Iperplasia dello stomaco

L'iperplasia è un fenomeno patologico in cui si verifica la crescita delle cellule dei tessuti dell'organo. L'iperplasia dello stomaco è una malattia in cui questo processo porta ad un ispessimento della mucosa e alla formazione di polipi su di esso.

Quanto è pericolosa questa malattia, quali segni clinici indicano la sua presenza, come diagnosticare e curare la proliferazione patologica del rivestimento interno dello stomaco.

Le cause

L'iperplasia dello stomaco si verifica a causa della presenza dei seguenti fattori:

  • Gastrite: con il processo infiammatorio permanentemente presente sulla mucosa, si verifica una violazione della divisione cellulare e, di conseguenza, si verifica un ispessimento della mucosa.
  • Disturbi ormonali: prima di tutto, stiamo parlando di un'eccessiva produzione di estrogeni.
  • Malattie ereditarie - ad esempio polipi adenomatosi dell'epitelio dello stomaco.
  • Patologia della regolazione ormonale dello stomaco - con un tumore Zollinger-Ellison dell'intestino tenue, un ormone viene rilasciato nel flusso sanguigno, che provoca l'iperplasia del tratto digestivo superiore.
  • Assunzione di farmaci: farmaci antinfiammatori non steroidei e inibitori della pompa protonica per ridurre l'acidità di stomaco.

Sintomi

L'iperplasia dello stomaco è spesso asintomatica, quindi la diagnosi di patologia in una fase precoce è statisticamente casuale, durante la gastroscopia dello stomaco come parte della conferma di un'altra patologia.

Se sono presenti segni di iperplasia, il quadro clinico può includere:

  • dolore di qualsiasi caratteristica nella regione epigastrica;
  • eruttazione acida;
  • nausea e vomito
  • gonfiore;
  • una sensazione di pienezza dello stomaco anche dopo un sorso d'acqua;
  • diminuzione dell'appetito;
  • singhiozzo.

Ovviamente, la proliferazione del tessuto mucoso nei sintomi è simile alla manifestazione della gastrite cronica. Ma a volte le manifestazioni cliniche della patologia possono differire se si formano ulcere sui polipi. In questo caso, una persona incontrerà segni di sanguinamento interno:

  • sangue nel vomito e nelle feci;
  • anemia
  • vertigini debolezza.

Tipi di iperplasia dello stomaco

La classificazione dell'iperplasia gastrica è determinata dalla natura della conferma tissutale e dal tipo di cellule che hanno subito la proliferazione..

Iperplasia focale

L'iperplasia verruca o focale della mucosa gastrica è una sottospecie di patologia in cui i cambiamenti morfologici sono localizzati in uno o più luoghi.

I polipi sulla mucosa assomigliano alle verruche benigne in apparenza: possono essere sotto forma di tubercoli o avere una gamba. Allo stesso tempo, le aree della mucosa che non sono interessate dall'atrofia della poliposi, quindi, le formazioni sono ben distinte dall'esame endoscopico visivo dello stomaco e la diagnosi non è difficile.

Iperplasia dell'antro

L'iperplasia antrale è una sottospecie della malattia in cui i cambiamenti patologici colpiscono solo la parte inferiore dello stomaco.

Iperplasia ghiandolare

Con questo tipo di disturbo, le cellule dello stomaco responsabili della produzione di ghiandole subiscono una crescita. All'interno del corpo si formano escrescenze del tessuto connettivo con capillari, che possono raggiungere grandi dimensioni.

Statisticamente, questo sottotipo è raro..

foveolare

L'iperplasia foveolare è anche chiamata poliposi rigenerativa. Con questa forma di patologia, le pieghe della mucosa gastrica crescono e si condensano. Una causa comune della malattia è l'uso frequente di farmaci antinfiammatori non steroidei. In questa forma di malattia, il quadro clinico è generalmente abbastanza pronunciato.

linfoide

L'iperplasia linfoide è un accumulo nei tessuti dei linfonodi e nell'organo malato dei linfociti, che è una specie di reazione all'infiammazione. Il sottotipo della malattia si verifica su uno sfondo di ulcera gastrica o infezione del tratto digestivo..

Lymphofollicular

L'iperplasia linfofollicolare è un sottotipo caratterizzato dall'accumulo di focolai di linfociti nella mucosa gastrica. Secondo le statistiche, l'iperplasia linfofollicolare è il tipo più comune di patologia..

Iperplasia dell'epitelio tegumentario della fossa

Con questo sottotipo, le cellule sviluppano muco, che protegge le pareti dello stomaco da danni chimici. Il nome della sottospecie è dovuto a un cambiamento nei tessuti interni della cavità dello stomaco con la formazione di cavità a cavatappi.

Questo sottotipo può essere diagnosticato solo mediante gastroscopia. Inoltre, la sua identificazione e il suo trattamento sono di grande importanza, poiché è l'iperplasia dell'epitelio tegumentario-fossa che più spesso causa tumori maligni.

Iperplasia poliposa

I polipi nello stomaco si trovano più spesso nei pazienti di età superiore ai 50 anni. Ma il rischio di sviluppare questa iperplasia nei giovani non può essere escluso. La comparsa di polipi nella cavità dello stomaco può verificarsi in qualsiasi parte di esso. Le formazioni possono raggiungere grandi dimensioni, possono verificarsi ulcere sanguinanti su di esse.

Diagnostica

La diagnosi della patologia viene eseguita istologicamente, cioè prendendo parte del tessuto per l'esame. Una biopsia consente di stabilire non solo il fatto della presenza della malattia, ma anche la sua sottospecie. Ciò consente di prescrivere un trattamento più mirato ed efficace..

  • La procedura di biopsia si verifica durante la gastroscopia dello stomaco. Molti pazienti hanno un atteggiamento negativo nei confronti degli esami endoscopici a causa di gravi disagi fisici durante la procedura associata al riflesso del vomito.
  • Un'alternativa a FGDS può essere chiamata fluoroscopia dello stomaco, eseguita con un mezzo di contrasto (bario). Nelle immagini, si noteranno tracce di ispessimento dell'organo mucoso e grandi polipi. Tuttavia, questo metodo è meno informativo dell'endoscopia con una sonda. Inoltre, non consente una biopsia, quindi è impossibile identificare un sottotipo di patologia in questo modo.

La diagnosi comprende una serie di misure correlate alla determinazione della causa della malattia. Le patologie del tratto digestivo vengono rilevate utilizzando:

Trattamento

Dopo la diagnosi di iperplasia gastrica e il suo aspetto, il medico prescrive un trattamento eziologico. Cioè, è importante eliminare prima la causa della malattia e solo successivamente le sue manifestazioni esterne.

Eradicazione di Helicobacter pylori

Se un esame medico ha rivelato la presenza di batteri Helicobacter pylori nello stomaco, la terapia includerà la loro eradicazione - distruzione.

Il trattamento è simile al trattamento della gastrite di tipo B (secondo tipo). Per distruggere il batterio, è necessario fare una coltura e un test per la sensibilità agli antibiotici. Successivamente, viene prescritto un ciclo di farmaci antibatterici della durata di 7-14 giorni. L'elenco dei medicinali comprende:

  • metronidazolo;
  • tetraciclina;
  • Claritromicina;
  • amoxicillina.

Insieme ai farmaci antimicrobici, vengono prescritti inibitori della pompa protonica. La gastrite da Helicobacter pylori è quasi sempre accompagnata da un aumento del livello di acidità dello stomaco. Il fatto è che la produzione di acido è una misura naturale per proteggere un organo da un batterio patogeno. Tuttavia, l'Helicobacter pylori è resistente all'acido cloridrico, quindi l'acido colpisce le pareti dello stomaco, causando infiammazione, che può portare a iperplasia.

Gli inibitori della pompa protonica sono droghe:

  • Omez;
  • Laxoprazole;
  • esomeprazolo.

Il medico prescrive anche mezzi per proteggere la mucosa gastrica dagli effetti dell'acido cloridrico - antiacidi:

È importante sottolineare che qualsiasi appuntamento può essere preso solo dal medico curante.

Trattamento di polipi iperplastici

Oltre a eliminare la causa della formazione di polipi, si deve tener conto della necessità di rimuovere i polipi stessi. Tale necessità non sempre si presenta, poiché è importante tenere conto delle dimensioni delle formazioni:

  • i piccoli polipi non richiedono la rimozione, a condizione che non vi siano sintomi ed eliminazione del fattore provocante;
  • i polipi grandi e ghiandolari vengono rimossi endoscopicamente;
  • le formazioni nello stomaco sullo sfondo della poliposi adenomatosa vengono eliminate endoscopicamente o con il metodo aperto senza fallo a causa dell'elevato rischio di cancro di natura maligna.

