Test di disbiosi

Sebbene non ci sia una tale diagnosi nella classificazione internazionale delle malattie, non ci sono statistiche sull'incidenza di questa malattia nel nostro paese, ma la "disbiosi" è forse la diagnosi più comune nella pediatria russa. Ai genitori non piace il modo in cui il bambino piange, o una strana eruzione cutanea appare sulla pelle, o al mattino il bambino ha un alito cattivo, o il suo appetito è peggiorato, o è diventato terribilmente interessante il modo in cui lo "zoo" nel ventre del suo amato bambino vive, è immediatamente brillante il pensiero nasce se non dalla madre, quindi dal medico: perché non passare un'analisi delle feci per la disbiosi?

Dopotutto, tutti lo sanno bene, fin dai tempi di Mechnikov con i suoi batteri del latte acido: nell'intestino deve esserci sicuramente una specie di flora e deve essere certamente solo buono. Dopotutto, dal male - problemi continui. Quindi i dipendenti di centinaia di laboratori lavorano instancabilmente: “seminano” ogni sorta di microbi dalla cacca per soddisfare la curiosità della madre (o del dottore).

E tutto andrebbe bene, e tutto è chiaro: se ci sono pochi microbi buoni, ce ne sono molti cattivi, allora è questa la disbiosi. Quindi, non consente ancora al povero bambino di vivere in pace e crescere per tutta la gioia. Quindi, devi bere batteri buoni e cattivi - per distruggere, ad esempio, antibiotici speciali, ad esempio o batteriofagi. E questo è tutto nel cappello. Ma non era lì...

Ogni tanto trapelano informazioni ai genitori che, a quanto pare, non c'è disbiosi! Dicono che non lo riconoscono all'estero, e non esiste una diagnosi del genere, e il medico che fa la disbiosi non è affatto un medico! La testa di questo sta già girando completamente... Cosa devono fare i poveri genitori in questa tempesta di informazioni? Quali punti di riferimento cercare? E, alla fine, perché allora il bambino è così brutto da fare la cacca, se non dalla disbiosi?

Facciamolo bene. Per cominciare, sarebbe bello scoprire come vanno le cose con questo problema nei paesi con medicina avanzata, dove la scienza è molto potente, avanzata. Per alcuni può sembrare strano, ma la disbiosi nei paesi occidentali è ora discussa in modo molto vivido. È vero, è spesso chiamato in modo diverso: disbiosi. Ciò implica che non solo i batteri vivono nell'intestino, ma anche funghi, protozoi e persino virus - e tra tutti questi "residenti" il mondo dovrebbe normalmente regnare. E anche tra tutti i microbi e il loro proprietario - la persona che è la loro dimora, il luogo in cui si nutrono e si moltiplicano. L'intera combinazione di questi microrganismi nella letteratura occidentale è chiamata microbioma. In questo articolo useremo questi termini.

Quindi, oggi ci sono già molte pubblicazioni diverse sul fatto che la flora intestinale è davvero molto necessaria e molto importante, che molte cose dipendono dalle sue condizioni. A questo proposito, i risultati degli studi in cui i ratti sono stati coltivati ​​in condizioni completamente sterili sono molto interessanti, ottenendo così gnotobionts - animali che non sono mai entrati in contatto con alcun microbo. Quindi, si è scoperto che gli gnotobionts sono organismi profondamente difettosi con un sacco di problemi che sono sorti dal fatto che la crescita e lo sviluppo di un individuo si sono verificati senza esposizione a vari microbi.

In altri studi, già nell'uomo, è stato dimostrato che i microbi intestinali influenzano la formazione dell'immunità, il metabolismo, lo stato del tratto gastrointestinale e il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e malattie nervose. Anche lo sviluppo di obesità, aterosclerosi, asma bronchiale, cancro intestinale e morbo di Parkinson può contribuire a determinati cambiamenti nel microbioma. E quando gli scienziati descrivono eventuali cambiamenti nella composizione della microflora intestinale, spesso usano il termine disbiosi nei loro articoli. Ma non come una certa diagnosi, ma come un concetto completamente astratto, il che significa che esiste una certa norma condizionale della microflora in una persona - la sua norma speciale, personale, individuale, ottimale per il suo corpo (e non comune per tutti), che si è formata nel processo di tutta la sua vita sotto l'influenza dei suoi geni e condizioni ambientali, ma ad un certo punto il rapporto quantitativo e qualitativo dei microrganismi nell'intestino è cambiato e si è manifestata questa stessa disbiosi.

Ma non si verifica da solo, ma sotto l'influenza di alcuni fattori: assunzione di antibiotici, infezione intestinale, malattie gravi, un brusco cambiamento nella natura della nutrizione, ecc. E così, sotto l'influenza di questi fattori, una persona può sperimentare uno squilibrio tra entrambi i singoli rappresentanti della microflora intestinale e tra tutti i microbi e il corpo umano. A sua volta, questo squilibrio può portare a cambiamenti nel corpo che contribuiscono allo sviluppo di quelle malattie che sono state menzionate sopra. Questo è ciò che significa disbiosi dal punto di vista di un moderno scienziato occidentale.

Al momento, questa direzione si sta sviluppando molto rapidamente - molto è già noto sulla microecologia dell'intestino e di altre parti del corpo umano (mucosa orale, genitali, sistema respiratorio, pelle, ecc.). E la prima cosa che è diventata chiara agli scienziati: ad oggi, si sa molto poco sul microbioma umano. Ma qualcosa è ancora noto.

Se parliamo della microflora intestinale, allora sappiamo che più di 1000 (!) Diversi tipi di microrganismi abitano il tratto digestivo e il numero totale di tutti i microbi è di molti trilioni. Si ritiene che nel corpo di un adulto medio possano esserci diversi chilogrammi di batteri. E non si trovano in modo casuale, ma in un ordine speciale. Quindi, secernono la flora luminale, che si trova direttamente nel lume dell'intestino mescolato con cibo digerito, e parietale, che copre l'intera mucosa dell'intestino, formando un biofilm. Questo biofilm ha diversi strati, ognuno dei quali contiene microbi caratteristici di questo strato. Esiste un'interazione molto sottile tra questi microbi: adattandosi l'uno all'altro, si aiutano a vicenda per sopravvivere, ma allo stesso tempo impediscono ai vicini di moltiplicarsi troppo (alcuni tipi di batteri secernono sostanze speciali - le batteriocine, che inibiscono l'eccessiva riproduzione di altri tipi di microrganismi).

