Polmonite: 4 errori principali nel trattamento

La polmonite, o polmonite, viene spesso percepita da noi come un raffreddore con febbre molto alta, debolezza e tosse. Non abbiamo fretta di chiamare un medico, siamo trattati in modo indipendente, non ci fidiamo dei metodi tradizionali. Questo è irto di varie complicazioni anche dopo il recupero. Cosa ci sbagliamo spesso?

Errore numero 1: non ci sono vaccinazioni contro la polmonite

In effetti, il vaccino contro la polmonite è stato inventato ed è stato fatto per un bel po 'di tempo. Ma è efficace solo quando la polmonite è causata da uno dei patogeni: pneumococco. In 52 paesi del mondo, un tale vaccino contro la polmonite è già stato incluso nel calendario nazionale delle vaccinazioni obbligatorie per l'infanzia. In Russia sono stati registrati due vaccini pneumococcici stranieri: il vaccino coniugato 7-valente Prevenar (USA) e il vaccino polisaccaridico Pneumo 23 (Francia). Il vaccino Prevenar può essere somministrato a tutti i bambini a partire da tre mesi di vita, il vaccino Pneumo 23 - da soli due anni. "Nel 70-90% dei casi, la polmonite nei bambini di età inferiore ai cinque anni è causata da infezione da pneumococco, che è difficile da trattare e dà un'alta percentuale di conseguenze gravi", afferma Mikhail Kostinov, MD, capo del laboratorio per la profilassi del vaccino e l'immunoterapia delle malattie allergiche, Istituto di ricerca di vaccini e sieri intitolato a. Î.I. Mechnikov. "Pertanto, il modo più affidabile ed efficace per combattere la polmonite è la vaccinazione di massa".

Errore numero 2: non è necessario bere antibiotici

Ci sembra che per tutta la vita beviamo antibiotici così spesso che i nostri corpi sono abituati a loro e ci sono abituati. Cioè, la resistenza sorse e l'efficienza diminuì. E con la polmonite, gli antibiotici non aiutano più. In effetti, l'umanità non ha inventato farmaci più efficaci contro qualsiasi processo infiammatorio rispetto agli antibiotici. Ma c'è un problema, e sta nel fatto che gli agenti causali della polmonite sono una grande varietà di batteri, microbi e virus, come pneumococchi, stafilococchi, bacillo emofilo, E. coli, ecc. I bambini più spesso degli adulti soffrono di polmonite, che è causata da microbi microbici. Questi microbi sono contemporaneamente simili a batteri e virus. Ma la polmonite, causata dall'agente causale della Legionella, praticamente non si verifica nei bambini. A proposito, una delle fonti di legionella sono i sistemi di aria condizionata. È stato scoperto un nuovo gruppo di agenti patogeni: i batteroidi, che sono stati a lungo considerati flora non patogena della cavità orale. Si trovano anche agenti non biologici di polmonite, come la benzina. A seconda del tipo di agente patogeno, uno o un altro antibiotico dovrebbe essere prescritto per la polmonite. Per rilevarlo, è necessaria un'analisi dell'espettorato. Ed è fatto in casi abbastanza rari - quando il paziente è ricoverato in ospedale, cioè è in ospedale.

Esiste una forma così spiacevole: la polmonite ospedaliera, alla quale gli antibiotici non sono praticamente applicabili. Si verifica in pazienti o in personale medico in cui i microbi - agenti patogeni della polmonite provengono dall'ambiente ospedaliero. Sono veramente resistenti agli antibiotici..

Errore n. 3: cottura a vapore bene

È vero che la causa più comune di polmonite è l'ipotermia. Pertanto, vale la pena trattarlo con il calore. Ma andare allo stabilimento balneare con polmonite, specialmente con groppa, anche se c'è forza, non è affatto impossibile. Le alte temperature testano già la forza del nostro sistema cardiovascolare. E nel bagno turco, il cuore potrebbe non resistere affatto allo shock termico. L'opinione che la malattia esca con il sudore è infondata. Stranamente, le compresse fredde aiutano a ridurre la temperatura nella polmonite acuta, che deve essere cambiata ogni mezz'ora.

A temperature corporee fino a 37 gradi, puoi usare impacchi riscaldanti, intonaci di senape sul petto, bagni di senape caldi ai piedi (come distrazione). Per facilitare la produzione di espettorato, danno latte caldo a metà con Borjomi o con soda (mezzo cucchiaio in un bicchiere di latte). Se viene secreto espettorato denso, gli espettoranti sono indicati, ad esempio, un'infusione di erbe di thermopsis, soluzioni di sali di iodio. Se ti piacciono i rimedi popolari, ricorrere alla fitoterapia. Richiede tre cucchiai di frutta fresca di lampone, che deve essere prodotta con due bicchieri di acqua calda, lasciare per 45 minuti, filtrare e bere. Ma in ogni caso, consultare prima il medico.

Errore numero 4: devi muoverti il ​​meno possibile

Naturalmente, a una temperatura di 40 gradi, non dovresti disturbare il corpo con i movimenti. Ma non appena la temperatura scende a 37 gradi in modo che non ci sia ristagno nei polmoni, il medico può raccomandare esercizi di fisioterapia. È meglio iniziare con esercizi di respirazione: ad esempio espirare attraverso un tubo da cocktail (50-60 cm), la cui estremità inferiore viene abbassata in un bicchiere d'acqua, espirare attraverso le labbra piegate nel tubo o gonfiare palloncini, giocattoli di gomma.

Si raccomandano anche esercizi di respirazione..

1. Posizione iniziale: il rack principale. Piega le braccia davanti al petto - fai un respiro profondo, spingi vigorosamente i gomiti indietro e solleva la testa - espira.

2. La posizione iniziale è la stessa. Alza le braccia sopra la testa - inspira, abbassa le braccia - espira. Ripeti 15-20 volte.

3. La posizione di partenza - in piedi, i piedi alla larghezza delle spalle, le braccia ai lati - inspirare, piegarsi in avanti con vigore. Toccando il pavimento con le dita - una lunga espirazione. Ripeti 7-10 volte.

4. La posizione di partenza è la stessa, le mani sui fianchi. Fai un movimento rotatorio con il corpo, alternativamente in ogni direzione. Ripeti 3-5 volte in ciascuna direzione.

numerale

1,8 milioni di bambini muoiono di polmonite. E questa cifra è significativamente più alta delle morti per AIDS, malaria e morbillo messe insieme.

15-20% - mortalità degli anziani e dei bambini fino a un anno da questa malattia secondo l'OMS.

Le tre forme principali di polmonite

Polmonite acuta o polmonite croupous. Tutto inizia con forti brividi, la temperatura salta a 40 gradi. L'infiammazione unilaterale è accompagnata da dolore laterale, con dolore bilaterale che copre l'intero torace e la schiena nell'area delle scapole. La respirazione è difficile, il paziente soffre di una tosse secca costante, che si trasforma in una tosse con espettorato sanguinante. La temperatura dura circa due settimane e questo indebolisce notevolmente il sistema cardiovascolare. Inoltre, nel corso della malattia, il cervello non riceve abbastanza ossigeno..

