Pronto soccorso per pancreatite: cosa fare, cosa trattare

La pancreatite è una grave malattia infiammatoria del pancreas, in cui una persona nella fase acuta sente un tale dolore addominale con irradiazione in tutto il corpo che può causare shock doloroso e persino portare alla morte.

Oltre al dolore, si notano anche sintomi di pancreatite sotto forma di nausea, vomito, flatulenza, diarrea fetale multipla, febbre e altri disturbi del tratto gastrointestinale..

Le principali cause della pancreatite sono l'infezione e il blocco del tratto biliare o dei dotti della ghiandola stessa con calcoli (calcoli), a causa dei quali gli enzimi prodotti dal pancreas non entrano nel duodeno dell'intestino tenue e quando ristagnano nell'organo, lo "mangiano", contribuendo allo sviluppo del processo infiammatorio. Dopotutto, gli enzimi che il pancreas produce hanno una maggiore acidità e la capacità di digerire i prodotti, quindi, se non lasciano il corpo in modo tempestivo, iniziano a danneggiarlo.

Uno dei principali fattori che porta alla formazione di calcoli è il cibo spazzatura e di scarsa qualità..

A questo proposito, il trattamento della pancreatite ha due obiettivi: normalizzare il deflusso dalla ghiandola e alleviare l'infiammazione.

Il primo soccorso è alleviare il dolore durante un attacco di pancreatite, ridurre la produzione di enzimi da parte del corpo e sostituire gli enzimi pancreatici naturali con i loro analoghi, che si trovano in alcuni farmaci. Quando una persona beve le forme di dosaggio degli enzimi, assumono il ruolo della ghiandola durante i pasti, aiutando a digerire il cibo che mangiano..

Come alleviare un attacco di pancreatite durante la sua esacerbazione?

Il primo soccorso per pancreatite è un collegamento molto importante nella terapia complessa, come aiuta a prevenire lo sviluppo di una serie di complicanze della malattia e migliora la prognosi per un rapido recupero e ripristino della salute del paziente.

L'algoritmo di assistenza pre-medica include la seguente procedura:

1. Innanzitutto, chiama un'ambulanza, perché è il personale medico che ha una serie di farmaci che aiuteranno ad alleviare rapidamente l'esacerbazione della pancreatite.

2. Collocare il paziente su una sedia o sedia comoda in modo che il corpo sia leggermente inclinato in avanti.

3. Fornire pace al paziente in modo che la persona sia limitata il più possibile nei movimenti del corpo - questo ha lo scopo di prevenire il "allentamento" degli enzimi pancreatici e di altre sostanze negli organi digestivi.

4. Garantire il libero accesso all'aria, slacciare gli indumenti aderenti al corpo e ventilare la stanza. Al momento del dolore, una persona inizia a respirare in modo più superficiale, quindi è necessaria la massima quantità di ossigeno per ogni respiro. È utile trattenere il respiro periodicamente per un breve periodo di tempo..

5. Per ridurre il dolore addominale, collegare un cuscinetto riscaldante freddo o ghiaccio avvolto in un sacchetto alla parete anteriore. Puoi riempire una bottiglia di plastica con acqua fredda e attaccarla.

6. Fornire al paziente un antispasmodico che può aiutare ad alleviare il dolore - Drotaverin cloridrato, No-Shpa, Papaverina (2 ml per via intramuscolare), Baralgin (5 ml per via intramuscolare).

7. In caso di vomito grave, è possibile assumere un farmaco antiemetico - Metoclopramide, Domperidone.

8. La diarrea grave, specialmente con il vomito, porta alla disidratazione, che può peggiorare le condizioni del paziente. Per prevenire la disidratazione al giorno, è necessario bere fino a 1,2-1,5 litri di acqua pulita e una volta al giorno per mantenere l'equilibrio idrico, la soluzione "Regidron".

Pronto soccorso per pancreatite (acuta, cronica): a casa

Ai vecchi tempi, la pancreatite era considerata una malattia degli alcolisti, ora questa patologia deriva dall'abuso non solo dell'alcol, ma anche di cibi fritti, grassi e piccanti, e si sviluppa anche dagli effetti collaterali di alcuni farmaci e sotto l'influenza di fattori ereditari. Un attacco di pancreatite può essere sia una malattia indipendente, sia una manifestazione di alcune malattie dell'apparato digerente. Provocano un attacco di pancreatite, infiammazione della cistifellea, fegato, malattie del sistema cardiovascolare. Normalmente, gli enzimi digestivi non influenzano negativamente i tessuti della ghiandola e, se esposti a fattori avversi, diventano più attivi e influenzano in modo inadeguato il tessuto pancreatico, che porta alla sua infiammazione. Quindi, sullo sfondo della normale salute umana, compaiono i sintomi di un attacco di pancreatite.

Il meccanismo del dolore nella pancreatite

I processi infiammatori e degenerativi che si verificano nel pancreas sono chiamati pancreatite..

I seguenti processi che si verificano nel pancreas influenzano il meccanismo della comparsa del dolore:

  1. Blocco (ostruzione) del sistema duttale della ghiandola a causa del ristagno del succo pancreatico e della bile nei dotti. Il ristagno si verifica a causa di un forte spasmo dei dotti della ghiandola, cambiamenti di consistenza (aumento della viscosità dovuta all'abuso di alcol, avvelenamento del corpo) del succo pancreatico o alla comparsa di tumori, pietre, lavoro dei dotti (parassiti (vermi) nei dotti.
  2. Violazione della microcircolazione dei tessuti. Quando si verifica la pancreatite, c'è una diminuzione del flusso sanguigno nella ghiandola, le cui cellule sono scarsamente alimentate di sangue.
  3. Cambiamenti distrofici nel pancreas. I tessuti sono corrosi dagli enzimi pancreatici, che si accumulano in quantità maggiori del necessario.
  4. Processi infiammatori in cui si verificano gonfiore dei tessuti e stroma (strutture) di supporto della ghiandola. Di conseguenza, c'è un aumento e un gonfiore del pancreas.

Classificazione

La classificazione EP viene effettuata tenendo conto del grado di progressione del processo infiammatorio, della presenza o dell'assenza di complicanze. Sotto forma di decorso della malattia, può essere di tipo edematoso, necrosi pancreatica sterile e necrosi pancreatica infetta. L'OP sterile è inoltre classificato in un tipo limitato e diffuso e, per natura della lesione, il processo patologico può essere miscelato, grasso ed emorragico.

Classificazione di gravità:

  • lieve (la malattia è caratterizzata da un danno minimo al pancreas, sintomi lievi);
  • forma grave (danno esteso al pancreas, sintomi gravi, presenza di complicanze sotto forma di ascessi, siti necrotici).

Fattori provocatori

Gli specialisti identificano molte ragioni per l'inizio e la progressione della pancreatite. Secondo le statistiche, nel 30% dei pazienti la causa dell'origine dell'infiammazione del pancreas non può essere determinata.

La pancreatite può essere causata da:

  1. L'uso di alcol in dosi eccessive. L'alcol è una delle principali cause di pancreatite; quando viene bevuto regolarmente, le bevande di ferro cessano di funzionare normalmente, il che influisce negativamente sulla salute di tutto il corpo.
  2. Errori nella nutrizione. Alimenti grassi, fritti e piccanti, un eccesso di cibo sistematico porta a un'eccessiva produzione di succo gastrico e danni alla ghiandola.
  3. Anomalie nel lavoro della cistifellea (malattia del calcoli biliari). Il pancreas e la cistifellea hanno un dotto escretore comune nel duodeno. Se il dotto è bloccato da pietre, si verifica un ristagno della secrezione digestiva, che provoca infiammazione o distruzione della ghiandola.
  4. Situazioni stressanti, tensione nervosa.
  5. Lesioni, operazioni addominali, lesioni dell'addome, cavità addominale, in cui la ghiandola pancreatica può essere danneggiata.
  6. Diabete mellito.
  7. Disturbi ormonali.
  8. Infezioni (influenza, parotite, raffreddore, epatite virale).
  9. Neoplasie nel peritoneo.
  10. Predisposizione ereditaria.
  11. Ipertensione.
  12. Malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale e del duodeno. Gastrite, duodenite, ulcere possono influenzare negativamente lo scarico del succo intestinale..
  13. Gli effetti negativi dei dispositivi medici. Molti farmaci hanno antibiotici, ormoni, farmaci antinfiammatori non steroidei che hanno un effetto negativo sul pancreas e possono causare infiammazioni..

