Analisi delle feci per disbiosi: che mostra come prenderlo correttamente, norma e patologia

Un'analisi delle feci per la disbiosi è di solito prescritta come parte della diagnosi di patologia intestinale..

La disbiosi intestinale (disbiosi) è una sindrome caratterizzata da un cambiamento nella composizione microbica del colon. La diagnosi di laboratorio della disbiosi inizia con un'analisi batteriologica delle feci. Di norma, il medico curante, scrivendo la direzione per lo studio, dice non solo su dove eseguire i test, ma anche su come prepararsi correttamente. Il rispetto delle regole di preparazione e tecniche di raccolta sotto molti aspetti influisce sull'affidabilità del risultato dello studio della microflora intestinale.

Al fine di determinare qualitativamente e quantitativamente le forme patogene di microrganismi in 1 g di feci, viene utilizzata un'analisi del serbatoio - semina di feci su terreni nutritivi.

Quando è indicato un test di disbatteriosi fecale

Il sospetto di uno squilibrio della flora microbica può causare segni di cattiva salute, manifestati a lungo e non spiegati da altri motivi..

  • diminuzione dell'appetito;
  • malessere generale;
  • mal di testa;
  • riduzione dell'immunità;
  • allergia;
  • violazione del normale aumento di peso nei bambini.
  • disturbi delle feci, dolore durante i movimenti intestinali;
  • flatulenza, gonfiore, brontolio;
  • crampi al dolore addominale;
  • nausea, eruttazione, cattivo gusto in bocca.

I disturbi delle feci sono determinati dalla localizzazione dei cambiamenti disbiotici: la diarrea enterica è un segno di disbiosi nell'intestino tenue. A causa del ridotto assorbimento dei nutrienti, la quantità di feci aumenta, le feci sono fetide, schiumose. La violazione delle feci di tipo colitico indica disbiosi con localizzazione nell'intestino crasso. Il volume dei movimenti intestinali in questo caso è spesso scarso, con una miscela di muco, strisce di sangue.

Un assorbimento alterato a lungo nell'intestino dei nutrienti necessari può causare ipovitaminosi, carenza di energia proteica, compromissione dell'equilibrio ionico, carenza di calcio e ha le seguenti manifestazioni:

  • sbalzi d'umore, irritabilità, riduzione delle capacità cognitive;
  • secchezza e pallore della pelle e delle mucose;
  • prurito della pelle;
  • opacità e fragilità dei capelli, esfoliazione delle unghie;
  • riduzione della mineralizzazione ossea;
  • stomatite angolare.

Preparazione per l'analisi delle feci per la disbiosi

Una settimana prima dello studio, gli antibiotici e altri farmaci che influenzano la flora microbica, così come i parametri fecali, vengono cancellati. La sedia destinata all'analisi dovrebbe essere formata naturalmente, non si dovrebbe usare un clistere, lassativi o supposte rettali.

Un'analisi delle feci per la disbiosi può solo rivelare la sua presenza, è necessario un ulteriore esame per determinare le cause..

È vietato raccogliere materiale per la ricerca prima di due giorni dopo uno studio di contrasto a raggi X del tratto digestivo. Alla vigilia dell'analisi delle feci per la disbiosi, i prodotti che promuovono la colorazione delle feci, l'eccessiva formazione di gas, l'insorgenza di diarrea o costipazione dovrebbero essere esclusi dalla dieta.

Lo scarico di urina o vaginale non deve entrare nel materiale per l'analisi, quindi, prima di raccogliere le feci, la vescica deve essere svuotata, quindi lavata con acqua e sapone senza additivi o aromi schiumogeni.

In anticipo, è necessario prendersi cura del contenitore da cui verranno raccolte le feci. Può essere una nave asciutta e pulita, in caso contrario, è possibile fissare un film di plastica sulla superficie della toilette. Immediatamente dopo la defecazione, le feci di diverse aree devono essere raccolte in un contenitore di plastica sterile utilizzando una speciale scapola incorporata nel coperchio. Per l'analisi della disbiosi, sono necessari circa 10 ml di biomateriale. Le feci vengono consegnate al laboratorio entro tre ore dalla raccolta del test. È consentito conservare il materiale in frigorifero a una temperatura da +3 a +7 ° C per sei ore, con una conservazione più lunga l'affidabilità dei risultati è considerata ridotta.

Durante l'analisi delle feci per la disbiosi, vengono determinati la concentrazione e il rapporto tra microrganismi normali, opportunistici e patogeni.

Microflora intestinale normale e sue funzioni nel corpo

La flora microbica è necessaria per la vita del corpo. L'intestino di una persona sana normalmente contiene 400-500 ceppi di vari microrganismi. Forniscono una normale digestione, partecipano alla sintesi e all'assorbimento delle vitamine, inibiscono l'attività dei microbi patogeni.

A volte viene utilizzato un metodo espresso per diagnosticare la disbatteriosi, i cui risultati possono essere ottenuti in un'ora, tuttavia, con questo test, viene stimato il contenuto nelle feci di soli bifidobatteri e proprie proteine.

La microflora intestinale normale svolge le seguenti funzioni:

  • partecipazione allo sviluppo dell'immunità locale, la sintesi di anticorpi che sopprimono la microflora estranea;
  • aumento dell'acidità del mezzo (diminuzione del pH);
  • protezione (citoprotezione) dell'epitelio, aumentando la sua resistenza a fattori cancerogeni e patogeni;
  • cattura del virus, prevenendo la colonizzazione del corpo da parte di microrganismi estranei;
  • la digestione dei batteri viene effettuata dagli enzimi batterici e si formano vari composti (ammine, fenoli, acidi organici e altri). Sotto l'influenza degli enzimi, si trasformano anche gli acidi biliari;
  • partecipazione alla decomposizione finale di residui alimentari non digeriti;
  • fornendo al corpo sostanze nutritive, la sintesi di acidi grassi a basso peso molecolare, che sono una fonte di energia per le cellule intestinali;
  • formazione di una composizione gassosa, regolazione della peristalsi, aumento dell'assorbimento nell'intestino;
  • sintesi di vitamine del gruppo B, acido nicotinico, folico e pantotenico, vitamina K, che fornisce assorbimento di calcio, magnesio, ferro;
  • partecipazione ai meccanismi di regolazione dei processi riparativi durante il rinnovamento delle cellule epiteliali intestinali;
  • sintesi di un numero di aminoacidi e proteine, lo scambio di grassi, proteine, carboni, bile e acidi grassi, colesterolo;
  • smaltimento del cibo in eccesso, formazione di feci.