La polmonite lenta è più facile, accompagnata da una temperatura non così elevata (non più di 38 gradi), letargia e lievi brividi, nonché mal di testa e mancanza di appetito. Molto spesso, questa è una complicazione dopo infezioni respiratorie acute, raffreddori, bronchite, influenza.

La polmonite persistente è una conseguenza della polmonite acuta, che non viene più trattata prematuramente. Sul suo sfondo, può svilupparsi un enfisema polmonare, la normale fornitura di organi con ossigeno viene interrotta.

Schizofrenia: quando iniziare a preoccuparsi?

Questa malattia colpisce 1,5 milioni di russi. Spesso si manifesta tra i 15 ei 25 anni, i suoi primi sintomi assomigliano a segni di una crisi adolescenziale... Gli esperti rispondono alle domande che riguardano i genitori.

Il corpo accumula freddo: come succede e cosa fare

Anna Vladimirova, specialista in medicina cinese, raccomanda di riposare almeno un po 'più caldo che a casa. Ed ecco perché.

Trattamento sintomatico della polmonite

Tutto il contenuto di iLive è controllato da esperti medici per garantire la migliore accuratezza e coerenza possibile con i fatti..

Abbiamo regole rigorose per la scelta delle fonti di informazione e ci riferiamo solo a siti affidabili, istituti di ricerca accademica e, se possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi..

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

I farmaci antitosse sono prescritti per i pazienti con polmonite acuta nei primi giorni della malattia, quando la tosse è dolorosa, secca e impedisce il sonno durante la notte. La tosse estremamente forte è pericolosa a causa della possibilità di sviluppare pneumotorace spontaneo.

I farmaci antitosse sono divisi in narcotici e non narcotici.

Farmaci antitosse narcotici (causano dipendenza e possono inibire il centro respiratorio):

  • codeina fosfato - 0,1 g è prescritto 2-3 volte al giorno;
  • metilformina (codeina) - prescritta da O,015 g 2-3 volte al giorno;
  • codterpin - compresse combinate contenenti 0,015 g di codeina, 0,25 g di bicarbonato di sodio e 0,25 g di terpingidrato;
  • compresse per la tosse - contengono 0,02 g di codeina, 0,2 g di bicarbonato di sodio, 0,2 g di radice di liquirizia e 0,01 g di erba thermopsis;
  • etilmorfina (dionina) - è prescritta in compresse da 0,01 g 2-3 volte al giorno.

Farmaci antitosse non narcotici (non causano dipendenza e non inibiscono il centro respiratorio, in relazione al quale questi farmaci sono preferiti rispetto ai farmaci antitosse narcotici):

  • glaucina cloridrato - ottenuto da una pianta di matrigna gialla, è prescritto in compresse da 0,05 g 2-3 volte al giorno;
  • Ledina - ottenuta dal ledum, inibisce il centro della tosse, ha un effetto broncodilatatore, è prescritta in compresse da 0,05 g 3 volte al giorno;
  • biodiodio - sopprime i recettori della tosse della mucosa del tratto respiratorio e il centro della tosse del midollo allungato, è prescritto in compresse da 0,01 g 3 volte al giorno;
  • libexina: l'attività antitosse è uguale alla codeina, sopprime il centro della tosse del midollo allungato, 0,1 g è prescritto 3-4 volte al giorno;
  • tusuprex: sopprime il centro della tosse, è prescritto in compresse da 0,01-0,02 g 3 volte al giorno.

Antipiretici e antidolorifici, farmaci antinfiammatori

I farmaci antinfiammatori sono prescritti per ridurre l'edema infiammatorio, migliorare la microcircolazione. Questi stessi farmaci provocano un effetto antipiretico. Il loro uso è indicato principalmente a temperatura corporea molto elevata (39-40 ° C). Assegna acido acetilsalicilico 0,5 g 2-3 volte al giorno, paracetamolo 0,5 g 2-3 volte al giorno.

Per i dolori pleurici gravi, il ritardo del methindolo può essere raccomandato a 0,075 g 1-2 volte al giorno, voltaren a 0,025 g 2-3 volte al giorno e altri farmaci antinfiammatori non steroidei. Tuttavia, va notato che molti farmaci antinfiammatori hanno un effetto significativo sul sistema immunitario, inibendo significativamente la fagocitosi. Pertanto, nel periodo acuto, l'uso di questi fondi non dovrebbe essere lungo. Per il dolore al petto, puoi anche usare analgin.

L'olio di canfora è tradizionalmente usato nella polmonite acuta. La canfora ha un effetto tonico sui sistemi cardiovascolare e respiratorio, migliora la funzione contrattile del miocardio. Distinguendosi attraverso la mucosa del tratto respiratorio, la canfora provoca un effetto espettorante, ha anche un effetto battericida. Viene anche descritta la proprietà della canfora per migliorare significativamente la ventilazione alveolare. La canfora viene utilizzata principalmente nella polmonite grave. Si raccomanda che la somministrazione sottocutanea di olio di canfora sia di 2-4 ml 3-4 volte al giorno. Nel trattamento della canfora, è possibile la formazione di infiltrati (oleomi).

Sulfocamphocaine è una combinazione di acido solfocamphoric e novocaina. È usato sotto forma di una soluzione all'1% per via intramuscolare, sottocutanea, endovenosa 2-3 volte al giorno. Ha tutte le proprietà positive della canfora, ma non provoca la formazione di oleomi, viene rapidamente assorbito dalla somministrazione sottocutanea e intramuscolare, può essere somministrato per via endovenosa.

Cordiamina - soluzione al 25% di dietilamide dell'acido nicotinico, stimola i centri respiratorio e vasomotorio, viene utilizzata 2-4 ml per via sottocutanea, intramuscolare e endovenosa 3 volte al giorno con grave ipotensione in pazienti con polmonite acuta, specialmente durante la crisi (con polmonite cronica).

Questi agenti cardiovascolari contribuiscono alla normalizzazione dell'emodinamica nella circolazione polmonare.

Nel caso di una significativa riduzione della contrattilità del ventricolo sinistro (il più delle volte si verifica con lo sviluppo di miocardite diffusa, complicando il decorso della polmonite cronica), possono essere utilizzati glicosidi cardiaci, ma è necessario essere consapevoli dell'ipersensibilità del miocardio infiammato e prescriverli per via endovenosa a piccole dosi ad es. 0,3 ml di soluzione di strophanthin allo 0,05%).

Cos'è l'analgin pericoloso?

I segnalini farmacia sono inondati di FANS con un effetto antipiretico. Tra questi, il più popolare tra le nostre madri è il metamizolo sodico, meglio noto come analgin. Circa 30 anni fa, è stato prescritto senza prescrizione medica, anche a bambini di tre anni. Ma il farmaco era così pericoloso che è stato vietato in quasi tutti i paesi sviluppati. Parliamo perché non puoi prendere analgin da tutto di seguito in ogni occasione.

Come funziona il metamizolo sodico

Il principio attivo del farmaco metamizolo sodico è un efficace antipiretico e analgesico. Possedendo un effetto anti-infiammatorio, allevia bene il dolore con:

colica renale e biliare;

Il metamizolo sodico inibisce la produzione di prostaglandine, sostanze che aumentano la sensibilità dei recettori ad altri mediatori del dolore (istamina e bradichinina). Rispetto all'ibuprofene e al paracetamolo, ha un effetto antipiretico meno pronunciato, tuttavia allevia meglio il dolore.

