Farmaci per pancreatite - un elenco di farmaci per il trattamento medico dell'infiammazione del pancreas

La pancreatite è un'infiammazione del pancreas. La malattia è formidabile e pericolosa per la vita. Non meno gravi sono i suoi sintomi. La principale manifestazione clinica di questa malattia è il dolore..

Se la pancreatite cronica ha un decorso prolungato, è possibile sviluppare ipersensibilità e insorgenza di dolore da eventuali effetti irritanti. La lotta contro il dolore è di grande importanza per migliorare la qualità della vita dei pazienti con pancreatite cronica e per mitigare la clinica dell'infiammazione acuta del pancreas.

Prima di tutto, devi seguire una dieta che comporta il rifiuto di cibi grassi e pesanti. È necessario garantire l'assunzione di medicinali contenenti enzimi prodotti dal ferro, per alleviare il carico da esso. Dovresti anche assumere farmaci antifermentativi (Kontrikal, Gordoks) per prevenire danni alla ghiandola con i suoi enzimi e farmaci desensibilizzanti (Suprastin, Diphenhydramine, Tavegil).

I metodi fisici di anestesia non sono meno importanti, nella pancreatite acuta: questa è l'applicazione di ghiaccio nell'area della proiezione del pancreas.

I medici prescrivono spesso farmaci che riducono l'acidità dello stomaco (inibitori della pompa protonica - Omeprazolo, Pantoprazolo) e antidolorifici.

Caratteristiche caratteristiche della pancreatite:

  1. Il dolore è localizzato nella parte superiore dell'addome e può avere irradiazione nella metà sinistra del corpo, costole, scapola sinistra.
  2. Spesso ricondotto a un carico di cibo o assunzione di alcol.
  3. Una persona prende una posizione forzata, portando le ginocchia allo stomaco - la posa dell'embrione.
  4. I pazienti sono irrequieti, sintomo di un "lenzuolo sgualcito" - il paziente si precipita sul letto alla ricerca di una posizione che possa portargli sollievo.

Il meccanismo di sviluppo del dolore pancreatico è una serie di tali eventi:

  • la sovrapposizione di corrente attraverso i dotti pancreatici - l'ostruzione del reparto escretore, può verificarsi a causa dell'ingresso di calcoli dalla cistifellea nel dotto escretore comune o, ad esempio, a seguito di un processo di adesione nella cavità addominale;
  • l'afflusso di sangue ai tessuti è disturbato a causa di danni ai piccoli vasi, tali tessuti non ricevono abbastanza ossigeno e si osserva lo sviluppo dell'ischemia degli organi;
  • infiammazione nei tessuti della ghiandola;
  • distrofia e necrosi dei tessuti degli organi, tali patologie possono essere sia totali, che è una prognosi sfavorevole, sia focali, più spesso con pancreatite cronica;
  • l'uscita degli enzimi dai tessuti distrutti della ghiandola, autodistruzione del pancreas.

Il meccanismo del dolore

Con l'infiammazione del pancreas, si verifica edema dello stroma e dei tessuti. Ciò porta ad un aumento e gonfiore dell'organo. Il liquido edematoso inizia a sudare nello spazio libero tra il pancreas e la sua capsula.

La capsula pancreatica è un film sottile che copre l'organo su tutti i lati. Contiene un gran numero di recettori. Quando si suda il liquido edematoso, la capsula si allunga, il che provoca forte dolore. Inoltre, ci sono una serie di altri meccanismi per l'insorgenza del dolore nella pancreatite:

  • Stagnazione della bile e del succo pancreatico nel sistema del dotto. L'ipertensione porta anche allo stiramento dei dotti escretori di vari reparti, irritazione dei recettori del dolore e dolore.
  • Ischemia pancreatica Con la pancreatite, il flusso sanguigno nella ghiandola diminuisce, il che porta a un insufficiente apporto di sangue alle sue cellule. Nel corpo si verifica uno stato di ischemia, che si manifesta come uno stato di ischemia.
  • Con grave distruzione (o aggiunta di complicanze), si verifica un rilascio massiccio di enzimi attivi nel sangue e nella cavità peritoneale. Ciò porta a un forte dolore addominale (a causa dell'irritazione del peritoneo e dei tronchi nervosi e dei plessi più vicini).

Quando si anestetizza, è importante comprendere il meccanismo con cui si è sviluppato il dolore per prescrivere adeguatamente un analgesico..

Come scegliere antidolorifici per pancreatite

Come alleviare il dolore con pancreatite? È importante scegliere i giusti antidolorifici per la pancreatite, tenendo conto della tolleranza e della sicurezza del farmaco. A seconda dell'intensità del dolore, anche la durata del farmaco è importante.

Gli antidolorifici sono suddivisi in antispasmodici, analgesici, farmaci antinfiammatori non steroidei.

I farmaci antispasmodici includono:

Informazioni importanti: posso bere tè verde o nero con pancreatite?

Farmaci antinfiammatori non steroidei:

  • Voltaren;
  • indometacina;
  • Paracetamolo;
  • Aspirina;
  • Movalis;
  • Relafen.

I medicinali elencati sono presi sotto forma di compresse o capsule. Di solito, quando una persona viene curata per malattie del pancreas a casa, è sufficiente come anestetico in forma di compresse.

Nei casi più gravi, quando le compresse sono inefficaci, i farmaci elencati vengono somministrati per via intramuscolare o endovenosa in ambiente ospedaliero..

Oltre a questi farmaci, i diuretici o gli antistaminici possono essere usati insieme agli analgesici come terapia adiuvante. Aiutano ad alleviare gonfiore e crampi..

Esistono farmaci molto potenti prescritti per il dolore intenso. It:

  • buprenorfina;
  • pentazocina;
  • tramadolo.

Nei casi in cui è impossibile rimuovere il sintomo del dolore, ricorrere ai narcotici:

Modi per affrontare il dolore

Analgesia non farmacologica

L'anestesia con metodi non farmacologici viene utilizzata nelle prime ore di dolore prima dell'arrivo dell'ambulanza. Prima di tutto, offrono al paziente una posizione comoda e garantiscono la completa tranquillità. Il sollievo dal dolore si ottiene se la vittima porta le ginocchia allo stomaco (la cosiddetta posa dell'embrione).

In questo momento, al paziente non devono essere somministrati cibo, bevande, decotti, poiché ciò provocherà immediatamente un attacco di vomito. Per alleviare i sintomi, puoi dare un bicchiere di acqua minerale alcalina (Borjomi), che fin dall'antichità è stata utilizzata come pronto soccorso per gli attacchi di dolore.

Quali antidolorifici sono prescritti per l'esacerbazione della pancreatite

Baralgin per pancreatite è prescritto abbastanza spesso. La composizione di questo farmaco è tale da alleviare contemporaneamente dolore, crampi, infiammazione e febbre. Pertanto, influisce efficacemente sul sintomo del dolore. Ma le possibilità di Baralgin non sono illimitate e, con i dolori più gravi, questo antidolorifico per la pancreatite potrebbe non essere d'aiuto. È preso con dolore moderato..

Baralgin è disponibile sotto forma di compresse, supposte e soluzioni.

Il paracetamolo per pancreatite non è raccomandato da tutti i medici. Il farmaco può abbassare la temperatura, ma esacerbare i sintomi dell'infiammazione. I principi attivi attivi del paracetamolo influenzano il sistema nervoso centrale e bloccano la produzione di sostanze che causano dolore e influenzano anche la zona di termoregolazione, che consente di regolare il trasferimento di calore del pancreas. Ma poiché il dolore nella pancreatite è in qualche modo diverso, la scelta del paracetamolo per alleviare il dolore rimane con il medico.

Informazioni importanti: esacerbazione della pancreatite cronica: cosa mangiare e quali erbe prendere

Il dolore con pancreatite si verifica nei seguenti casi:

  • durante il restringimento dei dotti dell'organo;
  • quando si verificano cambiamenti distrofici nei tessuti della ghiandola;
  • durante carenza di ossigeno;
  • in caso di disturbi del flusso sanguigno.

Spesso prescritti per pancreatite, antidolorifici compresse Ketonal per alleviare il dolore del pancreas. Il vantaggio di questo farmaco è che può alleviare il dolore di varie origini. Insieme a questo, Ketonal riduce perfettamente la febbre e riduce l'infiammazione. Il principio attivo è il ketoprofene, grazie ad esso si verifica l'anestesia..

Ma Ketonal non è prescritto per il dolore allo stomaco. Per ulcera peptica e infiammazione intestinale associata a pancreatite, questo medicinale non è raccomandato.

Ketanov o Ketorol: questi 2 medicinali hanno un nome comune - Ketorolac. Il farmaco presenta proprietà analgesiche nel dolore moderato. Tuttavia, si deve capire che non elimina la causa del dolore.

Con dolori al pancreas, è indesiderabile usare farmaci anti-infiammatori come:

Di solito sono prescritti in cicli; per una singola dose, non sono adatti. Inoltre, questa serie di farmaci ha una serie di effetti collaterali, quindi durante un attacco di pancreatite è meglio non sperimentarli.