In una persona sana, un equilibrio dinamico viene mantenuto nell'intestino tra l'organismo ospite, i microrganismi che lo popolano e l'ambiente. La violazione della composizione qualitativa e quantitativa della microflora provoca disbiosi.

Di solito la disbiosi è una conseguenza o una complicazione della patologia delle malattie intestinali o della terapia antibiotica irrazionale.

Analisi delle feci per disbiosi

Al fine di determinare qualitativamente e quantitativamente le forme patogene di microrganismi in 1 g di feci, viene utilizzata un'analisi del serbatoio - semina di feci su terreni nutritivi. La coltura batteriologica viene utilizzata per diagnosticare le infezioni intestinali e il trasporto batterico. Il materiale per l'inoculazione batterica viene posto in un contenitore sterile con un conservante, quindi viene isolata una coltura di microrganismi puri, le sue proprietà vengono studiate e viene calcolato il numero di unità formanti colonie (CFU).

Quanto viene eseguita l'analisi della disbiosi fecale? Di norma, il tempo di attesa per il risultato è compreso tra due giorni e una settimana. A volte viene utilizzato un metodo espresso per diagnosticare la disbatteriosi, i cui risultati possono essere ottenuti in un'ora, tuttavia, con questo test, viene stimato il contenuto nelle feci di soli bifidobatteri e proprie proteine.

La decifrazione dell'analisi delle feci per la disbiosi viene eseguita dal medico curante, tenendo conto dell'anamnesi e delle manifestazioni cliniche della malattia.

Prestazione normale

Le norme del contenuto di batteri in 1 g di feci sono presentate nella tabella.

Analisi delle feci per disbiosi: decifrare i risultati

Nell'intestino di un adulto vivono in media da 2,5 a 3,5 kg di vari batteri. La totalità di questi microrganismi è chiamata microflora e la nostra salute e il nostro benessere dipendono direttamente dal rapporto tra il numero dei suoi rappresentanti individuali. Lo squilibrio nella microflora intestinale o semplicemente la disbiosi sono un problema molto comune nel mondo moderno, ma è un errore considerarlo una malattia indipendente. Dal punto di vista della comunità medica, la disbiosi è solo una condizione (molto spesso - temporanea), contro la quale una persona può avere malattie. Per evitare ciò, ai primi segni caratteristici di problemi nell'intestino, si raccomanda di passare un'analisi delle feci per la disbiosi, decifrando i risultati che consentiranno al medico di decidere su ulteriori tattiche diagnostiche e terapeutiche.

Il successo dipende in gran parte dalla cura con cui il paziente è preparato per l'analisi fecale e dalla corretta raccolta del materiale. Quando si tratta di diagnosticare la disbiosi intestinale nei neonati e nei bambini piccoli, è necessario discutere di alcune sottigliezze. Oggi vi diremo quali segni e sintomi sono indicazioni per la realizzazione di tale studio, che mostra l'analisi delle feci per la disbiosi (decifrazione dei risultati e delle norme nella tabella), quali metodi determinano lo squilibrio della microflora intestinale, per quale motivo si presentano e quali conseguenze possono portare a.

Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che le informazioni fornite sono solo indicative e non negano la necessità di cure mediche qualificate. La disbatteriosi è una grave condizione patologica che ha un effetto dannoso sulla digestione, sul metabolismo, sullo stato immunitario e su molti altri aspetti della salute umana e pertanto richiede una visita da un medico!

Perché fare un'analisi delle feci per la disbiosi?

Trilioni di batteri che vivono nel nostro corpo sono in interazione simbiotica con noi, cioè ricevono il loro beneficio dal proprietario, mentre contemporaneamente ne beneficiano. Ma questa affermazione è vera in relazione a tutti i microrganismi a vari livelli: alcuni di essi sono ospiti più graditi per gli umani, altri meno, e alcuni addirittura fungono da "persona non grata". Un'analisi delle feci per la disbiosi viene appena effettuata con l'obiettivo di stabilire un rapporto numerico tra le colonie di batteri che popolano l'intestino.

Indicazioni ai fini dello studio:

Pesantezza, disagio, gonfiore, dolore addominale;

Sospetta infezione intestinale

Perdita improvvisa di peso senza motivo apparente;

Intolleranza a determinati alimenti;

Reazioni allergiche, eruzioni cutanee;

Impurità patologiche visibili nelle feci (muco, sangue, pus).

È altamente consigliabile passare un'analisi delle feci per la disbiosi dopo aver subito una terapia prolungata con agenti antibatterici o ormonali: decifrare i risultati dello studio determinerà quanto trattamento ha influenzato la composizione della microflora intestinale, è necessaria la sua correzione.

A tale scopo vengono utilizzati tre metodi:

La coproscopia è una sorta di "analisi generale delle feci", il primo passo nella diagnosi dei disturbi intestinali. Il risultato dello studio è un coprogramma - una forma con indicatori, tra cui il colore, la forma, la consistenza e l'odore delle feci, informazioni sulla presenza o l'assenza di sangue nascosto, pus, muco, parassiti e loro uova, detriti alimentari non digeriti, cellule atipiche e frammenti di tessuto. Se il risultato è allarmante, il medico prescrive ulteriori procedure diagnostiche;

Analisi batteriologiche delle feci - in altre parole, semina in un mezzo nutritivo. Dopo 4-5 giorni, i batteri si moltiplicheranno e l'assistente di laboratorio sarà in grado di trarre una conclusione sul numero dei principali rappresentanti della microflora intestinale in 1 grammo di materiale (CFU / g). Parliamo di questo studio di cui stiamo parlando oggi: è semplice ed economico, eseguito in qualsiasi ospedale e serve ancora come metodo principale per determinare la disbiosi nei bambini e negli adulti. Tuttavia, tale analisi richiede un'adesione molto rigorosa alle regole per la preparazione e la raccolta del materiale e richiede anche troppo tempo, quindi è stato inventato un metodo alternativo;

L'analisi biochimica delle feci è una moderna procedura diagnostica, basata sulla cromatografia gas-liquido degli acidi grassi per spettro. La decifrazione dei risultati dello studio diventa possibile dopo alcune ore, riflette, tra l'altro, l'equilibrio della microflora parietale dell'intestino. La biochimica fecale è un metodo più sensibile e accurato, anche un campione di ieri è adatto a questo, poiché gli acidi grassi secreti dai batteri nel processo della vita rimangono a lungo invariati. Un'analisi biochimica delle feci per la disbiosi consente persino di stabilire la sezione specifica dell'intestino in cui si è verificato l'errore. Il metodo presenta un solo inconveniente: la presenza è tutt'altro che in ogni laboratorio.

