Pancreatite in donne in gravidanza

La pancreatite è un'infiammazione del pancreas che si verifica in persone di età diverse. Durante il periodo di sopportazione del feto, viene caricato un carico aggiuntivo sul corpo della donna, incluso il sistema digestivo. La pancreatite nelle donne in gravidanza è un evento frequente, al fine di evitare possibili complicazioni per la salute della futura madre e bambino, è necessario riconoscere l'infiammazione nel tempo e scegliere un trattamento efficace.

Descrizione della malattia

Il pancreas è un organo vitale, una delle cui funzioni è la produzione di succo pancreatico. Contiene enzimi responsabili della scomposizione di proteine, grassi, carboidrati. Pertanto, senza un'adeguata produzione di succo pancreatico, la normale digestione è impossibile.

Gli enzimi che sono passati attraverso la fase di scissione devono entrare nel duodeno. Quando si verifica un'infiammazione, il lavoro degli enzimi inizia prima - prima che entrino nell'intestino, cioè vengono attivati ​​nel pancreas. Il risultato è un danno tissutale, in poche parole, il pancreas "si digerisce da solo". Questo si chiama pancreatite..

Una delle maggiori complicanze della pancreatite, cioè il processo infiammatorio della ghiandola, è la necrosi pancreatica. Questa patologia si verifica quando, a causa di un forte processo infiammatorio, muore un numero significativo di cellule pancreatiche.

Le forme

La pancreatite durante la gravidanza può essere di due forme: acuta, cronica. Nel primo caso, la malattia è soggetta a trattamento obbligatorio, nel secondo: tutto dipende dai sintomi presenti, dalle condizioni generali della donna.

acuto

La pancreatite acuta, per fortuna, viene diagnosticata raramente durante la gravidanza. Di solito, le future mamme controllano la loro dieta, non hanno cattive abitudini, quindi è praticamente esclusa la comparsa di nuove malattie dell'apparato digerente associate all'infiammazione dovuta a uno stile di vita improprio. Un'esacerbazione di una forma cronica è più comune. Tuttavia, la pancreatite acuta è ancora almeno rara, ma sembra.

La particolarità di questa forma di malattia sta nel suo rapido sviluppo. Il sistema digestivo della donna subisce un doppio carico quando porta un bambino, quindi quando si verifica un focus del processo infiammatorio, si sviluppa rapidamente. Il primo segno dell'inizio della pancreatite è un forte dolore all'addome (nella parte superiore).

Il pericolo di pancreatite acuta iniziata durante la gravidanza è che i suoi sintomi possono essere scambiati per tossicosi. Sono nausea, dolore addominale, avversione al cibo e altri. Può sembrare alla donna incinta che ciò che sta accadendo a loro sia normale per la loro situazione. Pertanto, è importante conoscere le principali cause e segni della pancreatite..

cronico

Se a una donna era già stata diagnosticata una pancreatite cronica al momento della gravidanza, il suo compito è prevenire l'esacerbazione. Per fare questo, è sufficiente seguire le raccomandazioni del medico sull'alimentazione, se necessario, bere un corso di farmaci.

I sintomi e la necessità di terapia dipendono dalla forma di pancreatite cronica:

  • Dispeptici. Sembra simile alla tossicosi. Una donna può provare nausea, a volte problemi con le feci, perdita di appetito.
  • Doloroso. È accompagnato da un forte dolore nell'addome superiore, che appare prima dopo aver mangiato, quindi è permanente - un segno dell'inizio dell'esacerbazione della pancreatite cronica.
  • Latente. La forma più pericolosa della malattia, in cui sono assolutamente assenti tutti i sintomi. Appaiono occasionalmente, sfocate. Una donna incinta può facilmente confonderli con segni di tossicosi.

In generale, i sintomi della pancreatite cronica durante la gravidanza sono lievi. Si intensifica solo se inizia un'esacerbazione.

Le cause

Le cause della pancreatite durante la gravidanza possono essere associate a processi patologici del corpo e si verificano a causa di una donna. I principali sono:

  • colecistite, gastrite, altre malattie dell'apparato digerente;
  • eredità;
  • infezione;
  • disturbi ormonali.

La causa più comune è la malnutrizione. Le raccomandazioni per la scelta di una dieta sono ricevute da ogni donna incinta da un medico. A causa di autoindulgenza nel gusto, possono svilupparsi disturbi alimentari, mangiare grassi, fritti, affumicati, salati, infiammazione dell'apparato digerente.

La causa fisiologica della pancreatite durante la gravidanza è associata alla crescita uterina. A causa dell'aumento delle sue dimensioni, il pancreas è sottoposto a pressione costante. Più spesso questo si manifesta in malattie associate a cambiamenti patologici nell'utero.

Segni di gravidanza

I principali sintomi della pancreatite durante la gravidanza non sono molto diversi dai sintomi della malattia in gravidanza.

I principali segni di infiammazione del pancreas sono:

  • Nausea. Se la nausea associata alla tossicosi è permanente, quindi con la pancreatite appare di solito dopo aver mangiato. Quindi spesso va nel vomito.
  • Aumento della temperatura. Di solito è insignificante - fino a 37–37,5 gradi.
  • Dolore di herpes zoster. Si verifica nella parte superiore dell'addome, quindi si diffonde in altre parti.
  • Dispepsia. La diarrea con pancreatite è molle o liquida. Si verifica a causa della presenza di grasso non digerito..
  • Perdita di appetito. A causa della mancanza di desiderio di mangiare, il corpo soffre di una carenza di utili oligoelementi che vi entrano con il cibo. Ciò influisce sul deterioramento del benessere generale..

Diagnostica

Per accertarsi della diagnosi di pancreatite, a una donna viene prescritta una diagnosi aggiuntiva. Dato il pericolo del processo infiammatorio, è urgente. La diagnostica include:

  • esame del sangue generale - mostra i segni della presenza di un processo infiammatorio;
  • analisi del sangue biochimica;
  • Ultrasuoni del pancreas.

I risultati degli ultrasuoni sono la base per confermare la diagnosi. L'immagine sullo schermo mostra tali sintomi di pancreatite come un aumento delle dimensioni del pancreas, una ridotta ecogenicità dei tessuti, l'eterogeneità della loro struttura. Di solito, per confermare la pancreatite sono anche prescritti metodi di ricerca radiografica, ma per le donne in gravidanza sono strettamente controindicati.

Trattamento

Il trattamento della pancreatite durante la gravidanza dovrebbe essere completo, include necessariamente terapia farmacologica, dieta. Occasionalmente, al fine di prevenire, può essere integrato con il suo uso di rimedi popolari.

Se si sospetta pancreatite acuta in una donna incinta, è necessario un ricovero urgente. Se la diagnosi viene confermata in anticipo, al paziente potrebbe essere offerta l'interruzione della gravidanza. Se la data tardiva di solito solleva la questione di tenere una nascita prematura.

