Disbatteriosi nei bambini

Lo stato della microflora dell'intestino del bambino dipende direttamente dalla natura della sua alimentazione. Durante l'allattamento al seno, la microflora contiene principalmente bifidobatteri di una specie (Bifidobacterium: Bifidum, Infantis, Breve), con alimentazione artificiale - un altro tipo di bifidobatteri (Bifidobacterium longum), aumenta il numero di lattobacilli, nonché il numero di batterioidi e veyonella, che aumenta causare feci instabili.

A partire dall'età di 3 anni, si verificano cambiamenti nella composizione microbica dell'intestino (invece di Bifidobacterium infantis, appare Bifidobacterium ado-lescentis). Pertanto, nel trattamento della disbiosi, la selezione di medicinali viene effettuata tenendo conto della natura dell'alimentazione e dell'età del bambino.

Sintomi

Per facilitare la navigazione nelle numerose manifestazioni cliniche della disbiosi, sono state combinate in 3 gruppi in base ai gradi e ai corrispondenti cambiamenti nella normale microflora intestinale.

Grado di disbiosi

Questa fase è caratterizzata da una diminuzione del numero di bifidobatteri o lattobacilli, o entrambi, contemporaneamente di 1-2 ordini di grandezza. Anche il numero di Escherichia coli varia - diminuisce (fino all'80%) o, al contrario, aumenta con la comparsa delle loro forme alterate (Bifidobacterium, Lactobacillus, E. Coli).

Nei bambini compaiono sintomi di disfunzione intestinale:

  • diminuzione dell'appetito;
  • curva di massa corporea instabile;
  • flatulenza;
  • stipsi
  • colorazione irregolare delle feci.

II grado di disbiosi

Questa fase è caratterizzata dalla comparsa di un tipo di microrganismi opportunistici o intere associazioni di batteri opportunistici in piccole concentrazioni

I bambini possono mostrare sintomi di un'ampia varietà di malattie..

  • mangiare dolori all'addome;
  • disturbi dispeptici: eruttazione, nausea, bruciore di stomaco, vomito;
  • sintomo di slittamento;
  • sputare
  • diminuzione dell'appetito;
  • rifiuto del cibo;
  • sensazione di pienezza dopo aver mangiato;
  • dolore nell'epigastrio (parte superiore dell'addome);
  • flatulenza;
  • stipsi.
  • diarrea;
  • gonfiore;
  • flatulenza;
  • mal di stomaco;
  • aumento della fatica;
  • irritabilità;
  • mal di testa;
  • debolezza, letargia;
  • polyhypovitaminosis;
  • anemia;
  • violazione del metabolismo minerale;
  • violazione dell'assorbimento intestinale;
  • disturbo alimentare cronico;
  • enteropatia essudativa (perdita di proteine ​​nel tratto digestivo).
  • dolore addominale spasmodico;
  • flatulenza;
  • sintomo di slittamento;
  • rifiuto del cibo;
  • disturbi delle feci: diarrea nelle lesioni dell'intestino tenue, costipazione nelle lesioni del colon, feci sotto forma di pecore o feci simili a nastri;
  • aumento delle scariche di gas;
  • diarrea;
  • ritardo della crescita, aumento del peso corporeo;
  • disturbo dei processi trofici (disturbi metabolici, ridotta elasticità dei tessuti, ecc.);
  • poliipovitaminosi (carenza vitaminica);
  • anemia;
  • l'osteoporosi;
  • violazione della funzione di assorbimento intestinale;
  • malattia metabolica.
  • disturbi delle feci: costipazione, diarrea, feci instabili;
  • sindrome del dolore;
  • flatulenza;
  • sindrome dell'intestino incompleta;
  • sindrome del gas alto;
  • lingua ricoperta.

Per tutte le forme di manifestazioni di disbiosi sono caratteristiche:

  • reazioni allergiche sporadiche (spontanee) con un cambiamento nella pelle;
  • anemia;
  • ipovitaminosi;
  • ipocalcemia.

III grado di disbiosi

Gravi disturbi della microflora: un'alta concentrazione di microrganismi opportunistici della stessa specie e in associazione.

Durante questo periodo, i bambini sviluppano sintomi di batteriemia transitoria:

  • aumento a breve termine della temperatura corporea;
  • brividi;
  • mal di testa;
  • debolezza;
  • crampi al dolore addominale, principalmente nel pomeriggio;
  • sindrome della dispepsia gastrointestinale;
  • batteriuria (presenza di batteri nelle urine);
  • acteriocholia (presenza di batteri nella bile);
  • focolai di infezione endogena (interna).

Trattamento

Molto spesso i genitori pongono la domanda: è necessario trattare la disbiosi se nulla disturba il bambino? Infatti, se un bambino non ha segni di compromissione della funzione gastrointestinale (costipazione, diarrea, indigestione di componenti alimentari, dolore, sputi o vomito), se non ha manifestazioni allergiche, buon appetito, è allegro e allegro, quindi, naturalmente, il trattamento può e non richiesto. Dopotutto, una violazione della microflora intestinale può essere temporanea. La dentizione, l'introduzione di nuovi prodotti, una singola malattia respiratoria può portare a una riduzione a breve termine della quantità di normale microflora. Ma è una cosa completamente diversa se il bambino è spesso malato, capriccioso, il suo appetito è ridotto e il suo tono muscolare è debole; in questo caso (anche se non ha né costipazione né diarrea), è necessaria la profilassi o la correzione della disbiosi. Perché? Perché se le misure terapeutiche non vengono avviate in tempo, dopo alcuni anni il bambino potrebbe avere malattie croniche del tratto gastrointestinale, l'immunità sarà indebolita.

Nell'ultimo decennio, i pediatri hanno notato un aumento del numero di bambini, in particolare il primo anno di vita, con disbiosi. Inoltre, in alcuni bambini c'è un ritardo nello sviluppo del sistema nervoso autonomo dell'intestino, il successivo avvio dei sistemi enzimatici e l'imperfezione del sistema immunitario della mucosa del tratto gastrointestinale. Il trattamento di tali bambini è un problema considerevole e, naturalmente, differisce dal trattamento degli adulti.

Lo stato di salute del bambino, in particolare del bambino, dipende molto dallo stato di salute della madre. Ma, ahimè, recentemente i disturbi ormonali nel corpo della madre che influenzano le condizioni del bambino, causandogli disturbi del tratto gastrointestinale, sono diventati sempre più comuni. Questi disturbi si manifestano sotto forma di rigurgito, coliche intestinali, costipazione o, al contrario, diarrea.

La composizione della microflora intestinale di un bambino dipende dall'immunità passiva: quei globuli bianchi viventi, le immunoglobuline e altre sostanze che vengono trasmesse al bambino dalla madre attraverso il sangue negli ultimi mesi di gravidanza e dopo la nascita attraverso il latte materno, che migliora la sua immunità. Di grande importanza è l'attività dei meccanismi protettivi non specifici del bambino, il cui livello di lavoro dipende da fattori genetici. Lo stato della microflora della madre è ancora più importante, perché è con lei che il bambino si incontra nei primi minuti della sua vita. E se la mamma ha la disbiosi intestinale, allora il bambino probabilmente la erediterà.