Le norme dell'analisi biochimica delle feci sono presentate nella tabella:

Valore assoluto (mg / g)

Valore relativo (unità)

Acido acetico (C2)

Acido propionico (C3)

Acido butirrico (C4)

Contenuto di acido totale

da -0,686 a -0,466

da -0,576 a -0,578

Preparazione alla ricerca e raccolta dei materiali

È molto importante non solo raccogliere correttamente le feci per l'analisi per la disbiosi, ma anche consegnare il campione in tempo e anche osservare tutte le sottigliezze della preparazione.

Cominciamo nell'ordine:

Se sei stato trattato con antibiotici, tieni presente che fare un test delle feci per determinare lo squilibrio nella microflora intestinale ha senso non prima di due settimane dopo la fine della terapia;

Tre giorni prima dell'esame, è necessario abbandonare l'uso di lassativi, antidiarroici e farmaci antielmintici, FANS, pro e prebiotici, olio di ricino e paraffina, bario e preparati di bismuto;

È necessario acquistare in anticipo in farmacia o ottenere in laboratorio un contenitore di plastica sterile con un cucchiaio e un coperchio aderente, appositamente progettato per la raccolta e il trasporto di feci per analisi;

La defecazione dovrebbe avvenire naturalmente, senza l'uso di un clistere o altri mezzi ausiliari;

Non è possibile raccogliere un campione per l'analisi dalla toilette. Per questi scopi, è necessario preparare qualsiasi contenitore conveniente che deve essere accuratamente lavato, sciacquato con acqua bollente, asciugato e defecato in esso;

Prima di iniziare il processo, è necessario urinare, quindi lavare e pulire. In nessun caso l'urina o le secrezioni del tratto genitale devono entrare nel campione raccolto. Se una donna ha le mestruazioni, dovrebbe essere usato un tampone;

Quando si è verificata la defecazione, è necessario aprire il contenitore preparato, prendere un cucchiaio e raccogliere un po 'di materiale da diverse parti delle feci: dal centro, dalla superficie. Se vedi un'area sospetta contenente muco o sangue che differisce per consistenza o colore dalle feci circostanti, mettila in un contenitore! In totale, per l'analisi, sono necessari 6-8 cucchiai di feci;

Chiudere il contenitore ermeticamente e consegnare il campione al laboratorio entro 2 ore dalla raccolta.

La maggior parte dei batteri che compongono la microflora intestinale sono anaerobici, quindi, sotto l'influenza dell'aria aperta, muoiono gradualmente. Ecco perché è così importante fare un'analisi delle feci in tempo per la disbiosi - solo allora la decodifica dei risultati sarà affidabile.

Se ti sottoponi a uno studio biochimico, l'urgenza non è così significativa: puoi persino congelare il campione e portarlo in laboratorio il giorno successivo. Ciò è particolarmente utile per i genitori di neonati e bambini piccoli, perché non è noto se sarà possibile raccogliere le feci dal bambino la mattina presto per l'analisi - forse semplicemente non vorrà usare il bagno.

Analisi delle feci per la disbiosi nel bambino

Le norme dell'esame batteriologico delle feci nei neonati, nei neonati e nei bambini più grandi sono in qualche modo diverse dagli stessi indicatori negli adulti e più il bambino è piccolo, più queste differenze sono pronunciate. Sono associati alla graduale colonizzazione del corpo del bambino con batteri. E questo processo, a sua volta, si svolge in modo diverso nei bambini che sono nutriti in modo naturale o artificiale. Ne parleremo in modo più dettagliato quando decifreremo i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi nella tabella.

La composizione della microflora intestinale dei neonati può subire cambiamenti indesiderabili a causa di infezione da infezioni nosocomiali: Staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa, funghi simili a lieviti e così via. Nella migliore delle ipotesi, ciò porterà a problemi di salute temporanei e minori e, nel peggiore dei casi, a una malattia grave. Pertanto, i genitori devono monitorare attentamente il comportamento e il benessere del bambino, le condizioni della sua pelle e delle mucose, la frequenza e l'aspetto dei movimenti intestinali, soprattutto se di recente hai dovuto sottoporsi a un trattamento in ospedale.

È necessaria un'analisi delle feci per la disbiosi in un bambino se sono presenti i seguenti sintomi:

Eruttazione frequente e grave dopo l'alimentazione, più simile al vomito;

Gonfiore e coliche nell'addome, flatulenza;

Difficoltà con l'introduzione di alimenti complementari;

Segni di intolleranza ai singoli prodotti;

Eruzioni cutanee, macchie sulla pelle e / o sulle mucose;

Terapia antibatterica o ormonale recentemente condotta;

Eventuali problemi con le feci - disturbi di frequenza, aspetto anormale o odore di feci, presenza di impurità patologiche (sangue, muco, pus).

Al fine di decifrare i risultati dello studio ha prodotto risultati oggettivi, è necessario prepararsi adeguatamente per l'analisi:

Rifiutare l'introduzione di nuovi alimenti complementari almeno 3-4 giorni prima della visita in laboratorio;

Alla vigilia, non dare al tuo bambino verdure o frutta che possono cambiare il colore dei movimenti intestinali (purea di carote, bacche rosse e nere, succo di barbabietola e così via);

Termina di assumere qualsiasi farmaco qualche giorno prima del test, inclusi lassativi e vitamine. La terapia antibatterica dovrebbe preferibilmente essere completata 2 settimane prima dello studio. È meglio informare il medico di tutti i medicinali assunti dal bambino e consultare i tempi dell'analisi delle feci per la disbiosi;

Prendi un contenitore di plastica sterile con un cucchiaio. È consentito prelevare un campione di feci dei bambini dalla superficie del pannolino, ma solo se il riempitivo non è in gel. È meglio usare un pannolino di cotone pulito, prima di stirare con un ferro da stiro caldo. Per lo studio, è sufficiente raccogliere 2 cucchiai di materiale.

