Alfa amilasi: normale, nel sangue, nelle urine, elevata, ridotta

I medici prescrivono lo studio dell'alfa amilasi principalmente per la diagnosi di pancreatite. Tuttavia, questa analisi può fornire preziose informazioni nel caso di altre malattie. Che cosa mostra un aumento dell'α-amilasi nel sangue o nelle urine? Devo preoccuparmi se questo indicatore è oltre la norma e non ci sono sintomi?

Che cos'è l'α-amilasi

Questo è un enzima che si rompe e aiuta a digerire i carboidrati complessi - glicogeno e amido ("amylon" in greco - amido). È prodotto principalmente dalle ghiandole esocrine - salivari e pancreas, una piccola quantità è prodotta dalle ghiandole delle ovaie, delle tube di Falloppio e dei polmoni. La maggior parte di questo enzima si trova nei succhi digestivi: nella saliva e nella secrezione pancreatica. Ma una piccola concentrazione è presente anche nel siero del sangue, poiché le cellule di qualsiasi organo e tessuto vengono costantemente aggiornate.

Il sangue contiene due frazioni di α-amilasi:

  • pancreatico (frazione P) - 40% di amilasi totale;
  • salivare (tipo S) - 60%.

Tuttavia, lo studio delle singole frazioni di amilasi viene eseguito raramente, solo per indicazioni speciali. Molto spesso, è sufficiente determinare l'amilasi totale. In combinazione con sintomi clinici, il suo aumento conferma la diagnosi di pancreatite acuta..

Questa è l'indicazione più comune per questa analisi. L'amilasi in questo caso aumenterà proprio a causa della frazione pancreatica. La sua molecola è piccola e ben filtrata attraverso i tubuli renali, quindi, con un aumento del suo contenuto nel sangue, sarà anche aumentata nelle urine (l'alfa-amilasi nelle urine è generalmente chiamata diastasi).

Contenuto di amilasi

Gli enzimi sono proteine ​​che catalizzano la scomposizione di qualsiasi sostanza complessa. La loro attività è generalmente misurata in UI (unità internazionali). Per 1 UI di attività enzimatica, viene presa una tale quantità che catalizza la scissione di 1 μmol di sostanza in 1 minuto in condizioni standard.

Nella determinazione dell'attività dell'amilasi, l'amido è stato usato come substrato scissione e lo iodio (che è noto per colorare di colore blu) è stato usato come indicatore. Meno intenso è il colore del substrato dopo la sua interazione con il siero del test, maggiore è l'attività dell'amilasi in esso.

Oggi vengono utilizzati moderni metodi spettrofotometrici..

Gli indicatori normali dell'alfa amilasi nelle donne e negli uomini adulti non differiscono e in media 20-100 UI / L, nelle urine - 10-124 UI / L. Tuttavia, gli standard possono variare in base al laboratorio..

Nei bambini, la produzione di questo enzima è molto più bassa. L'alfa amilasi nei neonati viene prodotta in piccole quantità, con la crescita e lo sviluppo del sistema digestivo, la sua sintesi aumenta.

Alfa amilasi, normale livelli ematici per età

EtàAlfa amilasi totaleAmilasi pancreatica
neonatiFino a 8 unità / l1-3 unità / l
Bambini sotto 1 anno5-65 unità / l1-23 U / L
1 anno-70 anni25-125 unità / l8-51 unità / l
Oltre 70 anni20-160 U / L8-65 unità / l

Quando è programmato un test dell'α-amilasi?

  • Per qualsiasi dolore addominale poco chiaro, questa analisi è prescritta, principalmente per la diagnosi di pancreatite acuta (nel 75% dei casi di questa malattia, un livello elevato elevato dell'enzima si trova sia nel sangue che nelle urine).
  • Per la diagnosi di pancreatite cronica, lo studio di questo enzima è meno importante: in questo caso, l'alfa-amilasi è aumentata molto meno spesso. In più della metà dei pazienti, il suo livello rimane normale, ma se si studiano le frazioni, un eccesso di attività dell'amilasi di tipo P rispetto al tipo S sarà di grande beneficio per la diagnosi di pancreatite cronica.
  • Per chiarire la diagnosi di parotite - infiammazione delle ghiandole salivari. In questo caso, la frazione S dell'enzima verrà aumentata nel sangue.
  • Per monitorare il trattamento del cancro del pancreas.
  • Dopo operazioni nella zona pancreatoduodenale.

Cause di aumento dell'alfa amilasi nel sangue e nelle urine

Se si verificano danni alle cellule del pancreas o delle ghiandole salivari, il loro contenuto in grandi quantità inizia ad essere assorbito nel sangue e anche escreto intensamente nelle urine. La parte viene eliminata nel fegato. Con le malattie degli organi di escrezione (fegato, rene), aumenta anche il suo livello.

