Atrofia pancreatica: cause, sintomi e prevenzione

La diagnosi di "atrofia pancreatica" significa che il volume dell'organo interno è diminuito, che si manifesta con insufficienza di funzionalità esocrina (enzimi digestivi) e intrasecretoria (produzione di insulina e glucagone).

Nella maggior parte dei dipinti, la patogenesi è dovuta alla forma cronica di pancreatite, diabete mellito, patologie somatiche con grave emaciazione, cirrosi e disturbi circolatori. A volte la causa è un tumore.

Per fare una diagnosi accurata, viene eseguita la diagnosi differenziale. Prendi in considerazione i risultati di laboratorio che mostrano una mancanza di enzimi digestivi e una bassa concentrazione di insulina.

È obbligatorio un esame ecografico, che conferma una diminuzione della ghiandola, un cambiamento patologico nel parenchima. La terapia consiste nella nomina del trattamento sostitutivo. Farmaci enzimatici raccomandati, insulina, pillole per ripristinare la microflora intestinale.

Il concetto di cambiamenti atrofici nelle ghiandole

Come risultato della pancreatite atrofica, si verifica la sostituzione completa o parziale dei siti attivi nel pancreas con quelli inerti. L'atrofia del pancreas porta a una riduzione del volume della mucosa con un ispessimento della membrana. Un segno caratteristico dell'inizio del processo è l'insuccesso funzionale:

  • con disturbi esocrini, la sintesi di enzimi digestivi e bicarbonati viene interrotta;
  • con patologia intracecretoria, la sintesi di insulina con glucagone rallenta.

Il processo può essere avviato a causa delle caratteristiche dello sviluppo fisiologico, sullo sfondo di malattie debilitanti, compressione del tumore, danno alla massa riempitiva (parenchima), violazione del sistema di afflusso di sangue dei plessi vascolari dell'organo.

La massa totale della ghiandola raggiunge normalmente 90 g. Se la mucosa è atrofica, la sua massa diminuisce drasticamente fino a 30 g.

Atrofia pancreatica.
I cambiamenti strutturali nel pancreas sono caratterizzati dalla formazione di tessuto connettivo in eccesso. Questo materiale inerte prolifera attorno ai lobuli dell'organo, indicando la sclerosi perilobulare. Se il processo procede in modo diffuso, viene diagnosticata la sclerosi intralobulare. La subatrofia può essere di vari tipi, ad esempio con la lipomatosi, parte del parenchima viene convertita in masse grasse.

Le conseguenze delle malattie trascurate

Una negligenza dello stato del pancreas può provocare varie complicazioni. Il pericolo consiste principalmente nel fatto che accanto ad esso vi sono altri organi che non sono meno importanti per il corpo. Questo, in particolare, la milza, il fegato, lo stomaco. Il cuore non si fa da parte. Con violazioni del pancreas, questo organo è anche soggetto a stress. I cambiamenti nel funzionamento dei sistemi si verificano molto rapidamente. Per il pancreas, a volte sono sufficienti diverse ore.

Le cause

  1. I cambiamenti fisiologici si verificano durante l'invecchiamento del corpo con la distruzione naturale dei tessuti ghiandolari. Nelle forme gravi di esaurimento, si osserva uno stadio cachettico..
  2. Pancreatite cronica complicata, quando le cellule fibrotiche sostituiscono parte dello stroma, l'insufficienza organica generale sta progredendo.
  3. Diabete mellito complicato, in cui la concentrazione di ferro diminuisce drasticamente e i tessuti diventano tuberosi. Una ghiandola atrofica ridotta con sostanziale compattazione pesa 18-20 g La capsula si fonde gradualmente con il tessuto adiposo circostante e gli organi adiacenti. Inizia la sclerosi intraacinosa e la subatrofia, mentre muoiono le cellule ghiandolari del parenchima.
  4. Lipomatosi, che è caratterizzata dalla sostituzione di cellule funzionali con grasso inerte. La funzionalità degli isolotti di Langerhans è parzialmente preservata, così come la parte endocrina dell'organo, ma la sintesi del glucagone è compromessa.
  5. Le ultime fasi della pancreatite alcolica.
  6. Lo sviluppo di processi oncologici con compressione da parte della neoplasia degli organi vicini e della mucosa da parte della ghiandola densificata.
  7. Condotte sovrapposte con pietre.

Cause rare della malattia:

  • cirrosi epatica;
  • sclerodermia sistemica.

Quando si sviluppa l'atrofia?

La pancreatite atrofica sostituisce il processo cronico. A causa dell'infiammazione acuta, le cellule degli organi muoiono. Durante la remissione, vengono sostituiti da tessuto fibroso, che non svolge funzioni escretorie, ma riempie solo le lacune formate. Il trattamento non ripristina l'acini morti. Inoltre, a seguito del diabete, può svilupparsi il processo atrofico, degenerazione grassa. In alcuni casi, si verifica una diminuzione della funzione degli organi a causa dell'invecchiamento del corpo..

Sintomi


La diminuzione dell'appetito è uno dei sintomi della malattia..
I sintomi che danno un quadro clinico completo sono determinati dalla fonte della malattia che ha provocato il disturbo. Riguarda il diabete, la pancreatite cronica. I primi sintomi di lesioni atrofiche:

  1. Carenza esocrina o esocrina della ghiandola, con conseguente riduzione della concentrazione di bicarbonati, enzimi digestivi, elettroliti. L'equilibrio della microflora del tratto gastrointestinale è disturbato, l'ambiente neutro nello stomaco si trasforma in uno più aggressivo, che fornisce una flora favorevole per il lavoro distruttivo delle particelle patogene. I sintomi principali sono: assottigliamento delle feci, diminuzione dell'appetito e peso corporeo. Se la secrezione diminuisce del 10% della norma, aumenta la quantità di grasso non digerito nelle feci dei pazienti. Questo indica lo sviluppo della steatorrea. Una diminuzione del peso corporeo indica violazioni del processo di digestione, assorbimento dei componenti del cibo nell'intestino. Con una forma prolungata di patologia, si sviluppa una carenza vitaminica persistente..
  2. La carenza endocrina o intrasecretoria è dovuta al metabolismo dei carboidrati alterato con segni di sindrome iperglicemica. I sintomi del diabete accompagnano l'atrofia nella metà dei casi. In questo contesto, appare la carenza di insulina con glucagone. Il paziente avverte grave debolezza, vertigini, secchezza delle fauci e forte sete.

Fattori provocatori

La necrosi pancreatica, i cui sintomi saranno discussi di seguito, è spesso il risultato di un consumo eccessivo di alcol, eccesso di cibo, discinesia nel tratto biliare, disturbi del deflusso di enzimi sullo sfondo della colangite, colecistite calcarea. Farmaci non corretti, violazione della dose e regime posologico possono causare patologie. La necrosi pancreatica acuta può essere causata da frequenti malattie infettive, stress.

Diagnostica


L'esame visivo, in cui il paziente valuta le condizioni della pelle e l'aspetto generale, viene determinato l'indice di massa corporea, vengono raccolti un'anamnesi e dati sull'ereditarietà. Quando si esamina la pelle, è possibile rilevare secchezza e desquamazione. Se il pancreas è di dimensioni ridotte, la palpazione è difficile. Con l'infiammazione del pancreas, che è diventata una fonte di atrofia, la palpazione dell'addome provoca dolore.

  • Un esame del sangue in cui viene rilevato un parametro per ridurre gli enzimi pancreatici, l'anemia, un'alta concentrazione di glucosio.
  • Il coprogramma consente di analizzare le feci per la presenza di grassi escreti. Nei risultati del coprogramma sulla steatorrea, il parametro supera il 9% dell'assunzione giornaliera di grassi. Quando la creatorrea nelle feci saranno presenti fibre muscolari in eccesso.
  • Ultrasuoni, in cui viene rilevato il grado di riduzione delle dimensioni della ghiandola, compattazione degli organi. L'ecografia viene eseguita per stabilire segni ecologici di alterazioni atrofiche del pancreas, grado di riduzione delle dimensioni, rigidità della struttura, irregolarità della forma.
  • Una biopsia fornisce dati sull'entità dell'atrofia, il che semplifica la previsione. Il metodo aiuta a valutare il grado di fibrosi e distruzione della parte parenchimale dell'organo e di altri elementi, ad esempio le isole di Langerhans. Con atrofia lipomatosa, si verifica la degenerazione grassa della ghiandola. Dai risultati di una biopsia, si ottiene una prognosi di questa malattia..
  • La risonanza magnetica consente di vedere un quadro più dettagliato della gravità e della diffusione dei processi atrofici.
  • La radiografia RCP o di contrasto rivela le condizioni delle pareti, il grado di restringimento e sinuosità dei canali nel sistema duttale della ghiandola. Secondo l'angiografia, osservano se ci sono neoplasie nel pancreas.
  • Quando compaiono i primi sintomi, si consiglia di consultare immediatamente un endocrinologo, un chirurgo, un gastroenterologo.

    Varietà di necrosi

    La necrosi può manifestarsi in molti modi. È molto importante identificare tutte le caratteristiche di questa lesione, poiché la sua varietà influenza lo scopo del trattamento. La forma di sviluppo della patologia è fondamentale nella gravità dei sintomi. Pertanto, monitorare lo sviluppo della malattia è anche possibile solo quando la sua forma è nota..

    Questa malattia può essere classificata in base a vari parametri. Ad esempio, in base all'area catturata dal processo distruttivo, si distinguono le seguenti specie:

    Per natura del decorso della malattia, è consuetudine distinguere due forme:

    Atrofia pancreatica: gravità dei cambiamenti locali e prognosi per la cura

    La patologia del pancreas sta diventando più comune ogni anno

    L'atrofia e l'ipotrofia del pancreas negli adulti è un processo patologico, che è accompagnato da una diminuzione delle dimensioni dell'organo o delle sue unità funzionanti. La differenza sta solo nella scala della sconfitta. Il parenchima pancreatico è costituito da cellule epiteliali responsabili della sintesi di enzimi e sostanze ormonali, il cui numero diminuisce in determinate condizioni, che porta all'atrofia.

    Cosa succede al corpo

    I pancreatociti formano i cosiddetti acini. Questa è un'unità strutturale e funzionale di un organo. Tra le cellule che svolgono una funzione diretta - sintesi, si trovano i fibrociti. Questi sono elementi del tessuto connettivo..

    Con l'atrofia pancreatica, il loro numero, dimensioni e volume diminuisce. Il posto delle unità strutturali atrofizzate è occupato dai fibroblasti. Alla fine si sviluppa la fibrosi e quindi la sclerosi. La dimensione dell'organo diminuisce, la ghiandola diventa densa. Il processo sclerosante si sviluppa lentamente, quindi le manifestazioni cliniche si verificano gradualmente.

    Che aspetto ha l'atrofia dell'organo?

    Sullo sfondo dei processi atrofici, è possibile lo sviluppo di fenomeni infiammatori. Ciò accade spesso, quindi si sviluppa una pancreatite atrofica cronica. Procede con un successivo cambiamento nei periodi di remissione ed esacerbazioni.

    La principale differenza rispetto ad altre varianti dell'infiammazione cronica è una progressiva perdita di funzionalità. Questo fatto richiede un trattamento sostitutivo..

    Mancanza di funzionalità

    Stiamo parlando dell'esito più importante e allo stesso tempo pericoloso dell'atrofia. Distinguere tra funzione esterna e intrasecretoria dell'organo descritto.

    Con insufficienza esocrina, la formazione di enzimi coinvolti nella digestione di grassi, carboidrati e proteine ​​è significativamente ridotta. Di conseguenza, i pazienti manifestano sintomi di dispepsia grave. Si verificano steatorrea e creatorrea - disturbi delle feci, quando i grassi e le fibre non vengono assorbiti e attraversano il tratto digestivo in transito. In questo contesto, ci sono dolori, aumento della formazione di gas. I pazienti perdono peso. Ci sono segni di ipo - e carenze vitaminiche.

    I cambiamenti atrofici sono accompagnati da una compromissione della funzione endocrina. Nel parenchima degli organi si distinguono i cosiddetti isolotti di Langerhans. Sono fatti di cellule polimorfiche che sono responsabili della formazione di ormoni. Per la maggior parte, sono coinvolti nella regolazione del metabolismo. Pertanto, sullo sfondo dell'atrofia, esiste una violazione come il diabete mellito pancreatogenico.

    Fattori causali

    La ristrutturazione atrofica della ghiandola si sviluppa più spesso nei maschi. Il principale fattore scatenante è considerato l'effetto tossico dell'alcol. L'effetto nicotina è ancora in discussione.

    La patologia della bile provoca pancreatite biliare-dipendente. L'infiammazione della ghiandola scorre in modo permanente. Esito: fibrosi e atrofia del tessuto ghiandolare con sviluppo di insufficienza funzionale.

    Le caratteristiche del comportamento alimentare influenzano il lavoro di tutti gli organi del tratto gastrointestinale. Questo vale anche per il pancreas.

    La passione per i cibi grassi o piccanti con un eccesso di conservanti, ketchup, maionese e altri prodotti di bassa qualità è uno dei principali fattori nell'aspetto della patologia descritta.

    Atrofia parziale

    Non sempre una persona viene sottoposta a ipotrofia di tutto il corpo. Un'opzione sono le modifiche parziali. L'atrofia pancreatica locale è una conseguenza dei processi reattivi nel tessuto degli organi. Si presentano in presenza dei seguenti fattori:

    • polmonite (polmonite), localizzata nei segmenti inferiori;
    • la presenza di ulcere o erosione nella mucosa gastrica;
    • epatite;
    • processi infiammatori dell'appendice, cistifellea.