Devi capire che il dolore con pancreatite non è del tutto normale. Il fatto è che uno qualsiasi dei suddetti medicinali può esacerbare la malattia. La soluzione ideale è chiamare un'emergenza.

Puoi prendere analgesici per un attacco del pancreas, se questo è consigliato da una persona con un background medico.

Per alleviare il dolore, i medici somministrano un anestetico al paziente, dopo di che gli forniscono un completo riposo. Il ghiaccio viene applicato allo stomaco, nel pancreas. Degli antidolorifici, il freddo è un metodo provato. Riduce la sensazione di dolore e allevia il gonfiore dell'organo. Ma i medici non raccomandano un tale sollievo dal dolore a casa, in quanto può causare vasospasmo, dopo di che le condizioni generali possono peggiorare.

Per alleviare il dolore, è consuetudine utilizzare una combinazione di farmaci come Baralgin e Drotaverin; Papaverina e Analgin. Drotaverine hydrochloride è il principio attivo di No-shpa. Coloro che hanno dovuto assumere questo farmaco sono consapevoli dei suoi effetti. Perché No-spa è meglio degli analgesici convenzionali? Affronta il dolore causato dal tratto digestivo, allevia gli spasmi espandendo i dotti biliari. Ciò significa che No-shpa non solo elimina il sintomo del dolore, ma ha anche un effetto terapeutico.

Informazioni importanti: cosa non puoi e puoi mangiare con pancreatite

Gli attacchi gravi di pancreatite si trovano principalmente negli adulti. Al fine di anestetizzare il pancreas, non è possibile assumere preparati enzimatici, poiché il rilascio di succo pancreatico aggiuntivo può peggiorare notevolmente le condizioni del paziente.

Per quanto riguarda il sollievo del dolore nei bambini, questo problema deve essere affrontato con estrema cautela, poiché durante l'infanzia il dolore nell'addome è molto fuorviante. Dando al bambino antidolorifici prima dell'arrivo dell'ambulanza, i genitori possono interferire con la diagnosi corretta. Ad esempio, un bambino può avere un attacco di appendicite, che i medici non saranno in grado di determinare a causa della ritirata del dolore a causa dell'analgesico.

Per i pazienti con dolore acuto, i medici non raccomandano l'assunzione di farmaci antinfiammatori, poiché, alleviando il dolore, questi farmaci "mascherano" la vera dinamica della malattia.

Trattamento della pancreatite acuta in un ospedale

Se la terapia farmacologica non ha l'effetto desiderato, l'anestesia per pancreatite viene eseguita in ospedale. Il paziente può ricevere iniezioni:

  1. Novocaina.
  2. Tiosolfato di sodio.
  3. Diphenhydramine.
  4. Eufillina.
  5. Analoghi della somatostatina.

I farmaci diuretici sono usati per alleviare il gonfiore..

Se la malattia è molto difficile, al paziente vengono prescritti forti antidolorifici per pancreatite. Il loro ricevimento può essere combinato con analgesici che hanno un effetto sul sistema nervoso centrale. Ad alcuni pazienti vengono prescritti Imipramina e altri farmaci psicotropi..

Un'esacerbazione della forma cronica è caratterizzata da un aumento del livello di enzimi nel sangue. Puoi fermare il dolore con medicinali anticolinergici. Al fine di rilassare lo sfintere della fiala epatico-pancreatica, al paziente viene prescritto l'assunzione di farmaci antispasmodici miotropici.

La nitroglicerina è prescritta per alcuni pazienti. Inoltre, i pazienti si impegnano a seguire la dieta prescritta dal medico, escludendo cibi fritti e piccanti e cibi ricchi di pesticidi..

Drotaverin o No-Shpa

Questo è un antispasmodico miotropico, il cui principio attivo è drotaverina cloridrato. Con la pancreatite, tale farmaco viene prescritto il più delle volte..

"Drotaverin" o "No-Shpa" hanno un effetto rilassante lungo e pronunciato sui muscoli lisci dei vasi sanguigni e degli organi interni. L'effetto del farmaco in compresse si osserva solo 30-40 minuti dopo la somministrazione, a questo proposito, viene utilizzato solo in assenza di vomito e forte dolore nel paziente. Altrimenti, viene prescritta un'iniezione intramuscolare, il cui risultato terapeutico è evidente già 7 minuti dopo la somministrazione.

L'uso dei suddetti antispasmodici per pancreatite è vietato nei seguenti casi:

  • a pressione ridotta;
  • con gravi patologie cardiache, incluso shock cardiogeno;
  • con grave disfunzione renale e epatica;
  • con intolleranza individuale;
  • fino a 7 anni.

Durante la gravidanza e l'allattamento, tali farmaci devono essere assunti con estrema cautela..

Per gli adulti con pancreatite, agli antispasmodici “Drotaverin” o “No-Shpu” vengono prescritti 40-80 mg, fino a tre volte al giorno. La dose massima giornaliera è di 240 mg.

"Papaverine"

Tale farmaco ha diverse forme di dosaggio. Tutti contengono lo stesso principio attivo - papaverina cloridrato..

L'uso di un tale antispasmodico per la pancreatite può eliminare il dolore riducendo la pressione nel pancreas, causata da uno spasmo dei dotti ghiandolari. Inoltre, il farmaco aiuta a ripristinare il deflusso di succo pancreatico e bile.

Secondo gli esperti, una tale medicina funziona meglio con flebo endovenoso e somministrazione sottocutanea..

Il vantaggio principale di questo strumento è la possibilità del suo utilizzo nella pratica pediatrica. La "papaverina" sotto forma di supposte e compresse è prescritta a partire dai 6 mesi di età e sotto forma di soluzione iniettabile - da un anno.

Il dosaggio del farmaco menzionato è selezionato solo dal pediatra in base all'età del bambino e alla gravità dei sintomi della malattia.

Le controindicazioni all'uso di "Papaverina" sono simili alle controindicazioni di "No-shpa" e "Drotaverina". Inoltre, non è prescritto per le persone con ipotiroidismo e glaucoma..

Cosa sono gli antispasmodici?

I farmaci sono progettati per rilassare gli organi muscolari lisci del tratto gastrointestinale, angusti nell'area locale della cavità addominale, della testa, del cuore, ecc. Espandono bronchi, vasi sanguigni, stimolano l'attività del cuore, aumentano la pressione, ecc. Nello spettro della loro azione:

  • ipertensione;
  • disturbi circolatori nel cervello;
  • infiammazione, febbre, febbre;
  • mal di stomaco, con emicrania, colecistite, pancreatite;
  • colica renale, intestinale, ecc..

Ogni antispasmodico ha uno speciale meccanismo d'azione. Le composizioni miotropiche, che agiscono localmente, bloccano il trasporto di pacchetti di impulsi di controllo nervoso che entrano nei muscoli lisci degli organi interni come, ad esempio, Trimedat. Neurotropico - modifica il passaggio degli impulsi nervosi attraverso il cervello, interessando i recettori m-colinergici. Si rendono conto del potenziale dei farmaci miotropici e, inoltre, riducono il rilascio di acido cloridrico, riducono l'attività escretoria degli organi ghiandolari interni, ecc..

Commenti su dieta e metodi popolari

Il dolore prima dell'arrivo di un'ambulanza può essere fermato da solo. Uno strumento meraviglioso è un impacco di ghiaccio. Deve prima essere avvolto in un asciugamano e posizionato sullo stomaco. Il dolore si ritirerà un po '.

È consentito fare al paziente un massaggio ai piedi. L'attivazione di punti biologicamente importanti contribuisce al sollievo temporaneo del dolore e al rilassamento del corpo. Dopo l'arrivo dell'ambulanza, è necessario fornire alla persona pace. I prossimi 2-3 giorni, il paziente può bere tè non zuccherato o acqua minerale di alta qualità.

La saggezza popolare raccomanda l'uso di siero di latte di yogurt, rosa canina o brodo di menta. I succhi di carota e melograno, nonché i complessi minerali di zinco o magnesio sono molto utili. La prevenzione comporta l'abbandono del tabacco, del cibo spazzatura e dell'alcool.

Farmaci antinfiammatori

Il trattamento della pancreatite comprende farmaci antinfiammatori non steroidei. Per alleviare il dolore e l'infiammazione, nomina:

  1. Indometacina. Il farmaco ha effetti anti-aggregazione, analgesici, anti-infiammatori, antipiretici. La medicina ha molti effetti collaterali. Non sono usati per insufficienza renale, malattia epatica attiva, gravidanza, allattamento.
  2. Relafen. Il farmaco allevia infiammazione, temperatura, dolore. Ha molti effetti collaterali. Usato sotto controllo medico.
  3. Voltaren. Lo strumento elimina il processo infiammatorio, il gonfiore e il dolore. Prendi come indicato da un medico. Usato con cautela nelle patologie dei reni, del fegato, dell'apparato digerente, del cuore.
  4. Movalis. Il farmaco mostra attività antipiretica e antinfiammatoria. Allevia i crampi e il dolore. Controindicato in caso di grave insufficienza cardiaca o epatica-renale, compromissione dell'emocoagulazione, gravidanza.

