Come viene eseguita un'analisi della disbiosi nei neonati: raccogliere le feci e decifrare i risultati

Se il bambino ha mal di stomaco e ci sono problemi con le feci, i genitori iniziano a cercare la causa di questi fenomeni. Particolarmente spiacevole quando la pancia disturba il bambino. Di solito i sintomi scompaiono quando si cambia il regime e la dieta. Tuttavia, a volte i disturbi intestinali tormentano il bambino per molto tempo. Metodo per diagnosticare i problemi intestinali - analisi per la disbiosi.

Se il bambino soffre di problemi gastrointestinali, ha feci irregolari e spesso ha mal di stomaco, il medico consiglia di fare un'analisi per la disbiosi

Che cos'è la disbiosi??

Nell'uomo, vari microrganismi che contribuiscono alla normale digestione vivono nell'intestino. La disbatteriosi (disbiosi) è un cambiamento nell'equilibrio della microflora intestinale, in base al quale vengono create le condizioni per la crescita di microrganismi patogeni o la propagazione della flora opportunistica (UPF). Questa condizione si verifica con determinati fattori a qualsiasi età..

Molti esperti ritengono che la disbiosi nei bambini non sia una patologia. I neonati non hanno la loro microflora. I microrganismi popolano gradualmente l'intestino del bambino. Alcuni entrano nel corpo immediatamente dopo la nascita, altri con baci, tocco di parenti, allattamento.

In diverse fasi dello sviluppo del bambino, uno o un altro batterio può prevalere nel suo corpo, il che è insolito per i bambini più grandi. Tuttavia, a volte l'equilibrio dei microbatteri cambia gravemente a causa di varie circostanze..

Ciò porta a disturbi nel processo digestivo del bambino. Poiché i bambini sono molto sensibili alle manifestazioni dell'ambiente esterno, non tutti i cambiamenti nella loro salute indicano disbiosi.

I seguenti fattori portano a gravi violazioni della microflora intestinale del bambino:

  • malattie della madre durante il periodo di gestazione;
  • malattie infettive;
  • problemi di nascita;
  • Prematurità;
  • caratteristica fisiologica del tratto gastrointestinale;
  • attaccamento irregolare al petto;
  • l'uso da parte della madre che allatta di nuovi prodotti, droghe;
  • alimentazione con latte in polvere;
  • introduzione precoce di alimenti complementari;
  • entrare nella dieta dei prodotti lattiero-caseari;
  • l'uso di droghe;
  • ambiente avverso.

Cosa rivela l'analisi?

Se un bambino è sospettato di disbatteriosi, lo specialista prescrive analisi fecali per UPF. Rileva la presenza e la concentrazione di microrganismi negativi e batteri benefici nell'intestino..

Indicazioni per l'esame nei bambini

Nei neonati, i cambiamenti nella nutrizione e varie malattie spesso portano alla disbiosi. A volte con l'introduzione di nuovi prodotti nei bambini fino a un anno, la frequenza e la natura delle feci cambiano. Tuttavia, dopo alcuni giorni, tutto torna alla normalità. Vale la pena pensare allo sviluppo della disbiosi e condurre un esame del bambino quando compaiono i seguenti sintomi:

  • alitosi;
  • salivazione eccessiva;
  • diarrea per più di 3 giorni;
  • eruzioni cutanee allergiche;
  • intenso rigurgito e vomito;
  • aumento della temperatura corporea;
  • mancanza di peso;
  • stomatite;
  • mughetto delle mucose della bocca (consigliamo di leggere: come e con cosa viene trattato il mughetto nei neonati?);
  • letargia;
  • sbalzi d'umore;
  • appetito alterato;
  • gonfiore, flatulenza, coliche;
  • schiuma, impurità nel sangue, muco verde nelle feci.
I genitori noteranno segni di disbiosi per violazione delle feci e cattiva salute generale del bambino

Nei bambini più grandi, i segni della disbiosi sono in molti modi simili a quelli dei bambini fino a un anno, solo loro, a differenza dei bambini, possono lamentarsi di disagio e dolore addominale. La disbiosi in essi porta a malnutrizione, malattie infettive, intossicazione alimentare, scarsa ecologia, stress, infestazioni da elminti, cambiamenti ormonali negli adolescenti.

Come raccogliere le feci per l'analisi?

Affinché l'analisi sia informativa, è necessario prendere le feci entro e non oltre 2 ore dopo la raccolta. Se non riesci a passare i test al laboratorio, puoi conservarli in frigorifero, ma non più di 5 ore. Per una corretta raccolta delle feci, è necessario osservare le seguenti regole:

  • non puoi dare al bambino nuovi prodotti e medicinali entro 72 ore prima dell'esame;
  • non dovresti clistere il bambino, mettere supposte rettali, dare un lassativo;
  • prima della procedura, il bambino deve svuotare la vescica;
  • è necessario lavare il bambino;
  • i contenitori per la raccolta e la raccolta delle feci devono essere sterili;
  • è necessario raccogliere materiale per la ricerca da tutte le parti delle feci;
  • l'analisi della disbiosi nel bambino è indesiderabile da fare sul biomateriale da un pannolino usa e getta (è meglio mettere una tela cerata pulita sul bambino e attendere fino a quando non lo colpisce).

Metodi di ricerca sui materiali

Lo screening per la disbiosi comporta l'esame del materiale in diversi modi. Ognuno di essi ha lo scopo di testare varie funzioni del corpo. Solo uno studio completo dei test fornirà un quadro completo dei possibili problemi intestinali. Metodi per lo studio delle feci per la disbiosi:

  • Un coprogramma prevede lo studio delle proprietà fisiche e chimiche delle feci e dei suoi componenti. Rivela parassiti, muco, sangue, la quantità di cibo digerito e non digerito.
  • La cultura batteriologica consente di determinare il grado di sviluppo della microflora patogena.
  • L'analisi biochimica per la disbiosi rivela il rapporto tra tutti i batteri benefici e dannosi. In grado di indicare la parte dell'intestino in cui è concentrato il problema.
La procedura per la coltura batteriologica delle feci per la disbiosi

Valori normali in bambini di età diverse

Quando studiano le feci, gli specialisti determinano il contenuto di microrganismi in un grammo di feci. Un parere preliminare è dato da un gastroenterologo. Quando si effettua una diagnosi, viene presa in considerazione l'età del bambino, poiché le norme degli indicatori per i bambini di età diverse differiscono. Le norme della composizione della microflora intestinale per i bambini sono presentate nella tabella.

