Gastrite durante la gravidanza

La gastrite è una malattia della mucosa dello stomaco, accompagnata da una violazione del tratto digestivo. Durante la gravidanza, questa malattia può diventare un problema serio e complicare significativamente il corso di un periodo così critico. L'esacerbazione della gastrite nelle gestanti richiede un approccio speciale nella diagnosi e nel trattamento di questa malattia.

Gastrite acuta

Questo termine si riferisce all'infiammazione dello stomaco causata da una singola esposizione a una sostanza. Questo può essere cibo di scarsa qualità, droghe o vari composti chimici. Abbastanza spesso, la gastrite acuta si verifica con varie infezioni ed è uno dei segni di una malattia generale..

Sintomi di gastrite acuta:

  • dolore nella proiezione dello stomaco;
  • nausea;
  • vomito singolo o multiplo.

Nei casi più gravi sono possibili febbre, brividi e altri segni di intossicazione..

Il trattamento della gastrite acuta nelle donne in gravidanza non differisce dalla sua terapia al di fuori della gravidanza. In caso di avvelenamento, vengono utilizzati enterosorbenti: farmaci che rimuovono sostanze tossiche pericolose dal corpo. Secondo le indicazioni, vengono prescritti antibiotici approvati per l'uso durante la gravidanza. Per ricostituire il liquido, si consiglia di bere quanto più liquido possibile. Le soluzioni speciali di acqua salata ("Rehydron") sono le più adatte a questo scopo..

L'allattamento allo stomaco in gestanti non viene praticamente eseguito. Questa procedura può provocare un aumento del tono uterino e causare l'aborto. La lavanda gastrica viene eseguita solo secondo le indicazioni rigorose e soggetta a tutte le norme di sicurezza. Assicurati di osservare il ginecologo durante e dopo la procedura.

Gastrite cronica

Durante la gravidanza, i medici devono spesso aggravare la gastrite cronica. Secondo le statistiche, l'infiammazione della mucosa gastrica si verifica nella metà di tutte le donne in età riproduttiva. Il primo episodio di gastrite di solito si verifica già nell'adolescenza e prima della gravidanza, una donna di solito conosce la sua diagnosi. Con una esacerbazione della malattia, un tale paziente sa già quale medico contattare e cosa fare quando compaiono i primi sintomi di gastrite.

La situazione in cui il primo attacco della malattia si verifica proprio dopo il concepimento del bambino è piuttosto rara. I sintomi della malattia si sviluppano gradualmente, nel corso degli anni. Più spesso, le donne semplicemente ignorano i segni della gastrite, attribuendoli ad avvelenamento o disagio dopo aver mangiato qualsiasi cibo speciale. La manifestazione primaria della malattia dello stomaco durante la gravidanza è più caratteristica delle giovani donne primogenee di età inferiore ai 25 anni.

Uno dei motivi per lo sviluppo della gastrite cronica è considerato Helicobacter pylori. Questi batteri a forma di spirale vivono nello stomaco e nell'intestino della maggior parte delle persone nel mondo. Tuttavia, il 90% di tutti i portatori di Helicobacter pylori non mostra manifestazioni di gastrite o ulcera peptica. Al momento, gli scienziati non sono stati in grado di scoprire se la gastrite cronica procede sempre sullo sfondo dell'infezione da questi batteri o se sono possibili altri modi per contrarre una malattia pericolosa.

Fattori che provocano lo sviluppo della gastrite:

  • errori nell'alimentazione (in particolare carenza di proteine, vitamine e ferro);
  • assunzione incontrollata prolungata di farmaci (agenti antinfiammatori e antibatterici, corticosteroidi);
  • cattive abitudini (fumare e bere alcolici);
  • fattori dannosi sul posto di lavoro;
  • malattie che provocano ipossia tissutale (anemia, pneumosclerosi);
  • disturbi autoimmuni;
  • stress costante;
  • eredità.

Nelle donne in gravidanza, l'esacerbazione della gastrite cronica si verifica più spesso in un contesto di errori nutrizionali. Mangiare cibi piccanti, fritti, grassi o salati può portare alla comparsa di sintomi tipici della gastrite in qualsiasi fase della gravidanza. Nella metà delle donne incinte, una malattia dello stomaco è combinata con colecistite (infiammazione della colecisti) e colite (infiammazione dell'intestino).

Sintomi

L'esacerbazione della gastrite cronica è caratterizzata da una varietà di sintomi e dipende dal tipo di malattia. La gastrite con aumento della secrezione è caratterizzata da dolore nella regione epigastrica, che si verifica subito dopo aver mangiato. Il dolore è spesso associato a un certo tipo di cibo. Le donne in gravidanza notano che dopo aver consumato un prodotto, i sintomi della malattia si intensificano. Molto spesso, il dolore si verifica in risposta a cibi grassi, fritti o salati..

Con gastrite con aumento della secrezione, il dolore allo stomaco è accompagnato da pesantezza e una sensazione di sovraffollamento. Il disagio si diffonde spesso all'ombelico o va all'ipocondrio destro. Nausea e vomito, feci turbate sotto forma di diarrea sono caratteristiche. Le manifestazioni della malattia possono variare a seconda della gravità della gastrite e della reazione individuale del corpo.

Con la gastrite a secrezione ridotta, i disturbi dispeptici vengono alla ribalta. Quasi tutte le donne in gravidanza avvertono nausea, vomito, eruttazione e flatulenza. Con un lungo decorso, qualsiasi forma di gastrite prima o poi porta a una diminuzione o completa perdita dell'attività secretoria dello stomaco e allo sviluppo di tutti i sintomi caratteristici.

Complicanze della gravidanza

La gastrite cronica all'inizio della gravidanza provoca quasi sempre una grave tossicosi. Una teoria unificata che spiega questo fenomeno non esiste. Gli esperti concordano solo su una cosa: la nausea e il vomito dovuti alla gastrite nel primo trimestre di gravidanza possono persistere a lungo. Se la manifestazione di tossicosi in una donna incinta non si ferma dopo 12 settimane, cerca la causa dell'infiammazione della mucosa gastrica.

Nella seconda metà della gravidanza, la gastrite cronica non ha un effetto pronunciato sulle condizioni della donna e del feto. L'infiammazione dello stomaco non è in grado di causare malformazioni o provocare complicanze della placenta. Anche in caso di esacerbazione della gastrite, la gravidanza di solito procede in modo sicuro e termina con la nascita del bambino in tempo.

Un certo pericolo è la gastrite, che procede con complicazioni. Nelle malattie gravi, è possibile sanguinare dallo stomaco. Questa condizione rappresenta una minaccia per la vita di una donna e richiede l'assistenza immediata di specialisti. Prevedere il corso della gravidanza con lo sviluppo di sanguinamento è abbastanza difficile. Con grave perdita di sangue, è possibile un aborto spontaneo o un parto prematuro.

Diagnostica

La diagnosi nelle donne in gravidanza è alquanto difficile. La fibrogastroscopia è considerata un metodo tradizionale per rilevare la gastrite. Questo esame consente di valutare le condizioni della mucosa gastrica dall'interno, di rilevare ulcere, focolai di sanguinamento e altri cambiamenti patologici. Inoltre, durante la procedura, viene prelevata una parte del tessuto dello stomaco per un esame istologico mirato.

Durante la gravidanza, l'esame endoscopico dello stomaco viene effettuato solo secondo indicazioni rigorose. Se l'utilizzo di altri metodi per rilevare la gastrite fallisce, il medico esegue la procedura in conformità con tutte le misure di sicurezza. La procedura è abbastanza difficile da tollerare da parte delle donne in gravidanza e può persino provocare un aborto spontaneo. Quando possibile, i medici cercano di fare a meno dell'esame endoscopico nelle donne in gravidanza e di fare una diagnosi basata su dati clinici..

