Rettocele

Le persone comuni sanno molto meno del prolasso (rettocele) che di altre malattie proctologiche, quindi molte persone hanno molte domande su questo problema: cos'è, appare più spesso nelle donne o negli uomini, come trattarlo e in che modo prevenirne l'insorgenza? Secondo le statistiche, il rettocele colpisce principalmente le donne. Studi recenti dimostrano che dal 15 al 40% delle donne di età superiore ai 45 anni soffre della malattia.

Spesso la malattia non viene diagnosticata a causa della grande somiglianza con la costipazione cronica. Nella maggior parte dei casi, i pazienti cercano di affrontare i sintomi del prolasso da soli fino a quando la malattia non viene rilevata per caso durante un esame di routine.

Cos'è il rettocele e le sue cause

Rettocele - prolasso del retto verso l'osso pubico, cioè nella parete posteriore della vagina. La cosiddetta tasca sporge nella vagina, che causa problemi con le feci e soffre di una vita intima. È quasi impossibile vedere una foto di questa patologia, oltre a determinare la malattia solo dai sintomi. Nell'80% dei casi, il prolasso del retto di questo tipo procede in segreto, specialmente nelle prime fasi.

Le cause del rettocele sono molte. Il principale fattore che provoca lo sviluppo della patologia è l'indebolimento del setto rettovaginale e dei muscoli del pavimento pelvico. I seguenti fenomeni possono portare a loro:

  • debolezza congenita dei muscoli del pavimento pelvico e del setto rettovaginale;
  • parto di un feto di grandi dimensioni, che è accompagnato da una rottura o incisione del perineo;
  • aumento cronico della pressione addominale a causa di costipazione o pesante lavoro fisico;
  • patologie funzionali degli sfinteri anali;
  • alterazioni distrofiche legate all'età di sfinteri, muscoli del pavimento pelvico e setto rettovaginale;
  • malattie acute e croniche degli organi genitali nelle donne;
  • condizione dopo la rimozione dell'utero (isterectomia).

È stato stabilito che una tale malattia nelle donne è una conseguenza della coincidenza di diversi fattori provocatori.

In giovane età, si verifica nelle donne dopo il parto o gravi manipolazioni ostetriche in presenza di debolezza congenita del setto retto-vaginale e dei muscoli pelvici. Nelle donne mature, il rettocele si sviluppa a seguito di nascite multiple e cambiamenti legati all'età associati alla costipazione cronica.

Sintomi e classificazione dei rettocele

La malattia si sviluppa in più fasi, su ognuna di esse ci sono sintomi di una certa natura associati a cambiamenti nella funzionalità del retto.

I problemi e il grado di disagio variano a seconda dello stadio della malattia:

  1. Nella prima fase, i pazienti lamentano difficoltà nella defecazione, che si verifica periodicamente. Sembra dovuto al fatto che il grumo fecale cade nella sporgenza e vi rimane, nonostante i tentativi aumentati. Un clistere purificante e l'uso di lassativi aiutano a far fronte al problema, ma il problema non scompare e la malattia progredisce..
  2. Nel secondo stadio, i pazienti hanno una sensazione di movimento intestinale incompleto dovuto al fatto che le feci sono ritardate nella sporgenza del retto in grandi volumi. Per lo svuotamento completo del retto, è necessaria una defecazione in due fasi e talvolta ulteriori manipolazioni: premendo il perineo o spingendo il coma fecale con la mano attraverso la parete posteriore della vagina. Di tanto in tanto, i dolori di scoppio nel retto, nella parte inferiore dell'addome o nel perineo possono disturbare, poiché il ristagno delle feci provoca processi infiammatori nel colon distale. A causa della necessità di spingere forte a lungo, sorgono problemi concomitanti: emorroidi, ragadi anali, criptite. Con un rettocele di 2 ° grado, è difficile fare a meno dei lassativi.
  3. Con il rettocele di 3 gradi, i sintomi precedentemente descritti sono integrati dalla perdita di parte del retto nella vagina e dal gap genitale. I pazienti lamentano la sensazione di un oggetto estraneo nel tratto genitale, numerosi falsi desideri di svuotare il retto. Hanno regolarmente infezioni del tratto genitale, prolasso uterino e incontinenza urinaria. In questa fase, i lassativi non aiutano ad alleviare i movimenti intestinali, una donna deve aiutare il processo di lasciare le feci in coma con la pressione sulla sporgenza.

I segni con cui è possibile determinare un rettocele sono considerati nella figura seguente..

In assenza di una diagnosi tempestiva, il rettocele progredisce abbastanza rapidamente. La malattia passa allo stadio successivo in 2-3 anni.

Diagnosi della malattia

Il rettocele può essere assunto sulla base dei reclami presentati dal paziente, ma ciò non è sufficiente, poiché il medico dovrà determinare il grado di sviluppo della malattia e le patologie associate. Queste informazioni ti aiuteranno a trovare un trattamento efficace..

Il metodo principale per diagnosticare la malattia è l'esame del paziente su una sedia ginecologica. Il medico chiede un piccolo sforzo per assicurarsi che appaia una sporgenza sul retro della vagina. È inoltre in corso un esame digitale del retto e della vagina. Fissare le loro dimensioni aiuta a stabilire (approssimativamente) il grado di cambiamenti patologici.

Inoltre, vengono condotti studi strumentali:

  • anoscopy;
  • sigmoidoscopia;
  • studio funzionale degli sfinteri anali (sfinterterometria ed elettromiografia);
  • proctografia tesa.

Con l'aiuto di questi studi, vengono stabiliti indicatori oggettivi delle dimensioni della sporgenza, il meccanismo di violazioni dell'atto di defecazione e la presenza di patologie concomitanti. Se si sospetta un sanguinamento intestinale nascosto, viene eseguito un esame del sangue occulto nelle feci. Inoltre, il sangue viene esaminato per segni di processi infiammatori nel corpo, anemia e malattie degli organi interni. È necessaria una diagnosi di laboratorio quando si pianifica una procedura chirurgica per eliminare il prolasso rettale.

Al momento della diagnosi, il proctologo esclude malattie simili al rettocele - cistocele e ernia del setto rettovaginale.

Metodi di trattamento

Con l'omissione del retto, è necessario un trattamento complesso, che mira a ripristinare le condizioni e le funzioni del retto, normalizzare la microflora intestinale e prevenire un'ulteriore progressione della malattia. Il modo principale per eliminare la patologia è un'operazione per ripristinare la posizione del retto. Prima della sua attuazione, viene praticata la terapia conservativa, il cui scopo è correggere le funzioni motorie ed evacuatorie del colon distale. Implica una dieta, l'esecuzione di esercizi speciali e l'assunzione di farmaci..

Intervento chirurgico

Il trattamento chirurgico viene utilizzato principalmente con i gradi 2 e 3 di prolasso, così come nella prima fase, quando vi è una tendenza alla progressione del processo patologico. Esistono diverse centinaia di metodi chirurgici utilizzati per il rettocele, ma tutti sono in qualche modo basati sul rafforzamento del setto rettovaginale e sull'eliminazione della sporgenza del retto.

I seguenti metodi vengono utilizzati per eliminare il prolasso:

  • suturare il muro del retto;
  • suturare i muscoli che trattengono il retto e la parete posteriore della vagina;
  • posizionamento di un impianto a maglie che mantiene il retto in posizione fisiologicamente corretta.

Se durante la diagnosi vengono rilevate ulteriori patologie (emorroidi, ragade anale, polipi rettali, cistocele), viene eseguita un'operazione combinata per correggere i problemi associati.

Nella maggior parte dei casi, la chirurgia del rettocele viene eseguita utilizzando l'anestesia generale o epidurale..

La prognosi dopo l'intervento chirurgico è positiva. La maggior parte delle donne elimina definitivamente i sintomi del prolasso, specialmente se è stato utilizzato un impianto a maglie. Per ripristinare completamente le funzioni del retto, ci vorranno 1-2 mesi. Durante questo periodo, si raccomanda di astenersi da una vita intima, aderire a una dieta.

Dieta e farmaci per rettocele

Il trattamento conservativo, che comprende il seguire una dieta e l'assunzione di farmaci, viene utilizzato nella fase di preparazione dell'operazione, così come dopo di essa. L'obiettivo principale di tale terapia è di normalizzare le feci e ripristinare le funzioni di evacuazione motoria del retto.