Il pericolo di analgin

Come qualsiasi FANS di uso diffuso, l'analgin è stato prescritto (e viene ancora prescritto) letteralmente da tutto. È stato prescritto ai pazienti dopo l'intervento chirurgico, per raffreddori o SARS, mal di schiena, ecc..

Agranulocitosi (ICD-10 codice D70)

Questa è una patologia del sangue in cui il livello dei leucociti nel sangue scende a un livello critico, essendo sostituito da granulociti e monociti. Di conseguenza, anche la resistenza del paziente alle infezioni batteriche e fungine scende quasi a zero.

In assenza di un'efficace risposta immunitaria, iniziano i sintomi tipici dell'infezione:

debolezza e mal di testa;

febbre (febbre);

dolori articolari

ulcere orali.

Gli scienziati dell'Università di Uppsala (Svezia) hanno calcolato che l'incidenza di agranulocitosi durante l'assunzione di analgin è di 1: 1439 casi. Questo non è così piccolo, data la diffusa distribuzione del farmaco. Lo studio rileva che l'agranulocitosi può svilupparsi anche con un solo uso.

Il pericolo di analgin era considerato sufficiente per vietare nella maggior parte dei paesi dell'Europa e del Nord America, o per limitare la sua vendita gratuita.

In quali paesi è vietato l'analgin

Devo dire che il dibattito, perché in nessun caso dovrei prendere analgin, specialmente per i bambini, è stato condotto quasi fino agli anni '60. Il farmaco è ancora efficace, ma nessuno voleva perdere profitti. Tuttavia, le case farmaceutiche si sono gradualmente arrese alle argomentazioni degli scienziati.

In un certo numero di paesi, il farmaco è completamente vietato, in altri (ad esempio in Germania) è dispensato rigorosamente secondo una prescrizione.

Paesi in cui il metamizolo sodico e i preparati commerciali basati su di esso sono vietati:

Svezia (vietata dal 1972);

USA (vietato dal 1977);

Analgin in Russia

Fino a poco tempo fa, l'analgin era incluso nell'elenco dei farmaci vitali ed essenziali, tuttavia dal 2009 ne è stato escluso. Ora ci sono analoghi più sicuri sul mercato delle farmacie:

Le istruzioni per l'uso del dipirone hanno un chiaro avvertimento che è vietato usarlo senza consultare un medico. Inoltre, non puoi berlo per più di 3 giorni come antipiretico e per più di 5 giorni come anestetico

Allo stesso tempo, il farmaco è ancora ampiamente utilizzato nella pratica medica, compresa la fornitura di cure mediche di emergenza..

Perché non dovresti dare analgin ai bambini

Tutte le raccomandazioni pediatriche che ascolterai avranno sempre un sacco di avvertenze sui medicinali..

Il motivo è lo stesso degli adulti: il pericolo di agranulocitosi e l'elevata probabilità di shock anafilattico.

Analgin è disponibile sotto forma di compresse, soluzioni endovenose / intramuscolari, supposte rettali.

Bene, come una chiara illustrazione del perché analgin non dovrebbe essere somministrato ai bambini a qualsiasi temperatura, diamo un esempio da uno studio condotto da scienziati dell'Università dello Utah (USA).

Nel 2002, un bambino messicano di 4 anni è stato ricoverato all'ospedale di Salt Lake City, a cui è stata diagnosticata la febbre, l'artrite settica e la neutropenia persistente (una diminuzione patologica di uno dei tipi di globuli bianchi). Si è scoperto che prima di questo al bambino veniva somministrato un certo numero di dosi di metamizolo sodico, che in Messico è in libera pratica. In precedenza, la madre del ragazzo era stata ricoverata in ospedale con sepsi estesa - e anche perché stava assumendo il farmaco con metamizolo in modo incontrollato.

A una temperatura elevata in un bambino, scegli sempre un antidolorifico sicuro, analgin - solo su raccomandazione di un pediatra o di un medico di emergenza.

Il medicinale per la polmonite è un espettorante per il trattamento della polmonite

L'infiammazione dei polmoni può essere malata non solo in inverno, quando è fredda o umida e umida. La polmonite può essere catturata anche nella calda estate stando, ad esempio, davanti a un condizionatore d'aria. E non appena una persona ha sentito i primi sintomi di questo disturbo, dovresti andare dal medico per un appuntamento. Iniziando il trattamento nelle prime 8-10 ore, puoi sperare in un rapido recupero senza complicazioni.

Naturalmente, la batterioterapia è la base del trattamento. Ma gli agenti causali della polmonite non sono solo batteri, ma anche virus, funghi, legionella e altri microrganismi dannosi. Pertanto, più rapidamente e più accuratamente viene selezionato il farmaco rispetto a ciascun patogeno, maggiore è la probabilità che si preveda una prognosi. Inoltre, viene eseguito anche un trattamento sintomatico. Pertanto, solo scegliendo la medicina giusta per la polmonite, il medico può garantire una rapida cura per la malattia. Naturalmente, questo è se il paziente seguirà chiaramente le istruzioni.

Polmonite o polmonite - definizione di una malattia

L'infiammazione dei polmoni (polmonite) è una malattia infettiva del sistema respiratorio inferiore. Inizia il processo infiammatorio negli alveoli. L'essudato può accumularsi. Perché è così male? Il fatto è che è nei polmoni che si verifica lo scambio di gas. Il sangue è saturo di ossigeno e anche l'anidride carbonica viene escreta attraverso i polmoni. Le aree infiammate non possono partecipare a questi processi in piena forza. La quantità di ossigeno diminuisce e il cervello e il sistema cardiovascolare soffrono principalmente di questo. La polmonite può essere una malattia indipendente e quindi viene chiamata primaria, ma in alcuni casi una complicazione di altre malattie (secondarie). Ad esempio, su uno sfondo di bronchite cronica.

Sintomi

I sintomi della polmonite sono spesso simili a quelli del raffreddore e dell'influenza. Non è facile da diagnosticare, quindi il tempo potrebbe essere perso e ciò comporterà gravi conseguenze. Di norma, vengono rilevati i seguenti sintomi:

  • Debolezza, affaticamento;
  • Mancanza di respiro anche con poco sforzo fisico;
  • Febbre, brividi, febbre;
  • Mal di testa;
  • In primo luogo, una tosse secca, e quindi con espettorato di una tinta rossastra o purulenta;
  • Dolore al petto;
  • Dolori articolari;
  • Nausea e persino vomito;
  • Sudorazione soprattutto di notte e al mattino.

Quando si ascolta il paziente, il respiro sibilante nella parte interessata dei polmoni è sicuramente udibile. Un medico può fare una diagnosi più accurata dopo una radiografia, un esame del sangue, in alcuni casi una broncoscopia, un'analisi di laboratorio dell'espettorato espettorato. Quest'ultimo è necessario per determinare l'agente patogeno, quindi per prescrivere un trattamento farmacologico, prima di tutto, per eliminarlo.