Se l'infiammazione ha appena iniziato a svilupparsi, finora non ci sono conseguenze gravi e non esiste alcun rischio per la vita della futura madre e del bambino, la terapia farmacologica può essere prescritta. Viene eseguito rigorosamente dopo il ricovero in ospedale, il paziente è sotto costante controllo medico..

La terapia consiste nell'uso di tali gruppi di farmaci:

  • eliminare il dolore - Spazmalgon, No-Shpa;
  • per la normalizzazione delle feci, il passaggio dei sintomi della dispepsia - Maxilak, Lineks;
  • antiacido: Almagel, Gaviscon;
  • coleretico: allohol;
  • altro antinfiammatorio.

Trattamento della pancreatite durante la gravidanza

Il processo infiammatorio del pancreas, in molti casi, provoca l'aborto. Pertanto, il minimo sospetto di questa patologia, la pancreatite richiede una diagnosi urgente e durante la gravidanza è necessario un trattamento immediato e corretto. Pancreatite - una malattia grave che è direttamente correlata al tratto digestivo di una donna incinta, in condizioni avverse per una persona, provoca avvelenamento del feto con tossine causate dalla necrosi del tessuto pancreatico.

Cosa possiamo dire di una donna incinta, anche se ha un forte effetto tossico su una persona sana. Cosa ha causato la sua insorgenza nel corpo di una donna incinta?

Perché si sviluppa la malattia?

Il processo infiammatorio nel pancreas è caratterizzato da un danno al tessuto ghiandolare dovuto al succo pancreatico e agli enzimi. L'infiammazione risultante crea difficoltà nella digestione del cibo, rispettivamente, il corpo non riceve gli oligoelementi e le vitamine utili necessari. Quando il feto viene indossato, ciò provocherà l'assenza della quantità necessaria di sostanze necessarie per il suo sviluppo nell'organismo in via di sviluppo, che causerà un ritardo nello sviluppo. Nel peggiore dei casi, l'infiammazione lungo la linfa viene trasmessa al feto, causando la sua morte.

La comparsa di pancreatite durante la gravidanza provoca la pressione del feto, ingrossamento dell'utero, sui dotti del succo pancreatico o delle vie coleretiche. Gli enzimi e il succo secreti iniziano ad accumularsi nei dotti, dove i tessuti dei dotti e l'organo pancreas stesso iniziano ad attivarsi e a corrodersi. Esiste un processo infiammatorio che impedisce il funzionamento del tratto digestivo e del sistema digestivo umano.

Ci sono ragioni per la manifestazione della pancreatite quando si trasporta un feto:

  • spremere i dotti del pancreas con un utero allargato;
    malattie del tratto gastrointestinale;
  • fegato, malattie renali;
  • ulcere croniche (stomaco, duodeno);
  • diminuzione del sistema immunitario a causa della gravidanza;
  • malattie infettive virali;
  • avvelenamento da droghe chimiche.

La pancreatite, così come i suoi sintomi e segni di manifestazione durante la gravidanza, devono essere trattati in una fase precoce dello sviluppo, poiché ritardare questo problema danneggerà il feto e la donna stessa.

Sintomi di pancreatite in donne in gravidanza

La pancreatite ha i suoi sintomi e segni di manifestazione durante la gravidanza:

  1. Nausea in graduale crescita, che può essere scambiata per tossicosi. Il vomito è il primo segno di un malfunzionamento del pancreas.
  2. Possibile aumento della temperatura corporea, a livelli bassi - 37,3-37,5.
  3. Oltre a una sensazione di pesantezza allo stomaco e ipocondrio sinistro. A poco a poco, la sindrome del dolore aumenta e si trasforma in uno stato di dolore impulsivo ricucito. Il prossimo stadio di sviluppo è la comparsa dell'herpes zoster.
  4. Feci fluide o simili a porridge, con una maggiore frequenza dei movimenti intestinali. Le feci diventano brillanti a causa di grassi non trasformati.
  5. Gonfiore, rumori anomali (bolle d'aria che rotolano).
  6. Appetito alterato, sonno.

Questi fattori possono anche essere cause di gravidanza, ma questa malattia è grave e richiede un trattamento. Pertanto, è necessario consultare un medico.

In alcuni casi, la malattia scompare senza sintomi o la loro manifestazione parziale, che viene percepita dalle donne in gravidanza come tossicosi o errore nutrizionale. La salute del portatore della malattia, soffre fortemente sullo sfondo di una malattia in via di sviluppo del pancreas.

Cosa fare con sospetti problemi con la ghiandola? Prima di tutto, non arrabbiarti e consultare un medico.

Cosa attiverà le procedure diagnostiche? La patologia della pancreatite, ha i suoi sintomi pancreatici e il trattamento delle donne in gravidanza, richiede un uso attento dei farmaci e una dieta adeguata.

Metodi per la diagnosi di pancreatite in donne in gravidanza

Durante la gravidanza, vengono eseguiti metodi risparmianti per diagnosticare la pancreatite. Pertanto, per identificare e stabilire la diagnosi corretta, vengono utilizzati metodi semplici per diagnosticare il processo infiammatorio del pancreas:

  • esame del sangue generale;
  • nella composizione chimica del sangue, viene rilevata la quantità di amilasi e lipasi;
  • rilevazione di amilasi nelle urine;
  • condurre un'analisi generale delle feci;
  • Ghiandola ad ultrasuoni.

I tipi elencati di diagnosi di pancreatite cronica durante la gravidanza aiuteranno a determinare con precisione la causa della malattia e prescrivere il trattamento corretto, tabella dietetica.

Forme di pancreatite in donne in gravidanza

Le forme di infiammazione del pancreas durante la gravidanza non differiscono dalle normali manifestazioni della malattia:

  • forma cronica di pancreatite;
  • forma acuta di infiammazione del pancreas.

La pancreatite cronica è una malattia che non dipende dall'età. Fondamentalmente, la malattia si guadagna nei giovani al momento dello studio, in situazioni stressanti. Con la malattia, le donne hanno una domanda: come si sviluppa la malattia durante la gravidanza e danneggerà il feto in via di sviluppo? Questa malattia è grave, ma con un trattamento adeguato è possibile interrompere l'effetto negativo sul feto, che dà la possibilità di avere un bambino senza patologie.

Per quanto riguarda la forma acuta di pancreatite, può essere lieve e grave. Lieve - gonfiore del pancreas, senza cambiamenti patologici. Forma grave: lo sviluppo di necrosi tissutale porta gravi cambiamenti nel sistema linfatico di una donna incinta e comporta la possibilità di perdere un bambino.

Come trattare la pancreatite durante la gravidanza

Nel trattamento della pancreatite con una gravidanza di accompagnamento, la terapia viene eseguita sotto la stretta supervisione di un medico. Anche quando si prescrivono farmaci, le condizioni generali della donna e del nascituro lasciano il segno e una severa restrizione nei farmaci usati. Pertanto, solo un medico dovrebbe trattare la pancreatite durante la gravidanza e il trattamento e la terapia dovrebbero preferibilmente essere eseguiti in ospedale.