IndiceNorma, alcuni / g
Fino a un annoPiù di un anno
Il contenuto totale di Escherichia coli300-400 milioni / g400-1 miliardi / g
E. coli con normale attività enzimatica107-108107-108
E. coli con deboli proprietà enzimatichemeno di 10%
Enterobatteri negativi al lattosiomeno del 5%
Enterobatteri patogeni00
E. coli emolizzante00
Cocci si forma nella somma dei microbimeno del 25%
enterococchi105-107105-108
lattobacilli106-107107-108
bifidobatteri1010-1011109-1010
bacteroids107-108
eubatteri106-107
Peptostreptococcusmeno di 105
clostridimeno di 103meno di 105
Lievito Candidameno di 104
Staphylococcus aureus patogeno (dorato)00
Stafilococco epidermicomeno di 104

Decifrare i risultati

La descrizione degli indicatori e la loro interpretazione approssimativa sono riportate di seguito:

  • E. coli previene la diffusione di batteri nocivi, stimola la produzione di vitamine B, aiuta l'assorbimento di calcio e ferro. La presenza di elminti nel corpo e la disbiosi portano a una riduzione di questo indicatore. Un aumento del numero di Escherichia coli con una funzione debole della formazione di enzimi con una diminuzione simultanea del bacillo attivo indica l'inizio della disbiosi. Escherichia coli emolitico provoca allergie a causa della loro capacità di produrre tossine.
  • Gli enterobatteri negativi al lattosio appartengono alla flora condizionatamente patogena. Quando aumentano, il bambino appare bruciore di stomaco, rigurgito, eruttazione e una sensazione di disagio nello stomaco.
  • Gli enterobatteri patogeni si manifestano nel corpo con malattie infettive.
  • Gli enterococchi sono normalmente sempre presenti nel corpo. Sono coinvolti nella scomposizione dei carboidrati, ma la loro crescita indica infezioni degli organi pelvici e del tratto urinario. Gli enterococchi influenzano negativamente il corpo nel suo insieme.
  • I lattobacilli abbattono il lattosio, mantengono l'acidità e promuovono la produzione di sostanze protettive. La loro diminuzione indica una diminuzione dell'immunità e lo sviluppo della disbiosi.
  • I bifidobatteri sono coinvolti nella produzione di vitamine K e B, contribuiscono all'assorbimento di calcio e vitamina D e alla formazione dell'immunità.
  • I batterioidi sono coinvolti nel trattamento degli acidi grassi.
  • Gli eubatteri sono anche coinvolti nella digestione e nella digestione del cibo..
  • Il peptostreptococco favorisce la sintesi di acidi grassi e lo sviluppo di funzioni protettive del corpo. Una diminuzione del loro numero è un segno dello sviluppo della disbiosi.
Sulla base dei risultati dell'analisi per la disbiosi, il medico prescrive il trattamento
  • Clostridia elabora proteine, acidi e alcoli.
  • Gli stafilococchi entrano nel corpo di ogni bambino dall'ambiente. Lo Staphylococcus aureus è particolarmente pericoloso (per maggiori dettagli vedi: Staphylococcus aureus nella bocca del bambino). Provoca lo sviluppo della malattia, che è accompagnata da diarrea, vomito, febbre e scarso assorbimento dei nutrienti..
  • I funghi simili a lieviti Candida formano anche la flora condizionatamente patogena del corpo. Con la loro crescita, si sviluppa la candidosi.

Quando decifrano le analisi per la disbiosi, molte persone incontrano il termine proliferazione. Alcuni lo prendono per una diagnosi. Tuttavia, questa definizione viene utilizzata se il numero di batteri aumenta al di sopra del normale..

Prevenzione della disbiosi

La disbatteriosi è una delle condizioni del corpo, che è abbastanza facile da evitare. Affinché il bambino non abbia vari problemi con l'intestino, è necessario seguire alcune regole. La prevenzione della disbiosi è:

  • igiene personale;
  • mantenere la pulizia della casa;
  • alimentazione equilibrata secondo i limiti di età;
  • rafforzare l'immunità;
  • l'uso di farmaci che ripristinano la microflora nel trattamento degli antibiotici.

Preparazione e consegna dell'analisi fecale per la disbiosi nei neonati

L'analisi fecale per la disbiosi è uno studio microbiologico delle feci per valutare i disturbi del canale digestivo. Il cancro al seno viene effettuato al fine di escludere una grave patologia infettiva del tratto gastrointestinale, regolare la nutrizione.

Il contenuto informativo e l'opportunità di questo metodo non sono riconosciuti da tutti i medici. Il motivo è che nessuno conosce la normale composizione qualitativa e quantitativa del microbiota intestinale, poiché milioni di microrganismi vivono nel nostro corpo.

Cosa consente di rilevare analisi?

L'analisi consente di identificare i batteri patogeni, cioè i patogeni dei processi infettivi che penetrano nell'intestino del bambino dall'ambiente esterno. Il secondo obiettivo è stabilire il rapporto tra la quantità di microflora normale e condizionatamente patogena. Se prevale condizionatamente patogeno, il tratto digestivo del bambino non può funzionare correttamente e completamente. Ci sono vari fenomeni dispeptici e cambiamenti nelle condizioni generali del bambino.

Nelle feci di una persona ci sono 3 gruppi di batteri che si trovano in varie quantità. Non solo il fatto di identificarsi è importante, ma anche il rapporto con i rappresentanti di altri gruppi.

  • I microrganismi normali sono un must per un intestino sano. I rappresentanti di questo gruppo di microrganismi partecipano ai processi di degradazione e digestione dei nutrienti, alla sintesi di alcune vitamine (vedi qui), alla cattura e alla neutralizzazione dei patogeni (sistema di difesa immunitaria locale). Una diminuzione del numero di rappresentanti della normale microflora porta a una violazione delle funzioni intestinali di cui sopra.
  • Microrganismi condizionatamente patogeni: tutte le loro caratteristiche funzionali non sono completamente comprese. Normalmente, il loro numero è inferiore ai rappresentanti della normale microflora. Sulla superficie dell'intestino, questi microbi occupano un'area abbastanza ampia, impedendo la propagazione e la semina da parte di batteri e virus patogeni. Se il loro numero domina i rappresentanti della normale microflora, è possibile lo sviluppo di segni clinici di una malattia infettiva.
  • I microrganismi patogeni - nell'intestino di un bambino sano sono assenti. Causano lo sviluppo di una malattia infettiva clinicamente manifesta. In rari casi, il loro rilevamento è considerato come uno stato portatore sano, che è improbabile in un bambino piccolo.