Le principali cause di iperamilasemia

Malattia del pancreas

  • Pancreatite acuta. L'aumento di alfa-amilasi viene determinato all'inizio dell'attacco, raggiunge un massimo dopo 4-6 ore e diminuisce gradualmente dopo 3-4 giorni. Inoltre, il livello può superare la norma di 8-10 volte.
  • Esacerbazione della pancreatite cronica. In questo caso, l'attività dell'alfa amilasi aumenta di 2-3 volte. (vedi Medicinali per pancreatite cronica).
  • Tumori, calcoli, pseudocisti nel pancreas.

Associato a malattie degli organi vicini

  • Lesione addominale.
  • Condizione dopo operazioni sugli organi della cavità addominale e spazio retroperitoneale.
  • Un attacco di colica epatica. Quando una pietra passa attraverso il dotto biliare comune, il livello dell'enzima aumenta 3-4 volte, quindi torna alla normalità dopo 48-72 ore.

Malattie accompagnate da lesioni delle ghiandole salivari

  • Parotite (parotite).
  • Parotite batterica.
  • Stomatite.
  • Nevralgia facciale.
  • Restringere il dotto delle ghiandole salivari dopo la radioterapia nella testa e nel collo.

Condizioni in cui diminuisce l'utilizzo dell'amilasi

  • Insufficienza renale: l'escrezione di amilasi da parte dei reni è disturbata, da questo si accumula nel sangue.
  • Fibrosi o cirrosi epatica con una violazione della sua funzione, poiché le cellule del fegato sono coinvolte nel metabolismo di questo enzima.
  • Malattie intestinali: processi infiammatori, ostruzione intestinale, peritonite. Come risultato di queste condizioni, l'enzima viene assorbito intensamente nel sangue..

Altre condizioni

  • Gravidanza extrauterina.
  • Carcinoma mammario.
  • Polmonite.
  • Tubercolosi.
  • Cancro ai polmoni
  • Cancro ovarico.
  • Feocromocitoma.
  • Malattie del sangue (mieloma).
  • Chetoacidosi nel diabete.
  • La macroamilasemia è una rara condizione congenita quando l'amilasi forma composti con grandi proteine ​​e quindi non può essere filtrata dai reni..
  • Intossicazione da alcol.
  • Assunzione di alcuni farmaci: glucocorticoidi, oppiacei, tetraciclina, furosemide.

Alfa amilasi inferiore

Identificare una diminuzione di questo enzima nel sangue ha un valore diagnostico inferiore rispetto a un aumento. In genere, questa situazione indica necrosi massiccia di cellule della secrezione pancreatica che producono infiammazione acuta o una diminuzione del loro numero nel processo cronico.

La riduzione dell'alfa amilasi sierica può essere un criterio aggiuntivo per la diagnosi di tali condizioni:

  • Necrosi pancreatica.
  • Pancreatite cronica con grave carenza enzimatica (nei pazienti che soffrono di questa malattia da molto tempo).
  • Epatite grave.
  • tireotossicosi.
  • Fibrosi cistica - una malattia sistemica con danno alle ghiandole endocrine.

Si osserva una diminuzione dell'amilasi con gravi ustioni, tossicosi nelle donne in gravidanza e diabete mellito. Anche il colesterolo e i trigliceridi elevati possono sottostimare l'amilasi.

Test dell'amilasi ematica

Panoramica

L'amilasi è un enzima prodotto dal pancreas e dalle ghiandole salivari. Il pancreas è un organo che produce vari enzimi che aiutano l'intestino a digerire il cibo..

La funzione principale dell'amilasi è aiutare l'organismo ad assorbire i carboidrati dal cibo; inoltre, il medico a volte deve conoscere il livello di amilasi per rilevare determinate malattie o disturbi. Con una malattia o un'infiammazione del pancreas, l'amilasi viene rilasciata nel sangue.

utilizzando

Una certa quantità di amilasi è sempre presente nel corpo umano. Il suo livello può essere misurato in un campione di sangue. Livelli troppo alti o troppo bassi di amilasi nel sangue possono indicare una serie di problemi, in particolare con il pancreas.

I livelli di amilasi possono anche essere misurati nelle urine..

procedure

La procedura prevede il prelievo di campioni di sangue da una vena, generalmente sul braccio.

Un'infermiera o un assistente di laboratorio tratta il punto sulla pelle in cui la puntura verrà eseguita con un antisettico. La mano sopra il gomito viene tirata con un elastico per creare la pressione necessaria e le vene vengono riempite di sangue.

Quindi un'infermiera perfora una vena con un ago. Dopo che l'ago entra nella vena, il sangue riempie il tubo attaccato all'ago. Dopo aver prelevato abbastanza sangue, l'infermiera rimuove l'ago, preme il sito di puntura e lo attacca con del nastro adesivo.

Formazione

Prima dell'analisi, l'alcool dovrebbe essere escluso..

Dovresti consultare il tuo medico sull'assunzione di eventuali farmaci. Alcuni farmaci possono influenzare la tua amilasi nel sangue. Prima di eseguire il test per l'amilasi, il medico può suggerire di interrompere temporaneamente l'assunzione o modificare il dosaggio di determinati farmaci..