Come con le forme convenzionali di pancreatite, il trattamento inizia con l'istituzione di un'alimentazione dietetica. Essendo in una posizione, una donna incinta ha bisogno di determinati gruppi di vitamine, quindi il nutrizionista deve calcolare attentamente il consumo di cibo in modo da non danneggiare il feto. E anche salato, acido, amaro vengono rimossi dalla dieta.

L'acidità nello stomaco e nell'intestino viene rimossa con l'aiuto del consumo abbondante di rosa canina, tè e non dovresti esagerare, poiché ciò può influire negativamente sullo sviluppo nell'utero. Nell'uso del cibo ci sono probiotici, prebiotici, che aiutano ad alleviare i sintomi della malattia delle ghiandole. La corretta attuazione delle prescrizioni del medico darà maggiori possibilità di fare un bambino sano e forte.

Questa patologia richiede un trattamento adeguato e, con l'aiuto di una dieta, non puoi guarire completamente te stesso. Pertanto, è ancora necessario assumere farmaci per ripristinare le funzioni della ghiandola.

  1. Enzimi aggiuntivi. Mezim, Festal, Creonte: questi farmaci portano gli enzimi mancanti nel corpo, migliorando la digestione. Devono essere presi rigorosamente prima dei pasti..
  2. Antiacidi. Almagel, Gevixon. Questi farmaci riducono l'acidità del succo pancreatico, che aiuta ad alleviare il processo infiammatorio. Consumare 25 minuti prima dei pasti.
  3. Peristalsi. Trimedat. Lo strumento è approvato per l'uso da parte di donne in gravidanza. Questo farmaco blocca il flusso inverso del succo pancreatico nel pancreas, riducendo la probabilità di necrosi tissutale.
  4. Colagogo. Allohol, Holosas. Ripristina il deflusso biliare e migliora la digestione.
  5. Nel dolore acuto, si raccomanda l'uso di antispasmodici. No-shpa, Spazmalgon. È vero, le droghe non possono essere abusate, in quanto causeranno il rilassamento dell'utero.

L'uso di tutti i farmaci è concordato con il medico.

Indicazioni per il trattamento chirurgico

Il trattamento chirurgico per pancreatite è urgente o urgente e viene effettuato nelle prime ore di esacerbazione della malattia o nei primi giorni di attacchi. Un indicatore è un blocco del capezzolo del duodeno, con lo sviluppo della peritonite.

Con un intervento chirurgico ritardato, l'operazione viene eseguita nella fase di sviluppo della necrosi tissutale o del peritoneo. Tale operazione viene eseguita 15-16 giorni dopo un attacco acuto e il ricovero in ospedale del paziente..

Operazione programmata. Questo tipo di intervento viene effettuato in assenza di progressi nella terapia e viceversa nello sviluppo della patologia. Il prerequisito sarà una completa mancanza di capacità di alleviare il dolore. Prima dell'operazione, viene eseguita una nuova diagnosi completa, che aiuterà a rimuovere possibili diagnosi e opinioni errate..

Dieta per il trattamento della pancreatite nelle donne in gravidanza

Al momento del trattamento della pancreatite, la regola di base è il cibo dietetico. L'unica difficoltà è trasportare il feto. Pertanto, un dietista può calcolare solo un corretto calcolo errato della quantità di vitamine e sostanze nutritive necessarie per un bambino non ancora nato. Pancreatite dieta comune:

  • brodo di pollo di cottura secondaria;
  • varietà a basso contenuto di grassi di prodotti a base di carne;
  • ricotta a basso contenuto di grassi;
  • kefir;
  • verdure a basso contenuto di fibre;
  • cereali sull'acqua;
  • acqua minerale naturale.

L'alimentazione viene effettuata in forma grattugiata e in piccole porzioni, spesso. Ciò alleggerirà l'onere per l'organo malato e accelererà il recupero. Perché è consigliabile rifiutare l'alimentazione:

  • cibi grassi;
  • dolci;
  • cibo in scatola;
  • cottura fresca;
  • mele e molti altri prodotti che possono provocare irritazione al pancreas e alle sue pareti.

Trattamento della pancreatite durante la gravidanza

Sintomi

I segni della malattia non possono essere trascurati. Sono abbastanza pronunciati e incidono fortemente sul benessere generale..

Una donna può avere:

  1. Nausea persistente che si trasforma in vomito.
  2. Aumento della temperatura corporea a 37,5 ° C.
  3. Pesantezza e disagio nell'ipocondrio sinistro, che si trasforma gradualmente in dolore.
  4. Gonfiore, brontolio, disturbi digestivi.

Questi fattori influenzano negativamente l'appetito. Nelle prime fasi, possono essere scambiati per tossicosi. Di conseguenza, il feto riceve pochi nutrienti, che influiscono sul suo sviluppo. Assicurati di informare il tuo medico di eventuali cambiamenti. Quindi può agire in tempo e aiutarti.

Le cause

La pancreatite durante la gravidanza si sviluppa spesso per la prima volta, ma può anche ricordare una malattia esistente.

I seguenti fattori influenzano questo:

  • alimentazione impropria, a causa della quale il pancreas è sottoposto a forte stress;
  • fumare e bere;
  • predisposizione ereditaria;
  • diabete;
  • infezione da virus, batteri;
  • gastrite, colecistite, ulcera.

Durante la gravidanza, il decorso della pancreatite è complicato dal fatto che iniziano a verificarsi cambiamenti ormonali nel corpo della donna e aumenta il carico sugli organi. Il pancreas è schiacciato dall'utero in crescita e spostato.

Classificazione

Per il trattamento delle donne in gravidanza, sono stati sviluppati alcuni schemi. In questo caso, è molto importante determinare tempestivamente la forma della malattia, che può essere:

  1. Acuto. Si distingue per segni pronunciati, richiede cure mediche urgenti. In assenza di terapia, si sviluppano gravi complicanze..
  2. cronico Molto spesso appare come risultato di una malattia precedente non trattata della forma precedente. Scorre senza sintomi.

Per identificare le patologie, è necessario sottoporsi a un esame completo in fase di pianificazione.

Quando si prevede il corso della futura gravidanza, lo stadio della malattia è di grande importanza:

  1. Iniziale. I periodi acuti della malattia sono annotati non più di una volta all'anno. Il dolore scompare rapidamente dopo l'assunzione di farmaci. I cambiamenti nelle analisi e nei risultati degli ultrasuoni sono assenti o minimi. La gravidanza procederà normalmente, fatta salva la dieta e la correzione dello stile di vita.
  2. Moderare L'esacerbazione si verifica fino a quattro volte all'anno. Nel pancreas si sentono costantemente disagio e dolore. Le funzioni secretorie dell'organo sono compromesse, come evidenziato dai cambiamenti nelle analisi. Possibili complicazioni durante la gravidanza.
  3. Pesante. Una donna sente costantemente dolore. I sintomi si intensificano 5 volte all'anno o più. Le funzioni del corpo sono compromesse. Sono presenti gravi disturbi digestivi e segni di diabete. La gravidanza normale non è possibile.

