Cosa succede se lo iodio viene bevuto? Le conseguenze dell'uso di iodio all'interno

Cosa succede se lo iodio viene bevuto? Almeno avvelenamento grave. Lo iodio è un non metallo chimicamente attivo, alogeno, in grado di formare un certo numero di acidi. Questa sostanza in una forma o nell'altra è usata in medicina, medicina legale, nella raffinazione dei metalli, nell'industria elettronica e nella produzione di tecnologia. A volte non puoi farne a meno, ma lo iodio può causare danni irreparabili al corpo..

Tossicità

Prima di parlare di cosa accadrà se bevi iodio con acqua, vale la pena descriverne l'effetto. La dose letale è di 3 grammi. Questa quantità è sufficiente per danneggiare completamente il sistema cardiovascolare e i reni..

Quando si inala il vapore di una determinata sostanza, sintomi come mal di testa, naso che cola, tosse e polmoni iniziano a gonfiarsi quasi immediatamente. Si possono anche osservare arrossamento degli occhi e lacrimazione dolorosa..

Una volta dentro, lo iodio provoca febbre, debolezza generale, vomito, mal di testa, diarrea, aumento della frequenza cardiaca e pesantezza nel cuore. La placca marrone appare sulla lingua.

I seguenti sintomi diventano evidenti il ​​secondo giorno. Il sangue viene osservato nelle urine, i segni di insufficienza renale e miocardite iniziano a manifestarsi. Se non trattata, la morte.

Particolarmente pericoloso è lo iodio radioattivo. Questo è un emettitore gamma e beta. Si concentra nella ghiandola tiroidea, a causa della quale viene irradiata e successiva disfunzione. E le fonti di iodio radioattivo sono la produzione farmacologica e le centrali nucleari..

Ingestione: sovradosaggio

Ci sono casi in cui le persone hanno assunto una grande quantità di questa sostanza con l'obiettivo di suicidarsi. Le conseguenze iniziano a manifestarsi immediatamente. Ecco cosa succede se bevi iodio:

  • Si verificherà un'ustione della mucosa della bocca e del tratto digestivo. La cavità acquisirà un colore marrone scuro costante. Un odore pronunciato di questa sostanza verrà dalla bocca.
  • Quasi immediatamente ci sarà un forte dolore allo stomaco e lungo l'esofago. È causato dalla morte delle fibre nervose e delle cellule sotto l'influenza di iodio..
  • Incessante diarrea e vomito. Quindi il corpo sta cercando di combattere l'avvelenamento. Se una persona ha mangiato cibi ricchi di amido, le sue masse avranno una tinta bluastra. Ma in altri casi - marrone.
  • Feci sanguinolente e secrezione urinaria. Appare qualche ora dopo, o il secondo o il terzo giorno dopo aver assunto iodio.
  • Grave bruciore alla gola e alla bocca, tosse persistente e sudore, simile all'espettorato, solo con sangue.
  • Edema laringeo Asfissia.

Se non viene fornita assistenza e trattamento tempestivi, inizierà a svilupparsi epatopatia tossica (danno epatico), si verificheranno gravi problemi renali. Sono possibili crampi generalizzati: contrazioni involontarie di un intero gruppo muscolare contemporaneamente. Inoltre, una delle conseguenze è la grave disidratazione e lo sviluppo di uno stato di shock..

Primo soccorso

Quindi, cosa accadrà se lo iodio viene bevuto, chiaramente. E come agire in questi casi per ridurre al minimo gli effetti dell'avvelenamento? Tale conoscenza non è superflua. Ecco cosa devi fare:

  • Chiama un'ambulanza.
  • Risciacqua lo stomaco. Bevi molta acqua pulita, quindi provoca il vomito. Il liquido uscirà con una certa porzione di iodio. Ripeti più volte.
  • A stomaco pulito, assumere carbone attivo: 1 compressa per 10 chilogrammi di peso vivo. Schiacciare per un assorbimento più veloce, bere molta acqua.
  • Prepara un antidoto naturale. Dall'amido e dall'acqua. Mescola accuratamente e bevi per rimuovere rapidamente alogeni dal corpo. Se non c'è amido, puoi sostituirlo con farina di grano..
  • In previsione delle cure mediche, è necessario appoggiare la vittima sul letto con la schiena e inclinare la testa di lato, perché una persona può perdere conoscenza e soffocare con il vomito in caso di urgenza.

Questo è un pronto soccorso molto efficace. Dopo il ricovero in ospedale della vittima, i medici lo porteranno rapidamente in vita.

Cure ospedaliere

L'assistenza medica ha lo scopo di rimuovere lo iodio che è entrato all'interno, nonché di eliminare le conseguenze e riportare gli organi danneggiati a uno stato sano. Ecco le procedure per questo:

  • Diuresi forzata Un metodo di disintossicazione efficace, che consiste nell'eliminazione accelerata delle tossine dal corpo aumentando la quantità di urina formata.
  • Terapia infusionale. L'introduzione nel flusso sanguigno di soluzioni di una certa concentrazione e volume, volte a correggere la perdita del corpo. In questo caso, l'accento è posto sulla normalizzazione dell'equilibrio sale-acqua e sulla prevenzione di una condizione di shock.
  • Iniezione di tiosolfato di sodio. È un potente neutralizzatore di iodio..
  • Assunzione di antidolorifici. Senza di essi, è difficile trasferire sensazioni nell'esofago, nello stomaco, nella laringe e in altri organi danneggiati.
  • L'uso di medicinali che stimolano l'attività dei polmoni e del muscolo cardiaco.
  • Lavare gli occhi, se interessati, con la soluzione Dikain.
  • Inalazione di ossigeno.
  • Emodialisi (pulizia del sangue extrarenale).

Se l'assistenza medica viene fornita in modo tempestivo, il corpo tornerà alla normalità più velocemente di quanto sarebbe senza di essa.

Jodismo: ragioni

Parlando di cosa accadrà se lo iodio viene bevuto, vale la pena notare l'attenzione a questo concetto. È sentito da molti. Lo iodismo è intossicazione, un eccesso di questa sostanza nel corpo. I motivi sono generalmente i seguenti:

  • Inalazione regolare di vapore. Questo è di solito difficile da evitare in produzione..
  • Uso a lungo termine di farmaci contenenti iodio.
  • Assumere questa sostanza a fini preventivi, ma in quantità superiori alla norma.
  • Intolleranza individuale.
  • Suscettibilità ai farmaci iodio (idiosincrasia).

Per tutte le ragioni, una caratteristica è caratteristica: agiscono gradualmente. Ma a un certo punto il corpo inizia a dare "segnali".