Tabella delle norme per l'analisi batteriologica delle feci

Bambini di età superiore a 1 anno

Decifrare i risultati dello studio

L'intera microflora intestinale può essere divisa in tre gruppi:

Batteri utili: svolgono un ruolo estremamente positivo nella vita del corpo umano, quindi è molto importante che siano sufficienti. Stiamo parlando di bifidobatteri e lattobacilli;

I batteri condizionatamente patogeni - alcuni di essi, essendo in equilibrio con altri partecipanti alla microflora, portano anche alcuni benefici. Ma costa alle loro colonie moltiplicarsi troppo e le colonie di antagonisti si diradano, da nemici condizionati, questi batteri si trasformano in veri nemici. Soprattutto spesso ciò accade sullo sfondo di una diminuzione della difesa immunitaria. Si tratta, ad esempio, di candida, enterococchi o clostridi;

Batteri patogeni: non dovrebbero essere nel corpo di una persona sana. Non c'è alcun vantaggio da loro, solo un problema. Se il sistema immunitario non affronta l'attacco di tali microrganismi, questo porterà allo sviluppo di una malattia grave. Stiamo parlando di Staphylococcus aureus, Salmonella, Shigella e altri "ospiti indesiderati" dell'intestino.

Consideriamo ora i principali rappresentanti della microflora intestinale in modo più dettagliato. Nella forma con i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi, alcuni dei batteri elencati di seguito potrebbero essere assenti: i laboratori hanno regole diverse, in particolare quelle private. Pertanto, è meglio affidare la decodifica degli indicatori a un medico qualificato, ma forniamo solo gli standard stabiliti e indichiamo i motivi di possibili deviazioni.

bifidobatteri

Il nome di questo microrganismo deriva dalle parole latine "batterio" e "bifido", cioè "diviso in due". Infatti, i bifidobatteri hanno la forma di un bastone curvo lungo 2-5 micron, biforcato alle estremità. Appartiene alla classe degli anaerobi gram-positivi. La microflora intestinale di una persona sana è composta per circa il 95% da bifidobatteri. Norme per i bambini fino a un anno - 10 nel decimo o undicesimo grado CFU / g, e per i bambini più grandi e gli adulti - 10 nel nono o decimo grado CFU / g.

La carenza di questi batteri benefici è la ragione principale per cui il medico si lamenta di problemi intestinali e si riferisce all'analisi delle feci per la disbiosi: decifrare i risultati indica quasi sempre una diminuzione del loro numero. Senza un numero sufficiente di bifidobatteri, l'assorbimento di vitamine e minerali è compromesso, il metabolismo dei carboidrati soffre, l'immunità locale diminuisce e il carico tossico e il fegato e i reni aumentano. Correggere la microflora intestinale e colmare il deficit di bifidobatteri è abbastanza semplice - ci sono molti farmaci specializzati per questo.

I bifidobatteri nelle feci sono ridotti - ragioni:

Terapia a lungo termine con antibiotici, ormoni, FANS, lassativi, antielmintici;

Cattiva alimentazione - un eccesso di carboidrati o grassi nella dieta, fame, mono-diete strette;

Alimentazione artificiale dei neonati, introduzione precoce di alimenti complementari;

Fermentopatia congenita - intolleranza a lattosio, fruttosio, glutine e altri componenti del cibo;

Stati di immunodeficienza, allergia;

Infezioni intestinali - dissenteria, salmonellosi, yersiniosi;

Infestazioni parassitarie - ascariasi, enterobiosi, giardiasi;

Malattie gastrointestinali croniche - enterocolite, colecistite, gastrite, pancreatite, ulcera gastrica;

Improvviso cambiamento climatico.

lattobacilli

Il nome di questi benefici partecipanti alla microflora intestinale deriva dalla parola latina "vernice", che significa "latte". Esistono molte specie che abitano, inclusi altri organi interni, ad esempio i genitali femminili. I lattobacilli sono microrganismi anaerobici facoltativi gram-positivi che sembrano bacilli sottili e costituiscono circa il 3% della massa totale di tutti i batteri che vivono nell'intestino. Secondo la decodifica dell'analisi delle feci per disbiosi, la norma del loro contenuto nei neonati è 10 nel sesto o settimo grado CFU / g, e nei pazienti adulti - 10 nel settimo o ottavo CFU / g.

I lattobacilli producono acidi organici, mantenendo così il corretto equilibrio del pH nell'intestino. Inoltre, partecipano alla digestione della membrana, in particolare, scindono lo zucchero del latte, prevenendo l'insorgenza di carenza di lattasi. La normale assimilazione del latte è in linea di principio impossibile senza una quantità sufficiente di lattobacilli. L'uomo ha anche bisogno di loro come stimolanti dell'immunità locale, poiché, essendo elementi estranei, stimolano l'attività delle cellule immunocompetenti che abitano la zona parietale dell'intestino. I lattobacilli partecipano anche al metabolismo degli acidi biliari, contribuiscono alla normale peristalsi, non consentono alle feci di diventare troppo dure, il che significa che impediscono indirettamente lo sviluppo della costipazione.

I lattobacilli nelle feci sono ridotti - ragioni:

Terapia antibiotica a lungo termine senza il supporto di pre e probiotici, assunzione incontrollata di FANS (aspirina, analgin, ibuprofene), uso di lassativi o farmaci antielmintici;

Dieta squilibrata, digiuno, diete mono;

Alimentazione artificiale o alimentazione troppo precoce nei neonati;

Infezioni intestinali acute;

Malattie gastrointestinali croniche;

Peptostreptococcus

Questi batteri appartengono alla flora condizionatamente patogena, sono piccole cellule di forma arrotondata, si allontanano in catene corte e sono in grado di muoversi con l'aiuto di organelli di movimento - ciglia. I peptostreptococchi sono anaerobi gram positivi non formanti spore, vivono nella cavità orale, nella vagina, nell'intestino e sulla pelle, mentre fino al 18% di tutti i cocchi anaerobi gram-positivi che vivono nel corpo umano. Quando si decifrano i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi, la norma del contenuto di peptostreptococchi nei bambini di età inferiore a un anno è un massimo di 10 al quinto grado CFU / g e negli adulti - un massimo di 10 al sesto grado CFU / g.

I peptostreptococchi svolgono un ruolo modesto nel metabolismo di proteine ​​e carboidrati e producono anche idrogeno, necessario per mantenere un sano equilibrio acido-base nell'intestino. Tuttavia, il loro numero dovrebbe essere rigorosamente controllato dall'immunità e da altri partecipanti alla microflora. Colonie eccessivamente moltiplicate di peptostreptococchi possono causare infezioni addominali miste insieme ad altri ceppi batterici opportunistici e patogeni. Ad esempio, nel 20% dei casi di peritonite compaiono peptostreptococchi. Sono seminati e con malattie infiammatorie ginecologiche, nonché con ascessi purulenti nella cavità orale.

Peptostreptococchi nelle feci aumentati - ragioni:

Infezione intestinale acuta;

Malattie gastrointestinali croniche;

Troppo zucchero nella dieta.