In questo modo, la nostra microflora ci protegge da microrganismi patogeni e dannosi - popolando densamente la mucosa, priva gli "alieni" della possibilità di occupare la loro nicchia e il rilascio di batteriocine può distruggerli completamente (questo si chiama resistenza alla colonizzazione). Pertanto, lo Staphylococcus aureus, il Klebsiella e altri "mostri", che possono far parte della normale microflora nelle persone più perfettamente sane, spesso seminate dalle feci, si comportano in modo silenzioso e silenzioso nell'intestino senza causare danni al corpo. A proposito, molto spesso tutti i tipi di stafilococchi sono determinati nelle feci non perché vivono nell'intestino - può semplicemente essere una flora di transito, accidentalmente ingerita, portata fuori e accidentalmente "catturata" da un assistente di laboratorio. Pertanto, se il bambino si sente bene, non c'è motivo di preoccuparsi di tali "reperti" nelle feci.

È interessante notare che la maggior parte delle centinaia di tipi di microbi che popolano l'intestino, gli scienziati hanno appreso di recente, dal momento che molti di loro non seminano e non crescono sui terreni nutritivi usati. Pertanto, i dati sulla loro esistenza sono stati ottenuti solo grazie a metodi genetici ad alta tecnologia: sequenziamento dell'RNA ribosomiale batterico e reazione a catena della polimerasi (PCR). Cioè, in poche parole, decifrare il codice genetico di questi batteri.

Inoltre, per studiare la composizione della flora intestinale, gli scienziati occidentali prendono il contenuto intestinale o addirittura i campioni della mucosa intestinale (per studiare la flora parietale). Le feci vengono utilizzate raramente, poiché sono di scarsa utilità a tale scopo: la loro composizione microbica può differire in modo significativo dalla composizione della microflora di varie parti dell'intestino. E anche se usi le feci per l'analisi, non seminano (ricorda: la maggior parte dei microbi intestinali non crescono su sostanze nutritive), ma la stessa PCR.

Per determinare il numero di microbi nell'intestino tenue, vengono utilizzati i cosiddetti test dell'idrogeno respiratorio. In questo studio, al paziente viene data una soluzione speciale da bere e successivamente, dalla quantità di idrogeno nell'aria espirata, usando dispositivi speciali, determina se molti o pochi batteri si trovano nell'intestino tenue. Come puoi vedere, lo studio della composizione della microflora dell'intestino umano è una questione molto difficile e costosa, quindi non è così spesso utilizzato in pratica anche all'estero, rimanendo il lotto di istituti di ricerca.

Pertanto, oggi, dato il numero e la varietà di microrganismi che popolano l'intestino, nonché la complessità di studiare i modelli di formazione del microbioma durante la vita di una persona, siamo ancora troppo lontani dal dichiarare chiaramente qual è la norma della microflora e qual è la patologia. È possibile che per ogni singola persona in un periodo separato della sua vita, ci sia un ottimale di cui il corpo ha bisogno per mantenere la salute e il pieno funzionamento.

Spero che il lettore capisca già a cosa stiamo accennando. Il microbioma intestinale è un sistema ecologico poliedrico e multi-livello, che conta centinaia di specie di vari microrganismi, costituito da relazioni molto complesse. E trarre conclusioni sulla sua condizione, seminare feci su sostanze nutritive e determinare da solo una mezza dozzina di tipi di batteri, è inutile e inutile. E come valutare il risultato, se in realtà non esistono dati scientificamente validi sulla norma (beh, pensi da solo come può esserci quasi la stessa norma per tutti i periodi di età - dall'infanzia alla maturità e alla vecchiaia?!).

Questo è il motivo per cui la famigerata "analisi della disbiosi" non è riconosciuta dai medici ucraini progressisti, motivo per cui non fanno una tale diagnosi e affermano che tali studi non vengono condotti in nessun paese civile. In quasi tutti i casi di "brutta cacca" o "strana eruzione cutanea", con gli sforzi adeguati, è possibile trovare ed eliminare la vera causa della malattia e non dare la colpa alla famigerata disbiosi. A proposito, molto spesso, a proposito, iniziano a sospettare e diagnosticare la disbiosi in bambini completamente sani e ben sviluppati solo sulla base di un cambiamento nel colore dei loro movimenti intestinali. Quindi, le feci verdi nei bambini sono spesso associate a questa stessa disbiosi. Tuttavia, tutta la letteratura del mondo moderno sulla pediatria sottolinea che prima di tutto è necessario prestare attenzione alle condizioni generali del bambino e al suo sviluppo, e se non ci sono lamentele al riguardo, il colore della sedia non ha praticamente alcun significato. (Tranne in tre situazioni: le feci nere possono indicare sanguinamento dal tratto gastrointestinale superiore, feci incolori indicano problemi al fegato o alle vie biliari e sangue fresco indica sanguinamento dal colon.)

Nel contesto dell'argomento in discussione, non possiamo non menzionare uno studio molto interessante condotto da colleghi russi. In questo lavoro scientifico, sono stati confrontati i risultati dell'inoculazione per la disbatteriosi ottenuta studiando lo stesso campione di feci in diversi laboratori. È stato dimostrato che vari laboratori dimostrano risultati completamente diversi, il che indica una riproducibilità molto bassa e un'estrema inaffidabilità di questo metodo di ricerca.

Tuttavia, da tutto quanto sopra, non si dovrebbe concludere che gli studi sulle feci, incluso quello batteriologico, siano privi di significato. Quindi, ad esempio, con l'infezione intestinale (salmonellosi, dissenteria), un certo patogeno patogeno può essere isolato dalle feci, dimostrando così il suo coinvolgimento nello sviluppo della diarrea. Anche le uova di elminti intestinali e cisti protozoarie (giardia, ameba) vengono rilevate nelle feci mediante microscopia. Nel coprogramma è possibile rilevare segni di disfunzione pancreatica, ecc..

