Diastasi aumentata nelle urine

8 minuti, pubblicato da Lyubov Dobretsova 1052

Le ghiandole endocrine del corpo umano producono molti enzimi che forniscono prestazioni ininterrotte di tutte le funzioni necessarie. Il processo digestivo è piuttosto lungo e complicato e non inizia nello stesso stomaco, ma molto prima, cioè quando il cibo entra nella cavità orale.

Numerosi enzimi digestivi, tra cui l'alfa-amilasi, che è prodotta principalmente dal pancreas e dalle ghiandole salivari, sono responsabili della fase iniziale della degradazione del cibo. La sua funzione principale è la scomposizione dei carboidrati in semplici oligosaccaridi. L'enzima si trova nella cavità orale e la scissione del cibo nella fase iniziale dipende dalle sue prestazioni.

Se gli enzimi e, in particolare, l'amilasi non sono sufficienti, il processo di digestione è difficile all'inizio, a causa del quale tutti gli ulteriori passaggi saranno difficili, che prima o poi porteranno allo sviluppo di varie malattie. Per studiare tali anomalie, il paziente prende l'urina per la diastasi (enzimi pancreatici), che è un metodo diagnostico rapido e facile.

Dettagli di diastasi

L'alfa-amilasi è uno dei più importanti enzimi digestivi inclusi nella diastasi, che scompone l'amido in carboidrati semplici. La sua sintesi si verifica anche nell'intestino tenue e nelle donne nelle ovaie. L'amilasi si trova nella saliva e quindi il processo digestivo inizia proprio sotto la sua influenza.

Fatto storico! L'amilasi fu scoperta nel 1833 da Anselm Payen, un chimico francese, quando descrisse per la prima volta la diastasi (una miscela di enzimi) che scompone l'amido in maltosio. Secondo altre fonti, l'amilasi fu scoperta dal K.S. Kirchhoff - accademico dell'Accademia scientifica di San Pietroburgo nel 1814.

È l'amilasi che provoca l'apparenza di un gusto dolce con lunghi prodotti da masticare contenenti amido (patate, riso), ma senza l'aggiunta di zucchero. Allo stesso tempo, l'attività di questo enzima nelle urine è direttamente correlata all'attività nel siero del sangue, quindi, per studiarne il contenuto, l'urina viene analizzata per la diastasi.

In base al numero di enzimi nel materiale di prova, il medico riesce a trarre una conclusione sullo stato funzionale del pancreas e ad identificare la presenza di patologie, in particolare la pancreatite. Insieme agli altri enzimi coinvolti nei processi digestivi, la diastasi entra nello stomaco, quindi nell'intestino, da lì viene assorbita nel sangue, dopo di che viene assorbita dai reni ed escreta insieme all'urina.

Normalmente, una piccola quantità di enzimi delle ghiandole pancreatiche e salivari circolano nel flusso sanguigno (ciò è dovuto al rinnovamento cellulare). Ma con danni al pancreas, che è spesso associato allo sviluppo della pancreatite o quando il dotto della ghiandola è bloccato da una pietra o una neoplasia, gli enzimi iniziano a entrare nel flusso sanguigno e quindi nelle urine in grandi quantità. Ciò ha costituito la base dello studio..

Inoltre, dato che, ad esempio, l'amilasi viene prodotta anche dalle ghiandole salivari, la sua maggiore attività nelle urine può essere causata da patologie di questi organi. In ogni caso, tali cambiamenti non dovrebbero essere ignorati, ma, al contrario, il paziente dovrà sottoporsi a un esame completo.

Quando viene mostrato l'esame?

Ci sono molte ragioni per cui può essere prescritta un'analisi per la diastasi e le più comuni sono:

  • sospetta pancreatite o diabete;
  • altre patologie del pancreas;
  • danno alle ghiandole parotidi;
  • la presenza di infezioni batteriche o virali acute;
  • parotite (parotite), epatite;
  • danno epatico tossico dovuto all'alcolismo.