Solo un medico esperto può determinare la presenza e la gravità della malattia. Pensa a sottoporsi a terapia prima di iniziare la gravidanza.

Diagnostica

Se si sospetta pancreatite, si raccomandano i seguenti studi per una donna:

  • analisi degli enzimi pancreatici;
  • Ultrasuoni della cavità addominale;
  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • consultazione di un gastroenterologo, terapista, epatologo, chirurgo, oncologo, endocrinologo, cardiologo, urologo.

La pancreatite ha sintomi simili con molte malattie. Il compito del medico è di escludere la possibilità di appendicite, colecistite, pielonefrite, colica epatica, fibrosi cistica, malattie cardiache, cancro, ostruzione intestinale, distacco della placenta.

complicazioni

Grazie al rapido sviluppo della medicina, è stato possibile ridurre significativamente i rischi per la salute della madre e del feto.

Possibili conseguenze della malattia:

  • aborto spontaneo;
  • nascita prematura;
  • DIC nel terzo trimestre;
  • infezione dei tessuti infiammati;
  • peritonite enzimatica;
  • la formazione di pseudocisti e sanguinamento erosivo;
  • shock tossico.

Le seguenti complicanze sono caratteristiche della forma cronica:

  • grave tossicosi precoce;
  • lo sviluppo del processo infiammatorio e la distruzione dei tessuti degli organi;
  • la formazione di ascessi, pseudocisti, cisti;
  • cicatrici.

Con un'adeguata terapia, il rischio di questi effetti è ridotto al minimo..

Trattamento

Quando si sviluppano tattiche di trattamento, il medico tiene conto del particolare paziente. Data la remissione persistente e nessuna complicazione, si raccomanda quanto segue:

  • osservazione dinamica;
  • esami regolari da un gastroenterologo;
  • rifiuto di alcol;
  • dieta fritta.

In alcuni casi, vengono prescritti farmaci, a condizione che siano sicuri per il feto. Lo sviluppo di pancreatite acuta nel primo trimestre è un'indicazione per l'aborto e dopo 36 settimane - per parto pretermine.

La paziente viene ricoverata in ospedale, dove è sotto la supervisione di un chirurgo. Decide cosa fare e come condurre una gravidanza in futuro. Il suo compito è fermare i sintomi, ripristinare la funzione degli organi, alleviare l'intossicazione e prevenire le complicanze. Il pancreas è a riposo.

La terapia farmacologica include:

  • bloccanti della secrezione gastrica;
  • preparati anti-enzimatici;
  • analgesici;
  • farmaci disintossicanti.

Come profilassi, vengono prescritti antibiotici sicuri per il feto. Nei casi più gravi, è necessario riempire il volume del sangue mancante e regolare il metabolismo dell'acqua-elettrolita. Per questi scopi, vengono utilizzati agenti antipiastrinici. Il medico fornisce chiare raccomandazioni su cosa bere e mangiare durante la terapia, in modo da non aggravare la condizione.

Com'è la nascita?

Con taglio cesareo, il rischio di infezione del corpo materno è molto elevato. Si raccomanda a un paziente con pancreatite di avere un parto naturale con sollievo dal dolore. L'operazione viene eseguita solo secondo le indicazioni ostetriche..

In rari casi, la terapia conservativa è inefficace. La distruzione dei tessuti ghiandolari continua attivamente, il processo infiammatorio inizia a colpire gli organi vicini. Per stabilizzare le condizioni del paziente, vengono eseguite misure di drenaggio e di risanamento, resezione pancreatoduodenale.

In una situazione critica, un taglio cesareo viene eseguito nel terzo trimestre. Ciò consente di salvare la vita del bambino e continuare il trattamento della madre, senza tener conto della gravidanza.

Per il corpo femminile, la gravidanza è un test difficile. Varie malattie durante questo periodo peggiorano significativamente la situazione e minacciano gravi conseguenze. Per escludere rischi per il nascituro, è necessario pianificare una gravidanza. In questa fase, è facile rilevare la pancreatite e trattarla in tempo. Se ciò non è stato fatto, si consiglia alla mamma di monitorare attentamente la sua salute, fare tutti i test, sottoporsi a esami da specialisti.

È molto importante seguire una dieta e rinunciare a cattive abitudini. Non automedicare. Sotto la supervisione del personale medico, la terapia sarà più efficace..

Pancreatite in gravidanza: sintomi, trattamento e nutrizione

Pancreatite e gravidanza

Il termine "pancreatite" si riferisce a un gruppo di sintomi che si formano sullo sfondo della disfunzione pancreatica della direzione infiammatoria.

Questa patologia può apportare i propri aggiustamenti negativi al decorso della gravidanza nel suo primo trimestre, ma dopo un periodo di 16 settimane, la pancreatite praticamente non ha conseguenze per il bambino.

La pancreatite cronica può complicare molto il corso della gravidanza nelle prime fasi e, con una forma acuta, il processo di portare un bambino può anche essere interrotto.

Il meccanismo del danno d'organo è il seguente: il pancreas sintetizza un gran numero di enzimi digestivi, che normalmente entrano nel duodeno 12 e sono responsabili della digestione del cibo. Quando si verifica un'insufficienza d'organo, gli enzimi invece di svolgere le loro funzioni rimangono nella ghiandola e contribuiscono alla sua distruzione.

Inoltre, c'è un'intossicazione da tossine di tutto l'organismo. Il risultato di tutto ciò è avvelenamento sistemico di fegato, reni, polmoni, cervello.

Il processo infiammatorio del pancreas può contribuire alla formazione di una carenza di nutrienti in una donna incinta e in un bambino a causa di una digestione difettosa del cibo e del vomito. Il risultato è un rallentamento dello sviluppo fetale e l'opzione peggiore per lo sviluppo riguarda la morte fetale.

Cosa dicono le future mamme?

Molte donne affermano che questo medicinale può essere usato senza alcun timore. In effetti, lo strumento è abbastanza sicuro. Tuttavia, con un sovradosaggio, possono verificarsi numerosi effetti collaterali. Sono spesso espressi in disturbi delle feci, difficoltà ad assimilare il cibo, reazioni allergiche cutanee e così via. Tutto ciò non porta alcun beneficio al nascituro. E in alcuni casi, è necessaria un'ulteriore correzione della condizione. Ecco perché è così importante scegliere la giusta dose del farmaco. Questo può essere fatto solo da uno specialista qualificato dopo un esame preliminare..