Nel caso in cui uno studio diagnostico mostri immediatamente l'assenza di indicazioni dirette per la rimozione di polipi, è importante continuare a monitorare regolarmente con il proprio medico. Se i polipi crescono o il loro numero inizia ad aumentare, sarà necessario rimuoverli insieme alla correzione del trattamento eziologico.

Dieta

Il cibo sullo sfondo dell'iperplasia della mucosa gastrica differisce poco dalla dieta di qualsiasi persona che soffre di malattie gastrointestinali. Il medico prende gli appuntamenti esatti per quanto riguarda il menu, ma è possibile identificare una serie di regole universali che accelereranno il processo di guarigione e mantengano la remissione della malattia:

  1. L'alimentazione di una persona con iperplasia gastrica dovrebbe essere frazionaria: le porzioni dovrebbero essere piccole ed equilibrate nei nutrienti e i pasti stessi dovrebbero avvenire ogni 3-4 ore.
  2. È necessario abbandonare tutti i prodotti che possono irritare la mucosa dell'apparato digerente e provocare la sua infiammazione: piatti salati, piccanti, affumicati, in scatola e in salamoia.
  3. È importante eliminare completamente l'alcol dalla dieta..
  4. L'infiammazione della mucosa gastrica può peggiorare durante l'assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei, quindi è meglio evitarne l'uso.
  5. L'effetto dello stress sul lavoro del tratto gastrointestinale è scientificamente provato, quindi è importante che una persona con iperplasia dello stomaco impari a minimizzare la quantità e la gravità dello stress nella sua vita.

Come base per il menu, puoi adattare la tabella n. 2, tenendo conto delle regole di cui sopra, alle tue preferenze di gusto.

Rimedi popolari

Con l'iperplasia dei tessuti dello stomaco, i rimedi popolari hanno un effetto lieve. Tuttavia, previa consultazione con un medico, è possibile integrare la terapia tradizionale con ricette volte a ridurre il livello di acidità del succo gastrico:

  1. Un cucchiaino di tè Ivan dovrebbe essere versato con un bicchiere di acqua bollente, coprire il contenitore con un coperchio e infondere il brodo per almeno un'ora. Lo strumento viene consumato 1 cucchiaio tre volte al giorno prima dei pasti.
  2. Il tè di camomilla ha un effetto antinfiammatorio favorevole: 1 cucchiaino di fiori secchi viene preparato con acqua bollente e infuso per 20-30 minuti. Lo strumento può sostituire il tè normale. La menta piperita è un analogo della camomilla con le stesse proprietà terapeutiche..
  3. Il tè con radice di zenzero è efficace nell'iperplasia provocata dal batterio della pillola Helicobacter. Il rimedio prevede l'aggiunta di una piccola quantità di zenzero tritato finemente al tè normale.

previsione

La previsione favorevole è influenzata da:

  • modernità e tempestività della diagnosi;
  • sottotipo di patologia;
  • tasso di crescita del tessuto.

Qual è la formazione sottomucosa dell'esofago?

Eziologia della malattia

L'iperplasia foveolare non appare da sola. Ciò è facilitato da una serie di fattori avversi. Molto spesso, la patologia si sviluppa a causa della malnutrizione e dell'uso di prodotti che contengono agenti cancerogeni.

I seguenti fattori possono anche portare allo sviluppo dell'iperplasia:

  • malattie croniche dello stomaco - gastrite e ulcera;
  • squilibrio ormonale nel corpo;
  • fattori ereditari;
  • microflora dello stomaco disturbata, presenza del batterio Helicobacter pylori;
  • consumo eccessivo di alcol;
  • frequenti situazioni stressanti;
  • problemi nel funzionamento del sistema nervoso;
  • uso prolungato di FANS per il trattamento di altre malattie.


Situazioni stressanti frequenti - una possibile causa di iperplasia foveolare dello stomaco
Che cos'è: iperplasia focale focale dello stomaco? Questa è una patologia in cui si osserva un'eccessiva divisione delle cellule gastriche. L'intera mucosa, l'epitelio o il tessuto degli organi o solo i singoli fuochi possono soffrire. Se la malattia non viene trattata in tempo, possono verificarsi cambiamenti nella struttura delle cellule, diventeranno atipici. Ne possono derivare tumori maligni..

Qual è l'epitelio?

L'epitelio dello stomaco è una raccolta di cellule cilindriche. Sono chiamati epitelio cilindrico a strato singolo. Sullo sfondo di un'irritazione prolungata della mucosa dell'esofago con succo gastrico, ad esempio con reflusso gastroesofageo, quando il contenuto dello stomaco viene gettato nell'esofago, aumenta il rischio di sviluppare una variante gastrica della metaplasia esofagea.

L'essenza della malattia è sostituire l'epitelio squamoso stratificato dell'esofago con un cilindrico a singolo strato, caratteristico dello stomaco. La parte dell'esofago in cui la mucosa dell'organo passa nello stomaco è maggiormente colpita dalla sostituzione dei tessuti. È nell'area della connessione dei due organi che si verifica l'irritazione più intensa con acido cloridrico sullo sfondo del reflusso gastroesofageo.

Il meccanismo di sviluppo della patologia

Lo sviluppo della malattia si verifica a causa dell'eccessiva divisione cellulare. Normalmente, il processo della loro divisione è vitale per il normale funzionamento del corpo. Tuttavia, sotto l'influenza di determinati fattori, iniziano a dividersi in modo incontrollato, il che porta alla proliferazione della mucosa gastrica.

Quando si visualizza l'organo digestivo, si notano deformazioni delle pieghe e un aumento della loro lunghezza. I cambiamenti esterni influenzano anche la fossa gastrica. Di solito, nelle fasi iniziali, la patologia viene rilevata per caso durante un esame endoscopico pianificato..

Gastrite antrale iperplastica: quanto è pericolosa la proliferazione patologica della mucosa

Gastrite iperplastica: una lesione dello stomaco, in cui vi è una maggiore proliferazione dell'epitelio della mucosa, si formano pieghe spesse, polipi. L'antro è più spesso interessato. La patologia ha un tipo secondario, si sviluppa sullo sfondo di altri processi. La gastrite antrale con iperplasia delle membrane del rivestimento occupa circa il 5% del numero totale di malattie gastrointestinali.

La struttura dello stomaco e la posizione dell'antro

Manifestazioni cliniche

L'iperplasia foveolare della mucosa gastrica è pericolosa perché è asintomatica nelle fasi iniziali e non si fa sentire. E i primi segni della malattia appaiono troppo tardi, il processo oncologico può già essere avviato.

Inoltre, non ci sono sintomi specifici per l'iperplasia. Procede allo stesso modo di molte altre malattie dello stomaco. I seguenti sintomi possono indicare iperplasia:

  • Grave dolore all'addome. Può essere temporaneo, si verifica periodicamente, ma il resto del tempo non disturba il paziente. Ma alcuni pazienti sono tormentati da un costante dolore insopportabile, in cui vi è una contrazione involontaria dei muscoli addominali.
  • Indigestione. Il processo di digestione e assimilazione del cibo può essere frustrante, per questo motivo i prodotti iniziano a fermentare. Da questo, la consistenza delle feci può cambiare, apparirà la flatulenza. Sono anche possibili scarso appetito e eruttazione con un odore purulento..
  • Nausea, che spesso si trasforma in vomito.
  • Pallore della pelle.
  • Deterioramento generale della salute. Possibile debolezza, mal di testa, articolazioni doloranti.
  • Aumentare la temperatura corporea ai valori del subfebrile.

Uno dei primi segni della malattia può essere il dolore durante la notte. In particolare, può essere forte se una persona non segue un regime alimentare e mangia prima di coricarsi..

Sintomi

Con la localizzazione della formazione all'interno della parete dell'esofago nella regione inferiore, i sintomi non possono esprimersi per molto tempo. Solo con una forte tenuta delle pareti, quando c'è un ostacolo al lume dell'organo, i segni possono diventare:

  • disfagia - difficoltà a deglutire il cibo, difficile movimento dei prodotti dall'esofago allo stomaco, una persona può avvertire un nodo alla gola;
  • appetito alterato, perdita di peso, anemia;
  • sputi regolari, vomito (si verifica immediatamente dopo aver mangiato);
  • malessere generale, debolezza;
  • caratterizzato da dolore dietro lo sterno, una sensazione di bruciore. Questo sintomo indica la crescita dell'educazione oltre i confini della parete dell'esofago, caratteristica dell'ultimo stadio del cancro.