Pertanto, la prima cosa che i genitori dovrebbero fare per migliorare le condizioni del bambino è prendersi cura della salute della madre. Per fare questo, deve mangiare completamente, assumere vitamine, abbastanza per dormire. Si consigliano tè rilassanti e musica calma e rilassante per migliorare il suo stato emotivo. Inoltre, la madre deve seguire una dieta (ovviamente, se sta allattando): è necessario limitare l'uso di cavoli, pomodori, piselli, funghi, uva, eventuali cibi affumicati e piccanti. Con una forte ansia del bambino, la quantità di latte diminuisce temporaneamente nella dieta della madre (nota: diminuisce, ma non è completamente esclusa!). Se il bambino ha feci frequenti, dovrebbe escludere cetrioli, prugne, barbabietole e zucche dalla sua dieta. Se il bambino ha costipazione, allora deve limitare il consumo di riso e prodotti da forno.

Se il bambino ha flatulenza, può essere prescritto Espumisan, Sub-simplex o Dysflatil - farmaci che riducono la formazione di gas. È anche buono applicare il bambino a se stesso: il calore secco rilassa l'intestino spasmodico e il bambino si calma.

Idealmente, se la futura mamma, prima della nascita del bambino, fa ogni sforzo per normalizzare la sua microflora. Durante la gravidanza, puoi assumere farmaci come Normoflorins Li B, Narine-forte, Bifiform, Santa Rus-B, Hilak-forte, Probalance, soprattutto se associati a sorbenti lievi - Fervital Extra, Zosterin-Ultra 30%. L'ammissione di assorbenti è auspicabile continuare nei primi mesi dopo la nascita del bambino.

Ai bambini che allattano artificialmente sono raccomandate miscele spesse che prevengono il vomito e il rigurgito. Questi includono Frisov, Nutrilon-antireflux e Omneo. Possono nutrire il bambino o aggiungerli alla fine di ogni poppata. Con la tendenza alla costipazione di un bambino, Omneo, Frisovoy o Samper bifidus sono più adatti e con feci frequenti, Nutrilon-antireflux o miscele a basso contenuto di lattosio. Puoi nutrire il tuo bambino con miscele a base di proteine ​​di soia, ma non sempre. Le miscele contenenti bifidobatteri vivi e lattobacilli, come Lactofidus e latte fermentato NAN, si sono dimostrate efficaci..

Tuttavia, anche tali miscele non annullano l'uso di preparati vivi concentrati contenenti bifidobatteri e lattobacilli. L'accettazione di questi farmaci è molto efficace a condizione che vengano assunti per un lungo periodo (almeno un mese) e alternati all'uso di prebiotici, come Hilak-forte, o preparati a base di lattulosio (sciroppi di Lactusan o Duphalac). In alcuni casi, è necessario prescrivere enzimi (Creonte, Mezim-forte), ma il loro dosaggio deve essere selezionato individualmente.

È utile che quasi tutti i bambini assumano enterosorbenti, prima di tutto, Zosterin-Ultra 30%, adatto anche ai neonati. In condizioni acute, viene utilizzato Smecta. Questo enterosorbente aiuta a migliorare le proprietà del muco del tratto gastrointestinale e protegge gli enterociti (cellule che rivestono le pareti dell'intestino), ma può essere assunto per non più di 5 giorni, altrimenti potrebbero verificarsi disturbi metabolici. Ai bambini di età pari o superiore a 3 anni viene raccomandato Fervital, che non solo pulisce l'intestino, ma stimola anche la crescita della propria microflora.

In alcuni casi, specialmente con un'eccessiva crescita di stafilococco patogeno, viene utilizzato il batteriofago stafilococcico, che è un virus amico dell'uomo che infetta solo gli stafilococchi. Meno comunemente (dopo test di laboratorio), possono anche essere prescritti altri batteriofagi: Klebsiosi, coliproteina, ecc..

Ai bambini di età inferiore a 3 mesi vengono prescritti principalmente farmaci contenenti bifidobatteri e lattobacilli. Ai bambini più grandi possono essere prescritti farmaci complessi, come Linex, Nutridofilus, Floraldofilus (Floradofilus), ecc. Quando si trattano bambini di età superiore a 1 anno, è efficace una somministrazione a lungo termine (fino a 3 mesi) del farmaco Santa Rus-B. Nella fase finale del recupero della microflora, è possibile utilizzare anche Laminolact.

Se il bambino ha qualche patologia da parte del sistema nervoso centrale, è anche necessario un trattamento prescritto da un neuropatologo, poiché altrimenti la microflora benefica “scivolerà” costantemente, “lascerà” l'intestino, la cui parete ha poca “cooperazione” con esso.

Un problema particolare è il trattamento dei bambini con paralisi cerebrale (paralisi cerebrale). In questo caso, al fine di ottenere un buon effetto dal trattamento della malattia di base, è necessario interrompere le manifestazioni di disbatteriosi per almeno 3 mesi in primavera e in autunno. Solo in questo caso l'effetto della terapia principale.

Si raccomanda ai bambini dopo 1 anno di usare prodotti che stimolano lo sviluppo della normale microflora: latte acido, inclusi Actimel, Imunele, Bifilact; prodotti a base di mais, grano saraceno, succhi non in scatola, cavoli, carote, zucchine.

Se nella microflora si trovano Escherichia coli emolizzante e stafilococchi, è utile assumere prodotti a base di latte fermentato contenenti bifido e lattobacilli. Se c'è una presenza di funghi del genere Candida e Proteus, allora devi prendere prodotti lattiero-caseari fermentati che non contengono probiotici, come il kefir, il latte fermentato al forno, l'Evita, poiché inibiscono la crescita di questa particolare flora patogena.

Per i bambini di età pari o superiore a 1 anno, è possibile offrire prodotti a base di latte acido pronti: Bifidoc, Bifilife e altri, contenenti, di norma, acidophilus bacillus e bifidobacteria. Ma non ci sono molti bifidobatteri in essi, quindi non possono sostituire i farmaci Bifidumbacterin e Lactobacterin, ma li integrano sempre con successo. Una grande quantità di microflora benefica si trova nel latte fermentato Bifilact.

Se la condizione del tratto gastrointestinale del bambino provoca ansia nel medico curante, può prescrivere Bactisubtil, che consiste in spore di batteri insoliti nell'intestino umano, ma aiutano a digerire il cibo e spostare la microflora non correlata alla mucosa intestinale. Ma in questo caso, è necessario un monitoraggio costante da parte di uno specialista, poiché con l'assunzione incontrollata prolungata di questo farmaco, le spore batteriche possono diffondersi all'esterno dell'intestino, che è irto di gravi complicazioni.