Non si deve inoltre considerare che i probiotici (farmaci con batteri "benefici") non sono necessari o addirittura inutili. Al contrario, questo gruppo di farmaci viene ora attivamente studiato e introdotto nella pratica medica, occupando fermamente la sua nicchia nel trattamento di una serie di malattie. Ma per prescrivere i probiotici, oltre a prendere qualsiasi altro gruppo di farmaci, sono necessarie le proprie indicazioni rigorose, cioè il loro uso dovrebbe essere giustificato dal punto di vista della medicina basata sull'evidenza.

  • la disbiosi (nella nostra versione - disbiosi) esiste ancora nella letteratura medica del mondo moderno, ma non come una diagnosi, ma come un concetto abbastanza ampio;
  • il microbioma umano è estremamente complesso e, per il suo studio, non viene utilizzato il seme di feci per la disbiosi, ma metodi di ricerca high-tech molto complessi;
  • seminare feci per la disbiosi non è altro che uno spreco di tempo e denaro, oltre a confondere il medico ed evitare la vera causa della malattia, oltre a - una scusa per esperienze vuote di genitori di bambini perfettamente sani;
  • stafilococchi seminati da feci, Klebsiella, E. coli, ecc. - questo spesso non è motivo di preoccupazione, ma i componenti della normale microflora intestinale.

Seminare le feci sulla flora opportunistica con la determinazione della sensibilità agli antibiotici

Esame microbiologico, che consente di caratterizzare qualitativamente e quantitativamente la flora intestinale condizionatamente patogena, nonché di determinare la sensibilità agli antibiotici dei suoi rappresentanti individuali.

Microrganismi opportunistici, batteri opportunistici, microbi opportunistici, agenti patogeni opportunistici, analisi della disbiosi, analisi dell'UPF.

Sinonimi inglese

Patogeni opportunistici, flora opportunistica, organismi opportunistici, suscettibilità agli antibiotici.

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi allo studio?

  • Si raccomanda di eseguire lo studio prima di assumere antibiotici e altri farmaci chemioterapici antibatterici..
  • Escludere l'uso di lassativi, la somministrazione di supposte rettali, oli, limitare l'assunzione di medicinali che influenzano la motilità intestinale (belladonna, pilocarpina, ecc.) E il colore delle feci (ferro, bismuto, solfato di bario), entro 72 ore prima della raccolta delle feci.

Panoramica dello studio

La flora condizionatamente patogena è un microrganismo presente con moderazione nell'uomo. Tuttavia, a determinate condizioni, il loro numero aumenta e supera la norma consentita, che porta alle malattie corrispondenti. I rappresentanti più comuni della flora intestinale condizionatamente patogena includono Staphylococcus aureus (S. aureus), Klebsiella (Klebsiella), Escherichia, Enterobacter, Citrobacter e Acinetobacter, Proteus (Acinetobacter), Proteus Serratia), pseudomonadi (Pseudomonas), funghi simili a lieviti (Candida, ecc.) E altri agenti patogeni. Questi microrganismi possono causare danni infettivi al tratto gastrointestinale con lo sviluppo di gastroenterite, enterite ed enterocolite.

La semina delle feci sulla flora opportunistica con la determinazione della sensibilità agli antibiotici viene utilizzata per diagnosticare le infezioni intestinali causate da microrganismi opportunistici, nonché per determinare la sensibilità di questi agenti patogeni agli antibiotici.

A cosa serve lo studio??

  • Stabilire l'agente causale dell'infezione intestinale.
  • Per la diagnosi differenziale (insieme ad altri studi) di malattie che si verificano con sintomi simili (diarrea, malattia infiammatoria intestinale, cancro del colon-retto, malattie accompagnate da malassorbimento).
  • Al fine di valutare l'efficacia della terapia antibiotica in corso.

Quando è programmato uno studio?

  • Con sintomi di infezione intestinale.

Cosa significano i risultati??

Se nella coltura c'è una crescita moderata di microrganismi opportunistici (non superiore alla norma), è impossibile dire che hanno causato un'infezione intestinale. L'abbondante crescita di microrganismi opportunistici (che supera la norma) indica che sono stati la causa dello sviluppo dell'infezione.

Chi prescrive lo studio?

Terapeuta, medico generico, pediatra, gastroenterologo, specialista in malattie infettive.

Letteratura

  • Enciclopedia delle prove cliniche di laboratorio / ed. N. W. Titsa. - M.: Labinform, 1997. - 942 p..
  • Guida alle malattie infettive / Ed. Yu. V. Lobzin, S. S. Kozlov, A. N. Uskova. - San Pietroburgo. : Phoenix, 2001.-- 932 s..

Decifrare l'analisi delle feci per la disbiosi

Tabella 1. Composizione qualitativa e quantitativa della microflora principale dell'intestino crasso nelle persone sane (CFU / g fecale)

(Standard industriale 91500.11.0004-2003 "Protocollo per la gestione dei pazienti. Disbiosi intestinale" - APPROVATO con ordinanza del Ministero della sanità della Russia del 09.06.2003 N 231)

Tipi di microrganismiAnni di età
60
bifidobatteri10 10 - 10 1110 9 - 10 1010 8 - 10 9
lattobacilli10 6 - 10 710 7 - 10 810 6 - 10 7
bacteroids10 7 - 10 810 9 - 10 1010 10 - 10 11
enterococchi10 5 - 10 710 5 - 10 810 6 - 10 7
fusobatteri610 8 - 10 910 8 - 10 9
eubatteri10 6 - 10 710 9 - 10 1010 9 - 10 10
Peptostreptococcus510 9 - 10 1010 10
clostridi356
Escherichia (E.coli):
E. coli tipico10 7 - 10 810 7 - 10 810 7 - 10 8
E. coli lattosio negativo555
E. coli emolitico000
Altri enterobatteri condizionatamente patogeni444
Staphylococcus aureus000
Stafilococchi (saprofiti, epidermici)444
Lievito candida344
Batteri non fermentanti344

- rappresentanti del genere Klebsiella, Enterobacter, Hafnia, Serratia, Proteus, Morganella, Providecia,

- Pseudomonas, Acinetobacter idr.