Trattamento farmacologico

Il trattamento della polmonite dovrebbe essere completo. Può avvenire in ospedale o in regime ambulatoriale. Tutto dipende dalla gravità della malattia. Ma mentre l'agente causale della malattia non è stato ancora identificato in laboratorio, nelle prime ore cercano di prescrivere un agente antibatterico che ha una quantità minima di effetti collaterali e controindicazioni. Servivano anche farmaci che abbassassero la temperatura, riducessero il dolore. E se la polmonite è causata da virus, allora i farmaci antivirali. Il trattamento complesso include l'assunzione di agenti fortificanti, vitamine.

A seconda di dove verrà preso il trattamento - a casa o in ospedale, viene determinata la forma di somministrazione del farmaco al corpo. Se il trattamento è ambulatoriale, vengono prescritti compresse, gocce, capsule, sciroppi. Se in ospedale, quindi prescrivere un'iniezione di farmaci insieme a compresse.

Compresse e antibiotici per terapia

Per il trattamento, gli antibiotici di ampio spettro d'azione con bassa tossicità per l'uomo vengono utilizzati quando la polmonite procede in forma lieve. Questi possono essere farmaci del gruppo della penicillina: Amoxicillina, Amoxiclav, Augmentin e altri.

A causa della bassa tossicità di questi antibiotici rispetto ad altri farmaci, possono essere prescritti ai bambini.

I macrolidi sono anche usati se la malattia è causata non solo da batteri, ma anche da funghi o clamidia. Questo gruppo di penicilline non uccide i microrganismi dannosi, non consente loro di moltiplicarsi, cioè agisce batteriostaticamente.

I medici danno la preferenza ai farmaci:

Per trattare la polmonite, vengono utilizzati antibiotici del gruppo di cefalosporine (Suprax, Zedex)

Gli antibiotici cefalosporinici sono prescritti con cautela ai pazienti di età superiore ai 65 anni e affetti da malattie renali.

Riserva antibiotici: moxifloxacina, Suprax, Ceftibuten.

Il trattamento sintomatico è anche prescritto in parallelo con l'assunzione di antibiotici. Dovrebbero essere farmaci antipiretici e antinfiammatori. I più popolari: ibuprofene, paracetamolo, nimesulide, analgin, aspirina, rinza, teraflu.

Nimesudide può essere usato per bambini dai 12 anni di età e non prima.

Vengono anche utilizzati farmaci mucolitici ed espettoranti che promuovono la diluizione dell'espettorato e la sua evacuazione dal corpo (Mukaltin, Thermopsis, Bromhexine, Ascoril).

L'uso di inalatori, sciroppi

Per il trattamento della polmonite, gli inalatori sono diventati di recente ampiamente utilizzati. Particolarmente popolari sono i nebulizzatori. Le inalazioni sono molto efficaci nella lotta contro la tosse, se usi Lazolvan, Ambrobene, Ambroxol, Berotek, Atrovent. Questi medicinali agiscono come espettoranti e mucolitici..

Ambroxol e carbocisteina sono prodotti dall'industria farmaceutica sotto forma di sciroppi per la tosse.

iniezioni

Per il trattamento della polmonite grave negli ospedali, le iniezioni sono più comunemente utilizzate per la somministrazione di farmaci. Molto probabilmente, il medico curante somministrerà antibiotici al gruppo delle cefalosporine (Cefabol, Talcef, Zinacef).

Con polmonite molto grave, vengono utilizzati florochinoloni (Ofloxacin, Ciprofloxacin). Flebo.

Non usato per il trattamento di bambini e donne in gravidanza. Le medicine di questo gruppo di antibiotici possono inibire la crescita ossea.

Se la temperatura supera i 38,5 gradi, prova a stabilizzarti, poiché l'alta temperatura provoca un carico enorme sul cuore. Di solito viene abbattuto con sciroppi e compresse, ma in casi estremi quando compaiono le convulsioni, i medici prescrivono un'iniezione di triade (difenidramina, papaverina, analgin). Ma questo viene fatto solo una volta.

Come trattare la polmonite con la medicina tradizionale

I rimedi popolari possono essere utilizzati solo al termine della crisi. Aiuteranno a liberarsi della tosse e a rafforzare le condizioni generali del corpo:

  1. Un balsamo per rimedi buono e utile da "Cahors", foglie di aloe e miele naturale di alta qualità. Prendi una quantità uguale in peso di foglie schiacciate di aloe e tiglio o può miele, mescola, metti in un barattolo con vetro scuro e versa una bottiglia di vino. Deve stare almeno una settimana in frigorifero. Quindi puoi già rintracciare e prendere solo un cucchiaino tre volte al giorno.
  2. Semi di farfara al vapore o cumino al vapore in un bicchiere di acqua bollente. Ci vorrà un cucchiaio di qualsiasi materiale vegetale.
  3. Prendendo una miscela di miele di tiglio, olio d'oliva e vodka di alta qualità prima di mangiare un cucchiaio, puoi liberarti rapidamente della tosse (proporzione 1: 2: 4).
  4. Si consiglia di bere acqua di miele tre volte al giorno. Questo è un grande espettorante. Inoltre, è anche antinfiammatorio. In un bicchiere di acqua calda, metti un cucchiaino di tiglio, acacia o miele.
  5. Un espettorante provato è il tè di origano. Macina, metti un cucchiaio in un contenitore e versa un bicchiere di acqua bollente. Questa è la dose giornaliera. Prendi mezz'ora prima dei pasti.

Come prendere la medicina - raccomandazioni generali

Il trattamento per la polmonite dovrebbe iniziare immediatamente quando compaiono i primi sintomi. Poiché la malattia con una diagnosi errata o un inizio tardivo del trattamento può portare a tutti i tipi di complicazioni e persino alla morte. Una prognosi favorevole dipende anche da farmaci ben scelti dal medico. Oltre al rispetto di tutte le istruzioni per l'uso da parte del paziente.

Antibiotici selezionati in modo errato o un periodo troppo breve della loro assunzione portano alla dipendenza e all'insensibilità dei batteri a questo medicinale.

La dose dipende dalla gravità della malattia e il periodo di somministrazione deve essere tale che la concentrazione della sostanza attiva nel corpo non diminuisca tra le dosi. Si consiglia di essere trattati anche con moderata gravità in ospedale sotto la costante supervisione di un medico.

Se la malattia è in forma grave, il paziente verrà inviato in ospedale. Anche i seguenti gruppi di pazienti sono ricoverati in ospedale:

  • Anziani;
  • Bambini;
  • Pazienti che hanno malattie croniche del sistema cardiovascolare e respiratorio;
  • Le persone che hanno la polmonite come complicazione dopo un'altra malattia. Ad esempio, bronchite cronica.
  • Il paziente in trattamento ambulatoriale non ha una risposta alla terapia antibiotica dopo tre giorni dall'inizio e la condizione è peggiorata.
  • Frequenza respiratoria superiore a trenta al minuto.

Per un trattamento efficace della polmonite, ci sono raccomandazioni generali:

  1. La terapia antibatterica deve essere eseguita in combinazione con antinfiammatorio.
  2. Se l'infiltrato si dissolve lentamente o ci sono attacchi di soffocamento nel paziente, vengono utilizzati glucocortecosteroidi.
  3. Al fine di ripristinare la pervietà dell'albero bronchiale, vengono prescritti farmaci mucolitici ed espettoranti.
  4. Per la polmonite, si consiglia il riposo a letto..