Della varietà di probiotici, vale la pena evidenziare i biocomplessi liquidi delle Normoflorine L, B e D. Contengono bifidobatteri e lattobacilli in uno stato biologicamente attivo e, cosa altrettanto importante, i loro prodotti vitali: vitamine, oligoelementi, aminoacidi, complessi antibiotici naturali, enzimi e peptidi che migliorano la formazione dell'immunità locale. Le normoflorine contengono il lattitolo prebiotico, che stimola la crescita e la riproduzione della microflora benefica nell'intestino.

Le normoflorine soddisfano pienamente tutti i requisiti di sicurezza, poiché non contengono proteine ​​del latte vaccino e lattosio, il che consente loro di essere prescritti a bambini con allergie e con deficit di lattasi dalla nascita.

Le normoflorine sono presentate in tre tipi: L - a base di lattobacilli, B - bifidobatteri e D - una combinazione di latto- + bifidoflora (ma i loro ceppi sono diversi, questo non è un sostituto diretto per L + B, ma un altro farmaco). Sono prescritti sia in combinazione (mattina e pranzo - L sera - B o D), sia separatamente (per costipazione le prime 2 settimane - L poi 2 settimane - B o D). Inoltre, la normoflorina può essere utilizzata sotto forma di applicazioni cutanee, per gargarismi, instillazione nel naso e B - sotto forma di microclysters, che è particolarmente importante per i piccoli pazienti.

Oltre ai fondi di cui sopra, per normalizzare la microflora vengono utilizzate vitamine, oligoelementi e adattogeni..

Tra i preparati vitaminici posso consigliare Biovital, Multitabs, Sana-sol, nonché Vitrum, Centrum, Jungle, Pikovit e altri per bambini. Sono molto efficaci, ma, sfortunatamente, a causa dei prezzi elevati, non tutti possono utilizzare i complessi preparati multivitaminici di Newways, Sunrider, Vision, Inrich, Artlife. Contengono, di regola, complessi chelati, ovvero vitamine associate alle proteine ​​e quindi penetrano facilmente direttamente nelle cellule.

Al fine di rafforzare l'immunità e creare condizioni favorevoli per l '"attecchimento" di microflora benefica, vengono utilizzati adattogeni ampiamente usati come ginseng, vite di magnolia cinese, aralia, Rhodiola rosea, nonché estratti da essi, come Neovitin. In caso di disturbi metabolici e diminuzione dell'appetito, possono essere prescritti preparati contenenti microelementi, ad esempio Beresh plus gocce.

Alla fine della sezione, voglio parlare ai lettori delle prospettive, in linea di principio, molto vicine.

Sono già state sviluppate tecniche per la somministrazione di bifidobatteri e lattobacilli donatori (materni) al bambino 2 ore dopo la nascita (per impedire l'ingresso della microflora infettiva nell'intestino). La cosiddetta nutrizione funzionale è molto promettente come profilassi e trattamento, quando i prodotti biologici creati sulla base della microflora di una persona, incluso un bambino, vengono aggiunti ai prodotti alimentari finiti.

Ancora una volta, voglio ricordare che, poiché la disbiosi ha molte cause, la selezione dei fondi per la sua correzione viene effettuata rigorosamente individualmente, tenendo conto di molti fattori. Quindi, non ci sarà alcun effetto dal trattamento basato solo sui risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi. È necessario tenere conto delle ragioni che hanno portato alla rottura della microflora, alle manifestazioni cliniche, alla durata del processo, alla presenza di altre malattie. Tuttavia, posso dare alcune raccomandazioni generali.

In primo luogo, è obbligatorio assumere enterosorbenti, che non solo rimuovono le tossine e gli allergeni, ma migliorano anche le proprietà protettive della mucosa intestinale (in particolare Zosterin-Ultra 30%).

In secondo luogo, è necessario eliminare le cause che hanno portato alla disbiosi.

In terzo luogo, qualsiasi trattamento dovrebbe essere effettuato a lungo, con ripetuti cicli di supporto. Altrimenti, la condizione intestinale peggiora di nuovo.

In quarto luogo, non dimenticare di dire al medico i tuoi (!) Problemi con il tratto gastrointestinale (molte malattie sono ereditarie).

In quinto luogo, i probiotici devono essere selezionati individualmente e periodicamente (ogni 2-4 settimane) per essere sostituiti da altri.

E infine, l'ultimo. Non puoi fare un errore nell'interpretazione dei cambiamenti nello stato del bambino. Se il bambino si sente meglio e poi ricompaiono i sintomi che indicano disagio gastrointestinale, dovresti pensare se ci sbagliamo per la disbiosi, ad esempio l'enterocolite infettiva acuta. Il trattamento in questo caso è diverso..

C'è un buon modo per controllare l'efficacia del trattamento della disbatteriosi nell'intestino di un bambino piccolo. Non si tratta solo di seminare feci per la disbiosi (purtroppo, questo è un processo molto lungo), ma anche la dinamica dell'aumento di peso in un bambino, nonché il suo sviluppo psicomotorio. Se un bambino si sviluppa in base all'età, è attivo e allegro - ciò significa che sei sulla strada giusta!

Fasi del trattamento

Come abbiamo già detto, una varietà di ragioni può causare disbiosi - dalla malnutrizione alle anomalie nello sviluppo del bambino. Pertanto, il trattamento di questa malattia dovrebbe essere individuale e completo..

È completo! La pratica a lungo termine mostra che è impossibile curare la disbiosi (indipendentemente dalla causa del suo verificarsi) con uno, anche il farmaco più moderno e di alta qualità. Sì, usando un farmaco per un lungo periodo, puoi notare un miglioramento dello stato di salute del bambino. Inoltre, le analisi confermeranno questo miglioramento. Ma la pratica mostra che dopo alcuni mesi il bambino inizia a ammalarsi di nuovo, diventa letargico, mangia male, ha un disturbo delle feci. Cioè, tutto è tornato al punto di partenza.

Il trattamento della disbatteriosi nei bambini è un complesso di misure: assunzione di farmaci, corretta alimentazione, rispetto del regime giornaliero e della nutrizione, prevenzione della disbiosi negli altri (genitori, tate). Inoltre, il trattamento dovrebbe essere graduale. Distinguo due fasi del trattamento effettivo e la terza - la finale, che consolida l'effetto ottenuto dopo le prime due.

Soppressione dei patogeni

Il primo stadio è la soppressione dei microbi patogeni e la normalizzazione della microflora. Supponiamo che un bambino abbia segni di dispepsia: diarrea, vomito, disidratazione, disturbi del dolore nell'intestino. Cosa devi fare prima? Rimuovi tutte queste manifestazioni. Quindi, il primo passo in questa fase è smettere di vomitare e normalizzare le feci.