Importante! Il trattamento senza chirurgia solo con dieta e farmaci con rettocele non è efficace, specialmente se la malattia è passata al 2o e 3o stadio. Questi metodi svolgono un ruolo di supporto e alleviano i sintomi..

La dieta con prolasso rettale comporta l'inclusione di cibi ricchi di fibre nella dieta. Questo aiuta ad aumentare il volume delle feci e renderlo morbido, facilitando il movimento intestinale. La base del menu dovrebbe essere:

  • verdure fresche - fagioli, baccelli di fagioli, broccoli e cavoli, bietole, patate e mais al forno, carote, barbabietole e altri;
  • frutta e bacche fresche - avocado, zucca, pompelmo, lamponi, mele, mirtilli e altri;
  • cereali (grano saraceno, grano, avena) sotto forma di contorni, cereali nel latte o nell'acqua;
  • pane integrale o crusca;
  • noccioline
  • verdura.

Almeno 30 g di fibra devono essere ingeriti ogni giorno. Se non è abbastanza nella dieta, viene introdotta la crusca. Sono pre-immersi in acqua calda e aggiunti a cereali, contorni, zuppe, casseruole.

Il trattamento conservativo completa l'uso di lassativi osmotici e farmaci la cui azione è volta a ripristinare la microflora intestinale e la peristalsi:

  • procinetici: Motilium, Itoprid, Storione e altri;
  • eubiotici - Bifidumbacterin, Lactobacterin, Enterol, Linex, Atzilakt e altri.

Il trattamento deve continuare per almeno un mese e mezzo prima del trattamento chirurgico del rettocele. È necessario prenderli dopo l'operazione.

Non puoi prendere i farmaci da solo. È meglio affidarlo al medico in modo che il trattamento sia davvero efficace e sicuro. Per ridurre la possibilità di prolasso genitale, la terapia conservativa viene integrata indossando un pessario.

Fisioterapia

La ginnastica speciale viene utilizzata per eliminare i problemi con il prolasso del retto nelle fasi iniziali della malattia. Migliora le condizioni fisiche, allevia i sintomi e aiuta a ripristinare la motilità intestinale. Gli esercizi sono selezionati individualmente in base alle caratteristiche del decorso della malattia in un singolo paziente. La durata di tale terapia è di 4 mesi. Dopo aver normalizzato la condizione, si raccomanda di eseguire una serie di esercizi ogni giorno per prevenire la ricaduta..

Importante da ricordare! Non importa quanto siano buoni gli esercizi di recupero per il rettocele, il loro effetto sarà evidente dopo un lungo periodo e solo con esercizi quotidiani.

La seguente terapia fisica è considerata la più efficace per il rettocele:

  • rotazione delle gambe sdraiate;
  • l'ascesa del bacino da una posizione supina;
  • l'ascesa delle gambe raddrizzate da una posizione supina;
  • oscillare le gambe indietro dalla posizione del ginocchio-gomito.

Utile sarà nuotare, camminare, salire le scale (è possibile utilizzare uno speciale simulatore-stepper).

Un effetto positivo sul tono dei muscoli della ginnastica di Kegl del perineo e del bacino. Si basa sulla simulazione della ritenzione urinaria, durante la quale cercano di massimizzare la tensione muscolare nella direzione dal basso verso l'alto. Puoi eseguire esercizi di recupero usando questa tecnica in qualsiasi momento per 200 o più ripetizioni al giorno. Per ulteriori informazioni sulla tecnica di esecuzione, vedere il video:

Nonostante la sua alta efficienza, la ginnastica non è il modo principale per trattare il rettocele, specialmente se viene diagnosticata la fase 2 o 3.

Compto di rettocele

Se il prolasso non viene rilevato in tempo e il trattamento non viene avviato, il paziente corre il rischio di complicanze. Questi includono:

  • prolasso dell'utero e dei genitali;
  • incontinenza urinaria e / o fecale;
  • formazione di fistole rettali;
  • danno alle pareti dell'intestino, seguito da sanguinamento, che nella maggior parte dei casi sarà nascosto, a causa del quale ci sarà anemia sideropenica;
  • forte dolore nel perineo durante il rapporto sessuale.

Eliminare questi problemi è molto più difficile del prolasso. Pertanto, è meglio iniziare una terapia complessa immediatamente dopo la diagnosi e rispettare tutte le raccomandazioni del medico.

Prevenzione

A volte è impossibile evitare una diagnosi di prolasso o rettocele, specialmente quando si tratta di debolezza congenita dei muscoli pelvici e del setto rettovaginale. Tuttavia, semplici misure preventive aiuteranno a prevenire lo sviluppo della malattia e la sua progressione. I problemi di salute possono essere evitati se:

  • evitare la costipazione, andare in bagno quando appare l'impulso e non tollerare;
  • monitorare il peso - l'obesità può contribuire alla comparsa del prolasso;
  • mangiare cibi ricchi di fibre;
  • trattare in tempo le malattie infiammatorie e altre del tratto gastrointestinale;
  • escludere il sollevamento pesi;
  • rafforzare i muscoli del pavimento pelvico e del perineo (la ginnastica di Kegl aiuterà).

Le donne hanno bisogno di visitare regolarmente un ginecologo, soprattutto dopo il parto e in presenza di fattori che predispongono al prolasso.

Se compaiono i sintomi della malattia, non ha senso rimandare il ginecologo o il proctologo. Prima inizi a combattere questa malattia, maggiore è la possibilità di eliminarla per sempre.

Come sbarazzarsi del falso impulso di defecare (tenesmo)?

Il falso impulso di defecare (tenesmo del retto) è un sintomo caratterizzato dal fatto che una persona ha un bisogno di svuotare l'intestino, ma non vi è alcun atto di defecazione. Può anche verificarsi dolore all'ano..

  • Eziologia
  • Sintomatologia
  • Diagnostica
  • Trattamento
  • Prevenzione

Ci sono diverse ragioni per lo sviluppo di un tale processo patologico e quasi tutte riguardano la gastroenterologia o una violazione dell'eccitabilità del sistema nervoso. È possibile stabilire esattamente cosa ha innescato il falso impulso di defecare conducendo misure diagnostiche.

La tattica delle azioni terapeutiche sarà mirata principalmente all'eliminazione della causa principale. Pertanto, il trattamento sintomatico in questo caso è inefficace.

Nella maggior parte dei casi, la prognosi è favorevole. Si verificano ancora complicazioni, ma solo se la terapia non viene avviata in modo tempestivo o corretto.

Cause di tenesmo e impulso immaginario in bagno

Tenesmo: l'impulso di svuotare il retto o la vescica quasi senza feci o urine, accompagnato da un forte dolore. Con la durata della falsa tentazione di defecare per più di 48 ore, nonché con la comparsa di abbondante muco e sangue nelle feci, è urgente consultare un medico per un aiuto.

Ma perché sta succedendo questo? Vale la pena considerare più in dettaglio l'eziologia e le cause di tali condizioni patologiche al fine di capire come affrontarle..

Un falso desiderio di andare in bagno, così come una sensazione di svuotamento incompleto del retto, è un problema serio. In una persona sana, l'impulso alla toilette indica la pressione delle feci sulle pareti della mucosa rettale. Il desiderio immaginario di svuotare l'intestino inizia come risultato dell'irritazione della parete intestinale con qualcos'altro. Uno stimolante irritante può essere un'infezione o un cancro. Sfortunatamente, l'impulso immaginario verso la toilette non appare nelle prime due fasi del cancro del retto. Con lo sviluppo di qualsiasi processo infiammatorio nel tratto gastrointestinale inferiore, non è caratteristica solo la comparsa di impulsi immaginari, ma anche sensazioni dolorose quando il retto è vuoto.

Nelle prime fasi dello sviluppo, un tumore maligno del retto è molto difficile da riconoscere, quindi, quando compaiono le prime, anche minori, contrazioni involontarie delle pareti del retto, dovresti consultare immediatamente un medico. Il falso impulso a defecare non è un indicatore della norma, ma indica la presenza di gravi problemi al tratto gastrointestinale!