Escherichia tipica

Escherichia coli (Escherichia coli, tipica Escherichia) è un batterio anaerobico facoltativo non spore formativo gram-negativo, la maggior parte dei ceppi sono condizionatamente patogeni e agiscono come un naturale partecipante alla microflora degli organi interni. Già entro le prime quaranta ore dopo la nascita, l'intestino del bambino viene colonizzato dall'Escherichia. Quando si decifrano i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi, la norma di E. coli nei neonati è 10 nel sesto o settimo grado CFU / g, e nei bambini più grandi e negli adulti - 10 nel settimo o ottavo CFU / g. Rispetto ad altri microrganismi, E. coli costituisce fino all'1% della massa totale di batteri che vivono nell'intestino.

La tipica escherichia è benefica per una persona: è coinvolta nella sintesi delle vitamine del gruppo B e K, nel metabolismo del colesterolo, della bilirubina e della colina, nel processo di assimilazione di ferro e calcio. E. coli produce una serie di acidi necessari (acetici, lattici, succinici, formici), sostanze colicine dannose per i batteri patogeni e prende anche l'eccesso di ossigeno dall'intestino, che è dannoso per i lattobacilli e i bifidobatteri. Ecco perché, nonostante lo stato condizionatamente patogeno di E. coli, la sua carenza è estremamente indesiderabile.

Escherichia nelle feci abbassate - ragioni:

Terapia a lungo termine con farmaci antibatterici;

Infezione intestinale acuta;

Alimentazione artificiale dei bambini.

Escherichia lattosio-negativo

La presenza di questo ceppo nel decifrare i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi è abbastanza accettabile. La norma del contenuto di E. coli negativo al lattosio nell'intestino nei bambini e negli adulti non è superiore a 10 al quinto grado CFU / g.

Il superamento di questo indicatore è un segnale allarmante, soprattutto in combinazione con una carenza di Escherichia a tutti gli effetti. Lo sforzo negativo al lattosio non svolge le funzioni assegnate a E. coli, ma semplicemente non ha successo. In condizioni di ridotta immunità, E. coli - "parassita" agirà sul lato dei batteri nocivi e aggraverà il corso del processo infiammatorio, se presente. Nei bambini piccoli, un aumento del contenuto di Escherichia lattosio-negativo nelle feci indica indirettamente l'invasione elmintica, quindi un risultato di analisi simile richiede un ulteriore esame.

fusobatteri

Appartengono agli anaerobi gram-negativi, sono polimorfici, mentre non hanno organelli di movimento, non formano spore e capsule. In apparenza, i fusobatteri sono bastoncini sottili lunghi 2-3 micron con estremità appuntite. Questi sono partecipanti naturali nella microflora della cavità orale, del tratto respiratorio superiore, del tratto gastrointestinale e dei genitali. Secondo le norme di analisi delle feci per la disbiosi, nell'intestino dei neonati, il contenuto di fusobatteri è consentito fino a 10 fino al sesto grado CFU / g, pazienti adulti - fino a 10 fino all'ottavo grado CFU / g.

I fusobatteri sono condizionatamente patogeni e non svolgono alcuna funzione utile nel corpo umano, a meno che non entrino in interazione competitiva con altri microrganismi più potenzialmente pericolosi. Alcuni tipi di fusobatteri in condizioni di immunodeficienza possono provocare infiammazione purulenta-settica. I bambini indeboliti e le persone anziane con angina grave possono sviluppare una formidabile complicazione: la fusospirochetosi. Questo è un processo necrotico che colpisce le mucose della bocca e della gola..

bacteroids

Questi sono anaerobi a forma di bastoncino gram-negativi condizionatamente patogeni. Sono i secondi maggiori partecipanti alla microflora intestinale naturale dopo i bifidobatteri. La decifrazione dei risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi implica i seguenti standard per i batterioidi: nei bambini di età inferiore a un anno - 10 nel settimo o ottavo CFU / g, nei pazienti adulti - 10 nel nono o 10 decimo grado CFU / g. È interessante notare che nei bambini fino a 6-8 mesi di età, questi batteri non vengono seminati, soprattutto se il bambino viene allattato al seno e non riceve un'alimentazione precoce.

I batterioidi a concentrazione normale sono utili: prendono parte al metabolismo dei grassi. Ma se si moltiplicano eccessivamente, inizieranno a competere con Escherichia coli per l'ossigeno e questo minaccia i disturbi digestivi, una carenza di vitamine e minerali, una diminuzione dell'immunità locale e altri problemi (abbiamo parlato del ruolo benefico della tipica Escherichia sopra). Gli antagonisti diretti di lattobacilli e bifidobatteri inibiscono la crescita della popolazione batterica. Pertanto, se i risultati di un'analisi delle feci per la disbiosi indicano un eccesso di concentrazione batterica nell'intestino, si raccomanda di seguire un ciclo di farmaci appropriati per ripristinare la microflora sana.

Aumento del batterio nelle feci - ragioni:

Assunzione di grassi eccessiva

Carenza di bifidobatteri e lattobacilli.

I batterioidi nelle feci sono ridotti - ragioni:

Terapia a lungo termine con agenti antibatterici;

Infezione intestinale acuta;

eubatteri

Gli anaerobi Gram-positivi, in forma simile a spesse colonne corte o sfere appiattite, hanno pareti cellulari rigide, non formano spore. Gli eubatteri sono rappresentanti della microflora intestinale naturale, ma sono condizionatamente patogeni, poiché alcuni dei loro ceppi possono provocare processi infiammatori nella cavità orale, nel sistema respiratorio, nei genitali, nelle articolazioni, nel cuore, nel cervello e possono anche causare complicanze postoperatorie. Le norme per il contenuto di eubatteri nell'intestino durante la decifrazione dei risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi sono le seguenti: per i neonati - 10 al sesto o settimo CFU / g, per i bambini più grandi, adulti e anziani - 10 al nono o decimo CFU / g.

Da queste cifre, diventa evidente che gli eubatteri sono un rappresentante abbastanza numeroso della microflora intestinale. È interessante notare che nei bambini di età inferiore all'allattamento al seno, questi batteri vengono seminati molto raramente, mentre nei bambini artificiali sono quasi sempre presenti. Gli eubatteri nella giusta concentrazione sono benefici per il corpo: partecipano al metabolismo del colesterolo e al metabolismo ormonale, sintetizzano importanti acidi organici, fermentano i carboidrati, producono vitamine e scompongono la cellulosa. Tuttavia, un numero eccessivo di essi, specialmente in condizioni di ridotta difesa immunitaria, può costituire un pericolo per la salute..