Sintomi di iodismo

I seguenti sintomi possono indicare intossicazione:

  • Laringite, bronchite, congiuntivite, tracheite, rinite. Manifestazioni della mucosa, accompagnate da dolore.
  • Il cosiddetto iododerma, irritazione della pelle. Appaiono sul viso, sul collo e sugli arti. Meno comunemente - sul cuoio capelluto e sul tronco. Può essere eruzioni cutanee sparse, formazioni tumorali, orticaria, acne "ioduro", ecc..
  • Toxicoderma. Si manifesta con un'infiammazione acuta della pelle. Si verifica in rari casi..
  • Pelle giallastra.
  • Aumento della lacrimazione, salivazione. Infiammazione della mucosa nasale.
  • Vomito e diarrea con sangue.
  • Disidratazione regolare, sapore di metallo in bocca, febbre.
  • Mancanza di respiro, mancanza di respiro.
  • Infiammazione dello stomaco, reni.
  • Mal di gola, voce cronicamente cascante.
  • In casi avanzati, si osservano allucinazioni e convulsioni.

E in generale, con avvelenamento da iodio "accumulato", si osserva una diminuzione dell'immunità e della debolezza. Se diversi sintomi coincidono, consultare immediatamente un medico.

"Cocktail" tossico

Spesso puoi rispondere alla domanda su cosa accadrà se bevi latte con iodio. Perché una tale formulazione? Perché è un rimedio discutibile e pericoloso presumibilmente "popolare" che stimola le mestruazioni. E molte ragazze ricorrono ad esso rischioso. Molto spesso per motivi di aborto "budget". Meno spesso - in modo che il ciclo si concluda con un evento importante che le mestruazioni possono interferire.

Cosa accadrà? Avvelenamento da iodio, ovviamente. Anche se dicono che il "cocktail" stimola l'effetto dello strato muscolare dell'utero, che porta ai vasi sanguigni, non è necessario verificare da soli. Dopotutto, i farmaci contenenti questo elemento possono essere bevuti solo come indicato da un medico. Esagerando, è facile causare avvelenamento da iodio. E poi che ne dici di prendere una soluzione concentrata? E il latte? Affoga solo il sapore sgradevole della sostanza, ma non di più.

Norma e dosaggio

Questa è l'ultima cosa Molti sono interessati a ciò che accade se lo iodio viene bevuto con acqua. Non per scopi dubbi, ma per il bene - diluire un po 'di sostanza e prendere per motivi di prevenzione e saturazione del corpo con questo elemento.

Bene, se lasci cadere una goccia in mezzo litro d'acqua, allora non ci saranno danni. Tale uso di iodio all'interno farà bene. Tuttavia, questa sostanza è necessaria per la produzione di ormoni endocrini. Ma non puoi abusarne: una volta alla settimana sarà sufficiente. Se vieni portato via, puoi bruciare lo iodio e altre spiacevoli conseguenze.

E le norme? La quantità massima consentita di questa sostanza per l'assunzione giornaliera è di 150 mcg per gli adulti (0,00015 grammi). Questo deve essere ricordato se non si desidera ottenere accidentalmente un'ustione da iodio.

Attenzione: iodio! Quando usare il sale iodato ed è possibile bere L-tiroxina per dimagrire

Molte bellezze in antichi dipinti bizantini e persino la Vergine e il Bambino in antiche icone russe erano raffigurate con un gozzo visibile sul collo. In precedenza, questo era considerato un attributo di bellezza, ma oggi sarebbero diventati pazienti di un endocrinologo con una diagnosi di gozzo endemico. “Abbiamo una carenza di iodio in acqua, suolo e aria, quindi tutti i residenti dell'Amur sono a rischio. Quasi ogni secondo residente nella regione ha una patologia tiroidea ", afferma Irina Kolodina, capo endocrinologo del Ministero della sanità regionale.

- Irina Aleksandrovna, è possibile riconoscere una mancanza di iodio mediante un esame del sangue?

- Sfortunatamente no. La concentrazione di iodio né nel sangue né nelle urine è determinata individualmente nelle persone, questo metodo viene utilizzato solo per studi epidemiologici nella popolazione. E secondo segni indiretti, si può sospettare la fame di iodio. Prima di tutto, questo influisce sul sistema nervoso e sulla salute psicologica: una persona diventa smemorato, la sua attenzione diminuisce, si stanca rapidamente. Nei bambini con carenza di iodio, la crescita rallenta, difficilmente padroneggiano il curriculum scolastico. È stato dimostrato che la carenza cronica di iodio riduce l'abilità intellettuale di circa il 15 percento..

Nelle donne possono iniziare irregolarità mestruali. Particolarmente attenti dovrebbero essere i genitori che hanno ragazze che crescono: in futuro la carenza di iodio può causare seri problemi alle ovaie, la funzione riproduttiva soffre. Tra i pazienti trattati per l'infertilità, ci sono molti che hanno una disfunzione tiroidea.

Lo iodio è coinvolto nella sintesi degli ormoni tiroidei, che produce ormoni tiroidei. Svolgono molte funzioni vitali: sono responsabili dell'equilibrio idrico-salino, dello scambio di proteine, grassi, carboidrati ed energia nel corpo, regolano il metabolismo del calore, l'attività cerebrale, la crescita e lo sviluppo del bambino, il lavoro dei sistemi cardiovascolare e riproduttivo.

Ma la ghiandola non perde immediatamente la sua posizione durante la fame di iodio. Innanzitutto, inizia a lavorare più attivamente, il che porta al suo aumento delle dimensioni, si sviluppa il cosiddetto gozzo. Nel primo grado della malattia, è improbabile che una persona lo rilevi da solo e il medico lo rileverà alla palpazione. E nel secondo grado, un aumento della ghiandola tiroidea è evidente anche con la solita posizione del collo.

- Se una persona non sospetta questo e non è in cura?

- Per ottenere più iodio, prima le cellule tiroidee aumentano di dimensioni e in casi avanzati il ​​loro numero sta già crescendo. Ad un certo punto, la funzione della ghiandola inizierà a essere disturbata - potrebbero apparire nodi in essa. Ciò è particolarmente vero per le donne che hanno più di quarant'anni. Dopo 30 anni, c'è una diminuzione della funzione tiroidea, vengono prodotti meno ormoni e, con una mancanza di iodio, possono comparire noduli.

- Cosa significano gli indicatori T3 e T4 nei risultati di un esame del sangue per gli ormoni tiroidei?

- Normalmente, una persona nel flusso sanguigno dovrebbe avere circa 600 microgrammi di iodio, di cui 75 microgrammi vengono assunti quotidianamente dalla ghiandola tiroidea. Ma la carenza di iodio può verificarsi facilmente e la ghiandola tiroidea non deve essere interrotta, quindi c'è sempre una scorta di iodio in esso - circa 8000 mcg. Ma questo NS è consumato solo con un deficit molto pronunciato.

Un altro modo di "stendere le cannucce" in caso di carenza di iodio è la produzione di due ormoni da parte della ghiandola tiroidea. Il primo è tetraiodotironina o tiroxina, è designato T4, perché contiene 4 atomi di iodio. Il secondo ormone è la triiodotironina, o T3, perché contiene 3 atomi di iodio. T4 ha un effetto duraturo e T3 ha un effetto più breve e più forte. Il rapporto tra T3 e T4 nel corpo senza carenza di iodio è di circa 1: 4. Con la fame di iodio, questo rapporto viene violato: per la sintesi di T3 è necessario meno iodio, quindi viene sintetizzato più attivamente. Il problema è che il cervello ha bisogno di T4, che con meno iodio riceverà sempre meno. Pertanto, la memoria delle persone inizia a declinare.