Alcuni rappresentanti di tutti e 3 i gruppi di microbi sono presentati nella tabella.

NormaleOpportunisticoPathogenic
  • enterococchi;
  • bacteroids;
  • streptococchi;
  • propionobacteria;
  • bifidobatteri;
  • E. coli;
  • lattobacilli.
  • E. coli lattosio-negativo;
  • vari enterococchi;
  • stafilococchi;
  • funghi di lievito;
  • fusobatteri;
  • clostridi;
  • bacilli;
  • peptococci.
  • Escherichia coli invasivo e tossigenico, shigella;
  • agente causativo di febbre tifoide o paratifo;
  • salmonella;
  • vibrazione di colera;
  • Proteus;
  • Pseudomonas aeruginosa.

Come passare l'analisi?

Le regole per preparare l'analisi delle feci per la disbiosi sono semplici, ma devono essere seguite obbligatoriamente. Se perdi o ignori qualche punto, il contenuto delle informazioni dello studio può diminuire in modo significativo.

Preparazione per il test

Le feci del bambino per la ricerca non possono essere passate "in questo momento", poiché è necessaria una preparazione.

Cosa non si può fareCosa fare
  • assumere farmaci antimicrobici e antidiarroici, comprese supposte rettali;
  • introdurre un nuovo prodotto da alimenti complementari;
  • mettere un clistere e un tubo di sfiato;
  • limitare l'assunzione di liquidi da parte del bambino.
  • rifiutare di assumere qualsiasi antibiotico e altri farmaci;
  • osservare la solita dieta per il bambino in volume, molteplicità e composizione;
  • dare abbastanza liquido.

Gli interventi in relazione all'intestino (farmaci, strumentali) devono essere ridotti al minimo in modo da non alterare l'equilibrio della microflora.

Preparazione del contenitore

Per lo stoccaggio e il trasporto, è necessario acquistare un contenitore pronto in una farmacia o trovare un barattolo di vetro con un coperchio stretto in casa. Una scatola di cartone non funzionerà. Il contenitore della farmacia non necessita di lavorazione e il vaso domestico deve essere accuratamente lavato, bollito ed asciugato in condizioni naturali.

Raccolta materiale

È necessario raccogliere le feci del bambino da un pannolino pulito o un tovagliolo di carta usa e getta. Non è consentita la raccolta dalla membrana del pannolino, dal vaso, dagli articoli sanitari. L'urina non deve essere contaminata.

Per superare correttamente l'analisi, è sufficiente una piccola quantità. Si tratta di circa 20-25 g, ovvero una quantità pari a un cucchiaio.

Per lo studio è adatta una porzione di feci, che viene raccolta al mattino il giorno dello studio o, in casi estremi, alla sera, conservata in determinate condizioni.

Come e quanto materiale può essere immagazzinato?

Meno materiale biologico viene immagazzinato, meglio è, perché quando esposti all'aria, alcuni batteri (anaerobici) muoiono. Il fluido biologico raccolto (già nel contenitore o nel barattolo di trasporto) può essere posizionato nel frigorifero sul ripiano centrale lontano dal congelatore. La durata di conservazione non deve superare 7-8 ore (notte).

Spiegazione degli indicatori

Quando si valutano i risultati di un'analisi della disbiosi, è importante considerare gli indicatori qualitativi e quantitativi.

Gruppo di microrganismiRisultato
Microflora normale
  • enterococchi - 10 5-10 8
  • bifidobatteri - 10 9 - 10 10
  • batterioidi - 10 9 - 10 10
  • lattobacilli - 10 7 - 10 8
  • E. coli - 10 7 - 10 8
Microflora condizionatamente patogena
  • E. coli lattosio-negativo - 5
  • stafilococchi - 10 4
  • altri enterococchi - 10 4
  • bacilli - 10 9 - 10 10
  • funghi lievito 10 4
  • fusobatteri - 10 8 - 10 9
  • peptococchi; - 10 9 - 10 10
  • clostridia - 10 5
Microflora patogenanon rilevati

Solo il medico può valutare correttamente i risultati di questo e di altri test. Un'analisi delle feci per la sola disbatteriosi non è la base per la nomina della terapia farmacologica.

Principi di terapia per lo squilibrio nella microflora nei neonati

In violazione della composizione microbica dell'intestino del bambino non dovrebbe correre immediatamente in farmacia. Spesso, è sufficiente escludere l'effetto di provocare fattori in modo che il microbiota ritorni alla normalità.

Il trattamento per la disbiosi intestinale comprende:

  • nutrizione in base all'età;
  • l'introduzione di prodotti lattiero-caseari fermentati supplementari;
  • rifiuto di medicinali, comprese supposte e clisteri rettali;
  • l'uso di probiotici e prebiotici come prescritto da un medico.

La correzione della composizione microbica dell'intestino del bambino è necessaria solo quando si verificano cambiamenti nelle condizioni generali e compromissione della funzione del canale digestivo.

Decifrare l'analisi delle feci per la disbiosi

Le malattie associate a una violazione della flora batterica (disbiosi) del corpo umano non sono considerate le più pericolose se, ad esempio, rispetto a quelle cardiovascolari o oncologiche. Nella maggior parte dei casi, non portano a una morte improvvisa del paziente, ma l'attuale sintomatologia può complicare significativamente la vita..

Spesso, questi cambiamenti nella microflora per lungo tempo possono verificarsi senza segni pronunciati e solo manifestazioni minori possono a volte disturbare il paziente. L'unico modo per rilevare queste anomalie è sottoporsi a una diagnosi di laboratorio di feci per disbiosi..

Come risultato di uno studio economico e abbastanza rapido, sarà possibile scoprire se c'è uno spostamento patologico nella composizione quantitativa e delle specie della microflora intestinale. Un'interpretazione dettagliata dell'analisi delle feci per la disbiosi consentirà di determinare la presenza di una malattia specifica, che consentirà al medico di prescrivere la terapia più efficace.

Le principali caratteristiche della diagnosi

L'analisi di un campione di feci per la disbiosi è uno studio di laboratorio che determina il contenuto di batteri e altri microrganismi nell'intestino. Il valore della microflora benefica per la salute umana è noto anche a quelle persone che non sono associate alla medicina. Nel corpo umano, e in particolare nel tratto digestivo (tratto gastrointestinale), ci sono più di 1.000 batteri rappresentati da un'ampia varietà di caratteristiche delle specie.