Il superamento del contenuto di eubatteri nelle feci è un indicatore specifico della presenza di polipi nell'intestino crasso, pertanto richiede un esame aggiuntivo (sigmoidoscopia, colonscopia).

enterococchi

Cocchi anaerobici facoltativi gram-positivi, che si collegano abitualmente in coppie o catene che non formano spore. Gli enterococchi appartengono alla flora condizionatamente patogena, sono presenti nell'intestino di persone di qualsiasi età e costituiscono fino al 25% di tutte le forme coccaliche che vivono lì. Indicatori normali di contenuto enterococcico nella decodifica dell'analisi delle feci per disbiosi: nei neonati - da 10 a 5 ° grado a 10 ° nel settimo grado di CFU / g, in bambini più grandi e pazienti adulti - da 10 a 5 ° grado a 10 ° nell'8 ° grado di CFU / g.

Gli enterococchi svolgono alcune funzioni utili: sono coinvolti nel metabolismo dei carboidrati, nella sintesi di vitamine e nel mantenimento dell'immunità locale. Tuttavia, la popolazione di enterococchi non dovrebbe superare la popolazione di E. coli, altrimenti quest'ultima inizierà a morire in uno scontro competitivo. L'opinione dei medici sull'innocuità degli enterococchi ha recentemente perso rilevanza. Sono comparsi ceppi mutati resistenti all'azione dei più potenti antibiotici: penicilline beta-lattamici, cefalosporine, aminoglicosidi e persino vancomicina. Casi noti di infezioni nosocomiali, complicanze postoperatorie e malattie infiammatorie causate da enterococchi, tra cui meningite ed endocardite.

Enterococchi nelle feci aumentati - ragioni:

Terapia antibiotica a lungo termine;

Staphylococcus saprofitico ed epidermico

Cocchi anaerobici facoltativi gram-positivi con un diametro fino a 1,2 micron, non spore, immobili, che si uniscono in gruppi come l'uva. Lo stafilococco saprofita vive principalmente nel tratto genito-urinario, mentre lo stafilococco epidermico vive sulla superficie della pelle e delle mucose. Entrambe queste specie appartengono alla microflora opportunistica e possono normalmente essere presenti nel decifrare i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi: fino a 10 in un quarto grado CFU / g in bambini e adulti.

Mentre questi stafilococchi sono controllati dall'immunità, non possono causare danni significativi alla salute umana. Ma non c'è alcun vantaggio da loro. Le colonie di stafilococco saprofitico che si moltiplicano nell'intestino possono causare cistite acuta o uretrite se vengono pulite in modo improprio dopo la toilette e una epidermica, ad esempio, congiuntivite dovuta allo sfregamento degli occhi con le mani sporche. Il superamento del contenuto di questi tipi di stafilococco nelle feci è chiaramente un segno sfavorevole e, se significativo, il paziente può richiedere una terapia antibiotica.

Vailonella

Cocchi anaerobici Gram-negativi, spore molto piccole, immobili e non formanti, abitualmente raggruppate con macchie irregolari. La veilonella appartiene a microrganismi opportunistici e coesiste pacificamente con gli umani, tuttavia alcuni dei loro ceppi possono provocare processi infiammatori purulenti-settici. Quando si decifrano i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi, vengono utilizzati i seguenti standard: per i bambini fino a un anno - inferiore o uguale a 10 al quinto grado CFU / g, per i bambini più grandi e gli adulti - 10 al quinto o sesto grado CFU / g. È interessante notare che, a condizione di alimentazione naturale, la veylonella viene seminata in meno della metà dei neonati.

Questi batteri hanno una funzione utile: scompongono l'acido lattico. Inoltre, ci sono studi scientifici che indicano un'associazione indiretta tra la carenza di vailonella e il rischio di sviluppare l'asma nei bambini. Ma ci sono specie di questi batteri che hanno pronunciate proprietà parodontogeniche: i microbi si accumulano nelle placche dentali, causano malattie gengivali e perdita dei denti. E, ad esempio, la parvola di Veillonella provoca colite nell'uomo. Inoltre, anche i ceppi benefici di Waylonella in condizioni di eccesso nell'intestino portano ad un aumento della formazione di gas, dispepsia e diarrea.

clostridi

Batteri Gram-positivi obbligati-anaerobici a forma di bastoncino che possono moltiplicarsi per endospore. Il nome "clostridia" deriva dalla parola greca "fuso", e questo non è un caso: situato al centro della spora, di regola, ha un diametro maggiore della cellula stessa, che la fa gonfiare e diventa come un fuso. Il genere clostridium è molto numeroso - tra questi vi sono sia rappresentanti della flora condizionatamente patogena che agenti causativi di malattie pericolose (tetano, botulismo, cancrena gassosa). La norma del contenuto di clostridi nelle feci durante la decodifica dell'analisi per la disbiosi è la seguente: nei neonati - non più di 10 nel terzo grado CFU / g, negli adulti - non più di 10 nel quarto grado CFU / g.

I clostridi svolgono una funzione utile: sono coinvolti nel metabolismo delle proteine. I prodotti metabolici sono sostanze chiamate indolo e skatol. In realtà, questi sono veleni, ma in piccole quantità stimolano la peristalsi, promuovendo le feci e prevenendo lo sviluppo della costipazione. Se la concentrazione di clostridi nell'intestino è troppo elevata, ciò porterà a dispepsia putrefattiva, i cui sintomi vivaci sono diarrea acquosa con odore marcio, nausea, gonfiore, flatulenza, coliche, a volte un aumento della temperatura corporea. Sullo sfondo dell'immunità indebolita e in associazione con altri batteri patogeni, i clostridi possono causare enterocolite necrotica, cistite, uretrite, vaginite, prostatite e molte altre malattie infiammatorie.

I candidati

Deuteromiceti simili a lieviti, microrganismi unicellulari di forma rotonda o ovale che formano pseudomicelia, cioè filamenti lunghi e sottili. Le specie più comuni sono Candida albicans e Candida tropicalis. Abitano nel corpo umano durante il primo anno di vita, vivono sulle mucose della cavità orale e dei genitali, nonché nell'intestino. Candida è un vivido rappresentante della flora opportunistica. Nel decifrare i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi, è consuetudine aderire ai seguenti standard: non più di 10 nel quarto grado CFU / g per pazienti di qualsiasi età.