Con la polmonite, i farmaci che bloccano i riflessi della tosse nel cervello non sono prescritti..

Quando un paziente ha problemi con il sistema cardiovascolare, i farmaci appropriati sono prescritti individualmente.

Suggerimenti per la selezione dei farmaci

Se il medico prescrive agenti antibatterici, dovrebbero essere prese in considerazione le caratteristiche individuali del paziente, la forma del decorso della malattia, la risposta del corpo a un particolare farmaco. Quindi, con gravità lieve o moderata della polmonite acquisita in comunità, viene prescritto:

Macrolidi e fluorochinoli di terza generazione (Moxifloxacin, Ciprofloxacin). Pazienti con una forma grave della malattia - nel complesso di cefalosporine, macrolidi o fluorochinoli. L'introduzione di farmaci nel corpo per 2-3 giorni attraverso un contagocce, quindi, se le condizioni del paziente migliorano, trasferirlo agli antibiotici sotto forma di compresse. Le medicine sono usate per ridurre la loro assunzione da una a due volte al giorno.

La durata dell'assunzione di antibiotici dipende dalle condizioni del paziente e può variare da sette giorni a ventuno.

Tra i mucolitici, la bromexina è meglio stabilita. Con una buona efficienza, ha pochi effetti collaterali. Anche nelle prime tre droghe popolari di questo gruppo sono Lazolvan e Ambroxol. L'acetilcisteina e Lazolvan sono i più utilizzati per l'inalazione con un nebulizzatore.

Tra i popolari farmaci antinfiammatori che riducono il gonfiore e alleviano il dolore ci sono Diclofenac, Ibuprofen.

Quali sono i sintomi della tubercolosi in questo articolo?.

video

risultati

L'automedicazione di questa malattia è inaccettabile anche perché i farmaci efficaci possono essere selezionati solo quando è noto l'agente causale. E può essere rilevato solo in condizioni di laboratorio. Con un decorso lieve o moderato della malattia, è possibile utilizzare compresse, sciroppi. Se la forma del decorso della polmonite è grave, nei primi giorni il farmaco viene somministrato attraverso un contagocce e solo dopo la stabilizzazione delle condizioni del paziente (come si può vedere dal persistente declino della temperatura corporea) viene trasferito al farmaco in forma di compresse. Oltre alla terapia antibiotica, viene eseguita anche sintomatica, eliminando il dolore, la tosse, sostenendo l'immunità. Una prognosi positiva richiede il lavoro coordinato di uno specialista e di un paziente competenti. Se la temperatura si normalizza e si mantiene a un livello di diversi giorni, è possibile utilizzare rimedi popolari.

Con cosa ci trattano: Analgin. Annega il dolore o sconfiggi la malattia

Qual è il pericolo di uno degli antidolorifici più convenienti e conosciuti nel nostro paese, a quali tipi di dolore è efficace, in che modo i ricercatori medici combattono con le aziende e tra di loro, perché la Svezia ha prima vietato Analgin, poi ha permesso e poi nuovamente vietato, leggi nel materiale Indicator.Ru dalla rubrica "Come siamo trattati".

I medicinali progettati per combattere il dolore, la febbre e l'infiammazione sono alcuni dei farmaci più ricercati sul mercato farmaceutico. Si trovano in qualsiasi armadietto dei medicinali e sono spesso dispensati senza prescrizione medica in Russia, ma in realtà molti di loro possono seriamente minacciare la salute, soprattutto se non si valutano prima tutti i pro ei contro di tale trattamento e si ignorano i fattori di rischio.

Il protagonista dell'attuale numero della rubrica "Come siamo trattati" è Analgin, un amico di tutti - un antidolorifico e antipiretico economico e conveniente. Potresti essere sorpreso, ma è vietato per la vendita in Europa occidentale e negli Stati Uniti, così come in molti altri paesi..

Da cosa, da cosa

Il principio attivo di Analgin si chiama metamizolo. Fu sintetizzato per la prima volta nel 1920 da Ludwig Knorr, noto anche per aver scoperto e studiato diversi farmaci antinfiammatori non steroidei, come l'antipirina; Era anche interessato alle proprietà della morfina e della codeina. All'inizio del 20 ° secolo, non c'erano così tante regole e procedure complicate per l'approvazione del farmaco come è ora, quindi la medicina ha iniziato a essere prodotta solo due anni dopo la sua scoperta. In Occidente, un farmaco a base di metamizolo chiamato Dipiron.

Molecola di metamizolo Gli atomi gialli sono zolfo, il grigio è carbonio, il rosso è ossigeno, il blu è azoto e il bianco è idrogeno

Gli scienziati non hanno completamente stabilito l'esatto meccanismo di questa molecola, ma, presumibilmente, il metamizolo blocca la sintesi delle prostaglandine nel cervello e nel midollo spinale. La straziante storia che le cause del dolore e dell'infiammazione risiedono proprio nel loro comportamento improprio dopo l'incontro con le sorelle cicloossigenasi, abbiamo già raccontato in un articolo su Nurofen. Tuttavia, il metamizolo non è così laborioso come i nostri precedenti eroi: non serve a reprimere la rivolta di prostaglandine infelici di persona, ma invia i suoi derivati. Inoltre non è stato notato in connessione con i recettori dei cannabinoidi del primo tipo situati nelle cellule del sistema centrale, che vengono utilizzati per caricare sostanze dalla canapa e dal paracetamolo. Anche se molto probabilmente ha una certa influenza su questo sistema. Altri autori, al contrario, sostengono che, anche se lo stesso Analgin non ha funzionato lì, i suoi subordinati del metabolita potrebbero agire sui recettori dei cannabinoidi del primo tipo secondo il suo "suggerimento".

La Cochrane Collaboration ha dedicato una recensione al nostro eroe, che ha esaminato studi di media e alta qualità per valutare la capacità del metamizolo di aiutare con il dolore acuto postoperatorio. Nonostante la confusione, la recensione conferma: questo medicinale funziona davvero.

Rispetto al placebo, che ha aiutato solo il 30% dei pazienti, una singola dose di 500 mg di metamizolo ha migliorato le condizioni del 70% dei partecipanti allo studio. Tuttavia, gli autori avevano dei dubbi sul confronto del principio attivo Analgin con altri antidolorifici: i risultati erano troppo contrastanti e i campioni dei pazienti erano piccoli.

È anche dimostrato l'effetto di Dipiron (Analgin) contro gli attacchi acuti di dolore (ad esempio, dopo aver rimosso un dente del giudizio) e la colica renale. In quest'ultimo caso, gli scienziati hanno anche dimostrato che le iniezioni endovenose aiutano meglio di quelle intramuscolari.

Effetti collaterali

Analgin può essere pericoloso da una prospettiva completamente diversa: ai nostri granulociti, uno dei tipi di globuli bianchi, non piace. Associato a loro è un effetto collaterale della somministrazione a lungo termine del farmaco: agranulocitosi, cioè un calo del livello di granulociti al 5% o anche inferiore.