- Nei villaggi, spesso compensano la "carenza" con il metodo popolare: aggiungono dall'alcool iodio dal latte da una a 10 gocce. Bevono loro stessi e anche i bambini ricevono la prevenzione.

- Questo è assolutamente impossibile da fare! Ciascuna di queste gocce contiene circa 6000 microgrammi di iodio e il fabbisogno giornaliero di bambini e adulti va da 100 a 200 microgrammi. E qui la dose in eccesso è di 30 volte o più! Tale dose può bloccare completamente la tiroide. Come qualsiasi farmaco, lo iodio ha un effetto tossico. E se iniziamo a berlo in gocce, tale automedicazione può portare a un sovradosaggio e un'interruzione della ghiandola tiroidea e del sistema nervoso centrale. Tieni presente che lo iodio è anche un forte allergene. Possono svilupparsi reazioni allergiche con edema alla gola o persino edema polmonare con morte per soffocamento..

Anche l'assunzione incontrollata di preparati di iodio, che alcuni prescrivono per se stessi, è pericolosa. In primo luogo, le malattie della tiroide non sono sempre dovute a carenza di iodio. E non tutti sono trattati con iodio. E per alcune malattie, i preparati contenenti iodio non dovrebbero essere presi!

- Quando non è possibile assumere iodio in compresse?

- In generale, non consiglio di assumere alcun farmaco per la prevenzione della carenza di iodio dopo quarantatré anni. È in questa fascia d'età che le forme gozzo nodulari sono più comuni. Una persona potrebbe non esserne consapevole e, con una tale patologia, i preparati di iodio sono controindicati. Poiché il nodo funzionerà quindi autonomamente - assorbirà lo iodio e una persona ha un rischio maggiore di sviluppare la tireotossicosi indotta, cioè le disfunzioni della ghiandola tiroidea. Solo un endocrinologo, in base ai risultati di un esame ecografico della ghiandola tiroidea e di test, incluso il sangue per il TSH, può determinare se hai bisogno di farmaci contenenti iodio o meno, e se necessario, quali e in quale dose.

- Alcune donne bevono L-tiroxina per dimagrire. Questo non è pericoloso?

"Quanto è pericoloso!" Qualsiasi medicina è, da un lato, una medicina e, dall'altro, veleno. Potrebbe avere un effetto tossico. Il trattamento dell'obesità non è un'indicazione per l'uso del farmaco L-tiroxina. Questi sono ormoni tiroidei e li prescriviamo solo per carenza. Se il tuo ormone tiroideo è normale e bevi ancora L-tiroxina, otterrai un eccesso dell'ormone - potrebbe iniziare l'ipertiroidismo farmacologico. I farmaci tiroidei migliorano il metabolismo, quindi possono causare ischemia e ipossia nel miocardio. Tutti i pazienti che ricevono L-tiroxina devono sottoporsi a un controllo elettrocardiografico. Inoltre, gli ormoni L-tiroxina aiutano a rimuovere il calcio dalle ossa. Quindi, se prendi il farmaco in modo incontrollabile - "per il gusto di perdere peso", questo potrebbe un giorno portare all'osteoporosi.

Irina Kolodina, capo endocrinologo della regione dell'Amur:

“Nei bambini, la carenza di iodio è molto più pericolosa che negli adulti. Ciò è dovuto al rapido sviluppo del sistema nervoso e dello scheletro dei bambini, che a sua volta richiede il consumo di un gran numero di ormoni tiroidei e iodio. Tali bambini iniziano a rimanere indietro nello sviluppo fisico e mentale. A volte i genitori sono in perdita: perché il bambino è diventato così passivo, ha perso interesse per la conoscenza e ha studiato male? Lo rimproverano, ma non aiuterai con la punizione qui. Il motivo potrebbe essere che il bambino ha carenza di iodio. " Per risolvere questo problema è semplice: devi dare al corpo ciò che gli manca..

Miti sui benefici e sui danni degli alimenti ricchi di iodio

Per quanto riguarda i suggerimenti, c'è più di cavolo marino, chokeberry, cachi, feijoa - questo è anche un altro mito. Il contenuto di microelementi è così insignificante che conta poco per la prevenzione. La dispensa di un elemento utile è il pesce di mare, i gamberi e le cozze, ma quando si cucina, si frigge, tutto questo perde anche iodio, quasi non esiste più all'uscita. Il modo più semplice ed economico per evitare la carenza di iodio è utilizzare costantemente solo sale iodato in cucina. Ciò che è importante: il sale iodato non è pericoloso - un sovradosaggio è completamente escluso.

Si ritiene che il sale iodato non sia adatto per l'inscatolamento, presumibilmente le verdure diventeranno più morbide o gusto. Tutto questo è un altro mito. Il contenuto di iodio è così scarso che non avrà alcun effetto sulla qualità e sul gusto dei piatti. Ci sono due composti di iodio nel sale - ioduro e iodato. Quest'ultimo è considerato più persistente, oggi è prodotto dai nostri produttori. Tale sale può essere conservato per 2 anni, può essere usato per raccogliere sottaceti e cavoli sottaceto.

Alcuni temono che il sale iodato, se sciolto e bollito nella zuppa, possa formare composti dannosi. Niente di sbagliato in questo. Anche se devi prenderlo di regola: tutti i piatti salano sempre alla fine della cottura. E non importa quale sale usi.

Categoria d'età dei materiali: 18+

Informazioni su iodio silenzioso che possono cambiare radicalmente la tua vita

Dato che la maggior parte delle persone ha un alto livello di tossine nel corpo, il nostro habitat in rapida evoluzione e l'incredibile capacità dello iodio di migliorare la salute delle persone e migliorare la loro qualità di vita, ho deciso di scrivere questo articolo di recensione su questo integratore alimentare per l'introduzione all'argomento. Le informazioni qui presentate si basano su uno studio preliminare disponibile nell'apposito thread del forum sull'uso dello iodio a fini terapeutici, nonché sui libri Iodio: perché ne hai bisogno e perché non puoi vivere senza di esso (Iodio: Perché ne hai bisogno, Perché puoi Live Without It) (5a edizione) del Dr. Braunstein e The Iodine Crisis di Lynn Farrow.

Lo iodio è un micronutriente essenziale. Ciò significa che ogni cellula di ogni persona ne ha bisogno. I biologi evoluzionisti ritengono che l'uso dei frutti di mare, e quindi la saturazione del corpo con iodio, abbia svolto un ruolo importante nello sviluppo sia del cervello umano che dell'evoluzione. Lo iodio ha anche eccellenti proprietà antibatteriche, antitumorali, antiparassitarie, antimicotiche e antivirali..