Schema di assunzione di antidolorifici per pancreatite

È importante non solo scegliere il rimedio giusto. Con la pancreatite, è altrettanto importante assumere i farmaci nel modo giusto..

Prendi antidolorifici solo se necessario e come segue:

  1. Farmaci per la digestione: gli enzimi devono essere assunti solo con il cibo.
  2. Gli agenti antibatterici (antibiotici) possono essere bevuti solo dopo aver mangiato.
  3. I farmaci devono essere lavati solo con acqua pulita, non gassata, latte, tè o succo di frutta.

Se il medico ha determinato il tempo o il corso dell'assunzione dei farmaci, non è possibile interromperli a propria discrezione, poiché si verificherà sicuramente una ricaduta, che sarà molto più difficile da trattare. Le donne in attesa di un bambino con un pancreas con problemi devono essere sotto la supervisione di un medico sia durante la gravidanza che dopo il parto.

Gli anestetici sono selezionati da uno specialista in modo tale da non indebolire e intensificare gli effetti di altri medicinali e non danneggiare altri organi. Se, seguendo tutte le regole, le condizioni generali del paziente peggiorano: la febbre non si attenua, iniziano la diarrea, la nausea o il vomito, il colore della pelle cambia, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

"L'atropina"

La composizione del farmaco in questione include un principio attivo come l'atropina solfato. Per quanto riguarda i componenti aggiuntivi, dipendono dalla forma di dosaggio del farmaco.

Il farmaco in questione è un alcaloide. Ha attività anticolinergica (cioè è in grado di bloccare i recettori colinergici M).

L'uso di questo farmaco aiuta ad aumentare la pressione intraoculare, l'amidriasi, la tachicardia, la paralisi della sistemazione, la xerostomia. Inoltre, un tale farmaco inibisce la secrezione di sudore, bronchi e altre ghiandole..

Il solfato di atropina rilassa i muscoli lisci dei bronchi, nonché gli organi urinari e biliari e il sistema digestivo. In altre parole, la sostanza in questione mostra un effetto antispasmodico e agisce come un antagonista..

L'atropina può essere assunta per via orale, somministrata per via sottocutanea, in una vena o in un muscolo. Il dosaggio di questo medicinale è fissato individualmente.

Spazmalgon

I tre principali antispastici per la pancreatite includono anche un farmaco come Spazmalgon. La composizione di questo medicinale include un analgesico (non narcotico) - metamizolo sodico, sostanza m-anticolinergica - fenpiverinia bromuro, nonché antispasmodico miotropico - pitofenone.

Il metamizolo è un derivato del pirazolone. Questa sostanza è antinfiammatoria, analgesica e antipiretica. Il fenpiverinio (grazie al suo effetto m-anticolinergico) ha un effetto rilassante sulla muscolatura liscia. Per quanto riguarda il pitofenone, agisce in modo simile alla papaverina.

La combinazione di questi tre componenti porta all'eliminazione del dolore, al rilassamento della muscolatura liscia e alla bassa temperatura corporea.

Per adulti e bambini dai 15 anni di età, tale farmaco viene prescritto per via orale, dopo aver mangiato, 1-2 compresse, fino a tre volte al giorno. Il dosaggio giornaliero di Spazmalgon non deve superare le sei compresse.

La durata del trattamento con questo farmaco è di 5 giorni (non di più!). Un aumento del dosaggio giornaliero del farmaco o la durata della terapia è possibile solo dopo aver consultato un medico.

Per i bambini, un tale farmaco è prescritto solo da uno specialista.

Antispasmodici per pancreatite: un elenco di farmaci efficaci

Il disturbo digestivo è un segno comune di disfunzione pancreatica. Il corpo produce enzimi coinvolti nella digestione del cibo. Un carico eccessivo sulla ghiandola porta a un malfunzionamento nel suo lavoro, infiammazione del parenchima - pancreatite.

I farmaci per la pancreatite sono usati in combinazione con una dieta rigorosa, altrimenti l'efficacia della terapia farmacologica è drasticamente ridotta. Il medico raccomanda l'elenco dei farmaci utilizzati, poiché i farmaci vengono selezionati per il paziente in base alla gravità e alla natura del decorso della malattia. Il corso della terapia è anche determinato individualmente..

Nel caso in cui l'abilità enzimatica della ghiandola sia significativamente influenzata, il trattamento con compresse è prescritto a vita.

Sintomi di pancreatite

La malattia si sviluppa in due direzioni: acuta o cronica. Il primo tipo di malattia ha pronunciato sintomi, che non possono essere ignorati:

forte dolore nell'ipocondrio sinistro dell'herpes zoster;

Il vomito non allevia o allevia la nausea. Le feci non sono formate, contengono frammenti di cibo che sono entrati nel corpo. Lo sviluppo del processo acuto è un aumento della temperatura totale a 38-39 *.

La condizione è considerata grave e richiede cure mediche immediate. Si verifica una massiccia morte delle cellule del parenchima; i sintomi di disidratazione e intossicazione sono in rapido aumento.

La procrastinazione con trattamento termina per il paziente fatale.

Ma la pancreatite non si manifesta sempre in modo acuto. Spesso negli adulti, la malattia inizia con un lieve dolore nell'epigastrio, manifestato da una singola diarrea, gas.

Sintomi associati all'assunzione di alcol, una grande porzione di cibi grassi e ipercalorici o stress. Il disagio scompare se in futuro una persona mangia correttamente. Il quadro clinico diventa di nuovo rilevante dopo un altro errore nella dieta.

Pertanto, la malattia diventa cronica. Con esacerbazione, il paziente ha sintomi di pancreatite acuta.

L'infiammazione cronica porta alla graduale necrosi di alcune zone del parenchima. Ciò riduce la capacità della ghiandola di produrre enzimi. Di conseguenza, c'è un disturbo digestivo cronico, un malassorbimento di sostanze benefiche dall'intestino. Spesso, in tali pazienti, il ferro è carente, cioè si verifica l'anemia da carenza di ferro, che si manifesta:

  • pelle pallida;
  • fatica cronica;
  • malessere;
  • secchezza e desquamazione della pelle.

Inoltre, c'è instabilità nel tratto intestinale, manifestata da flatulenza, diarrea. Tali pazienti perdono peso, anche se mangiano bene.

Farmaci per pancreatite adulta

Nel trattamento della pancreatite, è importante combinare i farmaci con una dieta. Una corretta alimentazione migliorerà l'effetto dei fondi presi, allevia il tratto digestivo, riduce il carico sull'organo infiammato. Il regime di trattamento non è lo stesso per tutti i pazienti..

È importante saperlo! Quali farmaci assumere con pancreatite dipende dalla gravità della malattia, dalle condizioni del paziente e dalle malattie correlate. Non cercare di far fronte alla malattia da solo, poiché la pancreatite non è prevedibile. La riduzione della gravità dei sintomi non significa recupero.

La forma acuta della malattia è una condizione grave e la terapia viene eseguita solo in ospedale. Le medicine per la pancreatite acuta sono combinate con la fame e un rigoroso riposo a letto. Tale trattamento è indicato per i primi 2-3 giorni, in futuro il medico spiega al paziente come tornare gradualmente alla dieta abituale.

Il trattamento della pancreatite cronica con farmaci viene effettuato solo nella fase acuta. Il resto del periodo, al fine di evitare la ricaduta, si consiglia ai pazienti di non interrompere la dieta, escludere piatti ad alto contenuto calorico e alcool.

Antispasmodici per pancreatite

I farmaci antispasmodici sono prescritti per un paziente adulto durante gli attacchi acuti della malattia. Durante questo periodo, i pazienti avvertono dolore grave e insopportabile causato da spasmi muscolari spontanei della ghiandola. I farmaci sono in grado di alleviare lo spasmo muscolare e quindi alleviare gli attacchi di dolore.

Nel trattamento della pancreatite con antispasmodici, è necessario tenere presente che i farmaci hanno un impressionante elenco di controindicazioni. Pertanto, non dovresti prenderli da soli senza la consultazione di un medico. Soprattutto per i pazienti con sintomi acuti.

Il gruppo farmacologico di farmaci con azione antispasmodica è ampio, ma i medici scelgono farmaci che hanno un minimo di "effetti collaterali". It:

Questi farmaci aiutano ad alleviare i fenomeni spastici, rilassano i muscoli e sono ben tollerati dai pazienti. Possibile applicazione:

Quando si sceglie lo strumento giusto, si tiene conto della tolleranza individuale dei componenti, dello spettro di azione del farmaco. I mezzi sono prescritti sotto forma di compresse, iniezioni endovenose e intramuscolari. L'iniezione viene utilizzata per alleviare i sintomi acuti. In questo caso, applicare "Papaverina", "Platifillin", "Atropine".

Enzimi e preparati anti-enzimatici per pancreatite

Il pancreas produce amilasi, proteasi e lipasi. Questi sono enzimi che possono abbattere carboidrati, proteine ​​e grassi. Con l'infiammazione del parenchima delle sostanze attive, si produce meno, il che porta a una cattiva digestione del cibo e al peggioramento delle condizioni del paziente.