I microrganismi elencati nella forma del dosaggio di dysbacteriosis possono essere suddivisi in tre gruppi:

  • batteri lattici della normale microflora - principalmente bifidobatteri e lattobacilli,
  • enterobatteri patogeni,
  • flora opportunistica (UPF).

Batteri dell'acido lattico

La base della normale microflora intestinale sono i batteri dell'acido lattico - bifidobatteri, lattobacilli e batteri dell'acido propionico con una predominanza di bifidobatteri, che svolgono un ruolo chiave nel mantenimento della composizione ottimale della biocenosi e delle sue funzioni. Un calo del numero di bifidobatteri e lattobacilli al di sotto del normale indica la presenza di problemi nel corpo. Come minimo, questa è un'infiammazione sulle mucose e una diminuzione della difesa immunitaria.

Enterobatteri patogeni

Gli enterobatteri patogeni sono batteri che possono causare infezioni intestinali acute (agenti causali della febbre tifoide - salmonella, agenti patogeni della dissenteria - shigella, agenti patogeni della yersiniosi - yersinia, ecc.) La loro presenza nelle feci non è solo disbiosi, ma un indicatore di una pericolosa malattia intestinale infettiva.

Flora condizionatamente patogena (UPF)

La flora condizionale patogena comprende enterobatteri lattosio-negativi, clostridi, vari cocchi, ecc. L'essenza di questi microbi si riflette nel nome del gruppo: "condizionatamente patogeno". Normalmente, non causano disturbi. Molti di essi possono persino essere in qualche misura utili al corpo. Ma se si supera la norma e / o l'inefficienza della difesa immunitaria, possono causare gravi malattie. In competizione con batteri benefici, la flora opportunistica può diventare parte del film microbico intestinale e causare disturbi funzionali, malattie infiammatorie e allergiche.

Probabilmente la flora patogena può entrare nel flusso sanguigno attraverso la parete intestinale e diffondersi in tutto il corpo (traslocazione), che è particolarmente pericolosa per i bambini piccoli e le persone con gravi immunodeficienze, in cui questi microrganismi possono causare varie malattie, tra cui potenzialmente letali.

Spiegazioni per la tabella

Di solito il numero di batteri rilevati nel modulo di analisi è indicato in una certa misura dal numero 10: 10 3, 10 5, 10 6, ecc. E dall'abbreviazione CFU / g, che indica il numero di batteri viventi in grado di crescere in 1 g di feci.

L'abbreviazione "abs" opposta al nome del batterio significa che questo microrganismo non è stato trovato all'interno della norma e al di sopra di esso, e i valori al di sotto della norma (subnormale) non sono stati considerati insignificanti.

bifidobatteri

I bifidobatteri sono la base della normale microflora dell'intestino crasso. Normalmente, il loro contenuto nell'intestino dovrebbe essere nei bambini di età inferiore a un anno - 10 10 - 10 11, negli adulti - 10 9-10 10 CFU / g. Una marcata riduzione del numero di bifidobatteri è il principale segno della presenza di disbiosi e disturbi immunitari.

La carenza di bifidobatteri porta ad una maggiore intossicazione, interruzione dei processi del metabolismo dei carboidrati, assorbimento e assimilazione di vitamine, calcio, ferro e altri micro e macro elementi nell'intestino. Senza un biofilm da bifidobatteri, i cambiamenti di struttura e le funzioni della mucosa intestinale sono interrotti, il numero di cellule immunitarie e la loro attività sono ridotte e la permeabilità intestinale ad agenti estranei (tossine, microbi dannosi, ecc.) È aumentata. Di conseguenza, aumenta il carico tossico sul fegato e sui reni, aumenta il rischio di sviluppare infezioni e infiammazioni, carenze vitaminiche e vari microelementi.

lattobacilli

I lattobacilli, così come i bifidobatteri, sono uno dei componenti principali della normale microflora umana. La norma nell'intestino nei bambini di età inferiore a un anno è 10 6-10 7, negli adulti - 10 7-10 8 CFU / g. Una riduzione significativa del numero di lattobacilli indica non solo disturbi disbiotici, ma anche che il corpo è in uno stato di stress cronico, nonché una diminuzione della protezione antivirale e antiallergica, alterato metabolismo lipidico, metabolismo dell'istamina, ecc. La carenza di lattobacillo aumenta notevolmente il rischio di sviluppo reazioni allergiche, malattie aterosclerotiche, disturbi neurologici, malattie cardiovascolari, possono anche causare costipazione, sviluppo di deficit di lattasi.

bacteroids

I batterioidi sono batteri opportunisti. Il secondo gruppo più grande (dopo i bifidobatteri) è il gruppo di microrganismi intestinali, specialmente negli adulti (normale - fino a 10 10 CFU / g), nei bambini di età inferiore a un anno - 10 7-10 8. Se mantenuti nel range normale, svolgono molte funzioni utili al corpo. Ma in caso di squilibrio nella microcenosi intestinale o quando viene superata la norma, i batteroidi possono portare a una varietà di complicazioni infettive e settiche. Con una crescita eccessiva, i batteroidi possono inibire la crescita di E. coli, in competizione con esso per l'ossigeno. La crescita incontrollata di batterioidi e la manifestazione di proprietà aggressive da parte loro limitano i principali componenti della flora protettiva: bifidobatteri, lattobacilli e batteri dell'acido propionico.

enterococchi

Gli enterococchi sono i microrganismi condizionatamente patogeni più comuni nell'intestino delle persone sane. Il tasso di mantenimento per i bambini di età inferiore a un anno è di 10 5-10 7, per gli adulti - 10 5-10 8 (fino al 25% del numero totale di forme coccali). Alcuni esperti li considerano innocui. Infatti, molti enterococchi sono in grado di causare malattie infiammatorie dell'intestino, dei reni, della vescica, degli organi riproduttivi, non solo quando superano la quantità consentita (con un contenuto superiore a 10 7), ma anche in una quantità corrispondente al limite superiore della norma (10 6-10 7), specialmente nelle persone con ridotta immunità.

fusobatteri

I fusobatteri sono batteri condizionatamente patogeni, il cui habitat principale nel corpo umano è il colon e il tratto respiratorio. Nella cavità orale di un adulto contiene 10 2-10 4 CFU / g di fusobatteri. La quantità consentita nell'intestino nei bambini di età inferiore ai 6 anni, negli adulti - 10 8 - 10 9.