Con una dimensione significativa del tumore dell'esofago a causa della compressione degli organi mediastinici, possono verificarsi mancanza di respiro, tosse debilitante, palpitazioni, cianosi. La trasformazione maligna di tumori benigni è relativamente rara.

Diagnostica

Se compaiono i sintomi di cui sopra, è necessario andare a un appuntamento con un gastroenterologo. Il medico esaminerà il paziente, farà domande sui suoi reclami, prescriverà i metodi diagnostici necessari. Solo dopo aver stabilito una diagnosi accurata verrà selezionato il regime terapeutico più appropriato.

Ma nella maggior parte dei casi, la patologia viene rilevata per caso. È quasi asintomatico, quindi si trovano durante un esame di routine o con sospette altre malattie. Per fare una diagnosi corretta, sono prescritti i seguenti metodi diagnostici:

  • Fgds. Questo è il modo più efficace per rilevare un processo patologico. Consiste nell'introduzione nello stomaco di un dispositivo speciale con una telecamera all'estremità. Ciò consente allo specialista di vedere visivamente le pareti dell'organo, per determinare il grado del suo danno. Attraverso FGDS, è possibile valutare il grado di diffusione del processo patologico, poiché l'iperplasia foveolare può influenzare l'antro dello stomaco, così come le aree correlate al cuore, al corpo e al fondo dell'organo digestivo. Una biopsia può anche essere eseguita durante FGDS. Il medico cattura parte del tessuto della mucosa gastrica, che viene successivamente inviato per analisi istologiche. Questa procedura consente di determinare se è iniziato un processo maligno nello stomaco..
  • raggi X Il paziente beve un mezzo di contrasto speciale. Dopo un paio di minuti, scatta una foto dello stomaco. Durante questa procedura, è possibile determinare il grado di deformazione delle pieghe gastriche. Se ci sono polipi, la loro forma e dimensione sono determinate.
  • ultrasuono È impossibile determinare direttamente l'iperplasia gastrica usando questo metodo. Tuttavia, l'ecografia è prescritta come metodo diagnostico aggiuntivo per determinare la causa principale del processo patologico.


Ultrasuoni: un metodo per la diagnosi dell'iperplasia foveolare dello stomaco
Inoltre, possono essere prescritte altre misure diagnostiche: un'analisi generale di sangue, urina, feci.

varietà

La malattia è divisa in una formazione benigna e maligna che deriva da vari strati delle pareti dell'organo, principalmente nel terzo medio dell'esofago. Ognuno di essi ha una classificazione istologica personale..

I principali tipi di tumori sono i seguenti:

  1. Epiteliale: appare dalle cellule dell'epitelio, della pelle, degli organi mucosi. Questo tipo è caratterizzato dalla comparsa di una neoplasia benigna (adenoma, papilloma), maligna (adenocarcinoma, carcinoma a cellule squamose, ecc.).
  2. Non epiteliale: sono i più estesi. I tumori possono essere di varia natura: emangioma, lipoma, condrosarcoma, leiomioma e altro.
  3. Misto: questo tipo danneggia tutti gli strati delle pareti degli organi, ha un decadimento istantaneo con la sostituzione delle ulcere in quel luogo. Questo tipo comporta la formazione di carcinoidi, linfoma maligno, carcinosarcoma.

Le neoplasie benigne in crescita sono intraluminali, intraparietali. Il primo include polipi, adenomi, papillomi, il secondo - leiomiomi, cisti esofagee. Altri tipi sono estremamente rari..

terapie

Il trattamento dell'iperplasia foveolare dello stomaco dovrebbe essere completo. Assicurati di prescrivere farmaci che possono essere combinati con metodi alternativi. È inoltre necessario regolare la potenza. E se ci sono polipi, possono richiedere la rimozione chirurgica. Le caratteristiche del trattamento dipendono dalla gravità della deformazione delle pieghe gastriche.

Farmaco

Come trattare l'iperplasia foveolare dello stomaco, determina il medico curante. Al momento della terapia, il paziente deve abbandonare altri farmaci. In particolare, l'iperplasia è spesso causata da FANS. Pertanto, tali farmaci devono essere esclusi..

Se la malattia si è sviluppata a causa dell'Helicobacter pylori, per la sua distruzione sono prescritti i seguenti medicinali:

  • Antibiotici. Distruggi i batteri nocivi. Ma allo stesso tempo, possono influenzare negativamente la microflora del tratto digestivo. Pertanto, dopo un ciclo di antibiotici, è necessario bere probiotici e prebiotici.
  • Farmaci per ridurre la produzione di acido gastrico. L'acidità aumentata può anche essere una delle cause dei problemi di stomaco..
  • Significa con bismuto. Sono anti-ulcera e hanno proprietà battericide contro l'Helicobacter pylori.

Se vengono rilevate escrescenze, il medico esegue ulteriori test per la malignità. Se non c'è oncologia e le neoplasie sono di piccole dimensioni, la chirurgia non è prescritta. Tuttavia, il paziente dovrà eseguire regolarmente FGDS per controllare la crescita. Se le sue dimensioni aumentano nel tempo, è possibile pianificare un'operazione..

Inoltre, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico in caso di fallimento della terapia farmacologica in corso. L'operazione può essere aperta o endoscopica, a seconda del decorso della malattia..

Metodi alternativi di trattamento

Con l'iperplasia dell'epitelio dello stomaco di tipo foveolare, può anche essere utilizzata la medicina alternativa. Ma puoi usarli solo dopo aver consultato il medico. I seguenti agenti sono utili per il tessuto epiteliale dello stomaco:

  • Un decotto di camomilla e menta piperita. Devi prendere 1 cucchiaino. materie prime, versare 500 ml di acqua bollente. Far bollire per 15 minuti a fuoco basso. Quindi filtrare. Accettare, avendo precedentemente diluito con acqua 1: 3. Lo zucchero e altri dolcificanti non sono raccomandati..
  • Tè allo zenzero. Per prepararlo, devi bollire 0,5 l di acqua. Aggiungi 4 cm di radice di zenzero, fai bollire per 1 minuto, rimuovi dal fuoco. Aggiungi metà succo di limone e baccello di cardamomo. Prendi preferibilmente senza zucchero. Per migliorare il gusto del tè, puoi aggiungere un po 'di miele, ma già in una bevanda fredda.
  • Infuso di radici di prezzemolo. Per cucinarlo, hai bisogno di 1 cucchiaio. materie prime frantumate versare 200 ml di acqua bollente. Insistere fino a che freddo, quindi filtrare. Prendi 1 cucchiaio. tre volte al giorno prima dei pasti.


Un decotto di camomilla e menta piperita - un rimedio popolare per il trattamento dell'iperplasia foveolare dello stomaco
La consultazione con il medico è obbligatoria. Il fatto è che alcune piante possono causare reazioni allergiche e avere una serie di controindicazioni. Pertanto, il loro uso potrebbe non essere raccomandato per alcuni pazienti..

Il ruolo dell'alimentazione nel trattamento della patologia

Con l'iperplasia gastrica, un ruolo speciale deve essere dato alla nutrizione. Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa a causa della malnutrizione. È necessario regolare la dieta, altrimenti la terapia potrebbe non dare alcun risultato.

I pazienti con qualsiasi forma di iperplasia, inclusa la focale, devono osservare le seguenti regole per mangiare:

  • Devi mangiare cibo in piccole porzioni - non più di 200 g alla volta. Mangia spesso - fino a 5-6 volte al giorno.
  • Utilizzare solo prodotti che non irritano la mucosa gastrica. È utile includere nella dieta cereali, carni e pesce a basso contenuto di grassi, frutta e verdura.
  • Si consiglia di cucinare cibi al vapore, cuocere in forno, cuocere o stufare.
  • Puoi mangiare solo cibi caldi. Alimenti troppo freddi o caldi possono influire negativamente sulla mucosa..
  • Escludere dalla dieta cibi fritti, speziati, affumicati e in salamoia. Tali piatti irritano la mucosa gastrica, quindi possono rallentare il recupero.

Se a una persona viene diagnosticata l'iperplasia, deve essere preparato al fatto che durante la prossima vita dovrà seguire una dieta secondo le regole di cui sopra. Ciò contribuirà a prevenire ulteriori ricadute..

Possibili complicanze e prognosi

Se non si cura l'iperplasia dello stomaco in tempo, le cellule possono degenerare e diventare atipiche. Di conseguenza, può iniziare il processo oncologico. Nelle prime fasi, può essere curato, il che garantirà la sopravvivenza del paziente a cinque anni. E se il cancro gastrico viene rilevato nelle fasi 3-4, ci sarà un'alta probabilità di morte entro 1 anno.