Ecco un elenco di alcuni farmaci che possono aumentare i livelli di amilasi nel sangue:

  • asparaginasi;
  • aspirina;
  • pillole anticoncezionali;
  • farmaci colinergici;
  • acido etacrilico;
  • metildopa;
  • oppiacei (codeina, meperidina, morfina);
  • diuretici tiazidici (clorotiazide, idroclorotiazide, indapamide, metolazone).

risultati

Diversi laboratori possono avere criteri di amilasi nel sangue diversi. In alcuni laboratori, la norma è considerata da 23 a 85 unità per litro, in altri - da 40 a 140.

Per comprendere meglio i risultati dell'analisi, discuterli con il medico..

Le cause dei risultati patologici possono essere diverse e dipendono dal fatto che il livello dell'enzima sia abbassato o aumentato. Ad esempio, livelli alti o bassi possono essere un segno di cancro al pancreas. Livelli elevati possono anche essere un segnale di avvertimento di cancro ai polmoni o alle ovaie..

Altre cause di alta amilasi nel sangue sono:

  • Pancreatite acuta o cronica: una violazione della funzione degli enzimi che aiutano a scomporre il cibo nell'intestino: iniziano a distruggere il tessuto pancreatico. La pancreatite acuta si manifesta improvvisamente, ma potrebbe non durare a lungo e la pancreatite cronica non può essere completamente curata, peggiorando nel tempo..
  • Colecistite: infiammazione della colecisti I calcoli biliari sono la causa della colecistite. Sono depositi di colesterolo indurito e altre sostanze che possono formarsi nella cistifellea e bloccare i dotti biliari. Questa condizione può anche essere causata da un tumore..
  • Macroamilasemia: presenza di macroamilasi nel sangue. Questo è un composto anormale di un enzima e una proteina..
  • Gastroenterite: infiammazione del tratto gastrointestinale.
  • Ulcera perforata: un processo infiammatorio nella mucosa dello stomaco o dell'intestino porta alla formazione di un'ulcera. Se un'ulcera penetra in un tessuto o organo - perforazione di un'ulcera - è necessaria assistenza medica di emergenza.
  • Gravidanza tubarica: un uovo fecondato (embrione) si trova in una delle tube di Falloppio (tubi che collegano le ovaie all'utero) e non nell'utero. Questa è anche chiamata gravidanza extrauterina perché si sviluppa al di fuori dell'utero..
  • Altre condizioni: un aumento dell'amilasi può anche causare infezioni alle ghiandole salivari o ostruzione intestinale..

Un livello basso può essere un segno dei seguenti problemi:

  • preeclampsia: una condizione osservata nelle donne in gravidanza, che altrimenti viene chiamata tossicosi in gravidanza; uno dei suoi sintomi è anche la pressione alta;
  • danno al pancreas;
  • nefropatia.

Amilasi totale nel siero

Amilasi: uno degli enzimi del succo digestivo, che viene secreto dalle ghiandole salivari e dal pancreas.

Diastasi, siero amilasi, alfa-amilasi, siero amilasi.

Amy, alpha-amylase, AML, diastase, 1,4-α-D-glucanohydralase, sier amylase, blood amylase.

Metodo colorimetrico cinetico.

Unità / L (unità per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi allo studio?

  1. Non mangiare per 12 ore prima dello studio.
  2. Elimina lo stress fisico ed emotivo e non fumare 30 minuti prima dello studio.

Panoramica dello studio

L'amilasi è uno dei numerosi enzimi che vengono prodotti nel pancreas e fanno parte del succo pancreatico. La lipasi rompe i grassi, la proteasi rompe le proteine ​​e l'amilasi rompe i carboidrati. Dal pancreas, il succo pancreatico contenente amilasi passa attraverso il dotto pancreatico nel duodeno, dove aiuta a digerire il cibo.

Normalmente, solo una piccola quantità di amilasi circola nel flusso sanguigno (a causa del rinnovo delle cellule delle ghiandole pancreatiche e salivari) ed entra nelle urine. Se si verifica un danno al pancreas, come nella pancreatite, o se il dotto pancreatico è bloccato da una pietra o un tumore, l'amilasi inizia a penetrare nel flusso sanguigno in grandi quantità e quindi nelle urine.

Piccole quantità di amilasi si formano nelle ovaie, negli intestini, nei bronchi e nei muscoli scheletrici.

A cosa serve lo studio??

  • Diagnosticare pancreatite acuta o cronica e altre malattie che coinvolgono il pancreas nel processo patologico (insieme a un test della lipasi).
  • Per monitorare il trattamento del cancro che colpisce il pancreas.
  • Per garantire che il dotto pancreatico non venga compromesso dopo la rimozione dei calcoli biliari.

Quando è programmato uno studio?

