Avvelenamento da aceto

L'aceto da tavola è una soluzione al 9% di acido acetico. A piccole dosi, non è pericoloso per la salute, a meno che non sia raccomandato per l'uso da parte di persone che soffrono di malattie del tratto digestivo.

A causa dell'odore pronunciato, l'avvelenamento accidentale con aceto è praticamente impossibile, l'eccezione sono i bambini piccoli che, a causa della negligenza degli adulti, possono bere l'aceto lasciato alla loro portata, prendendolo per l'acqua. Molto spesso, l'acido acetico viene assunto deliberatamente per scopi suicidari, usando soluzioni forti con una concentrazione del 30-70%. La dose letale di tale soluzione è di 100-150 ml.

Come si verifica l'avvelenamento da acido acetico??

Quando somministrato, l'acido acetico ha un effetto di riassorbimento locale e generale.

L'azione locale è dovuta a un'ustione chimica della mucosa del tratto digestivo, il loro edema pronunciato.

L'effetto generale di riassorbimento è associato all'assorbimento di acido acetico nel sangue, che porta all'emolisi (decadimento) dei globuli rossi. Di conseguenza, i cristalli di ematina cloridrato si formano in un ambiente renale acido, ostruendo i tubuli renali, che porta allo sviluppo di insufficienza renale acuta.

L'emolisi dei globuli rossi a causa di avvelenamento con acido acetico porta anche a danni al sistema di coagulazione del sangue, cioè allo sviluppo della coagulazione intravascolare disseminata (DIC).

Sintomi di avvelenamento

Sintomi iniziali di avvelenamento da acido acetico:

  • ustione chimica della mucosa della cavità orale, faringe, faringe;
  • dolore acuto nella cavità orale, nello sterno e nell'epigastrio;
  • vomito ripetuto, vomito, spesso con una miscela di sangue;
  • intenso dolore addominale con segni di irritazione peritoneale (peritonite reattiva);
  • respirazione stridore (rumorosa, sibilante), il cui verificarsi è dovuto a edema laringeo;
  • urina "vernice" rossa;
  • diminuzione della produzione di urina.

Quindi, quando si manifesta l'azione di riassorbimento, il paziente sviluppa nefrosi acuta con azotemia e anuria, epatopatia e il sistema emostatico è disturbato. Tutti gli organi e i sistemi del corpo soffrono.

Pronto soccorso per avvelenamento

In caso di avvelenamento da acido acetico, è particolarmente importante fornire pronto soccorso di primo soccorso, la vita della vittima può dipendere da questo.

Prima di tutto, il paziente deve sciacquarsi la bocca con acqua pulita e fresca. Quest'acqua non deve essere ingerita, deve essere sputata.

In nessun caso, quando si avvelena con acido acetico, non è possibile sciacquare lo stomaco con il solito metodo "ristorante" o dare alle vittime sostanze che hanno effetti emetici!

È severamente vietato assumere una soluzione di soda all'interno, a seguito di una reazione chimica tra soda e acido acetico in una grande quantità di anidride carbonica, che provoca una forte espansione dello stomaco, che danneggia ulteriormente il tratto digestivo già danneggiato.

Con un forte dolore, puoi dare Almagel A, che contiene anestezina.

Quando è richiesta assistenza medica?

Non appena viene scoperto il fatto di ingerire una grande quantità di aceto, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza o consegnare la vittima al pronto soccorso più vicino.

Dopo l'ammissione al paziente, la lavanda gastrica viene immediatamente eseguita attraverso una sonda, usando almeno dieci litri di acqua pura per questo.

Ulteriore trattamento include:

  • prescrizione di analgesici narcotici e / o non narcotici;
  • conduzione di diuresi forzata con alcalinizzazione del plasma sanguigno;
  • terapia vitaminica;
  • assunzione di idrolizzati proteici, prodotti sanguigni.

Con lo sviluppo di insufficienza renale acuta, accompagnata da iperkaliemia, un aumento significativo dei livelli sierici di urea e creatinina, è indicata l'emodialisi.

Gravi disturbi respiratori dovuti a ustioni e gonfiore della laringe possono richiedere una tracheostomia urgente seguita da un trasferimento del paziente alla ventilazione polmonare.

Il trattamento dello shock esotossico viene effettuato secondo algoritmi generalmente accettati nel reparto di terapia intensiva e rianimazione..

Possibili conseguenze

Nelle prime ore dopo l'avvelenamento da aceto, il 10% delle vittime sperimenta perforazioni acute (compromissione dell'integrità) dello stomaco o dell'esofago.

Complicazioni successive sono:

  • restringimento cicatriziale dell'antro e dell'esofago;
  • sanguinamento gastrointestinale grave;
  • polmonite da aspirazione;
  • fallimento renale cronico;
  • complicanze infettive e infiammatorie (suppurazione di superfici ustionate, polmonite, tracheobronchite purulenta);
  • cambiamenti cicatriziali nelle parti cardiaca e pilorica dello stomaco;
  • gastrite cronica;
  • esofagite cicatriziale cronica;
  • astenia post-ustione, accompagnata da gravi violazioni dell'equilibrio acido-base, metabolismo proteico, forte calo di peso.

La prognosi dell'avvelenamento da aceto dipende in gran parte dalla qualità e dalla tempestività del pronto soccorso fornito, nonché dalla dose di veleno presa e dai cambiamenti nel corpo causati da esso.

Il periodo più pericoloso per la vita è il primo giorno dopo l'avvelenamento, quando può verificarsi un esito fatale sullo sfondo di peritonite o shock esotossico.

Prevenzione

Per prevenire possibili avvelenamenti con aceto, è necessario seguire le regole di sicurezza:

  • se possibile, non conservare a casa una soluzione di essenza di aceto. È meglio subito dopo l'acquisto diluirlo con acqua in un rapporto di 1:20 o acquistare aceto da tavola pronto in un negozio;
  • conservare la soluzione di aceto, e in particolare l'essenza di aceto, fuori dalla portata dei bambini, ad esempio sul ripiano superiore di un mobile da cucina. Meglio ancora, se l'armadietto è bloccato con una chiave;
  • quando si utilizza l'acido acetico nel processo di conservazione o preparazione di piatti, è necessario attenersi scrupolosamente al dosaggio indicato nella ricetta.

Video da YouTube sull'argomento dell'articolo:

Istruzione: laurea presso l'Istituto medico statale di Tashkent con una laurea in cure mediche nel 1991. Ripetutamente ha seguito corsi di formazione avanzata.

Esperienza lavorativa: anestesista-rianimatore del complesso di maternità della città, rianimatore del dipartimento di emodialisi.

Le informazioni sono compilate e fornite solo a scopo informativo. Consulta il tuo medico al primo segno di malattia. L'automedicazione è pericolosa per la salute.!

Molte droghe furono inizialmente commercializzate come droghe. L'eroina, ad esempio, era inizialmente commercializzata come medicina per la tosse. E la cocaina è stata raccomandata dai medici come anestesia e come mezzo per aumentare la resistenza..

In passato sbadigliare arricchisce il corpo di ossigeno. Tuttavia, questa opinione è stata smentita. Gli scienziati hanno dimostrato che sbadigliando, una persona raffredda il cervello e ne migliora le prestazioni.

Ogni persona ha non solo impronte digitali uniche, ma anche lingua.

La malattia più rara è la malattia di Kuru. Solo i rappresentanti della tribù Fore in Nuova Guinea sono malati di lei. Il paziente muore di risate. Si ritiene che la causa della malattia stia mangiando il cervello umano..

Se cadi da un asino, hai maggiori probabilità di rotolare il collo che se cadi da un cavallo. Basta non provare a confutare questa affermazione..

Se sorridi solo due volte al giorno, puoi abbassare la pressione sanguigna e ridurre il rischio di infarti e ictus.

Nel 5% dei pazienti, la clomipramina antidepressiva provoca un orgasmo..

Il peso del cervello umano è circa il 2% del peso corporeo totale, ma consuma circa il 20% dell'ossigeno che entra nel sangue. Questo fatto rende il cervello umano estremamente suscettibile ai danni causati dalla mancanza di ossigeno..

Se il fegato smettesse di funzionare, entro un giorno si verificherebbe la morte.

Nel tentativo di far uscire il paziente, i medici spesso vanno troppo lontano. Quindi, ad esempio, un certo Charles Jensen nel periodo dal 1954 al 1994. sopravvissero a più di 900 operazioni di rimozione di neoplasia.

La carie è la malattia infettiva più comune al mondo con cui persino l'influenza non può competere..

Una persona istruita è meno suscettibile alle malattie del cervello. L'attività intellettuale contribuisce alla formazione di tessuto aggiuntivo per compensare il malato.

I dentisti sono comparsi relativamente di recente. Nel 19 ° secolo, era un dovere di un normale parrucchiere tirare fuori i denti malati.

Il noto farmaco "Viagra" è stato originariamente sviluppato per il trattamento dell'ipertensione arteriosa.

Il sangue umano "scorre" attraverso i vasi sotto una tremenda pressione e, se viene violata la sua integrità, può sparare fino a 10 metri.

Di solito andiamo a dieta a causa di un grilletto: un nuovo vestito, una pubblicità, un articolo su una rivista, i commenti dei medici su uno stile di vita sano. Sì, anche solo avvicinandomi a le.

A cosa porta l'avvelenamento da aceto?

L'avvelenamento da aceto di solito si verifica a causa di negligenza, ma a volte è il risultato di un'azione deliberata. L'acido acetico è una sostanza molto aggressiva e l'aceto stesso è una soluzione di questo acido sull'acqua con un livello di concentrazione del 6-9%. In sostanza, il contenuto di acido è più elevato, dal 70 all'80%.

Cosa devi sapere sull'aceto?

L'acido acetico è incolore, ha un forte odore. Questa è una sostanza combustibile formata durante l'ossidazione dell'acetaldeide. Per ottenere un prodotto alimentare, viene utilizzata una reazione di fermentazione dell'etanolo. L'acido acetico viene utilizzato per preparare vari piatti, marinate, condimenti, prodotti in scatola. È usato per la fabbricazione di droghe e insetticidi..

La soluzione da tavolo è sicura per la salute, ma non è raccomandata per le persone con patologie degli organi digestivi. Poiché l'odore del prodotto non può essere avvertito, la maggior parte dell'avvelenamento si verifica in bambini, persone intossicate o con tendenze suicide.

La mela e l'aceto di vino sono utilizzati anche nella vita di tutti i giorni. In caso di uso improprio, entrambe le specie causano gravi danni al corpo..

Esiste il rischio di avvelenamento da parte dei vapori di aceto sul luogo di lavoro se non vengono soddisfatti i requisiti di sicurezza quando si interagisce con sostanze tossiche.

Come si sviluppa l'avvelenamento??

Cosa succede se bevi aceto? L'acido in esso contenuto provoca disturbi generali e danni locali. Questi ultimi sono ustioni chimiche delle mucose degli organi digestivi con formazione di edema.

L'effetto generale di natura riassorbente è associato all'assorbimento di una sostanza nel sangue. Ciò provoca la scomposizione dei globuli rossi e la formazione di cloridrato di ematina sotto forma di cristalli. Tali formazioni bloccano i tubuli dei reni, a seguito dei quali si sviluppa un'insufficienza renale acuta. L'emolisi dei globuli rossi colpisce il sistema di coagulazione del sangue.