I granulociti sono leucociti granulari, globuli bianchi, caratterizzati da un nucleo ben visibile e da grandi granuli all'interno. In ogni millimetro cubo del nostro sangue, puoi trovare circa 2-6 mila di queste cellule. Il loro obiettivo è la lotta contro le infezioni o la difesa immunitaria dei confini del nostro corpo. L'agranulocitosi può essere associata all'azione di Analgin sui recettori dei cannabinoidi del secondo tipo.

Esistono prove scientifiche per questo pensiero. Scienziati tedeschi, statunitensi e italiani dimostrano che le sostanze formate a seguito della rottura del metamizolo sono in grado di legare entrambi i recettori dei cannabinoidi. Dimostrano anche che queste sostanze reagiscono con le cicloossigenasi del primo e del secondo tipo sia in vitro che nei tessuti viventi..

Quando i ranghi dei difensori immunitari sono così ridotti, il corpo diventa vulnerabile a molte infezioni batteriche e fungine. Stomatite, ulcere delle mucose, febbre, mal di gola e articolazioni sono le prime manifestazioni spiacevoli di questa condizione. Per questo motivo, possono svilupparsi edema laringeo e persino soffocamento. Una tale serie di segni clinici può confondere il medico, quindi non è sempre possibile determinare correttamente la causa di queste manifestazioni..

Con le complicazioni si verifica una forma atipica di polmonite, che è difficile da diagnosticare a causa dell'assenza di tosse e espettorato, enteropatia necrotica (danno alle pareti intestinali, dolore e gonfiore nell'addome, feci molli), che può portare alla morte del paziente se i batteri dell'intestino entrano nel flusso sanguigno. Inoltre, con grave agranulocitosi, può svilupparsi epatite tossica - grave danno al tessuto epatico.

È vero, gli scienziati continuano a discutere su quanto spesso l'assunzione di Analgin porti a questa malattia..

I primi articoli sui pericoli di Analgin iniziarono ad apparire alla fine degli anni '60 e uno di essi suscitò scalpore tra i medici stranieri: secondo questo articolo, lo 0,79% dei pazienti che assumevano Dipiron riceveva anche agranulocitosi e un terzo dei i pazienti con agranulocitosi sono morti.

Successivamente, Analgin-Dipiron è stato bandito nel Regno Unito. Un esempio del Regno Unito è stato seguito da altri paesi in cui i farmaci a base di metamizolo sono scomparsi dalle farmacie negli anni Settanta. Allo stesso tempo, gli stessi farmaci sono stati venduti facilmente e liberamente in Europa orientale e in America Latina, considerandoli analgesici sicuri. Pertanto, gli europei non si sono calmati e hanno continuato a cercare prove che confermassero il coinvolgimento del metamizolo nel verificarsi di agranulocitosi o giustificassero il medicinale.

È stato condotto uno studio internazionale, a cui hanno partecipato rappresentanti di sette città europee e Gerusalemme, ma ricerche su larga scala della durata di sei anni hanno portato a una cifra piuttosto modesta: 1 caso per 1,1 milioni di pazienti alla settimana. Sembra un eccellente alibi, se non si tiene conto del fatto che includeva solo pazienti in ospedale e sotto il controllo c'erano pazienti con agranulocitosi, dai quali hanno scoperto se avevano bevuto metamizolo. Inoltre, il caso - un indicatore usato dagli scienziati - è abbastanza insolito. Se ricalcoli gli stessi dati per un anno, la cifra sarà completamente diversa: 20.000.

I colleghi dell'America Latina hanno visto parecchi pregiudizi in questi studi: a loro avviso, le valutazioni del rischio durante l'uso del farmaco sono molto elevate. Pertanto, i medici di San Paolo non hanno riscontrato particolari pericoli nell'uso di questo medicinale e hanno affermato che certamente aumenta il rischio di sviluppare agranulocitosi, ma così debolmente che può essere trascurato senza lasciare le persone senza un farmaco economico.

Hanno condotto un altro studio, tra cui Messico e Argentina, ma i risultati sono stati gli stessi. È vero, l'autore della recensione russa, Maria Avksentieva, osserva che questo studio è stato finanziato da una società che ha assorbito i produttori di metamizolo. In entrambi gli studi, il rischio di agranulocitosi era di circa la metà della persona per milione all'anno.

Anche gli svedesi hanno vietato la droga. Dopo un progetto europeo su larga scala, lo hanno restituito nuovamente alle farmacie, ma non solo per quello, ma allo scopo di studiare. Le indicazioni sono diventate più strette: solo per un uso a breve termine con colica renale ed epatica e dolore acuto dopo l'intervento chirurgico, e quindi i medici hanno iniziato a registrare gli effetti collaterali. Quindi i risultati hanno convinto i medici svedesi della presenza di un pericolo e nel 1999 il farmaco è stato nuovamente vietato.

Gli olandesi hanno studiato gli effetti dei farmaci sull'agranulocitosi per 20 anni, ritenendo che il metamizolo fosse pericoloso, sebbene in un piccolo numero di casi..

In una recensione dei medici di Barcellona, ​​il metamizolo ha preso il quarto posto nella lista dei farmaci che aumentano il rischio di agranulocitosi e per qualche ragione nessuno bandirà i vincitori da questo "podio". Il leader nella lista, a proposito, è il metimazolo, usato per correggere una ghiandola tiroidea eccessivamente attiva (ecco quanto è importante non confondere il nome).

Negli ultimi anni sono apparsi numerosi altri articoli su questo argomento. Gli autori di un'altra revisione sistematica, dopo aver esaminato 22 articoli sugli effetti collaterali del metamizolo, hanno anche confermato che il rischio di agranulocitosi è aumentato, tuttavia, il suo livello varia notevolmente da uno studio all'altro. In un altro studio su larga scala di un singolo uso di metamizolo contro il dolore postoperatorio, gli scienziati hanno valutato gli effetti collaterali di questo farmaco in un gruppo di 1177 bambini di età inferiore ai sei anni. Il farmaco è stato somministrato una volta e per via endovenosa e nei pazienti non sono stati riscontrati segni di agranulocitosi. Gli stessi dati per gli adulti sono confermati da una revisione che ha valutato i dati di 79 studi.

Considerando 77 segnalazioni dalla Svizzera e 1.417 internazionali, anche l'Organizzazione mondiale della sanità ha riassunto: secondo le conclusioni dei suoi esperti, il rischio è di 0,46-1,63 per milione di persone al giorno di utilizzo.

Pertanto, la maggior parte dei risultati si riduce al fatto che non si dovrebbero usare farmaci a base di metamizolo per lungo tempo, anche se, secondo alcuni rapporti, una singola dose può essere relativamente sicura. Comunque sia, gli immigrati dall'America Latina agli Stati Uniti continuano a prendere il metamizolo illegalmente, giurando sulla legislazione locale, e alcuni studiosi suggeriscono che la droga ha un effetto più forte sugli aplogruppi comuni in Europa, quindi i latinoamericani e gli asiatici ottengono molto meno.