Un esame ecografico dello stomaco può aiutare nella diagnosi di gastrite. L'ecografia viene eseguita a stomaco vuoto e consente di valutare le dimensioni dell'organo e lo spessore delle sue pareti. Inoltre, utilizzando gli ultrasuoni, è possibile determinare la quantità di muco nello stomaco e quindi rilevare un malfunzionamento nel corpo.

Cosa fare con l'esacerbazione della gastrite?

Nel trattamento della gastrite cronica nelle donne in gravidanza, una corretta alimentazione è di grande importanza. Quando compaiono i primi segni della malattia, dovresti passare all'alimentazione frazionata: fino a 6 volte al giorno in piccole porzioni. Questo approccio consente di ridurre il carico sullo stomaco e offre al corpo l'opportunità di ripristinare gradualmente le sue prestazioni..

Per la gastrite con maggiore segretezza, si consiglia di utilizzare i seguenti piatti dietetici:

  • zuppe di latte e verdure;
  • piatti di verdure al vapore o cotti;
  • cereali nel latte o nell'acqua;
  • carne e pesce bolliti di varietà a basso contenuto di grassi;
  • succhi di verdura, bacche e frutta.

Con gastrite a ridotta segretezza, i seguenti piatti devono essere inclusi nella dieta di una donna incinta:

  • zuppe su brodi di carne;
  • carne magra bollita o in umido;
  • pesce bollito non grasso;
  • formaggio;
  • latticini;
  • latte;
  • piatti di farina (tranne per la cottura al burro).

Con qualsiasi forma di gastrite, è vietato quanto segue:

  • cibi fritti;
  • cibo piccante e speziato;
  • piatti salati (compresi sottaceti fatti in casa);
  • carni affumicate;
  • prodotti semi-finiti;
  • bevande dolci gassate;
  • pasticceria fresca;
  • alcool.

Durante un'esacerbazione della malattia, le donne in gravidanza devono assumere cibo lentamente, masticando ogni boccone con cura. Dovresti abbandonare sandwich, patatine, cracker e altri snack dannosi. Allo stesso tempo, le madri affamate sono severamente vietate! Se hai fame, puoi bere un bicchiere di yogurt o un'altra bevanda a base di latte acido. Come spuntino, puoi utilizzare frutta, ricotta, formaggio e altri prodotti dall'elenco della gastrite consentita.

Allevia il dolore ed elimina altri sintomi della gastrite con acqua minerale. Con una maggiore secrezione dello stomaco, dovresti prestare attenzione all'acqua minerale Jermuk o Smirnov. In caso di insufficienza secretoria, si consiglia di bere Essentuki n. 4 o n. 17 e Arzin. L'acqua minerale non solo aiuta ad alleviare le manifestazioni della malattia, ma elimina anche i sintomi della tossicosi precoce. Quando si verificano nausea e vomito, le donne in gravidanza devono bere acqua minerale ogni giorno.

Trattamento farmacologico

Il regime classico per il trattamento della gastrite prevede l'uso di farmaci antibatterici. Lo scopo di questa terapia è di eliminare l'Helicobacter pylori e quindi rimuovere la causa principale della malattia. Durante la gravidanza, gli antibiotici non sono prescritti. I farmaci usati per eliminare l'agente causale della malattia sono vietati per l'uso nelle future mamme in quanto potenzialmente pericolosi per il feto. La terapia antibatterica specifica della gastrite viene eseguita solo dopo il parto.

Per ridurre la secrezione di succo gastrico durante la gravidanza, vengono prescritti antiacidi. Un buon esempio è Maalox. Questo strumento non solo riduce la produzione di succo gastrico, ma ha anche un effetto analgesico e antinfiammatorio. "Maalox" deve essere assunto 1 ora dopo un pasto.

Durante la gravidanza, i sorbenti vengono utilizzati attivamente per eliminare i sintomi della gastrite. Questi farmaci eliminano l'eccesso di acido cloridrico nello stomaco, riducono il dolore e stabilizzano l'attività enzimatica dello stomaco. Gli assorbenti sono prescritti fino a 6 volte al giorno 1 ora dopo un pasto.

I farmaci antispasmodici sono usati per alleviare il dolore in qualsiasi fase della gravidanza. Il noto "No-spa" affronta la sindrome del dolore rilassando i muscoli lisci dello stomaco. Per eliminare la nausea, vengono utilizzati Cerucal e i suoi analoghi. Questo farmaco sarà particolarmente rilevante nel primo trimestre in caso di grave tossicosi..

Il trattamento della gastrite nelle donne in gravidanza viene effettuato sotto la supervisione di due medici contemporaneamente: un gastroenterologo e un ginecologo. Il ricovero in ospedale viene effettuato in caso di complicanze, nonché con grave tossicosi. Nel resto, la terapia della gastrite è possibile a casa..

La gastrite che si verifica nel primo trimestre spesso scompare nella seconda metà della gravidanza. In alcune donne, i sintomi del danno allo stomaco si fanno sentire fino alla nascita. Se, dopo il parto, i sintomi della gastrite non scompaiono, dovresti assolutamente consultare un medico.

Diagnosi di gastrite durante la gravidanza, misure preventive

Quando una nuova vita sorge nel corpo femminile, appare una sensazione di grande responsabilità e un po 'di paura. Vari disturbi acuti e cronici oscurano il portamento del bambino. Gastrite durante la gravidanza - un fenomeno comune che si manifesta intensamente, può danneggiare l'embrione..

Al fine di prevenire il deterioramento delle condizioni e l'impatto della malattia sul bambino, è necessario consultare un medico alle prime manifestazioni dei sintomi della malattia, assicurarsi di parlargli della tua situazione e seguire tutte le sue istruzioni. Un semplice algoritmo ti consente di salvare la vita, la salute della madre e del nascituro.

Qual è la gastrite pericolosa durante la gravidanza

Gastrite e gravidanza sono concetti compatibili, ma se la malattia si sviluppa improvvisamente in forma acuta, è necessario prendere misure attive per una pronta guarigione..

Alcune donne incinte sono troppo frivole della propria salute. Non prestano attenzione ai sintomi che compaiono, si aspettano che il dolore scompaia da solo. Quando ciò non accade e il disagio si intensifica, arriva la comprensione del problema, inizia il panico.

Devi sapere quale gastrite è pericolosa durante la gravidanza, in modo da prevenire lo sviluppo di un problema o minimizzare i rischi se la malattia si sta già sviluppando nel corpo.

La malattia può causare i seguenti danni:

  1. Con un forte dolore, una donna prende molti antidolorifici, che danneggiano il feto;
  2. I processi infiammatori nello stomaco possono andare agli organi genitali, influenzando negativamente lo sviluppo dell'embrione;
  3. Se si unisce un'infezione batterica, non puoi fare a meno del trattamento antibiotico, che è indesiderabile durante la gravidanza;
  4. A causa del forte dolore dopo i processi alimentari e infiammatori, il cibo e i nutrienti che contiene non vengono assorbiti, il bambino non riceve la nutrizione necessaria.

Innanzitutto, dovresti visitare un ginecologo, in cui è registrata una donna incinta. Conoscerà le condizioni del paziente e la indirizzerà a specialisti ristretti. Un gastroenterologo si occuperà quindi del trattamento. Spesso a tali pazienti viene offerta la terapia in ambito ospedaliero..

Non rinunciare a tali opportunità, poiché sarai costantemente monitorato dal personale medico, gli esperti saranno in grado di prendere misure urgenti in caso di improvvisa esacerbazione o di un attacco di dolore, senza danneggiare il bambino.

Sfondo di sviluppo

La gastrite durante la gravidanza si sviluppa per una serie di motivi. Inizialmente, nel 90% dei casi, il batterio Helicobacter pylori lo provoca. Questo microrganismo può anche svilupparsi nel corpo di una persona sana, ma un forte sistema immunitario ne impedisce l'attivazione..