  • Quando un paziente ha segni di patologia pancreatica:
    • intenso dolore all'addome e alla schiena ("dolore alla cintura"),
    • aumento della temperatura,
    • perdita di appetito,
    • vomito.
  • Quando si monitorano le condizioni di un paziente con malattia pancreatica e si monitora l'efficacia del suo trattamento.

Cosa significano i risultati??

Valori di riferimento: 28 - 100 U / L.

Cause di aumento dell'attività sierica totale dell'amilasi

  • Pancreatite acuta. In questa malattia, l'attività dell'amilasi può superare le 6-10 volte consentite. L'aumento di solito si verifica 2-12 ore dopo il danno al pancreas e dura 3-5 giorni. La probabilità che il dolore acuto sia causato dalla pancreatite acuta è piuttosto elevata se l'attività dell'amilasi supera 1000 U / L. Tuttavia, in alcuni pazienti con pancreatite acuta, questo indicatore a volte aumenta leggermente o addirittura rimane normale. In generale, l'attività dell'amilasi non riflette la gravità di una lesione pancreatica. Ad esempio, con la pancreatite massiva, può verificarsi la morte della maggior parte delle cellule che producono amilasi, quindi la sua attività non cambia..
  • Pancreatite cronica Nella pancreatite cronica, l'attività dell'amilasi è inizialmente moderatamente aumentata, ma poi può diminuire e tornare alla normalità man mano che il danno al pancreas peggiora. La causa principale della pancreatite cronica è l'alcolismo..
  • Lesione al pancreas.
  • Cancro al pancreas.
  • Blocco (pietra, cicatrice) del dotto pancreatico.
  • Appendicite acuta, peritonite.
  • Perforazione (perforazione) di un'ulcera allo stomaco.
  • Decompensazione del diabete - Chetoacidosi diabetica.
  • Disturbi del deflusso nelle ghiandole salivari o nei dotti salivari, ad esempio con parotite (parotite).
  • Chirurgia addominale.
  • Colecistite acuta - infiammazione della cistifellea.
  • Blocco intestinale.
  • Gravidanza del tubo interrotta.
  • Rottura di un aneurisma aortico.
  • La macroamilasemia è una rara condizione benigna quando l'amilasi si lega a grandi proteine ​​nel siero e quindi non può passare attraverso i glomeruli renali, accumulandosi nel siero del sangue.

Cause della ridotta attività sierica totale dell'amilasi

  • Declino della funzione del pancreas.
  • Epatite grave.
  • La fibrosi cistica (fibrosi cistica) del pancreas è una grave malattia ereditaria associata a danni alle ghiandole endocrine (polmoni, tratto gastrointestinale).
  • Rimozione del pancreas.

Cosa può influire sul risultato?

  • Aumenta l'attività sierica dell'amilasi:
    1. in gravidanza,
    2. durante l'assunzione di captopril, corticosteroidi, contraccettivi orali, furosemide, ibuprofene, analgesici narcotici.
  • Il colesterolo elevato può sottostimare l'attività dell'amilasi.
  • Nella pancreatite acuta, un aumento nell'amilasi è di solito accompagnato da un aumento dell'attività della lipasi..
  • L'attività dell'amilasi nei bambini nei primi due mesi di vita è bassa, sale a livello adulto entro la fine del primo anno.

Chi prescrive lo studio?

Medico generico, medico generico, gastroenterologo, chirurgo.

amilasi

L'amilasi è un enzima digestivo che scompone gli amidi in oligosaccaridi, cioè è attivamente coinvolto nella reazione con i carboidrati. L'amilasi è il primo enzima aperto che è stato identificato secondo varie fonti da un chimico francese o russo.

Questo enzima è prodotto principalmente dal pancreas e una piccola parte ricade anche sulle ghiandole salivari e su altri organi. Pertanto, l'amilasi può essere suddivisa in modo condizionale in amilasi salivare e pancreatica, cioè prodotta dal pancreas.

Poiché l'obiettivo principale dell'amilasi sono i processi digestivi, dovrebbe trovarsi esclusivamente nello stomaco umano, senza entrare nel sangue o entrare in una quantità molto piccola. L'amilasi entra nelle urine attraverso il sangue, quindi il suo contenuto nel primo fluido porta al contenuto nel secondo.

Analisi dell'amilasi

Un'analisi del contenuto di amilasi nel sangue (il materiale è siero del sangue) e delle urine viene eseguita se si sospettano le seguenti malattie:

  • Malattie del pancreas, come la pancreatite acuta. Nel caso dello sviluppo di questa malattia, le cellule pancreatiche iniziano a collassare attivamente, provocando un rilascio attivo di amilasi nel sangue. I principali sintomi della malattia sono: dolore addominale, principalmente intorno all'ombelico, febbre, nausea, ecc..
  • Sindrome del dolore addominale
  • La peritonite è una malattia che si verifica principalmente con l'appendicite, nonché con la perforazione dello stomaco o dell'intestino. Nausea, vomito, dolore addominale, febbre sono sintomi di peritonite.
  • Malattie delle ghiandole salivari, come la parotite. Questa malattia virale porta alla distruzione delle cellule delle ghiandole salivari, che a sua volta provoca il rilascio dell'enzima nel sangue. Secchezza delle fauci, dolore all'orecchio, specialmente quando si parla o si mastica, così come la formazione di una grande, indicano che, molto probabilmente, una malattia come la parotite (parotite).
  • Fibrosi cistica. Con questa malattia, vi è una violazione dell'attività delle ghiandole del corpo, che è la causa dell'ondata di amilasi. Questa malattia di solito si manifesta durante l'infanzia ed è ereditaria..