Ma l'iperplasia foveolare degenera molto raramente in cancro. Altre complicanze della malattia sono più comuni. In particolare, possono formarsi polipi sulla mucosa. Anche il processo di digestione può essere disturbato, a causa del quale altre malattie dell'apparato digerente potrebbero svilupparsi in futuro..

L'iperplasia è un trattamento ben servito anche in caso di processi in corso. Ma nelle fasi iniziali viene trattato più facilmente e più velocemente..

Misure preventive

Per prevenire lo sviluppo dell'iperplasia, è necessario monitorare la dieta. È indispensabile osservare il regime di assunzione di cibo, mangiare allo stesso tempo. La dieta dovrebbe essere ricca ed equilibrata. Ridurre al minimo l'alcol e la soda.

È anche necessario trattare qualsiasi altra malattia dello stomaco, seguendo rigorosamente il regime di trattamento prescritto dal medico. Non consentire la loro cronicità, poiché anche le patologie croniche possono causare iperplasia. Inoltre, ai fini preventivi della malattia, è necessario condurre uno stile di vita attivo ed evitare situazioni stressanti..

Iperplasia dello stomaco

Importante! Rimedio per bruciore di stomaco, gastrite e ulcere, che ha aiutato un numero enorme di nostri lettori. Leggi di più >>>

L'iperplasia è la proliferazione patologica di qualsiasi tessuto a causa della maggiore divisione delle sue cellule. Questo processo può svilupparsi in diversi organi del corpo umano: nell'utero, nelle ghiandole surrenali, nelle ghiandole mammarie, ma molto spesso c'è iperplasia della mucosa gastrica. L'iperplasia è considerata un processo pericoloso, poiché la rapida divisione e crescita delle cellule può portare alla comparsa di neoplasie.

A volte l'iperplasia porta non solo ad un aumento del numero di cellule, ma anche a cambiamenti strutturali in esse, che è l'inizio del processo di formazione di un tumore maligno. Allo stesso tempo, la divisione cellulare nell'iperplasia non differisce dalla normale divisione, il loro numero aumenta semplicemente bruscamente. Cambiamenti strutturali nelle cellule sono già stati osservati nelle fasi avanzate della malattia.

Come risultato dell'iperplasia, la mucosa cresce, può essere diffusa o focale.

Esistono molti tipi di iperplasia dello stomaco. La classificazione si basa sulla posizione del focus della patologia nell'organo, nonché sul tipo di cellule coinvolte nel processo patologico.

Cause e segni di iperplasia gastrica

Le cause dell'iperplasia gastrica (così come processi simili che si verificano in altri organi) sono attualmente scarsamente comprese. È probabile che una varietà di fattori possa portare allo sviluppo di tali processi. Tra questi ci sono i seguenti:

  • violazione della regolazione ormonale dello stomaco;
  • varie infezioni (ad es. Helicobacter pylori);
  • disturbi nella regolazione nervosa dello stomaco;
  • predisposizione genetica a patologie simili;
  • esposizione a sostanze con proprietà cancerogene;
  • processi infiammatori;
  • gastrite o ulcere;
  • disturbi della funzione secretoria.

L'iperplasia della mucosa gastrica si verifica spesso senza sintomi evidenti, senza influire sulla qualità della vita del paziente. Succede spesso nelle fasi iniziali di questa malattia..

Le fasi avanzate della malattia hanno sintomi pronunciati. Prima di tutto, si tratta di sensazioni dolorose che possono comparire immediatamente dopo aver mangiato o, al contrario, dopo un digiuno prolungato. I pazienti spesso lamentano bruciore di stomaco, costipazione, eruttazione.

La ragione per la comparsa di tali sintomi è molto semplice: l'iperplasia provoca un disturbo nel funzionamento dello stomaco, che provoca un'ampia varietà di problemi digestivi.

In generale, va notato che questa patologia è molto difficile da diagnosticare, è spesso possibile determinarla nelle ultime fasi di sviluppo o per incidente, durante un esame di routine.

Tipi di malattia

Esistono numerosi tipi di iperplasia dello stomaco. Diversi tipi di questa malattia hanno differenze nella patogenesi, colpiscono diverse parti dello stomaco e vari tipi di cellule della sua mucosa.

Iperplasia focale dello stomaco

L'iperplasia gastrica focale è caratterizzata dalla sconfitta di sezioni chiaramente limitate della mucosa organica. Questo tipo di malattia è considerata una varietà precoce di polipi, il focus della malattia può avere una forma e una dimensione diverse. Di solito si tratta di una piccola crescita, la cui struttura viene modificata. Tali focolai sono molto ben colorati e si distinguono sullo sfondo di tessuti sani della mucosa gastrica. Questa proprietà viene utilizzata per diagnosticare questa malattia..

L'iperplasia gastrica focale può avere una singola lesione o essere accompagnata da lesioni focali multiple. Tali focolai possono avere l'aspetto di un tubercolo o avere una gamba. A volte l'iperplasia focale si chiama verrucosa.

La comparsa di iperplasia focale è spesso preceduta da un danno alla mucosa di varie eziologie. Spesso questa patologia si sviluppa nel sito di erosione.

Iperplasia linfoide

Un altro tipo di questa malattia dello stomaco è l'iperplasia linfoide, che è caratterizzata da un aumento del numero di linfociti. In genere, questi processi sono il risultato di eventuali infezioni che causano l'attivazione del sistema immunitario del corpo. Ma a volte la proliferazione dei linfonodi è il risultato di processi patologici che si verificano nei nodi stessi.

Nella mucosa, sotto l'epitelio, ci sono un gran numero di vasi e nodi linfatici, i processi patologici in essi causano questa malattia, che può avere una diversa localizzazione nell'organo.

Iperplasia linfofollicolare

Questa è una malattia molto comune che viene diagnosticata in persone di età, sesso, luogo di residenza e abitudini alimentari diversi. L'iperplasia linfofollicolare è caratterizzata da un'eccessiva divisione cellulare del sistema linfatico, che si trova nella mucosa.

La causa di questa malattia è di solito vari processi infiammatori che si svolgono a lungo nello stomaco. Può anche essere causato dal consumo regolare di vari agenti cancerogeni (quasi tutti gli additivi alimentari con un indice E). Un altro motivo è l'eccessiva attività del microrganismo Helicobacter pylori e il suo danno alle mucose dello stomaco. Un altro fattore che probabilmente contribuirà allo sviluppo della malattia è lo stress regolare..

Iperplasia dell'epitelio tegumentario dello stomaco

Le pareti dello stomaco sono rivestite con un epitelio colonnare a strato singolo, che è lo strato più alto della mucosa. L'iperplasia dell'epitelio tegumentario è un processo molto pericoloso che può portare alla formazione di tumori maligni.

Questo tipo di patologia porta non solo alla crescita dell'epitelio, ma anche ai suoi cambiamenti strutturali. Anche l'attività funzionale delle cellule epiteliali cambia. Quando si conducono studi citologici su cellule affette da iperplasia, si può rilevare un aumento delle loro dimensioni, l'accumulo di mucina nel citoplasma e lo spostamento del nucleo alla base.

Questo tipo di patologia porta alla formazione di nuove fossa gastriche, che hanno una forma simile a uno sperone..

Iperplasia dell'antro

Molto spesso, l'iperplasia colpisce l'antro dello stomaco. Questo reparto è la parte finale dello stomaco, è da esso che il cibo entra nell'intestino. Questo dipartimento occupa quasi un terzo della lunghezza dell'intero organo; è più forte di altre parti dello stomaco ed è soggetto a stress e varie malattie. Le funzioni dell'antro stanno macinando il cibo e spingendolo ulteriormente nel duodeno.

In questa sezione dello stomaco, vari tipi di iperplasia si trovano più spesso di altri. Molto spesso, la loro causa è la gastrite di questo dipartimento, che è molto comune nella pratica medica.

Secondo recenti studi, l'iperplasia dell'antro è spesso causata da processi infiammatori causati dal batterio Helicobacter pylori. L'aumentata attività di questo microrganismo è associata a un indebolimento dell'immunità. Pertanto, uno dei metodi di trattamento è quello di assumere farmaci antinfiammatori che influiscono efficacemente sull'Helicobacter pylori.

Iperplasia ghiandolare

Un altro tipo di questa patologia è l'iperplasia delle cellule che svolgono le funzioni delle ghiandole nella mucosa. Per questo tipo di malattia, la formazione di escrescenze di una forma polipoide è caratteristica, il cui corpo è costituito da cellule ghiandolari. Tipicamente, tali escrescenze sono rotonde o ovali, possono avere gambe costituite da cellule epiteliali. Tali escrescenze possono formare cavità cistiche.