Misure preventive

Gli attacchi ripetuti possono essere evitati solo se ci si concentra su una serie di misure preventive. Per questo, il paziente ha bisogno di:

  • Rifiutare alcol e fumo;
  • Rispettare una dieta corretta;
  • Escludere spuntini frettolosi e asciutti;
  • Prendi i preparati enzimatici prescritti;
  • Limitati da situazioni stressanti e tensione nervosa;
  • Conduci uno stile di vita sano: organizza passeggiate quotidiane all'aria aperta, fai un buon riposo e un sonno sano, mostra un'attività fisica moderata;
  • Rafforzare l'immunità attraverso l'assunzione periodica di complessi vitaminici.

La pancreatite è una malattia grave, la cui forma acuta è accompagnata da forte dolore, nausea e vomito. L'assistenza tempestiva al paziente eviterà le conseguenze più disastrose. Tuttavia, vale la pena ricordare: misure indipendenti sono appropriate solo fino all'arrivo dei medici, ma l'ulteriore processo di trattamento deve necessariamente avvenire esclusivamente in ospedale.

La natura e la localizzazione del dolore nella pancreatite

Le sensazioni di dolore alla pancreatite sono diverse, hanno ripetibilità giornaliera e dipendono dalla posizione anatomica del focus - l'area della lesione pancreatica (testa, corpo, coda), tipo di processo infiammatorio. La natura del dolore nella pancreatite è diversa:

Nella pancreatite cronica non esiste una chiara localizzazione del dolore, può essere di intensità variabile, verificarsi periodicamente (tipo di crampi). L'intensificazione del dolore si verifica di notte. Nell'infiammazione cronica della ghiandola, il dolore è localizzato in:

  • addome superiore e medio;
  • la regione lombare, sotto forma di una cintura piena o parziale - sul lato sinistro; area posteriore;
  • parte inferiore del torace (parte inferiore della costola).

Nella pancreatite acuta, i pazienti avvertono un dolore lancinante, intollerabile, acuto, compresso, acuto e del cingolo, localizzato in:

  • la parte sinistra dell'addome;
  • indietro
  • ipocondrio sinistro;
  • cavità addominale.

Sintomi di altre patologie pancreatiche

La pancreatite acuta è la malattia più comune, ma non l'unica, del pancreas. La maggior parte dei disturbi è espressa dal dolore, ma questo non è l'unico sintomo che consente di diagnosticare un problema specifico.
Tabella 2. Sintomi di altri tipi di malattie

PatologiaDoloreViolazione delle funzioni del tratto digestivoCaratteristiche
Diabete mellito (tipo I)Sottile o assente.Nausea, vomito, fame costante.Le mucose secche, una sensazione permanente di sete, minzione frequente, prurito della pelle.
OncologiaDipende dal palco - dal minore al doloroso.Feci grasse instabili, nelle fasi avanzate di diarrea persistente.Ingiallimento della pelle, brusco salto di peso in una direzione più piccola, distrofia su uno sfondo di buona alimentazione.
Cisti e tumoriCon una piccola cistosi sono assenti, con una vasta area di istruzione - un dolore sordo e dolente.Sgabelli rapidi, incolori, flatulenza, gonfiore.Con una vasta area di cistosi, le lesioni si fanno sentire, con suppurazione, la temperatura aumenta.
Pancreatite cronicaDolore solo nel periodo "acuto".Durante l'esacerbazione: nausea, vomito, disturbi delle feci.Le esacerbazioni si verificano quando si discosta da una dieta.

Precauzioni e controindicazioni

L'assistenza in un attacco acuto e l'esacerbazione del processo cronico viene fornita in diversi modi. Un paziente con pancreatite cronica è consapevole delle sue condizioni, quindi può segnalare una ricaduta da solo.

Un attacco acuto è caratterizzato da un forte, improvviso dolore allo stomaco e nell'ipocondrio sinistro. La sindrome del dolore nella pancreatite sia cronica che acuta è accompagnata da vomito e febbre indomabili.

Varietà di complicazioni

Il decorso grave della malattia del pancreas è caratterizzato dalla progressione dei processi di intossicazione in combinazione con l'attività della tripsina.

Ricorda che la tripsina componente enzimatica ha uno spettro molto intenso di effetti sul corpo umano, simile all'esposizione al veleno di serpente. Contribuisce alla formazione di gonfiore nel cervello e allo sviluppo di compromissione funzionale dei reni..

Le più pericolose sono le seguenti varietà di complicanze della pancreatite acuta:

  • avvelenamento del sangue o sepsi;
  • riduzione del diametro del passaggio nel 12 duodeno;
  • peritonite;
  • sanguinamento;
  • il verificarsi di insufficienza renale;
  • lesione cistica o formazione di ematomi;
  • shock ipovolemico.

Dopo aver rimosso l'attacco di una malattia infiammatoria acuta nel pancreas, la lesione cistica può iniziare a svilupparsi sulla sua superficie e possono anche apparire fistole.

Segni di pancreatite acuta: come riconoscere nel tempo

La pancreatite acuta ha una sintomatologia pronunciata. Il pancreas si infiamma e si verifica dolore nell'area della sua posizione. Raggiungono una forza tale che il paziente può perdere conoscenza. Tuttavia, il dolore all'addome si verifica con altre malattie, non solo con la pancreatite. L'aiuto con la pancreatite può iniziare a essere fornito solo dopo la differenziazione dell'infiammazione con altre malattie del tratto gastrointestinale. Per determinare con precisione se il dolore è associato o meno alla ghiandola, vengono eseguiti diversi test.

Uno dei più semplici è il test Mayo-Robson. Viene tracciata una linea dall'ombelico al centro della costola inferiore (a sinistra). Circa al centro di questa linea è necessario fare clic sulla pelle. Se il dolore è sorto, allora si dovrebbe sospettare la pancreatite. Altri segni di esacerbazione della pancreatite:

  • nausea e vomito;
  • diarrea (feci grigie, oleose, acquose, con pezzi di cibo non digerito);
  • perdita di appetito;
  • aumento del dolore quando si mangia, oltre a sdraiarsi.

Inoltre, l'esacerbazione della pancreatite può essere controllata con l'aiuto di un sintomo di Curt. Ad un'altezza di circa 5 cm dall'ombelico, sul lato sinistro dell'addome, vengono rilevati i muscoli tesi. Questo meccanismo protettivo si verifica se l'organo interno è interessato, in questo caso è il pancreas.

Prevenzione delle malattie

Il pancreas svolge una delle principali funzioni nel corpo di qualsiasi persona, indipendentemente dal fatto che sia un adulto o un bambino. Si raccomanda di prestare la necessaria attenzione alla salute non solo in presenza di sintomi di malattie, ma anche senza la manifestazione di deviazioni. La malattia è più facile da prevenire che provare dolore a lungo..