Sfortunatamente, la carenza di iodio nella popolazione ha proporzioni pandemiche nel mondo moderno a causa della sostituzione dello iodio nei nostri corpi con tossine domestiche, come bromuri, pesticidi e additivi alimentari. La moderna tecnologia agricola ha anche portato a una carenza di iodio e altri minerali nel suolo. Di conseguenza, le colture cresciute in modo insufficientemente saturo di suolo di iodio hanno anche una mancanza di iodio nella loro composizione.

Alcuni tipi di diete e stili di vita possono anche predisporre una persona alla carenza di iodio. Coloro che mangiano molti prodotti a base di farina (pane, pasta, ecc.), Che contengono una grande quantità di bromo, sono a rischio. Ciò include anche i vegetariani e coloro che non consumano pesce o sale..

Secondo il dottor Braunstein, autore di iodio: perché ne hai bisogno e perché non puoi vivere senza di esso, circa un terzo della popolazione mondiale vive in aree con iodio insufficiente. Il dottor Braunstein e altri ricercatori di iodio hanno testato migliaia di persone e sono giunti alla conclusione inequivocabile: circa il 96% dei pazienti presenta carenza di iodio. L'Organizzazione mondiale della sanità riconosce che la carenza di iodio è una delle principali cause di ritardo mentale prevenibile. La carenza di iodio è considerata un importante problema di salute pubblica in 129 paesi e fino al 72% della popolazione mondiale soffre di malattie legate alla carenza di iodio..

Le seguenti malattie sono associate a carenza di iodio:

  • tumore al seno
  • cancro alla tiroide
  • cancro ovarico
  • cancro uterino
  • cancro alla prostata
  • malattia autoimmune della tiroide
  • ipotiroidismo
  • mastopatia fibrocistica
  • Sindrome da deficit di attenzione e iperattività
  • fatica cronica
  • fibromialgia
Inoltre, lo iodio è stato usato per trattare le seguenti patologie:
  • disturbo da iperattività / disturbo da deficit di attenzione
  • aterosclerosi
  • malattia al seno
  • La contrattura di Dupuytren
  • produzione di muco in eccesso
  • mastopatia fibrocistica
  • gozzo
  • emorroidi
  • mal di testa ed emicrania
  • fibromialgia
  • fatica cronica
  • ipertensione
  • infezioni
  • cicatrici cheloidi
  • malattia del fegato
  • Sindrome nevrotica
  • malattia ovarica
  • pietre nel condotto della ghiandola parotide
  • La malattia di Peyronie
  • malattie della prostata
  • cisti sebacee
  • malattia della tiroide
  • malattie veneree
  • sifilide
  • fibromiomi
  • avvelenamento da metalli pesanti (mercurio, piombo, arsenico)
  • scarlattina
  • bronchite e polmonite
  • obesità
  • depressione
  • dolore al petto
  • eczema
  • malaria
  • malattie genito-urinarie
  • reumatismo
  • tonsillite
  • tosse
  • mal di stomaco
  • coscienza offuscata
  • allergia
  • irregolarità mestruali
  • malattia gengivale
  • psoriasi
  • Aritmia cardiaca
  • colesterolo alto
  • stipsi
  • diradamento dei capelli
  • diabete di tipo 2
  • malattie degli occhi
  • malattia da reflusso gastroesofageo
  • sclerosi multipla
  • gastroparesi
  • infezioni batteriche dell'intestino tenue
  • eccetera. e così via.
Una vasta gamma di miglioramenti nelle condizioni patologiche dovuti all'aggiunta di iodio alla dieta testimonia eloquentemente l'importanza di questo integratore alimentare e la sua diffusa carenza.

Secondo Lynn Farrow, autore di The Crisis of Iodine, l'uso medico dello iodio è iniziato già 15.000 anni fa. Nel diciannovesimo secolo, lo iodio era il trattamento primario per tumori e malattie aggressive di origine sconosciuta. Farrow sostiene anche che la diffusa convinzione che bere sale iodato raffinato sia sufficiente per soddisfare le nostre esigenze quotidiane è l'idea sbagliata più pericolosa sullo iodio. Secondo una ricerca di Farrow e Braunstein, nella migliore delle ipotesi solo il 10% di iodio dal sale viene assorbito dall'organismo. La maggior parte delle persone oggi evita il sale raffinato a causa delle paure di minare la propria salute e anche a causa dell'idea sbagliata che il sale (di qualsiasi tipo) mina il sistema cardiovascolare..

L'assunzione giornaliera raccomandata di iodio è di 150 mcg (microgrammi, che equivale a 0,15 mg). Questo calcolo si basa sulla quantità di iodio necessaria per la ghiandola tiroidea per prevenire il gozzo. Le esigenze di altri organismi non sono prese in considerazione in questo calcolo. Inoltre, nel calcolare questo tasso giornaliero, l'effetto della diffusa distribuzione di sostanze che bloccano lo iodio nel secolo scorso non è mai stato preso in considerazione.

Il nostro mondo tossico

Anche se riesci a consumare la dose raccomandata di iodio mangiando un paio di chilogrammi di pesce fresco al giorno, su questo pianeta non hai l'opportunità di vivere in un ambiente completamente pulito. Un disastro nucleare nella sola centrale di Fukushima avrebbe potuto contaminare la maggior parte delle alghe del mondo, la fonte più importante di iodio alimentare. Non dimenticare le esplosioni nucleari del 2053 realizzate sul pianeta nel periodo dal 1940 al 1990. e esaurì le munizioni di uranio utilizzate dagli americani nelle recenti operazioni militari. Inoltre non dimenticheremo Chernobyl.

È noto che lo iodio radioattivo, utilizzato in molte procedure mediche, continuerà ad aggravare il problema della carenza di iodio. Deterioramento del problema e esposizione delle persone a sostanze chimiche che interferiscono con il legame dello iodio ai recettori del corpo. Tali sostanze chimiche comprendono bromuri, fluoruri e cloruri. Molti paesi continuano a fluorurare l'acqua, nonostante l'evidenza dei rischi per la salute del fluoro. Ancora peggio, il fluoro è ancora più tossico in presenza di carenza di iodio..

La buona notizia è che l'assunzione di adeguate quantità di iodio aumenta l'escrezione di metalli pesanti come piombo e mercurio attraverso l'escrezione urinaria; l'assunzione di iodio ha anche un effetto disintossicante, aumentando l'escrezione di composti secondari di fluoruri, bromuri e cloruri. Questo è molto importante perché il bromo, il fluoro e il cloro sono alogenuri tossici che nel corpo competono tra loro per l'assorbimento e il legame dei recettori..

Il perclorato - un composto di cloro - danneggia il sistema di trasporto di iodio nel nostro corpo. Anche in piccole quantità, può portare al cancro e ad un sistema immunitario indebolito. Il perclorato viene utilizzato in innumerevoli prodotti industriali che vanno dagli airbag di tutti i giorni al carburante per missili..

L'avvelenamento da bromo è associato a stati deliranti, ritardo psicomotorio, schizofrenia e allucinazioni. Le persone che assumono bromo si sentono letargiche e letargiche e hanno anche difficoltà a concentrarsi. Il bromuro può causare grave depressione, mal di testa e irritabilità..