Alcuni tipi di fusobatteri con immunodeficienze possono causare processi secondari cancrenosi e purulenti-cancrenosi. Con angina, stomatite erpetica, malnutrizione nei bambini, con condizioni di immunodeficienza, è possibile lo sviluppo di fusospirochetosi - un processo infiammatorio necrotico sulle tonsille, mucosa orale.

Eubatteri (lat.Eubacterium)

Appartengono alla microflora residente principale sia dell'intestino tenue che crasso della persona e costituiscono una parte significativa di tutti i microrganismi che popolano il tratto gastrointestinale. Il numero consentito di eubatteri nelle feci di persone sane: nei bambini del primo anno - 10 6-10 7 CFU / g; nei bambini di età superiore a un anno e negli adulti, compresi gli anziani - 10 9-10 10 CFU / g.

Circa la metà delle specie di eubatteri che vivono nel corpo umano possono partecipare allo sviluppo dell'infiammazione della cavità orale, alla formazione di processi purulenti nella pleura e ai polmoni, endocardite infettiva, artrite, infezioni del sistema genito-urinario, vaginosi batterica, sepsi, ascessi del cervello e del retto, complicanze postoperatorie.

Un aumento del contenuto di eubatteri si trova nelle feci dei pazienti con poliposi del colon. Gli eubatteri sono rari nei bambini allattati al seno, ma nei bambini allattati al seno, possono essere rilevati in una quantità che corrisponde alla norma di un adulto.

Peptostreptococcus

I peptostreptococchi si riferiscono alla normale microflora di una persona. Il tasso di mantenimento nelle feci nei bambini di età inferiore ai 5 anni, nei bambini di età superiore a un anno e negli adulti - 10 9 - 10 10. In una persona sana, i peptostreptococchi vivono nell'intestino (principalmente nel colon), nella cavità orale, nella vagina e nel tratto respiratorio. In genere, i peptostreptococchi sono patogeni di infezioni miste, che si manifestano in associazione con altri microrganismi.

Batteri condizionatamente patogeni, rappresentanti della flora putrefattiva e che forma gas, il cui numero dipende dallo stato di immunità intestinale locale. L'habitat principale nel corpo umano è il colon. Il numero consentito di clostridi nei bambini di età inferiore a un anno non è superiore a 10 3 e negli adulti - fino a 10 5 CFU / mg.

In combinazione con un'altra flora condizionatamente patogena di clostridi, possono essere causati assottigliamento delle feci, diarrea e aumento della formazione di gas, che, insieme all'odore marcio delle feci (sintomi di dispepsia putrefattiva), è un segno indiretto dell'aumento del numero e dell'attività di questi batteri. In determinate condizioni, possono causare enterite necrotica, causare tossicosi di origine alimentare, accompagnate da diarrea acquosa, nausea, crampi addominali e talvolta febbre.

Quando si assumono determinati antibiotici, i clostridi possono causare diarrea associata agli antibiotici o colite pseudomembranosa. Oltre ai problemi con l'intestino, i clostridi possono causare malattie degli organi urogenitali umani, in particolare prostatite acuta. I sintomi dell'infiammazione provocata dai clostridi nella vagina sono simili ai sintomi della vaginite candidale ("mughetto").

E. coli tipico (eshechiria, Escherichia coli tipico), cioè con normale attività enzimatica

Microrganismi condizionatamente patogeni, che, insieme a bifidobatteri e lattobacilli, appartengono al gruppo della microflora intestinale protettiva. Questo bastoncino impedisce la colonizzazione della parete intestinale da parte di microrganismi estranei, crea condizioni confortevoli per altri importanti batteri intestinali, ad esempio assorbe l'ossigeno, che è un veleno per i bifidobatteri. Questa è la principale "fabbrica di vitamine" nel corpo..

Normalmente, il contenuto totale di Escherichia coli è 10 7-10 8 CFU / mg (che corrisponde a 300-400 milioni / g). Livelli elevati di E. coli nell'intestino possono causare infiammazione, accompagnata da feci e dolore addominale. E la sua penetrazione dall'intestino in altre econiches del corpo (tratto urinario, rinofaringe, ecc.) È la causa di cistite, malattie renali, ecc..

Una diminuzione di questo indicatore è un segnale di un alto livello di intossicazione nel corpo. Una forte diminuzione del numero di Escherichia coli tipica (fino a 10 5 CFU / mg e inferiore) è un segno indiretto della presenza di parassiti (ad esempio vermi o protozoi parassiti - giardia, blastocisti, ameba, ecc.). Oltre ai parassiti, tra le cause più probabili di una diminuzione del livello di Escherichia coli ci sono focolai di infezione cronica nel corpo, aumento di allergia, disfunzioni o malattie di vari organi, principalmente fegato, reni, pancreas e ghiandola tiroidea. Per evitare una diagnosi errata e, di conseguenza, un trattamento improprio, si consiglia di escludere prima l'infezione parassitaria.