Durante condizioni stressanti come la gravidanza, l'avvelenamento da alcol acuto e il diabete mellito complicato possono anche causare alti livelli di amilasi nel sangue..
Durante la tossicosi nelle donne in gravidanza, insufficienza pancreatica, necrosi pancreatica, ecc. Possono essere osservati livelli ridotti del livello enzimatico..

Un aumento del livello di amilasi nelle urine di solito indica un aumento del livello nel sangue e indica anche la possibile presenza di malattie simili.

L'analisi delle urine per l'amilasi si basa generalmente su materiale giornaliero. Tutta l'urina viene raccolta per tutto il giorno, a partire dal secondo, saltando il primo, non prendere la prima urina del giorno successivo. La velocità del contenuto è fino a 17 u / h.

Un esame del sangue per il contenuto di questo enzima viene eseguito rigorosamente a stomaco vuoto..

Per ogni età, i livelli di amilasi nel sangue sono diversi, ma sostanzialmente assomigliano a questo:

  • Bambini fino a un anno - fino a 60 unità / l;
  • Bambini di età superiore a un anno e adulti fino alla vecchiaia - 20 - 120 unità / l;
  • Adulti oltre i 70 anni - da 30 unità / litro a 160 unità / litro.
  • Le norme per uomini e donne sono identiche..

Fatti interessanti

Con la masticazione prolungata di prodotti che contengono amido, ma quasi senza zucchero, l'amilasi conferisce loro un retrogusto dolciastro.

Dato che l'amilasi è coinvolta nel processo di digestione, che inizia in bocca a causa della saliva, contiene una piccola quantità di amilasi, che assicura la digestione più rapida del cibo.

Istruzione: laureato in medicina presso la Vitebsk State Medical University. All'università, ha diretto il Consiglio della Student Scientific Society. Ulteriore formazione nel 2010 - nella specialità "Oncologia" e nel 2011 - nella specialità "Mammologia, forme visive di oncologia".

Esperienza: lavoro nella rete medica generale per 3 anni come chirurgo (ospedale di emergenza di Vitebsk, Liozno CRH) e oncologo e traumatologo di distretto part-time. Lavora come rappresentante farmaceutico durante tutto l'anno presso Rubicon.

Presentate 3 proposte di razionalizzazione sul tema "Ottimizzazione della terapia antibiotica in base alla composizione delle specie di microflora", 2 opere hanno vinto premi nella rassegna repubblicana del riesame degli articoli di ricerca degli studenti (categorie 1 e 3).

Amilasi. Norma del sangue in donne, uomini, bambini per età, tabella. Cosa significa aumento, riduzione, trattamento

La maggior parte dei carboidrati entra nel tratto digestivo umano sotto forma di polisaccaridi - molecole giganti che, a causa delle loro grandi dimensioni, non sono in grado di attraversare le pareti intestinali e le membrane biologiche delle cellule.

È necessario macinarli, schiacciandoli in piccole parti (monosaccaridi), che possono penetrare liberamente nelle cellule e lì, se ossidate, diventano una fonte di energia. Per questo, nel corpo umano c'è un enzima alimentare - amilasi. La conoscenza dei suoi standard ematici nelle donne e negli uomini aiuta a evitare problemi all'apparato digerente.

Il tasso di amilasi nel sangue di donne, uomini, bambini per età

L'amilasi è parzialmente prodotta dalle ghiandole salivari, partecipando al processo di macinazione primaria e scissione del cibo con la formazione di un grumo alimentare. In piccole quantità, l'enzima si trova nei muscoli, nei reni, nei polmoni, nelle ovaie.

La sintesi della sua quantità principale avviene nel pancreas: l'amilasi con altri enzimi digestivi (lipasi, proteasi) è un componente del succo pancreatico prodotto dalla ghiandola. Avendo adempiuto al suo ruolo, l'enzima viene escreto nelle urine.

Pertanto, si distinguono:

  • amilasi pancreatica - un enzima che produce il pancreas;
  • alfa-amilasi: tutta l'amilasi prodotta nel corpo;
  • diastasi: amilasi presente nelle urine.

Per il corretto funzionamento dell'apparato digerente, è necessaria una normale concentrazione dell'enzima nel sangue, che è indipendente dal genere, ma subordinata all'età.