In questo caso, il bambino riceve solo l'alimentazione principale: latte materno o una miscela. I bambini più grandi devono seguire una dieta (fino a 3 anni, la nutrizione anche di un bambino sano dovrebbe essere dietetica). Ma a qualsiasi età, il consumo di frutta e verdura è fortemente limitato. I succhi di frutta vengono completamente eliminati. Se il bambino mangia male, la mancanza di prodotti è compensata da acqua, tè dolce o soluzioni speciali che il medico consiglierà. Può essere soluzioni di sale di glucosio - Regidron, Citroglucosolan. Inoltre, è buono a piccole dosi (da 1 cucchiaino a 2 cucchiai, a seconda della situazione) per dare decotti di erbe con effetto antisettico - camomilla, iperico, salvia - o piante che aiutano a fissare le feci 5-6 volte al giorno: questo può essere un decotto della radice del potentilla o dei mirtilli secchi.

Se tutte queste misure hanno portato al risultato desiderato, la dieta può essere resa più libera. Ai bambini vengono dati alimenti complementari sotto forma di purè di verdure, frutta, cereali. In ogni caso, nella dieta devono essere presenti miscele di latte acido, nonché prodotti arricchiti con bifidobatteri e lisozima. La scelta delle miscele di latte acido è ora piuttosto ampia e i genitori, insieme al pediatra, possono scegliere il bambino malato più adatto a lui.

Nei casi più gravi, quando si utilizzano queste misure, i disturbi digestivi non possono essere rimossi (le feci non tornano alla normalità, eruttazione, gonfiore, nausea, ecc. Continuano a disturbare), il bambino ha bisogno di una dieta rigorosa. Inoltre, i medicinali contenenti prebiotici e fibre alimentari insolubili devono essere inclusi nella dieta del bambino. Lavoreranno per ripristinare la motilità intestinale e contribuire alla normalizzazione della microflora. I più efficaci sono i seguenti.

  • Lactobacterin di latte acido. È preparato sulla base del latte di vacca con l'aggiunta di lattobatteri essiccati o coltura di avviamento da L. Plantarum. L'assunzione del farmaco viene prescritta 1-2 volte al giorno. Dosi giornaliere: per bambini fino a 6 mesi - 20-50 ml, per bambini da 6 mesi a 1 anno - 40-100 ml, per bambini dai 3 anni in su - 100-200 ml. Corso - 30-40 giorni.
  • Bifilact al latte acido. È preparato a base di latte con l'aggiunta di preparati microbici secchi (lattobatteri e bifidobatteri). Sono prescritti fino a 200 ml al giorno in 1-2 dosi. Durata del corso - da 2 settimane a 1 mese.
  • Bifilatto antiacido. Preparato fermentando il latte con ceppi di B. Bifidum e L. Plantarum con aggiunta di lattosio, amido di mais e lisozima di uova.
  • È prescritto 3 volte al giorno. Dosi singole: per bambini fino a 1 anno - 10-30 ml, per bambini da 1 anno a 6 anni - 40 ml, per bambini da 7 a 10 anni - 50 ml, per bambini da 11 a 14 anni - 100 ml. Corso - 30-40 giorni.

Inoltre, prodotti terapeutici come Bifilin, Biopact adattati con lisozima, latte fermentato Bifidumbacterin, Narine-forte, nonché il noto integratore alimentare Fervital che abbiamo ben consolidato sono ben consolidati..

Il prossimo passo è la soppressione dei disturbi dispeptici infiammatori nel tratto gastrointestinale, l'inibizione della microflora patogena. A tale scopo vengono utilizzati batteriofagi. Combattono attivamente i microbi dannosi (patogeni) e allo stesso tempo non causano danni a quelli utili. Non sono tossici, non causano reazioni avverse e complicanze. Il batteriofago stafilococcico (come suggerisce il nome) ha la capacità di sopprimere i ceppi stafilococcici, la Klebsiosi - Klebsiella, il pseudomonas batteriofago è usato per trattare la disbacteriosi causata da Pseudomonas aeruginosa, la coliproteina è attiva contro l'Escherichia coli e il batterio e il pioppo Pseudomonas aeruginosa.

È molto importante scegliere tra tutti i farmaci disponibili esattamente quello necessario, che sopprimerà la flora patogena specifica che ha causato la malattia. I batteriofagi sono usati in combinazione con altre forme di trattamento farmacologico. In ogni caso - il loro. Ad esempio, la disbiosi stafilococcica (isolata) può essere trattata prescrivendo un batteriofago stafilococcico in combinazione (o in somministrazione sequenziale) con una soluzione alcolica all'1% di clorofillide.

Con lo sviluppo della disbiosi nei bambini allattati al seno, insieme al trattamento del bambino, è necessario prescrivere la somministrazione di immunopreparazioni per la madre che allatta. Il bambino deve essere temporaneamente (per 5-7 giorni) trasferito all'alimentazione con latte materno sterilizzato. Durante questo periodo, viene eseguito il trattamento forzato della disbiosi sia nel bambino che nella madre.

Per mantenere e "nutrire" batteri benefici non abbastanza sani, è necessario fornire al bambino vitamine C, B.1, A2, A6, così come succo di frutta e succo di mirtillo rosso, succo di mela, composta di mele secche, un decotto di rosa canina.

Recupero della microflora benefica

Nella seconda fase, è necessario ripristinare la microflora benefica, la sua quantità e funzioni, nonché eliminare le conseguenze della disbiosi, ad esempio allergia, anemia, ipovitaminosi. Inoltre, è necessario rafforzare la vitalità del corpo del bambino, poiché il bambino in quel momento perde molta energia, "cattura" una varietà di malattie sullo sfondo della disbiosi, diventa letargico e incapace di resistenza.

La prima cosa con cui dovresti iniziare la seconda fase è l'introduzione di batteri benefici, principalmente bifidobatteri, nel corpo. Perché? Perché questi sono i rappresentanti più significativi della flora intestinale. Sono difensori, capofamiglia e immunostimolanti. Inoltre, senza di essi, altri microrganismi molto importanti, i lattobacilli, non possono funzionare completamente. Esistono diversi farmaci contenenti bifidobatteri: bifidumbacterin in forma secca e liquida, bifilong, ecc. È importante che il medico selezioni un farmaco adatto a un determinato bambino e alla sua malattia.

A seguito dei bifidobatteri, vengono introdotti i lattobacilli: lattobatteri, Nutrolin "B", Linex, Floraldofilus (Floradofilus), Santa Rus-B (prescritto per bambini di età superiore a 1 anno), ecc. Un buon effetto si ottiene quando si assume Normoflorin L, che può essere somministrato al bambino fin dai primi mesi della vita. Quindi, se necessario, vengono prescritti farmaci contenenti un E. coli a tutti gli effetti (Bificol, Colibacterin). Di norma, vengono assunti per via orale in 2 dosi divise 30 minuti prima dei pasti. In alcuni casi, si raccomanda loro di essere somministrati per via rettale dai microclysters..

Per migliorare la vita della microflora benefica, viene prescritto Hilak-forte, di cui 1 millilitro contiene prodotti metabolici di 100 miliardi di microrganismi, tra cui acido lattico, acidi grassi, lattosio e aminoacidi. Il ricevimento di Hilak-forte migliora la motilità intestinale, con il suo aiuto vengono ripristinate le cellule del suo epitelio e la loro attività funzionale.