E. coli con ridotta attività enzimatica (E. coli lattosio-negativo).

La norma di manutenzione non è superiore a 10 5 CFU / g. Questa è una varietà inferiore di E. coli, che di solito non rappresenta un pericolo diretto. Ma questa bacchetta è un "parassita". Prende il posto di E. coli a tutti gli effetti, senza svolgere funzioni utili inerenti a E. coli a tutti gli effetti. Di conseguenza, il corpo non riceve le vitamine, gli enzimi e altre sostanze utili necessarie sintetizzate dall'escherichia di alta qualità, che alla fine può portare a gravi disordini metabolici e persino a malattie infiammatorie. La presenza di questo stick in una quantità superiore alla norma consentita è sempre un segno di disbiosi incipiente e, insieme a una diminuzione del numero totale di E. coli, può essere un indicatore indiretto della presenza di protozoi parassiti o vermi nell'intestino.

E. coli emolitico (emolitico E. coli)

Variante patogena di E. coli. Normalmente dovrebbe essere assente. La sua presenza richiede immunocorrezione. Può provocare reazioni allergiche e vari problemi intestinali, specialmente nei bambini piccoli e nelle persone con sistema immunitario indebolito. Spesso forma associazioni patogene con Staphylococcus aureus, ma a differenza di esso, praticamente non si trova nel latte materno.

Altri enterobatteri opportunistici

(proteas, dentellature, batteri energetici, klebsiella, afnio, citobatteri, morganella, ecc.) Un grande gruppo di enterobatteri negativi al lattosio con un grado maggiore o minore di patogenicità. La quantità consentita di questi microrganismi è inferiore a 10 4 CFU / g. Un numero maggiore di questi batteri è un segno di disbiosi. Un eccesso significativo della norma (più di 10 6) può portare a malattie infiammatorie intestinali (manifestate da disturbi delle feci, dolore), la sfera urogenitale e persino gli organi ENT, specialmente nei bambini piccoli e nelle persone con ridotta immunità.

I batteri più spiacevoli in questo gruppo:

  • Proteine: il più delle volte la costipazione è associata a esse, ma possono anche causare infezioni intestinali acute, malattie del tratto urinario e reni di una persona, in particolare prostatite acuta e cronica, cistite, pielonefrite.
  • Klebsiella - antagonisti diretti (concorrenti) dei lattobacilli, portano allo sviluppo di allergie, costipazione, manifestazioni di carenza di lattasi. Un segno indiretto dell'eccessiva presenza di Klebsiella è feci verdi con muco, odore acre di feci (sintomi di dispepsia fermentativa).

Staphylococcus aureus (S. aureus)

Uno dei rappresentanti più spiacevoli della flora opportunistica. Normalmente dovrebbe essere assente, soprattutto nei bambini. Per gli adulti, è consentito un contenuto di 10 3 CFU / g..

Anche piccole quantità di Staphylococcus aureus possono causare manifestazioni cliniche pronunciate (reazioni allergiche, eruzioni cutanee pustolose, disfunzioni intestinali), specialmente nei bambini nei primi mesi di vita. Oltre agli intestini e alla pelle, gli stafilococchi vivono in quantità considerevole sulle mucose del naso e possono causare malattie infiammatorie del rinofaringe, otite.

Le principali condizioni da cui dipendono il grado di patogenicità degli stafilococchi e la suscettibilità del corpo sono l'attività delle difese immunitarie del corpo, nonché il numero e l'attività dei bifidobatteri e dei lattobacilli in competizione con gli stafilococchi, che possono neutralizzarne la dannosità. Più sono i bifidobatteri e i lattobacilli più forti e attivi nel corpo, minori sono i danni causati dallo stafilococco (potrebbero non esserci manifestazioni cliniche, anche se la sua quantità raggiunge 10 5 CFU / g). Maggiore è il deficit di bifidobatteri e lattobacilli e più debole è la difesa immunitaria del corpo, più stafilococco attivo.

A rischio sono i più golosi e le persone con un'immunità debole. Prima di tutto, questi sono bambini - prematuri, nati a causa di un problema di gravidanza, taglio cesareo, privati ​​dell'allattamento naturale al seno, sottoposti a terapia antibiotica. Gli stafilococchi possono entrare nel corpo attraverso il latte materno, dalle mucose e dalla pelle della madre (contatto ravvicinato).

Staphylococcus saprophytic, epidermal (S. epidermidis, S. saprophyticus)

Si riferisce alla microflora opportunistica. Se vengono superati i valori normali (10 4 CFU / go 25% del numero totale di cocchi), questi stafilococchi possono causare alcuni disturbi. Di norma, agiscono come un'infezione secondaria. Oltre agli intestini, vivono negli strati superiori della pelle, sulle mucose della bocca, del naso e dell'orecchio esterno. La patogenicità del microrganismo è aumentata con una significativa riduzione delle difese del corpo, con malattie croniche prolungate, stress, ipotermia, immunodeficienza.

Lievito candida

L'importo massimo consentito è fino a 10 4. Il superamento di questo livello indica una diminuzione della difesa immunitaria dell'organismo e un pH molto basso nell'habitat della candida e può anche essere il risultato dell'uso di antibiotici e di una grande quantità di carboidrati nella dieta. Con un aumento del numero di questi funghi sullo sfondo di una diminuzione della quantità di flora normale, i sintomi della candidosi, spesso chiamati mughetto, possono comparire sulle mucose della cavità orale e dei genitali. L'infezione da funghi intestinali sullo sfondo della carenza dei principali gruppi di batteri intestinali indica candidosi sistemica, immunità rotta e un aumentato rischio di sviluppare il diabete.

Batteri non fermentanti (in alcune forme contrassegnate come "Altri microrganismi")

Pseudomonas, Acinetobacter e altri: specie di batteri che si trovano raramente nell'intestino umano, il più pericoloso dei quali è Pseudomonas aerugenosa (Pseudomonas aerugenosa). L'importo massimo consentito negli adulti non è superiore a 10 4. Di norma, il loro rilevamento in quantità superiori alla norma richiede terapia antibatterica e immunocorrezione..

I nostri probiotici:

Il tuo ordine è arrivato ed è in fase di elaborazione. Nel prossimo futuro, il nostro responsabile ti contatterà telefonicamente.

Attenzione! Se usi mail.ru, potrebbero esserci dei ritardi nella ricezione della conferma dell'ordine per la tua posta.