    In questi casi, una certa area del pancreas è suscettibile all'atrofia. Molto spesso è una coda. Ma la posizione esatta dipenderà dalla malattia primaria. I cambiamenti sono reversibili, ma solo se il trattamento è iniziato in tempo e per intero.

    Diagnosi e terapia

    Per rilevare l'atrofia dell'organo, sono necessari diversi passaggi:

    1. Ricerche di laboratorio.
    2. Un esame del sangue biochimico consente di identificare una disfunzione: un aumento del livello di bilirubina, alfa-amilasi ematica, gamma-glutammato transferasi.
    3. Esecuzione di un test di tolleranza al glucosio per escludere o confermare una violazione del metabolismo dei carboidrati con ulteriore correzione.
    4. Ultrasuoni (considerato imaging). Un medico di diagnostica funzionale vede cambiamenti diffusi in un'area specifica dell'organo. Ma per dire chiaramente che questa è atrofia, lo specialista non è in grado di farlo. Ciò richiede una biopsia che non viene utilizzata nella pratica diffusa. La tomografia può aiutare.

    Il metodo ad ultrasuoni è ampiamente usato per diagnosticare la trasformazione atrofica

    È necessario trattare la malattia in remissione con l'aiuto della terapia sostitutiva. Vengono utilizzati vari preparati enzimatici e multienzimatici. Contengono enzimi che non sono sufficientemente sintetizzati in un paziente con atrofia d'organo. Mezzi come Mezim, Pancreatin, Creon, Pangrol sono efficaci. In presenza di disturbi del metabolismo dei carboidrati, un endocrinologo deve consultare la selezione di agenti ipoglicemizzanti.

    L'esacerbazione è una ragione per il ricovero in ospedale nel reparto chirurgico. In questo caso, il trattamento viene eseguito secondo uno scenario che ripete la terapia per pancreatite acuta. La prognosi della malattia dipende dalla tempestività delle misure di trattamento e dalla conformità del paziente.

    Pancreatite atrofica Che cos'è?

    Atrofia pancreatica - caratteristiche patogenetiche della malattia, sintomi, diagnosi e tattiche di trattamento.

    La pancreatite cronica può causare atrofia pancreatica, a seguito della quale il pancreas è significativamente ridotto di volume, le sue cellule ghiandolari subiscono cambiamenti patologici e, nel tempo, per la maggior parte durante la remissione, vengono sostituite dal tessuto connettivo proliferante. Con la pancreatite atrofica, la funzione secretoria del pancreas viene soppressa, di conseguenza, gli enzimi come tripsina, amidasi, lipasi, succo pancreatico vengono prodotti a volume insufficiente. L'attività degli isolotti di Langerhans, che producono il principale ormone - insulina, che regola la formazione del metabolismo del glucosio e dei carboidrati nel corpo, al contrario, aumenta. Un tale processo può portare a iperinsulinemia..

    L'atrofia pancreatica può interessare tutti i tessuti di un organo o una parte specifica di esso. Nella maggior parte dei casi clinici, la pratica medica fissa la sconfitta dei processi atrofici della testa e della coda del pancreas, mentre i tessuti del corpo dell'organo non sono sensibili ai cambiamenti patologici. In precedenza, la pancreatite atrofica colpiva principalmente gli anziani. Tuttavia, attualmente, a causa della massiccia obesità, dell'eccessivo consumo di alcol, compresa la birra, del fumo e di uno stile di vita sedentario, l'atrofia pancreatica viene diagnosticata anche in soggetti relativamente giovani..

    Cause di pancreatite atrofica

    La malattia può svilupparsi a seguito dell'esposizione ai seguenti fattori patogeni:

    • degenerazione grassa;
    • invecchiamento del corpo;
    • conseguenze del diabete;
    • abuso di alcol e tabacco;
    • ulcera peptica del duodeno o dello stomaco;

    La principale misura preventiva che impedisce lo sviluppo della pancreatite atrofica è uno stile di vita sano, compresa la dieta e la dieta giuste, nonché un rifiuto completo di alcol e fumo.

    Sintomi della malattia

    L'atrofia pancreatica si sviluppa entro 10-12 anni dalla diagnosi di pancreatite cronica al paziente. I seguenti sintomi principali sono caratteristici di questo tipo di malattia:

    • sintomi dispeptici;
    • vomito, nausea, scarso appetito;
    • pelle pallida e secca;
    • nella fase iniziale della malattia, l'obesità è possibile, con lo sviluppo della malattia - peso ridotto;
    • steatorrea - eccesso di grasso fecale;
    • colore lampone o rosso della lingua;
    • dolore nell'ipocondrio sinistro di media intensità.

    Se la coda del pancreas è influenzata da processi atrofici, si osservano sintomi caratteristici del diabete mellito, vale a dire: minzione frequente e abbondante, prurito della pelle, costante sensazione di sete.

    La fase finale della pancreatite atrofica può essere caratterizzata da una diminuzione delle dimensioni del pancreas, i cui tessuti diventano cartilaginei e dallo sviluppo della cirrosi.

    Trattamento della pancreatite atrofica

    Le misure terapeutiche primarie mirano a placare la sindrome del dolore e ad arrestare i processi infiammatori nel pancreas. Ulteriore trattamento viene effettuato sullo sfondo della terapia dietetica e della terapia farmacologica complessa. Il gastroenterologo specialista tratta la pancreatite atrofica in una clinica specializzata. Solo un medico prescrive una dieta terapeutica e un ciclo di farmaci al paziente, tenendo conto della sua anamnesi, analisi dei test di laboratorio, caratteristiche individuali del corpo e quadro clinico della malattia.

    Significativo per il trattamento efficace dell'atrofia pancreatica è la diagnosi corretta e tempestiva delle malattie concomitanti. A tal fine, possono essere coinvolti medici di altre specialità, principalmente endocrinologi.

    La riduzione del dolore si ottiene attraverso la nomina di antispasmodici e analgesici. Per migliorare il funzionamento del dotto pancreatico principale e rilassare i muscoli lisci degli sfinteri, vengono utilizzati farmaci come Papaverin, No-shpa, Odeston, Drotaverin.

    Dopo aver fermato l'infiammazione del pancreas, il medico conduce la disintossicazione degli organi digestivi ed escretori. Il risultato è un equilibrio idroionico e acido-base. Secondo la prescrizione del medico, le infusioni e i decotti di erbe medicinali possono essere utilizzati come fondi aggiuntivi per rimuovere le tossine dal corpo..

    Per ripristinare la funzione secretoria del pancreas, viene eseguita la terapia enzimatica: Festal, Mezim, Creon, Hermitage, Pancreatin. Questi farmaci sono presi esclusivamente per la nomina del medico curante e sotto la sua supervisione. La chiave dell'efficacia del trattamento è la regolarità della loro ammissione, il rispetto del dosaggio prescritto dal gastroenterologo.

    Nelle fasi gravi e molto gravi della pancreatite atrofica, la terapia conservativa può essere impotente. In questo caso, è necessario un intervento chirurgico urgente..

    L'atrofia del pancreas è caratterizzata da una diminuzione del volume dell'organo, una compressione della sua struttura e una riduzione delle sue funzioni. Questo processo può iniziare a formarsi a causa di danni al tessuto interno e alla sua compressione, disturbi circolatori, cambiamenti legati all'età e patologie a lungo termine dell'esaurimento del corpo. Il peso del pancreas di una persona sana va da 80 a 90 grammi e il peso con una variazione atrofica può essere di 40 grammi o meno. Un tipo di atrofia non standard è la lipomatosi, in questo caso la parte principale del tessuto dell'organo viene sostituita da uno strato grasso. L'atrofia colpisce principalmente la testa o la coda del pancreas, il resto molto spesso non si deforma.

    Le cause

    Il pancreas è uno degli organi più importanti dell'uomo. È lei che secerne un enzima per la digestione del cibo da parte del corpo. Quando le funzioni della ghiandola sono compromesse, il succo pancreatico inizia a irritare l'organo stesso, corrodendo le sue cellule. Questa malattia è espressa in un cambiamento anormale nelle cellule ghiandolari e in un aumento del numero di tessuti connettivi..

    Le principali cause dello sviluppo dell'atrofia:

    • Il naturale invecchiamento del corpo.
    • La presenza di pancreatite cronica.
    • Frequenti attacchi di pancreatite acuta (se si formano zone di necrosi nel fegato).
    • Diabete mellito (la sua complicazione sul pancreas).
    • lipomatosi.
    • Bere frequente (l'ultimo stadio della pancreatite alcolica).
    • Lunga esperienza di fumare sigarette.
    • La dieta consiste principalmente di cibi grassi..
    • Uso frequente di cibi in scatola e cibi pronti.
    • Oncologia (se il tumore preme sull'organo interno).
    • Malattie autoimmuni.
    • Resezione del pancreas.
    • Sclerodermia sistemica (malattia del tessuto sottocutaneo autoimmune).
    • Calcoli renali (ostruzione del dotto urinario con calcoli).
    • Ulcere duodenali e gastriche.
    • Eredità.
    • Alcolismo.
    • Lesioni gastrointestinali;
    • Danno infettivo agli organi interni.
    • Colecistite calcarea (stadio progressivo).

    Sintomi di atrofia

    La malattia è caratterizzata da gonfiore del pancreas, disturbi circolatori, insorgenza di necrosi e neoplasia delle cisti. Per questi motivi, si verifica insufficienza esocrina esterna. Il corpo scompone la digeribilità di vitamine e minerali, la pelle diventa gradualmente pallida, le papille gustative sono distorte ei muscoli si allentano e sono letargici. I processi atrofici possono durare fino a 10-15 anni dalla diagnosi di patologia cronica. Le principali lamentele dei pazienti sono ridotte a un sistema digestivo turbato.

    E anche questo tipo di malattia è caratterizzata dai seguenti sintomi:

    • Mancanza di appetito.
    • Gonfiore dopo aver mangiato.
    • Sensazione di nausea che si trasforma in vomito.
    • Pelle pallida e secca.
    • Feci ad alto contenuto di grassi (steatorrea), diarrea.
    • Tinta rossa sulla superficie della lingua, placca, stampe dentali.
    • Dolore intenso sotto le costole, principalmente sul lato sinistro.
    • Perdita di peso inspiegabile.

    Diagnosi della malattia

    La diagnosi di atrofia pancreatica inizia con un esame esterno del paziente da parte del medico curante per le condizioni della pelle, le norme sul peso. Il medico conduce un sondaggio sulla predisposizione ereditaria del paziente, nonché sui reclami che lo riguardano. Viene anche effettuato un esame di palpazione, ma spesso inutilmente, poiché una diminuzione dell'organo interno non può essere determinata dall'esterno. Dopo di che il medico prescrive un esame del sangue, che può rilevare una diminuzione degli enzimi pancreatici, glicemia alta e anemia.

    Se la base per la diagnosi è insufficiente, vengono prescritti i seguenti test:

    • Coprogramma - uno studio delle feci sulla quantità di grasso presente in esse, se nelle feci è presente più del 9% di grasso - questo indica lo sviluppo di processi atrofici.
    • Esame ecografico (ultrasuoni) - uno studio dell'organo interno per ridurre il volume, la formazione di cicatrici e irregolarità nel contorno.
    • Biopsia: lo studio mostrerà il grado di danno all'organo, il che facilita notevolmente la diagnosi.
    • Risonanza magnetica (MRI): viene condotto uno studio per visualizzare più accuratamente l'organo.

    Trattamento

    Nel trattamento di questa malattia, è molto importante seguire una dieta. Dalla dieta quotidiana dovrebbe essere escluso:

    • Bevande alcoliche.
    • Cibi ricchi di grassi.
    • Pasticceria di farina.
    • Dolci.

    Per cucinare, usa principalmente carne di pollo, coniglio e tacchino. Durante il trattamento del pancreas, si consiglia di cucinarli in uno stufato. È consentito cuocere i piatti di carne. I prodotti proteici dovrebbero prevalere nella dieta. Gli alimenti con carboidrati dovrebbero essere ridotti al minimo richiesto ed esclusivamente sotto forma di carboidrati complessi. Evita di mangiare troppo e di mangiare grandi porzioni, mangia in modo frazionario e uniforme 5-6 volte al giorno. L'uso frequente di piccole porzioni stimola il pancreas.

    Sono ammessi i seguenti farmaci:

    • No-spa (per alleviare il dolore).
    • Papaverina (per alleviare il dolore).
    • Pancreatina (per una migliore digestione).
    • Mezim (per migliorare la digestione).

    In assenza di vitamine e minerali, vengono consegnati al corpo tramite iniezione..

    Nelle fasi gravi della malattia e con l'inefficacia dei farmaci, viene prescritto un intervento chirurgico. Ciò è dovuto alla morte di cellule e tessuti pancreatici, dopo di che il trapianto di donatore rimane l'unica opzione per il recupero..

    Prevenzione

    L'atrofia pancreatica è una complicazione potenzialmente letale. Che curare la malattia formata, sarà meglio prevenirne l'insorgenza. Per questo, è necessario prendere misure tempestive per il trattamento delle malattie che lo precedono. Uno stile di vita attivo è la cura migliore per tutte le malattie, l'atrofia pancreatica non fa eccezione. Anche una corretta alimentazione svolge un ruolo importante. Anche una persona sana ha bisogno di un'adeguata e ben composta assunzione di proteine, grassi e carboidrati al giorno. Di dolci, preferisce bacche, frutta e verdura, perché hanno un alto contenuto di minerali, oligoelementi e aminoacidi, che sono così richiesti dal corpo umano.