La prevenzione della pancreatite comprende:

  • rispetto delle regole di una dieta sana (esclusione di cibi dannosi dalla dieta);
  • uno stile di vita sano;
  • mantenere un peso corporeo normale (non si dovrebbe permettere l'esaurimento o l'obesità del corpo);
  • rinunciare a cattive abitudini (fumare, bere);
  • pulizia del corpo con rimedi popolari (uso regolare di decotti alle erbe);
  • prevenzione dello sviluppo della pancreatite con farmaci (dovrebbe essere presa solo dopo aver consultato un medico, i mezzi più comuni sono Fosfalugel, Enzim, Almagel).

Cosa fare se il pancreas fa male? Il dolore può essere dovuto a vari motivi: pancreatite, cancro, malattie di altri organi interni e persino della colonna vertebrale. Se si sospetta che la ghiandola pancreatica faccia male, è necessario chiamare immediatamente un medico a casa o un'ambulanza.

La pancreatite acuta, ad esempio, in assenza di trattamento può portare a shock, peritonite, insufficienza multiorgano e infine alla morte. Pertanto, non puoi esitare a consultare un medico.

Cosa non è raccomandato per gli attacchi di pancreatite?

Le cure di emergenza per la pancreatite acuta devono condurre azioni competenti. Un aiuto improprio con un attacco di pancreatite può causare un aggravamento ancora maggiore della situazione attuale e portare alla morte. Per prevenire tali situazioni, è necessario sapere cosa non è raccomandato:

  1. È severamente vietato mangiare qualsiasi cibo, anche colture di frutta fresca.
  2. Non è consigliabile assumere preparati enzimatici sotto forma di Festal, Creon o Mezim durante un attacco per eliminare il dolore acuto, poiché contribuiscono ad un aumento del rilascio di succo gastrico, che aumenterà l'intensità della manifestazione sintomatica dell'attacco pancreatico.
  3. Il primo soccorso per la pancreatite non dovrebbe consistere nell'assunzione di antidolorifici prima dell'arrivo della squadra di ambulanze, poiché l'assunzione di farmaci come Baralgin, Analgin, Spazmalgon distorcerà completamente le manifestazioni cliniche della patologia e impedirà diagnosi e diagnosi accurate.

Le persone che non sono la prima volta che sperimentano attacchi di questa natura conoscono le tre regole di base del pronto soccorso per l'infiammazione del pancreas: fame, raffreddore e riposo. Succede che prima dell'arrivo dell'ambulanza gli antispasmodici iniziano ad agire e gli attacchi si attenuano leggermente. I pazienti rifiutano il ricovero in ospedale e quindi mettono in pericolo la loro vita. La pancreatite è una malattia insidiosa, non può andare via da sola, quindi quando compaiono i sintomi di cui sopra, non dovresti rimandare la visita dal medico. Il trattamento della pancreatite viene effettuato solo in ospedale, non si può parlare di alcuna procedura domiciliare..

Migliorare il benessere attraverso il digiuno

Fornire il primo soccorso per la pancreatite è eliminare le manifestazioni sintomatiche di questa patologia. Per raggiungere questi obiettivi in ​​quasi tutti i casi, si raccomanda un digiuno di 2-3 giorni. Quando il dolore acuto si attenua e l'appetito viene ripristinato, è consentito includere nella dieta una bevanda a base di tè zuccherato debole con un cucchiaio di miele naturale. Per aiutarti a recuperare il più presto possibile dopo un attacco pancreatico, si consiglia di includere con attenzione e gradualmente alcune varietà di alimenti nella dieta. Il primo giorno dopo uno sciopero della fame, si consiglia di utilizzare 200 grammi di porridge dalla consistenza liquida del semolino.

Ricorda: in caso di lesioni pancreatiche del pancreas, si raccomanda di escludere dalla dieta l'uso di cibi grassi, piccanti, salati, affumicati e fritti.

Nella seconda e successive ripetizioni di convulsioni pancreatiche acute, inizia a svilupparsi una patologia infiammatoria cronica, che richiede un trattamento terapeutico speciale, misure preventive regolari, poiché è caratterizzata dalla periodicità degli stadi di remissione ed esacerbazione.

Principi delle cure di emergenza

L'efficace eliminazione del dolore acuto contribuisce all'adozione di una postura immobile dell'embrione. È necessario liberare il paziente dagli abiti che vincolano e schiacciano la cavità addominale.

Si raccomanda inoltre di aumentare il livello di assunzione di liquidi, in particolare per garantire il massimo consumo di bevande alcaline sotto forma di acqua minerale senza gas o una soluzione di soda debole.

All'area dell'addome in cui il dolore acuto è più intenso, è necessario applicare il freddo sotto forma di una piastra riscaldante o una bottiglia di plastica con ghiaccio. Poiché la bottiglia con ghiaccio viene riscaldata, è necessario sostituirla con un'altra più fredda.

Dopo il ritiro del dolore nell'area dell'organo parenchimale, la posizione dell'embrione può essere cambiata in posizione seduta con un leggero torso in avanti.

Particolare attenzione è richiesta all'atto respiratorio del paziente. Per ridurre la soglia del dolore nel peritoneo, si consiglia di ritardare occasionalmente l'atto di respirazione o di fornire una respirazione superficiale. Un atto di respirazione facilitato contribuirà a creare calma nella cavità peritoneale, che ridurrà il dolore.

Inoltre, per facilitare il benessere generale del paziente, si consiglia di chiamare lo scarico del vomito premendo le dita sulla radice della lingua. Se questo metodo non aiuta a indurre il vomito, quindi per chiamarlo, puoi bere almeno 2 litri di acqua calda salata, che contribuirà non solo a scaricare il vomito, ma anche a ripristinare l'equilibrio minerale nel corpo del paziente.

È importante ricordare che l'implementazione delle raccomandazioni di cui sopra per la fornitura di cure di emergenza per gli attacchi di pancreatite contribuisce solo al sollievo temporaneo del benessere del paziente. Pertanto, una visita da uno specialista qualificato non dovrebbe essere rimandata, ma immediatamente sottoporsi ai metodi di esame necessari e iniziare il trattamento il più presto possibile con l'infiammazione del pancreas.

Le cure di emergenza per pancreatite acuta sono corrette e puntuali. È necessario diagnosticare correttamente la malattia e aiutare il corpo a far fronte al dolore prima dell'arrivo di un'ambulanza.

Le cure di emergenza indipendenti a casa possono essere fornite solo con un'esacerbazione del processo cronico. Fornire correttamente il primo soccorso a chiunque, anche senza un'educazione medica. Per fare ciò, basta imparare le regole di seguito..

Fame, freddo e pace

Le cure di emergenza per la pancreatite acuta si basano su un rifiuto completo del cibo. Questo requisito è spiegato molto semplicemente. Il pancreas è corroso da enzimi digestivi, che vengono prodotti in risposta a masticazione o segnali psicologici (una persona vede il cibo). Se rifiuti il ​​cibo, gli enzimi cesseranno di essere prodotti e il processo di necrosi degli organi si fermerà.

Il pancreas dovrebbe essere periodicamente raffreddato per rallentare il processo di decadimento ed eliminare il dolore. Ogni poche ore, puoi applicare nell'area del pancreas con ghiaccio. Puoi tenerlo per non più di 15 minuti in modo che non ci sia ipotermia. Il paziente deve essere protetto dal lavoro e dallo stress esterno, poiché il sovraccarico psicofisico accelera il processo di necrosi.

Posizione corretta del corpo

Per ridurre la gravità del dolore, dovresti sdraiarti o sederti, quindi inclinarti leggermente in avanti. In questa posizione, gli enzimi della ghiandola si diffondono più lentamente e il dolore diventa meno evidente. Per fissare il paziente nella posizione desiderata, è possibile posizionare un cuscino o un rullo sotto la schiena. È necessario rimuovere i vestiti dall'addome. I materiali dimagranti aumentano il rischio di complicanze della pancreatite.

