sotto il controllo ecoscopico, il collo della vescica viene perforato e viene introdotto un radiopaco.

A fini terapeutici, la PAB è utilizzata per le forme distruttive acute di colecistite (empiema e cancrena) della colecisti in pazienti debilitati con un aumentato rischio operativo di decompressione e lavaggio della vescica.

Biopsia controllata ad ultrasuoni - Pancreas

La tecnica per la puntura del pancreas non differisce da quella per la puntura del fegato e viene eseguita con l'obiettivo di una diagnosi differenziale dei cambiamenti focali di natura benigna e maligna e per scopi terapeutici nella decompressione e nella riabilitazione di grandi pseudocisti. La posizione del paziente con carcinoma pancreatico pancreatico dipende dalla posizione della lesione.

Quindi, quando il tumore si trova nella regione della testa e del corpo del pancreas, il sensore viene posizionato nella regione epigastrica in posizione trasversale e quando il tumore si trova nella regione della coda del pancreas, il paziente giace sul lato destro e il sensore si trova in un piano obliquo con un angolo del 45% lungo gli spazi intercostali.

Biopsia ad ultrasuoni controllata - Milza

La milza PAB può essere eseguita nella posizione del paziente sul retro, se la milza è grande e sul lato destro - con dimensioni normali o ridotte della milza.

Biopsia controllata ad ultrasuoni - Gastrointestinale

La puntura viene eseguita solo a scopo diagnostico in caso di processi infiltrativi delle pareti del tratto gastrointestinale di natura sconosciuta, nonché di quelli che non sono resistenti al trattamento antinfiammatorio. Nella maggior parte dei casi, una biopsia mirata con un ago sottile è cruciale nel riconoscere una neoplasia maligna nelle pareti del tratto gastrointestinale.

Biopsia controllata ad ultrasuoni - Linfonodi addominali

L'indicazione per la puntura sono i linfonodi ingrossati nella cavità addominale al fine di verificare la malignità o la presenza di metastasi in essi con recidiva del cancro. La tecnica di puntura non è diversa da quella per qualsiasi densa puntura addominale.

La PAB renale viene eseguita principalmente nella posizione del paziente sull'addome.

Con PAB degli organi pelvici, il paziente viene disteso sulla schiena.

In caso di tessuti molli, tiroide, ghiandole mammarie, linfonodi e altre aree del tronco, un paziente viene posizionato sulla schiena o in un'altra posizione comoda, a seconda della posizione del tumore.

Quando si esegue la PAB in pazienti con pleurite, il paziente è in posizione seduta e l'ago viene inserito uno spazio intercostale sopra o sotto il livello del liquido, poiché durante la sua evacuazione il polmone viene leggermente raddrizzato e aumenta il rischio di danni al diaframma e allo pneumotorace.

L'elaborazione del materiale di puntura ricevuto viene eseguita secondo la metodologia generalmente accettata. Molti autori ritengono che con PAB, i risultati citologici positivi siano probabilmente ottenuti da aree del tumore con maggiore ecogenicità, che è apparentemente causata da cellule tumorali viventi.

La minima probabilità di ottenere risultati positivi da aree debolmente o eco-negative (zone necrotiche). Questa regola è adatta principalmente per i tumori solidi. La letteratura fornisce dati sulla produzione di cellule tumorali da formazioni puramente fluide (cisti) delle ovaie o di altri organi, che non sono ecograficamente diverse dalle semplici cisti da ritenzione.

Va notato che, purtroppo, la moderna ecografia non consente una valutazione differenziale qualitativa del tumore. Tutti i tentativi di differenziare qualitativamente i tumori utilizzando la moderna ecografia si basano principalmente sulla presenza di eventuali segni ultrasonici che sono presumibilmente specifici e vicini a una descrizione istologica, infatti, nella maggior parte dei casi, ciò che si desidera viene dato valido.

Pertanto, ad oggi, il metodo più efficace e affidabile per la diagnosi dei tumori dovrebbe essere considerato PAB sotto la supervisione degli ultrasuoni. L'accuratezza diagnostica è piuttosto elevata: dal 67% per uno specialista alle prime armi al 100% per uno specialista con vasta esperienza, con complicazioni minori che non richiedono un intervento medico.

Biopsia sotto il controllo degli ultrasuoni - PAB a fini terapeutici

La puntura a scopi terapeutici sotto la supervisione degli ultrasuoni può essere eseguita in tutti i casi in cui è possibile evitare l'intervento chirurgico o la chirurgia alternativa, soprattutto se l'operazione non è indicata per motivi di salute. Le controindicazioni sono le stesse del caso della PAB a fini diagnostici.