    Nella maggior parte dei dipinti, la patogenesi è dovuta alla forma cronica di pancreatite, diabete mellito, patologie somatiche con grave emaciazione, cirrosi e disturbi circolatori. A volte la causa è un tumore.

    Per fare una diagnosi accurata, viene eseguita la diagnosi differenziale. Prendi in considerazione i risultati di laboratorio che mostrano una mancanza di enzimi digestivi e una bassa concentrazione di insulina.

    È obbligatorio un esame ecografico, che conferma una diminuzione della ghiandola, un cambiamento patologico nel parenchima. La terapia consiste nella nomina del trattamento sostitutivo. Farmaci enzimatici raccomandati, insulina, pillole per ripristinare la microflora intestinale.

    Patogenesi dei cambiamenti atrofici nel pancreas

    I cambiamenti atrofici nel pancreas sono fisiologici quando si sviluppano a causa del naturale processo di invecchiamento. Sono accompagnati da gravi malattie debilitanti..

    Inoltre, l'atrofia è il risultato di qualsiasi forma di pancreatite cronica, con una parte significativa dello stroma
    sostituito da tessuti fibrosi, che porta ad un forte aumento della carenza endocrina ed esocrina.

    Normalmente, il peso dell'organo interno varia da 80 a 90 g. Se si osservano cambiamenti anormali, diminuisce a 30-40 g e meno. C'è un cambiamento nella struttura dell'organo stesso. Un disturbo del tessuto connettivo è caratteristico della malattia..

    L'atrofia pancreatica si verifica per i seguenti motivi:

    • Il verificarsi di degenerazione grassa dell'organo.
    • Diabete complicante.
    • Abuso di alcol, fumo.
    • Ulcera duodenale, stomaco.
    • Malnutrizione.
    • Patologie autoimmuni che colpiscono la cavità addominale.
    • Resezione del camper.

    La pancreatite atrofica contro il diabete mellito occupa un posto speciale. Questa malattia è caratterizzata da una significativa riduzione dell'organo fino a 20 g, la sua consistenza diventa più densa, la superficie diventa tuberosa, la capsula si fonde con tessuti grassi, organi vicini.

    La lipomatosi appare anche come una forma atrofica di malattia del pancreas. Sebbene questa malattia sia caratterizzata dalle dimensioni normali dell'organo o dal suo aumento, ma la maggior parte è sostituita dal tessuto adiposo, in cui vengono tracciati singoli segmenti ghiandolari. Nell'80% dei casi con tale malattia, l'apparato isolotto e la funzione endocrina rimangono.

    A rischio sono i pazienti che hanno una predisposizione genetica, dipendenza da alcol, lesioni addominali, malattie infettive degli organi interni, colecistite calcula.

    Manifestazioni cliniche di atrofia

    Livello di zucchero
    Uomo
    Donna

    Indica il tuo zucchero o seleziona il genere per i consigli

    Ricerca, non trovata.

    Indica l'età dell'uomo

    Ricerca, non trovata.

    Indica l'età della donna

    Ricerca, non trovata.

    Indipendentemente dalla causa e dai fattori provocatori, tutti i pazienti hanno un deficit di natura endocrina ed esogena. L'insufficienza esocrina è accompagnata da una diminuzione della produzione di enzimi digestivi, elettroliti, che aiutano a neutralizzare il contenuto dello stomaco, contribuendo a fornire un ambiente normale per gli enzimi pancreatici.

    I pazienti lamentano una violazione del tratto digestivo, che si manifesta più spesso:

    1. Diarrea.
    2. Appetito deteriorante.
    3. Perdita di peso.

    Il primo sintomo di insufficienza esocrina è l'aumento dell'escrezione di grasso insieme alle feci. Questo sintomo viene rilevato sullo sfondo di una diminuzione della produzione del 10% del valore normale..

    Il paziente inizia a perdere peso rapidamente. Ciò è dovuto al fatto che il processo di digestione del cibo, assorbimento dei nutrienti nel tratto gastrointestinale è disturbato e l'appetito diminuisce. Se una persona ha pancreatite atrofica cronica, i test di laboratorio mostrano una carenza significativa di vitamine e minerali.

    L'insufficienza endocrina viene rilevata da un disturbo del metabolismo dei carboidrati che si presenta come la sindrome iperglicemica.

    Allo stesso tempo, solo la metà dei pazienti lamenta sintomi del diabete (minzione frequente, secchezza delle fauci, uso frequente della toilette, ecc.).

    Diagnosi differenziale

    Quando la patogenesi si basa sulla comparsa di pancreatite, quindi alla palpazione il paziente si lamenta di sensazioni dolorose o grave disagio. I risultati di un esame del sangue biochimico mostrano che l'attività degli enzimi digestivi è diminuita.

    Il coprogramma aiuta a rilevare il grasso nelle feci (steatorrea). Di regola, oltre il 10% del consumo giornaliero si trova nelle feci. Il numero di fibre muscolari nelle feci aumenta in modo significativo, il che è una deviazione dalla norma.

    Nella maggior parte dei casi, uno studio sulla concentrazione di glucosio indica un aumento significativo, che richiede ulteriori visite a medici come un endocrinologo o un diabetologo.

    Altri metodi per determinare la malattia:

    • La conduzione di un esame ecografico del pancreas mostra una diminuzione patologica dell'organo interno. La struttura diventa densa, aumenta l'ecogenicità, contorni irregolari.
    • Si consiglia la risonanza magnetica nei casi in cui l'ecografia non ha fornito informazioni complete e sono necessari ulteriori dettagli per determinare le tattiche di trattamento ottimali..
    • RCP è prescritto per valutare le condizioni dei dotti, per trovare i cambiamenti che di solito accompagnano la pancreatite cronica. Grazie a tale manipolazione medica, è possibile diagnosticare una diminuzione dei dotti pancreatici, tortuosità e rugosità delle pareti.
    • L'angiografia è necessaria nei casi in cui uno specialista medico sospetti un processo tumorale. La procedura consente di confutare o confermare l'assunzione.

    Una biopsia del pancreas è obbligatoria. In uno studio di laboratorio sul campione prelevato, vengono valutati il ​​grado di fibrosi e distruzione del parenchima, lo stato degli elementi ghiandolari e le aree che producono insulina.

    Questo metodo diagnostico consente di esprimere la prognosi della malattia..

    Farmaco per atrofia pancreatica

    È necessario prestare attenzione alla mancanza di sostanze proteiche nel corpo, carenza di energia e correggere la mancanza di vitamine e minerali. Poiché la nicotina contribuisce a un'interruzione della produzione di bicarbonati nell'organo interno, le sigarette devono essere scartate.

    L'orientamento principale del trattamento conservativo consiste nella terapia sostitutiva per la funzione della secrezione esocrina e intracecretoria. I farmaci enzimatici sono raccomandati per compensare questi processi..

    Al fine di ottenere l'effetto terapeutico desiderato, i medicinali devono essere caratterizzati da un alto grado di attività della lipasi, non devono essere distrutti sotto l'influenza del succo gastrico. Allo stesso tempo, è necessario che le compresse promuovano il rilascio rapido di sostanze enzimatiche nell'intestino tenue, per promuovere attivamente il processo digestivo.

    Le microsfere soddisfano tutti i requisiti descritti. Poiché è la lipasi che perde più rapidamente l'attività, quindi, la correzione viene eseguita tenendo conto del suo contenuto nel farmaco e dell'intensità della steatorrea (contenuto di grassi nelle feci).

    L'efficacia della terapia raccomandata è determinata da: il grado di riduzione della steatorrea e la concentrazione di elastasi nelle feci. I preparati enzimatici aiutano a raggiungere il seguente risultato terapeutico:

    1. Ridurre l'enterite secondaria.
    2. Normalizza la microflora nell'intestino.
    3. Migliora il metabolismo dei carboidrati.

    Per ridurre la gravità del dolore, prescrivere farmaci correlati ad analgesici e antispasmodici. Il dosaggio è determinato individualmente, a seconda dell'intensità della sindrome del dolore. Si raccomandano iniezioni di Papaverina, No-shpu, Analgin e altri farmaci..

    Per correggere l'insufficienza endocrina, è necessaria l'introduzione di insulina. Con i cambiamenti atrofici, la morte delle cellule delle isole non viene osservata, quindi viene prodotto l'ormone, ma a bassa concentrazione. La dose e la frequenza d'uso della terapia insulinica dipendono dal decorso della malattia, dall'eziologia della malattia, dai risultati di uno studio quotidiano sul glucosio nel corpo.

    Una condizione importante è la correzione delle funzioni digestive, in particolare la normalizzazione della microflora intestinale. Pertanto, vengono utilizzati probiotici e prebiotici..

    Inoltre, sono raccomandati preparati contenenti vitamine. È inoltre necessario colmare il deficit dei seguenti componenti minerali:

    Gli additivi biologicamente attivi possono essere prescritti sotto forma di diversi farmaci o un farmaco, che include contemporaneamente le sostanze necessarie nella sua composizione.

    L'intervento chirurgico viene effettuato in cliniche specializzate. La procedura prevede il trapianto di isole di Langerhans seguito da resezione del pancreas e trattamento di sostituzione enzimatica.

    Poiché i cambiamenti atrofici nel pancreas sono una conseguenza di gravi patologie con gravi disturbi delle condizioni generali del paziente, il trattamento chirurgico è raramente prescritto.

    Previsioni e prevenzione

    Come profilassi, le recensioni dei pazienti raccomandano l'uso di metodi di medicina tradizionale. Aiutano a migliorare la funzionalità del pancreas, aiutano a migliorare la digestione e prevengono gravi disturbi nel corpo..

    Per la terapia vengono utilizzate piante medicinali: biancospino, aneto, menta piperita, camomilla da farmacia, ecc. La seguente ricetta aiuta a sostenere il corpo: mescolare tre cucchiai di semi di aneto e la stessa quantità di menta, aggiungere 2 cucchiai di biancospino, un cucchiaio di camomilla da farmacia. Versare acqua bollente. Per filtrare. Prendi 100 ml quattro volte al giorno. Il corso del trattamento è di due settimane..

    Come prevenzione, si consiglia di aderire alle raccomandazioni:

    1. Smettere di fumare, alcool.
    2. Trattamento tempestivo delle malattie croniche esistenti.
    3. Dieta equilibrata ed equilibrata.
    4. Mantenimento del livello richiesto di attività enzimatica.
    5. Mantenere uno stile di vita attivo. Una moderata attività fisica con pancreatite, in particolare yoga e passeggiate, sarà molto utile..

    L'atrofia del pancreas è una malattia grave, quindi, quando compaiono sensazioni dolorose nella regione epigastrica, dovrebbe essere visitata un'istituzione medica. Prima di iniziare il trattamento, migliore è la prognosi.

    Le funzioni e le patologie del pancreas sono descritte nel video in questo articolo..

    Pancreatite atrofica di cosa si tratta

    Pancreatite atrofica

    La pancreatite cronica può causare atrofia pancreatica, a seguito della quale il pancreas è significativamente ridotto di volume, le sue cellule ghiandolari subiscono cambiamenti patologici e, nel tempo, per la maggior parte durante la remissione, vengono sostituite dal tessuto connettivo proliferante. Con la pancreatite atrofica, la funzione secretoria del pancreas viene soppressa, di conseguenza, gli enzimi come tripsina, amidasi, lipasi, succo pancreatico vengono prodotti a volume insufficiente. L'attività degli isolotti di Langerhans, che producono il principale ormone - l'insulina, che regola la formazione del metabolismo del glucosio e dei carboidrati nel corpo, al contrario, aumenta. Un tale processo può portare a iperinsulinemia..

    L'atrofia pancreatica può interessare tutti i tessuti di un organo o una parte specifica di esso. Nella maggior parte dei casi clinici, la pratica medica fissa la sconfitta dei processi atrofici della testa e della coda del pancreas, mentre i tessuti del corpo dell'organo non sono sensibili ai cambiamenti patologici. In precedenza, la pancreatite atrofica colpiva principalmente gli anziani. Tuttavia, attualmente, a causa della massiccia obesità, dell'eccessivo consumo di alcol, compresa la birra, del fumo e di uno stile di vita sedentario, l'atrofia pancreatica viene diagnosticata anche in soggetti relativamente giovani..

    Cause di pancreatite atrofica

    La malattia può svilupparsi a seguito dell'esposizione ai seguenti fattori patogeni:

    • degenerazione grassa;
    • invecchiamento del corpo;
    • conseguenze del diabete;
    • abuso di alcol e tabacco;
    • ulcera peptica del duodeno o dello stomaco; Fotografia di un pancreas affetto da processi atrofici.
    • pancreatite cronica causata da pancreatite alcolica;
    • inosservanza della dieta terapeutica - uso regolare di cibi grassi, fritti, affumicati, salati e in scatola;
    • a causa della pancreatite cronica, si formano zone di necrosi;
    • resezione pancreatica;
    • malattie pancreatiche autoimmuni.

    La principale misura preventiva che impedisce lo sviluppo della pancreatite atrofica è uno stile di vita sano, compresa la dieta e la dieta giuste, nonché un rifiuto completo di alcol e fumo.

    Sintomi della malattia

    L'atrofia pancreatica si sviluppa entro 10-12 anni dalla diagnosi di pancreatite cronica al paziente. I seguenti sintomi principali sono caratteristici di questo tipo di malattia:

    • sintomi dispeptici;
    • vomito, nausea, scarso appetito;
    • pelle pallida e secca;
    • nella fase iniziale della malattia, l'obesità è possibile, con lo sviluppo della malattia - peso ridotto;
    • steatorrea - eccesso di grasso fecale;
    • colore lampone o rosso della lingua;
    • dolore nell'ipocondrio sinistro di media intensità.