Indicator.Ru consiglia: è possibile applicare, ma non per molto tempo

I dati della ricerca indicano il pericolo relativo del farmaco con un uso a lungo termine, sebbene non tutti gli scienziati concordino con questo punto di vista. Inoltre, in molti paesi sviluppati, il farmaco viene ritirato dalla circolazione o venduto rigorosamente secondo la prescrizione, ma in altri viene venduto liberamente, come in Russia. Cosa fare? Per motivi di sicurezza, è meglio prestare attenzione agli avvertimenti e se si beve Analgin, quindi con attacchi acuti di dolore, ma non persistenti, cronici. Puoi anche fare una scelta a suo favore se altri antidolorifici non aiutano o non si adattano, ma non vengono coinvolti in questo farmaco e non lo prendono per più di qualche giorno di seguito.

L'uso continuo di analgesici può essere pericoloso: alcuni, come molti farmaci antinfiammatori non steroidei, aumentano il rischio di infarto e sanguinamento gastrointestinale, altri, come Analgin, possono ridurre in modo critico il livello di cellule immunitarie, un tipo di globuli bianchi nel sangue. E se ciò accade, diventerai indifeso contro una serie di gravi malattie, che possono portare a polmonite, epatite e morte alla fine di questa epica.

Ma ricorda sempre che annegare il dolore non significa sconfiggere la malattia stessa. Pertanto, è meglio cercare di scoprire la causa del problema ed eliminarlo se il dolore persiste dopo un paio di giorni, piuttosto che prendere analgesici per settimane, chiudendo un occhio su una possibile minaccia per la salute non solo da se stessi, ma anche dal fatto che si dimentica il "trattamento" dei sintomi la malattia stessa.

E se bevi ancora Analgin, ascolta attentamente la tua salute: anche la stomatite e la febbre gravi possono essere un segnale allarmante, dopo di che è meglio andare dal medico e chiedere un esame del sangue in modo che questi stessi globuli bianchi ti contino.

Le nostre raccomandazioni non possono essere equiparate alla nomina di un medico. Prima di iniziare a prendere questo o quel farmaco, assicurati di consultare uno specialista.

Iniezioni per polmonite: informazioni importanti

Il trattamento terapeutico della polmonite comprende sempre farmaci farmacologici che agiscono direttamente sul patogeno, nonché un complesso di agenti sintomatici e patogenetici, il cui scopo è ridurre e livellare le manifestazioni cliniche della malattia.

Con la polmonite, il trattamento non è completo senza l'uso non solo di compresse, ma anche di farmaci farmacologici che vengono somministrati per iniezione. Il paziente può ricevere iniezioni di polmonite a casa se non ci sono indicazioni rigide per il ricovero in ospedale.

Terapia antibiotica

I farmaci antibatterici che sono prescritti per i processi infiammatori del tessuto polmonare sono suddivisi in alcuni gruppi, in base ai loro meccanismi di azione: battericida e batteriostatica. Gli antibiotici battericidi che agiscono su microrganismi patogeni, portano alla loro morte.

In particolare, i farmaci farmacologici battericidi antibatterici sono suddivisi in tali sottospecie:

  • penicilline, semplici e protette;
  • cefalosporine;
  • carbapenemi;
  • fluorochinoloni;
  • aminoglicosidi.

Gli antibiotici batteriostatici inibiscono la crescita e la riproduzione della microflora patogena: fanno fronte all'immunità del paziente.

Attenzione! Si raccomanda l'uso di antibiotici per la polmonite negli adulti sotto forma di iniezioni. Questo metodo di applicazione ti consente di ottenere un rapido recupero..

I seguenti antibiotici appartengono alla categoria dei batteriostati:

A seconda delle esigenze e dell'agente patogeno, vengono selezionati un gruppo di farmaci e il loro metodo di applicazione, il più delle volte con un'infiammazione del tessuto polmonare, viene scelto il tipo di iniezione.

Scegliere la droga giusta

Determina il farmaco antibatterico necessario, trattando esclusivamente uno specialista che si concentra su un quadro clinico specifico ed è guidato anche dai singoli indicatori del corpo del paziente. Inoltre, i risultati diagnostici svolgono un ruolo importante nella selezione dei medicinali.

I criteri principali per la selezione di un antibiotico sono i seguenti:

  1. Quando l'età del paziente non raggiunge i 60 anni e, oltre alla polmonite, non sono state riscontrate malattie concomitanti, ad esempio diabete mellito, patologie cardiovascolari e altri, il quadro del processo infiammatorio è favorevole, può essere consentito un trattamento ambulatoriale. A casa, i farmaci antibatterici più comunemente prescritti come azitromicina, Sumamed, Amoxiclav, Augmentin.
  2. All'età di oltre 60 anni, in presenza di patologie concomitanti di natura cronica, che possono complicare il processo di guarigione o peggiorare sullo sfondo dell'attuale polmonite, può essere necessario il trattamento in un ospedale. In tali circostanze, vengono prescritti antibiotici Azitromicina, Sumamed, Amoxiclav, Augmentin, Ceftriaxone, Levofloxacin, Sparfloxacin. La forma di somministrazione è determinata dal medico curante, può essere orale o iniettabile.
  3. Se la patologia è grave nei pazienti di qualsiasi categoria di età, in particolare oltre i 70 anni, a causa di indicazioni sociali, vale a dire persone senza un luogo di residenza fisso, alcol-dipendente, anziani soli, in condizioni abitative o materiali sfavorevoli, si raccomanda in ogni caso il ricovero in ospedale e farmaci antibatterici usato sotto forma di iniezioni.

Oltre a questi, ci sono altri farmaci antibatterici che vengono utilizzati in varie forme come parte del trattamento terapeutico dei processi infiammatori polmonari.

Attenzione! Quali iniezioni vengono utilizzate per la polmonite dipende dalla gravità della patologia. La durata del corso dell'uso della forma iniettabile antibatterica è determinata individualmente.

Il video in questo articolo introdurrà i lettori ai principi del trattamento della polmonite..

I farmaci antibatterici più comunemente prescritti per la polmonite

Ci sono alcuni farmaci che sono spesso prescritti per la polmonite. Alcuni si riferiscono alla riserva di droghe.

I farmaci standard che sono prescritti per il trattamento dei processi infiammatori dei polmoni per bambini e adulti includono i seguenti:

  1. Amoxicillina in combinazione con acido clavulanico, rappresentata da Amoxiclav, Augmentin, Flemoklav solutab. Sono prescritti per la polmonite tipica provocata da pneumococco e bacillo emofilo. Viene anche trattata la polmonite batterica. I farmaci appartengono alla prima fila e vengono utilizzati per la terapia empirica e / o nella sensibilità diagnosticata dei batteri patogeni ad esso.
  2. Ceftriaxone o Cefotaxime, cefalosporine di terza generazione - utilizzate per la polmonite tipica di tipo moderato, possono agire come farmaci di prima linea nelle reazioni dal tratto gastrointestinale ai macrolidi e all'amoxiclav, nonché con sensibilità confermata.
  3. L'amoxicillina in combinazione con sulbactam, Trifamox IBL, correlata a penicilline protette - viene utilizzata come medicinale di prima linea per sostituire Amoxiclav. È usato per la polmonite tipica provocata da un bacillo emofilo, pneumococco e lieve infiammazione virale-batterica..
  4. I macrolidi, l'azitromicina, ovvero Sumamed, Azitral, Azitrox, Zitrolide, Hemomycin (nella foto) - possono agire come farmaci di prima linea con intolleranza alla penicillina esistente, il suo effetto positivo con polmonite atipica è particolarmente noto. Gli agenti causali che questi farmaci possono far fronte sono: legionella, micoplasmi, bacillo emofilo, clamidia (vedi Polmonite e clamidia: dov'è la connessione?). Più debolmente colpiscono gli stafilococchi e gli streptococchi.