Questi microrganismi partecipano attivamente ai processi digestivi e all'assimilazione dei nutrienti necessari per una vita umana adeguata. Pertanto, un cambiamento nella loro composizione quantitativa o qualitativa influenza immediatamente la disfunzione di un particolare organo digestivo che si verifica in forma acuta o cronica. In alcuni casi, la disbiosi può svilupparsi in modo latente (latente) e manifestarsi al minimo fattore sfavorevole (ad esempio stress).

Molto spesso, questo esame è prescritto per i bambini, poiché sono più sensibili alla disbiosi. Può svilupparsi durante l'infezione durante l'allattamento, attraverso le mani sporche o perché, per qualche motivo, la microflora corretta non è riuscita a formarsi nell'intestino del bambino. Inoltre, la malattia viene spesso rilevata dopo una terapia antibiotica prolungata, poiché non solo i patogeni vengono distrutti, ma anche utili.

La patologia si manifesta più spesso con una violazione della funzione del tratto gastrointestinale: diarrea, costipazione, flatulenza e dolore addominale. Quindi vengono aggiunti i sintomi estesi di intossicazione del corpo: disidratazione, tachicardia, ecc. Tutti i batteri che vivono nell'intestino sono divisi in tre gruppi:

  • microrganismi normali o benefici (lattobacilli, bifidobatteri ed escherichia) - forniscono un'adeguata attività dell'apparato digerente, nonché una sorta di protezione contro i microbi dannosi;
  • opportunistico (candida, clostridi, enterococchi, stafilococchi), che sotto l'influenza di determinati fattori può diventare patogeno e portare alla comparsa di varie malattie;
  • microrganismi patogeni (salmonella, shigella e altri) che, quando entrano nel corpo umano, e in particolare nell'intestino, causano lo sviluppo di gravi malattie infettive.

Indicatori normali di microflora intestinale

Come accennato in precedenza, circa 1 mila vari tipi di microrganismi vivono nell'intestino di una persona sana, ma non ha senso determinarli tutti nell'analisi. Inoltre, sarà un processo troppo lungo e dispendioso in termini di tempo. Per valutare lo stato della microflora, vengono studiate solo alcune specie, il normale funzionamento del corpo dipende direttamente dalla quantità di cui.

bifidobatteri

Questa specie costituisce quasi il 95% della microflora intestinale totale. I bifidobatteri sono coinvolti nella sintesi delle vitamine del gruppo B (B1, A2, A3, A5, A6, A12), oltre alla vitamina K. Inoltre, contribuiscono all'assorbimento della vitamina D. Grazie alla produzione di sostanze speciali necessarie per le funzioni vitali, proteggono il corpo umano dai batteri "dannosi", contribuendo così al mantenimento dell'immunità. Gli indicatori adottati per la norma nei neonati (fino a 1 anno di età) sembrano 10 10-10 11 CFU / g, per i bambini sopra - 10 9-10 10 CFU / g, e per gli adulti - 10 8-10 10 CFU / g.

Un cambiamento, ovvero una diminuzione del contenuto di bifidobatteri, può verificarsi a causa di:

  • assunzione di antibiotici, FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), come aspirina, analgin e lassativi;
  • dieta squilibrata (eccesso o mancanza di grassi, proteine ​​o carboidrati, dieta scorretta, alimentazione artificiale);
  • malattie croniche del tratto digestivo (gastrite, colecistite, pancreatite, ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale);
  • disturbi nella produzione di enzimi (celiachia, deficit di lattasi);
  • infezioni intestinali (salmonellosi, dissenteria) e virali;
  • patologie del sistema immunitario (immunodeficienze, allergie);
  • cambiamento delle zone climatiche, condizioni di stress.

lattobacilli

Questi microrganismi, nonostante il contenuto relativamente più basso (circa il 4-6% della flora intestinale totale), sono importanti quanto i bifidobatteri. Forniscono il mantenimento del livello di pH richiesto e la produzione della maggior parte delle sostanze: perossido di idrogeno, acidi lattici e acetici, lattocina e acidofilo.

I prodotti ottenuti a seguito dell'attività dei lattobacilli vengono utilizzati dal corpo umano per neutralizzare e distruggere i microbi dannosi e vengono anche utilizzati per produrre lattosio. La norma del contenuto di lattobacilli nei bambini fino a 1 anno di età è di 10 6-10 7 CFU / g, nei bambini di età superiore a 10 7-10 8 e negli adulti 10 6-10 8 CFU / g.

Escherichia coli (Escherichia coli)

Questo tipo di batteri appare nel corpo umano dalla nascita ed è presente per tutta la vita. Il loro ruolo è la sintesi della vitamina K e del gruppo B, l'elaborazione del glucosio e la produzione di colicine (sostanze simili agli antibiotici), che migliorano la qualità del sistema immunitario. La norma di Escherichia è la stessa per tutte le età ed è nell'intervallo di 10 7-10 8 CFU / g.

Le ragioni principali che portano a una diminuzione della quantità di questi microrganismi sono le seguenti:

  • terapia antibatterica;
  • infezione da elminti;
  • nutrizione squilibrata;
  • infezioni intestinali e virali;
  • mangiare irregolare, digiuno;
  • alimentazione artificiale (nei neonati).

bacteroids

Questo tipo di microrganismo ha rivelato una funzione principale: la partecipazione al processo digestivo e, più specificamente, l'implementazione dell'elaborazione del grasso. Di norma, i batterioidi non sono presenti nel corpo nei neonati, ma compaiono all'età di circa 8-9 mesi. Gli indicatori normali per tutti i pazienti, indipendentemente dalla loro età, sono caratterizzati da segni 10 7-10 8 CFU / g.

Si possono notare cambiamenti patologici nei valori su o giù quando si assumono antibiotici o infezioni con malattie infettive intestinali e virali. Inoltre, c'è spesso un aumento del numero di batterioidi dovuto alla dieta lipidica, il che implica l'uso di quantità eccessive di cibi grassi.

Peptostreptococcus

In una persona sana, questi batteri vivono solo nell'intestino crasso e quando entrano in altri organi o aumentano di numero, portano al verificarsi di malattie infiammatorie. La loro funzione principale è quella di partecipare alla scomposizione delle proteine ​​e dei carboidrati dell'acido lattico. Inoltre, a seguito della loro attività, producono idrogeno, che nell'intestino si trasforma in perossido di idrogeno, che consente di mantenere il livello di pH richiesto.