Come terapia sostitutiva, vengono prescritti farmaci contenenti enzimi ghiandolari. Durante il periodo di trattamento, i fondi aiutano l'organismo a far fronte al suo compito, aiutano a ridurre il carico sul parenchima, a ripristinare le cellule del tessuto ghiandolare.

I farmaci di scelta sono:

Durante l'attacco, si verifica l'edema del tessuto organico, il restringimento dei dotti lungo il quale si verifica il deflusso dell'ormone nel duodeno 12. La ghiandola continua a produrre un ormone che indugia nei tessuti dell'organo perché il lume dei dotti si restringe. Pertanto, la ghiandola "mangia" le sue stesse cellule.

Per prevenire questo fenomeno, al paziente viene prescritto "Contrico". Questo medicinale agisce come un antienzima. Riduce l'attività della ghiandola, riduce la produzione dell'ormone.

Il farmaco ha effetti collaterali imprevedibili, quindi la sua somministrazione avviene solo in ospedale.

Nota! "Contrical" viene rilasciato solo per iniezione, per escludere l'uso indipendente dei fondi.

antiacidi

L'assenza di una quantità sufficiente di enzimi pancreatici è compensata dall'aumento del contenuto di acido cloridrico nello stomaco. Per prevenire l'erosione del succo gastrico della mucosa, i medici raccomandano di bere antiacidi, un mezzo per creare un film protettivo sulla superficie delle pareti dello stomaco.

Le compresse di antiacidi aiutano contro la pancreatite, poiché neutralizzano l'acidità, migliorano l'azione degli enzimi e hanno anche un effetto analgesico. Inoltre, riducono la formazione di gas, migliorano il deflusso della bile, hanno un lieve effetto lassativo, quindi eliminano il ristagno del cibo nel tratto digestivo.

L'effetto terapeutico viene effettuato a causa di composti attivi. contenente magnesio e alluminio.

Le sospensioni vengono bevute prima dei pasti e le compresse vengono accuratamente masticate e lavate con una piccola quantità di acqua.

Bloccanti H2

I farmaci di questo gruppo farmacologico devono essere prescritti insieme agli antiacidi. I bloccanti H2 riducono la produzione di succo gastrico, riducono il contenuto di acido cloridrico in esso.

Inoltre, aumentano la resistenza delle cellule epiteliali agli effetti del contenuto gastrico..

I bloccanti di H2 inibiscono la sensibilità dei recettori gastrici all'istamina, aumentano la produzione di muco gastrico, aumentano la motilità e ripristinano lo strato epiteliale. Medicinali applicati:

I farmaci sono suddivisi in: 1a, 2a e 3a generazione. Ogni stadio superiore è caratterizzato da un effetto potenziato del farmaco e da una diminuzione degli effetti collaterali. Tuttavia, i bloccanti H2 presentano molti svantaggi:

  • la dipendenza del corpo dal farmaco con un uso ripetuto;
  • resistenza corporea ai farmaci;
  • l'incapacità di mantenere il livello adeguato di acido cloridrico per più di 18 ore;
  • capacità di causare ricadute.

Data la capacità dei farmaci di causare esacerbazione della pancreatite, non è possibile utilizzare farmaci senza prescrizione medica.

Inibitori della pompa protonica

C'è un altro gruppo di farmaci che ha un effetto simile. Questa è una nuova linea di farmaci chiamati PPI. Sostituiscono gradualmente i bloccanti H2, poiché sono più efficaci e hanno meno reazioni avverse rispetto al gruppo precedente.

Inoltre, non vi è alcuna dipendenza dagli inibitori e l'effetto terapeutico non è ridotto. Pertanto, questi farmaci vengono utilizzati per il trattamento a lungo termine, vale a dire la terapia del tipo cronico di pancreatite. Il componente attivo degli inibitori è il benzimidazolo..

Si accumula nel corpo e ha una funzione antisecretoria per 24 ore, indipendentemente da ciò che provoca la produzione di acido cloridrico.

Inibitori più comunemente usati:

Con la pancreatite, Rabeprazole è diventato il farmaco di scelta. Lo strumento inizia ad agire entro un'ora dopo l'assunzione della pillola. L'effetto terapeutico massimo si osserva dopo 3-4 ore e un effetto terapeutico stabile - dopo 3 giorni di somministrazione sistematica.

Altri medicinali per la pancreatite

Un lungo decorso cronico della malattia scuote il sistema nervoso, un centinaio si manifesta nel paziente con insonnia, irritabilità, riduzione delle prestazioni. Pertanto, i medici raccomandano di assumere sedativi:

Oltre alla sedazione, i farmaci migliorano le proprietà anestetiche di altri farmaci. Ai fini della terapia riabilitativa vengono utilizzati agenti ormonali. I glucocorticoidi (Prednisolone) contribuiscono alla rigenerazione del parenchima, al ripristino delle funzioni degli organi. Ma puoi prenderli in breve tempo, poiché i farmaci ormonali causano molti effetti collaterali.

L'infiammazione cronica della ghiandola provoca disturbi digestivi, disturbi alle feci, diarrea. Per eliminare questi fenomeni, i medici suggeriscono di assumere assorbenti. "Assumono" l'eccesso di umidità, le tossine, aiutano a pulire l'intestino, a normalizzare le feci. Se la pancreatite è complicata da un fattore infettivo, è consigliabile assumere antibiotici:

Al fine di prevenire l'edema ghiandolare, i diuretici ("Furasemide") vengono utilizzati insieme ai preparati di potassio ("Panangin"). Questi fondi aiutano a rimuovere le tossine accumulate e i residui di droga dal corpo..

Nota! Come trattare la pancreatite pancreatica, solo un medico prescrive farmaci e dieta, poiché il regime di trattamento è selezionato individualmente per ciascun paziente.

La terapia farmacologica per la pancreatite contiene farmaci di diversi gruppi. Anche l'assunzione di questi farmaci è diversa:

Tutte le compresse devono essere lavate con un grande volume di acqua pulita. Tè, succo e acqua minerale dolce non sono adatti a questo scopo..

Il trattamento con pancreatite deve essere iniziato il prima possibile. Quindi la malattia è facilmente curabile. In casi avanzati, è necessaria una terapia più lunga e sistemica. Ma in ogni caso, per ottenere l'effetto desiderato, è necessario combinare il trattamento farmacologico con la dieta.

Quali antispasmodici dovrebbero essere presi con la pancreatite

Gli antispasmodici per pancreatite sono usati per alleviare il dolore durante un'esacerbazione della malattia. Quando questa condizione si verifica per la prima volta, è abbastanza difficile determinare la fonte del dolore. Per tali casi, esistono alcuni farmaci del gruppo di antispasmodici, possono ridurre il dolore e non "lubrificare" le manifestazioni cliniche della malattia.

Come funzionano i farmaci antispasmodici?

Le cause del dolore con pancreatite possono essere molti fattori, ad esempio:

  • edema pancreatico;
  • spasmo della cistifellea;
  • spasmo nell'intestino tenue;
  • quasi sempre - spasmo muscolare liscio.

L'obiettivo principale degli antispasmodici (in gastroenterologia) è ridurre lo spasmo della muscolatura liscia nel complesso trattamento del dolore addominale di varia intensità. Una volta nel corpo, il principio attivo dilata i vasi sanguigni e ha un effetto miotropico.

Attenzione! Tutti i farmaci antispasmodici devono essere prescritti da un medico, l'autotrattamento può portare a un peggioramento della condizione e cancellare il quadro clinico della malattia, il che renderà difficile fare una diagnosi corretta.

Nel complesso trattamento della pancreatite, vengono utilizzati diversi tipi di farmaci per alleviare il dolore dallo spasmo dei muscoli lisci. Questi includono:

  • Nosh Pa (o Drotaverinum);
  • papaverina;
  • atropina;
  • Niaspam
  • Duspatalin.

Questi sono alcuni dei farmaci più comunemente usati..

Nosh Pa popolare

Una medicina molto comune per il dolore addominale, che si è affermata come un rimedio efficace. Il principio attivo di Noshpa è la drotaverina, una sostanza miotropica ad azione antispasmodica. Questo farmaco esiste in compresse e in fiale per iniezione..

Entrambe le forme di trattamento vengono utilizzate per alleviare il dolore durante un attacco di pancreatite. Le iniezioni vengono utilizzate per alleviare il dolore intenso, poiché l'effetto si verifica più rapidamente (quasi immediatamente dopo l'introduzione della sostanza) rispetto a quando si assumono le compresse. Le compresse iniziano ad agire 20-30 minuti dopo la somministrazione.

La dose massima giornaliera del farmaco è di 240 mg.

Questo medicinale è venduto senza prescrizione medica, ma poiché presenta una serie di controindicazioni, si consiglia di consultare uno specialista prima di acquistare Noshpa..

Controindicazioni all'uso del farmaco:

  • intolleranza individuale ai componenti;
  • insufficienza renale;
  • insufficienza cardiaca;
  • periodo di lattazione;
  • forme gravi di insufficienza epatica;
  • bambini sotto i 6 anni.