Amilasi: la norma nel sangue di donne, uomini e bambini

Alfa-amilasi (per 1 litro di sangue)
Etàindicatori
Bambino sotto i 2 anni5-65 unità / l
Bambini da 2 anni e adulti fino a 70 anni25-125 unità / l
Adulti oltre i 70 anni20-160 unità / l
Amilasi pancreatica (per 1 litro di sangue)
Etàindicatori
Neonati fino a sei mesimeno di 8 unità / l
Bambini da sei mesi a un annomeno di 23 unità / l
Bambini da un anno a 10 annimeno di 31 unità / l
Adolescenti dai 10 ai 16 annimeno di 39 unità / l
adultimeno di 50 unità / l

Nei neonati, il livello di amilasi è insignificante, poiché altri enzimi sono responsabili della trasformazione del latte materno, ma con l'introduzione di nuovi prodotti nella dieta, la sua quantità aumenta gradualmente, che è la norma fisiologica.

Cosa succede con un aumento di amilasi

Per un adulto di mezza età, i livelli di alfa-amilasi fino a 120 unità / le amilasi pancreatica fino a 50 unità / l sono considerati la norma. Un leggero eccesso di questi parametri è un fenomeno temporaneo, può essere associato a un pasto ricco di carboidrati, stress emotivo o fisico e non dovrebbe causare un notevole deterioramento del benessere.

Dicono della patologia quando la quantità di enzima aumenta notevolmente ed è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • dolori nella parte destra, peggio dopo aver mangiato;
  • diarrea
  • deterioramento della salute, debolezza, affaticamento.

Cause di aumento dell'amilasi

Il motivo principale dell'aumento della concentrazione dell'enzima nel sangue è il malfunzionamento del pancreas, che sintetizza l'amilasi in grandi quantità.

A sua volta, ciò può essere causato da:

  • eccesso di succo pancreatico;
  • la presenza di un ostacolo che ne impedisce la normale circolazione;
  • processi infiammatori nella ghiandola stessa o nei tessuti adiacenti.

Tutti questi problemi non si presentano da soli, ma sono il risultato diretto di varie patologie del tratto gastrointestinale o di malattie infettive..

Pancreatite cronica e acuta

La pancreatite acuta è un'infiammazione in rapido sviluppo del tessuto pancreatico. Normalmente, il succo gastrico che produce attraverso i dotti entra nel duodeno. Qui, gli enzimi contenuti nel succo vengono attivati ​​e iniziano il processo di trasformazione degli alimenti..

Se il deflusso del succo gastrico è difficile, si accumula nella cavità pancreatica, gli enzimi si attivano in anticipo e iniziano a elaborare la ghiandola stessa, causandone la distruzione. A loro volta, i tessuti respinti provocano un aumento dell'attività enzimatica, dando origine a un processo patologico simile a valanga, in cui sono coinvolti tutti i nuovi siti.

Il tasso di amilasi nel sangue con pancreatite acuta negli uomini e nelle donne può aumentare di 8 volte. A rischio: adulti che abusano di alcol.

I principali sintomi della malattia sono:

  • attacchi di forte dolore alla cintura. Sono localizzati nella parte destra, la durata a volte può essere di diversi giorni;
  • vomito con bile nel vomito, che non migliora le condizioni del paziente;
  • mancanza di appetito, bruciore di stomaco, singhiozzo prolungato;
  • costipazione o diarrea;
  • bocca secca, placca bianca o gialla sulla lingua;
  • gonfiore dell'addome superiore con tensione della parete addominale;
  • pelle giallo-bluastra, ingiallimento del bianco degli occhi;
  • peggioramento della salute: febbre, palpitazioni, diminuzione della pressione sanguigna, sudorazione, rapida perdita di peso.

Nella forma cronica di pancreatite, la malattia è lenta, durante la remissione, come descritto sopra, i sintomi sono assenti, manifestandosi durante l'esacerbazione. La struttura del tessuto ghiandolare del pancreas viene gradualmente sostituita dal tessuto connettivo, che nel tempo porta a una produzione insufficiente di enzimi digestivi, tra cui: amilasi.

Parotite virale (epidemica)

Una malattia infantile, meglio conosciuta come parotite o parotite, in cui le ghiandole salivari sono colpite dal paromixovirus, che porta all'irritazione delle ghiandole salivari e all'aumento della produzione di alfa-amilasi.

La sintomatologia della malattia è la seguente:

  • forte dolore alle ghiandole salivari (vicino alle orecchie, sotto la lingua), aggravato dalla masticazione e dalla pressione sul punto situato dietro il lobo dell'orecchio;
  • pronunciato gonfiore della parte inferiore del viso, a volte estendendosi al collo;
  • acufene causato dalla pressione del tumore sulla tromba di Eustachio;
  • calore.

Di norma, fatte salve tutte le raccomandazioni del medico relative alla dieta e al regime del paziente, la parotite non causa complicazioni, il normale funzionamento delle ghiandole salivari viene ripristinato dopo il recupero e la produzione di amilasi è normale.