    Se la coda del pancreas è influenzata da processi atrofici, si osservano sintomi caratteristici del diabete mellito, vale a dire: minzione frequente e abbondante, prurito della pelle, costante sensazione di sete.

    La fase finale della pancreatite atrofica può essere caratterizzata da una diminuzione delle dimensioni del pancreas, i cui tessuti diventano cartilaginei e dallo sviluppo della cirrosi.

    Trattamento della pancreatite atrofica

    Le misure terapeutiche primarie mirano a placare la sindrome del dolore e ad arrestare i processi infiammatori nel pancreas. Ulteriore trattamento viene effettuato sullo sfondo della terapia dietetica e della terapia farmacologica complessa. Il gastroenterologo specialista tratta la pancreatite atrofica in una clinica specializzata. Solo un medico prescrive una dieta terapeutica e un ciclo di farmaci al paziente, tenendo conto della sua anamnesi, analisi dei test di laboratorio, caratteristiche individuali del corpo e quadro clinico della malattia.

    Risultato dell'ultrasuono: nella figura, le frecce mostrano un'ipoecoicità anomala, che indica il possibile sviluppo dell'atrofia pancreatica.

    Significativo per il trattamento efficace dell'atrofia pancreatica è la diagnosi corretta e tempestiva delle malattie concomitanti. A tal fine, possono essere coinvolti medici di altre specialità, principalmente endocrinologi.

    La riduzione del dolore si ottiene attraverso la nomina di antispasmodici e analgesici. Per migliorare il funzionamento del dotto pancreatico principale e rilassare i muscoli lisci degli sfinteri, vengono utilizzati farmaci come Papaverin, No-shpa, Odeston, Drotaverin.

    Dopo aver fermato l'infiammazione del pancreas, il medico conduce la disintossicazione degli organi digestivi ed escretori. Il risultato è un equilibrio idroionico e acido-base. Secondo la prescrizione del medico, le infusioni e i decotti di erbe medicinali possono essere utilizzati come fondi aggiuntivi per rimuovere le tossine dal corpo..

    Per ripristinare la funzione secretoria del pancreas, viene eseguita la terapia enzimatica: Festal, Mezim, Creon, Hermitage, Pancreatin. Questi farmaci sono presi esclusivamente per la nomina del medico curante e sotto la sua supervisione. La chiave dell'efficacia del trattamento è la regolarità della loro ammissione, il rispetto del dosaggio prescritto dal gastroenterologo.

    Nelle fasi gravi e molto gravi della pancreatite atrofica, la terapia conservativa può essere impotente. In questo caso, è necessario un intervento chirurgico urgente..

    Atrofia pancreatica

    Un corso prolungato di pancreatite cronica può provocare cambiamenti atrofici nel pancreas, il cui risultato sarà una significativa riduzione del volume dell'organo interessato e una diminuzione del livello della sua funzionalità. Le strutture ghiandolari dell'organo iniziano a subire un effetto patogeno volto a sostituirle con i tessuti connettivi che crescono nella cavità della ghiandola. Si forma pancreatite atrofica cronica. Nel materiale presentato, esamineremo più in dettaglio ciò che costituisce atrofia del pancreas, le cause e i sintomi della sua insorgenza, come viene diagnosticato e trattato, nonché quanto sia pericolosa questa patologia e le possibili misure preventive.

    Cos'è la pancreatite atrofica

    La pancreatite atrofica è una patologia in cui si sviluppa l'atrofia di tutte le strutture dei tessuti della ghiandola o una forma parziale di danno d'organo..

    L'atrofia pancreatica locale colpisce spesso la coda e la testa dell'organo e il corpo della ghiandola rimane intatto. Sotto l'influenza di processi atrofici nella cavità delle strutture tissutali interessate della ghiandola, la loro funzionalità cessa completamente e la ghiandola diventa più densa e aumenta di volume.

    Lo sviluppo dell'atrofia pancreatica nell'uomo è caratterizzato dallo sviluppo di gonfiori, alterazioni patologiche della circolazione sanguigna, insorgenza di emorragie, lesioni cistiche e sviluppo di lesioni grasse necrotiche.

    Lo sviluppo di processi atrofici ha origine dal momento della formazione del tessuto connettivo e la sua ulteriore diffusione nella regione dei vasi della ghiandola con la natura intralobulare della lesione, che, nel tempo e con una grande diffusione del tessuto connettivo, viene convertita in interlobulare.

    Ma si può osservare un'altra clinica di patologia, in cui i processi atrofici acquisiscono immediatamente una forma interlobulare di sviluppo, dopo di che, mentre la malattia progredisce, si diffondono in strutture ghiandole più profonde, che è una conseguenza dell'atrofia quasi completa del parenchima della ghiandola. Ma, allo stesso tempo, c'è l'ipertrofia delle isole di Langerhans, che secerne l'ormone insulina, che porta allo sviluppo di iperinsuclinemia.

    Vale la pena notare che i processi atrofici nella cavità pancreatica possono essere di natura parziale della lesione, che di solito si verifica sullo sfondo di un'ulcera peptica del duodeno e della cavità gastrica.

    Le ultime fasi dell'ipotrofia pancreatica in un adulto contribuiscono:

    • riduzione delle dimensioni dell'organo interessato;
    • la trasformazione delle strutture tissutali dell'eziologia ghiandolare in tessuti cartilaginei;
    • così come la cirrosi.

    Con l'eziologia alcolica della pancreatite, può verificarsi la formazione di calcificazioni, che si depositano nella ghiandola sotto forma di pietre, fornendo un blocco completo dei dotti pancreatici, fornendo un blocco completo della loro funzionalità e capacità di lavoro della ghiandola.

    Cause della malattia

    Le ragioni dello sviluppo di questa malattia possono essere la presenza dei seguenti fattori nella vita umana:

    • la formazione della degenerazione grassa;
    • età senile;
    • a causa della complicazione di una patologia come il diabete;
    • livelli eccessivi di fumo e abuso di alcolici;
    • ulcera peptica del duodeno e cavità gastrica;
    • danno pancreatico alla ghiandola di tipo cronico, con eziologia alcolica;
    • alimentazione caotica con consumo eccessivo di cibi fritti, nonché cibi con alti livelli di grassi, sale e piccantezza;
    • cibi in scatola e carni affumicate possono anche portare a questo tipo di malattia;
    • malattie autoimmuni nella cavità addominale.

    Inoltre, lo sviluppo di processi atrofici nella ghiandola può essere dovuto a una complicazione dopo la resezione di questo organo.

    Fattori e gruppi di rischio

    1. Fattore ereditario.
    2. Sviluppo dell'alcolismo.
    3. Trauma addominale.
    4. Danno infettivo agli organi interni.
    5. Stadio progressivo di colecistite calcula.

    Sintomi di patologia

    La durata dello sviluppo dei processi atrofici può raggiungere i 12 anni, dopo una diagnosi che indica la presenza di una forma cronica di patologia pancreatica. Questo tipo di malattia presenta i seguenti sintomi sintomatici:

    • violazione patologica della funzionalità dell'apparato dispeptico;
    • diminuzione dell'appetito;
    • sentimenti di nausea che portano al vomito;
    • pallore e secchezza della pelle;
    • la formazione di steatorrea, caratterizzata da un'eccessiva concentrazione di grassi nelle feci;
    • la superficie della lingua acquisisce una tonalità rossa o ricca di lamponi;
    • la comparsa di dolore moderato-intenso nell'ipocondrio, principalmente nella parte sinistra.

    Con lo sviluppo di processi atrofici nell'area della coda della ghiandola, i sintomi si manifestano inerenti allo sviluppo di una patologia come il diabete mellito, caratterizzata da frequenti impulsi e processi dell'uretra, comparsa di sete e prurito.

    Diagnostica

    Le procedure diagnostiche iniziano con un esame visivo del paziente e un esame di palpazione della cavità addominale. Con l'atrofia della ghiandola, è abbastanza difficile rilevarla dalla palpazione, che contribuisce alla formazione di sensazioni dolorose nel paziente.

    Dopo aver raccolto una storia completa del paziente e la sua predisposizione ereditaria, il medico curante prescrive la diagnostica di laboratorio e differenziale per distinguere le lesioni atrofiche della ghiandola dallo sviluppo del diabete mellito, della colecistite calculosa e di altre patologie correlate al sistema digestivo degli organi.

    Diagnostica di laboratorio

    Vengono prescritti esami del sangue per stabilire il livello di enzima pancreatico, il grado di anemia, la concentrazione di glucosio.

    Condurre uno studio coprologico ti permetterà di esaminare la struttura delle feci per la concentrazione di grassi organici in esse..

    Viene anche prescritta una diagnosi ecografica, che consente di rilevare il livello di riduzione delle dimensioni della ghiandola, nonché la presenza di compattazione nella cavità dell'organo, il livello di sclerosi e la rugosità dei contorni del contorno.

    Una valutazione più dettagliata del grado di danno alla ghiandola e della diffusione dei processi atrofici aiuterà con la risonanza magnetica, la biopsia e la radiologia del contrasto.

    Diagnosi differenziale

    Una diagnosi differenziale viene inizialmente eseguita con patologie funzionali della ghiandola stessa, la cui eziologia può consistere nello sviluppo di un tumore acinoso, un processo sclerotico e anche le nevrosi e i riflessi viscero-viscerali da altri organi colpiti del sistema digestivo, ad esempio, con lo sviluppo della gastrite.

    La diagnosi finale viene fatta sulla base di un quadro clinico completo dello sviluppo della malattia, tenendo conto di tutte le procedure diagnostiche e dell'anamnesi durante l'esame iniziale del paziente.

    Metodi di trattamento

    Un ruolo importante nel trattamento della patologia è svolto dalla dieta del paziente, dal rispetto delle regole di uno stile di vita sano, in cui sono completamente assenti fattori come l'alcol, i prodotti del tabacco e l'eccesso di cibo.

    Il regime di trattamento dipende interamente dal grado di danno all'organo parenchimale, dai sintomi e dall'età del paziente, poiché anche un bambino può subire lo sviluppo di questa patologia.

    Il trattamento dei processi atrofici consiste nel condurre una terapia generale ed eliminare i fattori avversi. Lo scopo del trattamento è il seguente:

    • l'eliminazione della sindrome dolorosa attraverso l'uso di un prodotto macro dello spettro d'azione analgesico e antispasmodico, sotto forma di No-shpa, Papaverina e così via;
    • purificare il corpo da tossine e tossine nocive attraverso una dieta speciale con tabella n. 5;
    • normalizzazione dell'equilibrio idroionico e acido-base.

    Un aspetto necessario del trattamento è la terapia insulinica, è necessario regolare la funzione endocrina della ghiandola.

    Vengono anche prescritti preparati enzimatici sotto forma di pancreatite o festival, poiché la terapia di rafforzamento generale è necessaria per prendere micropreparazioni, che includono complessi di vitamina B, A, P, PP e microelementi minerali.

    In assenza del corretto effetto del trattamento conservativo e dell'esacerbazione della patologia, viene prescritto un intervento chirurgico.

    Possibili complicazioni

    In assenza di un trattamento adeguato, l'atrofia della ghiandola può portare allo sviluppo della necrosi pancreatica, caratterizzata dalla morte delle sezioni ghiandolari e dal conseguente sviluppo di complicanze purulente, sotto forma di sepsi, flemmone, ascesso.

    Previsione e prevenzione della malattia

    La prognosi della patologia dipende da quanto le strutture dei tessuti della ghiandola hanno il tempo di atrofizzarsi durante il periodo di progressione della malattia. Anche con una parziale conservazione dell'apparato isolotto e secrezione di insulina, a condizione che il trattamento della patologia sia iniziato in modo tempestivo, è possibile curare l'atrofia e ripristinare al massimo la funzionalità dell'organo interessato.

    I metodi preventivi includono:

    • nell'uso di rimedi popolari, come decotti, tè e infusi a base di erbe medicinali che aiutano a mantenere la funzionalità del pancreas;
    • l'esclusione delle cattive abitudini sotto forma di alcol e sigarette;
    • nel rispetto della dieta, che consiste nell'uso regolare di vari cereali da semole di miglio, nonché grano saraceno, mais, ecc.;
    • nell'osservare l'attività della vita.

    È anche necessario ricordare che quando appare il primo disagio nell'epigastrio, dovresti immediatamente cercare un aiuto medico per condurre una diagnosi tempestiva e prescrivere il trattamento ottimale che può essere effettuato a casa nelle prime fasi.

    1. Sarkisov D. S, Savvina T.V. Anatomia patologica della pancreatite cronica. Nel libro "Pancreatite cronica", ed. M.I. Kuzin, M.V. Danilova, D.F. Blagovidova. M. Medicine, 1985 pagg. 29–46.
    2. Khazanov A.I., Vasiliev A.P., Spesivtseva V.N. et al. Pancreatite cronica, suo decorso e risultati. M.: Medicina, 2008.
    3. Mayev I.V., Kazyulin A.N., Kucheryavy Yu.A. Pancreatite cronica M. "Casa editrice" Medicina ", 2005 p. 504.
    4. Minushkin O.N. Pancreatite cronica: alcuni aspetti della patogenesi, diagnosi e trattamento. Consilium medicum. 2002, n. 1, pagg. 23-26.
    5. Pancreatite cronica Lopatkina T.I. Nuovo diario medico. 1997 N. 2, pagg. 7-11.