Segni di avvelenamento da aceto

I sintomi di avvelenamento da aceto dipendono dalla quantità di liquido che è entrato nel corpo, dalla sua concentrazione e dal grado di pienezza dello stomaco. L'essenza differisce nella massima concentrazione e le conseguenze del suo utilizzo saranno più significative. Per avvelenamento acuto, solo un paio di sorsi.

L'avvelenamento da acido acetico è caratterizzato da alcuni segni:

  • ustioni della cavità orale, faringe;
  • dolore acuto in bocca, addome, dietro lo sterno;
  • vomito costante con impurità nel sangue;
  • sviluppo di peritonite reattiva;
  • agitazione psicomotoria;
  • tachicardia;
  • respirazione con fischi e rumori dovuti a edema laringeo;
  • urine rosse;
  • riduzione della diuresi.

Sintomi di intossicazione più distanti sono nefrosi, azotemia, distruzione del sistema emostatico. Di conseguenza, la maggior parte dei sistemi soffre. Nel tratto gastrointestinale, fino all'intestino crasso, inizia un processo ulcerativo, il tessuto muore. I cambiamenti irreversibili invadono il fegato e si diffondono ai reni..

L'avvelenamento con essenza di aceto è espresso in indolenzimento e arrossamento del luogo di contatto della soluzione con le mucose, nonché una sensazione di bruciore, aumento della salivazione. La riduzione del volume di urina (anuria) è associata all'ispessimento del sangue e al suo difficile passaggio attraverso i vasi. Ciò porta a una diminuzione della secrezione fluida o alla sua completa cessazione..

Le conseguenze del danno al corpo

Il legame dei globuli rossi provoca trombosi. L'ustione dell'acido acetico su una vasta area provoca shock tossici. Tali sintomi sono persino più pericolosi dell'esposizione alle mucose; si sviluppano gradualmente. Se una persona respira in coppia, si verificherà un'ustione degli organi respiratori, tuttavia i sintomi saranno quasi gli stessi di una lesione gastrointestinale.

Il principale pericolo di avvelenamento da essenza è l'emolisi dei globuli rossi, che porta alla formazione di coaguli di sangue e alla compromissione della funzionalità renale. La sconfitta del sistema escretore è evidenziata dalla formazione di urine scure in un piccolo volume e, successivamente, dal completo blocco delle secrezioni renali.

I reni cessano di espellere l'emoglobina, che si trova nel plasma sanguigno, per questo motivo la sostanza viene ossidata e si trasforma in bilirubina. Le mucose e la pelle del paziente diventano gialle, la tossicità della bilirubina aggrava l'avvelenamento.

Alla gente spesso interessa sapere se è possibile morire di aceto. L'esito fatale non è escluso nelle seguenti condizioni:

  • grave danno renale;
  • significativa perdita di sangue a causa di lesioni alla nave;
  • disidratazione dovuta a ustioni;
  • distrofia epatica.

Fase di sconfitta

Quando l'aceto entra nel corpo umano, si distinguono diverse fasi di esposizione:

  1. Sul primo, le ustioni su piccola scala sono registrate all'interno dell'esofago e nella bocca, gli organi interni sono minimamente colpiti.
  2. Sul secondo, si verifica un aumento della superficie ustionata, copre lo stomaco, compaiono manifestazioni di shock, il sangue si addensa.
  3. Il terzo colpisce l'intestino, aumenta il rischio di danni ai reni.

In caso di primo soccorso improprio o prematuro per avvelenamento da aceto, è impossibile escludere un esito fatale anche con il primo o il secondo stadio.

Già nelle prime ore dopo un avvelenamento, l'integrità dello stomaco può essere disturbata. Successivamente, si verificano le seguenti manifestazioni:

  • restringimento di alcune sezioni dell'apparato digerente;
  • polmonite;
  • sanguinamento intestinale, gastrico;
  • cicatrici nello stomaco;
  • sviluppo di forme croniche di patologie renali e gastrite.

Tra le conseguenze tardive, i medici chiamano complicanze infettive e infiammazione sotto forma di suppurazione della superficie di ustioni, tracheobronchite in forma purulenta. L'astenia di natura post-ustione si sviluppa, è accompagnata da gravi malfunzionamenti nell'equilibrio acido-base, metabolismo proteico. Peso significativamente ridotto.

Pronto soccorso per avvelenamento da aceto

Ad oggi, non esistono metodi per diagnosticare l'avvelenamento con aceto, acido o essenza al 9%. Il medico trae conclusioni sull'anamnesi, il contenuto di acqua durante il lavaggio gastrico, guidato da un odore specifico dalla bocca. In una struttura medica, vengono utilizzati metodi di laboratorio per controllare l'emoglobina libera.

Le cure di emergenza per l'avvelenamento da acido acetico svolgono un ruolo molto importante in termini di ulteriori complicazioni. A causa delle azioni corrette possono essere ridotti al minimo. Se un adulto o un bambino ha ingerito aceto, è necessario chiamare un medico il più presto possibile. Prima del loro arrivo dovrebbero:

  1. Fai bere alla vittima molti liquidi, preferibilmente acqua semplice;
  2. Sciacquare la bocca senza deglutire l'acqua.
  3. Non cercare di indurre il vomito, poiché la sostanza velenosa passerà di nuovo lungo l'esofago e lungo la laringe..
  4. In caso di perdita di conoscenza, metti una persona dalla sua parte in modo che non possa soffocare con il vomito.

Le soluzioni di soda non sono un antidoto all'effetto dell'acido acetico e non aiuteranno a neutralizzarlo. Il loro uso non è raccomandato, perché la sostanza può aggravare il processo di combustione.

Papà e madri che sanno cosa fare se un bambino ha bevuto aceto può salvare la vita di un bambino. In caso di forte dolore, puoi usare Almagel A, contiene anestezina. La lavanda gastrica è richiesta nelle prime due ore dopo l'accaduto. Dopo questo periodo, si sviluppa un grave edema laringeo e questo complica in modo significativo la procedura per l'introduzione della sonda. È possibile rallentare il processo edematoso per qualche tempo ingoiando pezzi di ghiaccio.

Misure mediche

Quando un paziente con avvelenamento entra in una struttura medica o dopo l'arrivo di un team medico sul posto, il lavaggio gastrico viene eseguito attraverso una sonda. A tale scopo vengono utilizzati almeno 10 litri di acqua. Ulteriormente nominato:

  • analgesici;
  • diuresi forzata e alcalinizzazione del plasma sanguigno;
  • terapia vitaminica;
  • prodotti sanguigni;
  • idrolizzati a base di proteine.

Per prevenire l'infezione, al paziente viene prescritto un ciclo antibatterico, il restringimento dell'esofago evita la terapia ormonale. Metodi di trattamento specifici e dosaggio dei farmaci sono selezionati tenendo conto dell'età del paziente, dello stato del corpo, dell'attività dell'influenza dell'acido e della gravità dei sintomi. In ogni caso, l'anestesia viene eseguita ogni tre ore..

Nell'insufficienza renale, con un aumento del contenuto di creatinina e urea nel siero del sangue, viene eseguita l'emodialisi. In caso di grave insufficienza respiratoria a causa di un'ustione della laringe, viene urgentemente eseguita una tracheostomia e il paziente viene trasferito alla ventilazione dell'hardware. Shock tossico trattato nel reparto di terapia intensiva.

Dopo l'avvelenamento da aceto, il paziente viene prima nutrito attraverso una sonda. Successivamente, le tattiche vengono scelte individualmente. A volte è necessaria l'espansione dell'esofago per ripristinarne la pervietà. Nel secondo o terzo stadio, un riflesso della deglutizione può essere perso in una persona. In tali situazioni, usano una gastrostomia.

Azioni preventive

Per non pensare più in seguito a cosa fare se hai bevuto aceto, le misure preventive dovrebbero essere prese in anticipo. Non puoi conservare l'essenza di aceto a casa, è più facile diluirlo immediatamente dopo l'acquisto. Un'opzione ancora più conveniente è acquistare aceto da tavola pronto. Non utilizzare prodotti scaduti.

Si consiglia di conservare soluzioni ed essenze pericolose in luoghi in cui i bambini non possono raggiungerli. Può essere un ripiano superiore o un armadietto con una chiave. È meglio contrassegnare la bottiglia con un'etichetta luminosa che dice "veleno". Durante la preparazione di conserve e marinate, è necessario rispettare rigorosamente le proporzioni indicate nella ricetta.

L'acido acetico è una sostanza pericolosa che può causare gravi danni alla salute e causare cambiamenti irreversibili. Per evitare tali conseguenze deplorevoli, è necessario osservare le misure di sicurezza e apprendere le regole del primo soccorso per le persone che hanno avvelenato con aceto.

È possibile avvelenare con i vapori di aceto

Nell'articolo di oggi, parliamo di avvelenamento da aceto. Dopo aver letto queste informazioni, imparerai come si può avvelenare l'aceto. I suddetti sintomi ti aiuteranno a riconoscere facilmente l'avvelenamento da aceto negli adulti e nei bambini e le regole del primo soccorso salvano la vita.

Aceto Generale

Le padrone lo usano per preparare cibi in scatola per l'inverno, vestirsi per i piatti e come marinate. Il componente principale dell'aceto è l'acido acetico. Si ottiene dalla fermentazione di prodotti contenenti alcol: una soluzione acquosa con alcool etilico, vino, birra, sidro, vari succhi di frutta. Dall'acido acetico preparare un liquido della concentrazione richiesta se miscelato con acqua nelle proporzioni:

Concentrazione richiestaConcentrazione iniziale del 30%Concentrazione iniziale del 70%
3%10 parti di acqua22,5 parti di acqua
4%7 parti di acqua17 parti di acqua
5%6 parti di acqua13 parti di acqua
6%5 parti di acqua11 parti di acqua
7%4 parti di acqua9 parti di acqua
8%3,5 parti di acqua8 parti di acqua
9%3 parti di acqua7 parti di acqua

A piccole dosi, l'aceto è innocuo per il corpo umano. La maggior parte dell'avvelenamento si verifica nei bambini piccoli a causa della conservazione impropria in luoghi facilmente accessibili. Grazie al colore trasparente, le persone intossicate confondono l'acido con l'acqua. Il conservante ha un odore pungente che un adulto noterà immediatamente. Inoltre, l'aceto di mele naturale è difficile da confondere a causa del loro colore giallastro..

Come avviene l'avvelenamento da aceto

Quando l'aceto entra nel corpo, si verificano due tipi di danni al corpo:

  1. Generale: si verifica quando l'acido acetico viene assorbito nel sangue - questo porta alla rottura dei globuli rossi e alla formazione di cristalli cloridrati di ematina. Bloccano i tubuli renali e causano insufficienza renale acuta. Inoltre provoca la coagulopatia - un deterioramento della coagulazione del sangue.
  2. Locale: ustioni chimiche delle mucose dell'apparato digerente di vari gradi di complessità portano all'edema e, in caso di avvelenamento grave, minacciano la formazione di ulcere attraverso l'apparato digerente.

Che tipi di aceto puoi avvelenare

In grandi quantità, qualsiasi aceto causerà danni irreparabili alla salute umana e, in caso di intolleranza individuale al prodotto, anche una piccola quantità danneggerà. Abbiamo bruciato aceto, cosa fare in una situazione del genere?