Per migliorare le proprietà funzionali della microflora, insieme ai probiotici, vengono prescritte vitamine C e B.1,A2, Calcio pantotenato, un complesso di vitamine liposolubili A ed E in una dose terapeutica correlata all'età, vitamina P - in una dose preventiva. Bambini dai 3 anni - una combinazione di vitamine C e gruppo B con oligoelementi, in particolare con selenio, che è particolarmente benefico per la microbiocenosi intestinale. Il corso del trattamento è di 3-4 settimane.

Inoltre, è necessario aumentare l'immunità del bambino. In alcuni casi, è necessario assumere farmaci (preparati a base di interferone e principalmente Kipferon), ma solo come indicato da un medico! Il fatto è che nei bambini del primo anno di vita, l'effetto dei fattori inibitori prevale nel sistema immunitario. Se iniziamo a "stimolare" l'immunità di un bambino piccolo, allora sono questi fattori inibitori che risponderanno principalmente, e invece di aumentare l'immunità, ne otterremo una vera diminuzione. Un medico può prescrivere Kipferon, Derinat e Polyoxidonium, ma è un medico, non puoi farlo tu stesso. Puoi correggere in modo indipendente con forme di trattamento più lievi, ad esempio prendendo additivi alimentari contenenti oligoelementi, in particolare zinco, e cibi ricchi di vitamine, in particolare il gruppo B.

Correzione dell'effetto curativo

Al terzo stadio, viene trattata la malattia di base, sullo sfondo della quale si è sviluppata la disbiosi e viene fissato l'effetto ottenuto durante l'intero trattamento precedente.

Per quanto riguarda la malattia di base, quindi, ovviamente, i metodi di trattamento dipendono da ciò che il bambino è malato. Se il bambino ha una violazione del tratto gastrointestinale, viene eseguita una terapia speciale in collaborazione con un gastroenterologo; se il motivo principale sono i fattori di difesa immunitaria, è necessario collegare un immunologo e seguire rigorosamente tutte le sue raccomandazioni.

Tuttavia, non bisogna dimenticare che la terza fase è il periodo in cui un bambino malato deve diventare sano! Pertanto, l'attenzione principale dovrebbe essere prestata al regime corretto della giornata. Il bambino ha bisogno di camminare molto, dormire molto, mangiare bene. I genitori dovrebbero creare un'atmosfera psicologica favorevole in casa: è necessario proteggere il bambino da conflitti e stress.

In questa fase è molto importante monitorare il rispetto della dieta e della dieta. Naturalmente, la dieta deve essere concordata con il medico curante, ma è necessario diversificarla il più possibile. Nella dieta del bambino dovrebbero essere sufficienti alimenti contenenti vitamine e minerali. Frutta, verdura, bacche, succhi di frutta dovrebbero essere sempre sul tavolo.

Se possibile, almeno per il periodo di trattamento, acquistare prodotti ecologici. Lo stesso vale per l'acqua. Voglio ricordare ai lettori, soprattutto residenti nelle città industriali, che non puoi bere l'acqua del rubinetto, soprattutto se non la dai a un bambino malato! L'acqua deve essere acquistata o filtrata. Da tutta la varietà di moderni filtri per l'acqua presenti sul mercato, si consiglia di scegliere i prodotti dell'azienda giapponese Nikken. Oltre alla purificazione standard offerta da tutti i produttori di filtri moderni, con l'aiuto dei filtri Nikken, l'acqua viene inizialmente mineralizzata (cioè arricchita con i minerali necessari per il corpo), e in secondo luogo, viene magnetizzata e strutturata, acquisendo proprietà, inizialmente posato dalla natura. Quest'acqua si chiama "vivente".

E l'ultimo. Anche se il bambino sembra assolutamente sano, devi monitorare lo stato della sua microflora per un lungo periodo: dovresti mostrare periodicamente il bambino al medico, fare dei test. Non dimenticare la prevenzione: usa integratori alimentari, come Fervital, infusi di erbe medicinali. Nel capitolo sul trattamento della disbiosi negli adulti, sono indicate le necessarie fitopreparazioni, molte delle quali sono adatte ai bambini. Tuttavia, ti consiglio di familiarizzare con l'Appendice 4, che elenca le erbe curative utilizzate nel trattamento e nella prevenzione della disbiosi nei bambini.

Per allergie

La disbatteriosi, come già accennato, si verifica in molte malattie che, a quanto pare, non sono direttamente correlate all'intestino. Dermatite atopica, asma bronchiale, orticaria, altre malattie allergiche - tra queste. Perché succede?

Il fatto è che la microflora intestinale sana naturale inibisce i processi a seguito dei quali l'istamina viene sintetizzata dall'istidina alimentare, che in realtà provoca reazioni allergiche. Pertanto, il potenziale allergico del cibo mangiato è ridotto e, naturalmente, i sintomi allergici sono ridotti. Con una grave disbiosi, al contrario, viene accelerata la penetrazione di allergeni nel sangue, causando un aumento delle reazioni allergiche. Inoltre, nei bambini sani, la microflora produce liposaccaridi, che sono responsabili della formazione della tolleranza alimentare. Nei bambini con allergie, la produzione di questi liposaccaridi nella maggior parte dei casi è gravemente compromessa. Pertanto, il trattamento e la prevenzione della disbiosi intestinale nei bambini con qualsiasi forma di processo allergico aiuta a ridurre al minimo le manifestazioni allergiche. Ad esempio, secondo gli scienziati finlandesi, l'assunzione di una donna di probiotici durante la gravidanza e l'allattamento aiuta a ridurre il rischio di dermatite atopica (allergica) in un bambino durante i primi 2 anni di vita.

Il trattamento dei disturbi della microflora nelle allergie ha una sua specificità principalmente perché negli ultimi anni un gran numero di bambini è stato intollerante alle proteine ​​del latte vaccino. Ma la maggior parte dei probiotici contiene queste proteine. Pertanto, per il trattamento della disbiosi nei bambini con allergie ad essi, vengono utilizzate le normoflorine L, B e D, che vengono preparate sulla base di un idrolizzato di latte scremato e non li contengono (in Finlandia, il preparato senza latticini Lactofilus viene utilizzato con lo stesso effetto). Il ricevimento di Normoflorins può essere alternato ad altri farmaci, come Bifiform (preferibilmente in capsule, poiché Bifiform "baby" contiene vitamine in polveri e compresse e quindi nella maggior parte dei casi provoca reazioni allergiche), Floraldofilus (Flora-dofilus), Waitodofilus (società Sunrider »).

Il ricevimento di probiotici (cioè preparati contenenti microflora viva) è desiderabile alternarsi all'uso di prebiotici (farmaci che stimolano lo sviluppo della normale microflora). Come prebiotico, viene spesso utilizzato Hilak-forte..