    Atrofia pancreatica

    L'atrofia pancreatica è una diminuzione del volume degli organi, manifestata dall'insufficienza della funzione esocrina (produzione di enzimi digestivi, bicarbonato) e intracecretoria (sintesi di insulina, glucagone). Le cause più comuni di patologia sono pancreatite cronica, diabete mellito, malattie somatiche con grave esaurimento, nonché cirrosi epatica, compromissione dell'afflusso di sangue e compressione del tumore. La diagnosi si basa su dati di laboratorio che rivelano carenza di enzimi e bassi livelli di insulina, ecografia pancreatica e risultati della biopsia. Il trattamento consiste nell'appuntamento della terapia sostitutiva: preparati enzimatici, insulina; ripristino della flora intestinale; correzione della carenza di nutrienti.

    L'atrofia pancreatica è una condizione caratterizzata da una diminuzione delle dimensioni di un organo, una densificazione della sua struttura e funzioni insufficienti. Questo processo può svilupparsi a causa di cambiamenti fisiologici legati all'età, nonché di malattie accompagnate da danni al parenchima, compressione, compromissione dell'afflusso di sangue, con malattie debilitanti prolungate. In questo caso, il peso della ghiandola, che normalmente è di circa 80-90 g, diminuisce a 30-40 e meno.

    Atrofia pancreatica

    L'atrofia del pancreas può essere fisiologica, sviluppandosi a seguito dei naturali processi di invecchiamento. Accompagna gravi malattie debilitanti (forma cachettica). L'atrofia è il risultato di tutte le forme di pancreatite cronica, mentre una parte significativa dello stroma è sostituita dal tessuto fibroso, che è accompagnato dalla progressione dell'insufficienza endocrina ed esocrina..

    Un tipo specifico di atrofia è la lipomatosi, in cui la maggior parte del parenchima degli organi viene sostituita dal tessuto adiposo. L'atrofia del pancreas nel diabete mellito occupa un posto speciale. I casi più rari della malattia in gastroenterologia includono atrofia della ghiandola con cirrosi epatica, sclerodermia sistemica, compressione del tumore, blocco dei dotti escretori da parte dei calcoli.

    Questa patologia è accompagnata da una significativa riduzione delle dimensioni della ghiandola: fino a 20-18 g, la consistenza è significativamente densificata, la superficie dell'organo è tuberosa, la capsula è giuntata con il tessuto adiposo circostante e con gli organi vicini. La struttura del pancreas cambia, l'eccessivo sviluppo del tessuto connettivo, che può proliferare intorno ai lobuli (sclerosi perilobulare) o diffusamente (sclerosi intralobulare), è caratteristico. A livello microscopico, la lesione è caratterizzata da proliferazione diffusa del tessuto fibroso (sclerosi intra-luminosa), morte delle cellule ghiandolari del parenchima.

    Con la lipomatosi, nonostante il fatto che questa condizione sia caratterizzata dalla conservazione o persino dall'aumento delle dimensioni dell'organo (pseudoipertrofia), la maggior parte viene sostituita dal tessuto adiposo, in cui vi sono singoli siti ghiandolari. Secondo le osservazioni di specialisti nel campo della gastroenterologia clinica e dell'endocrinologia, nella maggior parte dei casi con questa patologia vengono preservati l'apparato isolotto e la funzione degli organi endocrini.

    Il quadro clinico dell'atrofia pancreatica è determinato dalla causa del suo sviluppo (diabete mellito, pancreatite cronica e altri). Tuttavia, in ogni caso, i sintomi caratteristici sono l'insufficienza esocrina ed endocrina. L'insufficienza della ghiandola esocrina (esocrina) è caratterizzata da una ridotta produzione di enzimi digestivi, nonché di bicarbonati e altri elettroliti, che neutralizzano il contenuto dello stomaco, fornendo un ambiente favorevole agli enzimi pancreatici. I sintomi tipici includono feci molli, diminuzione dell'appetito e perdita di peso..

    Un sintomo precoce di insufficienza della funzione esocrina è la steatorrea (aumento dell'escrezione di grassi con le feci). Questo sintomo si sviluppa con una diminuzione della secrezione del 10% della norma. La perdita di peso si verifica a causa di una violazione della digestione del cibo, assorbimento di sostanze nell'intestino, perdita di appetito. Con una patologia esistente da tempo, si sviluppano segni di carenza vitaminica.

    L'insufficienza endocrina (intrasecretoria) si manifesta con disturbi del metabolismo dei carboidrati, procedendo come sindrome iperglicemica. Tuttavia, i sintomi del diabete si sviluppano solo nella metà dei pazienti. Ciò è dovuto al fatto che le cellule produttrici di insulina hanno la capacità di essere meglio conservate in patologia rispetto a quelle acinose. Carenza di insulina, si sviluppa glucagone. Il paziente può essere disturbato da grave debolezza, vertigini, sete.

    Quando si esamina un paziente con atrofia pancreatica, viene determinato un deficit di peso corporeo. La pelle è secca, screpolata. Con una diminuzione delle dimensioni della ghiandola, non è possibile palparlo. Se la causa della condizione è la pancreatite, si può avvertire dolore durante la palpazione. L'algoritmo diagnostico include:

    • Analisi. Quando si eseguono esami del sangue biochimici, viene determinata una diminuzione dell'attività degli enzimi pancreatici. I sintomi caratteristici sono la steatorrea rilevata durante il coprogramma (oltre il 9% dei grassi del consumo giornaliero viene rilevato nelle feci) e la creatorrea (alto contenuto di fibre muscolari nelle feci). Spesso diagnosticato un aumento della glicemia, che è la ragione per la consultazione con un endocrinologo o un diabetologo.
    • Tecniche di visualizzazione. Con l'ecografia del pancreas, si determinano una diminuzione delle sue dimensioni, una densificazione della struttura, un aumento dell'ecogenicità, un'irregolarità dei contorni. Per una visualizzazione più dettagliata dell'organo, per determinare la causa dell'atrofia, viene eseguita una risonanza magnetica del pancreas. Al fine di valutare le condizioni del sistema duttale, i cui cambiamenti sono caratteristici della pancreatite cronica, viene mostrato RCP - colangiopancreatografia retrograda endoscopica (esame radiografico del contrasto). Con il suo aiuto, puoi rilevare un restringimento del dotto pancreatico principale, rugosità delle pareti, sinuosità. Per escludere neoplasie pancreatiche, viene eseguita l'angiografia..
    • Biopsia. Un importante metodo diagnostico è una biopsia pancreatica. Quando si esamina una biopsia, vengono valutati il ​​grado di fibrosi e la distruzione del parenchima, il grado di danno agli elementi ghiandolari, le isole di Langerhans (zone produttrici di insulina). Nel caso della lipomatosi, viene rilevata la degenerazione grassa dell'organo. Una biopsia può valutare la prognosi della malattia..

    CT OBP. Pronunciato assottigliamento diffuso del pancreas, un cambiamento nella sua struttura.

    Con l'atrofia del pancreas, la terapia dietetica è obbligatoria. Il cibo dovrebbe essere povero di grassi. Si dovrebbe prestare sufficiente attenzione alla carenza di energia proteica, alla correzione dell'ipovitaminosi. Una cessazione obbligatoria è la completa cessazione del fumo, poiché la nicotina interrompe la produzione di bicarbonati da parte del pancreas, a seguito della quale l'acidità del contenuto del duodeno aumenta in modo significativo.

    La direzione principale della terapia per questa patologia è la sostituzione della secrezione pancreatica esocrina ed endocrina. Per compensare i processi disturbati della digestione addominale, il gastroenterologo prescrive preparati enzimatici. Per ottenere un effetto clinico, i preparati devono avere un'alta attività della lipasi, essere resistenti all'azione del succo gastrico, garantire il rilascio rapido di enzimi nell'intestino tenue e promuovere attivamente la digestione della cavità. Gli enzimi sotto forma di microgranuli corrispondono a questi requisiti..

    Poiché è la lipasi di tutti gli enzimi pancreatici che perde l'attività più rapidamente, la correzione viene effettuata tenendo conto della sua concentrazione nel farmaco e della gravità della steatorrea. L'efficacia del trattamento è valutata dal contenuto di elastasi nelle feci e dal grado di riduzione della steatorrea. L'azione dei preparati enzimatici ha anche lo scopo di eliminare il dolore, ridurre l'enterite secondaria, creare condizioni per la normalizzazione della microbiocenosi intestinale, migliorare il metabolismo dei carboidrati.

    La correzione dell'insufficienza endocrina viene effettuata mediante terapia insulinica. Con l'atrofia del pancreas, le isole di Langerhans sono parzialmente preservate, quindi viene prodotta insulina nel corpo, ma in piccole quantità. Il dosaggio e il regime di somministrazione di insulina sono determinati individualmente in base al decorso della patologia, al fattore eziologico e ai dati sul monitoraggio giornaliero della glicemia. La nomina di preparati enzimatici migliora significativamente la funzione pancreatica in generale e il metabolismo dei carboidrati. Pertanto, il regime di terapia insulinica viene determinato in base al dosaggio e all'efficacia della terapia sostitutiva enzimatica.

    Una condizione importante per l'efficace correzione delle funzioni digestive è la normalizzazione della microbiocenosi intestinale, poiché l'uso di enzimi crea condizioni favorevoli per la colonizzazione della flora patogena. Vengono usati probiotici, prebiotici. La terapia vitaminica è sicuramente prescritta per l'iniezione, così come i preparati di magnesio, zinco, rame.

    Chirurgia

    Il trattamento chirurgico di questa patologia viene effettuato in centri specializzati. Gli isolotti di Langerhans vengono trapiantati, seguiti dalla rimozione della ghiandola e dalla terapia sostitutiva enzimatica. Tuttavia, poiché l'atrofia è spesso il risultato di gravi malattie con una pronunciata violazione delle condizioni generali del paziente, tale trattamento è raramente.

    La prognosi dell'atrofia pancreatica è determinata dal grado di danno alle strutture degli organi esocrini ed endocrini. Poiché l'apparato isolotto è parzialmente preservato, vi è una sintesi residua di insulina. In considerazione di ciò, la chetoacidosi si sviluppa raramente, ma spesso si verificano condizioni ipoglicemizzanti. La determinazione dell'eziologia della malattia, l'eliminazione della patologia sottostante, l'inizio tempestivo del trattamento possono ottenere buoni risultati.

    La prevenzione è il trattamento tempestivo delle malattie che possono causare atrofia pancreatica. In presenza di pancreatite cronica, è obbligatorio un completo rifiuto dell'alcol, una dieta e il mantenimento di un livello sufficiente di attività enzimatica della ghiandola.

    Trattamento dell'atrofia pancreatica e pancreatite atrofica

    L'atrofia pancreatica è una diminuzione del volume di un organo che si verifica dopo un massiccio processo infiammatorio. Con questa malattia, la produzione di enzimi diminuisce e diminuisce la quantità di ormoni prodotti dagli isolotti di Langerhans. Di seguito parleremo di ciò che il paziente affronta con un tale processo e quale trattamento dovrebbe essere prescritto in questo caso.

    Quando si sviluppa l'atrofia?

    La pancreatite atrofica sostituisce il processo cronico. A causa dell'infiammazione acuta, le cellule degli organi muoiono. Durante la remissione, vengono sostituiti da tessuto fibroso, che non svolge funzioni escretorie, ma riempie solo le lacune formate. Il trattamento non ripristina l'acini morti. Inoltre, a seguito del diabete, può svilupparsi il processo atrofico, degenerazione grassa. In alcuni casi, si verifica una diminuzione della funzione degli organi a causa dell'invecchiamento del corpo..

    La degenerazione grassa del pancreas è la sostituzione del tessuto organico con grasso. Di conseguenza, le funzioni di secrezione esterne ed interne scompaiono.

    Quando affronti l'atrofia pancreatica??

    • Se ha sofferto ripetuti attacchi di pancreatite con formazione di ampie zone di necrosi;
    • bere regolarmente alcolici;
    • soffre di diabete;
    • la dieta quotidiana è ricca di cibi grassi;
    • ha una malattia autoimmune che colpisce il pancreas;
    • ha subito una resezione d'organo o soffre di cancro al pancreas.

    Il quadro morfologico della malattia può essere rappresentato da cisti, focolai di necrosi e infiltrazioni.

    I cambiamenti atrofici nella ghiandola sono sempre stati caratteristici degli anziani. Tuttavia, ora tra l'obesità mondiale e la diffusione della pancreatite cronica, la malattia si verifica anche nelle persone in età lavorativa.

    Quali sono i sintomi di questa malattia??

    Il quadro clinico dell'atrofia si sviluppa lentamente. Di norma, i segni della malattia possono essere rilevati dopo 10-15 anni dalla prima esacerbazione della malattia. Le persone con una tale malattia hanno un aspetto caratteristico: la pelle è pallida, itterica e secca al tatto. I pazienti hanno un peso ridotto, ma le persone obese si trovano nelle prime fasi della malattia..

    Le principali lamentele del paziente sono un'indigestione: scarso appetito, nausea, vomito, gonfiore dopo aver mangiato, diarrea e steatorrea.

    La steatorrea è un aumento del contenuto di grassi nelle feci. La sedia ha un aspetto semi-liquido, consistenza oleosa, scarsamente lavata dalle pareti del bagno.

    Inoltre, i pazienti hanno dolore periodico nell'ipocondrio sinistro. Ma il processo di atrofia riduce il dolore. Pertanto, dopo lo sviluppo della sostituzione fibrotica della ghiandola, il dolore diventa sordo o scompare completamente. Non è richiesto alcun trattamento. La lingua del paziente diventa rossa o lampone. A volte appare una striatura geografica.