Inoltre, la determinazione della diastasi nelle urine è prescritta in presenza di dolore addominale acuto sia negli adulti che nei bambini, il che aiuta i medici a diagnosticare e prescrivere rapidamente la terapia appropriata.

Come fare un'analisi

Molti enzimi coinvolti nella digestione possono cambiare la loro concentrazione durante il giorno, quindi i medici raccomandano di raccogliere l'urina per la diastasi al mattino. Per prelevare correttamente un campione di urina, dovresti inizialmente consultare il tuo medico o l'infermiere in merito alle complessità della raccolta del biomateriale. Allo stesso tempo, ogni laboratorio dovrebbe avere un memo che contiene un algoritmo per la raccolta dell'urina per l'analisi.

Innanzitutto, è necessario acquistare un contenitore sterile in una farmacia appositamente adattato per questi scopi. Naturalmente, puoi usare un normale contenitore di vetro, ma poi devi lavarlo e sterilizzarlo accuratamente in modo che non vi entrino impurità estranee. In secondo luogo, in 24 ore, cerca di ridurre al minimo lo stress fisico e psicoemotivo..

In terzo luogo, per un giorno per escludere l'uso di alcol e diuretici, in relazione a quest'ultimo, dopo aver consultato il medico. In quarto luogo, il giorno prima dello studio, astenersi dal mangiare cibi che possono cambiare il colore delle urine (carote, barbabietole, mirtilli, ecc.), Nonché cibi salati, piccanti e piccanti.

Nella maggior parte dei casi, i medici raccomandano di passare l'urina calda, cioè il paziente dovrà tenere il gabinetto dei genitali a casa e portare il biomateriale in una stanza appositamente attrezzata per questi scopi, attrezzata in laboratorio. A volte, a seconda delle indicazioni, si consiglia di prendere l'urina fredda, quindi la recinzione può essere fatta a casa..

In alcune situazioni, potrebbe essere necessario raccogliere l'urina durante il giorno o, ad esempio, non al mattino, ma in un'altra ora del giorno. Tutto questo sarà deciso dal medico curante in base alla sintomatologia presente e all'anamnesi del paziente. Per un'analisi standard per la diastasi, bastano pochi milligrammi di urina, la cosa principale è che il collezionista aderisce rigorosamente a tutte le regole necessarie.

Dato che le sostanze biologicamente attive che compongono la diastasi si trovano anche nel sangue, puoi anche analizzare questo fluido corporeo. Ma, di norma, l'urina è di solito sufficiente per la diagnosi iniziale e se questo studio mostra anomalie, quindi lo studio della diastasi nel sangue sarà il seguente.

Se al paziente viene diagnosticata una pancreatite acuta, le sue urine verranno esaminate più volte al giorno, approssimativamente con un intervallo di 3 ore. Grazie a ciò, sarà possibile monitorare costantemente le condizioni del paziente se la sua ulteriore salute o la sua vita sono a rischio.

Interpretazione dei materiali di ricerca

La decrittografia dei dati di analisi deve essere eseguita da un medico esperto, preferibilmente profilando su endocrinologia o gastroenterologia. Nelle sue conclusioni, fa affidamento su norme generalmente accettate, che presentano lievi differenze per le diverse categorie di età. In questo caso, la norma diastasi nelle urine nelle donne e negli uomini della stessa età non differirà.

Negli adulti dai 17 ai 56-60 anni, la diastasi nelle urine è di 10-124 unità / litro. Considerando che la norma negli adulti più anziani sarà nell'intervallo di 25-160 unità / litro. Per i bambini, questo indicatore è di 10–64 unità / litro. Tutti i valori superiori o inferiori ai limiti specificati verranno considerati come deviazioni e, con ogni probabilità, saranno richiesti ulteriori sondaggi..