Gli enterosorbenti sono quasi sempre prescritti, in particolare Zosterin-Ultra 30% (in alcuni casi, quando è necessario un effetto immunostimolante, Zosterin-Ultra 60%), Enteros-gel, Lactofiltrum, Fervital o Fervital-Extra.

È necessario escludere completamente l'uso di prodotti che causano reazioni allergiche e, con maggiori manifestazioni allergiche, assumere antistaminici: questi possono essere Tavegil, Fenistil, Zirtek, Claritin, Erius, ecc. Se ci sono manifestazioni cutanee di allergie, crema alla liquirizia, Bepanten, Advantan, Elidel possono essere raccomandate.

Disbiosi infantile: sintomi, cause, trattamento. Come aiutare il tuo bambino in tempo?

La disbatteriosi è una violazione delle proprietà e della composizione della microflora intestinale. Al giorno d'oggi, la disbiosi nei bambini è un evento molto comune e i suoi sintomi sono molto diversi. La rilevanza di questo problema è dovuta al fatto che la maggior parte delle funzioni della microflora intestinale non sono sempre facili da elencare. Tuttavia, alcune di queste funzioni di base possono essere richiamate.

Disbatteriosi nei bambini

Funzioni della microflora intestinale

Al fine di sottolineare l'importanza dei batteri benefici che abitano il corpo umano, elenchiamo i processi in cui sono direttamente coinvolti:

- sintesi di vitamine (acido nicotinico e folico), vitamine del gruppo B e vitamina K;

- normalizzazione dei processi di scambio gassoso nell'intestino;

- assistenza diretta nella sintesi di aminoacidi, acido urico, acidi grassi e biliare.

- normalizza la divisione (rinnovo) delle cellule che compongono la mucosa intestinale;

- partecipa a processi che aumentano l'attività degli enzimi intestinali;

- stimola le cellule linfoidi intestinali.

Disbatteriosi nei bambini

Sintomi di disbiosi

La varietà di proprietà della microflora intestinale, rispettivamente, porta a una varietà di sintomi di una tale malattia come la disbiosi e le malattie correlate. Può trattarsi di tutti i tipi di disturbi dell'apparato digerente, perdita di appetito, aumento della formazione di gas nell'intestino (flatulenza), perdita di aumento di peso in un bambino, costipazione e diarrea, bruciore di stomaco, eruttazione, nausea e vomito, ecc. La frequente manifestazione di raffreddori nei bambini può anche essere causata da disbiosi intestinale.

Disbatteriosi nei bambini

Cause di disbiosi

La domanda può diventare completamente naturale: "Quali sono le cause della disbiosi?", "Come si può evitare la disbiosi?" o se questo disturbo appare in un bambino, allora "Come posso liberarmene?".

Di norma, la causa principale della disbiosi è il trattamento di varie malattie con sulfamidici e antibiotici, che sono farmaci antibatterici. Dopotutto, come tutti sanno che l'assunzione di tali farmaci distrugge non solo i microbi e i batteri cattivi, ma anche quelli benefici. Un'altra causa di disbiosi nei bambini è la malnutrizione. Ciò è particolarmente vero per quei bambini le cui madri sperimentano se stesse con tutti i tipi di diete durante l'allattamento. Inoltre, l'introduzione precoce di alimenti complementari può interrompere in modo significativo la microflora dell'intestino dei bambini, poiché insieme ad essa, proteine ​​animali, grassi e carboidrati non necessari entrano nel corpo del bambino.

La disbatteriosi nei bambini può svilupparsi a causa delle cattive condizioni ambientali nei loro luoghi di residenza (gli alloggi si trovano nelle immediate vicinanze di imprese industriali, magazzini di prodotti chimici, ecc.). Inoltre, una delle cause della disbiosi infantile può essere lo stress a causa di continui conflitti familiari..

La disbiosi infantile può verificarsi con malattie che, beh, non possono essere collegate all'intestino. Ad esempio, qualsiasi trauma, infezione virale, asma, ecc. E tali malattie si verificano spesso in parallelo con la disbiosi. Pertanto, gli esperti raccomandano che le giovani madri durante il trattamento in un bambino con una malattia di base prestino attenzione allo stato della sua microflora intestinale.

Disbatteriosi nei bambini

Come i batteri benefici compaiono nel corpo del bambino

Nel normale processo di gravidanza, al momento della nascita del bambino, il suo tratto gastrointestinale è sterile. E solo durante il processo di nascita (passaggio attraverso il canale del parto) e nel successivo primo allattamento al seno, tutti i microrganismi benefici necessari entrano nell'intestino del neonato. L'allattamento al seno è ottimale per i neonati e contribuisce alla normale colonizzazione del loro intestino con latto - e bifidobatteri. Nei bambini con alimentazione artificiale o mista, non si osserva la predominanza di una particolare microflora intestinale. Pertanto, è necessario ricordare sempre questo e anche se si verificano problemi con l'allattamento al seno, provare a fare ogni possibile sforzo per ripristinarlo. Questo ti aiuterà a evitare molti problemi che potrebbero sorgere in futuro..

Disbatteriosi nei bambini

Come trattare la disbiosi

Prima di tutto, al fine di sbarazzarsi della disbiosi in un bambino, è necessario eliminare la causa del suo verificarsi. Il prossimo passo è la normalizzazione della nutrizione. Se il tuo bambino è un bambino, allora è indispensabile allattarlo al seno. Per quei bambini che sono alimentati artificialmente, è necessario utilizzare miscele di trattamento speciali che corrispondono ai loro disturbi digestivi. Ricorda: qualsiasi nutrizione di un bambino con disbiosi deve essere concordata con un medico. Puoi escludere dalla tua dieta solo frutta e verdura crude. È consentito mangiare mele e banane al forno in piccole quantità. I prodotti a base di carne che possono essere consumati con disbiosi includono coniglio e pollo. Includere il porridge di grano e riso (preferibilmente grattugiato) nella dieta. Se si osservano feci molli, si consiglia di bere un decotto di riso. Puoi anche mangiare delle patate bollite. I prodotti lattiero-caseari devono essere eliminati completamente. Puoi bere gelatina, composte di frutta secca, acqua e tè dolce.

Un altro punto importante è l'organizzazione della corretta routine quotidiana per il tuo bambino. Crea uno sfondo emotivo favorevole per lui, proteggilo da situazioni stressanti, litigi e conflitti. Comunicare con lui in modo gentile e affettuoso. Inoltre, al fine di ottenere un pieno recupero, la terapia preventiva della disbiosi deve essere trasmessa a tutti intorno al bambino (papà, mamma, nonna, tata, ecc.).

Il primo stadio del trattamento è la soppressione dei microbi patogeni e la normalizzazione della microflora. In caso di appetito alterato, vengono solitamente utilizzate soluzioni di sale di glucosio, che sono raccomandate dai medici. Inoltre, si raccomanda di somministrare piccole dosi (fino a tre volte al giorno) ai decotti a base di erbe del bambino che hanno un effetto antisettico (camomilla, salvia, erba di San Giovanni) o uno di quelli che contribuiscono alla normalizzazione delle feci: mirtilli, radice di radice, ecc..