    Quando la coda della ghiandola è interessata, i pazienti sviluppano sintomi del diabete. Il fatto è che le cellule del pancreas producono insulina e glucagone. Questi ormoni regolano il metabolismo dei carboidrati. I sintomi del diabete si sviluppano gradualmente. In questo caso, c'è una costante sensazione di sete, prurito della pelle, allocazione di una grande quantità di urina.

    Nozioni di base sulla terapia

    Il trattamento deve iniziare con una dieta. Con pancreatite, è necessario escludere la carne grassa. Dai la preferenza a coniglio, tacchino e pollo. È meglio cucinarli principalmente o in umido. È consentito cuocere piatti di carne. Il cibo proteico dovrebbe prevalere nella dieta. Puoi usare proteine ​​vegetali (soia, fagioli, lenticchie). La quantità di muffin, farina e cioccolato deve essere ridotta. Con i sintomi del diabete, il trattamento elimina completamente l'uso di dolci. Anche i carboidrati dovrebbero essere drasticamente ridotti.

    Inoltre, il trattamento riguarda i cambiamenti nelle abitudini alimentari. Il paziente deve rifiutare feste in eccesso e abbondanti. Il cibo è preso in piccole porzioni. Devi mangiare almeno 5-6 volte al giorno. Un tale consumo frequente aiuta a stimolare la ghiandola. Una piccola quantità di enzimi sarà sufficiente per digerire i nutrienti.

    Il trattamento include anche il divieto di alcol e fumo. L'alcol ha un effetto tossico sulla ghiandola danneggiata. E il fumo stimola la secrezione in assenza di cibo. Ciò influisce negativamente sulla mucosa del tratto gastrointestinale.

    Un importante obiettivo della terapia è la terapia sostitutiva enzimatica. Per questo vengono utilizzati Creonte, Pancreatina, Mezim, Hermitage. Sono prescritti dopo i pasti e vengono applicati regolarmente..

    Il trattamento può essere integrato con farmaci antispasmodici. Drotaverin, No-shpa, Odeston sono presi per il dolore. Rilassano i muscoli lisci degli sfinteri, migliorano il funzionamento dei dotti escretori delle ghiandole digestive.

    Sintomi e trattamento della pancreatite atrofica -

    Atrofia pancreatica - una diminuzione del suo volume, manifestata dall'insufficienza della funzione esocrina (produzione di enzimi digestivi, bicarbonato) e intracecretoria (sintesi di insulina, glucagone). Le cause più comuni di patologia sono: pancreatite cronica, diabete mellito, malattie somatiche con grave esaurimento, nonché cirrosi epatica, insufficienza di afflusso di sangue e compressione del tumore. La diagnosi si basa su dati di laboratorio che rivelano una carenza di enzimi e bassi livelli di insulina, ultrasuoni pancreatici, confermando una diminuzione delle dimensioni degli organi e un cambiamento nel parenchima, nonché i risultati della biopsia. Il trattamento consiste nell'appuntamento della terapia sostitutiva: preparati enzimatici, insulina; ripristino della flora intestinale; correzione della carenza di nutrienti.

    Atrofia pancreatica

    L'atrofia pancreatica è una condizione caratterizzata da una diminuzione delle dimensioni di un organo, una densificazione della sua struttura e funzioni insufficienti. Questo processo può svilupparsi a causa di cambiamenti fisiologici legati all'età, nonché di malattie accompagnate da danni al parenchima, compressione, compromissione dell'afflusso di sangue, con malattie debilitanti prolungate. In questo caso, il peso della ghiandola, che normalmente è di circa 80-90 g, diminuisce a 30-40 e meno. La struttura del pancreas cambia, l'eccessivo sviluppo del tessuto connettivo, che può proliferare intorno ai lobuli (sclerosi perilobulare) o diffusamente (sclerosi intralobulare), è caratteristico. Un tipo specifico di atrofia è la lipomatosi, in cui la maggior parte del parenchima degli organi viene sostituita dal tessuto adiposo.

    Cause di atrofia pancreatica

    Questa condizione può essere fisiologica, sviluppandosi a seguito dei naturali processi di invecchiamento. Accompagna gravi malattie debilitanti (forma cachettica). L'atrofia è il risultato di tutte le forme di pancreatite cronica, mentre una parte significativa dello stroma è sostituita dal tessuto fibroso, che è accompagnato dalla progressione dell'insufficienza endocrina ed esocrina..

    L'atrofia del pancreas nel diabete mellito occupa un posto speciale. Questa patologia è accompagnata da una significativa riduzione delle dimensioni della ghiandola: fino a 20-18 g, la consistenza è significativamente densificata, la superficie dell'organo è tuberosa, la capsula è giuntata con il tessuto adiposo circostante e con gli organi vicini. A livello microscopico, la lesione è caratterizzata da proliferazione diffusa del tessuto fibroso (sclerosi intra-luminosa), morte delle cellule ghiandolari del parenchima.

    La lipomatosi pancreatica è anche la sua atrofia. Nonostante il fatto che questa condizione sia caratterizzata dalla conservazione o persino dall'aumento delle dimensioni dell'organo (pseudoipertrofia), la maggior parte viene sostituita dal tessuto adiposo, in cui vi sono singole aree ghiandolari. Nella maggior parte dei casi, con la lipomatosi, vengono preservati l'apparato isolotto e la funzione endocrina dell'organo. I casi più rari della malattia in gastroenterologia includono atrofia della ghiandola con cirrosi epatica, sclerodermia sistemica, compressione del tumore, blocco dei dotti escretori da parte dei calcoli.

    Sintomi di atrofia pancreatica

    Il quadro clinico della malattia è determinato dalla causa del suo sviluppo (diabete mellito, pancreatite cronica e altri). Tuttavia, in ogni caso, i sintomi caratteristici sono l'insufficienza esocrina ed endocrina. L'insufficienza della ghiandola esocrina (esocrina) è caratterizzata da una ridotta produzione di enzimi digestivi, nonché di bicarbonati e altri elettroliti, che neutralizzano il contenuto dello stomaco, fornendo un ambiente favorevole agli enzimi pancreatici. I sintomi tipici includono feci molli, diminuzione dell'appetito e perdita di peso..

    Un sintomo precoce di insufficienza della funzione esocrina è la steatorrea (aumento dell'escrezione di grassi con le feci). Questo sintomo si sviluppa con una diminuzione della secrezione del 10% della norma. La perdita di peso si verifica a causa di una violazione della digestione del cibo, assorbimento di sostanze nell'intestino, perdita di appetito. Con una patologia esistente da tempo, si sviluppano segni di carenza vitaminica.

    L'insufficienza endocrina (intrasecretoria) si manifesta con disturbi del metabolismo dei carboidrati, procedendo come sindrome iperglicemica. Tuttavia, i sintomi del diabete si sviluppano solo nella metà dei pazienti. Ciò è dovuto al fatto che le cellule produttrici di insulina hanno la capacità di essere meglio conservate in patologia rispetto a quelle acinose. Carenza di insulina, si sviluppa glucagone. Il paziente può essere disturbato da grave debolezza, vertigini, sete.

    Diagnosi di atrofia pancreatica

    Durante l'esame, viene determinato un deficit di peso corporeo. La pelle è secca, screpolata. Con una diminuzione delle dimensioni della ghiandola, non è possibile palparlo. Se la causa della condizione è la pancreatite, si può avvertire dolore durante la palpazione. Quando si eseguono esami del sangue biochimici, viene determinata una diminuzione dell'attività degli enzimi pancreatici. I sintomi caratteristici sono la steatorrea rilevata durante il coprogramma (oltre il 9% dei grassi del consumo giornaliero viene rilevato nelle feci) e la creatorrea (alto contenuto di fibre muscolari nelle feci). Spesso diagnosticato un aumento della glicemia, che è la ragione per la consultazione con un endocrinologo o un diabetologo.

    Con l'ecografia del pancreas, si determinano una diminuzione delle sue dimensioni, una densificazione della struttura, un aumento dell'ecogenicità, un'irregolarità dei contorni. Per una visualizzazione più dettagliata dell'organo, per determinare la causa dell'atrofia, viene eseguita una risonanza magnetica del pancreas. Al fine di valutare le condizioni del sistema duttale, i cui cambiamenti sono caratteristici della pancreatite cronica, viene mostrato RCP - colangiopancreatografia retrograda endoscopica (esame radiografico del contrasto). Con il suo aiuto, puoi rilevare un restringimento del dotto pancreatico principale, rugosità delle pareti, sinuosità. Per escludere neoplasie pancreatiche, viene eseguita l'angiografia..

    Un importante metodo diagnostico è una biopsia pancreatica. Quando si esamina una biopsia, vengono valutati il ​​grado di fibrosi e la distruzione del parenchima, il grado di danno agli elementi ghiandolari, le isole di Langerhans (zone produttrici di insulina). Nel caso della lipomatosi, viene rilevata la degenerazione grassa dell'organo. Una biopsia può valutare la prognosi della malattia..

    Trattamento dell'atrofia pancreatica

    Con l'atrofia del pancreas, la terapia dietetica è obbligatoria. Il cibo dovrebbe essere povero di grassi. Si dovrebbe prestare sufficiente attenzione alla carenza di energia proteica, alla correzione dell'ipovitaminosi. Una cessazione obbligatoria è la completa cessazione del fumo, poiché la nicotina interrompe la produzione di bicarbonati da parte del pancreas, a seguito della quale l'acidità del contenuto del duodeno aumenta in modo significativo.

    La direzione principale della terapia per questa patologia è la sostituzione della secrezione pancreatica esocrina ed endocrina. Per compensare i processi disturbati della digestione digestiva, un gastroenterologo prescrive preparati enzimatici. Per ottenere un effetto clinico, i preparati devono avere un'alta attività della lipasi, essere resistenti all'azione del succo gastrico, garantire il rilascio rapido di enzimi nell'intestino tenue e promuovere attivamente la digestione della cavità. Gli enzimi sotto forma di microgranuli corrispondono a questi requisiti. Poiché è la lipasi di tutti gli enzimi pancreatici che perde l'attività più rapidamente, la correzione viene effettuata tenendo conto della sua concentrazione nel farmaco e della gravità della steatorrea. L'efficacia del trattamento è valutata dal contenuto di elastasi nelle feci e dal grado di riduzione della steatorrea. L'azione dei preparati enzimatici ha anche lo scopo di eliminare il dolore, ridurre l'enterite secondaria, creare condizioni per la normalizzazione della microbiocenosi intestinale, migliorare il metabolismo dei carboidrati.

    La correzione dell'insufficienza endocrina viene effettuata mediante terapia insulinica. Con l'atrofia del pancreas, le isole di Langerhans sono parzialmente preservate, quindi viene prodotta insulina nel corpo, ma in piccole quantità. Il dosaggio e il regime di somministrazione di insulina sono determinati individualmente in base al decorso della patologia, al fattore eziologico e ai dati sul monitoraggio giornaliero della glicemia. La nomina di preparati enzimatici migliora significativamente la funzione pancreatica in generale e il metabolismo dei carboidrati. Pertanto, il regime di terapia insulinica viene determinato in base al dosaggio e all'efficacia della terapia sostitutiva enzimatica.

    Una condizione importante per l'efficace correzione delle funzioni digestive è la normalizzazione della microbiocenosi intestinale, poiché l'uso di enzimi crea condizioni favorevoli per la colonizzazione della flora patogena. Vengono usati probiotici, prebiotici. La terapia vitaminica è sicuramente prescritta per l'iniezione, così come i preparati di magnesio, zinco, rame.

    Il trattamento chirurgico di questa patologia viene effettuato in centri specializzati. Gli isolotti di Langerhans vengono trapiantati, seguiti dalla rimozione della ghiandola e dalla terapia sostitutiva enzimatica. Tuttavia, poiché l'atrofia è spesso il risultato di gravi malattie con una pronunciata violazione delle condizioni generali del paziente, tale trattamento è raramente.

    Predizione e prevenzione dell'atrofia pancreatica

    La prognosi per questa patologia è determinata dal grado di danno alle strutture degli organi esocrini ed endocrini. Poiché l'apparato isolotto è parzialmente preservato, vi è una sintesi residua di insulina. In considerazione di ciò, la chetoacidosi si sviluppa raramente, ma spesso si verificano condizioni ipoglicemizzanti. La determinazione dell'eziologia della malattia, l'eliminazione della patologia sottostante, l'inizio tempestivo del trattamento possono ottenere buoni risultati.

    La prevenzione è il trattamento tempestivo delle malattie che possono causare atrofia pancreatica. In presenza di pancreatite cronica, è obbligatorio un completo rifiuto dell'alcol, una dieta e il mantenimento di un livello sufficiente di attività enzimatica della ghiandola.

    Pancreas atrofico e pancreatite, trattamento dei cambiamenti atrofici

    Il risultato della pancreatite cronica può essere l'atrofia del pancreas, espressa in un cambiamento patologico nelle cellule ghiandolari e nella proliferazione del tessuto connettivo. In questo caso, stiamo parlando di pancreatite atrofica, in cui è possibile rilevare l'atrofia di tutti i tessuti pancreatici in una persona o solo una parte di essi.

    Molto spesso, questi processi influenzano la coda e la testa dell'organo, lasciando invariato il corpo della ghiandola. Allo stesso tempo, i tessuti e le cellule colpiti del pancreas cessano di adempiere alle loro funzioni (si verifica l'atrofia), la ghiandola stessa diventa densa e aumenta di dimensioni.