I produttori indicano che la durata di conservazione dell'aceto da tavola non è superiore a 9 mesi. Ciò è dovuto al fatto che viene imbottigliato in bottiglie di plastica e, con una prolungata interazione dell'acido con la plastica, vengono rilasciate sostanze nocive. In piccole quantità, un conservante da tavola in ritardo per un paio di mesi non porterà danni a un corpo sano. Ma se sono trascorsi più di sei mesi, provoca bruciore di stomaco, eruttazione acida e nausea.

Per una persona sana, l'aceto di vino, come l'aceto di mele, è innocuo e utile, ad esempio, utilizzare una ricetta di aceto di mele, miele e aglio per la guarigione. Con gastrite, cirrosi, pancreatite, epatite, diabete, aumento dell'acidità di stomaco e ulcere, astenersi dal prendere un conservante. Questo vale anche per cistite acuta e problemi renali, poiché l'acido aumenta la minzione.

Puoi essere avvelenato con aceto balsamico se consumi più di due cucchiai al giorno. Questa condizione è accompagnata da dolore durante la deglutizione, mal di stomaco e danni all'esofago.

L'aceto di riso non dovrebbe essere consumato dalle persone con diabete. A piccole dosi, non possono essere avvelenati e in Giappone viene preso per indigestione e nausea..

Sintomi di avvelenamento da aceto

L'avvelenamento da aceto di vapore avviene a lavoro e a casa. Ad esempio, quando la padrona di casa chiude il cibo in scatola per l'inverno e rimane in una stanza soffocante per un paio di giorni di fila. In questo caso, compaiono sintomi di vapori di aceto al 9%:

  • rinorrea
  • lacerazione;
  • secchezza e bruciore del rinofaringe;
  • tosse;
  • respirazione irregolare;
  • insorgenza di infiammazione bronchiale.

I vapori di acido acetico al 70% sono più dannosi dell'aceto al 9%. Si diffondono rapidamente attraverso il sistema respiratorio e causano:

  • difficoltà nella respirazione superficiale;
  • disagio durante la deglutizione;
  • accumulo di liquidi nei tessuti polmonari;
  • gonfiore delle corde vocali, che porta a un cambiamento di voce;
  • abbassamento della pressione sanguigna.

Riconoscere che una persona è stata avvelenata dall'aceto, ingoiandolo, è semplice: i sintomi compaiono all'istante:

  • dolore acuto in bocca, rinofaringe, petto e stomaco;
  • ferite sulla lingua e sulle labbra;
  • edema laringeo - fischio nella zona del torace, respiro pesante e intermittente;
  • ingiallimento della pelle e delle proteine ​​oculari;
  • vomito, spesso con sangue e nero;
  • odore di aceto dalla vittima.

La gravità dell'avvelenamento da aceto

Il grado di danno è determinato dalla quantità e dalla concentrazione della soluzione acetica che è entrata nel corpo:

  1. Facile. In caso di ingestione accidentale di un conservante al 3, 6, 9 percento o una piccola quantità di acidi più concentrati, nonché per inalazione di vapori. Provoca ustioni, gonfiore e infiammazione delle labbra, della bocca, della gola e dell'esofago. Con un trattamento adeguato, i sintomi scompaiono in un paio di giorni..
  2. Medio. Ai suddetti sintomi si aggiungono una violazione della mucosa gastrica, un cambiamento nella composizione del sangue e avvelenamento dei reni e del fegato di moderata gravità. Il paziente viene ricoverato in ospedale, vengono prescritti trattamenti e riabilitazione.
  3. Pesante. È provocato da soluzioni di conservazione altamente concentrate. Non solo brucia la bocca, la gola e il tratto gastrointestinale, ma forma ulcere e sanguinamento. Si verifica la morte dei tessuti delle superfici delle mucose, inizia l'insufficienza renale acuta e il fegato. Senza cure mediche immediate, fatale.

Segni che una persona ha urgente bisogno di cure mediche

In primo luogo, l'avvelenamento con un conservante è indicato dal corrispondente odore dalla bocca e dal vomito della vittima. Determinare in modo indipendente la gravità della vittima:

  • discorso confuso e tranquillo;
  • gola gonfia;
  • ulcere sulle labbra e sulla bocca;
  • ansimando, tossendo;
  • vomito di colore nero;
  • caduta di pressione, tachicardia;
  • pelle fredda e sudore;
  • perdita di shock di coscienza.

Pronto soccorso per avvelenamento da aceto

L'avvelenamento da conservante di qualsiasi gravità è pericoloso e richiede cure mediche immediate. Prima del primo soccorso, chiama un'ambulanza.

In caso di avvelenamento dall'odore di un conservante, la vittima viene portata all'aria aperta e, in inverno, in una stanza calda e ventilata. Non lasciare il paziente fino all'arrivo dei medici.

Azioni prima dell'arrivo delle cure mediche:

  1. Metti la vittima su un fianco in modo che non soffoci con il vomito.
  2. Dopo ogni vomito, dai alla persona un bicchiere d'acqua per sciacquarsi la bocca. Non ingerire mai acqua..
  3. È vietato l'auto-lavaggio e l'induzione artificiale del vomito: l'acido farà più danni quando si muove attraverso l'esofago.
  4. Il carbone attivo o la soda non devono essere somministrati al paziente - questo porta alla formazione di anidride carbonica e provoca sanguinamento interno.
  5. 1 cucchiaio di olio di semi di girasole o mezzo bicchiere di latte con albume contribuiranno a rallentare l'assorbimento delle tossine..

Misure diagnostiche

La diagnosi corretta viene fatta dal medico in base ai seguenti indicatori:

  • segni esterni e un odore pungente di aceto;
  • la composizione dell'acqua di lavaggio;
  • test di laboratorio di urina e sangue.

Con l'avvelenamento acetico, l'urina può diventare rossa, contenere composti proteici ed emoglobina. Nel sangue, si verificano cambiamenti nel numero di cellule e nella loro struttura, la concentrazione di acido urico e urea aumenta, compaiono marcatori, che indicano danni ai reni e al fegato. Il conservante viene utilizzato in diversi campi, quindi guarda come trattare le vene varicose sull'aceto di mele..

Trattamento di avvelenamento da aceto

Il trattamento per avvelenamento da conservante comprende le fasi di: pronto soccorso, trattamento in ospedale, rianimazione o chirurgia, riabilitazione. Dopo un completo recupero, è importante seguire una dieta e uno stile di vita sano. Solo dopo un trattamento complesso puoi tornare alla normalità. Si raccomanda di ricoverare la vittima in speciali centri di tossicologia..

L'aceto colpisce fortemente il corpo dei bambini, provocando acidosi metabolica, nefrosi emoglobinurica acuta ed emolisi eritrocitaria. Se il bambino è stato avvelenato dall'aceto, oltre al trattamento standard, gli viene somministrata una terapia intensiva per eliminare questi sintomi.

Trattamento ospedaliero

Alla vittima viene prescritta una terapia antibiotica con preparazioni cefalosporiniche. Il regime terapeutico contiene adsorbenti, antidolorifici, antiacidi non assorbibili, antispasmodici, ormoni, bloccanti della pompa protonica. Prescrivere le azioni locali per accelerare i processi di rigenerazione. Per regolare l'equilibrio sale-acqua usando soluzioni per infusione.

Trattamento di rianimazione

Nell'unità di terapia intensiva e unità di terapia intensiva, al paziente viene somministrata una terapia infusionale nella quantità massima di 15 litri al giorno. Pertanto, il rischio di danno renale è ridotto. Se necessario, viene applicata una tracheostomia al paziente, viene eseguita l'emodialisi o l'emosorbimento, trasferito alla ventilazione polmonare artificiale, vengono somministrate le ammine pressore. Durante la rianimazione è obbligatorio un monitoraggio 24 ore su 24 delle condizioni del paziente e del suo bilancio idrico.

Chirurgia

L'avvelenamento acetico provoca spesso sanguinamento interno. Con l'aiuto dell'endoscopia, viene eseguita l'emostasi. Le aree interessate vengono trattate con una soluzione di antibiotici con adrenalina o nitrato d'argento usando un manipolatore con un ago. Con la formazione del restringimento esofageo, viene eseguita la chirurgia plastica chirurgica..

Con perforazione del sistema digestivo ed emorragia estesa, viene eseguita la chirurgia a cielo aperto.

reinserimento

Il tempo di recupero dipende dalla gravità dell'avvelenamento - da 1 a 6 mesi. Durante la riabilitazione, lo stress e qualsiasi attività fisica sono vietati. Se il paziente è stato deliberatamente avvelenato, verrà indirizzato a uno psichiatra e potrebbe essere messo in una clinica suicida. Il monitoraggio ambulatoriale da parte di un gastroenterologo richiede altri 6-12 mesi.

Dieta

Dopo una terapia intensiva, è necessario morire di fame per 1-2 giorni, ma se necessario, i nutrienti vengono somministrati per via parenterale. Il paziente viene bevuto con acqua fredda in piccoli sorsi e pezzi di ghiaccio. Fino a 1-2 settimane alimentate con cibi freddi liquidi. Porridge e brodi semiliquidi successivi a temperatura ambiente. Il paziente passa a una dieta normale per sei mesi. Gli alimenti pericolosi includono pane, pesce, piatti caldi, carni intere, bibite e alcool..

Gli effetti dell'avvelenamento da aceto

Lo stato generale di salute e l'età della vittima influiscono sulle conseguenze. Dipendono anche dalla gravità dell'avvelenamento:

  1. Con lieve ripristino completo delle superfici mucose della bocca, della gola e dell'esofago si verificano diverse settimane.
  2. Con una media, l'elasticità dei tessuti delle mucose diminuisce, si verificano cicatrici, forma di sigilli e la funzione contrattile degli organi digestivi si indebolisce. Il ripristino dei reni e del fegato, l'equilibrio acido-base avviene per diversi mesi.
  3. Nei casi più gravi, esiste un'alta probabilità di morte. Anche dopo un trattamento adeguato e molti mesi di riabilitazione, una persona rimane disabile..

In assenza di un trattamento tempestivo di avvelenamento moderato e grave, un esito fatale è solo una questione di tempo. Allo stesso tempo, c'è un'alta probabilità di morire per lo shock del dolore..

Prevenzione

Per evitare l'avvelenamento con aceto, è necessario seguire queste regole:

  • Non conservare aceto altamente concentrato; acquista subito le stoviglie.
  • Per evitare avvelenamenti da bambini, nasconditi sugli scaffali superiori.
  • Se decidi di trasferire l'aceto in un altro contenitore, devi firmarlo.
  • Quando aggiungi aceto ai piatti non esagerare la dose scritta nella ricetta.
  • Se non puoi utilizzare alcun tipo di aceto per motivi di salute, qui puoi scoprire come sostituire l'aceto di vino.

Avvelenamento da aceto

L'avvelenamento da aceto è un danno chimico causato dall'uso di acido acetico concentrato (CH3COOH) all'interno e / o derivante dall'intossicazione da vapori di questa sostanza. Le principali manifestazioni cliniche sono segni di bruciatura visibili sul viso e sulla bocca, gonfiore della laringe, vomito di sangue, forte dolore, shock, insufficienza renale. La diagnosi viene stabilita sulla base del quadro clinico, dei metodi di esame endoscopico e di laboratorio. Il primo soccorso e il trattamento comprendono infusioni di massa, decongestione e terapia broncodilatatrice, analgesici, antibiotici, ormoni, antispasmodici.