Tipi di pancreatite durante la gravidanza

La pancreatite si presenta in due forme sotto forma di un corso:

  • acuta. Questa forma di patologia è considerata estremamente pericolosa durante la gravidanza. Rappresenta un malfunzionamento nella pervietà del condotto d'organo e la conseguente rottura delle pareti del condotto con la rapida distruzione delle cellule di organo. In questo contesto, vi è una completa interruzione del processo digestivo e disfunzione di molti sistemi del corpo. Inoltre, la forma acuta di pancreatite è divisa in lieve e grave. Con una forma lieve, si verifica edema pancreatico, senza cambiamenti patologici. Una forma grave è caratterizzata dallo sviluppo di necrosi tissutale, che contribuisce a gravi trasformazioni nel sistema linfatico della donna incinta e può portare alla perdita di un bambino.
  • cronica. In un decorso cronico, la prognosi per la gravidanza è più favorevole. Un pericolo può essere un'improvvisa esacerbazione della patologia. A volte la pancreatite acuta non è completamente guarita e diventa cronica. Spesso i pazienti potrebbero anche non esserne consapevoli. Una esacerbazione della pancreatite durante la gravidanza può verificarsi nel primo trimestre, ma tali sintomi possono essere confusi con i sintomi della gravidanza: nausea al mattino, avversione al cibo, disagio nell'addome. I sintomi possono essere del tutto assenti. La pancreatite cronica è una malattia grave, ma con il giusto trattamento è possibile interrompere l'effetto negativo sul feto, che darà al bambino la possibilità di nascere senza patologie.

La terapia della pancreatite acuta nelle fasi iniziali della gravidanza viene eseguita solo in un ospedale chirurgico. La durata del trattamento dipende dalla gravità della pancreatite e può durare da una a tre settimane.

Uso del farmaco prima del parto

Molti farmaci devono essere ritirati pochi giorni prima del travaglio. Questa condizione può essere spiegata dal fatto che la maggior parte dei farmaci può essere assorbita nel latte materno ed escreta in forma alterata. Tale cibo non solo non sarà utile, ma anche dannoso per un neonato. Cosa si può dire dello strumento "Pancreatina"?

Il dosaggio del farmaco in questo momento deve essere selezionato di conseguenza. I medici non insistono sulla completa abolizione del farmaco, tuttavia raccomandano fortemente di abbassare leggermente la dose. Vale la pena notare che l'uso del farmaco può continuare durante l'allattamento..

Cause di pancreatite

A seconda del tipo di pancreatite, anche le cause della sua insorgenza differiscono. La forma acuta può essere causata dai seguenti motivi:

  • la presenza di malattie infettive (epatite virale, ecc.);
  • malattie del tratto digestivo (colecistite, gastrite, ulcera peptica);
  • disturbi metabolici;
  • nutrizione malsana (presenza di cibi fritti e fritti nella dieta, eccesso di cibo, lunghi intervalli tra i pasti);
  • reazioni allergiche;
  • mancanza di proteine ​​e vitamine.


Nella pancreatite cronica primaria, l'infiammazione iniziale è localizzata nel pancreas. Questa condizione appare con un'alimentazione inadeguata e patologia metabolica. Nella pancreatite cronica secondaria, il suo sviluppo si verifica sullo sfondo di altre patologie del tratto digestivo e di solito ha cancellato i sintomi.
Molti fattori possono provocare un'esacerbazione della patologia, ad esempio:

  • Colecistite (causa principale).
  • Intossicazione da farmaci.
  • Infezione intestinale.
  • La presenza nella storia dell'intervento chirurgico sugli organi interni.

Perché si sviluppa la malattia?

Durante la gravidanza, la pancreatite è spesso provocata da un aumento del carico sul corpo della madre sullo sfondo della gestazione del bambino. Nel corpo, c'è un aumento dei processi metabolici, questo richiede un maggiore apporto di cibo e una maggiore intensità della digestione. Un metabolismo simile è direttamente correlato allo sviluppo fetale..

  1. Una causa comune di pancreatite nelle donne in gravidanza è il trattamento con un gran numero di farmaci e complessi vitaminici che la donna incinta è costretta a prendere. La parte predominante dei farmaci viene elaborata nel fegato e nell'intestino, con un effetto negativo sulle funzioni del tratto digestivo, incluso il pancreas.
  2. Non meno spesso, la pancreatite acuta in una donna in demolizione si sviluppa sullo sfondo della malattia del calcoli biliari. È indesiderabile fare movimenti improvvisi nei giorni di esacerbazione della malattia, evitando la colica biliare.
  3. Una diminuzione dell'immunità e la presenza nel corpo di focolai di infezione batterica o virale cronica possono anche provocare un processo infiammatorio acuto.

Un aumento delle dimensioni dell'utero porta alla compressione dei vasi sanguigni e dei dotti del pancreas, si sviluppa la stagnazione della secrezione pancreatica e l'infiammazione.

Infezioni virali precedenti, lesioni del pancreas possono diventare fattori predisponenti per lo sviluppo della pancreatite in gravidanza.

Sintomi

I sintomi della pancreatite includono:

  • vomito che non porta sollievo;
  • forte dolore nella regione epigastrica;
  • nausea;
  • flatulenza;
  • gonfiore.

La pancreatite acuta si sviluppa improvvisamente ed è accompagnata da un forte deterioramento delle condizioni generali della donna incinta. Il processo infiammatorio che si verifica nella regione della testa del pancreas è accompagnato dalla compressione dei suoi dotti e dallo sviluppo dell'ittero.

La pancreatite cronica per lungo tempo potrebbe non manifestarsi. L'esacerbazione della pancreatite di solito si verifica più spesso nel primo trimestre di gravidanza. Questa condizione può essere confusa con la manifestazione precoce di tossicosi e quindi richiede una diagnosi chiara.

Sintomi dello stadio di esacerbazione della pancreatite cronica:

  • leggero dolore nella regione epigastrica, nell'ipocondrio destro o sinistro;
  • bruciore di stomaco;
  • nausea e vomito;
  • gonfiore;
  • diarrea;
  • perdita di peso corporeo.

La localizzazione del dolore dipende dalla prevalenza dell'infiammazione. Quando il focus della patologia si trova nell'area della testa del pancreas, il dolore sarà principalmente sulla destra sotto le costole. Nell'ipocondrio sinistro, i dolori si avvertono con il fuoco dell'infiammazione nella coda dell'organo e con il dolore nell'epigastrio, il focus si trova nel corpo dell'organo. L'herpes zoster indica un'infiammazione totale del pancreas. Potrebbe esserci disagio nella scapola, nella spalla e nel braccio sinistro. Questa condizione può essere confusa con infarto del miocardio o un attacco di angina pectoris..

La pancreatite ha anche i suoi sintomi durante la gravidanza:

  • aumento senza causa della temperatura a 37,5 ° C;
  • una sensazione di pesantezza nell'ipocondrio sinistro e nell'addome superiore. I dolori doloranti diventano gradualmente acuti e diventano pulsanti;
  • aumento dei movimenti intestinali, le feci sono per lo più liquide e lucenti a causa della grande quantità di grasso non digerito;
  • rimbombi e gorgoglii si sentono costantemente nello stomaco;
  • spesso hanno difficoltà a dormire;
  • c'è un'avversione per il cibo.

Vale o non vale la pena applicare

Il trattamento della pancreatite durante la gravidanza con l'aiuto di metodi fisioterapici evita in qualche modo molta illuminazione. Ma ci sono pubblicità sulla cosiddetta elettroneurostimolazione dinamica (terapia DENAS). La sua portata è presumibilmente così ampia che ti consente di sbarazzarti di molte malattie.