Se si osservano casi gravi di disbiosi (gonfiore, disagio, rigurgito, ecc.), È necessario includere nella dieta del bambino prodotti che ripristinino il tratto gastrointestinale e ne migliorino la microflora. Tali prodotti includono latte fermentato "Bifilact", "Lactobacterin" o antiacido "Biolact", "Bifilin", ecc..

Se hai i risultati dei test a portata di mano e sai esattamente quali microrganismi hanno causato l'insorgenza della disbiosi, è meglio prendere i batteriofagi (virus batterici che hanno un effetto specifico). Questi virus non hanno assolutamente alcun effetto su microrganismi e batteri benefici che vivono nell'intestino. Vengono prodotti batteriofagi polivalenti che consistono in una miscela di diversi fagi utili. Gli antisettici intestinali, ad esempio i preparati di nifuroxazide, sono stati ampiamente utilizzati nel processo di eliminazione della disbiosi..

La fase successiva è la colonizzazione di batteri benefici nell'intestino del bambino. A tal fine, vengono utilizzati farmaci costituiti da gruppi di probiotici che contengono microbi vivi o batteri benefici di diversi tipi. Oltre ai probiotici, vengono utilizzati prebiotici (fibre, inulina, lattulosio). Questi preparati contengono quelli non digeribili che promuovono la riproduzione e la crescita della microflora intestinale benefica. Esistono molti farmaci per il trattamento della disbiosi nei bambini, contenenti vitamine di diversi gruppi, immunoprotettori, oltre a stimolare la funzione motoria dell'intestino. Con un trattamento adeguato, la disbiosi nei bambini di solito scompare dopo alcune settimane.

[vsw source = "youtube" width = "425" height = "344" autoplay = "no"]

Disbatteriosi nei bambini

La disbatteriosi nei bambini è una violazione del normale rapporto tra microrganismi obbligatori e facoltativi nell'intestino a favore di quest'ultimo.

Secondo vari studi, una violazione della biocenosi intestinale è determinata nel 25-50% dei bambini sani nel loro primo anno di vita. Nei bambini con malattie somatiche, una o un'altra forma di disbiosi intestinale viene diagnosticata in quasi il 100% dei casi.

La composizione della microflora che colonizza gli intestini del neonato dipende dal metodo di consegna, dall'ambiente nel periodo neonatale e dall'alimentazione. Durante il passaggio attraverso il canale del parto, così come durante l'allattamento, il bambino riceve dalla madre la maggior parte della microflora obbligatoria. Nel colostro e nel latte materno sono presenti fattori immunitari che interferiscono con la colonizzazione dell'intestino da parte della microflora patogena. Pertanto, è importante applicare il neonato al seno nelle prime due ore dopo la nascita.

Con disbiosi intestinale prolungata, si sviluppa l'immunodeficienza, a seguito della quale il bambino diventa suscettibile alle malattie infettive.

Durante la prima settimana di vita, un gran numero di microrganismi opportunistici si stabiliscono nell'intestino del bambino, il che porta allo sviluppo di disbiosi intestinale transitoria, che di solito termina nella seconda settimana di vita del bambino (poiché i latto- e i bifidobatteri sono sostituiti da altri rappresentanti della microbiocenosi intestinale). La normale microflora previene la colonizzazione dell'intestino da parte di microrganismi patogeni, è coinvolta nella produzione di determinate vitamine, metabolismo, formazione dell'immunità, stimola la motilità intestinale ed esegue alcune altre funzioni necessarie per il normale funzionamento del corpo. Sotto l'influenza di fattori avversi, la normale flora intestinale nel bambino potrebbe non formarsi e la disbiosi transitoria diventa vera.

Cause e fattori di rischio

La disbatteriosi si riferisce a disturbi polietiologici, il cui sviluppo può contribuire sia a cause esogene che endogene..

I fattori di rischio per la disbiosi nei neonati e nei neonati includono:

  • la presenza di una donna incinta con malattie infettive e infiammatorie del tratto urogenitale;
  • gravidanza complicata e / o parto;
  • prematurità del bambino;
  • attacco tardivo del bambino al petto;
  • cattiva alimentazione della madre durante l'allattamento;
  • mastite in una madre che allatta;
  • trasferimento anticipato del bambino all'alimentazione artificiale;
  • assistenza all'infanzia impropria.

La disbatteriosi nei bambini del primo anno di vita, di norma, non richiede trattamento. Il modo migliore per normalizzare l'equilibrio della microflora intestinale in questo caso è l'alimentazione naturale.

Nei bambini più grandi, i seguenti fattori contribuiscono allo sviluppo della disbiosi:

  • diatesi;
  • frequenti infezioni virali respiratorie acute;
  • infestazioni elmintiche;
  • malattie del tratto gastrointestinale;
  • dieta squilibrata (con una predominanza di carboidrati e proteine ​​animali nella dieta);
  • trattamento a lungo termine con farmaci antibatterici;
  • allergie
  • anemia;
  • cambiamenti ormonali;
  • l'impatto sul corpo di fattori ambientali sfavorevoli;
  • situazioni stressanti;
  • interventi chirurgici;
  • neoplasie maligne.

Forme di disbiosi nei bambini

A seconda della prevalenza dell'una o dell'altra microflora condizionatamente patogena, la disbiosi nei bambini può essere dei seguenti tipi:

  • candidosi;
  • stafilococco;
  • Proteina
  • Associated.

Secondo il decorso clinico, il processo patologico può essere latente, cioè nascosto, locale, cioè locale o generalizzato, cioè diffuso.

A seconda della specie e della composizione quantitativa della microflora, vengono determinati quattro gradi di disbiosi nei bambini.

  1. La prevalenza di microrganismi anaerobici, il numero di bifidobatteri è superiore a 107-108 CFU (unità formanti colonie) in 1 g di feci, non più di due tipi di microrganismi opportunistici nella quantità di 102-104 CFU in 1 g di feci.
  2. Una quantità uguale di microflora aerobica e anaerobica, un aumento della concentrazione di Escherichia coli emolitico-negativa ed emolitica, il numero di microrganismi opportunistici è 106-107 CFU per 1 g di feci.
  3. La predominanza della microflora aerobica fino alla completa assenza di lattobacilli e bifidobatteri, un aumento significativo del numero di microrganismi condizionatamente patogeni.
  4. Disbiosi associata; l'assoluta predominanza della microflora opportunistica, che acquisisce resistenza alla maggior parte dei farmaci antibatterici.

Un importante, o meglio, di fondamentale importanza nel trattamento della disbiosi è dato alla dieta.

Secondo gli indicatori clinici e batteriologici, la disbiosi nei bambini può essere compensata (corrisponde al grado I-II), subcompensata (corrisponde al grado II-III) e scompensata (corrisponde al grado III-IV).