Con l'inizio della gravidanza, tutti i sistemi e gli organi interni di una donna riorganizzano il loro lavoro. Le funzioni protettive si indeboliscono naturalmente in modo che il corpo non percepisca l'embrione come un corpo estraneo e non inizi a combatterlo. L'immunità è inibita, è un processo naturale.

Esistono diverse cause correlate del disturbo:

  • Stress costanti, sovraccarico di lavoro - spesso si verificano se la donna incinta ha già dei figli, e deve combinare l'educazione del bambino più grande e il portamento del più giovane;
  • Cattive abitudini: il fumo provoca gastrite, ma se hai appreso di recente la gravidanza, non puoi abbandonare bruscamente le solite basi, questo influenzerà negativamente l'embrione, smetterà di fumare gradualmente;
  • L'alimentazione impropria è la causa principale e più comune dello sviluppo di processi infiammatori sulle mucose dello stomaco, durante la gravidanza è necessario rivedere fondamentalmente la dieta per non incontrare tali problemi.

Sapendo perché la gastrite si sviluppa durante la gravidanza, puoi prevenirne l'insorgenza.

Caratteristiche del decorso della malattia

Le statistiche e l'esperienza mostrano che se una donna incontra per la prima volta il problema della gastrite durante la gravidanza, è più responsabile della salute, si affretta dal medico e segue le sue raccomandazioni. Nella gastrite cronica, le donne in gravidanza non attribuiscono molta importanza alle esacerbazioni regolari.

Ora sei responsabile non solo della tua vita, ma anche dell'esistenza del nascituro, quindi dovresti consultare immediatamente un medico quando compaiono i primi sintomi, anche se sono diventati familiari.

La malattia procede in modo diverso, a seconda delle caratteristiche individuali del paziente. Dopo aver mangiato appare uno spiacevole dolore alla trazione. Pesantezza allo stomaco, una sensazione di stagnazione in esso indica problemi esistenti.

In questa fase, i farmaci a base di enzimi che aiutano la digestione del cibo affrontano bene il sintomo, ma durante la gravidanza non possono essere abusati, quindi nel tempo il dolore si intensifica solo, diventa costante.

Nausea, vomito, secchezza e un retrogusto sgradevole in bocca sono sintomi comuni di gastrite durante la gravidanza. Non possono essere ignorati. Il principale pericolo in questa fase è la completa disidratazione del corpo. In questo caso, tutti gli organi e sistemi interni soffrono, l'embrione non riceve la nutrizione necessaria, possono verificarsi seri ritardi nello sviluppo, l'interruzione naturale della gravidanza nelle prime fasi e il congelamento fetale in una data successiva..

Per ogni donna, questa è una vera tragedia, ma nella tua forza e nei tuoi interessi per prevenire un risultato così negativo.

Gastrite nel primo trimestre

In oltre la metà dei pazienti, la gastrite si sviluppa nel primo trimestre. In questa fase, il corpo è particolarmente vulnerabile e il bambino non è ancora protetto dalla barriera placentare.

Una donna incinta viene inviata in ospedale per un esame completo e la conservazione della gravidanza. È necessaria una ecografia per tracciare lo sviluppo dell'embrione.

Un altro problema nello sviluppo della gastrite nelle prime fasi è che ora una donna non può assumere la maggior parte dei farmaci. Se a un paziente ordinario vengono prescritti farmaci antinfiammatori, farmaci che aiutano il processo di digestione, quindi la futura mamma non può usare questi farmaci, perché il rischio di disturbi dello sviluppo dell'embrione è alto.

La terapia consiste in un monitoraggio costante, un trattamento sintomatico degli attacchi di dolore, una dieta rigorosa. I processi infiammatori scompaiono nel tempo, le condizioni della donna incinta migliorano significativamente.

Se la fase acuta è alle spalle, devi fare tutto il possibile affinché gli attacchi non si ripetano più. Il medico curante lo spiegherà in dettaglio. Ora, fino alla fine della gravidanza, dovrai visitare periodicamente un gastroenterologo in modo che controlli le condizioni del paziente.

Gastrite nel secondo trimestre

Il meno pericoloso per il feto è lo sviluppo della gastrite nel secondo trimestre. In questo momento, la protezione della placenta sta già funzionando, l'infiammazione non si riflette così negativamente sul bambino e la gamma di farmaci approvati viene notevolmente ampliata. Ciò non significa che la donna incinta possa ignorare i sintomi.

Con dolore, violazioni della digestione del cibo, feci, è necessario consultare immediatamente un medico. Più velocemente prescrive la terapia, più efficace sarà il processo di trattamento. Nella fase iniziale dello sviluppo della malattia, puoi liberartene con una dieta speciale.

Di non poca importanza è in quale area si sviluppa l'infiammazione dello stomaco e che tipo di gastrite è sorta - con bassa acidità o con alta acidità. Il problema è che in questa fase le fibre muscolari si stanno già indebolendo, il corpo si sta preparando per il parto. Lo sfintere esofageo non si chiude abbastanza, quindi il contenuto dello stomaco viene spesso gettato nell'esofago.

In questo modo si sviluppa il bruciore di stomaco - un sintomo sperimentato da molte donne in gravidanza..

Con gastrite ad alta acidità, un ambiente aggressivo si sviluppa nello stomaco. Il bruciore di stomaco è così grave che i tradizionali farmaci di "estinzione" non aiutano e la sensazione di bruciore nell'esofago non può essere tollerata. Solo un medico può prescrivere farmaci forti che combattono l'eccessiva acidità con lo sviluppo della gastrite.

Gastrite nel terzo trimestre

Se la gastrite si sviluppa prima del parto, è estremamente spiacevole. In questa fase, il corpo viene già significativamente ricostruito, modificato, a causa del quale esiste un'altra ragione per la gastrite.

Un utero notevolmente ingrandito, all'interno del quale si sviluppa il bambino, preme su tutti gli organi interni, incluso lo stomaco. Questo può innescare un processo infiammatorio..

Nell'intervallo tra 30 e 40 settimane di gravidanza, una donna visita il medico curante ogni 1-2 settimane. Assicurati di condividere i tuoi sentimenti e sintomi con uno specialista. Il ginecologo deve indirizzarti a un gastroenterologo.

Proporrà misure ottimali per eliminare le manifestazioni della malattia prima della nascita. Se a quel tempo l'infiammazione non è stata ancora rimossa, sorgerà la domanda con taglio cesareo di emergenza, sebbene sia preferibile il parto naturale. È importante che l'infiammazione non passi agli organi genitali..

Misure diagnostiche

Diagnosi di gastrite - una serie di misure volte a identificare un disturbo, facendo una diagnosi accurata e successiva determinazione del regime di trattamento. Durante la gravidanza, alcuni tipi di diagnostica non sono disponibili, poiché esiste il rischio di morte fetale. Non è auspicabile eseguire la gastroscopia, poiché questo processo provoca uno stress grave in una donna, si verifica ipertonicità uterina e sono possibili numerose complicazioni.

Durante la gravidanza, il flusso sanguigno in una donna incinta cambia. Tutte le arterie, le vene diventano sottili, vulnerabili. Quando si esegue la gastroscopia, esiste il rischio di lesioni e conseguente sanguinamento interno, anche se solo questo metodo di esame consente di visualizzare la superficie interna dello stomaco, determinare la localizzazione del processo infiammatorio ed effettuare un campionamento del contenuto per analisi biochimiche.

Spesso, esami del sangue convenzionali, le feci aiutano a identificare la malattia e il suo tipo. Una serie di misure diagnostiche è prescritta dal medico in base alle condizioni del paziente, alla durata della gravidanza e alle caratteristiche del suo sviluppo.

Caratteristiche del trattamento farmacologico

Nel primo e terzo trimestre, i preparati farmaceutici non sono quasi prescritti. Il paziente è sotto la supervisione di specialisti. L'unico trattamento efficace è una dieta rigorosa. Nel secondo trimestre, è possibile utilizzare alcuni farmaci che aiutano ad alleviare l'infiammazione..