Ma la gravidanza. Quanto sia stato studiato l'effetto di questa tecnica sullo sviluppo fetale, quando non si fermano nemmeno i dibattiti sugli esami ripetuti nelle prime fasi usando gli ultrasuoni, è dannoso o no. Tra le recensioni ce n'è comunque una positiva, che parla dell'apertura indolore e senza lacrime della cervice.

Solo ora la nascita è stata seconda, quindi non è convincente. E in che modo influenzerà il feto se la stimolazione elettrica viene effettuata sul pancreas. Sembra che ogni donna incinta dovrà decidere da sola.

La chirurgia rimane il metodo di scelta per le complicanze della malattia.

Complicanze della pancreatite

La pancreatite cronica a lungo termine può influenzare notevolmente le condizioni della donna incinta. Con attacchi frequenti, molti avvertono completa perdita di appetito, avversione a determinati piatti, aumento della salivazione, flatulenza, alternanza di diarrea e costipazione.

La formazione del diabete è possibile, in questo caso c'è fame e sete gravi, la minzione diventa più frequente. In assenza di terapia, il diabete può portare a varie complicazioni dal sistema nervoso e cardiovascolare.

Altre complicanze della pancreatite cronica includono:

  • epatite;
  • aggravamento della tossicosi;
  • diabete mellito grave;
  • cisti e ascessi pancreatici;
  • trombosi venosa splenica;
  • tumore del pancreas;
  • rapida perdita di peso (fino a 7 kg al mese).

Dieta

Tale diagnosi richiede un'attenzione particolare all'alimentazione. Durante un'esacerbazione e per prevenirla, è importante che il paziente passi alla nutrizione dietetica. La dieta gioca un ruolo importante nella combinazione di pancreatite cronica e gravidanza..

I pazienti con pancreatite dovrebbero mangiare il pane di ieri a base di farina di grano o cracker.

Gli alimenti grassi, salati e piccanti dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Ridurre l'assunzione di frutta e verdura cruda. Di frutta, si raccomandano solo pere e mele dolci.

Il paziente deve assumere cibo in piccole porzioni, più volte al giorno.

[btpr_shortcode_videogallery links = "
https://youtu.be/LIf1Aus14ZM
,
https://youtu.be/izZgJnurKSg
“]

Si consiglia di applicare tutto in una forma grattugiata e vapore.

La presenza di pancreatite cronica nelle donne in gravidanza crea molti problemi alla futura mamma. Nella seconda metà della gravidanza, la malattia non influisce sul suo esito. Ma se non si diagnostica la pancreatite in modo tempestivo e non la si cura, il feto avrà problemi: una mancanza di insulina può portare a varie deviazioni nel suo sviluppo.

Poiché nella maggior parte dei casi una cattiva alimentazione porta alla pancreatite, viene dato un posto speciale alla dieta per questa malattia. Inoltre, nelle prime fasi della dieta può prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia.

  1. Nutrizione delle donne in gravidanza almeno 5-6 volte.
  2. Ogni porzione non dovrebbe essere abbondante, ma ricca di sostanze nutritive.
  3. Masticare il cibo, come insegnato dall'infanzia, è necessario attentamente.
  4. Non mangiare cibi in scatola, cibi oleosi e salati.
  5. I piatti sono solo al vapore e serviti caldi in tavola.
  6. Rifiuta il cioccolato amato da tutti.
  7. Escludere completamente il caffè dalla dieta.
  8. Bevi abbastanza liquidi: tisana, acqua naturale, composte.

Diagnostica patologica

La diagnosi di pancreatite cronica nelle donne in gravidanza è molto difficile. La patologia è spesso mascherata da tossicosi e nelle prime fasi è difficile distinguere una condizione da un'altra..

Durante l'esame, viene prestata attenzione alla salute generale della donna incinta e alla palpazione del pancreas, in cui vi è dolore nella regione epigastrica o sotto le costole. Dopo tale esame, vengono prescritti i seguenti tipi di ricerca:

  • Coprology;
  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • Analisi delle urine.

Quando il diabete è complicato dalla pancreatite cronica, viene eseguito un test di sensibilità al glucosio..

Come metodo ausiliario per la diagnosi, viene utilizzata l'ecografia del pancreas. L'esame viene eseguito in qualsiasi fase della gravidanza a stomaco vuoto..

Pericolo per il feto

La gravidanza con pancreatite rappresenta un pericolo per il bambino. Si ritiene che no, e recante un feto non influenzerà il suo sviluppo. Il pericolo di aborto spontaneo o parto prematuro può attendere nel primo trimestre di gravidanza, nell'ultimo trimestre c'è una minaccia di tossicosi a termine tardivo. In tali casi, il pericolo per la madre e il feto è significativo, quindi le donne in gravidanza sono sotto il controllo speciale dei medici.

La cosa principale qui è determinare rapidamente la diagnosi e prescrivere un trattamento adeguato.

Come trattare

Il trattamento della pancreatite acuta viene eseguito in ospedale. Nei primi giorni della malattia è possibile la nutrizione parenterale. Quindi viene prescritta una dieta, i farmaci vengono utilizzati per alleviare l'attacco e alleviare le condizioni generali della futura mamma. La tattica del trattamento varierà a seconda della gravità del processo patologico e della sua prevalenza. Durante il periodo di trattamento, è necessario un costante monitoraggio del feto.

Il trattamento di una forma cronica di pancreatite viene effettuato solo nella fase acuta.

La terapia farmacologica prevede l'uso dei seguenti farmaci:

  • antispasmodico - Drotaverinum, Papaverinum;
  • antienzima - per sopprimere la funzione pancreatica - Pantripin, Gordoks;
  • enzimi, il cui scopo si verifica al di fuori del periodo di esacerbazione: "Pancreatina", "Mezim";
  • inibitori della pompa protonica - "Rabimak", "Omez";
  • antiacidi - "Almagel", "Gaviscon". Aiutano a ridurre l'acidità del succo pancreatico e questo aiuta a rimuovere il processo infiammatorio;
  • farmaci coleretici - "Holosas", "Allohol", che normalizzano il deflusso della bile e aiutano a migliorare la digestione.

La durata della somministrazione e il dosaggio dei farmaci assunti sono determinati dal medico. Durante il periodo di terapia, la funzione pancreatica deve essere monitorata.

Il parto indipendente è consentito con una condizione soddisfacente della donna e del feto. Con la pancreatite, il taglio cesareo viene eseguito abbastanza raramente. Quando vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico, c'è un'alta probabilità di avere un bambino sano.

Se ci sono cisti nel pancreas, vengono rimosse chirurgicamente. Durante la gravidanza, l'intervento chirurgico non viene eseguito, viene posticipato al periodo postpartum.