I candidati sono coinvolti nella regolazione del pH, quindi se il loro numero rientra nei limiti accettabili, apportano benefici alla persona. Ma se i funghi simili a lieviti si moltiplicano troppo, questo porterà allo sviluppo di candidosi locale o persino sistemica. I funghi colpiscono la cavità orale (stomatite candidale), il retto (proctite candidale), la vagina ("mughetto") e così via. Tutte queste malattie, oltre ad essere estremamente spiacevoli, accompagnate da prurito, dolore e secrezioni, sono anche difficili da trattare. Dopotutto, i funghi simili a lieviti sono uno dei microrganismi più tenaci e che si moltiplicano rapidamente..

Aumento della candidosi nelle feci - ragioni:

Abuso di carboidrati, amore per i dolci;

Terapia antibiotica a lungo termine senza supporto antifungino;

L'uso di contraccettivi ormonali;

Come testare la disbiosi intestinale? Regole per la raccolta di feci per la semina batterica

La diagnosi di laboratorio della disbiosi intestinale è un esame microbiologico delle feci (batteriologico o biochimico), che rivela cambiamenti nella quantità e qualità normali dei microrganismi nel tratto gastrointestinale.

Il ruolo della microflora

La microflora del corpo nel suo insieme, e in particolare il microbiota intestinale, è un sistema ecologico complesso. Uno dei fattori determinanti per mantenere un equilibrio dinamico tra il corpo umano e i microbi che lo abitano, vale a dire l'eubiosi, è la resistenza intestinale alla colonizzazione da parte dei batteri. Insieme a questo, la flora del tratto gastrointestinale è un sistema di indicazione altamente sensibile che inizia a reagire bruscamente a qualsiasi cambiamento nell'equilibrio del suo ecosistema.

Circa 500 rappresentanti della microflora intestinale abitano la parte inferiore del tratto gastrointestinale umano. Tutti sono interconnessi da relazioni complesse. La loro composizione è equilibrata dal punto di vista qualitativo e quantitativo. L'ubiososi è una componente essenziale sia del normale funzionamento del tratto gastrointestinale sia della salute in generale, poiché svolge un compito decisivo nel sistema immunitario del corpo.

I principali rappresentanti del microbiota intestinale:

  • Batteri dell'acido lattico (lattobacilli, bifidobatteri), batterioidi appartenenti alla classe degli anaerobi.
  • Opzionale, in grado di vivere sia in ambienti privi di ossigeno che di ossigeno, e indigeni, cioè costantemente presenti (E. coli).
  • Microbiota aggiuntivo (cellule di funghi e batteri della famiglia stafilococcica).
  • Microbiota allochthonous, cioè casuale - o, come viene anche chiamato, condizionatamente patogeno (batteri non fermentanti e molti tipi di enterobatteri appartengono ad esso).

Tutti questi microbi svolgono funzioni molto importanti. È noto che E. coli sono i principali difensori del corpo che impediscono la propagazione di batteri patogeni e alcuni ceppi di virus. L'ambiente acido e le sostanze antibiotiche che la normale microflora produce promuovono una buona peristalsi e prevengono anche la formazione di colonie di microrganismi opportunistici.

I microrganismi indigeni contribuiscono alla produzione di un gran numero di enzimi coinvolti nel metabolismo idrico-elettrolitico, nonché nell'assorbimento di grassi, carboidrati e molte proteine. Inoltre, svolgono un'importante funzione nella sintesi di molte vitamine, acido folico e nicotinico, aminoacidi essenziali.

La flora normale svolge un ruolo particolarmente importante nella formazione del sistema immunitario e nello sviluppo di reazioni di difesa non specifiche. Ha anche effetti anti-allergici, è coinvolto nell'eliminazione delle sostanze tossiche..

Studio delle feci per la disbiosi

La base della normale microecologia intestinale sono i batterioidi e i batteri dell'acido lattico. Altre specie dovrebbero normalmente essere molto più piccole..

Un aumento delle colonie di batteri opportunistici e flora aggiuntiva, a seguito del quale c'è uno squilibrio nel microbiota intestinale, si chiama disbiosi.

Quando e da chi viene prescritta un'analisi per la disbiosi intestinale?

Di solito, le feci di semina sulla microflora (analisi delle feci su un paesaggio di micropia) sono raccomandate da un gastroenterologo, uno specialista in malattie infettive o un terapista, meno comunemente, altri specialisti altamente specializzati. Viene prescritto un esame batteriologico delle feci per la diagnosi di disbiosi, la differenziazione di altre diagnosi in un esame completo del tratto gastrointestinale, una valutazione generale della microecologia intestinale.

In caso di trattamento inefficace per disbiosi, enterocolite o terapia antibiotica, nonché per la diarrea associata agli antibiotici, si raccomanda di trasmettere le feci per la disbiosi con una determinazione della sensibilità agli antibiotici e ai batteriofagi. Perché in uno studio di routine, la sensibilità agli antibiotici non è sempre enfatizzata..

Quando si consiglia di donare le feci per la semina posteriore:

  • in presenza di infezione intestinale di origine incerta,
  • con eruzioni cutanee e varie reazioni allergiche di eziologia sconosciuta,
  • con costipazione prolungata, diarrea e altri disturbi funzionali delle feci,
  • nel caso di terapia farmacologica lunga con antibiotici, ormoni, immunomodulatori, nonché in terapia chimica e radioterapia.

I seguenti fattori possono influenzare il valore informativo dell'analisi fecale per la disbiosi:

  • Gli anaerobi obbligatori (ad esempio i clostridi appartenenti alla classe della flora condizionatamente patogena) possono vivere solo in un ambiente privo di ossigeno. Quando vengono prelevate le feci per la disbiosi, una parte significativa degli anaerobi muore, a contatto con l'aria. Pertanto, i risultati dell'analisi possono mostrare la presenza di questi organismi in una quantità molto più piccola di quanto non sia in realtà..
  • È stato violato l'algoritmo corretto per l'analisi della disbiosi (errori in laboratorio).
  • La tecnica di analisi è stata violata (portare le feci in un contenitore non sterile, congelare le feci, usare lassativi per defecazione, conservazione impropria, ecc.).
  • Assunzione di antibiotici, probiotici e altre medicine.
  • Tempi di consegna fecali per l'analisi (più tempo passa dalla raccolta delle feci prima dell'inizio dello studio, meno accurati saranno gli indicatori).

Pertanto, la decodifica dello studio dell'analisi fecale per la disbiosi (bacanalisi fecale o biochimica) viene effettuata solo da uno specialista, tenendo conto di altre analisi e di un esame generale dello stato del corpo.

Inoltre, le norme dei lattobacilli e di altri microrganismi sono condizionate e che per una persona può essere una caratteristica individuale e la norma, per un'altra - la patologia. La microflora intestinale non è una costante, i cambiamenti si verificano regolarmente in essa, compresi quelli legati all'età. Inoltre, il numero di batteri può variare a seconda delle abitudini alimentari, della presenza di stress e di molti altri. altri fattori.