Anestesia

Il primo soccorso per l'esacerbazione della pancreatite cronica include necessariamente l'assunzione di antispasmodici. Questi farmaci si trovano in qualsiasi armadietto dei medicinali. Non solo alleviano il dolore, ma provocano anche un deflusso di secrezione dall'organo. Prima dell'arrivo di un'ambulanza, è possibile utilizzare compresse o iniezioni di Drotaverinum, No-shp. L'azione di un antispasmodico non elimina completamente il dolore, ma protegge il paziente dallo shock del dolore. Se non prendi antidolorifici, questa condizione può essere fatale..

In condizioni professionali, se il paziente si trova al pronto soccorso o al pronto soccorso, è possibile utilizzare una soluzione di papaverina cloridrato. Questa sostanza viene posta sotto forma di contagocce sottocutanei o intramuscolari. Ripristina il deflusso di enzimi, allevia lo spasmo, riduce la pressione sul tratto digestivo, alleviando così completamente il dolore.

Correzione del bilancio idrico e di altre funzioni del corpo

Il deflusso della bile contribuisce all'utilizzo dell'acqua. Qualsiasi altro liquido (succhi, tè, caffè) provoca l'attivazione di enzimi digestivi, a differenza dell'acqua, che è completamente sicuro per la pancreatite. Non danneggia la salute del paziente, se usato in modo frazionario: un quarto di tazza. La normalizzazione del bilancio idrico è un elemento importante delle cure di emergenza per la pancreatite. Devi usare acqua pulita! L'assunzione di acqua riduce l'incidenza di vomito e diarrea. Sullo sfondo dell'assunzione di liquidi, viene ripristinato l'equilibrio idrico, il rischio di gravi danni al pancreas è ridotto.

Come alleviare il dolore con un attacco di pancreatite

È importante ridurre la sindrome del dolore, il dolore intenso provoca lo sviluppo della necrosi. Con la necrosi, i tessuti degli organi sono deformati e si autodistruggono.

Un aiuto rapido con pancreatite acuta è per alleviare il dolore. Nella forma acuta della malattia, è indicato il ricovero urgente. L'auto-somministrazione di antidolorifici può essere pericolosa, in ospedale i farmaci vengono somministrati attraverso un contagocce.

Un leggero sollievo delle condizioni del paziente aiuterà una posa seduta con il corpo inclinato in avanti, il ghiaccio può essere applicato al pancreas.

Farmaci antidolorifici

Se non è previsto l'arrivo di un medico precoce, si raccomanda di iniettare 5 ml di Baralgin per via intramuscolare per alleviare il dolore a casa. L'effetto analgesico del farmaco dura fino a 8 ore.

Baralgin può essere sostituito con una soluzione di papaverina in un dosaggio di 2 ml. Per alleviare rapidamente il dolore, è necessario inserire il medicinale per via intramuscolare o sottocutanea. La "papaverina" allevia lo spasmo dei muscoli lisci degli organi interni ed è considerata un mezzo sicuro..

video

Il pancreas svolge un ruolo importante nel sistema digestivo del corpo umano. Le malattie di questo organo sono pericolose non solo per le complicazioni, ma anche per la probabilità di morte se si ignorano i sintomi o si sceglie il modo sbagliato di assumere i farmaci. Il trattamento della pancreatite a casa comporta l'implementazione di una serie di regole rigorose. Deviare dalle raccomandazioni o cambiare la metodologia da soli non ne vale la pena. Gli errori possono portare a conseguenze negative e problemi di salute fatali..

Pronto soccorso per esacerbazione della pancreatite cronica

Con l'esacerbazione della pancreatite cronica, il paziente ha gli stessi sintomi di un attacco acuto, ma sono meno pronunciati. Il dolore durante le prime esacerbazioni può essere piuttosto intenso, ma gradualmente si indeboliscono da un attacco all'altro. All'inizio, il dolore può essere tagliente e parossistico, quindi diventa sordo e dolente. È localizzato nei primi posti, ma può essere sentito nella parte inferiore del torace, nella parte superiore e media dell'addome, nella parte bassa della schiena o nella schiena..

I sintomi di esacerbazione della pancreatite cronica spesso compaiono dopo una dieta, alcol, fumo pesante o situazioni stressanti. A volte, possono improvvisamente scomparire e un tale segno può indicare lo sviluppo di necrosi pancreatica su larga scala.

Quando compaiono questi sintomi, dovresti chiamare immediatamente la squadra di ambulanze. Se l'attacco non è intenso, puoi chiamare un medico a casa.

Il primo soccorso per l'esacerbazione della pancreatite cronica include le stesse misure di un attacco acuto. Se il paziente è sicuro che il dolore addominale è causato da un'esacerbazione dell'infiammazione del pancreas, può essere integrato assumendo alcuni farmaci:

Somministrare al paziente antidolorifici: paracetamolo, spazmalgon, baralgin, metamizole, dicloberl, ibuprofene. La scelta e il dosaggio del farmaco dipendono dalla prescrizione del medico che ha osservato il paziente durante un attacco acuto.

Somministrare al paziente 2 compresse di Allohol, che contribuisce a un migliore deflusso della bile e ad un deflusso naturale di succo pancreatico dal pancreas. Questo farmaco può essere assunto solo su raccomandazione di un medico e in assenza di calcoli biliari. Il ricevimento di Allochol deve essere accompagnato dalla somministrazione di antispasmodici (no-shp, drotaverina, ecc.).

Un impacco freddo aiuterà a ridurre il dolore. Il freddo viene applicato sul pancreas per 15-20 minuti. Si consiglia di utilizzare un termoforo riempito con acqua fredda.

Non dimenticare che durante l'esacerbazione della pancreatite cronica per eliminare il dolore non puoi prendere varie tinture alcoliche, che sono raccomandate in alcune ricette popolari. Il loro uso può aggravare l'infiammazione nei tessuti pancreatici e le condizioni del paziente peggiorano.

Rimedi popolari efficaci per il trattamento domiciliare

Come trattare la pancreatite con rimedi popolari:

  • Passare 2 patate e 1 carota attraverso uno spremiagrumi (usare 2 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti, il corso del trattamento sarà di 7 giorni, il metodo aiuta a normalizzare la digestione, eliminare i sintomi del dolore);
  • un decotto di chicchi di avena (oltre 30 giorni l'avena deve essere germogliata, dopo di che sarà pronta a macinare in un frullatore, versare la massa con acqua bollente, insistere per diverse ore, mangiare 7 giorni una volta al giorno a stomaco vuoto, il metodo normalizza la funzione del pancreas);
  • propoli (piccoli pezzi vengono accuratamente masticati tra i pasti, il metodo è un ottimo esempio di efficace omeopatia moderna ed elimina gli attacchi di dolore, normalizzando la digestione).

Ulteriori informazioni su come trattare il pancreas a casa..

Come affrontare il vomito con pancreatite

Come il dolore acuto, il vomito e la nausea diventano segni integranti della pancreatite. Con un lieve grado della malattia, la nausea non è raccomandata per essere trattata con farmaci, scompare da sola dopo che le condizioni del paziente migliorano.

Esaurire il vomito provoca molta sofferenza. L'attacco al vomito non dovrebbe essere trattenuto, al contrario, aiuta il corpo a liberarsi del vomito premendo leggermente la radice della lingua.

Nella forma acuta della malattia, quando il vomito aggrava le condizioni del paziente, il trattamento farmacologico inizia il prima possibile. Sono prescritti antiemetici: domperidone, metoclopramide, trimebutina. Prevenendo la disidratazione del corpo, è possibile assumere soluzioni saline ("Regidron"). Se c'è del sangue nel vomito, la condizione è peggiorata, è urgente consegnare il paziente al medico.

Quali medicinali trattano la pancreatite?