Operazione programmata. Questo tipo di intervento chirurgico viene eseguito in assenza di progressi nella terapia o nello sviluppo precoce della pancreatite. Il prerequisito è una completa mancanza della capacità di sbarazzarsi della sindrome del dolore. Prima dell'operazione, viene nuovamente eseguita una diagnosi per eliminare una possibile diagnosi errata..

Nutrizione per patologia


La base della terapia non farmacologica è una dieta, le cui regole sono le seguenti:

  • dovrebbe essere mangiato spesso - 5-6 volte al giorno;
  • ridurre la quantità di porzioni;
  • rifiutare cibi fritti, grassi e piccanti;
  • limitare l'assunzione di sale;
  • aumentare la percentuale di proteine ​​nella dieta;
  • assumere multivitaminici;
  • smettere di fumare e bere alcolici.

Nei primi giorni di esacerbazione della pancreatite, si consiglia di morire di fame. Successivamente, tutto il consumo deve essere cotto o cotto a vapore. La temperatura dei piatti dovrebbe essere a temperatura ambiente. La dieta si espande gradualmente, aggiungendo con attenzione pasti leggeri con un alto contenuto di proteine ​​e carboidrati. La pancreatite deve essere consumata secondo la dieta "Tabella n. 5".

L'elenco dei prodotti consentiti è il seguente:

  • zuppe: vegetariane, con grano saraceno, avena, orzo perlato, riso, noodles, frutta, latticini. Zuppa di cavolo vegetariana, zuppa di barbabietola, zuppa di piselli con un minimo di piselli;
  • cereali: purè, bollito in acqua o a metà con latte di grano saraceno, semola, farina d'avena, miglio, riso. Pilaf con frutta secca;
  • pasta con sugo magro;
  • varietà a basso contenuto di grassi di manzo, vitello, pollame (tacchino, pollo). Tutto è cotto a vapore o bollito. Vengono utilizzati piatti preparati in purea: soufflé, purè di patate, gnocchi, ecc., Involtini di cavolo;
  • varietà a basso contenuto di grassi di pesce in forma bollita e cotta al forno;
  • pane: crusca, segale, crackers;
  • panna acida, yogurt e senza grassi, lieve, formaggio feta;
  • uova - sotto forma di omelette;
  • verdure: peperone, pomodori (un po '), cavolo nero, cetrioli, patate, zucchine, zucca, cavolfiore;
  • frutta: varietà non acidificate di mele, banane (non più di una al giorno), composte di frutta fresca, anguria, papaia, melone, ananas,
  • caramelle, miele, pan di zenzero, lecca lecca, caramelle gommosa e molle.

Sono consentite le seguenti bevande: tè nero al limone non è forte, brodo di rosa canina, succhi diluiti con acqua, bevande alla frutta e gelatina non acide, brodo di camomilla.

Video correlato:

Il farmaco ha analoghi??

Forse il più simile per composizione ed effetto del farmaco è "Creonte". Vale la pena notare che costa molte volte di più. Molte mamme in attesa si chiedono se sia meglio Creon o Pancreatin. In effetti, è impossibile dire esattamente quale di questi farmaci sia più sicuro. Se prendi in considerazione le informazioni contenute nelle istruzioni, possiamo concludere che il farmaco "Creon" non ha dati sull'uso durante la gravidanza. Ecco perché le donne che chiedono: "Creonte" o "Pancreatina" - qual è la migliore? " I medici consigliano di utilizzare l'ultima versione del medicinale.

Pancreatite cronica durante la gravidanza

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

La pancreatite cronica è una delle malattie più comuni del sistema digestivo. La pancreatite cronica è caratterizzata da infiammazione del tessuto pancreatico con conseguenti disturbi digestivi. La pancreatite cronica nelle donne in gravidanza è abbastanza comune, mentre durante la gravidanza è abbastanza difficile stabilire una diagnosi di pancreatite cronica a causa della necessità di distinguere questa malattia da molte altre patologie che si verificano con sintomi simili.

La pancreatite cronica e i relativi disturbi digestivi richiedono un trattamento obbligatorio. È particolarmente importante eliminare la pancreatite nelle donne in gravidanza, in cui una violazione del pancreas può essere la causa di gravi complicazioni durante la gravidanza..

Che cos'è la pancreatite cronica??

La pancreatite cronica è una malattia in cui si osserva un'infiammazione del tessuto pancreatico. L'infiammazione a lungo termine porta a cambiamenti nella struttura dell'organo stesso (germinazione del tessuto connettivo, atrofia del pancreas, compressione dei tubuli lungo i quali viene espulso il succo del pancreas, ecc.). Quindi, prima o poi, la pancreatite cronica porta all'interruzione del processo digestivo e alla comparsa di sintomi caratteristici della malattia, di cui parleremo di seguito. La pancreatite cronica nelle donne in gravidanza si sviluppa con meccanismi simili e ha conseguenze simili..

Qual è il ruolo del pancreas?

Nelle donne in gravidanza, il pancreas funziona in una modalità avanzata: da un lato, il corpo della donna incinta deve elaborare grandi quantità di cibo e, dall'altro, sono necessarie grandi quantità di insulina per garantire lo sviluppo del feto.

Quali sono le cause della pancreatite cronica?

La pancreatite cronica può essere causata da un gran numero di ragioni. Il meccanismo principale della pancreatite è la distruzione del pancreas per azione dei suoi stessi enzimi digestivi. Un tale fenomeno si osserva, ad esempio, quando i batteri entrano nel pancreas o quando si schiacciano i dotti del pancreas. Nelle donne in gravidanza, come menzionato sopra, la compressione pancreatica durante lo sviluppo uterino è significativa - questa è una delle ragioni per lo sviluppo della pancreatite durante la gravidanza. Un altro motivo è un disturbo digestivo dovuto a una diminuzione del tono dell'intero sistema digestivo durante la gravidanza.

Un ruolo nella comparsa della pancreatite è giocato dai danni al pancreas da parte dei virus..

Alcuni esperti affermano che una delle cause della pancreatite è l'assunzione eccessiva di farmaci durante la gravidanza. Ad esempio, è stato dimostrato che un uso eccessivo (e talvolta ingiustificato) di complesse preparazioni vitaminico-minerali può avere un effetto negativo sul tratto digestivo.

Molto spesso, la pancreatite cronica si presenta come una malattia indipendente. Tuttavia, è anche possibile il passaggio dalle forme acute a quelle croniche..

Sintomi di pancreatite in donne in gravidanza

I sintomi della pancreatite cronica nelle donne in gravidanza possono essere vari disturbi digestivi, dolore addominale, malattie dermatologiche, ecc. In generale, i sintomi della pancreatite dipendono dalla forma della malattia. In termini di sintomi, si distinguono le seguenti forme di pancreatite cronica: dispeptica, dolorosa, asintomatica. Durante la gravidanza, può svilupparsi una qualsiasi di queste forme di pancreatite cronica ed è anche possibile una combinazione tra forme dispeptiche e dolorose..