Braunstein spiega come il bromuro interrompe l'uso di iodio sia nella ghiandola tiroidea che in altri tessuti / organi che concentrano lo iodio nel corpo. A causa della violazione del processo di legame del recettore di iodio, il bromo e il fluoro sono noti come fattori strumogenici - contribuiscono alla formazione del gozzo. Il bromo e il fluoro sono sostanze tossiche che non hanno alcun effetto terapeutico per il nostro corpo. Il noto bromo cancerogeno può anche legarsi ai recettori dello iodio nelle ghiandole mammarie. Le donne con carcinoma mammario hanno molti più alogenuri tossici di bromo e fluoruro rispetto alle donne senza cancro. D'altra parte, lo iodio ha proprietà anti-cancerogene..

Le ghiandole mammarie femminili sono vasti siti di stoccaggio per lo iodio. È necessario mantenere livelli sufficienti di iodio per garantire il normale funzionamento della ghiandola tiroidea e la normale architettura delle ghiandole mammarie..

Secondo il dottor Braunstein:

Il funzionamento ottimale di tutte le ghiandole del corpo dipende da un livello sufficiente di iodio. Gli studi sugli animali hanno mostrato problemi con le ghiandole surrenali, il timo, le ovaie, l'asse ipotalamo-ipofisario, così come l'intero sistema endocrino con carenza di iodio. Lo stato di carenza di iodio porta a uno squilibrio nel sistema ormonale. È impossibile avere un sistema ormonale equilibrato senza garantire l'assunzione di una quantità sufficiente di iodio.

Secondo il dott. Guy E. Abraham, "iodofobia medica", cioè la paura irragionevole di usare e prescrivere le dosi raccomandate di ioduro / ioduro inorganico e non radioattivo può causare più morti e sofferenze rispetto a entrambe le guerre mondiali, combinata con l'incapacità di condurre importanti studi clinici sullo iodio quotidiano necessario per una salute fisica e mentale ottimale.

Il Dr. Abraham è stato uno dei principali ricercatori di iodio nel mondo, suggerendo che 13 mg / die è la norma di iodio necessaria e sufficiente per tutto il corpo. Con una quantità sufficiente di iodio nel corpo, nella ghiandola tiroidea sono contenuti circa 50 mg di iodio. La ghiandola tiroidea, al fine di mantenere un livello sufficiente di iodio, ha bisogno di circa 6 mg / die. La ghiandola mammaria ha bisogno di almeno 5 mg di iodio, che lascia circa 2 mg di iodio per le esigenze di altri tessuti. Sulla base della ricerca del Dr. Abraham, altri scienziati ritengono che le persone sane abbiano bisogno di 1-3 mg / die per mantenere i livelli di iodio, che è ancora ben al di sopra dell'assunzione giornaliera raccomandata..

Molti operatori sanitari temono lo iodio a causa dell'ignoranza delle sue proprietà biochimiche e fisiologiche. Erano convinti che lo iodio causasse ipotiroidismo, mentre in realtà contribuisce alla normalizzazione della funzione tiroidea. Uno dei motivi di questo malinteso è un aumento del livello dell'ormone stimolante la tiroide durante la terapia con iodio. L'ormone stimolante la tiroide è un indicatore della funzione tiroidea. Durante l'ipotiroidismo, di solito è elevato. Tuttavia, il Dr. Braunstein lo spiega in questo modo:

L'ormone stimolante la tiroide (TSH), oltre a stimolare la produzione di ormoni tiroidei, ha un'altra funzione. Aiuta a stimolare la produzione del corpo di una molecola di trasporto di iodio, il simulatore di iodio di sodio (NIS). Senza una normale quantità di NIS, lo iodio non entrerà nelle cellule e non verrà utilizzato. [. ] Un paziente con carenza di iodio non ha bisogno di grandi quantità di NIS, poiché il suo corpo non contiene abbastanza iodio per trasportarlo nella cellula. Tuttavia, quando una persona inizia a prendere iodio, le sue quantità aggiuntive devono essere trasportate alle cellule. Uno dei modi in cui il corpo esegue questo compito è aumentare la produzione di TSH per stimolare la produzione di NIS..

Per quanto tempo il TSH rimane elevato? Ho scoperto che può rimanere alto fino a 6 mesi prima di tornare alla normalità. Quanto è alto il TSH? Il livello normale varia tra 0,5-4,5 mlED / l. Ho visto un aumento del livello di TSH di 5-30 ml, che è rimasto tale per 6 mesi prima che iniziasse a scendere ai valori normali. [. ] Il TSH diminuisce alla normalità quando la ghiandola tiroidea è satura di iodio.

Lo iodio non provoca ipotiroidismo. Al contrario, la produzione dei principali ormoni tiroidei T3 e T4 richiede una quantità sufficiente di iodio. Quando una persona ha carenza di iodio, questo provoca ipotiroidismo, perché non ha abbastanza materie prime per la produzione di T3 e T4. L'assunzione di iodio può migliorare o addirittura curare l'ipotiroidismo senza l'uso di droghe sintetiche. Inoltre, gli studi dimostrano che l'assunzione di ormoni tiroidei con carenza di iodio può aggravare la carenza, poiché aumenta il tasso metabolico del corpo. Braunstein afferma che l'assunzione di ormoni tiroidei con carenza di iodio aumenta il rischio di cancro al seno e probabilmente anche di altri tipi di cancro. Tutto ciò che riduce le riserve di iodio nel corpo o ne aumenta la necessità, può solo peggiorare la situazione.

Un altro malinteso è la controindicazione dello iodio nelle malattie autoimmuni come la malattia di Graves e la malattia di Hashimoto. In effetti, quelli con carenza di iodio sono a rischio di sviluppare anticorpi contro gli ormoni tiroidei. Le malattie autoimmuni, inclusa la tiroidite autoimmune, sono esempi degli effetti dell'eccessivo stress ossidativo sul corpo. Lo stress ossidativo è un'infiammazione nel corpo, simile a una fiamma ardente. Puoi estinguere la fiamma solo con l'appropriata “acqua”: antiossidanti, sale non raffinato, nutrienti e dieta anti-infiammatoria (senza glutine e senza OGM, con quantità moderate di carboidrati e ANCHE con molto grasso animale). Le persone che soffrono di malattie autoimmuni della tiroide devono assumere nutrienti specifici insieme allo iodio al fine di curare il danno causato da molto stress ossidativo e carenza di iodio..

Esiste una patologia in cui lo iodio è davvero pericoloso? Sì, ed è molto rara. Le mie principali preoccupazioni passate sullo iodio riguardano ciò che il Dr. Braunstein condivide nel suo libro:

Lo iodio provoca ipertiroidismo? Mi è stato insegnato alla facoltà di medicina che, sì, provoca, specialmente nei pazienti che soffrono di malattie autoimmuni, come la malattia di Graves e la malattia di Hashimoto. Ai giovani medici viene ancora insegnato questo. Lasciami rispondere a questa domanda: molto raramente. Con i miei colleghi, stimiamo che per più di 12 anni, meno di 10 su diverse migliaia di pazienti hanno acquisito ipertiroidismo quando trattati con iodio.