La presente Informativa sulla privacy per i dati personali (di seguito - l'Informativa sulla privacy) si applica a tutte le informazioni che il negozio online microflora.ru situato sul nome di dominio microflora.ru può ricevere sull'Utente durante l'utilizzo del sito, dei programmi e dei prodotti del negozio online negozio online.

1. DEFINIZIONE DEI TERMINI
1.1. I seguenti termini sono utilizzati nella presente Informativa sulla privacy:
1.1.1. "Amministrazione del sito Web del negozio online (di seguito" Amministrazione del sito Web ") indica i dipendenti autorizzati a gestire il sito agendo per conto di Vector-Bialgam, che organizza e (o) elabora i dati personali e determina anche le finalità del trattamento dei dati personali, la composizione dei dati personali, da elaborare, azioni (operazioni) eseguite con dati personali.
1.1.2. "Dati personali": qualsiasi informazione relativa direttamente o indirettamente a una persona fisica specifica o determinabile (oggetto di dati personali).
1.1.3. "Elaborazione di dati personali": qualsiasi azione (operazione) o una serie di azioni (operazioni) eseguite utilizzando strumenti di automazione o senza utilizzare tali strumenti con dati personali, inclusi raccolta, registrazione, sistematizzazione, accumulazione, archiviazione, chiarimento (aggiornamento, modifica), estrazione, utilizzo, trasferimento (distribuzione, fornitura, accesso), depersonalizzazione, blocco, cancellazione, distruzione dei dati personali.
1.1.4. "Riservatezza dei dati personali" - un requisito per l'Operatore o altra persona che ha ottenuto l'accesso ai dati personali per ottemperare all'obbligo di non consentirne la diffusione senza il consenso dell'oggetto dei dati personali o la presenza di qualsiasi altra base giuridica.
1.1.5. "Utente del sito Web del negozio online (di seguito denominato l'utente)" indica una persona che ha accesso al sito attraverso Internet e utilizza il sito Web del negozio online.
1.1.6. "Cookie": una piccola porzione di dati inviati dal server Web e memorizzati sul computer dell'utente, che il client Web o il browser Web invia al server Web ogni volta in una richiesta HTTP quando tenta di aprire la pagina del sito corrispondente.
1.1.7. "Indirizzo IP" - un indirizzo di rete univoco di un nodo in una rete di computer costruita su IP.

2. DISPOSIZIONI GENERALI
2.1. L'utilizzo da parte dell'utente del sito Web del negozio online implica l'accettazione della presente Informativa sulla privacy e delle condizioni per l'elaborazione dei dati personali dell'utente.
2.2. In caso di disaccordo con i termini dell'Informativa sulla privacy, l'utente deve smettere di utilizzare il sito Web del negozio online.
2.3. La presente Informativa sulla privacy si applica solo al sito Web del negozio online Microflora.ru. Il negozio online non controlla e non è responsabile per i siti Web di terze parti a cui l'utente può fare clic sui collegamenti disponibili sul sito Web del negozio online.
2.4. L'amministrazione del sito non verifica l'accuratezza dei dati personali forniti dall'utente del sito Web del negozio online.

3. OGGETTO DELLA POLITICA SULLA PRIVACY
3.1. La presente Informativa sulla privacy stabilisce gli obblighi dell'Amministrazione del sito Web del negozio online di non divulgare e garantire il regime di protezione della riservatezza dei dati personali che l'Utente fornisce su richiesta dell'Amministrazione del sito al momento della registrazione sul sito Web del negozio online o quando effettua un ordine per l'acquisto di merci.
3.2. I dati personali autorizzati al trattamento ai sensi della presente Informativa sulla privacy sono forniti dall'Utente compilando il modulo di registrazione sul sito Web del negozio online Microflora.ru nella sezione Basket e includono le seguenti informazioni:
3.2.1. cognome, nome, patronimico dell'utente;
3.2.2. Numero di telefono dell'utente;
3.2.3. indirizzo e-mail (e-mail);
3.2.4. Indirizzo di consegna della merce;
3.2.5. Luogo di residenza dell'utente.
3.3. Il negozio online protegge i dati che vengono automaticamente trasmessi quando si visualizzano le unità pubblicitarie e quando si visitano le pagine in cui è installato lo script statistico del sistema ("pixel"):
indirizzo IP
informazioni dai cookie;
informazioni sul browser (o altro programma che fornisce l'accesso alla visualizzazione della pubblicità);
tempo di accesso;
indirizzo della pagina in cui si trova l'unità pubblicitaria;
referrer (indirizzo della pagina precedente).
3.3.1. La disabilitazione dei cookie può comportare l'impossibilità di accedere a parti del sito Web del negozio online che richiedono l'autorizzazione.
3.3.2. Il negozio online raccoglie statistiche sugli indirizzi IP dei suoi visitatori. Queste informazioni vengono utilizzate per identificare e risolvere problemi tecnici, per controllare la legalità dei pagamenti finanziari..
3.4. Qualsiasi altra informazione personale non specificata sopra (cronologia degli acquisti, browser e sistemi operativi utilizzati, ecc.) È soggetta a archiviazione e non distribuzione affidabili, ad eccezione di quanto previsto nei paragrafi. 5.2. e 5.3. di questa politica sulla privacy.