ICD-10

Informazione Generale

Le ustioni chimiche causate dall'ingestione di aceto concentrato sono comuni tra le persone con dipendenza da alcol. Inoltre, i pazienti con tendenza al suicidio sono a rischio. Il danno da vapore si trova nei lavoratori industriali che usano CH3COOH nel loro lavoro, casalinghe che usano l'acido per l'inscatolamento. L'avvelenamento da aceto rappresenta l'8,5-14,7% del numero totale di casi di avvelenamento con effetti cauterizzanti. La mortalità raggiunge il 19-22,5%. È considerato fatale ingerire 12-15 g di acido al 96%, 20-40 ml di essenza o 200 ml di soluzione da tavola (3-4%).

Le cause

Il motivo più comune è l'uso involontario di una sostanza tossica da parte di persone con alcolismo cronico. Queste persone, essendo in uno stato di astinenza e vivendo un bisogno insormontabile di alcol, spesso confondono le bottiglie e bevono acido concentrato. A causa del gusto indebolito e delle sensazioni olfattive, non si rendono immediatamente conto di aver preso il veleno, riescono a prendere qualche sorso. L'avvelenamento da aceto di questo tipo è uno dei più gravi. Altre possibili cause:

  • Suicidio. Il secondo meccanismo più comune per lo sviluppo della patologia. Rappresenta il 35-40% del numero totale delle vittime. I sintomi sono espressi al massimo, poiché una persona cerca intenzionalmente di bere quanta più sostanza velenosa possibile. Il numero massimo di casi associati al consumo dell'80% dell'essenza.
  • Ricezione di aceto da parte dei bambini. Si verifica in caso di violazione delle regole per la conservazione di liquidi pericolosi quando CH3COOH è nel frigorifero o direttamente sul tavolo. Gruppo a rischio - bambini 3-7 anni. Di solito, il danno è limitato alle ustioni alla bocca e all'orofaringe, poiché il bambino smette di bere dopo il primo sorso.
  • Imballaggi di terze parti. L'avvelenamento da aceto è possibile se è in bottiglie da acqua minerale, limonate. Bambini, anziani con indebolito senso dell'olfatto, familiari adulti sono a rischio. Come nel caso sopra, raramente si realizzano danni estremamente gravi. La vittima si rende presto conto che non sta bevendo un prodotto alimentare.
  • Infortuni sul lavoro. La patologia si sviluppa quando viene versata una grande quantità di agente dannoso. La gravità dipende dal tempo trascorso nell'area infetta e dal livello di ventilazione. I casi più difficili si notano quando si verifica un disastro in ambienti chiusi. Le vittime presentano sintomi di avvelenamento da inalazione.
  • Conserviera. Una leggera sconfitta in coppie di CH3COOH si riscontra nelle donne che conservano o preparano piatti che richiedono l'uso di aceto. Tali condizioni non rappresentano una minaccia per la vita e non sono quasi mai un'indicazione per l'assistenza medica. Passare in modo indipendente dopo diverse ore dal momento della fine del contatto con la sostanza velenosa.

patogenesi

Basato sull'effetto aggravante reciproco delle ustioni del tratto gastrointestinale e dell'emolisi intravascolare dei globuli rossi. Il danno tissutale locale si sviluppa come una necrosi della coagulazione, che raggiunge il limite entro la fine del primo giorno. Nella fase iniziale, è possibile sanguinamento, a volte abbondante. C'è una violazione del tratto gastrointestinale, gonfiore della laringe, dell'esofago. Con la scissione dei siti di tessuto morente, i prodotti tossici di necrolisi entrano nel flusso sanguigno. A 1-2 settimane, il rischio di perforazione dell'area bruciata è particolarmente elevato.

Sotto l'influenza di CH3COOH, i globuli rossi vengono distrutti. Le loro membrane intasano i tubuli renali. Ciò porta a oliguria, nefropatia tossica, sviluppo di nefrosi emoglobinurica, insufficienza renale acuta. Quest'ultima diventa spesso la principale causa di morte della vittima. Inoltre, gli effetti sistemici dell'acido acetico comprendono ipovolemia, aumento dell'ematocrito, ipercoagulazione, diminuzione del volume del sangue circolante e indebolimento della funzione di pompaggio del cuore..

Classificazione

L'avvelenamento con aceto o i suoi vapori è diviso per ragioni (accidentale, suicida, industriale), livello di emolisi (I-III grado), stadio (tossicogeno, somatogeno). Il più grande significato clinico è la classificazione per gravità sviluppata da E.A. Luzhnikov e L.G. Kostomarova nel 1989. Secondo questo principio di divisione, la patologia può avere le seguenti varietà:

  1. Facile. I sintomi generali sono lievi. Si notano danni alla cavità orale, all'esofago e alla faringe. Il livello di emolisi non supera i 5 g / l. Non ci sono cambiamenti nel fegato, il lavoro dei reni è leggermente disturbato. La natura dell'infiammazione è catarro-fibrinosa. Lo shock non si sviluppa. Con la penetrazione per inalazione dell'agente dannoso, si verificano edema e iperemia delle mucose del tratto respiratorio superiore.
  2. Medio. Sono presenti ustioni esofagee, lesioni alla bocca, alla faringe e allo stomaco. Emolisi - 5-10 g / l. Nefropatia di grado moderato, lieve epatopatia. Il tipo di infiammazione è catarrale. Vengono determinati i fenomeni di shock esotossico. L'avvelenamento in coppia porta al verificarsi di gonfiore significativo delle malattie trasportate dall'aria, broncospasmo. Forse la formazione di piccoli focolai necrotici sulle mucose.
  3. Pesante. Concentrazione di emoglobina emolizzata> 10 g / litro. Si osservano danni al fegato e ai reni, fino a insufficienza multipla di organi. Le ustioni si diffondono alle sezioni profonde dell'apparato digerente che coinvolgono l'intestino tenue. Cambiamenti tissutali di tipo ulcera-necrotico. Grave shock esotossico. L'inalazione di fumi è accompagnata da irritazione del rinofaringe, trachea, bronchi, polmoni.

Va notato che con una lesione in coppia, i sintomi differiscono significativamente dalla somministrazione orale di una sostanza tossica. I segni di danno al tratto respiratorio (broncospasmo, respiro corto, insufficienza respiratoria, edema polmonare) vengono alla ribalta. Inoltre, gli indicatori di emolisi non corrispondono al livello di gravità della patologia. Quindi, con avvelenamento da inalazione pericoloso per la vita, il contenuto di emoglobina libera non può superare le norme stabilite per la facile fase dell'intossicazione.

Sintomi di avvelenamento da aceto

Quando si esamina la vittima, si trovano macchie marroni su labbra, mento, collo e altri punti a contatto con l'agente traumatico. I pazienti lamentano un forte dolore dietro lo sterno, nella zona epigastrica, nella bocca. C'è raucedine o afonia completa causata dal gonfiore della glottide. Possono essere presenti i fenomeni di asfissia meccanica: cianosi diffusa, partecipazione dei muscoli ausiliari al processo di respirazione, sudorazione, sensazione di mancanza d'aria.

Alcune ore dopo l'avvelenamento, si nota un sintomo come il vomito con una miscela di sangue rosso o "fondi di caffè". Quest'ultimo indica la presenza di sanguinamento gastrico. Forse l'aspetto di melena - una feci di catrame nero che si verifica con emorragie nell'intestino superiore. Lo stato mentale è cambiato. Il paziente è agitato, spaventato. Sono rilevati tachicardia, aumento della pressione sanguigna. Tutto quanto sopra corrisponde alla fase erettile di shock traumatico..

L'avvelenamento da aceto grave è accompagnato da un rapido cambiamento nella fase erettile in quella torpida. Il paziente riduce criticamente la pressione sanguigna, si verifica la centralizzazione della circolazione sanguigna e aumentano i sintomi di insufficienza cardiovascolare e respiratoria. Il respiro è rumoroso, stenotico. Forse la comparsa di rantoli umidi, indicando lo sviluppo di edema polmonare alveolare. Con vomito, diarrea, una grande quantità di espettorato, si verifica una perdita di liquidi. Sono determinati disidratazione, aumento dell'ematocrito, diminuzione del flusso sanguigno.

L'effetto tossico riassorbente dell'acido acetico si manifesta principalmente con emolisi eritrocitaria, danno renale. La concentrazione dei prodotti del metabolismo dell'azoto aumenta, aumentano gli effetti tossici generali. Si osserva l'oliguria, che dovrebbe essere presa in considerazione quando si fornisce il primo soccorso con l'uso di soluzioni per infusione. Il danno al fegato è caratterizzato dalla comparsa di piccoli focolai di necrosi e da una diminuzione della sua funzione di assorbimento. Il processo è reversibile, il lavoro del corpo viene ripristinato dopo 7-30 giorni.

L'avvelenamento con un paio di aceto da tavola provoca disagio o mal di gola. Possibile tosse, sensazione soggettiva di mancanza d'aria, leggero gonfiore e arrossamento delle mucose, mal di testa. L'inalazione di vapori xenobiotici concentrati provoca un'ustione chimica del tratto respiratorio. In questo caso, si verifica un edema massiccio, che si sovrappone al lume della trachea, ai bronchi. Sintomi: cianosi cutanea acuta, sudorazione, agitazione psicomotoria, il paziente si gratta la gola. Più tardi c'è una perdita di coscienza.

complicazioni

La complicazione più comune delle ustioni chimiche è l'attaccamento di un'infezione secondaria. In assenza di terapia antibiotica preventiva, ciò accade nel 70% dei casi. Molto spesso si verificano processi settici della faringe, dell'esofago, della tracheobronchite purulenta e della polmonite. Il secondo evento più comune è il sanguinamento, a volte abbondante. Il rischio di emorragia raggiunge il suo massimo entro la fine di 2-3 settimane, quando la scabbia inizia a separarsi. Di solito si osserva una complicazione in violazione della dieta, l'uso di cibi caldi e solidi.

L'avvelenamento da aceto grave è caratterizzato dallo sviluppo di insufficienza epatica e renale nel 40-45% dei casi. Questo crea il più alto rischio possibile per la vita. Circa la metà dei pazienti con disfunzione multipla di organi muore. La perforazione dello stomaco, il duodeno, che sono accompagnati dal verificarsi di peritonite e richiedono un intervento chirurgico di emergenza, viene diagnosticata in qualche modo meno frequentemente. Rivelato da 5-7 a 10-12 giorni, quando c'è un rifiuto delle masse necrotiche.

La complicazione ritardata delle ustioni chimiche è la formazione di stenosi e stenosi. Di solito si trovano in diversi punti nelle aree di maggior danno, formate 2-6 mesi dopo l'infortunio. Ci sono casi in cui il restringimento è apparso 10-20 anni dopo la dimissione dall'ospedale. Le stenosi causano un'ostruzione parziale dell'esofago. I pazienti sono costretti a mangiare solo piatti liquidi e semi-liquidi. Sullo sfondo dei cambiamenti cicatriziali, è possibile lo sviluppo dell'esofagite cronica.