Le cause principali e principali di tenesmo possono includere anche:

  • tutti i tipi di malattie infettive del tratto gastrointestinale causate da bacillo di Koch, shigella, salmonella, colera vibrio, ameba e altri microrganismi patogeni;
  • emorroidi progressive;
  • crepe nell'ano;
  • polipi, fistole e stenosi dell'intestino;
  • proctite e paraproctite;
  • Morbo di Crohn;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • sigmoidite;
  • alcuni interventi chirurgici;

Se la causa non viene stabilita, gli esperti parlano di impulsi immaginari idiopatici. Spesso, contrazioni dolorose si sviluppano in un contesto di disturbi nevrotici. Ciò può essere causato da tumori del bacino, disturbi riproduttivi femminili, malattie del sistema nervoso centrale e del sistema nervoso periferico.

Il verificarsi di tenesmo è uno spasmo dei muscoli lisci del retto. La stessa cosa accade durante gli impulsi immaginari, ma l'intensità del dolore è meno pronunciata.

Le cause

  • processi infettivi del tratto gastrointestinale;
  • uso a lungo termine di farmaci antibatterici che hanno portato alla disbiosi;
  • violazione della dieta e sovralimentazione frequente, che può portare a costipazione;
  • età avanzata a cui è possibile la violazione di un'onda peristaltica;
  • invasione elmintica (enterobiosi, ascariasi);
  • patologie croniche dell'apparato digerente (gastrite, duodenite, ulcera peptica, pancreatite, epatite, colecistite, enterite, colite di varie eziologie);
  • uno stile di vita sedentario che provoca una diminuzione della peristalsi e la formazione di costipazione;
  • stress nervoso e sovraccarico emotivo regolare, che portano ad alterata regolazione nervosa, inclusa innervazione intestinale (squilibrio del sistema nervoso simpatico e parasimpatico);
  • disturbi ormonali che possono influenzare la peristalsi e alterazioni del tono intestinale (malattie della tiroide accompagnate da ipotiroidismo, diabete mellito scompensato, periodo premestruale e menopausa nelle donne);
  • danno alla mucosa rettale, accompagnato da intenso dolore, che provoca costipazione psicogena (crepe, emorroidi);
  • formazioni tumorali della mucosa intestinale (tumori, polipi).

Sintomatologia di tenesmo e diagnosi

I principali segni di contrazione involontaria dei muscoli lisci dell'intestino sono un forte dolore acuto all'addome, che è di natura angusta e accompagnato dall'impulso di defecare. Ma quando provi a svuotare l'intestino, non succede nulla o pochissime feci si mescolano con una miscela di sangue e muco.

Le sensazioni dolorose completano le contrazioni dello sfintere anale, a seguito delle quali crepe ed erosione possono apparire sulla pelle e sulla mucosa nell'ano.

In alcune persone, i sintomi possono essere lievi, ma nella maggior parte delle persone il dolore diventa insopportabile e dà al paziente un grande disagio. Poiché i dolori non sono coordinati, il normale funzionamento del tratto gastrointestinale viene interrotto, quindi il contenuto dell'intestino non avanza e il dolore può rimanere per un lungo periodo.

Se il tenesmo appare ripetutamente, consultare un medico. Questa condizione patologica non è il risultato della norma, può parlare dell'inizio dello sviluppo di malattie gravi e richiede una diagnosi immediata. Inizialmente, il paziente ha bisogno di visitare un terapista, dopo di che va da un gastroenterologo. Sono prescritti un esame del sangue generale, l'esame dell'ano, la colonscopia, l'ecografia dell'addome. Successivamente, il medico confronta i risultati, fa una diagnosi e prescrive una terapia efficace volta ad eliminare l'eziologia del tenesmo.

Infezioni intestinali

L'infezione intestinale è una patologia che colpisce il sistema digestivo e provoca lo sviluppo di disidratazione, diarrea. La patologia può verificarsi, indipendentemente dall'età del paziente.


Tipi di infezioni intestinali

Le cause

Molto spesso, la patologia si verifica nei neonati, nelle persone che abusano di alcol, nei pazienti con bassa funzionalità del sistema immunitario. Tra i principali fattori di sviluppo, si distinguono i seguenti:

  • contatto con una persona infetta;
  • l'uso di liquido non bollito, prodotti con una scadenza scaduta;
  • abbandono dell'igiene personale;
  • l'uso di piatti preparati in condizioni antigieniche;
  • uso di altri prodotti per la cura personale.

Gli specialisti segnalano che i patogeni entrano nel corpo umano attraverso determinati alimenti e liquidi:

Infezioni intestinaliImmagineAcqua e prodotti contaminanti
Staphylococcus aureusPiatti con maionese, panna acida, salse di maionese
Bacillus cereusPiatti di riso, in particolare orientali
Cholera vibrio, E. coliAcqua di rubinetto non bollita, nonché da laghi e stagni, infettati da microrganismi patogeni
SalmonellaCarne di pollo cruda o non lavata, uova viziate e piatti che li contengono
YersiniaLa carne di animali infetti. Piatti di carne non cotti

Sintomatologia

Dopo l'infezione da microrganismi patogeni, viene prodotta una grande quantità di tossine, a seguito della quale compaiono i seguenti sintomi:

  • falso impulso a defecare;
  • brontolio nello stomaco; eruttazione acida;
  • bruciore di stomaco;
  • aumento della flatulenza;
  • attacchi di nausea e vomito;
  • aumento della temperatura fino a 39 gradi;
  • malessere generale, sonnolenza.


Dove vive l'infezione intestinale?

Trattamento

La terapia per le infezioni intestinali comprende farmaci e dieta. Più spesso prescritti tali farmaci:

Gruppo di drogaIl nome del farmacoImmagineDosaggioCorso di ammissione
antibioticiCiprofloxacina500 mg due volte al giorno2 settimane
Soluzione salinaRehydronPrendi 2 volte al giorno. Per preparare un singolo dosaggio, è necessario diluire 2,4 g di prodotto in 100 ml di liquido caldo5 giorni
EnterosorbentsSmectaPrendi 1 bustina tre volte al giorno. Per preparare un singolo dosaggio, è necessario diluire 1 pacchetto di prodotto in 100 ml di acqua calda5 giorni
enzimiCreontePrendi 1 capsula due volte al giorno10 giorni
ProbioticiAcipolPrendi 1 capsula tre volte al giorno10 giorni
Antisettico intestinaleIntetrixPrendi 2 capsule 2 volte al giorno10 giorni

Dieta

Nel trattamento di un'infezione intestinale, si consiglia di utilizzare i seguenti piatti:

  • brodi magri;
  • carne di coniglio e pollo grattugiata (puoi anche usare carne di manzo, ma in piccole quantità);
  • pesce magro;
  • frittata al vapore;
  • formaggio scremato;
  • porridge di grano saraceno, farina d'avena;
  • verdure bollite o in umido (carote, broccoli, zucchine);
  • biscotti secchi e crackers di grano;
  • gelatina.

Tecnica di cottura: cottura, cottura al forno, bagno turco.


Dieta per malattie intestinali

Tali alimenti dovrebbero essere esclusi dalla dieta:

  • alcool e bevande gassate;
  • Fast food;
  • verdure crude;
  • alcuni tipi di frutta (agrumi, uva, albicocche, prugne, fichi);
  • vari dolci, compreso il cioccolato;
  • caffè, cacao, tè forte;
  • latticini ad alto contenuto di grassi.

Diagnostica

L'anoscopia è un metodo diagnostico che aiuta a esaminare l'ano e il retto utilizzando attrezzature speciali con un bulbo di anoscopio. Il dispositivo viene inserito nell'ano e il retto viene esaminato fino a 10 cm. Utilizzando un esame digitale e un'anoscopia, il medico può effettuare una diagnosi o programmare un esame aggiuntivo..

La colonscopia è una visita medica che aiuta a esaminare l'interno dell'intestino crasso con una lunga sonda per colonscopio. Il dispositivo ha un lungo tubo flessibile fino a 145 cm, con un diametro di circa 10 mm. Alla fine c'è una videocamera e una lampada, con cui il medico può monitorare le condizioni dell'organo interno.

Trattamento farmacologico

L'assunzione di determinati farmaci attenuerà i sintomi spiacevoli..