Importante! Le iniezioni per la polmonite possono essere utilizzate in pediatria se il trattamento orale è inaccettabile o inefficace.

Prenota i farmaci che vengono utilizzati per l'insolvenza di altri antibiotici:

  1. Cefalosporine presentate da Ceftazidime - in confronto a Ceftriaxone mostra una buona attività anti-Pseudomonas, che consente di utilizzarlo come farmaco di riserva nel trattamento della polmonite grave e polmonite nosocomiale.
  2. La ticarcillina con clavunato, penicilline protette, il farmaco - Timentin - viene utilizzata con confermata suscettibilità ad esso dell'agente patogeno. È usato per la polmonite grave tipica, nonché per complicanze con empiema, pleurite purulenta, formazione di ascessi con agenti causali di streptococco, stafilococco, E. coli, Klebsiella, clostridia, Pseudomonas aeruginosa.
  3. Sparfloxacina, Sparflo, Tavanic, Levoflox, Eleflox, Levostar, Remedia, correlati ai fluorochinoloni di terza generazione - è un antibiotico alternativo del gruppo di riserva. Ha un ampio spettro di esposizione antimicrobica, è usato per agenti patogeni atipici, pneumococco, Pseudomonas aeruginosa, stafilococco e altri agenti patogeni gram-negativi. Può essere usato per intolleranza a farmaci di prima linea, patologie con decorso grave, polmonite complicata e se l'agente patogeno è resistente all'AB primaria. L'istruzione regola un elenco sufficiente di effetti collaterali..
  4. Imipenem, Aquapenem, Tienam, Grimipenem, Meropenem, correlati ai carbapenemi - sono utilizzati per la polmonite complicata, nonché per patologie con decorso grave, sepsi e con l'emergente resistenza farmacologica del patogeno agli antibiotici di prima linea. È caratterizzato da una vasta gamma di effetti sui patogeni..

Quando viene proposta la terapia utilizzando i farmaci antibatterici elencati appartenenti al gruppo di riserva come parte del trattamento della polmonite lieve e moderata, non sono raccomandati, poiché dopo che diventano inefficaci. Ciò è sostenuto dal fatto che sono ampiamente utilizzati negli interventi chirurgici, la cui necessità può verificarsi in qualsiasi persona.

Formulazioni iniettabili

La terapia sintomatica e patogenetica per l'infiammazione del tessuto polmonare comprende, oltre al gruppo antibatterico di preparati farmacologici, altri mezzi che possono essere iniettati. Tuttavia, i farmaci che sono direttamente correlati alla tolleranza alla tosse non vengono utilizzati come iniezioni, più spesso vengono somministrati per inalazione o per via orale..

Questi farmaci iniettabili includono i seguenti:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei, altrimenti - FANS;
  • farmaci antivirali;
  • adattogeni e immunomodulatori.

Tra i FANS, i seguenti farmaci sono spesso usati nel trattamento della polmonite:

  • Diclofenac - iniezione intramuscolare;
  • Nimesil - somministrazione orale per dolore inespresso;
  • Analgin con difenidramina come miscela litica per somministrazione intramuscolare.

I FANS sono prescritti come farmaci che hanno un effetto antipiretico e antinfiammatorio nella polmonite. Come parte del trattamento della polmonite nei pazienti della fascia di età dei bambini, viene utilizzato il paracetamolo con ibuprofene, poiché sono riconosciuti come i più sicuri.

Farmaci antivirali: gli interferoni e gli induttori dell'interferone sono prescritti per le seguenti malattie:

  • polmonite di natura virale;
  • polmonite batterica;
  • polmonite da clamidia;
  • polmonite provocata da micoplasmi;
  • ARVI;
  • malattie causate dal citomegalovirus.

I farmaci antivirali includono quanto segue:

Cycloferon è nominato tra gli induttori di interferone.

Non c'erano studi farmacologici che potrebbero essere definiti autorevoli per quanto riguarda il grado di effetto positivo degli immunomodulatori e degli adattogeni nei processi infiammatori del tessuto polmonare. Ma sono anche prescritti come parte della terapia della polmonite..

È generalmente accettato che l'estratto di aloe in fiale destinate alla somministrazione intramuscolare promuova una guarigione e un ripristino più rapidi della piena funzionalità del tessuto polmonare dopo l'infiammazione.

Quale farmaco e in quali casi viene utilizzato per la polmonite

Ci sono alcuni schemi di base che sono guidati durante la prescrizione e l'uso di determinati farmaci..

In generale, i farmaci per la polmonite sono prescritti come segue e vengono utilizzati nei dosaggi descritti nella tabella:

Farmaci che possono essere prescritti per la polmonite
Gruppo di drogaCome viene usato
Farmaci antinfiammatori non steroideiDiclofenac è ​​prescritto per il dolore acuto con polmonite, nonché a una temperatura superiore a 39 gradi. Gli adulti vengono mostrati 75 mg / die, somministrati per via intramuscolare per 5 giorni.
Induttore di interferoneCycloferon è prescritto per la polmonite, che ha una connessione con infezioni virali respiratorie acute, herpes, clamidia, CMV. Agli adulti vengono somministrate 10 iniezioni di 0,25 g IM o IV. Nell'infanzia sono indicati 6-10 mg / kg, anche 10 iniezioni di i / mo iv.
immunomodulatoreImunofan è prescritto per la polmonite, che si è manifestata sullo sfondo di infezioni virali respiratorie acute, micoplasma o infezione da clamidia, sepsi. Gli adulti devono essere somministrati 1 volta dopo 3 giorni, sono indicate 8 iniezioni. Un singolo dosaggio è di 50 μg, cioè 1 fiala.
adattogenoL'estratto di aloe è prescritto per qualsiasi forma di polmonite, ad eccezione del decorso grave. Viene applicata 1 fiala, 1 volta per 1 giorno, il corso prevede 10 iniezioni.
immunomodulatoreIl poliossidonio è prescritto per la polmonite che si verifica durante le infezioni virali respiratorie acute, con immunodeficienza, ostruzione bronchiale. Viene somministrato agli adulti in olio o iv, 6 mg / kg ciascuno, la polvere viene sciolta in soluzione salina o acqua. Viene introdotto 3 di seguito, quindi un intervallo di 1 giorno. Sono necessarie un totale di 10 iniezioni. Nell'infanzia, somministrato per via intranasale da 6 mesi.

È vietato prescrivere qualsiasi rimedio per te stesso, dal momento che il loro uso incontrollato può portare a una serie di conseguenze negative, in particolare per quanto riguarda lo spettro antibatterico, antivirale di esposizione e i FANS.

Quali iniezioni vengono fatte per la polmonite, lo dirà uno specialista. L'auto-somministrazione di tali farmaci è inaccettabile. Il costo di tale esposizione può essere elevato - almeno l'aggravamento delle condizioni del paziente, provocato da una terapia inadeguata.