Con una forma dispeptica, i principali sintomi della malattia sono in violazione del processo digestivo: gonfiore (flatulenza), diarrea (schiuma schiumosa, unta, con particelle di cibo non digerito), nausea, vomito, perdita di appetito, perdita di peso, ecc. La violazione del processo digestivo porta a un eccesso crescita di batteri intestinali e insorgenza di disbiosi. Nel loro insieme, la disbiosi intestinale e i disturbi digestivi generali sono la causa di allergie alimentari, neurodermite, candidosi vaginale e ipovitaminosi. Tutte queste malattie durante la gravidanza possono causare varie complicazioni..

La forma dolorosa di pancreatite è caratterizzata da una predominanza del dolore. I dolori della pancreatite sono localizzati nell'addome superiore. La pancreatite è caratterizzata dall'aspetto del dolore alla cintura: il dolore dal piano superiore dell'addome si diffonde alla schiena e, per così dire, “cingola” il paziente.

La forma asintomatica della pancreatite cronica nelle donne in gravidanza procede praticamente senza sintomi, il che complica notevolmente la diagnosi della malattia e ritarda la nomina di un medico.

Caratteristiche della diagnosi di pancreatite cronica durante la gravidanza

Le caratteristiche del corpo di una donna durante la gravidanza, nonché gli effetti dannosi di alcuni metodi diagnostici sullo sviluppo fetale sono le cause di alcune caratteristiche della diagnosi di pancreatite cronica durante la gravidanza.

Il primo passo nella diagnosi della pancreatite cronica durante la gravidanza è quello di raccogliere dati sui sintomi e sulla progressione della malattia. Tuttavia, una diagnosi basata solo su questi dati non è possibile. Il fatto è che durante la gravidanza i sintomi della pancreatite cronica possono essere scambiati per sintomi di altre malattie o disturbi e viceversa. Ad esempio, i sintomi della tossicosi precoce (vomito, nausea, diarrea) possono essere molto simili ai sintomi della pancreatite. La comparsa di questi sintomi prima delle 12 settimane di gravidanza è considerata una manifestazione di tossicosi precoce, dopo 12 settimane di gravidanza - un sintomo di pancreatite cronica. Anche durante la gravidanza, i sintomi della pancreatite cronica dovrebbero essere distinti dai sintomi di malattie come la sindrome dell'intestino irritabile, la colite ulcerosa, l'epatite, la colecistite cronica, ecc..

Per chiarire la diagnosi di pancreatite cronica, vengono eseguiti ulteriori esami:

  1. Analisi generali e biochimiche del sangue - possono mostrare una leggera diminuzione del livello di emoglobina (anemia dovuta al ridotto assorbimento di ferro nell'intestino), un aumento dei livelli di ALT e AST durante l'esacerbazione della pancreatite, un leggero aumento della frazione di bilirubina libera, un aumento dell'attività dell'amilasi.
  2. L'analisi fecale è uno dei metodi principali per diagnosticare la disfunzione pancreatica e la pancreatite cronica. L'analisi delle feci mostra una violazione della digestione dei grassi (nelle feci più di 6 g. Grassi al giorno), proteine ​​e carboidrati, crescita eccessiva della microflora intestinale.
  3. L'esame ecografico del pancreas (ecografia) è sicuro per il feto e quindi può essere utilizzato durante la gravidanza. L'ecografia mostra un aumento (o viceversa una diminuzione) delle dimensioni normali del pancreas, densificazione del tessuto ghiandolare, restringimento del dotto della ghiandola, ecc..
  4. L'esame radiografico e altri tipi di diagnostica che utilizzano radiazioni ionizzanti (tomografia computerizzata) non devono essere utilizzati durante la gravidanza.

Trattamento della pancreatite cronica durante la gravidanza

Anche il trattamento della pancreatite cronica durante la gravidanza ha le sue caratteristiche. Alcuni farmaci utilizzati nel trattamento della pancreatite in altre persone sono vietati nelle donne in gravidanza..

Nel trattamento della pancreatite cronica nelle donne in gravidanza, distinguiamo diversi punti chiave:

  1. Ridurre la quantità di farmaci consumati è molto importante durante la gravidanza. Una donna in attesa di un bambino dovrebbe discutere con il medico che la sta osservando l'opportunità di assumere ciascuno dei medicinali prescritti durante la gravidanza e, se possibile, abbreviare questo elenco.
  2. La correzione nutrizionale implica l'esclusione dalla dieta di una donna incinta di tutti i prodotti che hanno un effetto irritante sul pancreas (condimenti in eccesso, cibi salati o piccanti, caffè, cioccolato, grandi quantità di frutta e verdura crude, cibi fritti o affumicati, cibi grassi). Devi mangiare 5-6 volte al giorno (più spesso, meglio è), in piccole porzioni.
  3. Terapia sostitutiva enzimatica digestiva. Per questi scopi, vengono utilizzati preparati di pancreatina (Mezim, Creon, ecc.). Questi medicinali devono essere assunti con l'ultima porzione di cibo, lavati con un bicchiere di acqua minerale alcalina.
  4. La riduzione dell'acidità dello stomaco si ottiene attraverso l'uso di antiacidi tamponati (Almagel). L'uso di bloccanti della pompa protonica (omeprazolo) o di bloccanti H2 durante la gravidanza è indesiderabile.
  5. Correzione del fegato e delle vie biliari. In tutti i casi di pancreatite cronica si osserva una violazione del fegato e delle vie biliari. Allo stesso tempo, si osserva un ristagno della bile nei tessuti del fegato e del tratto biliare. La violazione del fegato può influire molto negativamente sullo sviluppo della gravidanza. Per correggere il funzionamento del fegato e del tratto biliare durante la gravidanza, vengono utilizzati farmaci che accelerano l'escrezione della bile. La preferenza è data ai preparati di origine vegetale o animale (Holosas, Urzofalk, Holiver).
  6. La correzione della disbiosi intestinale è strettamente necessaria per il trattamento completo della pancreatite cronica durante la gravidanza. Per normalizzare la composizione della microflora intestinale, vengono utilizzati farmaci del gruppo di probiotici (Linex, Hilak forte, Bifidumbacterin, Bifikol, ecc.), Nonché farmaci del gruppo di prebiotici (Dufalac). Sotto l'influenza di questi farmaci, la composizione della microflora intestinale viene gradualmente ripristinata e scompaiono i sintomi dei disturbi digestivi.

Il trattamento sopra descritto, il tipo di farmaci e il dosaggio possono essere stabiliti solo dal medico curante che abbia familiarità con la storia medica della donna incinta. L'automedicazione di qualsiasi tipo durante la gravidanza è estremamente pericolosa e può portare a conseguenze indesiderabili sia per la madre che per il feto..

Bibliografia:

  • Ivashkin V.T. Trattamento della pancreatite cronica // Russian Journal of Gastroenterology, Hepatology, 1996. - T. 4. - P. 10–18.
  • Mayev I.V. Pancreatite cronica (algoritmo per diagnosi e tattiche terapeutiche). - M., 2006.-- 104 s.

Autore: Pashkov M.K. Coordinatore del progetto di contenuto.