La puntura con aghi sottili sotto il controllo degli ultrasuoni può essere utilizzata per ottenere il risultato terapeutico finale o lo scarico polimerico in molte condizioni patologiche, durante il drenaggio e l'igiene degli addominali, delle cavità pleuriche, degli spazi retroperitoneali e uterini, degli ascessi della cavità addominale, del bacino piccolo, dello spazio retroperitoneale, della tiroide e le ghiandole mammarie, il testicolo e le sue appendici, ecc. Negli ultimi anni, questa tecnica è stata spesso utilizzata soprattutto per la riabilitazione delle formazioni cistiche di reni, pancreas e ovaie, il cui diametro è superiore a 4 cm.

Per la puntura delle cisti renali a scopo terapeutico, è necessario condurre uno studio ecografico dettagliato della topografia della cisti, dello stato del parenchima e del sistema pielocaliceale, nonché del grado di mobilità dei reni quando il paziente è disteso e in piedi. La tecnica per la scleroterapia delle cisti renali consiste nel determinare il volume dei contenuti utilizzando la formula elliposoide per chiarire la quantità di liquido aspirato dalla cisti. Quindi, E. Raku (1990) suggerisce, con una dimensione della cisti di 4 cm, aspirare 40 ml da esso, 5 cm - 70 ml, 6 cm - 80 ml, 7 cm - 100 ml, 8 cm - 150 ml, 9 cm e più - 200 ml Viene somministrata una soluzione sclerosante (1 parte di una soluzione al 5% di iodio e 9 parti di etanolo al 96%) a seconda del volume della cisti in un rapporto di 1:10. Sebbene siano offerti altri tipi di fluidi sclerosanti, il più sicuro è l'introduzione dell'etanolo al 96% e il metodo più affidabile è il drenaggio, ma questo metodo è scomodo in quanto può essere utilizzato solo in condizioni stazionarie. L'efficacia del metodo sclerosante, secondo vari autori, va dal 10,6 all'85%. È dimostrato che con una dimensione della cisti fino a 6 cm, è sufficiente una singola procedura, più di 6 cm - sono possibili procedure ripetute dopo 3-6 mesi.

La tecnica per la scleroterapia delle cisti in altri organi non differisce da quella dei reni. Tuttavia, dovresti concentrarti su tali procedure per le cisti pancreatiche. Nella stragrande maggioranza dei casi, le cisti pancreatiche sono di natura infiammatoria e la semplice aspirazione raramente porta a un effetto terapeutico. Pertanto, se ci sono segni di infiammazione nell'esame citologico dopo l'aspirazione del contenuto, nella cavità devono essere introdotti antibiotici e 10.000 unità. Contrikala, che spesso porta al completo riassorbimento. Se la cisti non ha subito un riassorbimento completo, devono essere iniettati 3-4 ml di etanolo al 96%.

Con ascessi di vari organi e cavità, i migliori risultati si ottengono mediante drenaggio con risciacqui ripetuti con furacelin e la successiva somministrazione di antibiotici con un ampio spettro di azione. Dopo l'esame citologico di pazienti con pleurite essudativa, vengono anche somministrati antibiotici appropriati.

La puntura sotto il controllo degli ultrasuoni viene anche utilizzata con successo per lo scarico polimerico, con idronefrosi di terzo stadio con sindrome del dolore acuto, con malattia renale policistica con un forte aumento di una delle cisti con dolore da iperestensione, con scarico del tratto biliare accompagnato da ittero ostruttivo associato al blocco su il livello della papilla Vater, quando si scarica il dotto di Wirsung del pancreas con il suo blocco associato a una lesione cancerosa della testa del pancreas e altre compressioni meccaniche.

Biopsia ecografica guidata - complicanze della puntura d'organo

Quando si esegue la PAB, sono possibili varie complicazioni, fino a un esito fatale. I più comuni sono:

Insufficienza cardiovascolare acuta,

- diffusione di cellule tumorali lungo il canale di puntura, ecc..

Alcuni autori notano una relazione diretta tra la frequenza delle complicanze e il diametro dell'ago usato per la puntura, in relazione al quale esisteva una tecnica per la puntura di organi e strutture con solo aghi sottili. Tuttavia, si è scoperto che questa tecnica, specialmente se la PA B è eseguita da uno specialista inesperto, può anche portare alle complicazioni di cui sopra. Pertanto, è necessario lavorare su un ulteriore miglioramento della tecnica e degli aghi di puntura.

Nonostante tutte le carenze, la PAB sotto il controllo degli ultrasuoni è un metodo altamente informativo e atraumatico per la diagnosi di formazioni tumorali di varia localizzazione, che consente un trattamento efficace e procedure di scarico in caso di condizioni patologiche associate all'accumulo di liquidi.

Condividi il post "Biopsia di aspirazione della puntura guidata da ultrasuoni"