Diagnostica

La diagnosi iniziale di avvelenamento da aceto si basa su un'anamnesi e sintomi clinici caratteristici. Prima del primo soccorso, un medico SMP valuta la presenza di ustioni visibili della cavità orale, della mucosa delle labbra e della pelle del viso e, se possibile, determina il tipo di fluido utilizzato dalla vittima, il suo nome e concentrazione. La differenziazione viene effettuata con avvelenamento da altri acidi, alcali, agenti ossidanti. In ospedale, al paziente vengono prescritte consultazioni di un gastroenterologo, rianimatore e chirurgo, esame di uno specialista in metodi endoscopici. Sono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

  • Fisico. Ci sono segni caratteristici di questo tipo di avvelenamento. INFERNO sopra la norma di 10-20 mm RT. Art., Con torpido shock è molto più basso del solito indicatore. Il colore della pelle è cianotico o pallido, marmo. I suoni del cuore sono ovattati, nei polmoni possono essere presenti rantoli umidi. Leggera ipertermia fino a 37-37,5 ° C.
  • Strumentale. Il metodo principale di esame strumentale è la gastroscopia. Durante la procedura, vengono rilevate ustioni chimiche di varia gravità, gonfiore delle mucose, aree di ulcerazione. A volte si trovano focolai di sanguinamento capillare. Con esami ripetuti, c'è una crosta visibile, le fasi iniziali dei cambiamenti cicatriziali.
  • Laboratorio Il sangue della vittima contiene una grande quantità di emoglobina libera, il cui volume aumenta in proporzione alla gravità della patologia (ad eccezione dell'intossicazione in coppia). La concentrazione di urea e creatinina è in aumento, l'attività degli enzimi epatici è in aumento. Vengono determinati i turni acido-base e l'ematocrito aumenta a causa della perdita d'acqua.

Trattamento di avvelenamento da aceto

La terapia di avvelenamento con fluidi cauterizzanti comprende diverse fasi: pronto soccorso, trattamento ospedaliero, rianimazione e metodi chirurgici di correzione, riabilitazione. Di particolare importanza è la dieta, il rifiuto di attenersi che rende inefficaci tutti i metodi di cui sopra. Si raccomanda che il ricovero in ospedale del paziente sia effettuato in centri tossicologici specializzati.

Primo soccorso

Il primo soccorso per l'avvelenamento da cauterizzazione dei veleni è una sonda di lavaggio gastrico. La sonda deve essere installata con estrema cautela per evitare la perforazione dell'esofago. Il dispositivo deve essere trattato con pasta di lidocaina o paraffina liquida. La procedura viene eseguita utilizzando acqua pura o ossido di magnesio al 2%, che neutralizza l'aceto senza causare formazione di gas. L'uso di soda e metodi di lavaggio probabili è strettamente controindicato, poiché aggrava la gravità della lesione..

Prima di iniziare la procedura, è necessario fornire un sollievo dal dolore. Viene mostrata la somministrazione intramuscolare di analgesici narcotici, è possibile l'uso della neuroleptanalgesia. Inoltre, alla vittima vengono prescritti glucocorticosteroidi, antispasmodici. Dopo la fine della manipolazione, al paziente è consentito dissolvere i cubetti di ghiaccio, questa misura consente di restringere i vasi sanguigni e ridurre il gonfiore. Con lo sviluppo dell'ostruzione meccanica del tratto respiratorio, viene eseguita una conicotomia di emergenza.

Cure ospedaliere

Dopo il primo soccorso, il paziente viene portato in ospedale dove viene prescritta una terapia antibiotica preventiva con farmaci cefalosporinici. Il regime terapeutico comprende antispasmodici, antiacidi non assorbibili, ormoni, adsorbenti, analgesici, bloccanti della pompa protonica. Per stimolare i processi rigenerativi, vengono utilizzati agenti gelatinosi di azione locale. Per correggere l'equilibrio sale-acqua, vengono somministrate soluzioni per infusione. La loro infusione richiede un controllo rigoroso della quantità giornaliera di urina.

Indennità di rianimazione

In condizioni di terapia intensiva, al paziente viene somministrata una massiccia terapia infusionale, il cui volume può raggiungere i 15 litri al giorno. Ciò è necessario per ridurre il rischio di danno renale. Controllo obbligatorio del bilancio idrico. Se necessario, viene utilizzata l'emodialisi o l'emosorbimento. La condizione è monitorata tutto il giorno. Secondo la testimonianza della vittima, viene applicata una tracheostomia, trasferita alla ventilazione meccanica, le ammine pressore sono titolate. Con lo sviluppo di shock, sono indicate misure anti-shock.

Chirurgia

L'avvelenamento da aceto può causare sanguinamento. L'emostasi viene eseguita endoscopicamente, a volte direttamente nel reparto di terapia intensiva. Usando un manipolatore dotato di ago, il medico divide la zona interessata con una soluzione di adrenalina con antibiotici o la tratta con nitrato d'argento. Sono necessari interventi aperti per la perforazione del tratto digestivo, emorragie massicce. Se si formano stenosi esofagee in una fase distante, viene eseguita la chirurgia plastica chirurgica..

reinserimento

Il recupero da ustioni chimiche richiede da 1 a 3-6 mesi. Durante questo periodo, il paziente è controindicato nell'attività fisica. Se la causa della lesione era il suicidio, il paziente viene consigliato da uno psichiatra, spesso è necessario il ricovero in una clinica specializzata. Pace psicologica raccomandata, mancanza di stress. La vittima viene osservata in regime ambulatoriale da un gastroenterologo per 6-12 mesi.

Dieta

Nei primi 1-2 giorni, viene indicata la fame. Al paziente vengono dati pezzi di ghiaccio, acqua fredda a piccoli sorsi. Se necessario, la nutrizione viene somministrata per via parenterale. Successivamente, viene utilizzato cibo refrigerato liquido. Queste restrizioni sono osservate durante la prima settimana. Altre 1-2 settimane sono consentite per la conservazione di cereali semi-liquidi a temperatura ambiente, brodi, purè di patate diluiti nel latte. Il ritorno a una dieta normale viene effettuato gradualmente nel corso di sei mesi. Il più lungo proibito di mangiare pane, carne intera, pesce, caldo, bere alcolici e soda.

Previsioni e prevenzione

L'avvelenamento da aceto lieve e moderato ha una prognosi piuttosto favorevole. Il pronto soccorso tempestivo aiuta a salvare la stragrande maggioranza delle vittime. Con gravi intossicazioni, la situazione peggiora bruscamente. Circa un quarto dei pazienti muore per insufficienza multipla d'organo, shock e sepsi. In caso di avvelenamento con vapori di acido acetico, la mortalità è significativamente inferiore. La minaccia della vita è rappresentata da sintomi di ostruzione delle vie aeree ed edema polmonare, che si trovano nel 10-15% dei pazienti.

La prevenzione consiste nel conservare l'aceto concentrato in luoghi inaccessibili a bambini, anziani, persone con una psiche instabile. È vietato trasferire la sostanza in contenitori da altri prodotti, in particolare limonate trasparenti, acqua potabile e vodka. È pericoloso mettere l'essenza sugli scaffali del frigorifero. I dipendenti che si occupano di acido acetico devono disporre di protezione respiratoria personale. In caso di incidenti, è necessario abbandonare immediatamente la zona di sospetta infezione. In caso di infortunio, la vittima deve ricevere il primo soccorso, il trasporto in una struttura sanitaria.

Avvelenamento da aceto: sintomi, trattamento. Avvelenamento estremamente aceto

L'avvelenamento da acido acetico è in pericolo di vita. L'uso accidentale o intenzionale di una sostanza provoca un'ustione della mucosa, grave intossicazione del corpo, gonfiore delle vie respiratorie.

I sintomi di avvelenamento dipendono dalla quantità e dalla concentrazione di aceto. Se si beve l'essenza di aceto (30-80%), una persona sperimenta shock di dolore, non può respirare, deglutire e svenire. Può verificarsi vomito sanguinante. Con una piccola quantità di aceto ubriaco (3-9%), c'è una forte sensazione di bruciore alla gola, dolore allo stomaco, debolezza, la coscienza della persona avvelenata viene confusa, la voce diventa rauca e si verificano difficoltà respiratorie e deglutizione.

Devi agire molto rapidamente. Prima di tutto, chiamiamo un'ambulanza. Quindi una persona ha bisogno di avere un po 'd'acqua per sciacquarsi la bocca. Appoggiare la vittima su un fianco per evitare che il vomito penetri nelle vie respiratorie. È severamente vietato lavare autonomamente lo stomaco, causare vomito.

L'acido acetico è un liquido infiammabile, incolore con un odore pungente. Ottienilo con fermentazione con acetato di etile di alcol etilico..

Esistono diversi tipi di aceto:

  • acido acetico glaciale (concentrazione di quasi il 100%);
  • essenza di aceto (30-80%);
  • aceto da tavola (3, 6, 9, 12%).

La sostanza è utilizzata nelle industrie farmaceutiche e alimentari. L'aceto da tavola (mela, uva) è presente in quasi tutte le case. Indispensabili per la conservazione - sulla base di esso, vengono preparate la maggior parte delle marinate. Alcune casalinghe usano l'aceto come disinfettante, eliminando gli odori..

Quando ingerito, l'acido acetico provoca un'ustione chimica della mucosa dell'esofago e interrompe il funzionamento degli organi interni - fegato, reni, stomaco e altri. Se l'assistenza non viene fornita tempestivamente e il trattamento non viene avviato, la persona avvelenata potrebbe morire..

Il quadro clinico dell'avvelenamento

L'avvelenamento da aceto può finire fatalmente nei primi 5 giorni. I pazienti sopravvissuti diventano disabili (nel 99% dei casi).

Il quadro clinico è generalmente il seguente:

  1. I primi 5-10 giorni. Il cosiddetto periodo acuto. La vittima avverte insopportabile dolore alla bocca, alla faringe e all'esofago inferiore. Il danno alle corde vocali porta a raucedine, perdita della voce. La salivazione aumenta, il riflesso della deglutizione è disturbato. Periodicamente, il vomito si apre, spesso con una miscela di sangue rosso. I vapori di acido acetico, che penetrano nel tratto respiratorio, causano gonfiore, mancanza di respiro, polmonite.
  2. 30 giorni. Se la vittima sopravvive, dopo un periodo acuto le sue condizioni generali migliorano - il dolore si attenua, inizia a bere e mangiare da solo. Non ci sono ancora cicatrici, tuttavia, c'è un rifiuto dei tessuti morti (bruciati). Questo processo è pericoloso perforazione delle pareti dell'esofago, sanguinamento, infezione, sviluppo di polmonite.
  3. 2-4 mesi - 3 anni. Durante questo periodo, il tessuto danneggiato viene sostituito dal connettivo (cicatrice). Di conseguenza, si verifica il restringimento dell'esofago (stenosi), la sua capacità di contrarsi e allungare si perde. Il riflesso della deglutizione è rotto, il cibo cessa di essere digerito correttamente. Sintomi successivi di avvelenamento da aceto: bruciore di stomaco, aumento della salivazione, respiro putrido, eruttazione, vomito, disagio e dolore allo stomaco.