Questo strumento ha gravi effetti collaterali:

  • cardiopalmus;
  • vertigini;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • reazioni allergiche (prurito, arrossamento ed eruzione cutanea);
  • iniezioni in rari casi possono causare paralisi respiratoria.

Dati i possibili effetti collaterali, è meglio usare il farmaco dopo una visita medica completa del corpo.

Papaverine

Uno dei forti antispasmodici è la papaverina. Lo stesso principio attivo ha un effetto rilassante sulle fibre muscolari lisce. Con questa malattia, allevia il dolore spasmodico direttamente dallo sfintere di Oddi.

Il farmaco è disponibile sotto forma di supposte, compresse e una soluzione iniettabile. Per bloccare il dolore nella pancreatite, viene solitamente utilizzata una soluzione di papaverina al 2%, che viene somministrata per via intramuscolare, inoltre viene aggiunta ai contagocce. Nel corpo, il principio attivo normalizza il deflusso di bile, succo pancreatico, riducendo la pressione al suo interno e alleviando così il dolore.

Controindicazioni al suo utilizzo sono:

  • blocco atrioventricolare (uno dei tipi di aritmia);
  • patologia epatica;
  • glaucoma;
  • intolleranza individuale;
  • bassa pressione.

Con cautela e dopo un esame clinico, è prescritto alle donne in gravidanza e in allattamento, nonché ai bambini di età inferiore a 1 anno. Ma si ritiene che per questo gruppo di persone il farmaco non sia raccomandato.

  • reazioni allergiche;
  • nausea;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • eosinofilia;
  • sudorazione eccessiva.

Atropina alcaloide

Questo farmaco è una pianta alcaloide anticolinergica. È usato principalmente in combinazione con antidolorifici. L'atropina introdotta nei blocchi corporei recettori colinergici M, riduce la secrezione pancreatica e riduce anche il tono degli organi muscolari lisci.

Disponibile sotto forma di compresse, soluzione all'1%. C'è anche l'1% di unguento e colliri. Il farmaco deve essere usato sotto controllo medico, in quanto ha una serie di gravi effetti collaterali e controindicazioni..

L'atropina è controindicata nelle persone che hanno:

  • ipersensibilità alla sostanza principale;
  • con glaucoma ad angolo chiuso e ad angolo aperto.

È vietato portarlo a bambini di età inferiore a 7 anni e pazienti con paralisi cerebrale. Con cautela: con sindrome di Down, acalasia dell'esofago, malattia coronarica, ipertensione arteriosa.

  • mal di testa e vertigini;
  • violazione delle feci;
  • aumento della pressione oculare;
  • bocca asciutta
  • tachicardia;
  • respirazione difficoltosa
  • fotofobia.

Se ci sono segni di effetti collaterali, consultare immediatamente il medico.

Niaspam antispasmodico

Un altro antispasmodico dell'azione miotropica è il Niaspam. Come altri farmaci, ha un effetto sulle fibre muscolari lisce, non ha effetti anticolinergici. La sostanza principale è la mebeverina, disponibile sotto forma di capsule in un dosaggio di 200 mg.

Importante: nelle farmacie, il farmaco è dispensato dalla prescrizione. Questo antispasmodico ha una serie di gravi effetti collaterali, come:

  • Edema di Quincke;
  • orticaria;
  • esantema;
  • prurito e arrossamento della pelle;
  • gonfiore del viso.

Questi segni sono molto pericolosi per la salute umana, quindi assicurati di fare dei test e di sottoporti a un esame completo del corpo prima di assumere il farmaco, in modo da prevenire il loro verificarsi.

Il farmaco è controindicato per i bambini di età inferiore ai 12 anni, con intolleranza individuale alla sostanza principale, è prescritto con cautela alle donne in gravidanza e alle donne durante l'allattamento.

Duspatalin

Il farmaco viene utilizzato per alleviare il dolore nella pancreatite cronica. Nella maggior parte dei casi, la pancreatite cronica con recidive periodiche è il risultato di una disfunzione dello sfintere di Oddi..

La Duspatalin ha un effetto su questo muscolo liscio, allevia l'ostruzione e allevia la condizione. Disponibile sotto forma di capsule alla dose di 200 mg e compresse alla dose di 135 mg.

Questo medicinale ha alcune controindicazioni:

  • ipersensibilità ai componenti;
  • reazioni allergiche;
  • bambini sotto i 12 anni.

Un avvertimento speciale: il farmaco influisce sulla capacità di guidare un'auto..

Duspatalin è considerato un medicinale che praticamente non provoca effetti collaterali, ma alcune manifestazioni possono verificarsi sotto forma di:

  • disturbi delle feci;
  • mal di testa;
  • prurito
  • orticaria;
  • gonfiore del viso;
  • nausea e vomito.

Si noti che la Duspatalin non deve essere combinata con l'alcol, poiché quest'ultimo è irritante per il tratto gastrointestinale e aumenta i crampi. A questo proposito, il farmaco potrebbe non avere l'effetto desiderato o addirittura essere inutile.

L'uso di antispasmodici è necessario nel complesso trattamento della pancreatite, per alleviare le condizioni del paziente.

Ma la prescrizione di questi farmaci è necessaria tenendo conto del quadro clinico completo della malattia, delle caratteristiche individuali del corpo, del verificarsi di reazioni collaterali indesiderabili.

E, soprattutto: per non danneggiare il tuo corpo, non devi auto-medicare e acquisire antispasmodici senza prescrizione medica.

Quali farmaci sono meglio assunti con l'esacerbazione della pancreatite

I farmaci di farmacia per l'esacerbazione della pancreatite sono il primo soccorso. È impossibile fermare i sintomi di un attacco, eliminarne le conseguenze e ripristinare la funzionalità della ghiandola senza farmaci. La dieta è importante, ma è più simile a un trattamento domiciliare..

È impossibile fermare i sintomi di un attacco, eliminarne le conseguenze e anche ripristinare la funzionalità della ghiandola senza farmaci.

Cosa prendere

Dolore addominale, vomito, temperatura: questi sono i primi segni di esacerbazione della pancreatite, in presenza della quale è urgente consultare uno specialista. La mancanza di terapia in questa fase può provocare una violazione delle funzioni vitali. Il trattamento si concentrerà sull'alleviamento dei sintomi di esacerbazione e sulla normalizzazione del funzionamento del tratto gastrointestinale.

Un approccio integrato è la cosa principale nel trattamento dell'esacerbazione. Non esiste un farmaco che allevia l'infiammazione dei tessuti e ripristina la funzionalità della ghiandola. Il regime di trattamento con farmaci dipenderà dalle caratteristiche fisiologiche del paziente e dal grado di danno ai suoi organi interni.

antispastici

Gli antispasmodici usati nell'esacerbazione dovrebbero eliminare il dolore addominale. Non curano, quindi dopo un po 'tornerà il disagio.

L'azione degli antispasmodici è associata al rilassamento dei muscoli lisci, che facilita la rimozione degli enzimi dalla ghiandola infiammata. In caso di esacerbazione, tali farmaci sono prescritti sotto forma di iniezioni, poiché a causa del frequente vomito, gli agenti orali non avranno il tempo di essere assorbiti. Se la pancreatite negli adulti è cronica, vengono prescritti antispasmodici (ad esempio Drotaverin, Papaverina, Atropina).

Drotaverinum è un antispasmodico prescritto per l'esacerbazione della pancreatite..

antibiotici

Gli antibiotici sono prescritti se il paziente ha un'infezione batterica, cisti, rottura del dotto, ristagno della bile o malattie come colangite o necrosi pancreatica sullo sfondo dell'infiammazione del tessuto ghiandolare. I farmaci più popolari del gruppo: Cefotaxime, Amoxiclav, Abactal, Ampiox, Ampicillin, ecc..

Un rimedio efficace per la pancreatite sarà selezionato dal medico in base ai risultati dei test. Prendi questi farmaci dopo i pasti.

antiacidi

Gli antiacidi sono prescritti per normalizzare l'acidità del succo gastrico. La loro azione è volta a neutralizzare gli acidi cloridrico e biliare, che riduce gli effetti dell'esacerbazione.

Va ricordato che gli antiacidi interagiscono con tutti i gruppi di farmaci, indebolendone l'effetto, quindi devono trascorrere almeno 2-2,5 ore tra le dosi di farmaci. Inoltre, gli antiacidi possono modificare l'equilibrio acido-base solo per un breve periodo. Al fine di stabilire il funzionamento degli organi digestivi a lungo termine, è necessario assumere inoltre preparati enzimatici e antiferment.

Amoxiclav - uno degli antibiotici prescritti per le complicanze della pancreatite.

analgesici

Usando analgesici per pancreatite, va ricordato che non è consigliabile consumarli in modo continuativo. Tali farmaci vengono utilizzati solo per alleviare i sintomi acuti di esacerbazione..

Allo stesso tempo, è anche vietato prescrivere e usare gli analgesici da soli, poiché rimuoveranno solo il dolore e non la sua causa. È particolarmente pericoloso usare un anestetico prima dell'arrivo del medico.

Ciò cambierà i sintomi e renderà difficile la diagnosi..