Normalmente, nei bambini di età inferiore a 1 anno, il peptostreptococcus contiene 10 3-10 5 CFU / g, mentre negli anziani e negli adulti i loro indicatori non devono lasciare il segno di 10 5-10 6. Il numero di questa specie può aumentare quando si mangiano troppi carboidrati, malattie croniche dell'apparato digerente o a seguito di infezione da infezioni intestinali.

enterococchi

Questo tipo di batteri svolge un ruolo importante nella scomposizione di carboidrati e vitamine, nonché nel mantenimento dell'immunità direttamente nell'intestino. Il numero di enterococchi non dovrebbe prevalere sul numero di Escherichia coli, altrimenti potrebbe svilupparsi un certo numero di patologie.

Normalmente, questi microrganismi sono mantenuti nei bambini fino a un anno nell'intervallo tra 10 5-10 7 CFU / g, mentre nei bambini più grandi e negli adulti, gli indicatori dovrebbero essere compresi tra 10 5 e 10 8 CFU / g. Il numero delle specie può aumentare a causa di malnutrizione, riduzione dell'immunità, allergie alimentari, malattie immunitarie, infezioni da elminti, terapia antibiotica (per la resistenza ai farmaci) o diminuzione del numero di Escherichia.

stafilococchi

Esistono due varietà di questi microrganismi: stafilococchi patogeni e saprofiti, che sono condizionatamente patogeni. Il tipo di microrganismo emolitico e coagulante il plasma, nonché il più pericoloso, Staphylococcus aureus, sono considerati i primi. Il secondo gruppo comprende non emolitici ed epidermici.

Lo stafilococco non è un componente essenziale della normale microflora del colon e dell'intestino tenue: entra nel corpo dall'esterno insieme al cibo. In questo caso, l'introduzione di Staphylococcus aureus nel tratto digestivo, di norma, porta al verificarsi di infezioni tossiche.

I modi di infezione da questi batteri sono abbastanza diversi, iniziando con le mani sporche, il cibo e finendo con malattie infettive nosocomiali. Valori di ≤10 4 CFU / g sono considerati normali indicatori per stafilococchi saprofiti, mentre l'analisi patogena delle feci estese per la disbiosi in una persona sana non deve essere rilevata affatto.

clostridi

Questi microrganismi sono coinvolti nella scomposizione delle proteine, con conseguente rilascio di sostanze tossiche indolo e skatol. In piccole quantità, queste sostanze chimiche sono stimolanti della motilità intestinale, che aiuta a migliorare la sua attività associata all'evacuazione delle feci.

Con un aumento del numero di clostridi, rispettivamente, le sostanze tossiche vengono prodotte significativamente di più e questo può causare lo sviluppo di dispepsia putrefattiva. Un aumento dei microrganismi nelle feci si osserva con un consumo eccessivo di alimenti proteici. Normalmente, questi batteri non dovrebbero essere più: nei bambini di età inferiore a un anno 10 3 CFU / g, in tutte le altre persone 10 5 CFU / g.

Candida (batteri fungini simili a lieviti)

Il superamento dei normali indicatori del genere candida (bambini di età inferiore a un anno - 10 3 CFU / ge altre categorie di età - 10 4 CFU / g) porta spesso a dispepsia fermentativa. Inoltre, un aumento significativo degli individui di questa specie può provocare l'insorgenza di candidosi (mughetto) di varia localizzazione. I motivi principali per la crescita della candida sono considerati come:

  • terapia antibatterica che non è combinata con l'uso di farmaci antifungini;
  • prendendo contraccettivi ormonali, gravidanza;
  • contenuto in eccesso nella dieta degli alimenti a base di carboidrati;
  • diabete, stress.

Microflora patogena

Naturalmente, prima di decifrare i risultati dell'analisi, che mostra il contenuto di batteri benefici e condizionatamente patogeni, il medico esaminerà attentamente i microbi patogeni (se presenti). Dal momento che sono spesso la ragione principale che porta il paziente in laboratorio. I microbi patogeni o patogeni sono parassiti che vivono in altri organismi che possono causare varie malattie di natura infettiva e tra le più numerose ci sono l'intestino.

I principali agenti causali delle infezioni intestinali includono enterobatteri salmonella e shigella. Le infezioni intestinali sono una combinazione di malattie infettive localizzate negli organi digestivi. L'infezione si verifica a seguito della penetrazione di un agente patogeno attraverso la bocca, molto spesso quando si beve acqua o si mangiano cibi. Esistono circa 30 di queste malattie: queste sono: febbre tifoide, colera, botulismo, dissenteria, salmonellosi, ecc..

Il più innocuo di questi è l'intossicazione alimentare. Gli agenti causali di queste patologie possono essere sia i microrganismi stessi che le tossine da essi prodotte (si verifica con il botulismo). Alcuni dei microbi patogeni possono portare a gastrite cronica, ulcera peptica e persino tumori dello stomaco o dell'intestino.

Salmonella

Un batterio provoca una malattia chiamata salmonellosi. La sua caratteristica principale è una pronunciata lesione dell'intestino, accompagnata da sintomi di intossicazione. I principali vettori del microbo sono gli uccelli acquatici. L'infezione si verifica a causa dell'uso di carne o uova crude o poco lavorate, contatto con i trasportatori o acqua contaminata e igiene insufficiente delle mani.

Shigella

L'ingresso di un microrganismo nel corpo porta a una malattia chiamata dissenteria, che è accompagnata da gravi danni tossici all'intestino. Le fonti di infezione più frequentemente riportate sono verdure crude, acqua, latticini, persone con dissenteria.

Puoi anche ammalarti a causa della mancata osservanza dell'igiene delle mani o del contatto con superfici infette (piatti, giocattoli). In una persona sana, i risultati di un'analisi per dysbacteriosis di salmonella, shigella e altri microrganismi patogeni non dovrebbero essere!