4. OBIETTIVI DELLA RACCOLTA DI INFORMAZIONI PERSONALI PER L'UTENTE
4.1. L'amministrazione del sito Web del negozio online può utilizzare i dati personali dell'utente al fine di:
4.1.1. Identificazione dell'Utente registrato sul sito web del negozio online per effettuare un ordine e (o) concludere un contratto per la vendita di beni in remoto da Microflora.ru.
4.1.2. Fornire all'utente l'accesso a risorse personalizzate del sito Web del negozio online.
4.1.3. Stabilire feedback con l'utente, incluso l'invio di notifiche, richieste relative all'utilizzo del sito Web del negozio online, servizi di rendering, elaborazione di richieste e applicazioni da parte dell'utente.
4.1.4. Determinare la posizione dell'utente per garantire la sicurezza, prevenire le frodi.
4.1.5. Conferme dell'accuratezza e completezza dei dati personali forniti dall'Utente.
4.1.6. Crea un account per effettuare acquisti se l'utente ha accettato di creare un account.
4.1.7. Notifiche dell'utente del sito Web del negozio online sullo stato dell'Ordine.
4.1.8. Elaborazione e ricezione di pagamenti, conferma di benefici fiscali o fiscali, contestazione di un pagamento, determinazione del diritto a ricevere una linea di credito da parte dell'utente.
4.1.9. Fornire all'Utente assistenza clienti e supporto tecnico efficace in caso di problemi associati all'utilizzo del sito Web del negozio online.
4.1.10. Fornire all'utente il suo consenso, aggiornamenti sui prodotti, offerte speciali, informazioni sui prezzi, newsletter e altre informazioni per conto del negozio online o per conto dei partner del negozio online.
4.1.11. Implementazione di attività promozionali con il consenso dell'Utente.
4.1.12. Fornire all'utente l'accesso ai siti o ai servizi dei partner del negozio online al fine di ottenere prodotti, aggiornamenti e servizi.

5. MODALITÀ E CONDIZIONI DEL TRATTAMENTO DELLE INFORMAZIONI PERSONALI
5.1. Il trattamento dei dati personali dell'utente viene effettuato senza limiti di tempo, con qualsiasi mezzo legale, anche nei sistemi di informazione dei dati personali utilizzando strumenti di automazione o senza tali strumenti.
5.2. L'Utente accetta che l'Amministrazione del Sito ha il diritto di trasferire dati personali a terzi, in particolare servizi di corriere, organizzazioni postali, operatori di telecomunicazioni, al solo scopo di adempiere all'ordine dell'Utente effettuato sul sito web del negozio online Microflora.ru, inclusa la consegna della Merce.
5.3. I dati personali dell'utente possono essere trasferiti a organi autorizzati del potere statale della Federazione Russa solo per i motivi e secondo le modalità stabilite dalla legislazione della Federazione Russa.
5.4. In caso di perdita o divulgazione di dati personali, l'amministrazione del sito informa l'utente della perdita o della divulgazione di dati personali.
5.5. L'amministrazione del sito adotta le misure organizzative e tecniche necessarie per proteggere le informazioni personali dell'utente da accessi non autorizzati o accidentali, distruzione, alterazione, blocco, copia, distribuzione, nonché da altre azioni illegali di terzi.
5.6. L'amministrazione del sito insieme all'Utente adotta tutte le misure necessarie per prevenire perdite o altre conseguenze negative causate dalla perdita o dalla divulgazione dei dati personali dell'utente.

6. OBBLIGHI DELLE PARTI
6.1. L'utente deve:
6.1.1. Fornire informazioni sui dati personali necessari per utilizzare il sito Web del negozio online.
6.1.2. Aggiorna, integra le informazioni fornite sui dati personali in caso di modifica di tali informazioni.
6.2. L'amministrazione del sito è obbligata:
6.2.1. Utilizzare le informazioni ricevute esclusivamente per gli scopi specificati nel paragrafo 4 della presente Informativa sulla privacy.
6.2.2. Garantire che le informazioni riservate siano mantenute riservate, non divulgate senza la previa autorizzazione scritta dell'Utente e anche di non vendere, scambiare, pubblicare o divulgare in alcun altro modo i dati personali trasferiti dell'Utente, ad eccezione delle clausole 5.2. e 5.3. di questa politica sulla privacy.
6.2.3. Prendere precauzioni per proteggere la riservatezza dei dati personali dell'utente in conformità con la procedura normalmente utilizzata per proteggere questo tipo di informazioni nelle transazioni commerciali esistenti.
6.2.4. Bloccare i dati personali relativi all'Utente rilevante dal momento del contatto o della richiesta dell'Utente o del suo rappresentante legale o ente autorizzato per la protezione dei diritti degli interessati per il periodo di verifica, in caso di rivelazione di dati personali inesatti o azioni illegali.

7. RESPONSABILITÀ DELLE PARTI
7.1. L'amministrazione del sito, che non ha adempiuto ai propri obblighi, è responsabile per le perdite subite dall'Utente in relazione all'uso illecito di dati personali, in conformità con la legislazione della Federazione Russa, ad eccezione dei casi di cui al paragrafo. 5.2., 5.3. e 7.2. di questa politica sulla privacy.
7.2. In caso di perdita o divulgazione di informazioni riservate, l'amministrazione del sito non è responsabile se queste informazioni riservate:
7.2.1. È diventato di dominio pubblico prima della sua perdita o divulgazione.
7.2.2. È stato ricevuto da una terza parte fino a quando non è stato ricevuto dall'amministrazione del sito.
7.2.3. È stato divulgato con il consenso dell'utente.

8. RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE
8.1. Prima di presentare ricorso al tribunale con un reclamo per controversie derivanti dal rapporto tra l'utente del sito Web del negozio online e l'amministrazione del sito, è obbligatorio presentare un reclamo (una proposta scritta per la risoluzione volontaria della controversia).
8.2. Il richiedente entro 30 giorni di calendario dalla data di ricezione del reclamo deve comunicare per iscritto al richiedente i risultati dell'esame del reclamo.
8.3. Se l'accordo non viene raggiunto, la controversia sarà sottoposta all'autorità giudiziaria in conformità con la legislazione vigente della Federazione Russa.
8.4. L'attuale legislazione della Federazione Russa si applica alla presente Informativa sulla privacy e al rapporto tra l'utente e l'amministrazione del sito..

9. CONDIZIONI AGGIUNTIVE
9.1. L'amministrazione del sito ha il diritto di apportare modifiche alla presente Informativa sulla privacy senza il consenso dell'utente.
9.2. La nuova Informativa sulla privacy entra in vigore dal momento in cui è pubblicata sul sito Web del negozio online, se non diversamente previsto dalla nuova versione dell'Informativa sulla privacy.
9.3. Tutti i suggerimenti o domande su questa Informativa sulla privacy devono essere segnalati nella sezione Contatti.