Bloccanti H2

I farmaci di questo gruppo vengono utilizzati per ridurre la produzione di enzimi digestivi. Questo è importante, perché con l'infiammazione c'è un restringimento dei dotti e il succo gastrico non può essere espulso completamente nell'intestino. Accumulando, distrugge gradualmente le cellule della ghiandola.

Tali farmaci sono prescritti per la pancreatite solo per la durata dell'attacco, in modo da non interrompere il sistema digestivo. Un forte rifiuto dei bloccanti può innescare un'esacerbazione della pancreatite, quindi il dosaggio dei farmaci prescritti dai medici deve essere gradualmente ridotto.

Un forte rifiuto dei bloccanti può innescare un'esacerbazione, quindi il dosaggio dei farmaci prescritti dai medici deve essere gradualmente ridotto.

Inibitori della pompa protonica

Le medicine di questo gruppo sono prescritte per la pancreatite per ridurre la produzione di acido cloridrico, che fermerà lo sviluppo della malattia.

Nonostante l'effetto terapeutico positivo, gli inibitori possono provocare reazioni avverse, pertanto gli antistaminici sono spesso prescritti in combinazione con essi.

ormonale

L'esacerbazione della pancreatite porta a malfunzionamenti del pancreas. Per questo motivo, la quantità di ormoni secreti da esso diminuisce e tutti i processi metabolici vengono interrotti nel corpo.

Per prevenire cambiamenti patologici, è importante iniziare il trattamento al primo sospetto di esacerbazione. Un corso di farmaci ormonali dovrebbe essere prescritto solo da un medico dopo un esame approfondito.

Se prendi gli ormoni sbagliati, puoi danneggiare ancora di più la tua salute.

Gordoks è un antienzima volto a fermare i processi infiammatori e prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia.

Preparazioni antenzimatiche

Con un'esacerbazione della pancreatite, nelle prime 24 ore vengono prescritti agenti antienzimi. La loro azione è volta a fermare i processi infiammatori e prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia. Le medicine sono prescritte solo per il trattamento ospedaliero. Disponibile sotto forma di soluzioni per contagocce e iniezioni. I rappresentanti più popolari del gruppo: Gordoks, Pantripin, Trasilol, Traskolan, ecc..

Quali preparati enzimatici sono prescritti

La scelta dei preparati enzimatici dipenderà da disturbi concomitanti nel tratto gastrointestinale.

Per ottenere un estratto del componente principale della pancreatina, viene utilizzato il pancreas di un animale.

Fornisce una completa digestione del cibo, grazie alla quale tutte le sostanze necessarie entrano nel corpo. Con l'aiuto di preparati enzimatici, la disfunzione pancreatica può essere parzialmente compensata..

Tali farmaci sono prescritti dopo aver fermato l'attacco e il dolore. Assumi enzimi durante o dopo i pasti per un lungo periodo.

Allochol riduce il carico secretorio sul pancreas, elimina il ristagno della bile, normalizza la digestione.

Aids

I disturbi del pancreas provocano lo sviluppo di vari processi patologici, quindi, con un'esacerbazione della malattia, è importante eseguire una terapia sintomatica e sostitutiva.

Spesso usato droghe avvolgenti e azione coleretica. Allochol, ad esempio, riduce il carico secretorio sul pancreas, elimina il ristagno della bile, normalizza la digestione.

Per la profilassi

Per prevenire le esacerbazioni, è importante attenersi a una dieta, rinunciare all'alcol e al fumo, evitare situazioni stressanti e anche assumere farmaci che rallentano il lavoro degli enzimi.

Affinché l'esacerbazione non ritorni, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del gastroenterologo e trattare le malattie che possono scatenare un attacco.

Antispasmodici per pancreatite: che sono più efficaci?

Gli antispasmodici per pancreatite acuta o cronica sono i farmaci più importanti. Allevia il forte dolore causato dallo spasmo (contrazione involontaria) delle fibre muscolari nei tessuti del pancreas.

La sindrome del dolore nell'infiammazione acuta della ghiandola è pericolosa dallo sviluppo di uno stato di shock con un alto rischio di morte del paziente.

Pertanto, rimuovere le contrazioni spastiche nell'organo e quindi ridurre l'intensità del dolore con gli antispasmodici è uno degli obiettivi importanti della terapia.

Cosa sono gli antispasmodici

Gli antispasmodici sono farmaci con uno speciale meccanismo d'azione mirato a rilassare le microfibre muscolari nelle pareti dei vasi sanguigni e in tutti gli organi interni con una struttura muscolare liscia.

Gli antispasmodici utilizzati in gastroenterologia sono progettati per alleviare lo spasmo dei muscoli lisci degli organi addominali, incluso il pancreas, nonché le pareti dei vasi sanguigni nei fuochi dello spasmo.

Le proprietà terapeutiche di questi agenti farmacologici includono:

  • rilassamento dei muscoli dell'apparato digerente, compresi i dotti del pancreas e dei dotti biliari;
  • eliminazione del dolore causato da una contrazione convulsiva delle fibre muscolari dell'apparato digerente;
  • diminuzione dell'attività escretoria del pancreas;
  • diminuzione della secrezione di acido cloridrico;
  • espansione dei vasi sanguigni, bronchi, stimolazione del cuore, riduzione della pressione.

Gli antispasmodici non solo fermano la sindrome del dolore, ma attivano anche l'afflusso di sangue agli organi. Inoltre, l'uso di questi farmaci non influenza direttamente il meccanismo di sensibilità al dolore e quindi non complica la diagnosi.

Caratteristiche di azione per pancreatite

Uno dei sintomi di base dell'infiammazione del pancreas è il dolore. Le cause del suo verificarsi sono diversi fattori principali:

  • ostruzione del principale dotto escretore della ghiandola a causa di uno spasmo del cosiddetto sfintere di Oddi - l'anello muscolare con un'apertura attraverso la quale avviene il deflusso del succo pancreatico e della bile nel duodeno;
  • allungamento anormale della capsula di un organo infiammato;
  • spasmo riflesso dei dotti biliari e della cistifellea;
  • contrazioni spasmodiche nell'intestino tenue.

Negli attacchi acuti di pancreatite, il taglio, spesso i dolori della cintura insopportabili possono portare il paziente a uno stato di dolore, shock e morte.

Per alleviare l'intensità delle sensazioni dolorose e prevenire una condizione di shock, gli antispasmodici vengono immediatamente utilizzati per rilassare l'anello muscolare di Oddi, eliminare l'ostruzione dei dotti escretori e aprire la strada per il succo e la bile nell'intestino tenue.

Un attacco acuto di pancreatite richiede l'iniezione di soluzioni medicinali, che hanno un effetto terapeutico potente e accelerato..

Gli antispasmodici sono progettati per rilassare gli organi muscolari lisci del tratto gastrointestinale, angusti nell'area locale della cavità addominale, testa, cuore, ecc..

In caso di lievi dolori opachi e assenza di vomito, vengono prescritti farmaci per il rilassamento dei muscoli lisci degli organi addominali e l'eliminazione della sindrome del dolore sotto forma di compresse.

Efficaci farmaci antispasmodici

Il grado di azione terapeutica degli antispasmodici è in gran parte determinato dalla gravità delle manifestazioni della pancreatite, dal decorso della malattia (acuta o cronica), dalla forma di dosaggio del farmaco (compresse o iniezioni), dall'età e da altre malattie interne che complicano l'infiammazione del pancreas.

Considera un elenco dei principali farmaci antispasmodici prescritti per la pancreatite..

Drotaverinum

La drotaverina per la pancreatite è uno degli antispasmodici più comuni, efficaci e convenienti. Il medicinale ha un effetto rilassante lungo e pronunciato sui muscoli lisci degli organi interni e dei vasi sanguigni..

È sulla base della drotaverina che è stato sviluppato un farmaco così noto come No-shpa, che elimina le contrazioni spastiche dei muscoli degli organi della cavità addominale, compresi i dotti pancreatici. Le compresse di drotaverina iniziano ad agire 25-40 minuti dopo la somministrazione, quindi vengono utilizzate in assenza di forte dolore e vomito nel paziente.

L'iniezione intramuscolare di drotaverin o no-shp ha un effetto curativo dopo 5-7 minuti.

Controindicazioni per l'uso di farmaci a base di drotaverina includono:

  • gravi patologie cardiache, incluso shock cardiogeno;
  • bassa pressione sanguigna;
  • grave disfunzione renale e epatica;
  • accoglienza da parte di bambini fino a 7 anni;
  • intolleranza individuale.

Durante la gravidanza e l'allattamento prescritti con cautela.

Papaverine

La papaverina nella pancreatite elimina il dolore, riducendo la pressione nell'organo causata dallo spasmo dei dotti ghiandolari e ripristinando il deflusso di bile e succo pancreatico. Il farmaco viene utilizzato sotto forma di supposte, compresse e una soluzione iniettabile al 2%. La papaverina è più efficace se somministrata per via sottocutanea o per flebo endovenosa..