In primo luogo, è necessario sbarazzarsi della formazione di gas nell'intestino. Per fare questo, usano i probiotici, agenti arricchiti con enzimi che migliorano il processo di digestione del cibo e l'assimilazione dei nutrienti. La normale microflora nell'intestino è ben conservata da preparazioni speciali con batteri e acidi. Questi includono "Khilak Forte", "Linex", "Bifidumbacterin". È indispensabile arricchire la tua dieta con prodotti a base di acido lattico. Particolarmente efficaci per i movimenti incompleti dell'intestino sono il kefir, il latte fermentato al forno, lo yogurt e vari yogurt vivi.

In secondo luogo, se c'è una tendenza alla diarrea, sarà consigliabile utilizzare farmaci che abbiano un effetto riparatore. Questi includono Smecta, Loperamide. È meglio non lasciarsi trasportare da questi mezzi, poiché è possibile ottenere l'effetto opposto e quindi si dovrà affrontare la costipazione. Come mezzo ausiliario, possono essere utilizzati metodi alternativi di trattamento della diarrea. Mangia, ad esempio, il porridge di miglio o bevi decotti di erbe (corteccia di quercia, iperico, sambuco). Quindi il paziente non sarà perseguito da una sensazione di movimento intestinale incompleto.

In terzo luogo, se una persona è tormentata dalla costante costipazione, non puoi fare a meno delle droghe. Questi sono procinetici speciali. Ad esempio, Dufalac, Motilium, Mukofalk, Sennade. Il succo di barbabietola e le prugne si sono dimostrati efficaci come rimedi popolari..

È necessario assumere qualsiasi medicinale solo dopo aver consultato un medico. Anche quando si tratta di farmaci con batteri benefici nella composizione.

Trattamento tenesmo

Il principale metodo di trattamento del tenesmo è l'eliminazione delle cause primarie della malattia, perché eliminarle è metà del successo nel combatterle.

Per il trattamento di emorroidi e altre malattie infiammatorie (dissenteria, salmonellosi, ecc.), Vengono prescritti farmaci antinfiammatori, farmaci antibatterici e un complesso di vitamine. A volte, in situazioni difficili, è indicato un trattamento chirurgico, ad esempio, con emorroidi o neoplasie avanzate nell'intestino.

Per alleviare la condizione, vengono prescritti farmaci antispasmodici (il medicinale Papaverin, Drotaverin, No-shpa e molti altri). Ad esempio, Drotaverinum deve essere assunto 1 compressa tre volte al giorno a 40 o 80 mg. Se il dolore non diminuisce dopo l'assunzione del farmaco, viene somministrato per via parenterale. Con l'uso prolungato di questo strumento, puoi sentire una serie di effetti collaterali: vertigini, interruzioni nel cuore, una sensazione di calore in tutto il corpo, una violazione dell'orientamento nello spazio e letargia.

Puoi ridurre l'intensità del dolore se fai un bagno caldo seduto. È noto da tempo a tutti che il calore rilassa le fibre muscolari e arriva un sollievo. Con la falsa e dolorosa tentazione di defecare, puoi creare un microclyster con un decotto di camomilla e una corda, una soluzione leggermente rosa di permanganato di magnesio aiuta.

Misure preventive

Alcuni cambiamenti nello stile di vita possono aiutare molte persone a gestire i problemi di motilità intestinale e del tenesmo..

Dieta bilanciata ad alto contenuto di fibre

Una dieta ricca di cibi ricchi di fibre come frutta, cereali integrali e noci può aiutare a prevenire il tenesmo..

Molte persone trovano che una dieta ricca di fibre sia un modo semplice ed efficace per alleviare il falso impulso, specialmente se associato alla costipazione..

L'Autorità europea per la sicurezza alimentare raccomanda di assumere almeno 25 grammi di fibre. Gli alimenti ricchi di fibre alimentari includono:

  • Fagioli e lenticchie.
  • Frutta e verdura.
  • Cereali integrali.
  • Noci e semi

Alcune persone con colite ulcerosa e morbo di Crohn notano che i sintomi della loro malattia peggiorano con i suddetti alimenti. Questa reazione alle fibre, in particolare, si verifica se la persona si trova in quel momento in esacerbazione o se ha un grave restringimento del lume intestinale. Per le persone con IBD, è importante discutere gli aggiustamenti dietetici con il proprio medico prima di intraprendere qualsiasi azione su questo problema..

È noto che la negligenza di bere abbastanza acqua e altri liquidi provoca disidratazione, un fattore di rischio per costipazione. 2-3 litri di acqua al giorno aiuteranno a mantenere le feci molli, facilitando il suo passaggio attraverso l'intestino (in assenza di problemi renali, ovviamente).

Attività fisica

Mantenere l'attività fisica può aiutare a regolare l'attività intestinale e aiutare il tuo corpo a impostare un "orologio biologico" per visitare un bagno..

Cosa consiglia la medicina tradizionale?

Per alleviare la tua condizione, devi rispettare le seguenti regole:

  1. Per ridurre al minimo il consumo di sale da tavola, è necessario escludere sottaceti, carni affumicate, condimenti e dolci;
  2. Impegnarsi regolarmente in piccoli sforzi fisici al fine di rafforzare la stampa addominale e migliorare il flusso sanguigno nella pelvi;
  3. Per forti dolori addominali, bere un decotto di uva spina, prugne, mirtilli e aronia, mescolati in parti uguali;
  4. Una miscela di erbe di iperico, ortiche, pareti divisorie di noce, prati fa bollire e lascia scongelare sotto un coperchio. Bere 100 g ogni ora;
  5. Propoli assunti quotidianamente a stomaco vuoto, masticazione, fronteggia gli spasmi intestinali;
  6. Prendi mezzo litro di acqua di sorgente e aggiungi 0,07 kg di assenzio. Lasciare fermentare per 24 ore, quindi cuocere e filtrare. Dopo aggiungono il miele a piacere e lo fanno bollire a fuoco basso fino a quando il brodo si addensa. Prendi un cucchiaio incompleto almeno 4 volte al giorno;
  7. Versa i semi di piantaggine con acqua bollente e lascia fermentare per almeno 8 ore. Prendi 2 cucchiai per via orale 4 volte al giorno;
  8. Fungo di betulla secco versare acqua bollita a temperatura ambiente per 5 ore. Quindi macinalo bene e versa 250 ml della massa risultante con un litro di acqua. Lasciare fermentare per due giorni e assumere 100 grammi fino a 6 volte al giorno.

dysbacteriosis

Più di un milione di batteri diversi vivono nel corpo umano. Tutti sono considerati opportunistici e non causano problemi di salute. Se il sistema digestivo è compromesso, il numero di microrganismi aumenta in modo sproporzionato. Alcuni batteri diventano più grandi, altri meno. Tale squilibrio provoca lo sviluppo di varie patologie, tra cui la più comune è la disbiosi intestinale.


Disbiosi intestinale umana

Le cause

Tra i principali fattori per lo sviluppo della malattia, si distinguono i seguenti:

  • malnutrizione;
  • infezione intestinale nell'anamnesi della vita (dissenteria, salmonellosi);
  • funzionalità compromessa del sistema immunitario;
  • invasione elmintica (giardiasi, elmintiasi, ascariasi);
  • uso prolungato di farmaci antibatterici;
  • stress sistematico, shock nervosi;
  • malattie gastrointestinali croniche (gastrite, colite, pancreatite).


Cause di disbiosi intestinale

Sintomi e diagnosi

Il quadro clinico della malattia non è specifico ed è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • alterata motilità intestinale: il cibo passa più a lungo nel tratto digestivo;
  • la comparsa di falsi impulsi per svuotare l'intestino - anche dopo la defecazione, non si verifica una sensazione di sollievo;
  • attacchi di nausea e vomito;
  • deterioramento delle prestazioni complessive;
  • perdita di peso;
  • insonnia o, al contrario, sonnolenza;
  • aumento della temperatura.

La diagnosi di disbiosi viene effettuata utilizzando:

  • feci;
  • metodo microscopico di esame fecale;
  • coprograms;
  • analisi della raschiatura dalla mucosa intestinale.