La pancreatite è una patologia grave, solo un medico tratta la malattia. Se la gravità della malattia è grave, viene utilizzata la nutrizione parenterale (endovenosa). La pancreatite acuta viene trattata in ospedale, cronica (in alcuni casi) a casa.

L'importanza di un trattamento complesso risiede nel fatto che un determinato gruppo di farmaci influenza la funzione individuale dell'organo malato. La selezione dei farmaci dipende dalla forma e dal grado di patologia, dalle condizioni del paziente, dalle malattie concomitanti.

Antispasmodici e analgesici

Gli antidolorifici "No-shpa", "Papaverin", "Baralgin" nell'armadietto dei medicinali di casa sono accolti e considerati necessari. I farmaci sono efficaci e sicuri. Eliminano lo spasmo dei muscoli lisci, riducono il dolore. A volte vengono presi analgesici: paracetamolo, aspirina. In alcuni casi, prevenendo lo sviluppo di reazioni allergiche, vengono utilizzati antistaminici: "Atropina", "Platifillina", "Difenidramina".

Bloccanti H2

Per inibire la secrezione pancreatica, vengono utilizzati i bloccanti dell'H2 (famotidina, ranitidina, cimetidina). A volte vengono prescritti ormoni che inibiscono la funzione di formazione degli acidi nello stomaco ("Somatostatina", "Glucagone"). L'uso di tali farmaci è giustificato nello shock pancreatico.

Preparati enzimatici

Per normalizzare la digestione e un migliore assorbimento di proteine, grassi e carboidrati, vengono utilizzate sostanze enzimatiche, tra cui amilasi, lipasi, proteasi. I preparati enzimatici vengono erogati senza prescrizione medica; i farmaci popolari sono Creonte, Pancreatina, Festal..

Se una persona è allergica alle proteine ​​del maiale, vengono utilizzate preparazioni a base di erbe: Somilase, Pepphiz. Gli enzimi sono prescritti dal medico, assunti dopo un pasto. La durata del ricovero dipende dalla forma e dal grado di sviluppo del processo infiammatorio, dall'età del paziente, dalle malattie concomitanti.

antiacidi

Gli antiacidi sono usati per neutralizzare e ridurre la produzione di acido cloridrico. Spesso usato "Almagel", "Fosfalugel", "Gastrozole", "Control". La ricezione dei fondi avviene 1 ora dopo un pasto. È indesiderabile usare insieme ad altre medicine.

Terapia antibiotica

La terapia antibatterica è prescritta in combinazione con altri farmaci..

Degli antibiotici ad ampio spettro prescritti: ampicillina, gentamicina. Gli obiettivi principali della prescrizione di antibiotici:

  • L'eliminazione del processo infiammatorio nel tratto digestivo;
  • Prevenzione della diffusione dell'infezione in altri organi;
  • Riduzione delle complicanze batteriche.

I farmaci sono prescritti dal medico dopo aver diagnosticato la malattia e superato alcuni test.

Il pronto soccorso per un attacco di pancreatite a casa allevia temporaneamente le condizioni del paziente, con segni accertati della malattia è necessario andare urgentemente in ospedale.

Diagnostica

Un gastroenterologo è coinvolto nella diagnosi di PP. Per identificare il processo infiammatorio, vengono prescritti esami del sangue generali e biochimici. Inoltre, vengono eseguiti vari tipi di test. Lo studio dello stato del pancreas viene effettuato con il metodo dell'esame strumentale. Con i sintomi di un attacco, i medici conducono una diagnosi differenziale con appendicite acuta, esacerbazione della colecistite, ostruzione intestinale, malattia ischemica addominale.

  • analisi generale e biochimica del sangue;
  • analisi delle urine per l'attività dell'amilasi;
  • test diagnostici per la stimolazione degli organi;
  • test di tolleranza al glucosio;
  • ultrasuono
  • radiografia
  • TC o risonanza magnetica;
  • ERCP.

Con l'inizio dei sintomi della pancreatite acuta, è necessario condurre una diagnosi differenziale con appendicite acuta, ostruzione intestinale, sanguinamento gastrointestinale ed esacerbazione dell'ulcera peptica. Il quadro clinico dello stato di salute del paziente è compilato sulla base di reclami, esame esterno, nonché sui risultati di studi di laboratorio e strumentali.

In alcuni casi, per confermare la diagnosi, è necessario eseguire un numero minimo di procedure d'esame.

La diagnostica strumentale e di laboratorio è parte integrante del processo di esame del paziente. Un esame del sangue generale e biochimico è prescritto a colpo sicuro. Inoltre, vengono eseguiti test speciali sugli indicatori. Le procedure diagnostiche strumentali sono selezionate tenendo conto delle condizioni generali del paziente.

Tipi di procedure di laboratorio e strumentali:

  1. test per l'attività dell'amilasi nel sangue e nelle urine;
  2. biochimica del sangue;
  3. analisi del sangue generale;
  4. ionogramma (grado di disidratazione);
  5. Ultrasuoni o radiografia;
  6. TC o risonanza magnetica;
  7. Laparoscopia;
  8. angiografia;
  9. Endoscopia.

Cure di emergenza per pancreatite acuta

Lo sviluppo di un attacco di pancreatite è la situazione in cui devono essere chiamate le cure di emergenza. Fino all'arrivo dell'ambulanza, puoi provare ad alleviare tu stesso il dolore del paziente.

Quando si adottano misure di emergenza per alleviare le condizioni di una persona, va ricordato che l'algoritmo delle azioni per la pancreatite acuta differirà dalle azioni intraprese in presenza di una forma cronica della malattia.

Cure di emergenza per pancreatite acuta

Il segno principale che una persona sviluppa pancreatite acuta è la comparsa di dolore acuto che si verifica improvvisamente e localizzato nella regione epigastrica della cavità addominale o nella regione dell'ipocondrio sinistro. In rari casi, il dolore può apparire simile agli attacchi di angina.

Il paziente ha un dolore così forte che deve cambiare costantemente la sua postura a letto alla ricerca della posizione del corpo, in cui il dolore diventa meno intenso.

Il dolore nella pancreatite acuta è accompagnato da un aumento della temperatura corporea.

Oltre a un aumento della temperatura corporea e un forte dolore in una persona, un attacco di pancreatite acuta è accompagnato dai seguenti sintomi e segni:

  • aumento della sudorazione, il sudore diventa freddo e umido;
  • compaiono vomito indomito e nausea grave;
  • si verifica flatulenza;
  • l'attacco è accompagnato da diarrea.

Inoltre, il paziente può manifestare segni di intossicazione generale del corpo, manifestata dalla comparsa di grave debolezza, mal di testa, ostruzione della lingua e alcuni altri.

Quando compaiono questi segni, chiamare immediatamente un equipaggio di ambulanze.

L'assistenza di emergenza per pancreatite acuta prima dell'arrivo dell'ambulanza è un certo algoritmo di azioni volte ad alleviare le condizioni del paziente.

L'algoritmo di aiuto pre-medico e non farmacologico è il seguente:

  1. Dovrebbe rassicurare il paziente e garantire lo stato più rilassato del corpo.
  2. Per liberare il corpo umano dai vestiti che limitano la respirazione e schiacciano l'addome.
  3. Per ridurre la forza e l'intensità del dolore, il paziente deve essere seduto in una posizione tale da inclinare leggermente il corpo in avanti.
  4. Consiglia al paziente di fare piccoli respiri che non aumentano il dolore.
  5. Smetti di mangiare.
  6. Si raccomanda di somministrare da bere al paziente in piccole porzioni da 50-60 ml, ogni 30 minuti. Per bere, puoi usare normale acqua bollita o acqua minerale senza gas.
  7. In caso di vomito, lo stomaco non deve essere lavato con alcuna soluzione..
  8. Prima dell'arrivo del medico, non è consigliabile somministrare ai pazienti farmaci per alleviare il dolore, poiché rendono difficile la diagnosi in futuro.
  9. Prima dell'arrivo del medico, non è consigliabile dare ai pazienti preparazioni contenenti amilasi, poiché ciò può aggravare le condizioni della persona.