Va anche notato che questo tipo di iperplasia è piuttosto raro rispetto ad altre varietà.

Iperplasia poliposa

Questo tipo di malattia è uno dei tipi più comuni e pericolosi di questa patologia. Spesso è anche chiamato un polipo iperplastico. Questa è una neoplasia benigna che può apparire in qualsiasi parte dello stomaco. La probabilità della sua malignità aumenta all'aumentare delle sue dimensioni. Gli esperti in dimensioni critiche considerano 2 cm.

Tali polipi possono avere una gamba o essere "sedentari", possono essere trovati al singolare o al plurale. Sotto il microscopio, le fosse che coprono la superficie del polipo hanno un aspetto molto deformato. Tipicamente, questi polipi contengono un gran numero di cellule associate alla risposta immunitaria: linfociti, macrofagi, eosinofili e mastociti. A volte la superficie dei polipi può essere erosa, portando alla perdita di sangue cronica.

Molto spesso, le cellule di polipo contengono cambiamenti strutturali più o meno gravi, il che è un prerequisito per la loro trasformazione in maligna.

Ancora non comprendiamo appieno le cause di queste neoplasie, nonché i meccanismi del loro sviluppo. Si ritiene che la causa della loro insorgenza siano le malattie dello stomaco avanzate, in particolare quelle infettive. L'iperplasia poliposa può anche essere il risultato di un danno alle pareti dello stomaco a seguito dell'esposizione al contenuto alcalino del duodeno. Tuttavia, a volte questa malattia inizia nelle persone con una mucosa dello stomaco assolutamente sana. Perché sta accadendo questo, gli scienziati non possono ancora dirlo.

Diagnostica

Diversi metodi diagnostici sono utilizzati per rilevare vari tipi di iperplasia. Prima di tutto, questa è la radiografia, che può mostrare i contorni, la forma e le dimensioni dei polipi nello stomaco.

Il secondo gruppo di metodi utilizzati per determinare questa malattia è l'endoscopia. I metodi endoscopici includono FGDS, colonscopia, sigmoidoscopia. Se la radiografia consente di determinare il numero di tessuti iperplastici, l'endoscopia consente di eseguire la biopsia e condurre analisi istologiche.

La fibrogastroduodenoscopia (FGDS) consente al medico di esaminare visivamente le pareti dello stomaco e vedere che tumore è un polipo o un tumore.

Trattamento

Il trattamento di vari tipi di iperplasia dello stomaco può essere effettuato utilizzando la terapia farmacologica, una dieta speciale e un intervento chirurgico.

Questa patologia è spesso il risultato della malnutrizione. Pertanto, nelle fasi iniziali della malattia, una dieta adeguatamente selezionata è un mezzo piuttosto efficace. Ad esempio, la terapia farmacologica può essere efficace contro le infezioni causate da Helicobacter pylori.

I polipi più grandi di 1 cm dovrebbero essere rimossi, perché il rischio di trasformarli in un tumore maligno è molto alto. Inoltre, anche dopo la rimozione del polipo, viene eseguita una biopsia dei tessuti circostanti della mucosa dell'organo..

Un fattore molto importante nella prevenzione dell'iperplasia e di varie neoplasie nello stomaco è il trattamento tempestivo di ulcere e gastrite.

Iperplasia dello stomaco: cos'è, sintomi e varietà, come viene trattata

L'iperplasia è un processo patologico accompagnato da un'eccessiva divisione cellulare dei tessuti di un organo interno.

Nonostante il fatto che la crescita cellulare avvenga in modo normale e non indichi un processo maligno, porta ad un aumento del loro strato o alla comparsa di una neoplasia nei tessuti, nella mucosa, nell'epitelio.

Molto spesso, la malattia colpisce lo stomaco. A causa del rapido aumento del numero di cellule nella sua mucosa, è possibile la formazione di polipi o un significativo ispessimento delle pareti dello stomaco.

Va notato che in assenza di un trattamento tempestivo, possono iniziare cambiamenti strutturali all'interno della cellula, che di conseguenza diventa la causa della sua degenerazione e porta invariabilmente a processi oncologici. Al fine di prevenire lo sviluppo irreversibile della malattia, è necessario sapere di cosa si tratta e quali sono i sintomi della sua manifestazione nelle prime fasi.

Eziologia

L'iperplasia dello stomaco si sviluppa a causa del trattamento incompleto delle malattie del tratto gastrointestinale. Di conseguenza, inizia la crescita cellulare attiva, compaiono i polipi.

Le principali cause di iperplasia:

  • un cambiamento nell'equilibrio ormonale, specialmente quando aumenta la quantità di estrogeni;
  • predisposizione genetica, in particolare poliposi adenomatosa (i polipi nello stomaco sono caratteristici) - se una donna ha una patologia, la malattia può essere ereditata dalla figlia o dalla nipote;
  • uso prolungato di farmaci che possono influenzare il cambiamento nella struttura della mucosa gastrica;
  • ambiente avverso: può iniziare un aumento patologico del numero di cellule.

Il motivo è il batterio Helicobacter pylori e altre malattie infettive.

previsione

L'iperplasia dello stomaco è un processo patologico che può svilupparsi sullo sfondo di molti disturbi. A questo proposito, è errato considerarlo una malattia indipendente. Prima di trattare l'iperplasia foveolare dello stomaco, il medico deve scoprire la causa del suo aspetto. Se riesci a liberarti con successo della malattia di base, la patologia si ritirerà.

Ignorare la malattia può portare a gravi conseguenze. La forma foveolare di iperplasia non degenera in una malattia maligna, ma nel tempo possono formarsi polipi dello stomaco sulla mucosa (secondo il codice ICD-10, vedi sopra). Inoltre, i tessuti deformati interrompono il processo digestivo e quindi possono diventare un fattore stimolante nello sviluppo di molte altre malattie dell'apparato digerente.

Classificazione

In medicina, gli specialisti distinguono molti diversi tipi di iperplasia:

  1. Iperplasia focale in via di sviluppo della mucosa gastrica. Il primo stadio dello sviluppo dell'anomalia è quando iniziano a comparire alcuni polipi. L'iperplasia gastrica con diagnosi focale copre solo alcune aree ("foci"), motivo per cui ha ottenuto questo nome. I fuochi sembrano escrescenze di varie forme e dimensioni, dipinti in un colore diverso, quindi sono chiaramente visibili durante l'esame. Le formazioni si verificano nel sito di precedenti danni o erosione.
  2. Rilevata iperplasia follicolare dello stomaco. Questo tipo di patologia viene spesso diagnosticato. Le cellule linfatiche iniziano a crescere. Le ragioni dello sviluppo dell'anomalia sono diverse: l'effetto degli agenti cancerogeni, lo squilibrio ormonale, la presenza del batterio Helicobacter pylori, situazioni stressanti e molto altro. Una caratteristica distintiva di questo tipo di malattia è la formazione di follicoli nello stomaco..
  3. Iperplasia dell'epitelio integumentario della fossa dello stomaco. Un tipo pericoloso di patologia, può contribuire alla comparsa di un tumore maligno nell'intestino. La struttura dell'epitelio cambia sotto l'influenza di fattori avversi: le cellule crescono, diventano più grandi.
  4. Iperplasia che avvolge l'antro dello stomaco. L'antro è l'ultima parte dell'organo prima di entrare nell'intestino. In questo luogo, con lo sviluppo dell'iperplasia, iniziano a formarsi più piccole crescite, iniziano a formarsi fosse e compaiono creste.
  5. Iperplasia foveolare della mucosa gastrica. Questo tipo di patologia è caratterizzato da un aumento della lunghezza delle pieghe della mucosa, un aumento della loro curvatura. C'è una patologia dovuta all'infiammazione prolungata o all'auto-somministrazione di farmaci antinfiammatori.

Esistono anche altri tipi di patologia: ghiandolare, polipoide, linfoide.


Iperplasia dell'antro

Tipi di tumori dell'esofago

Eventuali neoplasie sono divise in benigne (tumori) e maligne (cancro). Sono formati da diversi strati della parete esofagea, molto spesso nell'esofago medio e inferiore. I tumori esofagei hanno la loro classificazione istologica.