    L'atrofia del pancreas in una persona è accompagnata da gonfiore, disturbi circolatori, comparsa di emorragie sulla sua superficie, necrosi grassa e cisti. Il processo di atrofia inizia con la crescita del tessuto connettivo e può inizialmente influenzare i vasi sanguigni ed essere di natura intralobulare, quindi diventare interlobulare. O viceversa, può essere di natura interlobulare, quindi diffondersi più in profondità nei tessuti, il che comporta un'atrofia quasi completa delle cellule del parenchima pancreatico. Allo stesso tempo, gli isolotti di Langerhans che producono insulina vengono preservati e possono ipertrofia, che comporta inevitabilmente iperinsulinemia.

    L'atrofia del pancreas può essere parziale, che di solito si verifica durante lo sviluppo del processo a seguito di ulcera peptica dello stomaco o del duodeno.

    Nella fase finale della pancreatite atrofica cronica, il pancreas diminuisce di dimensioni, i suoi tessuti diventano cartilaginei e si sviluppa anche la cirrosi..

    Nel caso in cui la pancreatite atrofica cronica in una persona fosse causata da pancreatite alcolica, si possono osservare depositi di calcoli nel pancreas sotto forma di sali di calcio, bloccando i dotti e bloccandone completamente l'attività.

    La prognosi della pancreatite atrofica è sfavorevole. Il trattamento di questo disturbo dovrebbe essere completo e dovrebbe mirare, prima di tutto, ad eliminare la causa che l'ha causato. È obbligatorio eseguire la terapia per eliminare i processi infiammatori e alleviare il dolore.

    Di notevole importanza nel trattamento dell'atrofia pancreatica è una corretta alimentazione, nonché uno stile di vita sano, eliminando l'uso di alcol in qualsiasi quantità, fumando e mangiando troppo.

    Il trattamento dei cambiamenti atrofici nel pancreas viene effettuato da un gastroenterologo. Il trattamento prescritto dipende dalla gravità della malattia, disturbi concomitanti, sintomi, età del paziente, ecc. Il trattamento di un organo atrofico ha lo scopo di eliminare i fattori avversi e la terapia generale della malattia. Gli obiettivi principali della terapia sono:

    • Riduzione dei sintomi del dolore. Per ottenere il risultato desiderato, vengono utilizzati analgesici e spasmalgetici (no-shpa, papaverina, ecc.).
    • Rimozione di tossine dal corpo
    • Raggiungimento dell'equilibrio acido-base e idroionico

    Se durante il trattamento del pancreas atrofico non viene osservata la dieta necessaria, è estremamente difficile ottenere i risultati necessari. Le violazioni della funzione esocrina portano alla mancanza di enzimi, a seguito dei quali il processo di digestione viene disturbato. È prescritta la somministrazione di farmaci che includono questi enzimi (pancreatina, festale, ecc.)..

    Se la terapia non aiuta e la malattia peggiora, viene indicato un intervento chirurgico.

    L'atrofia della coda del pancreas porta spesso alla morte delle cellule che producono insulina, con conseguente diabete mellito secondario. In questo caso, un endocrinologo è collegato a ulteriori trattamenti.

    Pancreatite atrofica

    Atrofia pancreatica - caratteristiche patogenetiche della malattia, sintomi, diagnosi e tattiche di trattamento.

    La pancreatite cronica può causare atrofia pancreatica, a seguito della quale il pancreas è significativamente ridotto di volume, le sue cellule ghiandolari subiscono cambiamenti patologici e, nel tempo, per la maggior parte durante la remissione, vengono sostituite dal tessuto connettivo proliferante. Con la pancreatite atrofica, la funzione secretoria del pancreas viene soppressa, di conseguenza, gli enzimi come tripsina, amidasi, lipasi, succo pancreatico vengono prodotti a volume insufficiente. L'attività degli isolotti di Langerhans, che producono il principale ormone - insulina, che regola la formazione del metabolismo del glucosio e dei carboidrati nel corpo, al contrario, aumenta. Un tale processo può portare a iperinsulinemia..

    L'atrofia pancreatica può interessare tutti i tessuti di un organo o una parte specifica di esso. Nella maggior parte dei casi clinici, la pratica medica fissa la sconfitta dei processi atrofici della testa e della coda del pancreas, mentre i tessuti del corpo dell'organo non sono sensibili ai cambiamenti patologici. In precedenza, la pancreatite atrofica colpiva principalmente gli anziani. Tuttavia, attualmente, a causa della massiccia obesità, dell'eccessivo consumo di alcol, compresa la birra, del fumo e di uno stile di vita sedentario, l'atrofia pancreatica viene diagnosticata anche in soggetti relativamente giovani..

    Cause di pancreatite atrofica

    La malattia può svilupparsi a seguito dell'esposizione ai seguenti fattori patogeni:

    • degenerazione grassa;
    • invecchiamento del corpo;
    • conseguenze del diabete;
    • abuso di alcol e tabacco;
    • ulcera peptica del duodeno o dello stomaco;

    La principale misura preventiva che impedisce lo sviluppo della pancreatite atrofica è uno stile di vita sano, compresa la dieta e la dieta giuste, nonché un rifiuto completo di alcol e fumo.

    Sintomi della malattia

    L'atrofia pancreatica si sviluppa entro 10-12 anni dalla diagnosi di pancreatite cronica al paziente. I seguenti sintomi principali sono caratteristici di questo tipo di malattia:

    • sintomi dispeptici;
    • vomito, nausea, scarso appetito;
    • pelle pallida e secca;
    • nella fase iniziale della malattia, l'obesità è possibile, con lo sviluppo della malattia - peso ridotto;
    • steatorrea - eccesso di grasso fecale;
    • colore lampone o rosso della lingua;
    • dolore nell'ipocondrio sinistro di media intensità.

    Se la coda del pancreas è influenzata da processi atrofici, si osservano sintomi caratteristici del diabete mellito, vale a dire: minzione frequente e abbondante, prurito della pelle, costante sensazione di sete.

    La fase finale della pancreatite atrofica può essere caratterizzata da una diminuzione delle dimensioni del pancreas, i cui tessuti diventano cartilaginei e dallo sviluppo della cirrosi.

    Trattamento della pancreatite atrofica

    Le misure terapeutiche primarie mirano a placare la sindrome del dolore e ad arrestare i processi infiammatori nel pancreas. Ulteriore trattamento viene effettuato sullo sfondo della terapia dietetica e della terapia farmacologica complessa. Il gastroenterologo specialista tratta la pancreatite atrofica in una clinica specializzata. Solo un medico prescrive una dieta terapeutica e un ciclo di farmaci al paziente, tenendo conto della sua anamnesi, analisi dei test di laboratorio, caratteristiche individuali del corpo e quadro clinico della malattia.

    Significativo per il trattamento efficace dell'atrofia pancreatica è la diagnosi corretta e tempestiva delle malattie concomitanti. A tal fine, possono essere coinvolti medici di altre specialità, principalmente endocrinologi.

    La riduzione del dolore si ottiene attraverso la nomina di antispasmodici e analgesici. Per migliorare il funzionamento del dotto pancreatico principale e rilassare i muscoli lisci degli sfinteri, vengono utilizzati farmaci come Papaverin, No-shpa, Odeston, Drotaverin.

    Dopo aver fermato l'infiammazione del pancreas, il medico conduce la disintossicazione degli organi digestivi ed escretori. Il risultato è un equilibrio idroionico e acido-base. Secondo la prescrizione del medico, le infusioni e i decotti di erbe medicinali possono essere utilizzati come fondi aggiuntivi per rimuovere le tossine dal corpo..

    Per ripristinare la funzione secretoria del pancreas, viene eseguita la terapia enzimatica: Festal, Mezim, Creon, Hermitage, Pancreatin. Questi farmaci sono presi esclusivamente per la nomina del medico curante e sotto la sua supervisione. La chiave dell'efficacia del trattamento è la regolarità della loro ammissione, il rispetto del dosaggio prescritto dal gastroenterologo.

    Nelle fasi gravi e molto gravi della pancreatite atrofica, la terapia conservativa può essere impotente. In questo caso, è necessario un intervento chirurgico urgente..

    Pancreatite pancreatica cronica

    La pancreatite cronica è un disturbo in cui appare un danno irreversibile nei tessuti del pancreas a causa dell'infiammazione. Questa è una malattia comune che può svilupparsi in persone di qualsiasi età e sesso, ma è più spesso osservata negli uomini adulti dai 40 ai 55 anni..

    Negli ultimi dieci anni, il numero di persone con forme croniche è aumentato in modo significativo. Inoltre, la causa della malattia nel 75% dei casi è ora l'alcol, mentre in precedenza la pancreatite alcolica occupava solo il 40% di tutti i casi.

    La malattia si sviluppa per diversi anni ed è caratterizzata da un cambiamento nei periodi di esacerbazione e subsidenza della malattia. Molto spesso con pancreatite cronica, i sintomi della malattia sono lievi o inesistenti. Lo stadio principale del trattamento è seguire una dieta speciale e una corretta alimentazione al momento dell'esacerbazione e della remissione.

    Le cause

    Cos'è? Le cause della pancreatite cronica nei paesi industrializzati sono dominate dall'eccessivo consumo di alcol. Molto meno spesso, le cause di questa sofferenza sono la malattia del calcoli biliari e le sue complicanze (coledocolitiasi, stenosi della grande papilla duodenale).

    La patogenesi della malattia non è ben compresa, anche se ora è fermamente stabilito che il suo legame chiave è la sostituzione del tessuto epiteliale dell'acinus del pancreas con il tessuto connettivo. Secondo i lavori scientifici dell'ultimo decennio, anche le citochine (mediatori infiammatori) svolgono un ruolo importante..

    Secondo la gravità, la pancreatite cronica è divisa in tre forme:

    1. Corso grave: esacerbazioni frequenti e prolungate (più di 5 volte l'anno) con forte dolore. Il peso corporeo si riduce drasticamente fino all'esaurimento, la cui causa è la diarrea pancreatica. Le complicazioni si uniscono: diabete mellito, stenosi duodenale a causa di una testa pancreatica allargata.
    2. Moderato: esacerbazioni 3-4 volte l'anno, si verificano a lungo con forte dolore, nell'analisi delle feci - un aumento di grasso, fibre muscolari, proteine, peso corporeo può diminuire, la funzione della ghiandola esocrina può essere ridotta.
    3. Corso lieve: raramente si verificano esacerbazioni (1-2 volte l'anno), a breve termine, i dolori non sono pronunciati, sono facilmente interrotti, la perdita di peso non si verifica, la funzione della ghiandola esocrina non è compromessa.

    La pancreatite cronica si verifica nello 0,2-0,6% delle persone. Inoltre, il numero di pazienti è in costante aumento, il che è associato ad un aumento dell'alcolismo.

    Forma acuta e cronica

    Esistono due tipi principali di malattia: acuta e cronica.

    Nella maggior parte dei casi, la pancreatite acuta si verifica a causa di abuso di alcol, calcoli biliari (fino al 30% dei casi), nonché a seguito di avvelenamento (intossicazione), una malattia virale o un intervento chirurgico sul tratto gastrointestinale. La pancreatite acuta può anche verificarsi come esacerbazione della pancreatite cronica..

    A sua volta, senza un trattamento adeguato, la pancreatite acuta può andare nella pancreatite cronica del pancreas.

    Tuttavia, la pancreatite cronica può verificarsi anche come malattia indipendente, senza una fase acuta preliminare. In questo caso, le cause della pancreatite cronica possono essere, prima di tutto, malattie del tratto biliare - colecistite (infiammazione della colecisti), discinesia biliare, malattia del calcoli biliari.

    Sintomi di pancreatite cronica

    La pancreatite cronica si verifica con periodi di esacerbazione, quando vengono attivati ​​sintomi della malattia sotto forma di dolore, nausea, disturbi digestivi e altri e remissione, quando il paziente si sente in modo soddisfacente..

    Il sintomo principale della pancreatite cronica è il forte dolore. La sua posizione dipende dal luogo di danno al pancreas: può essere ipocondrio sinistro o destro o dolore sotto il cucchiaio (sotto le costole al centro).

    Di solito il dolore si verifica 40 minuti o un'ora dopo aver mangiato, soprattutto se il cibo era troppo oleoso o piccante. Il dolore può aumentare in posizione supina, oltre a dare alla scapola sinistra o alla spalla, all'addome inferiore o alla regione del cuore. Spesso l'unica posizione in cui un paziente può trovarsi è quella di sedere con un'inclinazione in avanti.

    1. Se l'intero pancreas è interessato, il dolore sotto forma di una "cintura" copre l'intero addome superiore.
    2. Con danni alla testa del pancreas, il dolore si verifica nell'ipocondrio destro.
    3. Con danni al corpo della ghiandola, il dolore si verifica nella regione epigastrica.
    4. Se la coda del pancreas è interessata, allora si avverte dolore nell'ipocondrio sinistro o a sinistra dell'ombelico.

    Con danni al pancreas, la produzione di enzimi digestivi diminuisce, l'intero sistema digestivo viene interrotto. Pertanto, nausea, eruttazione e bruciore di stomaco sono i sintomi che accompagnano sempre la pancreatite cronica..

    Esacerbazione della pancreatite cronica

    Durante un'esacerbazione, la pancreatite cronica acquisisce sintomi di pancreatite acuta, quindi è meglio trattarla in ospedale, sotto la supervisione di specialisti. I sintomi durante l'esacerbazione possono essere pronunciati o, al contrario, cancellati.

    Il paziente di solito si lamenta del dolore nella regione epigastrica o nell'ipocondrio destro, che può verificarsi sia dopo aver mangiato che a stomaco vuoto. Possibili manifestazioni di dispepsia (gonfiore, diarrea, brontolio nell'addome, nausea).