Sintomi di disbiosi intestinale

Trattamento

Il trattamento è combinato e mirato a ripristinare la microflora intestinale naturale. Durante la terapia, al paziente vengono prescritti farmaci di vari gruppi e una dieta rigorosa.

farmaci

Gli antibiotici sono prescritti a seconda del microrganismo patogeno che ha provocato lo sviluppo della patologia

patogenoMedicine e dosaggioImmagine
Varietà EscherichiaStreptomicina - 500 mila unità. 2 p. / Giorno. Sulgin - 0,1 g tre volte al giorno. Furazolidone - 0,05 g 4 volte al giorno. Intetrix - 1 capsula 4 volte al giornoSulgin
enterococchiEritromicina - 0,25 g al giorno. Ftalazolo - 0,1 g 4 volte al giorno. Levomicetina - 0,25 g 4 volte al giornoeritromicina
ProteaFurazolidone - 0,05 g 4 volte al giorno. Negram - 0,5 g 4 volte al giorno. Biseptolo - 0,5 g due volte al giornofurazolidone

La durata dell'assunzione del corso di ciascun farmaco è di 1 settimana.

  1. Probiotici mezz'ora prima dei pasti: Bifidumbacterin - 5 dosi tre volte al giorno; Bifikol - 3 dosi due volte al giorno. Corso da 2 settimane a 3 mesi.
  2. Prebiotici: Normase - 15 ml al giorno per un mese. Hilak Forte: 40 gocce per 100 ml di acqua tre volte al giorno per 2 settimane.
  3. Immunomodulatore - tintura di echinacea: 10 gocce per 50 ml di acqua tre volte al giorno. Accettato entro 3 mesi.
  4. Complesso multivitaminico - Decamevit: 1 compressa due volte al giorno dopo i pasti. Il corso del trattamento è di 20 giorni.

La dieta consiste nel rifiuto di cibi piccanti, grassi, salati, in scatola, affumicati, bevande alcoliche e gassate. Incluso anche nell'elenco dei divieti: patate, zucchero, prodotti a base di farina bianca, funghi, semola, riso, latte intero, banane, mele dolci.


Cosa mangiare con disbiosi

Possibili complicazioni

Le seguenti malattie sono complicanze della disbiosi:

  1. Enterocolite cronica. Si verifica sullo sfondo di un'esposizione prolungata a microrganismi patogeni che causano la formazione di ulcere e la distruzione delle pareti intestinali.
  2. La diffusione di agenti patogeni attraverso il sistema digestivo. Causa lo sviluppo di gastroduodenite e pancreatite. Se non trattato, esiste il rischio di insufficienza vitale degli organi.
  3. La distruzione di tutti i tessuti intestinali. Provoca l'ingresso di contenuti nella cavità addominale e lo sviluppo della peritonite - una condizione pericolosa che richiede cure mediche tempestive.
  4. Infezione batterica del sangue. Porta allo sviluppo della sepsi, che nella maggior parte dei casi termina con la morte.

L'assunzione di farmaci e dieta ripristinerà la normale motilità intestinale e, di conseguenza, eliminerà il falso impulso di defecare.

Tenesmo durante l'infanzia

Lo spasmo doloroso involontario più comune del retto nei bambini si osserva nel periodo acuto di alcune malattie del tratto gastrointestinale inferiore. L'impulso immaginario in bagno è accompagnato da forti dolori crampi, le feci sono assenti o diventano sanguinanti sotto forma di sputi rettali. I sintomi più pronunciati sono il forte pianto e il rossore del viso quando si cerca di andare in bagno nei bambini piccoli. La defecazione di solito non porta alcun sollievo. Con un forte e frequente sforzo dovuto al tenesmo, il bambino può sperimentare il prolasso del retto. Alla palpazione dell'addome, si notano brontolii e schizzi nell'intestino crasso, dolore acuto e senso di oppressione del colon sigmoideo, nonché sfintere anale, che cambia facilmente forma sotto la pressione delle dita,.

Il trattamento, come negli adulti, consiste nell'eliminazione della causa principale: l'infezione del tratto gastrointestinale. Sono prescritti un farmaco antibatterico, probiotici, una dieta rigorosa e riposo a letto. Per interrompere il tenesmo, è indicato No-spa, il dosaggio viene calcolato tenendo conto dell'età del bambino.

Sintomi di violazione dell'atto di defecazione

La patologia del movimento intestinale, può essere la conseguenza di varie patologie intestinali e di un'assunzione scorretta di cibo e si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Dolore dopo defecazione;
  • Defecazione dopo ogni pasto;
  • Movimenti intestinali frequenti in piccole porzioni;
  • Falso impulso a defecare;
  • Sensazione di movimento intestinale incompleto

Il dolore durante e dopo la defecazione, così come il dolore all'addome, possono verificarsi sullo sfondo di uno spasmo dei muscoli lisci del colon sigmoideo, che si verifica con grave costipazione, che richiede un'intensa tensione. L'eccessivo allungamento del sigmoide e del retto con masse fecali porta anche a dolore addominale per un breve periodo.

I sintomi di malattie infiammatorie intestinali, come un ascesso, un'infezione, emorroidi, oncologia, possono peggiorare dopo i movimenti intestinali, quindi, con dolore persistente e prolungato nell'addome, è necessario consultare uno specialista.

La defecazione dopo ogni pasto è spesso associata a peristalsi accelerata, che si osserva con la sindrome dell'intestino irritabile. Frequenti movimenti intestinali in piccole porzioni dopo ogni pasto, sono anche caratteristici delle malattie infettive accompagnate da diarrea. A volte si osservano movimenti intestinali dopo ogni pasto e dolore addominale cronico con pancreatite, specialmente spesso negli alcolisti. La defecazione dopo ogni pasto nelle donne con ipertiroidismo e durante le mestruazioni è molto caratteristica. In tutti i casi, la diagnosi dei problemi per gli specialisti non fornisce.

Sfondo ormonale nelle donne

Abbastanza spesso, i rappresentanti del sesso più debole affermano che la ragione potrebbe essere la loro gravidanza. "Spesso vado in bagno per la maggior parte." Per cosa sta succedendo? In effetti, il motivo è abbastanza semplice. Ogni medico esperto può parlartene..

Durante la gestazione, viene prodotto l'ormone progesterone. È necessario per la conservazione e la progressione della gravidanza. In termini semplici, questa sostanza rilassa i muscoli dell'organo genitale. Allo stesso modo, agisce sull'intestino. Questo è il motivo per cui le donne incinte avvertono un frequente bisogno di defecare. Ciò è particolarmente pronunciato nel primo trimestre.

terapie

Il trattamento prevede l'assunzione di farmaci, a seguito di una dieta. Efficaci sono le ricette di medicina tradizionale..

Trattamento farmacologico

È possibile sbarazzarsi di sintomi spiacevoli con l'aiuto di droghe.

La scelta del farmaco dipende dalla causa che ha scatenato la comparsa del tenesmo:

  1. Infezioni intestinali Farmaci prescritti con azione antibatterica. Nifuroxazide più spesso usato, farmaci del gruppo enterosorbente (Enterosgel, Sorbex).
  2. Proctite, colite. Vengono utilizzati agenti sulfamidici.
  3. Emorroidi, ragadi anali. Vengono utilizzati farmaci antinfiammatori, cicatrizzanti, unguenti emollienti, supposte (Methyluracil, Ultraproct, Proctosan), farmaci che migliorano la circolazione sanguigna (Detralex).
  4. Diarrea. Assegna Loperamide, Imodio.
  5. Flatulenza. Applica Espumisan.
  6. Stipsi. Lassativi delicati aiutano a risolvere il problema: lattulosio, Dufalac.

Vengono usati i sedativi Alora, Novo-Passit e la valeriana..

I seguenti rimedi aiuteranno a rimuovere gli impulsi ed eliminare il dolore:

Per i microclysters viene utilizzato olio vegetale caldo..

Dieta

Per eliminare il tenesmo, è importante organizzare correttamente la nutrizione. Il menu esclude sottaceti, affumicati, spezie e piatti fritti, caldi, freddi e piccanti. Al vapore o bollito.

Durante il periodo di trattamento, si consiglia un'alimentazione frazionata. Devi mangiare in piccole porzioni, ma spesso.

I seguenti prodotti devono essere eliminati:

  • carni grasse;
  • cavolo;
  • focaccina;
  • legumi;
  • cibo in scatola;
  • dolci;
  • bevande alcoliche.

Con tendenza alla costipazione, si dovrebbe dare la preferenza a:

  • zucca;
  • barbabietole;
  • succhi appena spremuti;
  • decotti a base di frutta secca;
  • pane di crusca;
  • latticini.