  1. Epiteliale. Questo tipo di tumore è formato da cellule epiteliali, mucose degli organi interni e tegumenti della pelle. Questo tipo di neoplasia comprende sia tumori benigni - papilloma e adenoma, sia maligni - come carcinoma a cellule squamose, adenocarcinoma (in modo più dettagliato), carcinoma a piccole cellule e altri.
  2. Non epiteliale. Questo gruppo di tumori è il più numeroso. Le neoplasie di questa specie hanno un'origine molto diversa: dal tessuto muscolare (leiomioma esofageo), dal tessuto adiposo (lipoma), dai vasi sanguigni (emangioma), dal tessuto connettivo (fibrosarcoma), dal tessuto cartilagineo (condrosarcoma) e così via.
  3. Misto. Questo tipo di neoplasia colpisce tutti gli strati delle pareti dell'esofago, è caratterizzato da rapido decadimento e ulcerazione nel sito di decadimento. Tipi misti di tumori includono: carcinosarcoma, linfoma maligno, tumore carcinoide e altri.

Sintomatologia

Nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, è molto difficile identificare la patologia, perché non ci sono praticamente sintomi: un aumento del numero di cellule non provoca alcun disagio a una persona, non c'è dolore anche quando compaiono piccoli polipi. Quando aumentano, le difficoltà iniziano con il passaggio del cibo, che può causare gravi emorragie o dolore.

Durante la progressione della malattia, iniziano i malfunzionamenti nello stomaco e questi sono problemi digestivi. Iniziano ad apparire i seguenti sintomi:

  • dolore persistente o di breve durata che si verifica dopo aver mangiato, a volte con fame prolungata;
  • bruciore di stomaco;
  • flatulenza e costipazione;
  • eruttazione acida;
  • nausea e vomito;
  • rifiuto del cibo;
  • debolezza generale, dolori muscolari, vertigini;
  • anemia.

Se si verificano tali sintomi, è necessario consultare un medico in modo che il medico nomina un esame.

Sintomi

In molti pazienti, l'iperplasia gastrica non porta allo sviluppo di un quadro clinico della malattia. In tali casi, viene rilevato per caso, durante un esame endoscopico.

A volte i pazienti sviluppano sintomi di gastrite cronica, che includono:

  • Dolore o disagio nella parte superiore dell'addome. Può essere bruciante, dolente, affilato o cucito, localizzato nell'addome centrale o sinistro.
  • Eruttazione dal sapore aspro che non allevia il dolore.
  • Nausea e vomito.
  • gonfiore.
  • Pienezza di stomaco.
  • Perdita di appetito.
  • singhiozzo.

Alcuni pazienti con iperplasia possono sviluppare polipi sufficientemente grandi, su cui a volte compaiono ulcere..

Queste ulcere possono causare sanguinamento gastrointestinale, che porta a:

  • anemia
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • vomito di sangue;
  • la presenza di sangue nelle feci;
  • vertigini
  • debolezza generale;
  • pallore della pelle.

Diagnostica

Durante l'esame, l'ufficiale medico raccoglie la storia medica del paziente, chiarisce i reclami. È impossibile stabilire la diagnosi corretta solo da questi dati. Altri studi sono prescritti:

  • gastroscopia: con l'aiuto di un tubo endoscopio inserito nello stomaco, viene eseguito un esame delle pareti dell'organo e dei polipi;
  • biopsia: un esame istologico stabilirà una diagnosi accurata, utilizzando la procedura per determinare il tipo di patologia e la causa principale dello sviluppo dell'anomalia.

Dopo una diagnosi accurata, viene prescritto un trattamento efficace..

È diventato chiaro come sorge la condizione precancerosa dell'esofago: la sindrome di Barrett

Rappresentazione schematica dell'epitelio alla giunzione dell'esofago (esofago) e dello stomaco (stomaco), in cui si trovano cellule epiteliali di vario tipo. L'epitelio di transizione è formato dallo strato basale e dalle cellule dello strato luminale, che sono caratterizzati da diversi livelli di espressione delle tre proteine ​​marcatrici (p63, KRT5 e KRT7). Il reflusso causato dagli acidi biliari o l'espressione alterata di alcuni geni può causare l'epitelio borderline a diventare anormale - come l'epitelio intestinale - con inclusioni di cellule caliciformi e una struttura proliferante chiamata esofago di Barrett (esofago di Barrett). Attingendo a una sinossi popolare per l'articolo in discussione

Gli scienziati sono stati in grado di comprendere il meccanismo del verificarsi di una condizione precancerosa alla giunzione dell'esofago e dello stomaco: la sindrome di Barrett. Sono stati in grado di caratterizzare in dettaglio l'epitelio in questa regione di confine e su topi di laboratorio hanno mostrato che le cellule basali con un certo set di marcatori possono diventare precursori di tessuto simile al tessuto intestinale, che sostituisce il normale epitelio di questa regione. Cellule con proprietà simili sono state trovate sul bordo dell'esofago e dello stomaco e nell'uomo, quindi questo studio dovrebbe aiutare a migliorare i metodi per la diagnosi precoce e il trattamento del cancro.

È noto che prima viene diagnosticato e trattato un tumore, più facile può essere il trattamento stesso e maggiori sono le possibilità di guarigione. Per alcuni tipi di cancro, sono state identificate le cosiddette condizioni precancerose: cambiamenti nei tessuti che non sono maligni in sé, ma aumentano la probabilità di sviluppare il cancro in questi tessuti. Tali condizioni sono note finora per un numero relativamente piccolo di tumori. Pertanto, da un lato, è necessario cercare di espandere l'elenco delle corrispondenze tra tumori maligni e condizioni precancerose e, dall'altro, per scoprire i meccanismi di insorgenza di queste condizioni al fine di aumentare l'efficacia della prevenzione del cancro.

Uno dei tipi di condizioni precancerose è la metaplasia, in cui le cellule di un tipo sono sostituite da cellule di un altro (di solito reversibili). La metaplasia si verifica spesso ai confini tra diversi tipi di epitelio e in tali casi può causare carcinomi - tumori maligni delle cellule epiteliali. L'epitelio è il tessuto che riveste la superficie del corpo (cioè, approssimativamente parlando, la pelle), le cavità interne e le mucose degli organi. Nella medicina russa si distinguono due tipi principali di epitelio: epitelio squamoso multistrato (pelle, mucose, esofago) e epitelio cilindrico a singolo strato (stomaco, intestino). L'epitelio è particolarmente distinto, rivestendo gli organi sottoposti a grave allungamento (ad esempio, nel sistema urinario), il cosiddetto transitorio. Nella medicina occidentale, viene adottata una classificazione più dettagliata dell'epitelio (vedi Epitelio).

La forma più comune e attivamente studiata di metaplasia è l'esofago di Barrett (sindrome di Barrett). Questa è una pericolosa complicazione di una malattia da reflusso - gettare il contenuto dello stomaco nell'esofago, in cui l'epitelio squamoso multistrato normale, che è normale per l'esofago, viene sostituito da un cilindro cilindrico (caratteristico dello stomaco) intervallato da cellule di calice intestinale - "ghiandole unicellulari" che secernono muco idratante (vedi fig. 1). La frequenza di insorgenza della sindrome nel reflusso è del 10% e nell'intera popolazione - 1%. Negli ultimi 40 anni, la frequenza di insorgenza dell'esofago di Barrett è aumentata di quasi 8 volte. È considerata una condizione precancerosa, poiché un adenocarcinoma fatale dell'esofago inferiore si presenta con esso 10 volte più spesso rispetto a un esofago normale.

Sebbene sia stato attivamente studiato dalla descrizione della sindrome di Barrett nel 1950, i processi chiave del suo sviluppo sono rimasti sconosciuti: come nasce la sostituzione dell'epitelio squamoso con la metaplasia cilindrica? da quali cellule proviene l'epitelio cilindrico di nuova formazione dell'esofago? come è la successiva trasformazione in neoplasie maligne?

Sono state proposte cinque principali teorie per spiegare la metaplasia (sono mostrate schematicamente in Fig. 2): 1)

è possibile la conversione diretta dell'epitelio squamoso in cilindrico - il danno può causare la trasformazione di un tipo di tessuto in un altro (Fig. 2a);
2)
precursori di cellule staminali sono cellule staminali circolanti nel flusso sanguigno che possono differenziarsi in un epitelio cilindrico (Fig. 2, b);
3)
i precursori dell'epitelio cilindrico sono cellule delle ghiandole sottomucose (mucose) situate sotto l'epitelio squamoso (Fig. 2, c);
4)
è possibile l'espansione nella regione di confine delle cellule dell'epitelio cilindrico dello stomaco (Fig. 2, d);
5)
i precursori dell'epitelio cilindrico sono cellule embrionali residue localizzate vicino alla regione di confine (Fig. 2, e).