Patologia endocrina

Le interruzioni nel funzionamento delle ghiandole endocrine possono causare insufficienza ormonale e, di conseguenza, portare ad un aumento della produzione di amilasi.

Per esempio:

  1. Le patologie della ghiandola tiroidea interrompono le ghiandole salivari.
  2. Le lesioni delle cellule pancreatiche dell'isola responsabili della produzione di glucagone e ormoni insulinici, che rispettivamente abbassano e aumentano il livello di glucosio nel sangue, portano al ristagno del succo pancreatico e ad un aumento della concentrazione di amilasi.

Inoltre, una funzione pancreatica impropria spesso porta allo sviluppo di calcoli biliari e colecistite, che a loro volta causano un aumento del livello dell'enzima.

L'interruzione dei processi metabolici causata da insufficienza ormonale può provocare la comparsa di calcoli nella vescica e nell'uretra e portare all'accumulo di diastasi nel corpo.

L'amilasi elevata forma pietre nell'urinario

Riconosci la presenza di malattia endocrina dai seguenti segni:

  • un brusco cambiamento senza causa del peso;
  • fragilità del tessuto osseo, frequenti fratture degli arti in assenza di un forte fattore traumatico;
  • occhi asciutti, bocca;
  • minzione frequente;
  • deficit visivo;
  • perdita di capelli o crescita eccessiva dei capelli;
  • alta pressione non diminuendo durante l'assunzione di pillole

Diabete

Una malattia in cui il glucosio non viene assorbito dal corpo e le sostanze che ne sono la fonte rimangono non reclamate, accumulandosi gradualmente nel corpo.

La causa della malattia è la mancanza di insulina, un ormone prodotto dal pancreas. Nel diabete, il corpo, cercando di compensare la carenza di insulina, inizia a produrre intensivamente enzimi alimentari che abbattono i polisaccaridi e il livello di amilasi nel sangue aumenta in modo significativo.

Distinguere:

Un tipoDescrizioneSintomi
Diabete di tipo 1Quando l'insulina non viene prodotta a causa di un danno al tessuto ghiandolare responsabile della sua sintesi. Il diabete di tipo 1 può colpire persone di qualsiasi età, compresi i bambini.Nell'elenco dei sintomi:

  • rapida perdita di peso con aumento dell'appetito;
  • sete costante;
  • stanchezza, sonnolenza;
  • minzione frequente.
Diabete di tipo 2Quando l'insulina viene prodotta in quantità sufficienti, ma non viene assorbita dall'organismo e non viene utilizzata "per lo scopo previsto". Di solito viene acquisito, a rischio - persone oltre i 50 anni.I sintomi del diabete di tipo 1 sono:

  • intorpidimento delle estremità, accompagnato da formicolio alle dita;
  • nausea periodica, vomito;
  • pelle secca, prurito;
  • ulcerazione con danni alla pelle, lenta guarigione anche di piccole ferite;
  • ipertensione.

Peritonite

Infiammazione acuta del peritoneo, la cui causa più comune è una violazione dell'integrità degli organi cavi del tratto gastrointestinale (ad esempio, rottura dell'appendice, danno alle pareti dell'intestino tenue o crasso), in cui il loro contenuto penetra nella cavità addominale. Il processo di sviluppo dell'infiammazione provoca irritazione del pancreas e aumenta l'attività dei suoi tessuti producendo amilasi.

Nella peritonite acuta, la malattia si sviluppa rapidamente ed è caratterizzata da:

  • forte dolore all'addome, aggravato da qualsiasi movimento;
  • nausea e attacchi di vomito;
  • febbre improvvisa;
  • sudorazione;
  • perdita totale di appetito.

La peritonite cronica può essere il risultato dell'assenza o del trattamento improprio degli organi interni, a volte la peritonite acuta, che è passata allo stadio cronico, porta ad esso. La malattia si manifesta con dolore periodico, problemi di svuotamento intestinale e vescicale, debolezza, febbre, bluastro della pelle.

Oncologia

Un alto livello di amilasi in assenza di tutte le altre cause è uno dei segni più brillanti di cancro.

In questo caso, ci sono altri sintomi che dipendono dalla posizione del tumore:

  • respiro sibilante e tosse curabile. Ciò può indicare il cancro ai polmoni e altri organi dell'apparato respiratorio;
  • un cambiamento nelle preferenze del gusto, problemi con la deglutizione del cibo, interruzione dell'intestino, cambiamenti nell'aspetto e nell'odore delle feci. Una possibile causa di questi fenomeni è un tumore che colpisce il tratto digestivo;
  • dolore al collo. Può indicare il cancro alla gola;
  • un brusco cambiamento nell'aspetto e nel colore delle talpe. Questo è un segno allarmante del cancro della pelle..

Ci sono segni generali di oncologia:

  • ferite male curative;
  • dolore inspiegabile;
  • emorragia
  • improvviso aumento della temperatura senza motivo apparente;
  • improvvisa perdita di peso.