I primi segni di avvelenamento

La prima cosa che indica l'avvelenamento con acido acetico è l'odore caratteristico del vomito dalla bocca della vittima, un forte dolore alla gola. Quando inalato, si verificano naso che cola, mal di testa, sensazione di bruciore nel rinofaringe, vertigini e talvolta vomito. I sintomi si osservano a seconda della gravità dell'avvelenamento da aceto:

Gravità

La gravità dell'avvelenamento può essere influenzata dall'età del paziente, dalle condizioni generali del corpo, dall'uso simultaneo di altre sostanze tossiche, dalla velocità delle cure, dalla concentrazione e dalla quantità di acido acetico.

Esistono tre gradi di gravità:

  1. Facile. Si osserva quando vengono ingeriti 5-10 ml di aceto da tavola e vengono inalati i vapori di aceto. È caratterizzato da un'ustione della mucosa della bocca, del rinofaringe, dell'esofago superiore. Nessuna conseguenza seria.
  2. Medio. Per questo grado, sono caratteristiche gravi ustioni della mucosa della bocca, dell'esofago e dello stomaco. L'urina avvelenata diventa rosa, si osserva vomito, confusione. Le complicazioni si sviluppano sotto forma di acidosi, emolisi, emoglobinuria, moderato ispessimento del sangue. Richiede ricovero ospedaliero e cure prolungate.
  3. Pesante. È accompagnato da un forte dolore nella regione epigastrica, dietro lo sterno, vomito ripetuto, colorazione delle urine in rosso scarlatto o scuro. La vittima può perdere conoscenza. Senza assistenza, si verifica la morte per shock di dolore o insufficienza renale acuta..

Il più grave è avvelenamento con essenza di aceto: una dose letale del 70% del concentrato è di 308 mg / kg; per morire, un maschio adulto ha bisogno solo di 40 ml di sostanza.

L'avvelenamento da aceto è meno pericoloso. Con un'esposizione a breve termine a una sostanza tossica, solo la mucosa del rinofaringe soffre, si può osservare una lieve intossicazione del corpo. Di solito dopo alcuni giorni le condizioni della vittima sono normalizzate. Con una prolungata esposizione all'aceto, si sviluppa gastrite (infiammazione della mucosa gastrica).

Primo soccorso

In una situazione critica, è importante calmarsi, interrompere il panico. La vita della vittima dipende dalla correttezza e dalla velocità dell'azione..

Pronto soccorso per avvelenamento da acido acetico:

Cosa non si può fare con l'avvelenamento da aceto:

  1. bere molta acqua;
  2. dare agenti vomito;
  3. provocare il vomito delle dita;
  4. dare una soluzione di soda con acqua o altri rimedi popolari.

Trattamento

Un'ambulanza ricovera immediatamente chi ha sofferto. Se il paziente si trova in uno stato grave e privo di sensi, viene inviato all'unità di terapia intensiva, dove vengono eseguite le misure di rianimazione. I restanti pazienti, all'arrivo, vengono lavati con 10 l di acqua attraverso una sonda. Successivamente, viene eseguito un trattamento mirato a ripristinare la mucosa danneggiata, alleviare i sintomi, prevenire complicanze e normalizzare le funzioni degli organi.

Al paziente può essere prescritto:

  • antidolorifici;
  • antibiotici
  • antispastici;
  • acido glutargico;
  • farmaci ormonali;
  • stimolazione urinaria con alcalinizzazione del sangue;
  • emodialisi;
  • trasfusione di componenti del sangue.

Inizialmente, l'alimentazione viene fornita per via parenterale (attraverso l'iniezione di nutrienti). Almagel è prescritto per via orale per la rigenerazione dei tessuti, olio di olivello spinoso. Dopo 3 settimane, se necessario, viene eseguito il bougienage dell'esofago (ripristino della pervietà). Se viene stabilito che c'è stato un tentativo deliberato di avvelenare (con l'obiettivo del suicidio), la vittima viene registrata con uno psichiatra. Dopo il trattamento, gli viene prescritto un corso di riabilitazione psicologica.

In caso di avvelenamento con vapori di acido acetico, alla vittima viene prescritto l'instillazione di olio di pesca o di albicocca nel naso. È anche necessario assumere un farmaco con attività anti-infiammatoria e anti-broncocostrittore (Erespal e suoi analoghi).

L'avvelenamento da aceto non passa mai inosservato - anche con un trattamento efficace e tempestivo, la struttura della mucosa cambia nei pazienti. Successivamente, si sviluppano malattie dell'apparato digerente: gastrite, esofagite, compromissione dell'equilibrio acido-base, metabolismo proteico, ecc. Al fine di evitare l'avvelenamento con acido acetico, devono essere prese misure preventive. Il fluido pericoloso deve essere rimosso fuori dalla portata dei bambini. Per le tendenze suicide, dovresti visitare uno psichiatra.

L'avvelenamento da aceto è un evento abbastanza comune. In cucina, quasi tutte le casalinghe hanno aceto da tavola, che è una soluzione al 6-9% di acido acetico. Molti hanno l'essenza di aceto (70%).

Perché può verificarsi avvelenamento da aceto?

Il liquido è limpido, la bottiglia, in alcuni casi, poco appariscente. La maggior parte degli episodi di avvelenamento si verificano nei seguenti casi:

  • L'aceto viene scambiato per vodka mentre è ubriaco;
  • Una bottiglia di aceto viene trovata dai bambini;
  • Le ragazze cercano di "perdere peso" con l'aceto;
  • Tentativo di suicidio, ad es. bere aceto appositamente.

L'uso dell'aceto come rimedio suicida è molto stupido, perché il processo si rivela estremamente doloroso, lungo e spesso finisce con la disabilità e non è affatto fatale, il che è piuttosto costoso per quelli vicini.

La gravità della condizione dipende dalla concentrazione della soluzione, dalla pienezza dello stomaco al momento dell'assunzione di liquidi, dalla velocità del riflesso vomito riflesso (individualmente) e dalla fornitura di assistenza medica.

Primo soccorso

Chiama un'ambulanza - un must per l'avvelenamento da aceto

In ogni caso, chiamiamo immediatamente un'ambulanza, non dimenticare di dire il motivo della chiamata (in questi casi, di regola, arrivano più velocemente).

Il pronto soccorso è efficace fino a 2 ore dal momento dell'avvelenamento, poiché in seguito arriva un gonfiore totale dell'esofago, che rende impossibili (e insignificanti) tali eventi.

Innanzitutto, la vittima deve sciacquarsi accuratamente la bocca con acqua senza deglutire, quindi si è lavato intensamente lo stomaco attraverso una sonda (10 litri di acqua fredda), fino a quando i lavaggi non vengono puliti. Non prestiamo attenzione ai segni di sangue nelle masse di lavaggio, questa è una conseguenza di un'ustione. Nelle prime ore, i grandi vasi dello stomaco non hanno ancora il tempo di sciogliersi, l'esofago bruciato sanguina.

Aiuto di emergenza nella foto

Sciacquiamo il genere con acqua, laviamo lo stomaco con una sonda e diamo ad Almagel.

Il risciacquo con un metodo "ristorante" (due dita in bocca) è inaccettabile: sciacquare attraverso una sonda, utilizzare un termoforo o un altro contenitore con un tubo di gomma.

C'è un'opinione secondo cui devi dare alla vittima una soluzione di soda per neutralizzare l'acido. L'opinione è piuttosto controversa, perché diventa la causa dell'espansione acuta dello stomaco. Questa condizione si manifesta con vomito, singhiozzo, convulsioni e può provocare la rottura dello stomaco e la morte..

La magnesia bruciata o una soluzione di almagel è molto meglio per neutralizzare l'acido..

L'olio raffinato allevia parzialmente l'infiammazione.

Quindi, avendo fretta di andare in farmacia, è necessario (senza una coda, questo è il tuo diritto costituzionale in questo caso) per acquistare una sonda gastrica, una piastra riscaldante e 10 confezioni di almagel.

Il lavaggio è necessario, ma molto doloroso per la vittima, quindi vengono utilizzati gli analgesici più potenti disponibili in casa. È meglio somministrarli per via intramuscolare o endovenosa. Lubrificare la sonda (provetta) con vaselina prima dell'inserimento, è possibile irrigare la provetta e la punta con un paio di flaconcini di difenidramina o dipirone, se presenti.

Prima dell'arrivo dell'ambulanza, puoi dare alla vittima diversi sorsi di olio di girasole raffinato (neutralizza parzialmente l'acido, ammorbidisce l'infiammazione).

Se l'avvelenamento si è verificato più di 2 ore fa, non è necessario inserire la sonda: è possibile perforare l'esofago infiammato e causare sanguinamento e rilassamento nel tessuto.

Inoltre, durante il ricovero in ospedale del paziente o in regime ambulatoriale, vengono somministrati per via endovenosa 1000 ml di una soluzione al 5% di bicarbonato di sodio. Questo previene l'insufficienza renale acuta, la principale causa di morte dopo l'assorbimento dell'aceto..

L'idrocarbonato viene gocciolato periodicamente, fino a quando i segni di emoglobina nelle urine scompaiono, a volte fino a 16 ore senza interruzione (in caso di avvelenamento grave).

Ciò è accompagnato dalla nomina di aminofillina e soluzioni di sostituzione del plasma, che ripristinano il volume del fluido circolante e normalizzano l'acidità del sangue.

Ciò che è esattamente influenzato dall'avvelenamento da aceto

Prima di tutto, la mucosa soffre, si verifica la necrosi della coagulazione, ad es. bruciore e necrosi. Dopo l'assorbimento, a causa della maggiore acidità del sangue, i globuli rossi e altri elementi formati (emolisi) vengono distrutti. Di conseguenza, i reni falliscono.

100 ml di essenze sono certamente fatali se gli eventi urgenti sono in ritardo.

La clinica della lesione include un'ustione della cavità orale, della faringe, dell'intestino, dello stomaco e dell'esofago. Dopo l'esfoliazione della mucosa coagulata, inizia un sanguinamento massiccio dalle ulcere. Queste sono già conseguenze a lungo termine che si verificano 3-8 giorni dopo un'ustione. Sanguinamento pesante, la coagulazione del sangue è molto bassa, poiché le piastrine vengono distrutte dall'acido, una serie di altri meccanismi di coagulazione non funzionano.

Cosa è interessato dall'avvelenamento da aceto (foto)

Reni Addensamento del sangue Stomaco Esofago

Sintomi che compaiono dopo avvelenamento da aceto

Se la vittima ha feci nere e astringenti, ad es. melena, questo è un segno di sanguinamento gastrico o intestinale massiccio, che richiede un ricovero immediato.

La violazione della deglutizione e una completa perdita di appetito dopo un'ustione della mucosa è un evento comune dopo avvelenamento da aceto. Questi sintomi durano da 2 a 14 giorni, quindi la capacità di deglutire ritorna gradualmente e appare l'appetito..

Dopo un'ustione il 3 ° giorno, viene prescritta una dieta speciale.

Una grave ustione della laringe può portare all'asfissia e alla morte per soffocamento. Per evitare questa condizione, il medico deve eseguire una tracheostomia di emergenza, ad es. inserire il tubo nella trachea, altrimenti la vittima potrebbe soffocare.