È molto importante determinare quale tipo di gastrite una donna incinta sviluppa con acidità bassa o alta, perché in questi due casi vengono prescritti farmaci diversi.

Gli antibiotici non vengono utilizzati durante questo periodo. Invece, vengono prescritti probiotici che ripristinano l'equilibrio della microflora. I batteri benefici spostano i microrganismi dannosi, il processo di guarigione è accelerato. Esistono numerosi farmaci che avvolgono le pareti dello stomaco e lo proteggono dall'infiammazione: Maalox, Phospholugel. Possono essere utilizzati durante la gravidanza..

Rimedi popolari per il trattamento della gastrite durante la gravidanza

Alcune donne in gravidanza rifiutano la terapia tradizionale a favore dei rimedi popolari. Non farlo, poiché l'efficacia dei decotti alle erbe, altre misure di trattamento non standard non è stata dimostrata. Puoi bere il tè di camomilla antinfiammatorio, che viene spesso usato in questo caso, ma insieme ad altri mezzi prescritti dal medico.

Caratteristiche dietetiche

L'unico metodo sicuro e molto efficace per trattare la gastrite durante la gravidanza è la dieta. Nei primi giorni di esacerbazione, dovresti abbandonare completamente i pasti per non ferire ancora di più la parete dello stomaco.

Dopo alcuni giorni, è possibile espandere il menu. Sono severamente vietati i seguenti gruppi di prodotti:

  1. Grasso, fritto, speziato;
  2. Carni affumicate, cibo in scatola;
  3. Dolci, Dolci, Pane bianco fresco;
  4. Alcuni prodotti lattiero-caseari con gastrite ad alta acidità;
  5. Bevande gassate, alcool.

Puoi mangiare cereali, carne magra bollita o al forno, pesce magro, zuppe su brodi vegetali.

Posso rimanere incinta di gastrite

La gravidanza con gastrite cronica è possibile, ma prima una donna deve sottoporsi a un esame completo, adottare una serie di misure per ridurre al minimo i rischi di esacerbazioni. Una corretta pianificazione della gravidanza consente di eliminare numerosi problemi durante la gestazione.

È possibile sottoporsi a un trattamento preventivo prima del concepimento, consultare diversi specialisti. La gastrite cronica non è una controindicazione diretta per la gravidanza, questa diagnosi impone solo alcune restrizioni alla vita della futura mamma.

Per non soffrire delle conseguenze negative di questo disturbo quando si trasporta un bambino, è necessario essere responsabili della propria salute, fidarsi dei medici e seguire le loro raccomandazioni.

Gastrite durante la gravidanza

Aspettare il bambino è un momento emozionante ed emozionante. Il corpo della donna sta cambiando, il carico sta aumentando e, nonostante un evento felice, la futura mamma sta incontrando difficoltà. Prima di tutto, si tratta di tossicosi, ristrutturazione ormonale, quindi i chilogrammi guadagnati e una pancia arrotondata complicano le normali azioni. Ma allo stesso tempo, il sistema immunitario soffre e compaiono malattie che sono in uno stato di remissione, o se una donna in travaglio ha una predisposizione a determinate patologie, possono svilupparsi nel momento più inopportuno.

Un problema comune tra le future mamme è la gastrite. In generale, le malattie dell'apparato digerente e del tratto gastrointestinale occupano posizioni di rilievo in tutto il mondo. E durante la gestazione, tali patologie si verificano ancora più spesso. Quali sono le cause e i sintomi? Come trattare le donne in gravidanza?

Definizione della malattia

La gastrite è una malattia del tratto gastrointestinale in cui si verifica l'infiammazione della mucosa gastrica e delle pareti interne. L'interruzione dell'apparato digerente è un malfunzionamento nella produzione di succo gastrico. La malattia può manifestarsi in forme acute e croniche.

Lo sviluppo della patologia durante il periodo gestazionale non rappresenta una minaccia per il bambino, ma influisce negativamente sul benessere della donna durante il travaglio, provoca gravi disagi, che a loro volta possono provocare insonnia e stress. In ogni caso, iniziare il trattamento il più presto possibile, altrimenti la malattia può causare un tumore o lesioni ulcerative..

Cause di gastrite durante la gravidanza

Durante il periodo di attesa del bambino, il sistema immunitario della donna si indebolisce e quindi molte malattie croniche si sviluppano facilmente. Ma nel primo trimestre, se l'immunità funziona al massimo delle sue potenzialità, l'embrione semplicemente non può essere riparato, l'utero lo rifiuterà. Per lo stesso motivo, c'è un cambiamento nella consistenza e nel colore delle perdite genitali.

Secondo le statistiche, nell'80% dei casi di gastrite durante la gravidanza è un'esacerbazione di questa patologia, cioè prima è stata osservata in una donna in travaglio.

La malattia è divisa in diversi tipi:

  1. I processi atrofici si verificano nelle pareti dello stomaco, che causano patologie,
  2. A causa di infezione da batterio Helicobacter pilori. Questo può accadere prima della gravidanza e nel processo di gestazione ed è molto facile raccogliere il batterio: attraverso oggetti comuni domestici, in luoghi pubblici (stabilimento balneare, sauna, palestra, ecc.) E se non si osserva l'igiene personale.

Solo un medico può identificare il tipo di gastrite dopo un esame completo, la raccolta di anamnesi e i risultati dei test.

Ci sono fattori che aumentano il rischio di esacerbazione della malattia durante la gestazione:

  1. Eredità e predisposizione genetica.
  2. Nutrizione impropria, abuso di cibi grassi, speziati, affumicati, conservazione.
  3. Anemia da carenza di ferro.
  4. Mancanza di vitamine e proteine ​​nel corpo.
  5. Fatica.
  6. Malattie infettive acute.
  7. Abuso di cattive abitudini.
  8. Bassa attività fisica.

Il motivo principale non è il comportamento alimentare. I restanti fattori sono provocatori. Se la storia ha almeno una delle precedenti, è necessario informare il proprio medico in anticipo per evitarlo.

Sintomi di gastrite

La manifestazione della malattia durante la gestazione è diversa. Tutto dipende dalla forma di gastrite.

In decorso acuto:

  1. Il dolore allo stomaco è acuto e sgradevole.
  2. Vomito e nausea.
  3. Vertigini.
  4. Salute instabile.
  5. Se il livello di acidità nello stomaco è aumentato, allora spesso c'è bruciore di stomaco, eruttazione.
  6. Disturbo delle feci (diarrea, diarrea, costipazione).
  7. Alta flatulenza con bassa acidità.
  8. La placca grigia o gialla appare sulla lingua.

L'uso di alcuni farmaci o prodotti irritanti della mucosa può provocare un attacco di gastrite acuta..

La forma cronica è la più comune. La patologia è spesso asintomatica e si fa sentire un paio di volte all'anno - in autunno e in primavera. Quando si trasporta un bambino, una tale patologia non ha segni vividi e quindi, le donne partorenti spesso assumono determinate manifestazioni come caratteristiche di una posizione interessante.

  1. Nausea e vomito.
  2. Bruciore di stomaco.
  3. Apatia e stanchezza.
  4. Disagio addominale.
  5. lavorare troppo.
  6. Violazione della sedia.

Se viene fatta la diagnosi, il medico deve determinare il livello di acidità del succo gastrico. I metodi di terapia dipendono dal risultato..

La natura della malattia con bassa acidità:

  • Gonfiore e brontolio.
  • Nausea.
  • Sentirsi poco bene.
  • Pesantezza nell'addome.
  • Violazione della sedia.
  • Burp acido.
  • Bruciore di stomaco. Sensazioni spiacevoli nell'addome superiore.

Durante la gravidanza, è necessario monitorare attentamente il proprio benessere e riferire tutte le modifiche al medico.