Quando do lezioni ai medici, parlo di una condizione che, in particolare, può predisporre all'ipertiroidismo indotto dallo iodio. Questa condizione si verifica in pazienti in cui i nodi autonomici funzionano nella ghiandola tiroidea. A volte durante la scansione della ghiandola tiroidea vengono chiamati nodi caldi.

I nodi funzionanti autonomamente non sono controllati dal feedback della ghiandola pituitaria e dell'ipotalamo. Funzionano indipendentemente dalla ghiandola tiroidea. In presenza di iodio, questi nodi possono assorbire iodio e produrre un'abbondante quantità di ormoni tiroidei, che porta all'ipertiroidismo.

Come trattare un paziente con nodi funzionanti autonomamente? Questi pazienti devono evitare iodio e cibo (come le alghe), che contengono grandi quantità di iodio PRIMA DEL POR, fino a quando i nodi non vengono rimossi chirurgicamente.

Dati i malintesi comuni su una sostanza estremamente utile come lo iodio, qualcuno potrebbe voler tenere conto di come le informazioni su di esso e il suo uso possano essere soppresse intenzionalmente. Come precedentemente notato e analizzato su Sott.net, ci sono molti modi in cui la medicina allopatica occidentale ha portato molte persone a smarrirsi nel loro cammino verso una vita veramente sana. Tra quelli che ora conosciamo, ci sono sia i benefici di una dieta a basso contenuto di carboidrati, ricca di grassi, sia integratori con vitamine e altri nutrienti vitali, nonché metodi di disintossicazione, ecc. Tuttavia, dato il desiderio di ingenti somme di denaro e il potere dell'industria farmaceutica e di altre industrie legate alla salute che in realtà mantengono le persone in cattive condizioni di salute, non sorprende affatto che molti di noi siano ancora in questo stato!

Tuttavia, alla fine, se l'ignoranza della comunità medica sull'uso dello iodio e altri approcci olistici alla guarigione è associata alla semplice ignoranza o a ragioni più vili, il fatto è che ora alla luce di queste preziose informazioni sullo iodio, possiamo assumere responsabilità personale per la nostra salute. La scelta è ovviamente nostra..

Prendi abbastanza iodio. Come accennato in precedenza, l'assunzione giornaliera raccomandata di iodio non fornisce nemmeno abbastanza per il corpo. La maggior parte delle persone ha bisogno di 12-50 mg / die in una combinazione di iodio e ioduro sotto forma di una soluzione di Lugol o la sua forma di compresse. Altri hanno bisogno di molto meno. Esistono diversi tipi di concentrazione della soluzione Lugol, ma non preoccuparti per loro. È possibile utilizzare la tabella seguente come guida approssimativa:

Inizia con una goccia della soluzione Lugol dopo colazione e aggiungi una goccia ogni tre giorni fino a quando il tuo benessere non migliora. È consigliabile iniziare con la dose più piccola e aumentarla quando si affrontano le reazioni di disintossicazione. Non prendere la soluzione di Lugol dopo 16 ore, poiché l'assunzione di energia e può portare all'insonnia se assunto in un secondo momento. Dosi antimicrobiche del divorzio di Lugol e ioduro di potassio sono discussi nel thread del forum sullo iodio.

Prendi le vitamine B2 (riboflavina) e B3 (nicotinamide) per stimolare il normale funzionamento del sistema NADPH - questo aiuterà lo iodio ad essere assorbito correttamente, ridurrà la formazione di autoanticorpi e assicurerà la produzione di energia sufficiente sotto forma di ATP. Saranno sufficienti 100 mg B2 e 500 mg B3 due volte al giorno.

Prendi antiossidanti per ridurre il danno ossidativo. 3 a 10 grammi di vitamina C durante il giorno. Assumere almeno 3 grammi di vitamina C un'ora dopo (preferibilmente due ore dopo) dopo aver preso la soluzione di Lugol. Se hai una forte reazione di disintossicazione, puoi ripetere l'assunzione di vitamina C fino a quando il tuo intestino lo consente (la vitamina C agisce come un lassativo lieve, quindi il dosaggio massimo consentito è diverso per ogni persona). Evitare di assumere vitamina C dopo 16 ore a causa del suo effetto energizzante..

Prendi 300-600 mg di magnesio ogni giorno. Il magnesio aiuta a far fronte alle reazioni di disintossicazione, partecipando a più di 300 processi metabolici di disintossicazione nel corpo. Il magnesio riduce anche il calcio intracellulare, che contribuisce allo stress ossidativo. La forma preferita è il glicinato di magnesio..

Prendi 200 mcg di selenio o L-selenometeonina ogni giorno. Un dosaggio da 100 a 400 mcg è sicuro. Sono necessari livelli sufficienti di selenio per regolare la funzione tiroidea e il metabolismo dello iodio. La carenza di selenio può portare allo sviluppo di malattie autoimmuni della tiroide. Il selenio è importante per l'attivazione degli ormoni tiroidei; riduce anche gli effetti collaterali della terapia con iodio.

È anche necessario proteggere il fegato dalle tossine. Prendi 600-1200 mg di L-acetilcisteina, 200-600 mg di acido alfa lipoico o cardo mariano.

Bevi molta acqua e anche acqua salata non raffinata per disintossicare il bromuro. Il cloruro è un efficace inibitore competitivo del bromuro tossico e il sale non raffinato è il cloruro di sodio. Senza assumere 1-1,5 cucchiaino di sale non raffinato, è impossibile ridurre la quantità di composti del bromuro nel corpo. Assumere una quantità sufficiente di sale non raffinato è anche vitale per ridurre al minimo lo stress ossidativo. Al risveglio e due volte al giorno, in genere assumere almeno 1/4 cucchiaino di sale sciolto in 230 ml di acqua. Non prendere la soluzione di Lugol 40-60 minuti prima / dopo l'assunzione di acqua salata.

1/2 a 1 cucchiaino di sale marino sciolto in un bicchiere d'acqua dopo il risveglio.
Il raster di Lugol (inizia con una piccola dose) dopo la colazione o il pasto. Non assumere la soluzione dopo 16 ore (a causa dell'effetto energizzante).
200 mg di vitamina B2 (riboflavina) al giorno. Questa dose può essere divisa in due e assunta con una soluzione di Lugol.
1000 mg di vitamina B3 (nicotinamide), divisa in due dosi, assunta con Lugol.
200 mcg di selenio (non più) UNA VOLTA con una dose mattutina di Lugol.
Da 3 a 10 grammi di vitamina C, suddivisi in due dosi, prendere un'ora dopo aver assunto Lugol.
500 mg di magnesio durante la notte (il glicinato è ottimo).
Proteggere il fegato con N-acetilcisteina, acido alfa lipoico e / o cardo mariano.