In pediatria, la papaverina è anche prescritta per i bambini. In compresse e supposte - a partire dall'età di 6 mesi, sotto forma di iniezioni - da 1 anno. Il dosaggio è selezionato dal medico in base all'età e alla gravità delle manifestazioni di pancreatite.

Le controindicazioni per Papaverine sono le stesse di Drotaverin e No-shpa. Ma la papaverina non è anche usata nei pazienti con glaucoma, ipotiroidismo..

L'atropina

L'atropina nella pancreatite è prescritta come antispasmodico, sotto l'influenza del quale vengono rimossi il tono aumentato e le contrazioni spastiche nel pancreas. In pratica, l'atropina viene utilizzata solo nella fase acuta della patologia.

Grazie al meccanismo d'azione universale e alla rapida insorgenza dell'effetto terapeutico, gli antispasmodici sono spesso prescritti per eliminare il dolore nella pancreatite.

In un attacco acuto di pancreatite, Atropine viene prescritto sotto forma di iniezioni per bloccare il dolore solo in base a indicazioni rigorose e con la supervisione obbligatoria del personale medico.

La particolarità dell'effetto terapeutico di Atropine è dovuta alla sua proprietà di migliorare l'effetto analgesico degli analgesici: Analgin, Baralgin. Pertanto, con dolore spastico contro la pancreatite, la soluzione di Atropina viene spesso somministrata in combinazione con antidolorifici. Ciò può ridurre significativamente la durata di un attacco acuto..

L'atropina riduce la gravità delle reazioni avverse da farmaci, ad esempio la morfina, che deve essere utilizzata in caso di shock da dolore.

Va tenuto presente che la sostanza terapeutica presente nell'atropina è un alcaloide contenuto nelle fibre di piante velenose: sbiancato, belladonna, droga. Pertanto, il medicinale ha gravi controindicazioni ed effetti indesiderati pronunciati. A questo proposito, in pediatria, si evita che Atropine venga prescritta ai bambini o utilizzata, calcolando il dosaggio rigorosamente in base al peso corporeo del bambino.

Platyphyllin

La platifillina è un medicinale del gruppo di sostanze simili all'atropina che, oltre all'effetto antispasmodico sul tessuto muscolare liscio della ghiandola, ha un lieve effetto sedativo.

Una soluzione dello 0,2% viene utilizzata per iniezioni sottocutanee come aiuto di emergenza per il sollievo di attacchi acuti di dolore. Il medicinale ha un lungo elenco di gravi effetti collaterali, pertanto, come Atropine, è usato solo sotto controllo medico, specialmente nei bambini.

Duspatalin

Un antispasmodico, prodotto in compresse e capsule con il principio attivo mebeverina. Il farmaco ha diverse caratteristiche positive con esacerbazione della pancreatite:

  • riduce lo spasmo del dotto pancreatico principale;
  • colpisce il tono dello sfintere muscolare di Oddi;
  • migliora il funzionamento del pancreas, prevenendo il ristagno del succo pancreatico;
  • con un uso prolungato mostra un minimo di gravi effetti collaterali.

Per le cure di emergenza durante un attacco acuto di dolore, la Duspatalin non viene utilizzata. Ma il trattamento a lungo termine (fino a 6 mesi) nel processo cronico ti consente di ottenere con il suo aiuto un indebolimento persistente delle manifestazioni di pancreatite.

La Duspatalin allevia solo la motilità patologicamente migliorata, senza ridurre la normalità, e non causa una delle complicanze più comuni quando si utilizza la terapia antispasmodica ─ atonia intestinale.

Altri farmaci usati nelle patologie del pancreas, che sono accompagnati da spasmo delle cellule muscolari lisce:

  1. Niaspam, Sparex. Prodotti efficaci a base di Mebeverin, ma meno costosi, a differenza della Duspatalin.
  2. Riabal (bromuro di affinità). Un antispasmodico sotto forma di sciroppo, che viene utilizzato in pediatria nei bambini dai 3 mesi di età. Elimina il dolore con infiammazione della ghiandola, crampi intestinali (coliche), gonfiore nei neonati.
  3. Dicetel (bromuro di pinaverina).
  4. Halidor (in compresse e iniezioni).
  5. Buscopan. È incluso in una serie di mezzi efficaci per alleviare il dolore spastico nel decorso cronico della pancreatite. Previene lo sviluppo di un attacco acuto, rilassa lo sfintere ed elimina il ristagno di bile e succo pancreatico. Allo stesso tempo, elimina il dolore dallo spasmo dei muscoli lisci di tutti gli organi del tratto gastrointestinale, nausea, gonfiore, diarrea.
  6. Spazmoanalgetik Spazmalgon (in compresse e iniezioni). A causa dell'interazione dei tre componenti attivi, ha un pronunciato effetto terapeutico nella pancreatite. Spazmalgon contiene due tipi di antispasmodici (bromuro di fenpiverinio, pitofenone) e antidolorifico con metamizolo sodico (analgin), che aumentano l'effetto reciproco. In compresse, è usato per il dolore spastico moderato. L'iniezione ha un effetto più forte nel dolore acuto. Inoltre agisce come antinfiammatorio e antipiretico..
  7. Altri farmaci combinati: Bral, Revalgin (in iniezioni), Spazgan (in compresse e iniezioni), Maksigan, Spazmalin.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Nonostante il pronunciato effetto terapeutico degli antispasmodici, questi farmaci hanno un certo numero di controindicazioni e causano ulteriori effetti indesiderati. Le reazioni avverse meno pronunciate si osservano con l'uso di Drotaverin, No-shpa, Spazgan, Duspatalin, Dietetel, tuttavia, l'uso prolungato di un antispasmodico in compresse e capsule può anche portare a conseguenze spiacevoli.

L'elenco delle controindicazioni generali per diversi gruppi di lubrificanti può includere:

  • intolleranza alle sostanze attive e ai componenti ausiliari del farmaco;
  • il periodo di attesa del bambino e dell'allattamento al seno;
  • età fino a 2 anni (a volte fino a 10-12 anni);
  • glaucoma, miastenia grave;
  • tumori della ghiandola prostatica, ostruzione del tratto urinario e dell'intestino;
  • bassa pressione sanguigna;
  • ulcera gastrointestinale;
  • grave aterosclerosi cerebrale;
  • grave insufficienza cardiaca, aritmie cardiache, blocco atrioventricolare;
  • grave insufficienza epatica.

Oltre a queste controindicazioni, ogni antispasmodico ha un elenco di condizioni e malattie che sono caratteristiche solo per lui, in cui la sua ammissione è vietata.

Pertanto, prima dell'uso (anche dopo la nomina di un medico), è necessario acquisire familiarità con le istruzioni in dettaglio. Ad esempio, Atropina, Platifillin non può essere prescritto per tossicosi tardiva, danni cerebrali e paralisi cerebrale nei bambini, malattia di Down.

Pertanto, l'automedicazione non controllata da un medico può portare a gravi complicazioni..

Lo spettro generale di effetti collaterali per gli antispasmodici:

  • aumento della frequenza cardiaca con bassa pressione sanguigna;
  • bocca secca, pelle;
  • difficoltà respiratoria, respiro corto;
  • ritenzione urinaria, atonia intestinale;
  • attacchi di mal di testa e vertigini;
  • attacchi convulsi;
  • fotofobia;
  • eruzione cutanea, prurito, arrossamento;
  • reazioni anafilattiche - edema laringeo, respiro corto, caduta di pressione.

In caso di sviluppo acuto di uno o l'altro effetto collaterale, è necessario consultare urgentemente uno specialista e, in caso di insufficienza respiratoria, chiamare urgentemente una squadra di ambulanze.

Antispasmodici per pancreatite

La sindrome principale nella pancreatite acuta è, ovviamente, il dolore. Se si tratta di un attacco per la prima volta, può essere immediatamente molto difficile determinare la fonte del dolore. Per tali casi, esiste una diagnosi di "addome acuto" e lo standard di cura per esso - fino a quando le ragioni di questa condizione non vengono chiarite. Per non perdere una catastrofe nella cavità addominale come un'ulcera allo stomaco perforata, un'appendicite acuta o, peggio ancora, lo sviluppo di peritonite, ci sono farmaci del gruppo di antispasmodici che possono aiutare ad alleviare il dolore e non lubrificare il quadro della malattia.

La fonte di impulsi del dolore nella pancreatite o "cosa fa male"

Il meccanismo di sviluppo del dolore nella pancreatite acuta ha molti componenti. Questo è edema della ghiandola e allungamento eccessivo della sua capsula, questo è uno spasmo dello sfintere di Oddi, questo è uno spasmo riflesso dei dotti biliari e della cistifellea, questo è il dolore spastico nell'intestino tenue.

Questa è una reazione vegetativa in risposta a un potente rilascio di cortisolo e adrenalina - gli ormoni della paura e dello stress - che accompagnano un attacco.

Quasi ovunque c'è uno spasmo dei muscoli lisci degli organi della cavità addominale, il che significa che agire su di esso con l'aiuto di farmaci specifici (antispasmodici) può alleviare significativamente le condizioni del paziente.

Quali farmaci appartengono al gruppo di antispasmodici?