È consentito includere nel menu zuppe, cereali, carne magra in forma bollita, in umido, pesce.

Medicina tradizionale

I bagni sedentari con una fresca infusione di salvia, calendule e camomilla hanno un buon effetto. I microelaboratori con un decotto di iperico, camomilla e olio di olivello spinoso danno un effetto positivo. Con il loro aiuto, è possibile eliminare l'infiammazione, l'irritazione.

Si raccomandano tisane per alleviare gli spasmi..

Le seguenti piante sono utilizzate per la loro preparazione:

L'infuso di camomilla ha un effetto tonico calmante. Per la sua preparazione, 1 cucchiaio. le materie prime versano un bicchiere di acqua bollente, insistono per un'ora. Quindi il liquido viene filtrato, bevuto tre volte al giorno, 75 ml.

Segni di patologia intestinale

Il dolore nelle malattie intestinali è principalmente dovuto alla compromissione della funzione motoria: contrazioni spastiche delle singole sezioni, distensione intestinale da parte dei gas. Anche i periprocessi - la formazione di aderenze - rivestono una certa importanza. La localizzazione del dolore addominale è incerta, caratteristica è la migrazione del luogo del dolore. Si ritiene convenzionalmente che il dolore all'ombelico sia più caratteristico per le lesioni dell'intestino tenue; lesioni spesse - nelle regioni iliache sinistra e destra, meno spesso nell'epigastrio. Il dolore può essere periodico, parossistico e persistente. I dolori periodici si verificano più spesso nel pomeriggio, sono opachi, doloranti, scoppiando, chiaramente associati a flatulenza, brontolio, passano gradualmente di notte. I dolori non sono associati al mangiare, ma sorgono o si intensificano dopo aver mangiato latte, altri cibi, verdure, cibi piccanti. Prima della defecazione, tale dolore può diventare brevemente crampi. Il dolore può irradiarsi nel sacro, colonna vertebrale. Il dolore con danno intestinale può essere parossistico, sono crampi in natura, sono accompagnati da flatulenza, sono alleviati dopo i movimenti intestinali, scarico di gas. Questo complesso di sintomi si chiama colica intestinale. Molto spesso, le cause della colica sono funzionali. Se gli attacchi sono frequenti, prolungati, dovrebbe essere suggerito un blocco meccanico nell'intestino. A volte gli attacchi dolorosi nell'addome sono chiaramente provocati dal cibo, indipendentemente dalla sua composizione. I dolori sono forti, senza una chiara localizzazione, compaiono 40-90 minuti dopo aver mangiato, durano per un'ora o più e sono difficili da fermare. La causa più probabile di tali attacchi è una lesione dei vasi mesenterici. I dolori permanenti che sono localizzati nella regione iliaca destra, si intensificano durante lo sforzo fisico, dopo un clistere, non si attenuano dopo la defecazione, sono caratteristici di mesoadenite specifica (tubercolare) o più spesso non specifica. Il dolore può essere localizzato nell'ano, sono naturalmente associati ai movimenti intestinali. Il dolore prima della defecazione indica una patologia del retto, durante la defecazione - a proposito di emorroidi, ragadi del retto e può essere con cancro del retto. di sopra

Rombi nell'addome, il gonfiore è chiamato dispepsia intestinale. La loro patogenesi è complessa, ma in generale indicano violazioni delle funzioni digestive, di assorbimento e motorie dell'intestino.

Se questi sintomi sono principalmente causati da disturbi della digestione e dell'assorbimento nell'intestino tenue o dall'insufficienza pancreatica esocrina, allora sono relativamente costanti, peggio nel pomeriggio, dopo aver mangiato latte, cibi ricchi di fibre. Dopo l'esaurimento dei gas, diminuiscono temporaneamente. In un certo numero di pazienti, brontolio e gonfiore sono chiaramente associati a emozioni negative e hanno una genesi funzionale. La comparsa di brontolio e gonfiore sotto forma di attacchi per un tempo relativamente breve è un sintomo allarmante, poiché si può presumere che vi sia un ostacolo meccanico al rilascio di gas. di sopra

I disturbi delle feci nella patologia intestinale sono un sintomo costante e caratteristico. Questi includono diarrea, costipazione e feci irregolari. Diarrea

- Questo è un aumento dei movimenti intestinali e allo stesso tempo un cambiamento nella consistenza delle feci, diventa liquido e estenuante. Meccanismi comuni di diarrea sono aumento della secrezione, riduzione dell'assorbimento e indebolimento dei movimenti peristaltici. Per la diarrea con lesioni dell'intestino tenue, una piccola frequenza dei movimenti intestinali è caratteristica - 4-6 volte al giorno. Le feci sono di solito di grande volume (polifecale), i resti di cibo non digerito, muco e quasi nessun sangue sono visibili in esso. Con la diarrea causata dalla patologia del colon, le feci sono di solito molto frequenti, ci sono piccole feci, il muco si trova spesso in esso, a volte strisce di sangue. I falsi impulsi sono caratteristici quando non ci sono feci, così come dolorosi impulsi di defecazione (tenesmo).
Stipsi
- riduzione dei movimenti intestinali, ritardo delle feci di oltre 48 ore. Le feci sono dure e secche, spesso frammentate, dopo le feci non si avverte alcun movimento intestinale completo. Pertanto, la costipazione dovrebbe includere non solo la ritenzione di feci, ma anche situazioni in cui le feci sono quotidiane, ma in quantità estremamente ridotta. Con costipazione, la secrezione nell'intestino diminuisce, aumenta l'assorbimento, aumenta anche l'attività peristaltica dell'intestino e diminuisce l'attività propulsiva. Relativamente più spesso, la costipazione si verifica nella patologia del colon, le loro cause possono essere funzionali e organiche. Una forma peculiare di costipazione - il cosiddetto disesico quando la defecazione non si verifica a causa di un difetto dell'apparato recettoriale congenito o acquisito.
Sedia instabile
- Questo è un cambiamento nella diarrea e costipazione, un tipo molto comune di disturbo delle feci, caratteristico delle malattie croniche intestinali di varie eziologie. In questo caso, la diarrea si verifica di solito durante una fase di esacerbazione, la costipazione viene osservata per un tempo più lungo. di sopra

Ragade anale

La rottura della pelle o delle mucose in un luogo delicato è sempre un grosso problema, dando a una persona molta sofferenza fisica e psicologica.

La vergogna e la paura dell'operazione spesso interferiscono con l'inizio di un trattamento qualificato da parte di uno specialista in modo tempestivo: le persone, per quanto abbiano forza, cercano di sbarazzarsi del problema da sole. Nel frattempo, la ragade anale non risparmia né gli adulti di alcun genere né i bambini.

Ogni quinto paziente nella sala proctologica ha segni di una fessura cronica dell'ano e il trattamento della patologia avanzata è sempre più difficile, costoso e più lungo di un processo acuto.

Cause di ragade anale

Le cause immediate della malattia possono essere suddivise in danni meccanici al passaggio anale e danni alla mucosa a causa della tensione dello sfintere.

Potrebbero verificarsi danni meccanici:

  • durante i movimenti intestinali - a causa di danni alla mucosa causati da oggetti solidi situati nelle feci;
  • con il sesso anale;
  • durante gli studi strumentali sul retto, può comparire una crepa a seguito di azioni non qualificate da parte del personale medico.

Le rotture delle mucose dovute alla tensione muscolare si verificano principalmente durante lo sforzo durante i movimenti intestinali. Inoltre, abbastanza spesso, possono verificarsi fessure rettali nelle donne durante il parto.

È stato a lungo stabilito che il principale fattore che provoca la comparsa di una crepa è la costipazione cronica. Tentativi costanti di movimenti intestinali portano ad un aumento della tensione muscolare nell'ano. Inoltre, le feci solide hanno un effetto negativo sulla condizione della mucosa dell'ano. Tutto ciò può portare alla sua rottura e rottura. Più raramente, possono formarsi crepe a causa della diarrea..

Alcuni esperti ritengono che le emorroidi contribuiscano anche alla formazione di crepe nell'ano. Sebbene ci sia un altro punto di vista, le emorroidi non influenzano questo processo. Queste due malattie hanno molti sintomi simili, ma in generale un'eziologia diversa e anche gli approcci al loro trattamento sono molto diversi. Tuttavia, è spesso possibile trovare la presenza di entrambe le malattie in un paziente alla volta..