Un'ambulanza trasporta il paziente in ospedale, dove viene sottoposto a una diagnosi completa per confermare la diagnosi.

Algoritmo di azione di emergenza della pancreatite

La pancreatite è una grave malattia del pancreas. Nell'articolo considereremo come viene redatto il biglietto da visita per la pancreatite in forme acute e croniche, quali informazioni vengono inserite e quali sintomi clinici sono caratteristici della pancreatite cronica nella fase acuta


La pancreatite acuta e la pancreatite cronica sono diverse malattie. In realtà, sono uniti solo dall'organo in cui è localizzato il processo patologico: il pancreas (pancreas).

La pancreatite acuta è una malattia grave caratterizzata da infiammazione del pancreas. La sua complicazione più grave, che è spesso la causa della morte umana, è la necrosi pancreatica o la morte dei tessuti di un organo malato. Trattamento chirurgico della necrosi pancreatica e anche i rianimatori vi prendono parte..


Altri articoli di riviste
"Vice capo medico"

La pancreatite cronica è una patologia infiammatoria e distrofica del pancreas che si verifica più spesso a causa dell'ostruzione dei dotti di questo organo.

La malattia è caratterizzata da esacerbazioni periodiche sullo sfondo di remissioni incomplete. Come viene creato un biglietto da visita per la pancreatite? Cosa è inserito nella scheda di chiamata di emergenza per pancreatite in forme acute e croniche?

Pronto soccorso per un attacco di pancreatite acuta

Il principale segno di un attacco di pancreatite acuta è un intenso dolore lancinante che si verifica improvvisamente ed è localizzato al centro della regione epigastrica dell'addome o nell'ipocondrio sinistro. In alcuni casi, il dolore può essere atipico e assomigliare a un attacco di angina pectoris..

Il paziente avverte un dolore bruciante così intenso che deve correre a letto alla ricerca di una posa in cui diventerà meno intenso. Quando provi a sdraiarti sulla schiena, le sensazioni del dolore diventano più forti e solo in una posizione semi-seduta con un'inclinazione in avanti, sdraiato su un fianco o nella "posizione dell'embrione" si indeboliscono in qualche modo.

Il dolore intenso in un attacco di pancreatite acuta è accompagnato da un aumento della temperatura corporea, abbassamento della pressione sanguigna, sudore umido freddo, vomito indomito, flatulenza, diarrea e segni di intossicazione generale (grave debolezza, mal di testa, senso di oppressione della lingua, ecc.). Se compaiono tali sintomi, chiamare immediatamente la squadra di ambulanze.

Il primo soccorso dopo un attacco di pancreatite acuta prima dell'arrivo dell '"ambulanza" comprende le seguenti attività:

  1. Per rassicurare il paziente e fornirgli il massimo riposo fisico.
  2. Rimuovere il respiro teso e spremere i vestiti.
  3. Per ridurre il dolore, posizionare il paziente in modo che il corpo sia inclinato in avanti.
  4. Consigliare al paziente di non fare respiri profondi che aumentano il dolore e respirare superficialmente, trattenendo il respiro periodicamente.
  5. Non mangiare.
  6. Somministrare al paziente piccole porzioni di acqua (non più di 50-60 ml) ogni 30 minuti. È possibile utilizzare normale acqua minerale bollita o non gassata.
  7. In caso di vomito non sciacquare lo stomaco con soluzioni. Quando si spinge a vomitare, facilitare lo scarico del vomito premendo delicatamente le dita sulla radice della lingua.
  8. Se possibile, eseguire l'iniezione intramuscolare per introdurre uno dei farmaci antispasmodici al paziente: 2 ml di no-shpa, 2 ml di soluzione al 2% di papaverina cloridrato o 2 ml di una soluzione allo 0,2% di platifillina idrotortrato. L'aggiunta di un antispasmodico aiuterà l'introduzione di 1 ml di una soluzione allo 0,1% di atropina solfato e 2 ml di una soluzione all'1% di difenidramina.
  9. Se è impossibile eseguire l'iniezione intramuscolare, somministrare al paziente 0,8 mg di no-shpa (o drotaverina, papaverina). In alcuni casi, questi antispastici possono essere sostituiti con nitroglicerina (1 compressa sotto la lingua).
  10. Prima dell'arrivo del medico, non è possibile somministrare antidolorifici al paziente (analgin, spazmalgon, baralgin, ecc.), Perché la loro ricezione può complicare significativamente l'ulteriore diagnosi.
  11. Prima dell'arrivo del medico, al paziente non devono essere somministrati preparati enzimatici (creon, mezym, festali, ecc.) Al paziente, perché il loro effetto sul tessuto pancreatico aggraverà le condizioni del paziente.
  12. Non applicare freddo nell'area del dolore, poiché può aggravare lo spasmo dei vasi sanguigni e peggiorare le condizioni del tessuto pancreatico.

Dopo il ricovero in ospedale, il paziente viene sottoposto a una diagnosi completa per confermare la diagnosi di pancreatite acuta. Per eliminare l'attacco, al paziente può essere prescritto:

  • Analgesici narcotici;
  • tranquillanti;
  • antipsicotici;
  • antispastici;
  • Gli antibiotici;
  • Disattivatori di enzimi pancreatici;
  • Infusione endovenosa di soluzioni disintossicanti, saline e proteiche.

All'inizio, al paziente viene prescritto:

  • Riposo a letto rigoroso - la sua durata è determinata individualmente e l'attività motoria si espande gradualmente e solo su consiglio di un medico;
  • Fame: la sua durata è determinata individualmente e alla fine la dieta del paziente si espande gradualmente.

Ulteriori tattiche di trattamento sono determinate individualmente per ciascun paziente. Durante la terapia, il paziente deve seguire una dieta rigorosa..

Sintomi caratteristici

In caso di esacerbazione della patologia o della sua manifestazione in forma acuta, il principale segno sintomatico è il dolore. Possono verificarsi in quasi tutte le parti dell'addome superiore. Inoltre, la natura del dolore può anche variare..

Tutti questi sintomi contrastanti sono uniti da un comune sintomo di "dolore": intensità speciale. Il pancreas contiene molte terminazioni nervose. Prendono una "parte attiva" nel processo di infiammazione, quindi il dolore è così grave che senza sollievo porta allo shock del dolore. Il paziente non è in grado di mentire e muoversi. Il sollievo temporaneo si verifica nella posizione fetale, che il paziente cerca inconsciamente di accettare. Durante un attacco accompagnato da un forte dolore, è possibile la perdita di coscienza.

Nei casi più gravi, i sintomi dell'attacco sono integrati da tali segni:

  • Nausea;
  • Vomito frequente, che inizia con il rilascio di cibo non digerito, ma termina con la bile;
  • gonfiore;
  • Feci liquide fetide contenenti pezzi di cibo non digerito;
  • Scarso appetito;
  • Aumento della temperatura corporea
  • Disturbi delle feci, manifestati alternando costipazione e diarrea;
  • burping;
  • Un rivestimento bianco appare sulla lingua;
  • L'elasticità della pelle diminuisce, acquisisce un colore grigio;
  • Viene registrata una forte perdita di peso;
  • singhiozzo;
  • A volte ha registrato una bassa pressione sanguigna.

Tale sintomatologia ricorda l'intossicazione alimentare, un tratto gastrointestinale turbato. Pertanto, è possibile diagnosticare un attacco di pancreatite solo dopo la diagnostica di laboratorio e hardware.