Disintossicazione per la risoluzione dei problemi

Anche con una dieta con bassi livelli di bromuro, possono essere presenti sintomi dei suoi effetti tossici. La tossicità del bromuro aumenta con carenza di iodio. Sfortunatamente, l'avvelenamento da bromuro è molto comune. È usato come agente antibatterico per piscine e vasche idromassaggio. È anche usato nei pesticidi e in alcune medicine. L'avvelenamento da bromuro porta a problemi alla tiroide, comprese le malattie autoimmuni. Il corpo può liberarsi del bromuro solo se è disponibile una quantità sufficiente di iodio.

Una goccia della soluzione di Lugol inizierà il processo di disintossicazione del bromuro accumulato nel tuo corpo. Le reazioni di disintossicazione da bromuro innescate con iodio possono includere:

  • palpebre contrazioni
  • crampi alle gambe
  • formicolio alle braccia o alle gambe
  • pensieri oscuri
  • depressione
  • ansia
  • emotività
  • tagli e piaghe sulla lingua
  • lesioni simili all'acne (a volte lo zinco aiuta con questo)
  • tagli della pelle
  • la perdita di capelli
  • confusione
  • dolore muscolare
  • eruzione cutanea
  • retrogusto metallico
  • sinusite
  • emangioma senile
  • rinorrea
  • mal di testa
  • effetto sedativo
  • letargo
  • strane sensazioni di deglutizione
  • odore corporeo
  • colore o odore insolito di urina
  • bocca asciutta
  • crampi uretrali
  • minzione frequente, che è confusa con un'infezione del tratto urinario
  • diarrea
  • stipsi
  • cambiamenti visivi
  • irritabilità
  • aumento della salivazione
  • sogni strani
  • cambiamenti ormonali
  • dolore ai reni
  • tenerezza al seno
eccetera.

Per alleviare questi sintomi di disintossicazione, assicurati di bere abbastanza acqua salata e almeno assumere i supplementi raccomandati sopra. Puoi anche fare un dosaggio ritmico di iodio, in cui interrompi l'assunzione di iodio per almeno 48 ore per consentire al corpo e ai reni di espellere il bromuro. Se i sintomi compaiono dopo aver aumentato la dose di iodio, è sempre possibile ridurla a quella precedentemente utilizzata..

Se hai una coperta a infrarossi, puoi usarla come aiuto per disintossicare eventuali tossine mobilitate dallo iodio.

Fai sempre le tue ricerche.

Questo articolo non è un consiglio medico e non sostituirà la tua ricerca per acquisire le necessarie conoscenze di iodoterapia..

La nostra conclusione è che viene soppressa la vasta conoscenza dei numerosi benefici dello iodio. Sebbene l'effetto dello iodio sia ben noto, solo ora è diventato chiaro quanto è sottovalutato e quanto poco si sa circa il suo potenziale per migliorare la salute umana.

Commento: SOTT.net incoraggia i lettori a condurre le proprie ricerche su questa sostanza e, come sempre, consultare prima il proprio medico prima di sperimentare lo iodio..

Dr. Gaby è nata in una famiglia mista est-occidentale in Costa Rica ed è una dottoressa di medicina di famiglia di campagna ed ex cardiochirurgo. Le sue ricerche in campo medico, la vera natura del nostro mondo e tutte le cose relative alla guarigione l'hanno portata in Italia, Canada, Francia e Spagna. I suoi scritti sono disponibili su The Health Matrix.

I benefici e i danni di iodomarina per il corpo umano

Beneficiaredanno
Condizioni di carenza di iodioHyperteriosis
GravidanzaHypotheriosis
Fatica e perdita di funzioni intellettuali, dimenticanzaNeoplasie tiroidee
Abbassamento dell'emoglobinaNel trattamento dello iodio radioattivo
Gozzo nodulare, corso di compensazione dopo la rimozione del gozzoTubercolosi
Ciclonovativo e infertilitàMalattie della pelle e perdita di attrattiva
AterosclerosiDiatesi emorragica
Disturbi mentali, compresa la demenza senileMalattia renale acuta

Secondo lo stereotipo formato, si ritiene che i prodotti di origine naturale vengano assorbiti meglio. Il più alto contenuto di iodio è tipico per i frutti di mare, quindi il nome del farmaco Iodomarin forma un'opinione sullo iodio marino facilmente digeribile. Tuttavia, l'assimilazione dello ioduro di potassio durante i normali processi fisiologici nel corpo non dipende dall'origine dello iodio. In questo caso, l'uso di farmaci naturali contenenti iodio è di supporto solo in natura. L'effetto terapeutico può essere ottenuto solo con l'uso di ioduro di potassio in concentrazioni più elevate.

Lo iodomarina contiene un componente di origine inorganica. La necessità principale è dovuta alla necessità di supportare la funzione tiroidea.

Composizione e meccanismo d'azione di Iodomarin

  • ioduro di potassio - 260 mcg;
  • riempitivi aggiuntivi.

Lo ioduro di potassio è un derivato che fa parte dei principali ormoni tiroidei T3 / T4. Lo iodio biologico si ottiene durante la reazione ossidativa dello ioduro in una cellula d'organo. La sintesi si verifica con la partecipazione dell'enzima ioduro perossidasi. Di conseguenza, le tironine vengono sintetizzate, che in combinazione con la tireoglobulina forniscono una sintesi che preserva la sostanza nei tessuti per 3-4 giorni.

In violazione di questo processo e carenza di iodio, si sviluppa gozzo endemico. Lo ioduro di potassio è in grado di normalizzare i processi nella ghiandola. È usato per stabilizzare le condizioni dei neonati. Una combinazione equilibrata di T3 / T4, così come un livello normale di TSH, si ottiene con la sua tecnica. In questo caso, con disturbi primari associati alla ghiandola tiroidea, l'assimilazione fisiologica dei composti di iodio diminuisce. Nella prima fase del processo, i nodi nella ghiandola iniziano a formarsi e si osserva anche un'attività malsana. Un aumento della tireoglobulina è caratteristico di questo stadio..

L'effetto dello iodomarina sul corpo è dovuto all'introduzione di ioduri nel tratto digestivo. Come risultato di una serie di trasformazioni, la distribuzione della sostanza attiva nello spazio intercellulare del corpo è già osservata per due ore. Il contenuto può interessare altri organi, che sono caratterizzati da un massimo accumulo di iodio:

  • tessuto renale;
  • stomaco;
  • tessuto mammario femminile;
  • ghiandole salivari.

Di conseguenza, lo iodomarina è usato per trattare e ripristinare le funzioni degli organi direttamente correlate alla catena delle reazioni di assimilazione. È necessario per l'ammissione nei seguenti casi:

  • con lesione fibromatosa del tessuto mammario;
  • dopo la rimozione del gozzo per la prevenzione della carenza di iodio;
  • con forti stress, che sono la causa dell'uso eccessivo di ioduri da parte del corpo e la necessità di una maggiore concentrazione;
  • con una diminuzione dell'immunità e processi infettivi negli organi che depositano la sostanza nel corpo;
  • con esposizione alle radiazioni per proteggere la tiroide dalle radiazioni;
  • in caso di manifestazione di termoneurosi associata a alterata funzione di trasferimento di calore e processi della ghiandola tiroidea.