Ipotesi esofagea di Barrett, precedentemente proposta.
un'
- differenziazione dell'epitelio squamoso dell'esofago;
B
- differenziazione delle cellule staminali del midollo osseo che circolano nel sangue;
c
- espansione delle cellule delle ghiandole mucose dell'esofago e loro trasformazione nell'epitelio di Barrett;
d
- la trasformazione delle cellule staminali delle ghiandole mucose;
e
- espansione e differenziazione delle cellule embrionali residue addormentate della regione di confine dell'esofago / stomaco. Figura dell'articolo in discussione in
Natura
Ma nessuna di queste teorie ha ricevuto una rigorosa conferma sperimentale. E nessuno ha spiegato l'aspetto di inclusioni di cellule caliciformi caratteristiche dell'intestino (e non dell'esofago o dello stomaco).

Un grande team di scienziati del Medical Center della Columbia University e di altre istituzioni scientifiche negli Stati Uniti e in Cina ha condotto un'analisi comparativa dell'espressione dei geni caratteristici dell'epitelio. Hanno dimostrato che nei topi l'epitelio borderline, costituito da cellule basali e luminali (rivolte verso il lume dell'esofago), è caratterizzato da una diversa espressione di tre marcatori in queste cellule. Nelle cellule basali vengono espresse due citocheratine: Krt5 e Krt7, oltre al fattore di regolazione della trascrizione p63. Nelle cellule dello strato luminale viene espresso solo Krt7. Ciò distingue la regione di confine dalla regione situata più in alto dell'esofago, in cui non vi è espressione di Krt7 né nelle cellule basali né nell'epitelio squamoso (Fig. 1). Nell'epitelio dello stomaco, nessuno di questi marker è espresso.

Diagramma dell'anastomosi tra il duodeno e l'esofago del topo, con conseguente acido biliare (
frecce rosse
) entra nell'esofago. Figura dell'articolo in discussione in
Natura
Nella successiva serie di esperimenti, gli autori hanno eseguito una sottile operazione chirurgica sui topi e hanno effettuato un'anastomosi tra l'esofago e il duodeno (Fig. 3). Di conseguenza, gli acidi biliari sono entrati nell'esofago, il che ha permesso di imitare il reflusso.

18 settimane dopo l'operazione, l'azione degli acidi biliari sulla regione di confine ha portato alla formazione di cellule di "esofago di Barrett", in cui è stato espresso il marcatore caratteristico CDX2, e le cellule di calice sono apparse in questa regione. È interessante notare che nella parte superiore dell'esofago tali cellule non sono state osservate, nonostante fosse esposto anche agli acidi biliari.

Gli scienziati hanno deciso di escludere la possibilità di sostituire l'epitelio nella regione di confine dell'esofago con le cellule migratrici dei tessuti vicini. Per fare questo, usando metodi di ingegneria genetica, hanno ottenuto topi in cui l'espressione del gene Krt7

nelle cellule epiteliali della regione di confine è stata associata l'espressione della proteina fluorescente rossa
Pomodoro
. Esperimenti hanno dimostrato che nelle cellule dell'epitelio cilindrico dell '"esofago di Barrett" si esprime
Pomodoro
, vale a dire
Krt7
. E come già accennato, il gene
Krt7
espresso nell'epitelio della regione di confine, ma non espresso nella posizione sopra l'esofago e nello stomaco. Di conseguenza, le cellule dell'epitelio cilindrico dell'esofago di Barrett provengono esclusivamente dalle cellule basali della regione di confine (Fig. 4).

Precursori delle cellule basali (che esprimono i geni p63 e KRT7) e cellule luminali (KRT7 +) dell'epitelio dell'esofago / regione del bordo dello stomaco nei topi. L'epitelio squamoso è l'epitelio squamoso dell'esofago. Epitelio di transizione: l'epitelio dell'area di confine dell'esofago. Cardia è lo stomaco. Figura dell'articolo in discussione in
Natura
In conclusione, gli autori hanno deciso di verificare quanto sia simile la struttura della regione di confine tra l'esofago dello stomaco nell'uomo e nei topi. Hanno analizzato l'espressione di marcatori epiteliali umani e hanno mostrato la loro somiglianza con i murini. In quest'area, sono state trovate nell'uomo cellule basali con espressione dei geni p63, KRT5 e KRT7, nonché cellule luminali in cui era espresso KRT7, ma non c'era espressione del gene p63. Nelle cellule basali appartenenti alla regione dell'esofago situata sopra, KRT7 non è stato espresso (Fig. 5).

Nella regione borderline dell'esofago e dello stomaco umano, è localizzato uno specifico epitelio di transizione, che cresce con l'esofago di Barrett.
un'
- immagine microscopica dei precursori delle cellule basali (contrassegnata
frecce
) e cellule epiteliali luminali, colorate con ematossilina ed eosina.
Lunghezza scala
- 50 micron.
B
- le cellule epiteliali basali della regione di confine esprimono i geni p63, KRT5 e KRT7 (i prodotti di espressione sono marcati
triangoli
) Le cellule basali squamose esofagee non esprimono KRT7 (contrassegnato
frecce
) Colorazione immunoistologica con coloranti fluorescenti diversi.
Lunghezza scala
- 50 micron.
c
- un diagramma della struttura dell'epitelio dell'area di confine dell'esofago / stomaco di una persona, designazioni come in Fig. 4. Figura dell'articolo in discussione in
Natura
Usando la citometria a flusso, sono stati separati due tipi di cellule basali dell'esofago umano (con marcatori p63 + KRT7− e p63 + KRT7 +). Di queste cellule in vitro

sono state ottenute colture tridimensionali di organelli e si è scoperto che gli organoidi ottenuti da cellule p63 + KRT7 + e originati dalla regione di confine dell'esofago sono in grado di formare cellule epiteliali simili all'epitelio intestinale. Gli organoidi ottenuti da cellule p63 + KRT7 prelevate dalla regione sopra non possedevano questa proprietà.

Pertanto, gli scienziati sono stati in grado di caratterizzare sul modello dei topi di laboratorio l'epitelio dell'area di confine tra l'esofago e lo stomaco, che provoca una condizione precancerosa - l'esofago di Barrett, e anche verificare che tutto sia organizzato nell'uomo allo stesso modo. Si è scoperto che questo epitelio è più sensibile ai fattori dannosi dell'epitelio delle aree dell'esofago situate sopra o dell'epitelio dello stomaco. I risultati ottenuti sono nel migliore accordo con l'ipotesi dell'origine dell'esofago di Barrett sulla trasformazione diretta dei tessuti epiteliali della regione di confine: è stato dimostrato che le cellule basali dell'epitelio di confine possono essere precursori dell'epitelio intestinale, che comprende cellule di calice.

Allo stesso tempo, è improbabile che i marcatori genetici delle cellule epiteliali borderline identificati durante lo studio siano la causa della formazione dell'esofago di Barrett e dell'ulteriore sviluppo del cancro. Molto probabilmente, alcuni altri fattori sono coinvolti in questo - reflusso acido, altre sostanze irritanti chimiche, disturbi ormonali o infezioni virali..

Nonostante le restanti domande, il lavoro in discussione fornisce un quadro dettagliato della formazione dell'esofago di Barrett. Poiché condizioni precancerose e tumori maligni si presentano soprattutto spesso nelle aree di confine dell'epitelio di diversi organi (utero, esofago, retto), possiamo sperare che meccanismi simili funzionino lì. Tuttavia, ulteriori studi dovranno chiarire questo problema, nonché se l'epitelio borderline è l'unico sito di questa metaplasia e della sua ulteriore trasformazione in cancro. In effetti, è stato a lungo dimostrato che una struttura simile all'esofago di Barrett può verificarsi anche in pazienti la cui regione di confine dell'esofago è stata rimossa (S. R. Hamilton, J. H. Yardley, 1977. Rigenerativo di mucosa di tipo cardiaco e acquisizione di Barrett mucosa dopo esofagogastrostomia). Quindi i risultati possono contribuire allo sviluppo di metodi per la diagnosi, la prevenzione e il trattamento di queste condizioni, non solo in relazione all'esofago, ma anche ad altri organi.

1) Ming Jiang, Haiyan Li, Yongchun Zhang, Ying Yang, Rong Lu, Kuancan Liu, Sijie Lin, Xiaopeng Lan, Haikun Wang, Han Wu, Jian Zhu, Zhongren Zhou, Jianming Xu, Dong-Kee Lee, Lanjing Zhang, Yuan -Cho Lee, Jingsong Yuan, Julian A. Abrams, Timothy C. Wang, Antonia R. Sepulveda, Qi Wu, Huaiyong Chen, Xin Sun, Junjun She, Xiaoxin Chen e Jianwen Que. Le cellule basali di transizione nella giunzione squamoso-colonnare generano l'esofago di Barrett //
Natura.
2017. V. 550. P. 529-533. 2) Lizhe Zhuang e Rebecca C. Fitzgerald. Sviluppo del cancro: origini nell'esofago //
Natura.
2017. V. 550. P. 463-464. Sinossi per l'articolo in discussione.