Altri fattori che contribuiscono all'insorgenza della malattia sono:

  • alcool, cibi troppo grassi, piccanti o salati
  • lavoro sedentario
  • sollevamento pesi
  • stile di vita sedentario
  • malattie dell'intestino inferiore - colite, proctite, sindrome dell'intestino irritabile

Inoltre, contribuiscono alla formazione di crepe, sebbene in misura minore, malattie del tratto gastrointestinale superiore - ulcera allo stomaco e ulcera duodenale e gastrite, colecistite, malattie del sangue, portando a una violazione della sua coagulabilità e ristagno nella parte inferiore del corpo.

Separatamente, si dovrebbe dire della gravidanza e del processo di nascita. Questi fattori possono anche contribuire alla comparsa di crepe nell'ano. Nel primo caso, la ragione è un aumento delle dimensioni dell'utero e delle difficoltà associate nel processo di defecazione. Ciò indebolisce l'ano e il parto, accompagnato da tentativi, può provocare danni alla mucosa dell'ano. Certo, nei primi giorni dopo il parto, viene prestata poca attenzione a questa circostanza, ma al momento del primo movimento intestinale si farà inevitabilmente sentire.

Sintomi

Segni di ragade anale acuta:

  • il dolore nel retto è molto acuto, bruciore, pugnale, si verifica durante i movimenti intestinali e dura circa mezz'ora dopo di esso;
  • lo spasmo dell'apparato sfintere anale è molto pronunciato, il che rende difficile svuotare l'intestino e intensificare il dolore;
  • sanguinamento: abbastanza spesso si verifica durante il passaggio di feci solide, di solito di media intensità, può essere un rivolo;
  • se osservati nell'ano, non vengono rilevati cambiamenti patologici, la diagnosi può essere fatta solo da un proctologo durante l'anoscopia;
  • una ragade anale acuta guarisce rapidamente, a condizione che l'azione di un fattore provocatorio (ad esempio costipazione) cessi - entro 3 o 4 settimane, la mucosa viene completamente ripristinata.

Segni di una crepa cronica:

  • il dolore all'interno dell'ano non è così grave, appare dopo il movimento intestinale, dura a lungo (quante ore dipende dalla profondità del danno e dalle caratteristiche del sistema nervoso della persona), disturba sedersi, camminare e anche di notte, dando al paziente un grave disagio;
  • spasmo dello sfintere anale meno intenso;
  • piccolo sanguinamento sotto forma di segni scarlatti su lino o carta igienica;
  • il prurito nell'ano è quasi costante;
  • sviluppa una paura psicologica dei movimenti intestinali;
  • è possibile lo scarico purulento dall'ano;
  • durante un'ispezione visiva, non si possono vedere danni dall'esterno, quando si trovano "cani da guardia" - cicatrici al posto di crepe precedentemente guarite;
  • un corso ciclico con periodi di remissioni ed esacerbazioni è caratteristico;
  • il processo cronico guarisce molto più a lungo, ci possono essere tante cicatrici quante sono le nuove crepe formate nel sito di vecchi difetti, con un significativo restringimento della cicatrice del lume rettale, la chirurgia non può essere eliminata.

complicazioni

Con ogni atto di defecazione, una fessura non trattata viene esposta alle feci. Ciò è particolarmente pericoloso per la costipazione quando le feci sono dure. Inoltre, un numero enorme di batteri si deposita sulla fessura (come sapete, le feci umane sono più della metà composte da batteri). Questo porta a un'ulteriore infiammazione della ferita..

Le crepe non trattate situate nell'ano possono portare a gravi complicazioni: paraproctite purulenta acuta, formazione di fistole, ulcere trofiche, sanguinamento massiccio, cancrena e sepsi. Negli uomini, le ragadi anali aumentano la probabilità di prostatite.

Diagnostica

Prima che al paziente venga fatta la diagnosi finale, il medico deve condurre una serie di misure diagnostiche, che consistono in:

  • ispezione dell'ano. Viene eseguito in modo che il medico possa distinguere la forma della malattia da segni esterni;
  • test clinici;
  • ricerca con strumenti speciali.

L'esame aiuterà il medico a determinare il tipo di malattia e prescrivere il trattamento corretto. Questo perché la forma acuta e cronica della ragade anale differisce esternamente..

Una malattia acuta ha:

  • la forma di una fessura uniforme, lunga circa due centimetri;
  • bordi elastici;
  • fondo pulito.

La ragade anale cronica è rappresentata da:

  • sotto forma di una fessura, ma nemmeno, ma a zigzag;
  • bordi compatti e irregolari;
  • fondo in cicatrici e con un rivestimento grigiastro.

Vengono eseguiti test medici di feci e sangue per escludere altre malattie che presentano sintomi simili e la presenza di parassiti nel corpo.

La ricerca strumentale comprende:

  • anoscopia - inoltre con l'uso di un esame digitale;
  • retroscopia - per identificare possibili malattie del colon;
  • irrigoscopia - per escludere o confermare il danno intestinale;
  • ultrasuono
  • roentgenography.

Come trattare le ragadi anali?

I proctologi avvertono immediatamente che il trattamento delle ragadi anali negli adulti è un processo lungo e il paziente deve avvicinarsi a lui con una responsabilità speciale. La cura completa e l'assenza di ricadute dipendono dalla disciplina della persona, perché include non solo la terapia farmacologica, ma anche i cambiamenti della dieta e dello stile di vita in generale.

Considera questi tre passaggi che dovrebbero essere presi per trattare le ragadi anali nelle donne e negli uomini..

Cambiamento di stile di vita

Si consiglia ai pazienti di rinunciare a uno stile di vita sedentario. L'elenco delle raccomandazioni include visite in piscina, escursioni, ciclismo (consentito solo dopo il trattamento). Le persone in posizioni che non implicano attività durante il giorno dovrebbero alzarsi ogni mezz'ora o un'ora, fare esercizi leggeri, salire le scale.

Nella stagione fredda, è importante vestirsi correttamente, per coprire la parte bassa della schiena e glutei. Nelle gelate, in particolare le donne, è necessario indossare biancheria intima termica o altri indumenti riscaldanti per escludere l'infiammazione del bacino e del retto.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata all'igiene personale. Dopo un movimento intestinale, l'opzione migliore è lavare l'area dell'ano con acqua calda o usare carta igienica umida. I rotoli di carta tradizionali vengono rimossi per il momento..

Nutrizione e dieta

Per migliorare il funzionamento del tratto digestivo, si raccomanda al paziente di seguire una dieta terapeutica a base di latte vegetale. Ha lo scopo di normalizzare le feci del paziente, eliminando la costipazione periodica, eliminando la diarrea.

La fibra così necessaria per la normale digestione si trova in frutta e verdura. Il loro uso migliorerà la motilità intestinale e stabilirà un movimento intestinale. I prodotti a base di acido lattico contengono lattobacilli responsabili della microflora.

Sono esclusi dall'uso:

  • piatti piccanti;
  • marinate e cibi in scatola;
  • prodotti farinacei;
  • cibi fritti e salati;
  • alcool.

Una caratteristica distintiva di questa dieta è che in nessun caso dovresti rinunciare all'uso di grassi animali e vegetali. Si ritiene che le ragadi anali e altri problemi di natura simile siano più comuni in quelle donne e uomini che preferiscono una dieta "senza grassi".

A colazione, si consiglia di mangiare un'insalata di verdure crude condite con olio vegetale. Pertanto, il tratto gastrointestinale viene attivato e il problema della possibile costipazione verrà rimosso. Durante il giorno, si consiglia ai pazienti di aumentare l'uso di prodotti lassativi. Queste sono barbabietole e carote bollite, mele crude, frutta secca (prugne e albicocche secche).

Rimedi popolari

Nei casi in cui la medicina tradizionale non aiuta, come metodo aggiuntivo possono essere utilizzati metodi alternativi di trattamento delle ragadi dell'ano a casa.