Diagnostica

Molti sintomi della gastrite sono simili ai segni concomitanti della gravidanza, quindi solo uno specialista può diagnosticare la malattia.

Per questo, si svolgono eventi:

  1. Analisi di sangue, urina e feci.
  2. Endoscopia: uno studio sul fluido gastrico per determinare il livello di acidità. Raramente usato nelle donne in gravidanza.
  3. Palpazione: per rilevare le aree interessate.
  4. Ultrasuoni del tratto gastrointestinale e dell'apparato digerente.

È impossibile ignorare le esigenze del medico, altrimenti la malattia può progredire e provocare gravi complicazioni.

Terapia

La terapia della gastrite è complessa: con l'aiuto di farmaci, esercizi di fisioterapia, aggiustamento e prevenzione della nutrizione.

I farmaci durante il periodo di gestazione sono usati con parsimonia, perché la maggior parte dei farmaci è proibita in questo momento a causa dell'effetto negativo sul bambino.

Sono ammessi:

  • Dimeticone: rigenera le cellule e i tessuti del corpo.
  • Raglan - Contro il bruciore di stomaco.
  • I probiotici sono necessari per normalizzare il funzionamento degli organi (Bifidum, Narine).
  • Per eliminare il dolore - antispasmodici.
  • Con bassa acidità, vengono prescritti preparati contenenti enzimi pancreatici e gastrici.

Tutti i medicinali devono essere assunti solo su raccomandazione di un medico.

La fisioterapia per le donne in gravidanza è prescritta se non vi è alcuna minaccia di aborto spontaneo e si possono fare esercizi. È meglio padroneggiare esercizi di respirazione e posture che riducono il dolore. Lo schema è compilato individualmente per ciascun paziente..

La cosa più fondamentale e più importante nel trattamento della gastrite è un'alimentazione corretta ed equilibrata. È necessario aderire a:

  1. L'uso del cibo è frazionario, in piccole porzioni 6-7 volte al giorno.
  2. Purea o consistenza semiliquida.
  3. Ridurre al minimo il sale.
  4. Sono vietati piatti grassi, affumicati, speziati, in salamoia e in scatola.
  5. La dieta dovrebbe contenere abbastanza vitamine e minerali.
  6. Mangia solo cibi caldi, freddo o caldo non può.
  7. Prendi anche multivitaminici.

Inoltre, è necessario conoscere l'elenco dei prodotti consentiti:

  • Verdure
  • Uova
  • Carne dietetica al vapore o bollita
  • Cotolette al vapore
  • Frutta fresca (tranne arance, limoni, preferibilmente mele cotte)
  • Zuppe di latte e latte
  • Porridge.

Il tè può essere bevuto non forte e un paio di tazze al giorno, preferibilmente verde. Escludere il caffè dalla dieta. Anche i succhi acquistati e le bevande gassate sono vietati..

Metodi alternativi di trattamento possono essere utilizzati rigorosamente su raccomandazione di un medico. Molto spesso, si tratta di preparati a base di erbe, ma non possono essere utilizzati nel primo trimestre e formulazioni basate su prodotti puri. Ad esempio, bevande con miele, decotti di semi di lino. Ma prima devi verificare l'intolleranza individuale ai componenti.

È utile visitare uno psicologo. I medici hanno già confermato gli psicosomatici: lo stato emotivo e mentale influenza direttamente il fisiologico. Stress, preoccupazioni, qualche tipo di problema, stress eccessivo: questa è una delle cause della gastrite. E nel periodo una donna diventa già estremamente irascibile, emotiva e ricettiva.

Prevenzione della gastrite durante la gravidanza

Per evitare problemi digestivi, rispettare sempre alcune regole:

  1. Dieta completa ed equilibrata.
  2. Fare sport.
  3. Passeggiate all'aria aperta.
  4. Igiene personale.
  5. Rifiuto di cattive abitudini.
  6. Equilibrio psicologico.
  7. Trattamento tempestivo delle malattie e visite dal medico.

La gastrite durante la gravidanza non è pericolosa per il bambino, ma rappresenta una minaccia per la donna in travaglio. Non puoi ignorare i sintomi e il disagio, dovresti consultare un medico al primo segno. Grazie a un trattamento complesso, è possibile ottenere la remissione della patologia..

Gastrite durante la gravidanza: sintomi e trattamento. L'effetto della gastrite sulla gravidanza

La tossicosi dolorosa con vomito è uno dei segni di esacerbazione della gastrite cronica. Se lo conoscevi prima del periodo di gravidanza, informa il medico della malattia. Potrebbe richiedere la nomina di un corso di terapia speciale. La gastrite durante la gravidanza è una malattia comune. Tuttavia, può essere controllato utilizzando i principi di base di una corretta alimentazione. A volte questo è sufficiente per riportare la salute alla normalità, anche se potrebbe essere necessario diagnosticare Helicobacter.

Perché il mio stomaco può farmi male durante la gravidanza?

Il dolore addominale può accompagnare durante la gravidanza. All'inizio della gravidanza, il disagio è associato al fatto che il bacino inizia a "allungarsi", espande e allunga i legamenti su cui è fissato l'utero, la cavità intra-addominale. Più tardi, questi dolori possono diventare impunturati, acuti. Ciò è dovuto al fatto che l'utero è teso, il legamento è allungato e sorge una sensazione di tiro, che rilascia rapidamente.

L'utero può diventare teso durante la gravidanza. Questo è un grande muscolo ed è impossibile non sforzare. Si sforzerà periodicamente. Per molti pazienti, questo provoca disagio nell'addome. Gli stress periodici che non sono ritmici e associati a un cambiamento nella posizione del corpo non dovrebbero causare paura.

Il dolore associato alla tensione uterina è patologico se acuto e intenso, se il dolore è prolungato, per diversi minuti non si attenua e ha un carattere ritmico. La tensione uterina non passa ogni 10-15 minuti per diverse ore - questo è già anormale. Hai bisogno di vedere un medico.

Il dolore può verificarsi anche con patologia del fegato, reni..

Il dolore può essere associato all'intestino. Ci sono costipazione, quindi può verificarsi dolore associato a anse gonfie dell'intestino, ma non sono localizzate dove si trova l'utero: o nella parte superiore dell'addome o ai lati dell'addome. L'utero si trova in posizione centrale e raggiunge l'ombelico in 24 settimane per poi spostarsi più in alto. In tempi precedenti, il dolore è localizzato sotto l'ombelico, se è associato all'utero. Il dolore intestinale è un po 'più alto.

Il dolore addominale può causare esacerbazione della gastrite.

Come riconoscere l'esacerbazione della gastrite durante la gravidanza

Se senti dolore nell'addome superiore (i gastroenterologi lo chiamano epigastrio) a stomaco vuoto, svegliarsi al mattino o quando ha fame, allora questi sono segni di gastrite. L'esacerbazione si fa sentire proprio da tali manifestazioni. Quando mangi, il dolore si attenua e ritorna dopo che il cibo è stato digerito. Questa forma di gastrite si chiama acuta..

Tuttavia, a volte la gastrite potrebbe non essere rilevata, è asintomatica, cioè cronica, acquisita.

Gastrite: sintomi durante la gravidanza

L'acidità del succo gastrico, necessaria per la normale attuazione dei processi digestivi, può essere normale, aumentata o diminuita. Il livello di secrezione determina il dolore caratteristico durante l'esacerbazione del processo infiammatorio delle pareti dello stomaco.

Durante la gravidanza, i sintomi della gastrite con elevata acidità di acido cloridrico possono essere i seguenti:

  1. Le sensazioni del dolore sono localizzate nel "substrato", nell'epigastrio, vicino all'ombelico o nell'ipocondrio destro.
  2. Le sensazioni spiacevoli iniziano dopo aver mangiato determinati alimenti.
  3. Possono verificarsi feci molli.
  4. Bruciore di stomaco.