Trattamento

Un gastroenterologo è coinvolto nel trattamento dell'iperplasia gastrica. Se necessario, al paziente può essere assegnato un consulto con un oncologo o un chirurgo. La chirurgia viene eseguita solo in casi estremi, di solito il regime di trattamento è limitato all'assunzione di farmaci.

  1. Terapia con farmaci. Il trattamento dell'iperplasia gastrica è finalizzato all'eliminazione della causa principale della patologia. Se l'anomalia si è sviluppata a causa di un'infezione del corpo con un'infezione batterica, alla persona vengono prescritti antibiotici. Per proteggere la mucosa, il medico prescrive i gastroprotettori. Un gastroenterologo può prescrivere farmaci per ridurre l'acidità se il pH del paziente aumenta nei risultati del test. Il medico prescrive l'assunzione di farmaci ormonali quando la malattia è associata a disturbi ormonali.
  2. Chirurgia Se compaiono troppi polipi di dimensioni significative, potrebbe essere necessaria la rimozione delle crescite. Solitamente limitato alla polipectomia endoscopica. Nei casi più gravi, viene eseguita un'operazione a stomaco aperto o viene rimossa una parte dello stomaco.
  3. Dieta. Il paziente deve aderire a una dieta. Puoi mangiare solo alimenti che non danneggiano la mucosa. Il menu dipenderà dalla malattia primaria che ha causato la patologia. L'alimentazione frazionata è adatta a qualsiasi paziente con tale deviazione, indipendentemente dalla causa dello sviluppo dell'anomalia. I pasti dovrebbero essere fino a 5 al giorno, le porzioni sono piccole. L'elenco dei prodotti il ​​cui uso non è raccomandato: alcol, tè forte, caffè, bevande gassate. Utile pesce magro e carne, cereali. La cottura è migliore se i prodotti sono cotti a vapore, in umido o bolliti. Fritti e piccanti dovrebbero essere esclusi dalla dieta. I pasti caldi non possono essere consumati. Una dieta rigorosa ti aiuterà a recuperare più velocemente.
  4. Ricette della medicina tradizionale. Può essere usato solo in combinazione con la medicina tradizionale dopo aver consultato un medico.

Il metodo di trattamento è selezionato individualmente. Non impegnarti in automedicazione, perché ciò può portare a conseguenze irreversibili e gravi complicazioni..

Rimedi popolari per l'iperplasia gastrica

Molto spesso, le persone cercano di curare l'iperplasia dello stomaco con rimedi popolari senza ricorrere all'aiuto dei medici. Ciò rappresenta una minaccia per la loro salute e vita, poiché alcuni tipi di iperplasia possono causare il cancro allo stomaco. Pertanto, è possibile ricorrere a rimedi popolari solo con il permesso del medico. Di norma, la maggior parte di queste ricette ha lo scopo di ridurre l'acidità del contenuto gastrico e di eliminare l'infezione da H. pylori.

Per questo, vengono utilizzate molte piante, ad esempio:

  • Zenzero. Ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, riduce l'infiammazione e allevia sintomi come dolore addominale, gonfiore, flatulenza e nausea.
  • Camomilla. È ricco di sostanze benefiche per il tratto digestivo, grazie alle quali riduce il dolore addominale ed elimina l'eccesso di gas dall'intestino, allevia l'infiammazione nello stomaco e riduce il rischio di ulcere.
  • Menta piperita. Ha proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antispasmodiche, riduce l'infiammazione nello stomaco, allevia la nausea e il bruciore di stomaco.

L'iperplasia dello stomaco non è una malattia, è una caratteristica istologica del processo patologico nella sua mucosa in una determinata malattia. Molto spesso, si sviluppa nella gastrite cronica causata dall'infezione da H. pylori. I polipi sono una forma comune di iperplasia dello stomaco. Il trattamento dipende dalla causa e dal tipo di cambiamenti patologici nella mucosa.

Autore: Taras Nevelichuk, medico, in particolare per Zhkt.ru

Prevenzione

Le principali misure preventive dell'iperplasia:

  • dieta sana ed equilibrata;
  • stile di vita attivo;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • l'uso di medicinali solo come prescritto dal medico;
  • regolari esami preventivi;
  • trattamento urgente di malattie gastriche.

Un gastroenterologo raccomanderà misure preventive individuali a una persona, a seconda dell'area del danno intestinale. L'automedicazione è esclusa: è necessario consultare un medico ai primi sintomi della patologia.

Cambiamenti nella dieta e nello stile di vita

Di grande importanza nel trattamento dell'iperplasia è la nutrizione del paziente.

È assolutamente vietato utilizzare:

  • cibo in scatola;
  • condimenti piccanti;
  • piatti surriscaldati;
  • alimenti prevalentemente grassi;
  • eventuali spezie;
  • arrosto;
  • alcol;
  • limonata.

Si raccomanda di includere costantemente carne o pesce di varietà magre, cereali, verdure, frutta nella dieta quotidiana. Tutti i pasti devono essere serviti tritati. Il cibo dovrebbe essere cotto a vapore, bollito, in umido. Si consiglia di osservare il principio della nutrizione frazionata. Non sovraccaricare lo stomaco.

È inoltre necessaria una correzione dello stile di vita. È necessario assumere vitamine e i farmaci necessari per il trattamento devono essere utilizzati solo come indicato e sotto la stretta supervisione del medico curante.

Devi bere almeno due litri di liquidi al giorno. Prima di mangiare, prendi un bicchiere di acqua minerale senza gas. È severamente vietato fumare, bere alcolici o altri agenti cancerogeni.

Almeno una volta ogni sei mesi, è necessario sottoporsi a un esame completo da parte di un gastroenterologo con un'ecografia.

Quale medico dovrei contattare?

Se si verificano sintomi spiacevoli, è necessario fissare un appuntamento con un gastroenterologo. Lo specialista elaborerà un referral per la diagnosi e, sulla base dei risultati della ricerca, elaborerà il regime terapeutico più efficace.

Non ignorare i segnali di avvertimento, in quanto possono indicare lo sviluppo di molte malattie pericolose. Inoltre, ci sono diversi tipi di iperplasia dello stomaco, che possono diventare un fattore stimolante per lo sviluppo di patologie maligne..

Problema follicolare

L'iperplasia follicolare dello stomaco anche nelle prime fasi si maschera da altre malattie. Ma questo tipo di disturbo è insidioso in quanto può tranquillamente svilupparsi in una forma maligna. Va notato che la gastrite follicolare è piuttosto rara - una su cento. Che cos'è - questo è quando i globuli bianchi accumulati nel sito di danno alla mucosa vengono convertiti in follicoli.

Le cellule crescono gradualmente senza causare problemi. E solo quando queste cellule diventano moltissime, il paziente manifesta sensazioni dolorose e spiacevoli. I seguenti sintomi dovrebbero avvisare:

aumento apparentemente senza causa della temperatura corporea;

debolezza nel corpo;

di tanto in tanto dolore digestivo.

Quando una persona ha un'altra malattia, ad esempio la gastrite, il paziente sentirà i sintomi caratteristici di lui. La presenza di follicoli può essere determinata solo se si va in clinica per problemi di disturbo..

Importante! Se l'iperplasia follicolare inizia a disturbare con dolore frequente frequente, esiste la possibilità che la malattia si trasformi in una forma maligna.

Le cause

È importante capire che l'iperplasia foveolare dello stomaco è una malattia che non si manifesta da sola. Il fattore scatenante più comune per il suo sviluppo è un'alimentazione squilibrata, un consumo eccessivo di prodotti contenenti agenti cancerogeni.

Inoltre, le seguenti malattie e condizioni sono le cause dell'iperplasia foveolare dello stomaco:

  • patologie croniche (ad es. ulcere o gastriti);
  • predisposizione ereditaria;
  • squilibrio ormonale;
  • la presenza nell'organo dell'agente patogeno Helicobacter pylori;
  • alcolismo;
  • lunga permanenza in uno stato di stress;
  • malfunzionamento del sistema nervoso parasimpatico.

Inoltre, il disturbo si sviluppa spesso sullo sfondo dell'uso prolungato di farmaci antinfiammatori non steroidei.