    All'esame, il medico nota l'aspetto di un rivestimento bianco sulla lingua, perdita di peso. La pelle del paziente è secca, desquamata. Nell'addome possono comparire macchie rosse, possono comparire emorragie sottocutanee ai lati dell'addome.

    Diagnostica

    Per valutare il funzionamento del pancreas, vengono utilizzati test coprologici con Elastase-1 (normale - più di 200 μg / g di feci). A causa della sconfitta dell'apparato endocrino di questa ghiandola, in circa un terzo dei casi si sviluppano disturbi del metabolismo dei carboidrati.

    Per la diagnosi differenziale, gli studi a ultrasuoni e ai raggi X sono spesso utilizzati nella pratica medica..

    complicazioni

    Le prime complicanze della pancreatite pancreatica cronica sono l'ittero ostruttivo dovuto a deflusso biliare compromesso, ipertensione portale, sanguinamento interno dovuto a ulcerazione o perforazione del tratto gastrointestinale, infezioni e complicanze infettive (ascesso, parapancreatite, flemmone retroperitoneale, infiammazione del tratto biliare).

    Complicanze di natura sistemica: patologie multiorgano, insufficienza funzionale di organi e sistemi (renale, polmonare, epatico), encefalopatia, DIC. Con lo sviluppo della malattia, possono verificarsi sanguinamento dell'esofago, perdita di peso, diabete mellito, malignità del pancreas.

    previsione

    La stretta aderenza alla dieta e la dieta, la completa astinenza dall'alcol, la stretta aderenza alle raccomandazioni per il trattamento medico riducono significativamente la frequenza delle esacerbazioni, traducono il processo in un'opzione raramente recidivante con progressione lenta. In alcuni pazienti, è possibile ottenere una remissione evidente e persistente..

    La pancreatite cronica è caratterizzata da un decorso progressivo, ma la cessazione dei fattori causali e una terapia adeguata rallentano la progressione della malattia, migliorano significativamente la qualità della vita dei pazienti e la prognosi.

    Trattamento della pancreatite cronica

    Nella maggior parte dei casi di pancreatite cronica, il trattamento consiste in diversi metodi che hanno un effetto complesso:

    • dieta;
    • eliminazione del dolore;
    • ripristino del processo digestivo, eliminazione dell'insufficienza enzimatica del pancreas;
    • fermare il processo infiammatorio;
    • riparazione del tessuto pancreatico;
    • prevenzione delle complicanze.

    Questo elenco discute uno standard unico di trattamento per la pancreatite pancreatica cronica, a cui tutti i medici aderiscono. Solo i farmaci possono differire, quando vengono selezionati, vengono prese in considerazione le caratteristiche individuali del corpo del paziente.

    Chirurgia

    Ai pazienti con pancreatite cronica, di norma, non viene mostrato un intervento chirurgico.

    Tuttavia, con un forte dolore che non può essere trattato con farmaci, e in particolare con la forma pseudotumorale della pancreatite cronica, si raccomanda un'operazione - sfinterotomia (dissezione ed espansione dell'uscita del dotto pancreatico).

    Trattamento di esacerbazione della pancreatite cronica

    Quando l'infiammazione peggiora, al paziente viene mostrato un ricovero urgente. I primi giorni dopo un attacco, il paziente può usare solo acqua alcalina non gassata.

    Analgesici e farmaci che alleviano lo spasmo muscolare vengono iniettati per via endovenosa. Poiché la pancreatite nella fase acuta è spesso accompagnata da ripetuti vomito e diarrea, grandi perdite di liquidi sono compensate da contagocce dalla soluzione salina.

    Il regime di trattamento cronico prevede la completa inedia durante un'esacerbazione della malattia. A questo proposito, una soluzione di glucosio viene somministrata per via endovenosa.

    Gli enzimi sono anche prescritti come farmaco se il tipo di pancreatite è iposecretoria. In caso di rilascio eccessivo di enzimi da parte del pancreas, vengono prescritti farmaci per ridurre la funzione secretoria. I farmaci per il trattamento sono in gran parte determinati dal tipo di malattia. Pertanto, solo il medico curante può prescrivere determinati medicinali.

    Gli standard per il trattamento della pancreatite cronica nella fase acuta sono invariati ed efficaci. Tre principi che la medicina ha guidato per molti anni - fame, freddo e pace - questi sono i "tre pilastri" su cui poggia il trattamento efficace di questa malattia. Dopo aver normalizzato la condizione, il medico curante deve dare al paziente una dieta rigorosa, a cui una persona che soffre di pancreatite deve aderire costantemente.

    Dieta

    Affinché il pancreas possa far fronte normalmente alle sue funzioni, un paziente con pancreatite cronica deve seguire una dieta. La nutrizione clinica è una parte importante della terapia complessa, non solo nella pancreatite acuta, ma anche in quella cronica.

    Prima di tutto, una dieta adeguata aiuta a eliminare i fattori che possono scatenare un'esacerbazione della pancreatite cronica (alcol, fumo, caffè, cibi grassi o fritti, carni affumicate, antipasti vari, cibi piccanti, cioccolato e altri).

    Brodi di pesce, funghi o carne vietati. È necessario mangiare in piccole porzioni (non più di 300 g per ricevimento), cibi ipocalorici, 5-6 volte al giorno. Non mangiare cibi freddi o molto caldi.

    Bevi acqua che neutralizza l'acidità nello stomaco (Borjomi, Essentuki n. 17). Limitare l'assunzione giornaliera di grassi, fino a 60 g al giorno, carboidrati fino a 300-400 g al giorno, proteine ​​60-120 g al giorno. Limitare l'assunzione di sale al giorno a 6-8 g.

    Rimedi popolari

    Il trattamento più comune ed economico per la pancreatite sono i rimedi popolari, ma anche in questo caso è inizialmente necessaria la consultazione di un medico professionista..

    1. Baffi d'oro. Per preparare il brodo, è necessario un foglio lungo 25 cm o 2 fogli da 15 cm ciascuno, che devono essere schiacciati e versare 0,7 l di acqua. Quindi, per un quarto d'ora, il prodotto viene posto su un fuoco tranquillo, dopo di che viene infuso per un giorno in un luogo caldo. Prendi 25 ml di brodo caldo durante il periodo di remissione della malattia.
    2. Patate e Carote. Per cucinare, hai bisogno di cinque patate piccole e due carote medie. Le verdure dovrebbero essere lavate in acqua fredda, ma non sbucciate. L'importante è rimuovere tutti gli occhi dalla patata e lavarli di nuovo. Spremi il succo dalle verdure. Dovresti prendere un bicchiere di succo; se meno, aggiungi le verdure nella stessa proporzione. Questa miscela di trattamento deve essere bevuta per una settimana. Fallo prima di cena una volta al giorno. Quindi fare una pausa per una settimana e ripetere nuovamente il trattamento. Il trattamento della pancreatite con questo metodo consiste in tre cicli.
    3. Avena lavata e inzuppata per circa 24 ore, quindi essiccata e tritata nella farina. Successivamente, la farina viene divorziata con acqua, bollita per 3-5 minuti e infusa per 20 minuti. La gelatina pronta viene assunta quotidianamente in una forma calda e fresca..
    4. Mescolare insieme per 3 cucchiai. l Erba di San Giovanni, erba madre, aggiungi 6 cucchiai. l fiori secchi immortelle. Mescola tutto bene. Quindi 1 cucchiaio. l versare le erbe 1 cucchiaio. acqua bollente, coprire, avvolgere, lasciare per 40-50 minuti. Filtrare, bere 1 cucchiaio. prima di mangiare, per mezz'ora. Ma non più di 3 volte al giorno. Continuare il trattamento alternativo per 2 mesi.
    5. Avremo bisogno di assenzio amaro, radice di bardana, radice di elecampane, fiori di calendula, camomilla di farmacia, erba di San Giovanni, tosse, serie tripartita, salvia medicinale ed equiseto (10 grammi di ciascun ingrediente). Tutti i componenti vengono frantumati e asciugati accuratamente. Prossimi 2 cucchiai. cucchiai di raccolta versare 250 ml di acqua bollente, scaldare sotto un coperchio chiuso a bagnomaria per circa mezz'ora e 10 minuti insistono, quindi filtrare e portare a 250 ml con acqua bollita. Prendi la miscela di erbe tre volte al giorno, mezzo bicchiere mezz'ora prima dei pasti.

    Se si sospetta lo sviluppo di pancreatite acuta, il trattamento domiciliare non è accettabile, poiché tali azioni possono provocare l'insorgenza di varie complicanze.

    Atrofia pancreatica: trattamento e sintomi

    L'atrofia pancreatica è una condizione in cui questo organo interno inizia a diminuire di dimensioni. Per questo motivo, non può produrre abbastanza enzimi digestivi e ormoni necessari per la regolazione. Sia le malattie patologiche che i cambiamenti esterni possono provocare tale deviazione. Affinché la pancreatite atrofica non causi gravi complicazioni nel corpo, è molto importante consultare il proprio medico in modo tempestivo. Prescriverà un trattamento efficace e completo che ripristinerà la funzionalità del corpo..

    • 1 motivi
    • 2 sintomi
    • 3 Diagnostica
    • 4 trattamento

    Le cause

    L'atrofia pancreatica è una malattia pericolosa che provoca una violazione della capacità intracretoria del corpo. I seguenti motivi possono provocare il suo verificarsi:

    1. Distruzione naturale dei tessuti ghiandolari.
    2. Le conseguenze della pancreatite cronica.
    3. Insufficienza d'organo funzionale.
    4. Complicanze del diabete.
    5. Infiltrazione grassa o steatosi.
    6. Bere e mangiare insalubre.
    7. Lo sviluppo di processi oncologici.
    8. Sovrapposizione dei dotti pancreatici con calcoli.

    Sintomi

    I cambiamenti atrofici in questo organo interno si sviluppano molto lentamente. Una persona potrebbe non essere consapevole per decenni di avere questa patologia. Nel tempo, compaiono segni che indicano pancreatite cronica. Di solito, i sintomi dell'atrofia pancreatica possono essere determinati dai seguenti segni:

    • Diminuzione dell'appetito e drammatica perdita di peso.
    • Nausea e vomito persistenti.
    • Interruzione del funzionamento dispeptico del tratto gastrointestinale.
    • La comparsa di impurità grasse nelle feci.
    • L'aspetto della placca rossa o lampone nella lingua.
    • Il verificarsi di frequenti dolori sotto le costole.
    • Gambe pallide e secche.

    Lo sviluppo dell'atrofia pancreatica può manifestarsi come diabete mellito - una persona ha un frequente bisogno di andare in bagno, appaiono prurito e arrossamento della pelle.

    Diagnostica

    Le statistiche mostrano che il 90% dei pazienti con questa patologia ha una mancanza di peso corporeo. La loro pelle cambia, diventa pallida e secca. Il peeling si verifica spesso. È impossibile determinare la diminuzione dell'organo interno per palpazione. Durante tali manipolazioni, una persona avverte un forte dolore. Puoi determinare la patologia usando un esame del sangue: mostra che il numero di enzimi utili è significativamente ridotto. La diagnosi della malattia richiede la consultazione obbligatoria con il medico. Ti invierà ai seguenti studi:

    • Ultrasuoni del pancreas - mostra una diminuzione dell'organo interno, appare l'ecogenicità, la struttura diventa più densa. I contorni diventano sfocati..
    • La risonanza magnetica è il metodo di ricerca più informativo che consente di determinare l'esatta localizzazione del processo patologico.
    • RCHP: consente di valutare la pervietà dei dotti e il processo di circolazione del sangue.
    • Angiografia - eseguita con sospetti tumori maligni.
    • Biopsia del pancreas - è lo studio del materiale biologico di questo organo interno. Il medico riesce a determinare il grado di distruzione, nonché la presenza di eventuali inclusioni nei tessuti.

    Solo un esame diagnostico completo ti consente di diagnosticare rapidamente questa patologia..

    Trattamento

    Affinché il trattamento dello sviluppo dell'atrofia pancreatica porti il ​​massimo beneficio, una persona deve aderire a una dieta speciale. Con il suo aiuto, è possibile ridurre al minimo il carico su questo organo interno. Una persona ha bisogno di rinunciare alla carne grassa. Dovrebbe essere sostituito con un tacchino, un pollo o un coniglio. Rifiuta di friggere completamente: tutti i prodotti devono essere stufati, cotti o cotti.

    Gli alimenti vegetali dovrebbero predominare nella dieta: proteine ​​derivate da soia, lenticchie o fagioli. È severamente vietato mangiare dolci, pasticcini e altri prodotti farinacei. Vale anche la pena rinunciare al cioccolato. Il pancreas non produce abbastanza insulina, il che aumenta significativamente la probabilità di diabete.

    Presta attenzione alle tue abitudini alimentari. Dovresti mangiare spesso, ogni 2-3 ore. L'ultimo pasto deve essere effettuato fino a 4 ore prima di coricarsi: ignorare questa raccomandazione provoca processi stagnanti nell'intestino. Cerca di bere quanta più acqua pulita possibile per aiutare la digestione. Vale la pena rinunciare completamente all'alcol e al fumo. Influiscono negativamente sulla produzione di enzimi digestivi..

    La terapia della patologia prevede l'assunzione obbligatoria di un numero di farmaci. Per compensare la carenza di enzimi, al paziente vengono prescritti Mezim, Creon, Hermitage o Pancreatin. Devono essere assunti immediatamente dopo i pasti 3 volte al giorno. Il trattamento è piuttosto lungo, di solito dura diversi mesi. Per sbarazzarsi del dolore, vengono prescritti No-shpa, Drotaverin, Odeston.