  1. Celidonia - stimola la funzione protettiva del corpo, favorisce la guarigione delle ferite. 25 gr tritare le erbe, aggiungere 75 gr. Erba di San Giovanni, tanta camomilla e achillea. Un terzo della miscela risultante versa 250 g. acqua bollente. Avvolgere il contenitore con un asciugamano e lasciarlo per 2 ore. Prendi un infuso filtrato mezzo bicchiere prima dei pasti.
  2. La propoli è il fondamento di un efficace unguento fatto in casa. 75 gr. spalmare il grasso in piatti smaltati, aggiungere 25 gr. cera d'api, sciogliere e mescolare con 25 gr. propoli grattugiato, olio di lino e miele liquido. La massa è ben battuta e posta in un barattolo con un coperchio. Applicare tre volte al giorno per lubrificare la ragade anale. Conservato in frigorifero.
  3. Foglie di aloe - utilizzate per preparare un'infusione per lavare l'ano e il microclyster. Per fare questo, le foglie mature tritate della pianta versano 250 g. acqua bollente, insistere per 30 minuti e filtrare. Lo strumento può essere assunto per via orale in un quarto di tazza prima di mangiare.

Candele per ragadi anali

Le supposte sono una comoda forma di dosaggio che consente alla sostanza principale del farmaco di essere rapidamente assorbita nelle vene del plesso emorroideo. Inoltre, le candele sono fatte sulla base di burro di cacao o altri grassi neutri, che svolgono contemporaneamente il ruolo di un lassativo..

Elenco di candele efficaci:

  • Rilievo, Rilievo Advance 250-350 sfregamenti. e unguenti e supposte anestetizzano, sopprimono l'infiammazione, stimolano la guarigione, prevengono il sanguinamento. I farmaci sono controindicati fino a 12 anni, con disturbi emorragici e leucopenia, allattamento e gravidanza.
  • Posterisan 200-300 rubli di unguento e supposta - idrocortisone ed Escherichia coli uccisi dal fenolo. Con lo stesso nome, c'è un unguento che può essere usato contemporaneamente per 1-2 settimane. Le candele sono controindicate all'inizio della gravidanza.
  • Aurobin - combina candele con un'azione simile a un unguento con lo stesso nome.
  • Candele con metiluracile 60-80rub. stimolare il miglioramento dei processi metabolici nel sito di danno tissutale, possedere proprietà immunomodulanti.
  • Candele con olio di olivello spinoso 100rub. efficace per fessure poco profonde.
  • Candele e unguenti procto-glivenol 300-400rub: questa è la lidocaina, che riduce il dolore e il tribenoside, che stimola il deflusso venoso e allevia il gonfiore.

Anche farmaci adatti con antidolorifici locali che alleviano il dolore e il bruciore:

  • Supposte con estratto di belladonna 40 rub., Anuzol 60 rub. (Belladonna, tribromofenolato di bismuto, solfato di zinco)
  • Anestezolo (benzocaina, subgallato di bismuto, mentolo, ossido di zinco)
  • Proctosan (lidocaina cloridrato, subgallato di bismuto, biossido di titanio).

Quando c'è una fessura cronica dell'ano, il trattamento viene eseguito meglio con agenti combinati contenenti antidolorifici e antispasmodici. I preparati in supposte vengono utilizzati due volte al giorno dopo i movimenti intestinali..

Unguenti e creme per il trattamento

Di seguito è riportato un elenco degli unguenti più efficaci che aiuteranno rapidamente ad eliminare la malattia..

  1. L'unguento alla nitroglicerina è il modo più antico, più comune ed efficace per trattare la ragade anale.
  2. "Levomekol" è un antisettico che guarisce rapidamente le ferite e blocca l'infiammazione nel retto.
  3. "Ultraproct" - non solo disinfetta le ferite e promuove la guarigione delle ragadi anali, ma ha anche un pronunciato effetto analgesico.
  4. Unguento "Soccorritore". Uno strumento ben noto che usiamo per curare le ferite. Ha proprietà antisettiche, a base di ingredienti naturali. Adatto all'uso anche con ragadi anali croniche..
  5. "Solcoseryl" - ripristina rapidamente una buona salute, favorisce la rigenerazione cellulare e il ripristino del tessuto mucoso. Per migliorare l'effetto, l'unguento può essere applicato a un tampone e iniettato nell'ano durante la notte.

Normalizzazione delle feci

Se usando la dieta non è stato possibile ottenere i risultati necessari, è consentito utilizzare farmaci lassativi delicati che non avranno un effetto dannoso sulla madre o sul bambino. Questi includono Phytomucil, Normase, crusca alimentare.

Con uno sgabello allungato, vale la pena usare microclysters dell'olio. Per la procedura, puoi utilizzare olive, paraffina liquida o olio di semi di girasole. L'olio viene introdotto in una quantità di 50 ml. nel retto con una siringa. Questa è una procedura assolutamente innocua, quindi può essere utilizzata non solo dalle donne in gravidanza, ma anche se una donna ha una ragade anale dopo il parto.

Microclysters

Hanno un effetto antimicrobico e antinfiammatorio, migliorano l'immunità locale e accelerano la guarigione delle ferite. Inoltre, i microclysters assottigliano anche le feci, rendendo il movimento intestinale meno doloroso e traumatico. Microclysters con olio, infusi di erbe, miele possono essere usati per trattare le ragadi anali..

  • Microclysters con miele. Questo farmaco ridurrà l'infiammazione e aiuterà a guarire la ferita più velocemente. Per preparare la soluzione, basta diluire un cucchiaio di miele in un bicchiere di acqua bollita.
  • Microclysters con infusi di erbe. Per la preparazione di microclysters, è meglio usare infusioni di camomilla, achillea, iperico. Le infusioni sono preparate in modo classico: un cucchiaio di materie prime viene cotto a vapore con un bicchiere di acqua bollente.
  • Microclysters dell'olio. Questo metodo popolare di trattamento delle ragadi anali viene utilizzato più spesso, è raccomandato anche da medici esperti. Per condurre i microclysters dell'olio, puoi usare l'olio di girasole normale, ammorbidisce bene le feci e, quindi, facilita i movimenti intestinali. L'olivello spinoso, i semi di lino e l'olio d'oliva avranno anche un effetto curativo.

Per la preparazione di microclysters, è meglio usare le infusioni di camomilla.

La procedura viene eseguita allo stesso modo per tutti i tipi di microclysters. I suoi principi principali sono i seguenti:

  1. Il volume di liquido per i microclysters dovrebbe essere di circa 50 ml. Si riscalda fino a 37 gradi (non è consigliabile riscaldarlo oltre questa temperatura), quindi viene inserito in una siringa con una punta dura.
  2. La punta della siringa è imbrattata di vaselina, dopodiché viene inserita nell'ano. Il fluido introdotto nell'intestino deve essere trattenuto per almeno un'ora. Per fare ciò, si consiglia di mentire sul lato sinistro e di non alzarsi all'ora impostata.

Con una fessura nell'ano, i microclysters si eseguono meglio prima di coricarsi. È necessario farli fino a quando la ferita non è completamente guarita..

In quali casi è programmata un'operazione??

Se il trattamento prescritto non aiuta, la ragade anale non guarisce e continua a ferire, causare disagio e sanguinamento: al paziente viene prescritto un intervento chirurgico.

L'essenza dell'operazione è che il proctologo chiude le crepe. L'operazione è semplice e in soli tre giorni il paziente è pronto per tornare alla vita normale e dimenticare il problema che lo ha disturbato. Dopo l'operazione, è necessario seguire una semplice regola: monitorare la dieta e prevenire costipazione e altri danni meccanici all'ano.

Prevenzione

Le misure preventive sono semplici ma efficaci. Consigliato:

  1. Se possibile, svuota l'intestino al primo impulso di defecare.
  2. Cerca di evitare la costipazione: bevi 1,5-2 litri di acqua pura al giorno (è "l'acqua" che si considera essere, e non altre bevande), mangia ogni giorno cibi ricchi di fibre (cereali, verdure, frutta).
  3. Lavare l'ano con acqua calda o fredda dopo ogni movimento intestinale.
  4. Prenditi del tempo per l'attività fisica. Se non è possibile impegnarsi in attività fisica ogni giorno, è possibile sostituirlo con la camminata..

Se si verificano costipazione ricorrente o comparsa di sintomi di altri problemi con il tratto gastrointestinale, consultare immediatamente un medico. L'eliminazione tempestiva delle violazioni consentirà al paziente di evitare l'insorgenza di ragadi anali.