La gastrite con bassa acidità di solito si manifesta:

  1. Attacchi di nausea e vomito.
  2. burping.
  3. gonfiore.
  4. Stomaco pieno.
  5. Debolezza.

Perché la gastrite può verificarsi durante la gravidanza

Uno dei motivi principali è associato ad un aumento del carico totale sul corpo femminile durante la gravidanza, che diventa molto sensibile durante questo periodo. Compreso nel caso in cui la futura mamma non aderisca alla dieta corretta, rifiuti una dieta completa a causa della tossicosi o continui costantemente a preferenze inattese. Un'alimentazione scorretta può anche aggravare la gastrite..

Non dimentichiamo che esiste anche una causa batterica dello sviluppo della malattia - Helicobacter pylori. Helicobacter entra nel corpo a causa di una violazione delle norme igieniche, quando, ad esempio, usi i piatti di una persona con gastrite. Helicobacter pylori viene trasmesso attraverso la saliva. Una volta nello stomaco, Helicobacter può "dormire" fino a quando non lo svegli con cattive abitudini, virus o intossicazione alimentare.

Qual è la diagnosi di gastrite durante la gravidanza

I metodi per determinare l'infezione da Helicobacter pylori per le donne in gravidanza non sono diversi da quelli generalmente applicabili. Il modo più comune è un esame con un endoscopio. Il metodo è anche chiamato suono. La procedura è abbastanza spiacevole, ma non minaccia il bambino. La sonda effettua un campionamento del succo gastrico, i cui test di laboratorio consentono al medico di determinare il tipo di malattia e quale sarà il trattamento della gastrite durante la gravidanza. L'analisi mostrerà il livello di acidità e rileverà l'erosione. Tuttavia, il metodo di endoscopia viene utilizzato solo in caso di trattamento primario non riuscito.

Come viene trattata la gastrite

Il modo più popolare ed efficace è la dieta. Per ridurre l'effetto della gastrite sulla gravidanza, è necessario regolare attentamente la dieta e seguire le rigide raccomandazioni del medico. Il trattamento dello stomaco durante la gravidanza sarà efficace se segui i principi di una corretta alimentazione.

  • nutrizione frazionata - devi mangiare da 3 a 6 volte al giorno;
  • le porzioni dovrebbero essere piccole;
  • il cibo dovrebbe avere una consistenza semiliquida, come le purè di patate, senza pezzi di grandi dimensioni che devono essere masticati a lungo;
  • è molto importante che i frammenti di prodotti che irritano la mucosa, graffiandola, non entrino nello stomaco durante l'esacerbazione della gastrite;
  • meno sale e zucchero;
  • più zuppe e cereali; il porridge è meglio cuocere in acqua o metà con il latte;
  • il cibo non dovrebbe essere caldo;
  • Non puoi mangiare salsicce e salsicce, maiale grasso; cucinare meglio polpette, polpette o gnocchi di carne macinata;
  • non friggere cibo, cucinare meglio o stufare;
  • mangiare latticini, in particolare latte, ricotta e kefir;
  • non utilizzare prodotti in scatola o prodotti contenenti coloranti e conservanti;
  • non mangiare fast food, focacce, pane di segale e pasta;
  • rinunciare a caffè e succhi di frutta;
  • bere frutta in umido, gelatina e acqua minerale, ma se il medico lo consente.

Posso bere pillole per la gastrite durante la gravidanza?

Solo un medico può prescrivere una terapia farmacologica, non prescrivere farmaci da soli. Se un attacco di gastrite durante la gravidanza è accompagnato da un forte dolore, il medico raccoglierà antispasmodici.

Inoltre, il corso del trattamento può includere: farmaci antinfiammatori, farmaci che riducono l'alta acidità o con proprietà per avvolgere la mucosa gastrica, nonché fermare la nausea o regolare la microflora.

I farmaci prescritti per il trattamento della gastrite, di norma, non hanno effetti collaterali, se si osserva il dosaggio. Le donne incinte sono generalmente prescritte, ad esempio Papaverina, Maalox e Almagel, Mezim e Creonte, Acidina-Pepsina e Fosfalugel, così come Rennie e Gaviscon.

Gli antimicrobici non sono prescritti per le donne in gravidanza.

È possibile sbarazzarsi di rimedi popolari gastrite

Il trattamento della gastrite durante la gravidanza è possibile con l'uso di infusi di erbe. Ma qui, oltre alle medicine, è necessaria l'autorizzazione di un medico. Alcuni decotti possono causare un aumento del tono dell'utero, che minaccia il feto..

Le erbe possono alleviare il dolore, ridurre l'infiammazione e anche creare un effetto avvolgente favorevole alla mucosa gastrica. Quando si sceglie, è necessario tenere conto del livello di acido cloridrico.

Con un livello di secrezione aumentato o normale, le infusioni sono adatte:

  • dalla radice di valeriana;
  • foglie di menta;
  • semi di avena e lino;
  • Achillea tritata;
  • da poligono;
  • foglie di cinquefoil;
  • foglie di motherwort;
  • foglie e fiori di celidonia.

Per trattare la gastrite con secrezione ridotta, puoi preparare decotti:

  • assenzio;
  • dalle foglie di piantaggine;
  • timo;
  • prezzemolo tritato;
  • origano;
  • millefoglie.

Di solito, viene preparato un decotto a base di erbe usando due cucchiai di erbe tritate e 0,5 litri di acqua bollita. Puoi insistere per mezz'ora, quindi filtrare e raffreddare a temperatura ambiente. Prendi il brodo almeno tre volte al giorno prima dei pasti. Basta mezzo bicchiere.

Trattamento della gastrite con miele

Il miele allevia l'infiammazione, ha un effetto antibatterico e rigenerativo. È favorevole per la mucosa. La terapia del miele dovrebbe durare da due settimane a due mesi.

Se è necessario ridurre il livello di acido cloridrico, un cucchiaio di miele viene mescolato in un bicchiere di acqua calda. Bere tre volte al giorno.

Per normalizzare la ridotta acidità, consumare una soluzione di miele mezz'ora prima di un pasto.

Complicazioni gastrite

La malattia non rappresenta un grave pericolo né per una donna né per un bambino, tuttavia influisce sul benessere generale della futura mamma. Complicazioni possono verificarsi se la gastrite non è controllata durante la gravidanza, ad esempio si sviluppa un'ulcera. Pertanto, con i primi sintomi, è necessario fermare l'infiammazione nel tempo sedendosi a dieta e usando la terapia farmacologica. Se segui le raccomandazioni del medico, non seguiranno complicazioni della malattia.

Prevenzione della gastrite durante il parto

Il trattamento della gastrite durante la gravidanza non è necessario se ti limiti all'uso di determinati prodotti. Cuoci brodi magri, usa meno spezie e condimenti. Mangia meno agrumi e dolci. Il cioccolato è meglio sostituire con marmellata. Mantenere una dieta, tenere presente che l'alimentazione dovrebbe essere variata ed equilibrata. È anche importante non mangiare troppo e ricordare della nutrizione frazionata. Masticare accuratamente il cibo.

Se l'acidità è bassa, scartare l'anguria e l'uva. Con aumento - da arance e limoni.

Prova a mangiare cibo fatto in casa. Tieni traccia della qualità dei prodotti e delle loro date di scadenza. Prova a rinunciare al caffè e al tè forte. Escludere le sigarette.

Se segui semplici misure preventive, la gastrite durante la gravidanza non ti disturberà.

Come sbarazzarsi di bruciore di stomaco durante la gravidanza

Durante il portamento del bambino, questa sensazione spiacevole appare spesso. Il modo più comune per eliminare il bruciore di stomaco è il bicarbonato di sodio. Tuttavia, i medici non lo raccomandano, perché "estingue" l'acidità per un breve periodo e non ha un effetto terapeutico. Di solito dopo il bruciore di stomaco di soda si ripete.

Un modo più innocuo sono i semi. Anche se non dovresti essere coinvolto in loro neanche.