Aumento dei valori

I più alti tassi di diastasi nelle urine si osservano nella pancreatite acuta o nel processo infiammatorio del pancreas, con la formazione di una cisti al suo interno o nelle fasi iniziali del processo maligno. Nella diagnosi di queste patologie, i parametri delle diastasi svolgono un ruolo importante: forniscono un'opportunità per identificare le malattie nelle prime fasi.

Ad esempio, con pancreatite o tumore, l'indicatore può essere aumentato a 128–256 unità / l, il che indica immediatamente al medico la presenza di un processo patologico nei tessuti dell'organo. Un aumento dei valori, ma non più di 10 volte, è spesso osservato con l'infiammazione delle ghiandole salivari, causata dalla parotite e dalla colecistite (infiammazione della cistifellea).

E le diastasi aumentano anche in patologie renali acute di natura infettiva, come glomerulonefrite, pielonefrite, che possono portare a insufficienza renale reversibile. Con insufficienza renale irreversibile, le diastasi urinarie sono sempre elevate.

Le cause meno comuni di aumento dei valori degli enzimi digestivi sono le seguenti:

  • pancreatite cronica - inizialmente con essa, gli indicatori aumentano moderatamente, ma poi possono cadere alla normalità poiché il tessuto pancreatico è danneggiato;
  • lesioni (ictus, lividi) del pancreas;
  • neoplasie maligne;
  • blocco del dotto della ghiandola con una pietra, cicatrice;
  • peritonite acuta, appendicite;
  • perforazione (perforazione) di un'ulcera allo stomaco;
  • chetoacidosi diabetica (scompenso del diabete mellito);
  • chirurgia sugli organi addominali;
  • gravidanza del tubo interrotta;
  • blocco intestinale;
  • rottura di un aneurisma aortico.

Oltre a quanto sopra, si possono osservare diastasi significativamente aumentate durante la gravidanza, che procede con tossicosi, nonché nelle persone che soffrono di alcolismo.

Declino delle prestazioni

Cause di ridotta attività della diastasi urinaria:

  • insufficienza pancreatica;
  • rimozione del pancreas, epatite grave;
  • tireotossicosi, intossicazione del corpo;
  • fibrosi cistica (fibrosi cistica) - una grave malattia geneticamente determinata delle ghiandole endocrine;
  • la macroamilasemia è una malattia metabolica benigna piuttosto rara in cui l'amilasi si lega a grandi molecole proteiche nel plasma, a causa della quale non può penetrare nei glomeruli renali.

Cosa può influenzare il risultato dello studio?

I dati ottenuti possono essere influenzati dalla somministrazione di alcuni farmaci, come ormoni corticosteroidi, anticoagulanti e diuretici (Furosemide), Ibuprofene, Captopril e analgesici narcotici. Inoltre, un aumento dei valori di diastasi può essere osservato nelle donne in gravidanza a qualsiasi età gestazionale, che è associato a una ristrutturazione generale del background ormonale.

E l'uso di bevande contenenti alcol alla vigilia dello studio può anche influenzare i dati dell'analisi, poiché i suoi componenti hanno un effetto dannoso sulle cellule pancreatiche, distruggendole. A questo proposito, gli enzimi vengono secreti nel flusso sanguigno e quindi trasportati nelle urine. A volte la saliva che entra nel campione può portare a risultati inaffidabili, ad esempio quando si parla, si starnutisce, si tossisce vicino a un contenitore aperto con l'urina.

Un recente esame radiografico dei dotti biliari eseguito utilizzando un mezzo di contrasto può influenzare lo studio. Il secondo nome di questa diagnosi sembra colangiografia retrograda etopica.

Ai pazienti. Un test delle urine per la diastasi è un modo rapido per verificare se tutto va bene con il pancreas e le ghiandole salivari. La cosa principale è familiarizzare attentamente con tutte le complessità di condurre uno studio e prepararsi per esso, prendere in considerazione tutti i punti che possono causare risultati inaffidabili.