Un'enorme perdita di plasma a causa di un'ustione sulla mucosa porta ad un ispessimento del sangue. Se le soluzioni non gocciolano costantemente, possono verificarsi un aumento della pressione, una diminuzione della pressione del polso e un collasso..

L'avvelenamento con essenza di aceto è anche chiamato "veleno di sangue", poiché i globuli rossi vengono distrutti e l'urina diventa rosa e di colore ciliegia. I medici possono determinare la quantità di essenza bevuta dal colore delle urine..

Anuria cioè completa cessazione della filtrazione del sangue nelle urine. Si verifica nei giorni 3-5, il dolore nella parte bassa della schiena, la sclera degli occhi e la pelle diventano gialli. Il processo è indissolubilmente legato all'insufficienza renale ed è un segno estremamente negativo.

Classificazione di avvelenamento per gravità

Un lieve avvelenamento è limitato a un'ustione della mucosa della bocca e dell'esofago. In questo caso, non vi è alcun cambiamento nel colore delle urine, segni di ispessimento del sangue e altre manifestazioni fatali di avvelenamento. Non sono richieste misure di trattamento speciali. È sufficiente che il paziente dia almagel e lo mostri all'otorinolaringoiatra e al gastroenterologo. Sono prescritti una dieta moderata e un consumo eccessivo.

L'urina rossa è un segno di avvelenamento grave

La gravità media dell'avvelenamento da aceto è accompagnata da un'ustione di stomaco, la comparsa di urina rosa, un moderato ispessimento del sangue, raucedine della voce. Richiede ricovero in ospedale, osservazione e un corso completo di terapia riabilitativa. Successivamente, vengono prescritti una dieta, inibitori della pompa protonica e antistaminici.

L'avvelenamento grave è accompagnato da vomito sanguinante, forte dolore dietro lo sterno, nella parte superiore dell'addome (epigastrio). Accompagnata da grave acidosi, l'urina è rossa (fino al nero). Il sangue si coagula e se la riabilitazione non viene eseguita in tempo, si verifica la morte per shock da ustione. In altri casi, il paziente di solito muore per insufficienza renale..

Il tema è questo: mia suocera sostiene che i prodotti chimici per la casa in casa vengano usati il ​​meno possibile - dice che questo è dannoso per la salute.

Ad esempio, lavare i piatti - i detergenti di Feri e altre cose sono sostituiti da sale, soda e, fino a poco tempo fa, senape - ad essere sincero, sono stato sorpreso quando ho visto quanto bene la senape lava il grasso, è un peccato però che quando usa tutto questo, deve anche bollire i piatti o lavare in acqua bollente lavare via completamente.

Così ha rifiutato la senape, a mia volta ho portato l'Amveevskie sr-va che uso a casa. Mi piace molto il fatto che abbiano una composizione delicata - le mie mani sono molto sensibili a tutti i tipi di cose da lavare - tu (come l'eczema di mia madre), e mi piace anche che questi mezzi durino a lungo perché sono venduti in forma concentrata.

Sono stato molto contento quando ho notato che la suocera a volte usava la lavastoviglie e la spugna Amveevskoe per i piatti (perché per motivi di economia, lavava i piatti sempre con diversi stracci lasciati da qualcosa, che tutto il tempo in un ambiente umido iniziava ad annusare molto rapidamente, sta zitto, e in generale, probabilmente ci sono batteri nemerno divorziato).

Quindi ora ha una nuova storia - ha iniziato a usare attivamente l'aceto... Non ho ancora capito per qualche motivo - se si sta lavando via il grasso dai piatti, o rimuovendo le macchie sul tessuto, qualcosa che non si ridimensiona - questo è al 100% perché c'è così tanto scala non abbiamo che per la seconda settimana gli aromi in tutto l'appartamento sono saliti da mattina a sera e non ho notato che la scala è diminuita. Ho frugato in internet sulla nocività e l'utilità dell'aceto... lì ovviamente scrivono principalmente sul mangiare, ma i fumi di aceto sono così pungenti nell'olfatto, a volte fino alle lacrime, che fa sorgere la domanda su come tutto ciò influisca sulle persone, soprattutto considerando la presenza di un bambino di un anno in un appartamento.

Ecco cosa ho trovato su questo argomento in varie fonti:

WIKIPEDIA: I vapori di acido acetico irritano le mucose del tratto respiratorio superiore. Le complicazioni pericolose dell'avvelenamento da aceto comprendono insufficienza renale acuta e distrofia epatica tossica. (L'acido acetico (acido etanico) è una sostanza organica con la formula CH3COOH. Acido carbossilico uniassiale debole, definitivo. I sali e gli esteri dell'acido acetico sono chiamati acetati. L'acido acetico, la cui concentrazione è vicina al 100%, è chiamato glaciale. Soluzione acetica acquosa al 70-80% gli acidi sono chiamati essenza di aceto e 3-15% - aceto).

Vari forum: "Come chimico, dirò che è meglio bollire l'aceto e versare un po 'di acido acetico, lasciar riposare, quindi risciacquare bene. La cosa principale è non essere in quella stanza, non inalare i vapori. "

"La concentrazione di aceto in te non è molto alta, inalare l'aceto non è dannoso se non lo fai costantemente)"

“I vapori di acido acetico irritano le mucose del tratto respiratorio superiore. L'azione cronica dei vapori porta a malattie del rinofaringe e della congiuntivite. "

Articoli su come mangiare: dovresti limitare l'uso dell'aceto per guarire da malattie, persone anziane e nervose. È necessario abbandonarlo completamente per coloro che soffrono di epatite, gastrite, ulcere e hanno anche un intestino debole. Un singolo uso di aceto da tavola, uva o mela non danneggerà il corpo. Ma non dovresti bere aceto, anche se una concentrazione molto bassa. Il fatto è che in sostanza è l'acido acetico e la sua ingestione nello stomaco può avere un effetto estremamente spiacevole, fino a un'ulcera. Violazione dell'equilibrio acido-base, rischio di problemi all'apparato digerente e persino anemia: tutto ciò può essere causato dall'aceto. Pertanto, se hai un'ulcera, una gastrite o se hai semplicemente un intestino debole, dovresti evitare completamente di usare l'aceto. Inoltre, anche lo smalto dei denti può essere gravemente influenzato dall'acido acetico, quindi si consiglia vivamente di lavarsi i denti e sciacquarsi la bocca.

Questo pone la domanda: come pensi che l'inalazione giornaliera di vapori di aceto (almeno 2 volte al mattino e alla sera) sia dannosa o innocua per adulti e bambini?

PS. Ero già teso su questo argomento, quindi è nata l'idea che la mia nausea fosse recente e penso che le vertigini possano essere associate a un leggero avvelenamento da coppie di aceto, perché in quel momento ho notato che ero nauseata da questo odore pungente (ecco perché sospettavo B). Può essere?

PS2. Ho anche notato come quando mia suocera ha lavato la padella dal multicucina, quando cucinava il porridge, il latte si era cagliato per qualche motivo (anche se ho cucinato più di una volta) e ha iniziato a pensare (anche se la verità era la mia soda preferita) che si lavavano male dopo aver usato detersivi per piatti "folk".


L'aceto è un acido ben noto ampiamente utilizzato non solo in cucina, ma anche nella produzione industriale, farmaceutica, chimica e nella produzione di vari cosmetici.

In sostanza, l'aceto è un conservante comune, il cui scopo è preservare a lungo le proprietà del prodotto, fornire disinfettanti, detergenti e altre azioni.

Esistono molte varietà di questa soluzione, tuttavia sono gli aceti da tavola e le mele che hanno il più alto grado di consumo e il livello di domanda rispetto ad altri tipi. Ma l'aceto non è così semplice e innocuo come potrebbe sembrare a prima vista. Per evitare problemi di salute associati a una manipolazione impropria del liquido, è necessario conoscere chiaramente le regole per l'utilizzo di questo prodotto. Altrimenti, le conseguenze possono essere molto serie, persino irreversibili. Inoltre, il trattamento e la riabilitazione dopo intossicazione acetica sono generalmente lunghi e costosi..

La dose letale del 6-9% di aceto da tavola è di 200 ml e il 70–80% di aceto è di soli 30-50 ml.

Caratteristiche di aceto: tavola, mela

Nonostante il fatto che la mela e l'aceto da tavola possano essere attribuiti alla stessa categoria di prodotti culinari, ognuno di essi ha proprietà ed effetti diversi.

La sala da pranzo. È fatto con materie prime sintetiche. È utilizzato nella produzione di medicinali, detergenti, detergenti, antimacchia e disinfettanti e come componente (spezie) per la conservazione. Inoltre, l'aceto da tavola può essere usato come trattamento per emicranie e raffreddori (sotto forma di impacchi), artrite, asma e infezioni intestinali. Viene anche usato per ridurre l'appetito durante una dieta e rimuovere le tossine dal corpo. Tuttavia, va ricordato che l'aceto da tavola può anche nuocere alla salute. Con un uso frequente o incontrollato, contribuisce alla rottura del tratto digestivo, comprese ustioni o ulcere chimiche, visione offuscata, pelle gialla, prostatite aggravata e riduzione della libido. Entrare nel corpo immediatamente grandi quantità di aceto da tavola sono piene di morte.

Mela. La base della produzione è naturale, con la presenza di estratto naturale di alcol nel prodotto. L'aceto di mele nella sua composizione contiene molte vitamine, minerali, acidi, enzimi e altre sostanze benefiche. È attivamente utilizzato in cucina come prodotto aromatizzante per migliorare la qualità e il valore biologico di alimenti, aromi, acidificanti e conservanti, in cosmetologia come prodotto terapeutico e di cura. Ad esempio, l'aceto di mele può essere efficacemente usato come trattamento per la caduta dei capelli, seborrea e altri problemi dermatologici, cellulite e come farmaco profilattico per varie malattie. L'aceto di mele è la migliore medicina per i bambini con tonsillite, febbre, raffreddore, naso che cola e.

Importante! La dose della soluzione e la frequenza del suo utilizzo devono essere sempre rigorosamente verificate, altrimenti conseguenze spiacevoli sotto forma di acidità, danni allo smalto dei denti, ai tessuti della bocca e della laringe, problemi di digestione e del tratto digestivo non richiederà molto tempo.

Sintomi di ubriachezza

Molto spesso, l'avvelenamento da aceto è accidentale. Tuttavia, ci sono casi di uso deliberato della soluzione a scopo di suicidio. Ma per qualsiasi motivo si verifichi l'avvelenamento, è molto importante sapere come viene fornito il pronto soccorso di emergenza alla vittima e anche essere in grado di riconoscere direttamente i sintomi della tossicosi. L'avvelenamento acetico ha diverse fasi di sviluppo:

  • improvvisa;
  • toxemia;
  • complicato dalla comparsa di infezioni e infiammazioni;
  • ricostituente.

Tuttavia, vale la pena notare che i sintomi di avvelenamento con aceto o i suoi vapori varieranno a seconda del grado di concentrazione della soluzione. Ma i segni più comuni e comuni di avvelenamento sono:

  • confusione di coscienza;
  • ustione della mucosa;
  • violazione della deglutizione;
  • mancanza di appetito;
  • dolore acuto allo stomaco e all'esofago;
  • respirazione complicata;
  • disturbo emorragico, le cui conseguenze sono sanguinamenti massicci
  • organi multipli;
  • riduzione della produzione di urina;
  • feci nere (melena);
  • tachicardia;
  • grave salivazione;
  • odore acuto e sgradevole dalla cavità orale;
  • raucedine della voce, come conseguenze del gonfiore delle corde vocali;
  • insufficienza renale;
  • peritonite;
  • gonfiore dei bronchi e dei polmoni;
  • calo della pressione sanguigna;
  • agitazione psicomotoria.