Tuttavia, gli antiacidi, come "Rennie" o "Maalox", sono considerati indispensabili. Agiscono rapidamente ed efficacemente, avvolgendo la mucosa gastrica, riducendo l'acidità e alleviando il bruciore di stomaco in un paio di minuti. Tuttavia, i farmaci non consentono l'assorbimento di sostanze utili nel sangue, è anche meglio non essere coinvolti in essi. In generale, applicare solo come indicato da un medico.

Se segui rigorosamente tutte le raccomandazioni di un medico, ascolta il tuo corpo e monitora la tua salute, la gravidanza andrà bene. Il disagio della gastrite durante la gravidanza può essere significativamente ridotto da una dieta speciale e dopo la nascita di un bambino, è già possibile iniziare una terapia a pieno titolo usando i farmaci.

Come e come trattare le manifestazioni di gastrite durante la gravidanza

Le donne in gravidanza hanno molti problemi: la tossicosi si è conclusa solo quando sono comparse vene varicose e dolore lombare. E per le donne con malattie gastrointestinali, il problema della salute è ancora più acuto. Dopotutto, è noto che il 75% delle donne incinte lamentano gastrite durante la gravidanza. Pertanto, sorge la domanda su come trattare la malattia. Oggi parleremo di come la malattia influenza le condizioni della madre e lo sviluppo del feto, quali farmaci possono essere usati per trattare la gastrite nelle donne in gravidanza e quali sintomi possono disturbare la futura mamma.

Secondo le statistiche, il 50% delle donne in gravidanza soffre di esacerbazione di malattie croniche del tratto gastrointestinale. E i più comuni sono la gastrite e un'ulcera durante la gravidanza. Dall'articolo imparerai le cause di queste malattie durante la gravidanza e come trattarle. Posso prendere dei farmaci? Quali erbe per la gastrite non dovrebbero essere utilizzate durante il periodo di gestazione?

Le cause

Prima di passare all'argomento su come trattare la gastrite e un'ulcera durante la gravidanza, è necessario parlare di quei fattori che portano allo sviluppo della malattia.

  • L'esacerbazione della gastrite durante la gravidanza può verificarsi a causa di cambiamenti nei livelli ormonali..
  • Stress e scarso metabolismo. È dimostrato che la gastrite e l'ulcera peptica durante la gravidanza sono più comuni nelle donne in sovrappeso. Per evitare problemi, dovresti aderire alle raccomandazioni nutrizionali per le future mamme.
  • Menu sbilanciato. Pensiamo che molti abbiano sentito parlare delle perversioni nutrizionali delle donne in gravidanza. L'eccesso di cibo porta anche all'esacerbazione della gastrite durante la gravidanza. La donna incinta dovrebbe mangiare in modo frazionario (5-6 volte al giorno).
  • L'uso di alimenti ripieni di conservanti ed emulsionanti, esaltatori di sapidità, danneggia la mucosa gastrica.
  • Il fumo è pericoloso non solo per lo sviluppo fetale, ma anche per il benessere della madre. Una cattiva abitudine può causare una ricaduta di ulcera peptica e gastrite.
  • Anche una delle cause più comuni è l'infezione da Helicobacter pylori..

La maggior parte delle donne inizia a lamentarsi dell'esacerbazione delle malattie del tratto gastrointestinale a 10-14 settimane di gravidanza. Ciò è dovuto a caratteristiche fisiologiche. Il fatto è che l'utero espanso sposta lo stomaco, il che cambia automaticamente il gradiente di pressione tra la cavità addominale e il torace. È uno scherzo, entro la 12a settimana di gravidanza, l'utero aumenta 4 volte! Questa stessa funzione provoca bruciore di stomaco e complica il processo di movimento intestinale..

Ma l'esacerbazione di un'ulcera durante la gravidanza è molto meno comune. I medici sono persino giunti alla conclusione che la posizione "interessante" di una donna riduce la frequenza di recidiva della malattia. I fisiologi spiegano questo strano fenomeno con il fatto che le donne incinte hanno aumentato i livelli di progesterone. E studi recenti mostrano che questo ormone riduce la produzione di acido cloridrico. Si ritiene inoltre che l'aumento del livello di istaminasi prodotto dalla placenta riduca anche la secrezione di acido aggressivo.

Tipi di gastrite

Molto spesso, le donne incinte hanno un'esacerbazione di un disturbo cronico. Esistono due tipi di malattia:

  • La gastrite atrofica si verifica sullo sfondo dell'atrofia delle ghiandole dello stomaco. La causa di questo tipo di malattia è la sconfitta delle cellule del sistema autoimmune.
  • Un tipo infettivo di gastrite è associato a una lesione dello stomaco da parte dei batteri. È noto che l'attività di Helicobacter pylori può portare a malattie dello stomaco. Una varietà batterica della malattia durante la gravidanza può verificarsi senza sintomi.

Sintomi della malattia

Prima di parlare dei metodi sicuri di diagnosi della malattia e dei principi del trattamento durante la gravidanza, è necessario descrivere i principali sintomi in dettaglio. Questi includono:

  • dolore nella parte superiore dell'addome;
  • i crampi si verificano non solo dopo aver mangiato, ma anche di notte e al mattino a stomaco vuoto;
  • indigestione, che può essere accompagnata da dolore;
  • grave tossicosi con vomito abbondante e perdita di peso;
  • bruciore di stomaco frequente;
  • odore di uova marce in bocca.

Caratteristiche della diagnosi nelle donne in gravidanza

Non tutti i metodi diagnostici sono raccomandati per le donne in una posizione "interessante". Ad esempio, un esame chiamato fibrogastroduodenoscopia per le donne in gravidanza viene effettuato in presenza di determinate indicazioni. Questo tipo di diagnosi non è controindicato per le ragazze in attesa di un bambino. Pertanto, se il medico, conoscendo la tua condizione, ti ha inviato a FGDS, non preoccuparti. Ricorda che questo è l'unico modo per diagnosticare al 100% oggi..

Se hai un riflesso del vomito molto alto (ad esempio, a causa di tossicosi) o ci sono rischi di interrompere la gravidanza, molto probabilmente, questo metodo di ricerca dovrà essere temporaneamente abbandonato. L'opzione di esame più innocua durante la gestazione è un metodo diagnostico non invasivo volto a determinare la presenza o l'assenza dell'infezione da Helicobacter pylori.

Oltre a questo tipo di diagnosi, per un quadro più chiaro, il medico prescrive spesso un'ecografia degli organi addominali, delle urine, delle feci e degli esami del sangue. Non è vietato utilizzare tutti questi metodi mentre il bambino è in attesa.

Le conseguenze della gastrite durante la gravidanza

Se la futura mamma non si preoccuperà della sua salute e cercherà di non notare i segni della malattia, la gastrite durante la gravidanza può portare a:

  • ulcera gastrica e duodenale;
  • la formazione di polipi sulla mucosa gastrica;
  • la comparsa di erosione;
  • tumori.

Molte donne credono che la presenza di Helicobacter pylori durante la gravidanza non danneggi né la madre né il bambino. Tuttavia, questo non è del tutto vero. Gli scienziati hanno dimostrato che un'ulcera allo stomaco durante la gravidanza è irta delle seguenti conseguenze:

  • L'attività batterica minaccia l'anemia materna (a causa del cattivo assorbimento di ferro e vitamina B12).
  • Porta a difetti del tubo neurale fetale.
  • La tossicosi è più pronunciata ed è accompagnata da vomito abbondante. In alcuni, i sintomi rimangono anche nel terzo trimestre di gravidanza.
  • Porta alla nascita di un bambino con basso peso corporeo. Gli scienziati hanno dimostrato che le madri con infezione da Helicobacter pylori danno alla luce 300-400 g in meno rispetto alle donne sane.

Cosa trattare

La futura mamma deve ricordare che non tutti i farmaci raccomandati per la gastrite possono essere usati durante la gravidanza.