Pronto soccorso per esacerbazione della pancreatite cronica

Con l'esacerbazione della pancreatite cronica, il paziente ha gli stessi sintomi di un attacco acuto, ma sono meno pronunciati. Il dolore durante le prime esacerbazioni può essere piuttosto intenso, ma gradualmente si indeboliscono da un attacco all'altro. All'inizio, il dolore può essere tagliente e parossistico, quindi diventa sordo e dolente. È localizzato nei primi posti, ma può essere sentito nella parte inferiore del torace, nella parte superiore e media dell'addome, nella parte bassa della schiena o nella schiena..

I sintomi di esacerbazione della pancreatite cronica spesso compaiono dopo una dieta, alcol, fumo pesante o situazioni stressanti. A volte, possono improvvisamente scomparire e un tale segno può indicare lo sviluppo di necrosi pancreatica su larga scala.

Quando compaiono questi sintomi, dovresti chiamare immediatamente la squadra di ambulanze. Se l'attacco non è intenso, puoi chiamare un medico a casa.

Metodi chirurgici

La fattibilità dell'intervento è determinata dai seguenti criteri:

  • se la terapia farmacologica ha fallito e la malattia continua a progredire;
  • c'è un'alta probabilità di infezione del pancreas o degli organi addominali adiacenti.

Nonostante il fatto che la necrosi pancreatica sia una malattia grave, l'operazione non viene eseguita immediatamente dopo il ricovero in ospedale. Innanzitutto, il paziente viene posto nell'unità di terapia intensiva ed esegue le misure di trattamento necessarie volte ad alleviare il processo acuto e stabilizzare la condizione.

Chirurgia mini-invasiva

La chirurgia mini-invasiva è un'alternativa alla chirurgia.

Sono raccomandati per le lesioni focali del pancreas.

L'obiettivo principale di questo trattamento è di rimuovere il tessuto fluido e necrotico..

A seconda della natura della lesione, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • puntura: un ago speciale viene inserito nell'organo interessato per rimuovere il fluido;
  • drenaggio: per interrompere il processo infiammatorio, una soluzione antisettica viene iniettata nell'area interessata con un ago, la procedura viene eseguita più volte.

Commenti

Come tutto è organizzato magnificamente per te, cosa dovrebbero fare i medici in caso di emergenza con pancreatite acuta negli ospedali. In effetti, negli ospedali, il massimo che possono fare è contagocce con soluzione salina e senza sala o novocaina, tutto qui, questo trattamento in realtà termina, beh, fatta eccezione per l'omeprazolo economico con pancreatina per 20 rubli e antibiotici economici se il medico lo ritiene necessario. Non stiamo parlando di contrazioni, analgesici narcotici, tranquillanti, antipsicotici. Puoi allontanare i cavalli dal dolore; nessuno ti presterà attenzione. Se stesso deve acquistare duspatalin, rabeprazole, mesosposmil, ecc. Dall'elenco. L'unica cosa che l'ospedale può fare è aiutarlo solo con i contagocce (non li metterai a casa), alleviare l'intossicazione e tutto qui. Ecco com'è oggi con i pazienti con pancreatite negli ospedali

Possono anche prescrivere antibiotici: non li vendono in farmacia senza prescrizione medica.

E sì, sei il primo medico a credere che il freddo sia dannoso e persino pericoloso. Forse è dannoso se tenuto abbastanza a lungo, per brevi periodi è semplicemente necessario per il dolore insopportabile.

Anzi, è strano - ovunque è scritto sul freddo obbligatorio. Anche il detto dei medici riguarda circa 3 componenti obbligatori del trattamento: "Fame, freddo e pace".

Per poter pubblicare commenti, registrati o accedi..

Il pronto soccorso fornito correttamente per la pancreatite faciliterà le condizioni del paziente prima dell'arrivo del team di emergenza e consentirà al medico di stabilire correttamente la diagnosi. Ma con inetti tentativi di aiuto, è facile solo aggravare la condizione di una persona che soffre di forti dolori.

Precauzioni e controindicazioni

L'assistenza in un attacco acuto e l'esacerbazione del processo cronico viene fornita in diversi modi. Un paziente con pancreatite cronica è consapevole delle sue condizioni, quindi può segnalare una ricaduta da solo.

Un attacco acuto è caratterizzato da un forte, improvviso dolore allo stomaco e nell'ipocondrio sinistro. La sindrome del dolore nella pancreatite sia cronica che acuta è accompagnata da vomito e febbre indomabili.

Con i segni di un attacco di infiammazione del pancreas, è necessario chiamare un medico a casa. In attesa di aiuto non puoi:

  • prova a sciacquare lo stomaco con attacchi di vomito;
  • somministrare al paziente preparazioni con enzimi pancreatici (compresse per migliorare la digestione come Mezim, Creon, Festal, ecc.);
  • applicare ghiaccio sulla zona del dolore;
  • usa la medicina tradizionale, specialmente quelle che contengono alcol.

Riabilitazione dopo il trattamento della necrosi pancreatica

Dopo la dimissione dall'ospedale, il paziente deve monitorare attentamente la propria salute. Prima di tutto, deve essere registrato in clinica.


Dopo il trattamento con necrosi pancreatica, si raccomanda di sottoporsi a un esame MRI ogni 6 mesi..

Ogni 6 mesi si raccomanda di sottoporsi a una visita medica completa, tra cui: ultrasuoni, risonanza magnetica, test biochimici e altre procedure.

Un prerequisito per il recupero dopo aver sofferto di necrosi pancreatica è seguire una dieta rigorosa. Altrimenti, le ricadute non sono escluse, il che ridurrà notevolmente l'aspettativa di vita del paziente. Con l'inizio della remissione persistente, in consultazione con il medico curante, la dieta del paziente può essere leggermente ampliata.

A casa

Le cure di emergenza indipendenti a casa possono essere fornite solo con un'esacerbazione del processo cronico.

Ma anche in questo caso, alla prima occasione, il paziente dovrebbe chiamare un medico a casa o andare in clinica da solo.

Un attacco acuto richiede il ricovero in ospedale obbligatorio e l'aiuto dei medici. Se si è verificato in un'area in cui non è disponibile l'aiuto del medico, il paziente deve essere portato in un insediamento e contattare un istituto medico.

Algoritmo di azione

In caso di attacco di pancreatite, in ogni caso, è necessario eseguire una serie di misure. Aiuteranno una persona a non soffrire di dolori lancinanti e faciliteranno le sue ulteriori condizioni..

Nella pancreatite sia acuta che cronica, è necessario:

  1. Impostare il paziente in modo che il corpo sia inclinato in avanti.
  2. Consiglia di respirare superficialmente, non fare respiri profondi che aumentano il dolore.
  3. Indurre il vomito spingendo un dito sulla radice della lingua.
  4. Somministrare al paziente piccole porzioni di acqua (50 ml) ogni 30 minuti. L'acqua deve essere non gassata.
  5. La somministrazione orale di 0,8 mg di No-shpa o Papaverinum (Drotaverinum) può essere effettuata. Ciò allevierà lo spasmo dei dotti della cistifellea e faciliterà il passaggio della bile.

Dieta

Dopo aver assistito alla pancreatite, il paziente può avere appetito, ma mangiare in questo momento è controindicato.

Nei primi 3 giorni dopo un attacco, si raccomanda al paziente il digiuno completo. Puoi bere solo piccole porzioni di acqua minerale naturale (Borjomi o Essentuki) o un tè delicato leggermente zuccherato.

Il giorno 4-5, il paziente può iniziare a mangiare secondo le regole della dieta n. 5p:

  • cracker per pane bianco - non più di 50 g al giorno;
  • cereali (farina d'avena, grano saraceno, riso), pasta in una forma ben bollita e schiacciata (cereali mucosi e purè di zuppa);
  • patate, carote, zucca sotto forma di purè di patate;
  • mele, pere sotto forma di composta o gelatina senza zucchero;
  • pollo bollito, coniglio, manzo;
  • pesce magro (merluzzo, pollock, ecc.) bollito o cotto a vapore, schiacciato.