Quali sono i test per la disbiosi?

Nella medicina moderna, tre metodi sono usati per studiare il micro paesaggio delle feci (analisi per la disbiosi): due principali e uno ausiliario. Questo è uno studio batteriologico (vasca di semina delle feci), analisi biochimica delle feci per disbiosi (analisi rapida) e coprologia.

Analisi coprologiche

Gli studi coprologici delle feci sono di base, primari. Questo è un metodo aggiuntivo che fornisce informazioni diagnostiche generali sulla condizione e sul funzionamento dell'intestino..
L'analisi coprologica viene eseguita in due modi. It:

  • Macroscopico: valuta i residui di cibo non digerito, il colore delle feci, il suo odore, la forma, la consistenza, controlla se nelle feci sono presenti componenti di muco, grasso (saponi), ecc..
  • Microbiologico (microscopia): valutazione di alimenti digeriti, cellule di fibre muscolari, fibre digerite e indigeribili, residui di vari tessuti.

Analisi batteriologiche delle feci

Se la coprologia delle feci in un adulto mostra una deviazione dai valori desiderati, uno specialista può ordinare di effettuare un'analisi delle feci per la disbiosi. L'analisi delle feci del serbatoio viene eseguita in un laboratorio batteriologico o ad ampio spettro medico, dove le feci vengono seminate per la disbiosi.

Quanto costa un'analisi per la disbiosi? Questo è uno studio abbastanza lungo. Un'analisi può essere preparata per almeno sei giorni e anche di più.

Innanzitutto, viene eseguita la "semina" del materiale di prova in un mezzo nutritivo batterico. I microrganismi crescono per almeno quattro giorni, quindi l'assistente di laboratorio li conta.

Alla consegna delle feci per l'esame batteriologico, i dati vengono calcolati in unità formanti colonie per grammo di materiale - CFU / g. Tutti i valori ricevuti sono registrati in una forma speciale..

Analisi delle feci per il metodo biochimico della disbiosi

L'analisi cromatografica biochimica o gas-liquida delle feci per disbiosi è una tecnica abbastanza nuova, che è stata ampiamente utilizzata nei primi anni 2000. È considerato più avanzato e informativo rispetto a prendere feci su una semina in vasca. Inoltre, i risultati di questo studio saranno pronti tra poche ore.

In biochimica per la disbiosi intestinale, viene determinato lo spettro degli acidi grassi, che sono prodotti dell'attività vitale dei batteri. Se si esaminano le feci su un micro paesaggio usando questa tecnica, questo non solo rivelerà cambiamenti quantitativi nel microbiota, ma determinerà anche in quali parti dell'intestino è disturbato l'equilibrio..

Inoltre, superare i test per la disbiosi intestinale in modo biochimico è molto più semplice. Le feci raccolte non devono essere riportate immediatamente ed esaminate, come nella diagnosi batteriologica. Può essere congelato e conservato per un giorno nel congelatore.

Cosa mostra l'analisi delle feci per la disbiosi??

L'interpretazione dei dati viene effettuata secondo la norma di età. E se abbiamo studiato le feci della disbiosi negli adulti, gli indicatori in CFU / g saranno i seguenti:

  • Batteri dell'acido lattico - 106 -1010.
  • Bacteroids - 107-108.
  • Escherichia - 106-108.
  • Peptostreptococcus - 105-106.
  • Stafilococchi patogeni ed enterobatteri - dovrebbero essere assenti.
  • Enterococchi - 104.
  • Clostridia - non più di 105.
  • Stafilococchi condizionatamente patogeni - non più di 103.
  • Candida - assente o in piccola quantità.

Un cambiamento nel numero di alcuni microrganismi può indicare che l'immunità è ridotta. Di conseguenza, i microrganismi dell'acido lattico diventano più piccoli e aumenta la colonizzazione di agenti patogeni opportunistici. La disbatteriosi può anche causare ceppi patogeni di microbi che entrano nel corpo quando non vengono seguite le norme igieniche. La terza e più comune causa di squilibrio è l'assunzione di antibiotici..

Come superare un'analisi per la disbiosi

La preparazione all'analisi comprende l'osservazione di un regime dietetico per diversi giorni, il rifiuto di prodotti a base di carne, nonché frutta e verdura crude. Inoltre, prima di effettuare un'analisi, è necessario interrompere l'assunzione di probiotici e prebiotici, antistaminici e altri farmaci. Si consiglia di eseguire l'analisi del serbatoio dopo la terapia antibiotica non prima di 10 giorni dopo il suo completamento.

L'accuratezza e l'affidabilità dei risultati dipendono direttamente da come preparare e come passare l'analisi e dalla corretta osservanza di tutte le regole..

Come raccogliere e come passare le feci per la disbiosi:

  • Prima di raccogliere le feci, è necessario preparare un contenitore. Dovrebbe essere ben chiuso e sigillato. L'analisi è richiesta in un contenitore sterile..
  • Prima dell'atto di defecazione, è necessario condurre un'igiene completa del perineo e dell'ano.
  • La sedia per la ricerca dovrebbe essere il risultato di un atto di movimento intestinale spontaneo. Non dovrebbero essere utilizzati clisteri o altri ausili..
  • Prima della defecazione, la vescica deve essere svuotata. Non è consentito l'accesso all'analisi delle urine e di altri liquidi.
  • Come raccogliere le feci? Con le mani pulite, devi aprire il contenitore, prendere un cucchiaio e immediatamente dopo la defecazione raccogliamo 5-6 cucchiai di feci da luoghi diversi, preferibilmente non toccando il bagno. Se gli escrementi mostrano sangue, muco, ecc., Componenti sospetti, devono anche essere collocati in un contenitore e ben chiusi.
  • Dopo la recinzione, si consiglia di portare immediatamente le feci in laboratorio. È possibile conservare la massa di prova in frigorifero, ma conservare non più di 3-4 ore (per un serbatoio di analisi delle feci per la disbiosi con determinazione della sensibilità). Per cromatografia, il congelamento e la conservazione del materiale sono consentiti fino a 24 ore.

Non c'è nulla di complicato nel modo in cui passare correttamente l'analisi. E fatte salve queste semplici raccomandazioni, l'analisi mostrata può essere eseguita in modo affidabile. In effetti, l'accuratezza dei risultati dipende dalla tecnica dell'algoritmo, il che significa l'accuratezza della diagnosi e un trattamento efficace.