Durante il periodo di gestazione, è vietato assumere farmaci antibatterici volti a combattere l'Helicobacter pylori (ad esempio, De-Nol o Tetraciclina). Possono influenzare negativamente lo sviluppo fetale. Pertanto, il trattamento deve essere considerato prima di pianificare una gravidanza. In effetti, in alcuni casi, un'infezione causata da un batterio provoca aborti spontanei e infertilità.

È molto importante che anche il futuro padre venga curato per l'infezione da Helicobacter pylori. Studi recenti hanno dimostrato che la presenza di batteri nello stomaco di un uomo riduce la motilità degli spermatozoi e porta al loro danno a causa di citochine infiammatorie.

Ricorda che la gastrite durante la gravidanza nelle prime fasi non può essere trattata con i farmaci. Dal secondo trimestre, è consentito l'uso di numerosi farmaci:

  • Antispasmodici (No-shp e Papaverina). Sebbene sia possibile trovare informazioni sull'innocuità di questi farmaci per le donne e il feto, si consiglia di prenderli solo come indicato dal medico e in nessun caso superare il dosaggio. Questi farmaci alleviano i crampi dolorosi e danno un effetto analgesico..
  • Il ricevimento di procinetici stimola l'attività motoria dello stomaco. Tali farmaci aiutano con la nausea (ad esempio, Itomed, Ganaton). Alcuni medici li prescrivono per una grave tossicosi in una donna incinta. Tuttavia, questo gruppo di medicinali si riferisce a quelli controindicati da assumere mentre il bambino è in attesa, quindi può essere utilizzato solo come indicato dal medico.
  • Per ridurre gli effetti aggressivi dell'acido cloridrico, si consiglia di assumere farmaci che abbiano un effetto avvolgente. Questi includono Almagel e Fosfalugel.
  • Per migliorare il processo digestivo, si consiglia di assumere preparati con enzimi (Mezim, Pangrol, Creon). Per il trattamento dei disturbi digestivi causati dalla gastrite, questi farmaci possono essere assunti a lungo (ma solo per indicazioni rigorose).
  • Il trattamento per la gastrite durante la gravidanza comprende magnesio e antiacidi contenenti calcio. I mezzi non sono controindicati durante il periodo di gravidanza e non danneggiano lo sviluppo del feto. Inoltre, il medico può prescrivere antiacidi con alluminio. Ma non possono essere presi con insufficienza renale. Durante la gravidanza, puoi usare Maalox, che salva dal bruciore di stomaco.

Trattamento della gastrite esacerbata con erbe

Se di solito si raccomanda a donne e uomini di utilizzare varie infusioni di erbe per il trattamento di malattie del tratto gastrointestinale, quindi durante la gravidanza, la maggior parte di esse è indesiderabile. Prima di affidare te stesso e la salute del tuo bambino a ricette popolari, ti consigliamo di consultare un ginecologo.

Ad esempio, la menta, così popolare tra i guaritori tradizionali, contiene una grande quantità di estrogeni. Le infusioni basate su questa pianta possono stimolare il travaglio. Lo stesso vale per l'erba di San Giovanni, che provoca sanguinamento e porta ad aborto spontaneo all'inizio della gravidanza.

Anche i semi di lino, eccellente assistente nel trattamento e nella prevenzione della gastrite e delle ulcere, durante la gravidanza devono essere usati con grande cura e solo dopo aver consultato un medico.

Comportamento nutrizionale nelle malattie del tratto gastrointestinale

Se durante il periodo di attesa per il bambino sei stato sorpreso da malattie spiacevoli come la gastrite o un'ulcera (indipendentemente dal fatto che siano apparse per la prima volta o si è verificata un'esacerbazione di malattie croniche), devi aderire alle regole di base della nutrizione e dello stile di vita. Insieme ai farmaci prescritti dal medico, aiuteranno ad alleviare rapidamente l'esacerbazione e ad alleviare i sintomi. Inoltre, queste raccomandazioni aiuteranno a prevenire le ricadute..

  1. Mangia spesso (almeno 5 volte al giorno) in piccole porzioni.
  2. Evita i cibi proibiti: cibi fritti, salati, piccanti, affumicati, grassi, cibi con conservanti e OGM.
  3. Evita gli alimenti che causano bruciore di stomaco, nausea o mal di stomaco..
  4. Durante l'esacerbazione, non mangiare frutta e verdura fresche.
  5. Non mangiare troppo e non morire di fame.
  6. Bere 1-2 tazze di acqua calda al mattino a stomaco vuoto.
  7. La cena dovrebbe essere leggera. Dopo di lui si consiglia una breve passeggiata..
  8. Non mangiare di notte Dall'ultimo pasto a dormire, devono passare almeno 2 ore.

I tre migliori prodotti per gastrite

Naturalmente, ogni donna incinta sa che è necessario monitorare la nutrizione. Ciò è particolarmente vero per le ragazze che soffrono di malattie del tratto gastrointestinale. Durante questo periodo, molti prodotti sono vietati, quindi la maggior parte dei rimedi popolari è controindicata. Le mamme in attesa non devono solo adeguare la propria alimentazione, ma includere anche nella dieta quotidiana alimenti come:

  • L'aglio. Il suo uso regolare in piccola quantità (bastano due chiodi di garofano) interrompe la riproduzione di batteri patogeni. Il prodotto riduce la produzione di acido cloridrico ed elimina l'irritazione della mucosa. Può essere usato solo se ben tollerato, senza esacerbazioni.
  • Il tandem di succhi di carota e spinaci è anche considerato uno dei migliori rimedi casalinghi per la gastrite. Mescolare 200 ml di spinaci e 300 ml di bevande alle carote. Questa ricetta aiuterà con l'infiammazione cronica dello stomaco e allevia i dolori crampi. I succhi appena spremuti possono essere bevuti solo durante il periodo di remissione delle malattie gastrointestinali.
  • Figura. È possibile trattare la gastrite durante la gravidanza, i cui sintomi allarmanti non consentono a una donna di vivere normalmente, con l'aiuto del brodo di riso. 0,5 cucchiai. riso lavato versare 1,5 litri di acqua, cuocere a fuoco basso fino a ottenere una massa omogenea. Puoi diluire il brodo con una piccola quantità di latte. Ma solo con bassa acidità. Questo "piatto" elimina la maggiore formazione di gas durante la gestazione. L'amido avvolge le pareti dello stomaco e le protegge dagli effetti dell'acido cloridrico.

Come prevenire l'infezione da Helicobacter

Per ridurre il rischio di infezione da H. Pilori e altri parassiti, funghi, gli esperti consigliano di seguire semplici regole:

  • Non mangiare cibi che non hanno subito un trattamento termico sufficiente (foie gras, sushi, carne leggermente fritta).
  • Risciacquare accuratamente i prodotti (è possibile utilizzare il sapone da bucato). C'è anche una raccomandazione per il trattamento di frutta e verdura di stagione con una soluzione di aceto.
  • Cucinare in forno è salutare e gustoso. Basta non dimenticare di cuocere il cibo a una temperatura non inferiore a 160-180 gradi.
  • Impostare la temperatura nel frigorifero su un valore non superiore a zero.
  • Cerca di mangiare di meno negli esercizi di ristorazione. Se possibile, quando si visitano caffè e sale da pranzo, pulire le posate con un panno umido e lavarsi accuratamente le mani.

Ora sai come la presenza di gastrite durante la gravidanza, il cui trattamento tempestivo non è sempre accettabile, può complicare la vita di una futura madre. Abbiamo parlato dei sintomi che indicano che è tempo di sottoporsi a un esame del tratto digestivo, nonché di metodi per il trattamento della malattia. Se stai pianificando una gravidanza, ti consigliamo di sottoporsi a un ciclo di trattamento per gastrite o ulcere. Questa misura aiuterà la futura mamma a sentirsi bene e dare alla luce un bambino sano.