Confermiamo la disbiosi nel bambino - facciamo i test

Lo squilibrio nella microflora intestinale, chiamato disbiosi, si trova ora in molti bambini. Le ragioni di ciò sono l'immaturità fisiologica del tratto gastrointestinale dei neonati, l'inosservanza delle regole dietetiche, l'uso di antibiotici, infezioni intestinali, un generale indebolimento del sistema immunitario e così via. La diagnosi della patologia viene effettuata sulla base di sintomi clinici e test di laboratorio, uno dei quali è l'analisi delle feci per la disbiosi.

indicazioni

Un bambino può sospettare la disbatteriosi e consigliare di passare un test a un medico in base ai seguenti sintomi:

  • violazione del movimento intestinale - diarrea, costipazione, aspetto insolito dei movimenti intestinali, presenza di muco in essi;
  • flatulenza, causando dolore addominale;
  • eruzione cutanea;
  • rigurgito profuso;
  • problemi con l'appetito;
  • scarso aumento di peso;
  • fallimenti del tratto digestivo dopo antibiotici o malattie intestinali;
  • immunità indebolita a causa di malattie frequenti.

Poiché i sintomi caratteristici della disbiosi sono associati al funzionamento del sistema digestivo, le feci vengono esaminate per valutare la microflora intestinale..

Si distinguono tre tipi di analisi delle feci:

  1. coprogramma: mostra l'attività enzimatica del tratto digestivo, la presenza di infiammazione delle mucose e la presenza di parassiti;
  2. semina su flora opportunistica - illustra il numero di batteri che possono influenzare negativamente lo stato del corpo in determinate condizioni;
  3. inoculazione per disbiosi (esame microbiologico delle feci) - dimostra il rapporto tra organismi utili e opportunistici, nonché la loro sensibilità ai farmaci.

Quest'ultimo tipo di ricerca è considerato il più informativo per la diagnosi di squilibrio della microflora. L'affidabilità dei risultati dipende in gran parte dalla correttezza del biomateriale.

Collezione di biomateriali

Tre giorni prima di passare un'analisi delle feci, è necessario iniziare la preparazione. Si compone di quanto segue:

  • il bambino non dovrebbe ricevere nuovi prodotti;
  • dovresti smettere di prendere qualsiasi farmaco - simeticone, priiotici, lassativi, antibiotici, assorbenti e altri;
  • non è consigliabile fare clisteri di pulizia e mettere supposte rettali.

Se il bambino ha malattie che richiedono un trattamento medico costante, non è necessario annullarlo. Segnala questo al medico..

Come raccogliere biomateriale? Si consiglia di prelevare un campione di feci mattutine. Prima della defecazione, è consigliabile che il bambino svuoti la vescica (ciò impedirà all'urina di entrare nel campione), quindi dovrebbe essere lavata.

Raccogliere le feci è necessario in un contenitore pulito - un barattolo di vetro pre-sterilizzato o un contenitore speciale, che può essere acquistato in farmacia. Per la ricerca sono necessari 10 ml di materiale.

Il campione deve essere consegnato al centro medico entro 2-3 ore. Se ciò non è possibile, il barattolo può essere conservato in frigorifero, ma non più di 4-6 ore.

Lo studio può essere condotto in un laboratorio statale in una clinica o in una struttura medica privata. Nel primo caso, è necessaria la direzione di un medico; nel secondo, l'analisi può essere effettuata su iniziativa dei genitori su base retribuita. È importante conoscere in anticipo il programma per l'assunzione di biomateriale. La maggior parte delle istituzioni non accetta campioni nei fine settimana.

Cosa mostra l'analisi?

L'interpretazione dell'analisi delle feci per la disbiosi viene emessa dopo 7 giorni. Il lungo tempo di elaborazione è dovuto alle caratteristiche tecniche dello studio: il campione viene posizionato in un ambiente le cui caratteristiche sono ideali per la riproduzione dei batteri. Entro pochi giorni, crescono colonie di microrganismi. Quindi il materiale viene esaminato al microscopio e l'assistente di laboratorio conta il numero di rappresentanti di ciascun ceppo.

La decodifica finale contiene indicatori che riflettono il numero di unità formanti colonie di batteri per 1 grammo di feci (CFU / g). Il modulo contiene informazioni sul numero di Escherichia coli, bifidobatteri e lattobacilli, enterobatteri, Klebsiella, funghi e così via. Inoltre, viene effettuato un controllo della resistenza dei microrganismi a varie sostanze farmacologiche.

L'interpretazione dei risultati dell'analisi per la disbatteriosi nei neonati è compito del medico. Considera il valore dei principali indicatori.

Batteri benefici

La decifrazione dello studio delle feci per la disbiosi consiste in tre gruppi di indicatori: il livello di batteri normali, opportunistico e patogeno.

Bifidobatteri. La norma è di almeno 109 CFU / g. funzioni:

  • assorbimento di oligoelementi dal cibo;
  • la scomposizione di proteine, grassi e carboidrati;
  • sintesi di alcune vitamine;
  • stimolazione della motilità intestinale;
  • neutralizzazione di sostanze tossiche;
  • spostamento di batteri patogeni.

Una diminuzione del numero di bifidobatteri è un segno di disbiosi.

Lactobacillus. Norma - 106 - 107 CFU / g. funzioni:

  • mantenere un normale equilibrio acido-base dovuto alla produzione di acido lattico;
  • attivazione di enzimi;
  • sintesi di lattasi;
  • controllo patogeno.

Con una carenza di lattobacilli nei bambini, si osservano costipazione, allergie e intolleranza al latte.

Escherichia (E. coli non patogeno). Norma - 106 - 107 CFU / g. funzioni:

  • digestione del cibo
  • distruzione di batteri patogeni;
  • attivazione dell'immunità;
  • rimozione dell'ossigeno.

Una diminuzione del numero di Escherichia coli non patogeni può indicare un'invasione elmintica. Oltre a Escherichia, nello studio delle feci, viene determinato il numero di Escherichia coli con ridotta attività enzimatica. Sono considerati microrganismi neutri, ma un eccesso del loro livello (oltre il 10% del numero totale dei rappresentanti della microflora) è un sintomo di disbiosi incipiente.

Bacteroids. Norma - 107 - 108 CFU / g. La funzione principale è la scomposizione dei grassi. Normalmente, non ci sono batterioidi nei bambini di età inferiore ai 6 mesi, in seguito dovrebbero essere rilevati.

Microbi condizionatamente patogeni e patogeni

I batteri condizionatamente patogeni rappresentano una minaccia per la salute del bambino se c'è un aumento del loro numero a causa di una generale riduzione dell'immunità o di un effetto diretto sulla microflora (dopo aver assunto antibiotici, infezioni intestinali). Possono essere presenti nelle feci del bambino, ma in quantità che non vanno oltre un certo quadro..