Sintomi di disbiosi nei bambini

La disbiosi compensata nei bambini, di norma, procede senza evidenti segni clinici e viene rivelata durante l'esame per un altro motivo.

Nella fase di sottocompensazione nei bambini, compaiono rigurgito frequente, vomito, perdita di appetito, brontolio nell'addome, flatulenza, crampi lungo l'intestino. Il bambino sta ingrassando male, mostra ansia, irritabilità, disturbi del sonno. Le feci sono generalmente abbondanti, consistenza liquida o simile a pappa, schiumose, contengono una miscela di muco. Le feci sono di colore bianco o verdastro, con odore putrido o acido. Nei bambini con disbiosi, si può osservare un aumento della quantità di componenti grassi nelle feci (steatorrea), carenza di proteine ​​proteiche, polipipovitaminosi, anemia e ritardo dello sviluppo fisico. I processi di fermentazione e decadimento che si verificano nell'intestino portano all'autoallergizzazione con i fenomeni di orticaria, dermatite atopica.

Tra i segni di disbiosi in un bambino più grande, aumento della salivazione, alitosi, frequente eruttazione, bruciore di stomaco, coliche intestinali, eccessiva formazione di gas, dolore nell'addome superiore, sensazione di pienezza dello stomaco dopo aver mangiato, nonché diarrea, costipazione o loro alternanza, con questa feci paziente ha una colorazione irregolare. I bambini ottengono marmellate negli angoli della bocca, sanguinamento delle gengive, acne, foruncolosi, capelli e unghie fragili, pelle secca, mal di testa, irritabilità, debolezza e affaticamento. Una forma generalizzata di disbiosi nei bambini (specialmente sullo sfondo dell'immunodeficienza) può manifestarsi come glossite, cheilite, balanopostite o vulvite, candidosi della pelle liscia, candidosi viscerale.

Secondo vari studi, una violazione della biocenosi intestinale è determinata nel 25-50% dei bambini sani nel primo anno di vita.

Nei casi più gravi, un bambino con disbiosi aumenta la temperatura corporea, i brividi, i crampi al dolore addominale (principalmente nel pomeriggio), la nausea, la diarrea.

Diagnostica

Un pediatra e un gastroenterologo pediatrico sono coinvolti nella diagnosi, viene necessariamente eseguita un'analisi di laboratorio per la disbiosi nei bambini.

Durante la diagnosi fisica, viene valutata la condizione della pelle e delle mucose, viene determinato il dolore lungo l'intestino durante la palpazione, viene determinato il gonfiore.

La diagnosi di laboratorio della disbiosi consiste nel condurre analisi biochimiche e / o batteriologiche per la disbiosi nei bambini (feci, bile). I criteri microbiologici sono una diminuzione del numero di lattobacilli e bifidobatteri, una diminuzione o un aumento della concentrazione di un tipico E. coli, un aumento del numero di funghi microscopici, cocchi, clostridi.

Per determinare il fattore eziologico, potrebbe essere necessario un esame ecografico degli organi addominali, gastroscopia, colonscopia, esame di laboratorio delle feci per giardia, uova di verme, coprogramma, chimica del sangue.

La diagnosi differenziale viene effettuata con sindrome da malassorbimento, colite ulcerosa, infezioni intestinali acute.

Trattamento della disbiosi nei bambini

La disbatteriosi nei bambini del primo anno di vita, di norma, non richiede trattamento. Il modo migliore per normalizzare l'equilibrio della microflora intestinale in questo caso è l'alimentazione naturale.

Il trattamento efficace della disbiosi nei bambini, prima di tutto, richiede l'eliminazione delle cause dello sviluppo del processo patologico.

Nel colostro e nel latte materno sono presenti fattori immunitari che interferiscono con la colonizzazione dell'intestino da parte della microflora patogena. Pertanto, è importante applicare il neonato al seno nelle prime due ore dopo la nascita.

Al fine di normalizzare la biocenosi intestinale, vengono generalmente prescritti probiotici (contengono monocolture di microrganismi benefici o loro combinazioni), prebiotici (promuovono la crescita e la riproduzione di rappresentanti della normale microflora intestinale), simbiotici (preparati combinati che combinano pro e prebiotici), batteriofagi (microrganismi patogeni lisati). In alcuni casi, potrebbe essere necessaria una terapia antibiotica..

Con gravi disturbi digestivi, vengono prescritti enzimi, in caso di intossicazione si possono usare sorbenti (si deve tenere presente che sono presi separatamente da tutti gli altri farmaci). La terapia vitaminica è spesso indicata per i bambini malati. I farmaci antimicotici sono usati per trattare la grave disbiosi candidata nei bambini..

Dieta per disbiosi nei bambini

Un'importante, o meglio, fondamentale importanza nel trattamento della disbiosi è data alla dieta. I prodotti lattiero-caseari fermentati vengono introdotti nella dieta dei bambini che seguono un'alimentazione mista. I bambini più grandi sono limitati nella dieta di carboidrati, proteine ​​animali, latticini arricchiti con bioculture, così come gli alimenti ricchi di fibre sono inclusi nella dieta. La stimolazione della crescita della normale microflora intestinale è facilitata da mais, tutti i tipi di cavolo, zucchine, carote, frutta e succhi freschi, noci, crusca, farina d'avena, grano saraceno, prodotti integrali.

Con costipazione, pane bianco e tutta la pasticceria, riso, pasta, cioccolato, cacao dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Per la diarrea, si consigliano purè di cereali e zuppe di verdure, cracker di pane bianco, infusi e decotti di ribes nero, mirtillo, corniolo e gelatina.

Possibili complicazioni e conseguenze

Con disbiosi scompensata, le condizioni generali del bambino soffrono in modo significativo a causa di diarrea costante, vomito, intossicazione del corpo, questo può portare a malattie infettive acute del tratto gastrointestinale, enterocolite, batteriemia e sepsi.

Nei casi più gravi, un bambino con disbiosi aumenta la temperatura corporea, i brividi, i crampi al dolore addominale (principalmente nel pomeriggio), la nausea, la diarrea.

Con disbiosi intestinale prolungata, si sviluppa l'immunodeficienza, a seguito della quale il bambino diventa suscettibile alle malattie infettive.

previsione

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento correttamente selezionato, la prognosi è generalmente favorevole. Nel caso di generalizzazione del processo e sviluppo di complicanze, la prognosi peggiora..

Prevenzione

La prevenzione della disbatteriosi in un neonato comporta una pianificazione della gravidanza, un trattamento tempestivo delle infezioni urogenitali, una dieta equilibrata di una donna durante la gravidanza, la prevenzione dello stress mentale.

Al fine di prevenire lo sviluppo della disbiosi nei bambini, si raccomanda:

  • attaccamento precoce del bambino al petto;
  • trattamento tempestivo delle malattie somatiche;
  • dieta bilanciata;
  • regime razionale del giorno;
  • prevenzione dell'uso incontrollato di farmaci (in particolare farmaci antinfiammatori antibatterici e ormonali).