Con un aumento dello sfondo delle radiazioni, è necessario assumere ioduro di potassio per saturare il tessuto tiroideo con iodio non radioattivo contenuto nelle cellule durante il periodo di infezione. Ciò proteggerà le cellule della tiroide dall'assorbimento delle radiazioni..

L'insufficienza tiroidea comporta una dipendenza medica condizionale da questo farmaco, poiché il corpo ha bisogno di un afflusso di composti di iodio necessari per il metabolismo. Nel latte materno, nel liquido salivare e nel succo gastrico, lo iodio è contenuto dieci volte più che in altri organi. Ciò è dovuto alle proprietà igienizzanti e stimolanti degli organi interessati..

Inoltre, questi sistemi sono attivamente coinvolti nel metabolismo e nelle funzioni riproduttive..

Cause di carenza di iodio e metodi di trattamento

In caso di insufficienza tiroidea, la sostanza inizia a trasportare nella ghiandola tiroidea, causando una serie di disturbi che rappresentano un pericolo per la salute:

  1. Si formano nodi fibromatosi nel torace, che possono successivamente causare un cancro che procede asintomaticamente al primo stadio.
  2. Con una diminuzione del volume di iodio, si osserva una diminuzione della concentrazione nei tessuti dello stomaco, delle ghiandole salivari e dei reni. Nel tempo, questi organi perdono la loro naturale difesa e iniziano a soffrire di infezioni. Questa caratteristica diventa la causa dello sviluppo della patologia..
  3. Una diminuzione della concentrazione di iodio riduce la difesa antiparassitaria del corpo e porta ad un aumento dei rischi di malattie parassitarie.
  4. Con insufficienza tiroidea, il suo ruolo nella difesa immunitaria del corpo come filtro del sangue diminuisce. La corteccia surrenale assume queste funzioni. Con un aumento del carico immunitario, si verifica insufficienza surrenalica, il cui stato si normalizza quando vengono ripristinati i processi metabolici.
  5. Durante il trattamento di eventuali malattie "compatibili", aumenta l'efficacia dei preparati farmacologici del 30% a causa del miglioramento della biodisponibilità.

L'eccesso di iodio viene escreto nelle urine, meno con feci e polmoni. Quando si raggiungono concentrazioni equilibrate, la quantità di iodio escreto al giorno è proporzionale all'assunzione giornaliera.

La ricezione di Iodomarin si rivolge a due obiettivi principali:

  • ripristino della funzione tiroidea durante il periodo di attività e la formazione di nodi nei tessuti della ghiandola (la concentrazione necessaria viene mantenuta per tutta la malattia);
  • sulla saturazione con iodio dello spazio intercellulare, che contribuisce alla normalizzazione del metabolismo cellulare.

Ulteriori proprietà ed effetti di Iodomarin

Durante l'assunzione di iodomarina, è inoltre possibile ottenere un effetto di guarigione generale e ripristinare quasi tutti i sistemi del corpo, nonché normalizzare le condizioni associate alla carenza di iodio:

  • disturbi endocrini: insufficienza tiroidea, formazioni nodulari, gozzo, disturbi metabolici e di termoregolazione, nel diabete mellito;
  • ridotta funzione immunitaria;
  • problemi vegetovascolari e cardiologici - aritmia cardiaca, aterosclerosi, pressione alterata;
  • anemia associata a una diminuzione dell'emoglobina;
  • osteocondrosi, sciatica;
  • rigonfiamento
  • gonfiore del tratto respiratorio e bronchite cronica;
  • problemi di pelle e perdita di capelli;
  • violazione delle funzioni riproduttive, comprese le irregolarità mestruali;
  • sindrome da stanchezza cronica, attenzione e memoria compromesse;
  • problemi mentali espressi in depressione, diminuzione dell'intelligenza;
  • ridotta capacità intellettuale e dimenticanza.

La mancanza di iodio nel corpo può causare lo sviluppo di malattie mentali ed endocrine di origine organica. L'elenco delle malattie comprende: infertilità, aborti spontanei, sordità, ritardo mentale e cretinismo, disturbi mentali acuti.

Iodomarina per ripristinare la funzionalità epatica

I prodotti contenenti iodomarina e iodio mostrano un'elevata efficienza nel ripristino non solo del sistema cardiovascolare, ma anche del fegato. L'uso di un prodotto facilmente digeribile per almeno un mese porta al ripristino di tutte le funzioni epatiche. I prodotti contenenti iodio funzionano meglio di farmaci mirati come Hepabene, Essentiale e altri..

Lo iodomarina è inferiore nelle possibilità di ripristino del fegato ad altri farmaci di questo gruppo correlati alle forme attive di iodio. Lo iodio poliatomico contenuto nel farmaco Iodis Concentrate mostra una maggiore efficienza rispetto allo ioduro di potassio. Questo agente terapeutico non provoca effetti collaterali rispetto alle controindicazioni e agli effetti collaterali di iodomarina quando il dosaggio viene superato.

Iodomarina per donne in gravidanza

Durante la gravidanza e l'allattamento al seno, la necessità di iodio aumenta notevolmente, quindi i medici prescrivono farmaci aggiuntivi per ricostituire l'equilibrio. La concentrazione di iodio nel latte materno è 30 volte superiore rispetto ad altri tessuti e organi. Lo iodio, fornito con latte materno, svolge il ruolo di difesa immunitaria del bambino nei primi mesi di vita. Per ricevere e selezionare una dose, sono necessari la nomina di un medico e il monitoraggio delle condizioni della futura o madre che allatta.

La nomina di Iodomarin durante la gravidanza è una necessità oggettiva. Tieni presente che lo ioduro di potassio di solito è riferito a un gruppo di sostanze ormonali attive, il cui uso durante la gravidanza è raccomandato sotto la supervisione di un medico.

Lo iodomarina ha una vasta gamma di controindicazioni, a differenza del suo diretto concorrente - iodio poliatomico attivo:

  • ipo e iperteriosi: con un sovradosaggio, lo iodomarina può causare ipotiroidismo senza altri fattori influenzanti;
  • in caso di sospetto o in presenza di cancro della ghiandola tiroidea;
  • durante il trattamento con iodio radioattivo;
  • con grave danno renale - con cautela e secondo le istruzioni di un medico;
  • in presenza di adenoma autonomo della tiroide e altri cambiamenti nella struttura;
  • diatesi emorragica;
  • tubercolosi;
  • alcune malattie della pelle.

Con queste malattie, lo iodomarina, usato come integratore alimentare minerale, può causare gravi danni. La supervisione del medico deve essere seguita dal monitoraggio della tiroide mediante ecografia e pannello per esami del sangue endocrino.

Conclusione

Lo iodomarina può essere usato come integratore alimentare contenente iodio senza prescrizione medica solo da persone sane con una potenziale carenza di iodio nella dieta. Molto spesso, le persone usano questo farmaco per ridurre l'affaticamento, ripristinare le funzioni cognitive e intellettuali e curare la depressione. L'accoglienza non è finalizzata al trattamento di malattie gravi, ma alla loro efficace prevenzione.