Standard superiori per batteri opportunistici:

  • enterococchi - 107 CFU / g;
  • peptostreptococcus - 105 CFU / g;
  • stafilococchi saprofiti - 104 CFU / g;
  • Funghi candida - 103 CFU / g;
  • clostridi - fino a 103 CFU / g.

Un aumento del numero di questi microbi sullo sfondo di una diminuzione della quantità di flora benefica porta all'infiammazione della mucosa intestinale, alla fermentazione di detriti alimentari, diarrea, candidosi e altri fenomeni negativi che indicano disbiosi.

La trascrizione dell'analisi delle feci non dovrebbe nemmeno contenere un numero minimo di microrganismi patogeni. La loro presenza indica lo sviluppo di una malattia più pericolosa in un bambino rispetto a uno squilibrio della microflora.

I principali microbi patogeni:

  • shigella - causa la shigellosi - una malattia che è accompagnata da nausea, vomito, diarrea, febbre e flatulenza;
  • salmonella - è l'agente eziologico della salmonellosi - una patologia che colpisce il tratto gastrointestinale ed è accompagnata da intossicazione generale;
  • Staphylococcus aureus: provoca danni alla pelle purulenti, disturbi intestinali e allergie;
  • bacillo emolitico - dà gli stessi sintomi di Staphylococcus aureus.

Lo studio delle feci per la disbiosi è un metodo efficace per diagnosticare uno squilibrio nella microflora intestinale. I genitori dovrebbero ricordare che il loro compito è quello di raccogliere e consegnare correttamente il biomateriale in tempo, e trarre conclusioni sullo stato di salute del bambino e prescrivere un trattamento è una prerogativa del medico. Molti pediatri ritengono che piccole deviazioni dalla norma nel rapporto tra batteri benefici e opportunisti da soli non siano la base per la terapia farmacologica. Il trattamento deve essere iniziato solo se ci sono problemi reali con il benessere del bambino..

Come fare un'analisi per la disbiosi nei neonati? Come raccogliere le feci su un serbatoio?

La disbiosi intestinale è una delle diagnosi più comuni che vengono fatte quando le feci cambiano nei neonati. Alcuni esperti ritengono che questa sia la radice di tutti i disturbi digestivi. La disbatteriosi è un cambiamento nella composizione della microflora intestinale naturale, una condizione in cui il processo digestivo nell'intestino è disturbato. Nell'articolo, ti diremo quando e come fare un'analisi per la disbiosi in un bambino, quali regole di raccolta esistono e cosa mostra l'analisi.

Chi vive nell'intestino?

Il tratto gastrointestinale è praticamente inattivo mentre il feto vive nell'utero. Tutte le sostanze necessarie arrivano attraverso il cordone ombelicale. In un neonato, l'intestino è ancora sterile. Con il primo sorso di latte materno, gli intestini cessano di essere disabitati e l'introduzione di alimenti e miscele complementari, mese dopo mese, completa la varietà di batteri con nuove specie. Un bambino prende quasi tutto ciò che vede in bocca: è così che impara questo mondo. All'età di un anno, la microflora intestinale ha quasi la stessa composizione della microflora in un adulto. Ma il processo di adattamento dell'apparato digerente in un bambino fino a un anno può avvenire in diversi modi.

Normalmente, più di 500 specie di microbi vivono nell'intestino del quartiere, che sono convenientemente suddivisi in 3 gruppi:

  • Flora obbligatoria o obbligatoria (90%), che comprende i principali microbi benefici (bifidobatteri, lattobacilli e batterioidi).
  • I batteri condizionatamente patogeni, che costituiscono circa il 10% della microflora e, rimanendo in tali quantità, non danneggiano il corpo.
  • Il gruppo intermedio del cosiddetto Batteri "casuali" (clostridi, lieviti, stafilococchi, ecc.), La cui presenza nelle feci è normale, ma il loro numero dovrebbe essere sempre basso.

Il peso totale di tutti i microrganismi che vivono nel tratto gastrointestinale è di circa 2 chilogrammi. Possiamo dire che la microflora è un organo separato del corpo umano che contribuisce al processo di digestione, aiuta il corpo ad assorbire i nutrienti, lo protegge dalle infezioni, produce vitamine ed enzimi e partecipa al metabolismo.

Disbatteriosi: causa o effetto?

Si ritiene che la disbiosi sia sempre una condizione secondaria, ad es. non può sorgere da solo. D'altra parte, questa condizione può causare lo sviluppo, ad esempio, di infezioni intestinali e ipovitaminosi (l'assorbimento delle vitamine avviene principalmente nell'intestino).

Ecco alcuni fattori che possono causare uno squilibrio nella microflora intestinale:

  • alimentazione artificiale (introduzione precoce e / o troppo rapida di alimenti complementari),
  • malattie a lungo termine che causano una diminuzione dell'immunità locale e generale,
  • enzimi carenti di digestione,
  • compromissione della funzione motoria dell'intestino (con costipazione o movimento intestinale incompleto - iniziano i processi di decadimento),
  • prendendo alcuni farmaci (antibiotici, aspirina e altri farmaci antinfiammatori, lassativi).

Il corpo del bambino è difficile da tollerare qualsiasi stress, come i cambiamenti climatici, il sovraccarico fisico o emotivo. E questa è anche una possibile causa di disbiosi, specialmente nei neonati..

Come riconoscere la disbiosi?

Uno squilibrio della microflora intestinale non provoca lo sviluppo di alcun sintomo caratteristico che possa essere diagnosticato. Ma i test per la disbiosi nei bambini dovrebbero essere fatti se c'è il sospetto di disbiosi - vale a dire, con i seguenti sintomi:

  • diarrea: le feci frequenti possono essere liquefatte, liquide o acquose,
  • costipazione (feci rare e dure),
  • flatulenza,
  • mal di stomaco,
  • ansia.

Se un bambino ha uno o più sintomi, dovrebbe essere raccolto un test delle feci. È importante ricordare che a differenza delle infezioni intestinali, con la disbiosi non c'è aumento della temperatura corporea, i bambini si sentono bene, aumentano di peso.

Alla domanda frequente si dovrebbe rispondere: "Quante feci nei bambini possono essere considerate diarrea?" I movimenti intestinali frequenti in un neonato sono la norma. Quante volte metterai il bambino sul petto, tante volte dovrai cambiare il pannolino. La diarrea può essere considerata feci troppo larghe, soprattutto se contiene inclusioni verdi.