Devi mangiare in piccole porzioni, non più di 100-150 g per 1 dose, ma spesso, 5-6 volte al giorno.

Quando le condizioni del paziente sono normalizzate, puoi introdurre nella dieta fresca ricotta a basso contenuto di grassi, un uovo di gallina (1-2 proteine ​​al giorno), aggiungere un po 'di burro o olio vegetale raffinato ai piatti finiti.

Prodotti vietati per i pazienti dopo un attacco di pancreatite:

  • grassi
  • Latticini;
  • carni affumicate, sottaceti, marinate;
  • verdure piccanti e cavoli di vario tipo;
  • frutta acida;
  • conserve di pesce e carne.

Rimedi popolari

Le ricette alternative per la necrosi pancreatica possono essere utilizzate solo durante la riabilitazione e il recupero per alleviare la gravità delle complicanze.


Le ricette alternative per la necrosi pancreatica possono essere utilizzate solo durante la riabilitazione e il recupero per alleviare la gravità delle complicanze.

Il ricevimento di questi fondi dovrebbe essere effettuato esclusivamente sotto la supervisione di un medico.

  1. Per alleviare i sintomi della necrosi pancreatica 1 cucchiaio. l assenzio secco erba fermentare 200 ml di acqua bollente, mettere a fuoco e cuocere per 3-4 minuti, dopo di che il contenitore con un decotto viene avvolto in un asciugamano e insistere per 45 minuti. Il brodo filtrato viene consumato in 20-30 ml 15 minuti prima dei pasti.
  2. Con la necrosi pancreatica, 200 g di cinorrodi vengono versati con un litro di acqua bollente, riscaldati per 20 minuti a bagnomaria, quindi raffreddati e presi in 0,5 tazze tre volte al giorno. Prima dell'uso, si consiglia di diluire il brodo con acqua bollita (1: 1). Puoi aggiungere un po 'di miele per migliorare il gusto..
  3. L'infusione di cinorrodo per il trattamento della necrosi pancreatica può essere preparata in modo diverso. 2 cucchiai. l i frutti schiacciati della pianta vengono preparati con un bicchiere di acqua bollente, insistono sotto un coperchio per 20 minuti e filtrati. La norma risultante viene bevuta in 2 dosi durante il giorno.
  4. Per il trattamento della necrosi pancreatica, erba di cannella, radice di calamo, semi di lino e celidonia vengono miscelati in un contenitore in proporzioni di 4: 2: 4: 1. Un bicchiere di acqua bollente viene versato 1 cucchiaio. l la massa vegetale risultante e insistere in calore per 2 ore. Prendi un'infusione filtrata di 1/3 di tazza tre volte al giorno.

Pronto soccorso specializzato per pancreatite

Con un attacco di pancreatite, l'assistenza medica di emergenza può salvare la vita di una persona.

Sono necessarie la chiamata in ambulanza e il ricovero in ospedale, anche se l'esacerbazione si manifesta con un lieve dolore. L'assistenza specialistica per un paziente con pancreatite può essere fornita solo in ospedale.

Rendering standard

Per il medico e l'infermiere, esiste un regolamento per la fornitura di servizi stabilito dal Ministero della Salute della Federazione Russa. Secondo lui, il team di emergenza amministra una soluzione al 2% di papaverina cloridrato, una soluzione all'1% di difenidramina o 0,1% di atropina solfato. Queste misure aiutano ad alleviare lo spasmo e assicurano il deflusso di bile e succo pancreatico prima di aiutare in ospedale..

Prescrizione di antidolorifici

Gli enzimi digestivi che entrano nel tessuto pancreatico iniziano a dissolverli..

Questo processo può portare a shock del dolore, quindi quando si esacerbano l'infiammazione cronica del pancreas, è possibile assumere pillole:

  • Spasmalgon;
  • Paracetamolo;
  • Ibuprofene;
  • Metamizole o dr.

Il dosaggio del farmaco deve essere prescritto dal medico curante. Se si verifica un attacco acuto per la prima volta, il paziente riceverà tutto l'aiuto in ospedale, prescrivendo analgesici, antibiotici e farmaci per sopprimere la secrezione di enzimi, antispasmodici e diuretici.

L'autotrattamento può solo danneggiare una persona.

  • Sintomi e trattamento della pancreatite in gravidanza
  • Sintomi e trattamento della pancreatite
  • Quali sono le complicanze della pancreatite??
  • Effetti pericolosi della pancreatite

Questo sito utilizza Akismet per combattere lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti..

Trattamento conservativo della necrosi pancreatica

Il trattamento conservativo è consigliabile se le condizioni del paziente sono indicate come soddisfacenti o moderate e la necrosi pancreatica focale piccola o media è visualizzata su ultrasuoni o risonanza magnetica. Inoltre, è obbligatoria l'assenza di sanguinamento, peritonite, focolai purulenti e altre complicazioni.

L'obiettivo principale di tale terapia è ridurre i sintomi e, se possibile, eliminare la causa dello sviluppo della patologia.

Trattano la necrosi pancreatica secondo il programma prescritto dal medico, che include:

  • terapia infusionale, il cui scopo è ripristinare l'equilibrio elettrolitico dell'acqua mediante l'iniezione di varie soluzioni e farmaci medicinali;
  • procedure che portano alla soppressione della funzione pancreatica esocrina e alla diminuzione dell'attività degli enzimi circolanti nel sangue;
  • endoscopia terapeutica al fine di eliminare il blocco acuto della grande papilla duodenale e il deflusso alterato del succo pancreatico;
  • anestesia;
  • prevenzione di possibili complicanze;
  • immunostimolazione.

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico è raccomandato solo nella fase iniziale della malattia..

La tattica terapeutica per la necrosi pancreatica è ambigua e dipende dalle condizioni del paziente e dalla presenza di malattie concomitanti. Per sopprimere il pancreas e abilitare gli enzimi proteolitici, al paziente vengono prescritti i seguenti farmaci:

  • come antidolorifici, antispasmodici, analgesici o anticolinergici sono usati: Papaverina, No-shpa, Ketanov, Platifillina;
  • per ridurre l'attività degli enzimi, vengono utilizzati inibitori della proteasi: Pantripin, Contrico;
  • se necessario, è indicato il blocco della novocaina: novocaina + glucosio;
  • Per ridurre l'area della necrosi e sopprimere la funzione pancreatica esogena, si raccomanda la somatotropina artificiale: sandostatina, octreocide (l'azione dei farmaci di questo gruppo ha anche lo scopo di ridurre il flusso sanguigno degli organi interni, che aiuta a prevenire lo sviluppo di sanguinamento interno);
  • ridurre la secrezione di succo gastrico: Omeprazolo, Quamatel;
  • Per ridurre la probabilità di sviluppare un'infezione, vengono prescritti antibiotici: cefalosporine, cefalosporine, carbapenemi sono usati raramente;
  • per ripristinare l'equilibrio idrico e migliorare le proprietà reologiche di sangue, vengono iniettati in una vena coloidi, reopoliglukin o albumina;
  • i diuretici sono usati per disintossicare il corpo: Lasix, Furosemide;
  • per prevenire la formazione di prodotti perossidazione lipidica che causano cambiamenti irreversibili nelle cellule e la loro ulteriore morte, vengono mostrati antiossidanti che vengono somministrati per via intramuscolare, endovenosa o tramite un catetere direttamente nel generale
  • dotto pancreatico.

La necrosi pancreatica può essere curabile? | Dr. Myasnikov "Sulla cosa più importante"

Necrosi pancreatica: trattamento, sintomi, segni, dieta