  • Duspatalin (mebeverin)
  • Papaverine
  • Platyphyllin
  • No-shpa (drotaverinum)
  • L'atropina
  • Halidor
  • Aprofen

Tutti questi farmaci hanno effetti miotropici e vasodilatatori diretti. Tuttavia, in realtà, No-shpa, platifillina, papaverina e duspatalin sono usati per alleviare il dolore del pancreas (con pancreatite cronica semplice).

Come funziona un antispasmodico nella pancreatite cronica?

Come sapete, la causa dello sviluppo della pancreatite è spesso il blocco del dotto pancreatico principale a causa di uno spasmo dello sfintere di Oddi - un'apertura attraverso la quale il succo pancreatico e la bile entrano nel duodeno.

Rimozione dello spasmo e ulteriore normalizzazione del tono dello sfintere: questo problema viene risolto con successo dalla duspatalin nel decorso cronico della pancreatite. Questo farmaco viene utilizzato solo in forme orali: compresse e capsule, quindi non è adatto per le cure di emergenza.

Tuttavia, il suo uso a lungo termine (fino a 24 settimane) nella pancreatite cronica consente di ottenere una remissione stabile.

L'azione di antispasmodici nella pancreatite acuta

La pancreatite acuta è talvolta accompagnata da una sindrome del dolore di tale intensità che può causare lo sviluppo di shock del dolore e portare alla morte del paziente. Pertanto, non puoi esitare qui: solo gli antispasmodici iniettabili portano un rapido sollievo.

Questi sono consolidati no-shpa, platifillina e papaverina. In assenza di vomito nel paziente, il no-shpu può anche essere usato in compresse, tuttavia, con la somministrazione endovenosa, il suo effetto inizia già dal secondo minuto.

Ciò che è importante per lo stato psicologico del paziente - perché ogni minuto pieno di dolore diventa per lui un'ora.

Nel suo effetto, la papaverina è simile al no-shpu, è un farmaco con un minimo di effetti collaterali e un effetto selettivo sui muscoli lisci degli organi addominali. I suoi svantaggi sono, forse, includere un periodo di azione relativamente breve - circa quattro ore, dopo le quali l'iniezione deve essere ripetuta.

Lo strumento più potente per lungo tempo che elimina gli spasmi dei muscoli lisci degli organi interni è la platifillina, che viene somministrata ogni 12 ore alla dose di 1-2 mg, per via sottocutanea o intramuscolare. Tuttavia, i sintomi degli effetti collaterali nella platifillina sono più frequenti e più gravi rispetto ad altri antispasmodici. Pertanto, l'uso del farmaco è raccomandato solo sotto controllo medico.

Cura i pazienti dal 1988. Tra cui pancreatite. Parlo della malattia, dei suoi sintomi, dei metodi di diagnosi e trattamento, della prevenzione, della dieta e del regime.

Farmaci Pancreatici

Tutti sanno che quando si beve alcol, cibi grassi e affumicati, il pancreas soffre. Il sintomo principale è il dolore, che spesso circonda, nel terzo superiore dell'addome, immediatamente sotto le costole. Inoltre, con le malattie dell'organo, compaiono nausea, vomito, le feci si liquefanno. Nei casi più gravi, complicazioni derivano dai polmoni e dal cuore.

I medicinali per il pancreas devono essere prescritti dal medico dopo l'esame. Solo uno specialista decide se esiste un processo acuto o se si tratta di sintomi di esacerbazione cronica. Nel primo caso, per salvare la vita, sono necessari il ricovero ospedaliero obbligatorio nel reparto chirurgico e i farmaci iniettabili, nel secondo è possibile essere curati a casa.

Il processo con un aumento, gonfiore e talvolta la morte di una porzione della ghiandola viene trattato con farmaci iniettabili nel reparto chirurgico. I chirurghi monitorano le condizioni del paziente, monitorano i suoi esami del sangue e delle urine per il livello di enzimi pancreatici. Se necessario, un intervento chirurgico.

Questi sono farmaci che riducono o eliminano il dolore nella pancreatite. Lo fanno eliminando lo spasmo dei muscoli lisci dei dotti lungo i quali viene espulso il succo prodotto dal pancreas. Per eliminare completamente la sindrome del dolore, è spesso necessario combinare questi farmaci con antidolorifici: farmaci antinfiammatori non steroidei o persino analgesici narcotici..

  • Gli antispasmodici "puri" includono: No-shpa, Papaverin, Mebeverin, Buskopan.
  • Antispasmodici combinati - medicinali per il trattamento del pancreas - questi sono: Baralgetas, Spazgan, Spazmalgon.
  • anticolinergici
  • Questi farmaci riducono la produzione di succo pancreatico che, insieme all'essudato infiammatorio, aumenta il volume di liquido secreto dai dotti della ghiandola.

Questi includono: Atropina, Platifillina. Quando il processo si interrompe, è possibile utilizzare antispasmodici combinati, che includono anche farmaci anticolinergici (antisecretori): Spazgan, Spazmalgon.

Farmaci antinfiammatori non steroidei

Hanno lo scopo di ridurre il dolore e l'infiammazione. Questi sono i nomi dei farmaci per il pancreas, come Diclofenac, Ibuprofen. Insieme a loro - per proteggere lo stomaco - assicurati di assumere i seguenti 2 gruppi di farmaci.

Sono farmaci che, interagendo con l'acido cloridrico del succo gastrico, lo neutralizzano. Riduce l'attività del pancreas infiammato.

  1. Gli antiacidi includono Almagel, Fosfalugel, Maalox, Secrepat.
  2. Bloccanti dell'acido cloridrico
  3. Questi farmaci per il pancreas sono urgentemente necessari: una diminuzione della produzione di acido cloridrico da parte dello stomaco riduce in modo riflessivo la produzione di succo pancreatico, ovvero al pancreas viene data la possibilità di "riposare" e recuperare.

Inibire la formazione di HCl 2 gruppi di farmaci:

  1. bloccanti del recettore dell'istamina: Kvamatel, Rantak;
  2. inibitori della pompa protonica - una forma più moderna di farmaci: Pantoprazole, Omeprazole, Rabeprazole, Nolpaza.

Nella pancreatite acuta vengono somministrate forme iniettabili di questi farmaci..

Questi farmaci possono anche essere eliminati, poiché alleviano efficacemente l'edema pancreatico, riducono il grado di scissione da parte degli enzimi dell'organo dei propri tessuti. Questi fondi vengono somministrati per flebo endovenosa o microjet per via endovenosa. Questi includono: Contrical, Gordox.

Questo è il farmaco Sandostatin (Octreotide, Octrestatin), che avrà bisogno da 1 a 5 fiale al giorno, somministrato per via endovenosa a goccia o microjet. L'essenza dell'azione dell'ormone è inibire la produzione di enzimi del pancreas stesso, nonché dello stomaco e dell'intestino, che possono provocare un lavoro aggiuntivo del pancreas infiammato.

Rimedi per nausea e vomito

Per nausea e vomito, applicare: Tserukal (metoclopramide), Mosid. Se il sintomo è grave, il farmaco per iniezione Osetron è prescritto in una dose da 2 a 16 mg per somministrazione.

Rimedi per la diarrea

Le feci molli rapide con pancreatite non possono essere interrotte dal punto di vista medico. È solo necessario reintegrare quel fluido saturo di elettroliti, che si perde con le feci.

Questo viene fatto per via orale - con soluzioni a base di polveri di Regidone, Humana Electrolyte, Oralit, BioGaya OPC o (in caso di forte nausea o preparazione all'intervento chirurgico), cloruro di sodio, glucosio 5%, Ringer, Acesol, Trisol vengono somministrati per via endovenosa.

Vi sono prove che la pancreatite acuta ha un'origine microbica (batterica). Per il suo trattamento, vengono utilizzati tali antibiotici (in alcuni casi - 2 o 3 contemporaneamente):

  • metronidazolo;
  • Ornidazole;
  • ceftriaxone;
  • ceftazidime;
  • Augmentin;
  • levofloxacina;
  • Ciprofloxacina.

Trattamento della pancreatite cronica

Nella fase acuta, cioè con l'insorgenza di dolore, nausea, diarrea con rilascio di feci oleose, il trattamento è simile al trattamento acuto, ma sono consentiti i preparati con compresse (ad eccezione dei bloccanti degli enzimi proteolitici):

  1. Antispasmodici (meglio combinati): Baralgetas, Spazmalgon;
  2. Bloccanti della pompa protonica: Rabeprazole, Nolpaza, Contralock;
  3. Antiacidi: Almagel, Maalox;
  4. Antiemetico (dalla nausea) significa: Mosid, Metoclopramide;
  5. Inibitori della proteolisi: Contrico, Gordox.

Quando il dolore si attenua, un trattamento per il ripristino del pancreas, una preparazione enzimatica, è collegato al trattamento. L'opzione ideale è un prodotto privo di acido biliare - Creon 8000 UI o 25000 UI. In alternativa, puoi usare Pancreatin, Wobenzym, Ajizim, Hermitage. Le medicine sono anche usate per ridurre l'esacerbazione, con il cibo. Corso - fino a 6-12 mesi.