Prepararsi alla ricerca corretta

Tre giorni prima di effettuare un'analisi per la disbiosi, è necessario iniziare ad aderire alle seguenti raccomandazioni:

  • Smetti di assumere farmaci per escluderne gli effetti sulla microflora. Carbone attivo, Smecta, Simeticone, vitamine, probiotici, lassativi: tutto questo viene cancellato.
  • Non mettere supposte rettali, non applicare clisteri: stiamo aspettando movimenti intestinali naturali.
  • Non introdurre alimenti complementari nei neonati e ai bambini alimentati in modo misto non devono essere somministrati alimenti "non familiari".

Prendendo le feci

Ora parleremo in dettaglio su come raccogliere le feci per la disbiosi nei bambini. Per ottenere un'analisi affidabile, viene seguita la tecnica di campionamento del materiale. In precedenza, qualsiasi contenitore pulito veniva utilizzato come contenitore per la raccolta e lo stoccaggio delle feci. Oggi le farmacie vendono speciali barattoli sterili per l'analisi con un cucchiaio in modo che i microbi stranieri non entrino nelle feci. Il barattolo è necessario per riempire fino a quasi la metà. Si consiglia di raccogliere le feci per l'esame batteriologico da tre diversi luoghi, in particolare quelli in cui sono presenti muco, pus e altre strane impurità. Assicurarsi che l'urina non penetri nel contenitore. Le feci dovrebbero essere raccolte al mattino - dovrebbe essere fresca. Tieni il barattolo in frigorifero o lascialo durante la notte. Passare le feci per la disbiosi al laboratorio entro un'ora.

Come assemblare se lo sgabello è completamente liquido e rapidamente assorbito nel pannolino? Un collettore di urina aiuterà a raccogliere le feci da un bambino con uno sgabello acquoso. Questo è un sacchetto di plastica speciale per la cattura di feci liquide..

Come e quanto viene effettuata l'analisi della disbiosi fecale? Lo studio è condotto come segue: il medico di laboratorio semina feci su diversi mezzi nutritivi. Dopo qualche tempo, la crescita dei microrganismi viene determinata sui media. Da quanto velocemente crescono e da quanto sono cresciute, si traggono conclusioni sul loro numero. Per questo, viene utilizzato uno speciale algoritmo di calcolo. Bakseeding ti consente anche di scoprire il rapporto tra diversi batteri.

Come capire i risultati?

I dati di analisi vengono generalmente ottenuti entro una settimana. L'interpretazione dell'analisi per la disbiosi si presenta in una forma in cui sono indicati la norma del contenuto di un microrganismo specifico nelle feci del bambino e i valori di riferimento (possono essere diversi, a seconda del laboratorio). Se i batteri non si trovano nelle feci, allora "assente" o "abs" è scritto accanto al loro nome. Ogni fascia d'età è caratterizzata da una propria norma, che è in gran parte determinata dalla nutrizione del bambino..

I bifidobatteri sono il più grande gruppo di rappresentanti della microflora intestinale. Sono i primi a colonizzare l'intestino nella prima settimana di vita di un bambino. Le loro funzioni principali sono la sintesi di vitamine B e K, aiutano nell'assorbimento di calcio e vitamina D e inibiscono la crescita della flora opportunistica. Il loro numero nei neonati è maggiore di quello di un bambino nutrito in modo misto o artificiale.

I lattobacilli occupano un onorevole secondo posto tra i batteri intestinali benefici. Inoltre inibiscono la crescita di batteri patogeni, inoltre secernono lattasi (un enzima per la digestione del lattosio), contribuiscono alla sintesi delle cellule immunitarie per la protezione locale - immunoglobuline e svolgono reazioni antiallergiche. Anche la loro concentrazione nel bambino è più alta, con l'introduzione di alimenti complementari, può diminuire.

I batterioidi si trovano nelle feci di un bambino di 7-8 mesi: sono assenti nell'intestino nella prima metà della vita. Il loro aiuto è quello di digerire le proteine, fermentare i carboidrati e inibire la crescita di batteri nocivi.

Escherichia coli o Escherichia sono divisi in tre tipi:

  • E. coli con normale attività enzimatica è batteri benefici, perché combatte la flora patogena, favorisce la crescita di lattobacilli e bifidobatteri, rafforza il sistema immunitario, sintetizza le vitamine del gruppo B e la vitamina K. La norma del contenuto nelle feci è la stessa per tutte le età.
  • Escherichia, in cui l'attività enzimatica è bassa. Non apportano benefici al corpo, non c'è nemmeno danno da loro. Tuttavia, se ce ne sono molti nelle feci, questo è un buon indicatore di disbiosi incipiente.
  • Emolizzante Escherichia coli. È un microbo patogeno. Nelle feci non dovrebbe essere.

Alcuni microbi condizionatamente patogeni apportano benefici anche al corpo, ad esempio gli enterococchi partecipano al metabolismo dei carboidrati, stimolano l'immunità locale, bloccano la crescita di funghi e altri microbi patogeni. Anche i seguenti batteri entrano in questo gruppo:

  • streptococchi,
  • stafilococchi non emolitici,
  • clostridi, che in grandi quantità possono essere la causa della diarrea e delle feci liquide, ma il processo di infezione è causato solo in combinazione con altri batteri dannosi sullo sfondo di una ridotta immunità locale,
  • i funghi simili al lievito del genere Candida crescono se il numero di batteri "inibitori" diminuisce e non possono causare da soli la disbiosi,
  • enterobacter, klebsiella, cytrobacter causano costipazione e allergie con un aumento del loro numero.

Anche i batteri non fermentativi dovrebbero essere presenti nelle feci. La loro assenza indica una cattiva digestione. Con la microflora intestinale preservata, il serbatoio di inoculazione delle feci mostra i valori normali di questi batteri. Se la trascrizione dell'analisi ha rivelato un'alta concentrazione, la colonia antibiotica viene alternativamente esposta a diversi antibiotici per scoprire a quali sono sensibili..

I batteri patogeni, patogeni di malattie infettive, non devono essere rilevati nelle feci. Questi includono shigella, salmonella, Escherichia coli emolizzante, stafilococchi coagulanti dorati, emolitici e plasmatici.

Con la disbatteriosi, il contenuto di lattobacilli e bifidobatteri è ridotto e aumenta i batteri condizionatamente patogeni. Questo è lo squilibrio..

Affinché la decodifica non ti presenti difficoltà, presenteremo una tabella della composizione della microflora nei bambini, a seconda dell'età e del metodo di alimentazione.

La composizione della microflora intestinale, la norma dipende dall'età del bambino e dal tipo di alimentazione