La prima ambulanza per avvelenare con qualsiasi aceto, che sia da tavola o da mela, è sempre volta a ridurre i rischi di gravi complicanze ed eliminare la causa immediata di tossicità - rimuovere l'acido dallo stomaco.
Ma anche il corretto trattamento dell'avvelenamento da aceto e il pronto soccorso tempestivo nel periodo di recupero non garantiscono l'assenza di conseguenze negative.

Quindi, il periodo di stabilizzazione delle condizioni del paziente è caratterizzato dai suoi sintomi specifici sotto forma di:

  • grave debolezza fisica;
  • impotenza;
  • ruvide cicatrici dei luoghi ustionati;
  • alterazione, deformazione dello stomaco e dell'esofago;
  • violazione dei processi metabolici nei tessuti;
  • fallimento funzionale di tutto l'organismo.

I casi più gravi di avvelenamento sono spesso associati all'aceto da tavola, mentre la mela, rispetto alla prima, ha meno lesioni. Tuttavia, qualunque sia l'etimologia della tossicità acetica, è necessario fare tutto il possibile per eliminare le condizioni critiche del paziente.

Ambulanza

Come con qualsiasi altro tipo di avvelenamento chimico, la tossicità con soluzione acetica richiede misure urgenti e di emergenza. Il primo soccorso in questo caso consiste in azioni speciali per eliminare e neutralizzare l'acido nel corpo. Quindi, cosa può e deve essere fatto se i sintomi di avvelenamento da aceto sono confermati?

La prima parte delle misure di salvataggio comprende la lavanda gastrica obbligatoria. Deve essere fatto con cura e rapidità in modo da non danneggiare le pareti del canale alimentare bruciato e prevenire un ulteriore deterioramento delle condizioni del paziente. Tali manipolazioni possono essere eseguite solo entro due ore dall'uso dell'aceto. Lo stomaco viene lavato con 10-15 litri di acqua fredda pulita. Spesso, una soluzione di soda viene utilizzata per neutralizzare l'acido acetico. Tuttavia, si consiglia di farlo con molta attenzione, poiché l'uso di una soluzione di soda può provocare un'espansione acuta dello stomaco e causare gonfiore, vomito e crampi.

In caso di lavaggio riuscito, è possibile passare alla fase successiva: l'anestesia. È più consigliabile farlo per iniezione, usando narcotici (per il dolore intenso) o analgesici convenzionali. Inoltre, contemporaneamente a questa procedura, viene introdotto un antispasmodico (Atropina) nel corpo. Dopo tutte le misure prese per fornire cure di emergenza, il paziente viene ricoverato in ospedale per un ulteriore trattamento terapeutico intensivo.

Pertanto, osservare semplici precauzioni nell'uso e nella conservazione di qualsiasi tipo di aceto proteggerà e proteggerà la casa da situazioni tragiche..

L'essenza di aceto o aceto è, forse, in quasi tutte le case. Le padrone lo usano per decapare, cuocere insieme alla soda, sono usati per la pulizia nella vita di tutti i giorni. Ma succede che l'aceto è la causa dell'avvelenamento.

Nella maggior parte dei casi, l'avvelenamento con essenza di aceto si verifica intenzionalmente, ma l'aceto può essere assunto per negligenza o per errore.

L'effetto dell'aceto sul corpo

L'aceto da tavola in concentrazione del 9% a piccole dosi non causa molti danni. Ma prendere una grande quantità di aceto o una soluzione scarsamente diluita in una concentrazione del 30% può portare alla morte. Inoltre, la morte rapida può verificarsi per varie complicazioni:

  • effetto diretto sui tessuti con shock di dolore, fluidi e perdita di sangue;
  • effetto sul sangue con la distruzione delle cellule e un cambiamento nell'acidità del mezzo;
  • insufficienza renale acuta a causa del blocco dei vasi sanguigni in essi da prodotti di decomposizione cellulare;
  • danni agli organi vitali dovuti alla malnutrizione.

È molto importante che l'acido acetico non colpisca solo i tessuti a contatto diretto. Inoltre è molto ben assorbito (processo di riassorbimento), penetrando così nel flusso sanguigno e diffondendosi in tutto il corpo.

Pertanto, gli effetti dell'aceto e dei sintomi in via di sviluppo sono suddivisi in locali e riassorbibili. Infatti, dopo aver avvelenato con aceto, si sviluppa una malattia da ustioni.

Il quadro clinico dell'avvelenamento da aceto

In generale, il decorso clinico dell'avvelenamento da morso può essere suddiviso in fasi:

  • speziato;
  • intossicazione (tossiemia);
  • stadio delle complicanze infettive e infiammatorie;
  • astenia;
  • fase di recupero.

Immediatamente dopo la penetrazione nel corpo umano, l'acido acetico brucia i tessuti, causando un'ustione chimica. Si verificano focolai profondi di necrosi secca, cioè necrosi tissutale. In questo caso, si perde molto fluido, le pareti dei vasi vengono distrutte, il sanguinamento è possibile. Il dolore è espresso.

Ustioni forti, profonde e fortemente dolorose compaiono sulle labbra, nella bocca e si abbassano lungo il percorso di ingestione di aceto. Appare il vomito con una miscela di sangue. L'inalazione di vapori di aceto e aceto che entrano nei polmoni quando il vomito porta a ustioni della mucosa del tratto respiratorio.

L'edema si sviluppa nei bronchi e nei polmoni, mancanza di respiro. All'esame, si nota un forte odore di aceto, ustioni intorno alla bocca, nella bocca e nella faringe, dolore alla palpazione (palpazione) dell'addome, segni di irritazione del peritoneo, mancanza di respiro, vomito..

In questa fase, le conseguenze dell'avvelenamento da aceto saranno reazioni di shock:

  • shock doloroso;
  • shock ipovolemico;
  • shock emorragico.

Tutti loro possono portare alla morte in breve tempo. In stato di shock, la pressione arteriosa scende bruscamente, l'attività cardiaca cambia, la pelle è fredda, la coscienza viene alterata.

Nel frattempo, l'aceto penetra sempre più in profondità. I globuli rossi e altre cellule vengono distrutti nel sangue, il processo di coagulazione viene immediatamente interrotto. Tubuli renali e vasi sanguigni intasati di emoglobina distrutta. L'urina diventa scarsa. Urea, creatinina e altri prodotti metabolici circolano nel sangue in una concentrazione sempre crescente. A causa dell'avvelenamento da queste sostanze e dalla malnutrizione dei tessuti, compaiono gradualmente segni di danni agli organi. I danni al sistema nervoso centrale, al fegato, ai reni, al cuore possono diventare critici e spingere le scale a morte.

Nei polmoni iniziano a formarsi processi infiammatori. Tracheobronchite, polmonite unita. A causa della crescente intossicazione, il cervello soffre, possono svilupparsi psicosi acute. Tutte le violazioni sono confermate dai risultati del test. L'emoglobina e le proteine ​​vengono rilevate nelle urine; diventa rossastra. In un esame del sangue biochimico, appaiono la concentrazione di urea, creatinina, acido urico e marcatori di danno acuto al fegato e al cuore. Nell'analisi generale del sangue - emolisi, violazione della struttura e del numero di cellule del sangue, comparsa di emoglobina libera. Nel sistema di coagulazione del sangue, uno squilibrio.

Dopo una relativa stabilizzazione dello stato, prevalgono i sintomi di esaurimento e astenia nel quadro clinico. Questa è una manifestazione di una carenza di oligoelementi, proteine, insufficiente funzione degli organi, compromissione dell'apporto di ossigeno nei tessuti.

Oltre ai sintomi del periodo acuto e subacuto di avvelenamento da aceto, ci sono ancora manifestazioni del periodo di recupero. I luoghi di ustioni chimiche sono approssimativamente sfregiati. Ciò porta al restringimento dell'esofago e alla deformazione dello stomaco. Con gravi danni agli organi, rimangono segni di una riduzione del loro funzionamento.

Trattamento di avvelenamento da aceto

Gli obiettivi del trattamento per l'avvelenamento da aceto sono:

  • la pulizia più completa del tratto gastrointestinale;
  • terapia di reazioni d'urto;
  • correzione dei disturbi in via di sviluppo;
  • mantenere il lavoro di organi e sistemi del corpo;
  • prevenzione di complicanze e conseguenze a lungo termine.

Primo soccorso

In caso di avvelenamento da aceto, il trattamento viene effettuato in ospedale e in gravi condizioni anche nel reparto di terapia intensiva. Il primo soccorso per l'avvelenamento da aceto è la lavanda gastrica e la piena anestesia della vittima.

Un'abbondante lavanda gastrica deve essere eseguita anche prima che il paziente arrivi in ​​ospedale. In questo caso, non è possibile eseguire direttamente questa procedura, dando da bere e causando vomito. Dopotutto, con il vomito, l'acido andrà di nuovo allo stesso modo, danneggiando di nuovo la parete dell'esofago, aumentando la necrosi e portando a sanguinamento.

Inoltre, se viene presa l'essenza di aceto, un lavaggio frazionato lento può peggiorare le condizioni del paziente. Dopotutto, le soluzioni concentrate agiscono principalmente a livello locale, mentre una volta diluita, tale soluzione inizierà ad essere rapidamente assorbita. E questo dovrebbe essere prevenuto..

Pertanto, nelle prime ore dopo l'avvelenamento, lo stomaco viene lavato con una spessa sonda lubrificata con vaselina su tutta la superficie. Inoltre, non è possibile utilizzare acqua con soda (bicarbonato di sodio) per il lavaggio. L'anidride carbonica generata durante l'estinzione della soda allungherà il tessuto bruciato, causando sanguinamento.

Risciacquare lo stomaco solo con acqua fredda e pulita. Di solito sono necessari fino a 15 litri di acqua per ottenere abbastanza acqua di lavaggio.

L'anestesia viene eseguita utilizzando analgesici narcotici e non narcotici. L'atropina, un antispasmodico, viene somministrata contemporaneamente. La massiccia terapia infusionale viene spesso utilizzata per ridurre l'intossicazione, spesso con l'aggiunta di farmaci ormonali..

Dopo il recupero con lo sviluppo di un grave restringimento post-ustioni dell'esofago, è possibile eseguire un trattamento chirurgico o un bougieurage.

Il trattamento completo dell'avvelenamento da aceto è complesso, a lungo termine, il suo volume dipende dalla gravità della condizione della vittima e dai sintomi esistenti. Il pronto soccorso tempestivo e correttamente fornito per l'avvelenamento da aceto e il successivo trattamento di una malattia da ustioni aumentano significativamente le possibilità di sopravvivenza.

L'avvelenamento da aceto è una condizione formidabile che minaccia la vita in diverse fasi del suo corso. L'aceto suicida è condannato al tormento.

Per proteggere la casa, l'aceto deve essere conservato in un contenitore firmato in un luogo inaccessibile ai bambini e ai cittadini disabili..