Insufficienza renale

Le condizioni patologiche del corpo, in cui l'attività dei reni è compromessa e perdono la capacità di rimuovere completamente l'urina e la diastasi in essa contenuta si accumula nel corpo.

I sintomi principali sono:

  • dolore alle cuciture nella parte bassa della schiena, localizzato su uno o entrambi i lati.
  • cambiamento di volume, aspetto e odore di urina, sensazione di bruciore durante la minzione;
  • una sensazione di brividi associata a insufficiente produzione di eritropoietina e disturbi circolatori;
  • gonfiore delle gambe nelle caviglie, mani, viso;
  • eruzione cutanea e prurito - una conseguenza dell'accumulo di tossine nel corpo;
  • gusto metallico in bocca; cambiamento nel gusto;
  • nausea.

Avvelenamento

Le sostanze che contribuiscono alla ritenzione del succo pancreatico nella ghiandola possono aumentare il livello di amilasi.

Ciò accade spesso in caso di avvelenamento:

  1. alcool L'abuso di bevande forti porta spesso allo sviluppo di pancreatite alcolica, che interrompe il pancreas e migliora l'attività dell'amilasi.
  2. Alimenti stantii (intossicazione alimentare).
  3. Vari additivi sintetici: aromi, esaltatori di sapidità, conservanti.
  4. Sostanze chimiche.
  5. Alcuni farmaci per uso analfabeta.

L'intossicazione del corpo, che comporterà un aumento della concentrazione di amilasi, può anche causare un consumo eccessivo di cibi grassi, piccanti, salati e un eccesso di cibo costante.

Tra i spiacevoli sintomi di avvelenamento:

  • vomito
  • diarrea;
  • calore;
  • mal di testa;
  • bocca asciutta
  • debolezza generale.

Gravidanza extrauterina

La gravidanza ectopica è una patologia in cui un uovo fecondato non può per nessun motivo passare nell'utero (tubi piegati, aderenze) e quindi si attacca alle pareti della tuba di Falloppio o alla parete della cavità addominale, può anche provocare un aumento del livello di amilasi, in cui la sua concentrazione aumenta dieci volte.

Nelle prime fasi, una gravidanza extrauterina viene facilmente confusa con una gravidanza convenzionale, poiché sono presenti tutti i suoi segni caratteristici:

  • mancanza di mestruazioni;
  • sensibilità al seno;
  • tossicosi.

I seguenti sintomi dovrebbero avvisare:

  • acuti dolori nell'addome inferiore, di solito nella parte;
  • avvistamento dalla vagina;
  • debolezza generale.

Perché l'amilasi aumenta durante la gravidanza

L'amilasi (la norma nel sangue delle donne nella posizione può avere lievi deviazioni nella direzione di diminuzione o aumento) può aumentare e diminuire a causa dei seguenti fattori:

  • ristrutturazione radicale di tutti i sistemi corporei;
  • cambiamenti ormonali;
  • cambiamento nelle preferenze di gusto;
  • cambiamenti nello stile di vita, nella dieta;
  • l'eccitazione associata alle preoccupazioni per la futura maternità;
  • tossicosi.

Tuttavia, la gravidanza, creando un onere aggiuntivo per il corpo, può portare al rapido sviluppo di patologie, l'esistenza di cui la donna non aveva precedentemente sospettato, o alla transizione di una malattia cronica allo stadio acuto e, di conseguenza, a un forte aumento della concentrazione di amilasi.

Le probabili ragioni dei molteplici eccessi del livello di questo enzima in una donna incinta sono:

  • il passaggio a una forma acuta di pancreatite cronica;
  • malattia di calcoli biliari progressiva;
  • gravidanza extrauterina.

Nei primi due casi, con diagnosi tempestiva (test, test di laboratorio, ultrasuoni) e trattamento, i metodi conservativi riescono a eliminare il problema o fermare temporaneamente lo sviluppo della malattia. Con una gravidanza extrauterina, sarà necessario un intervento chirurgico urgente.

L'amilasi (la norma nel sangue delle donne nella posizione risulta spesso ridotta) diminuisce di volume a causa di:

  • fattori ereditari (fibrosi cistica);
  • danno al fegato (epatite);
  • necrosi del tessuto pancreatico (necrosi pancreatica).

Diagnostica

Sebbene siano possibili livelli sopravvalutati di amilasi in molte malattie, molto spesso la necessità di determinare specifici indicatori della concentrazione dell'enzima nel sangue sorge con sospetta pancreatite acuta o cronica.

Quale analisi aiuta a determinare il livello di amilasi nel sangue

Per ottenere dati sul livello di amilasi, è necessario un esame del sangue biochimico: un tipo di ricerca di laboratorio che fornisce un quadro completo del lavoro degli organi interni, delle caratteristiche metaboliche e rivela un eccesso o una carenza di sostanze biologicamente attive, compresi gli enzimi alimentari.

Preparazione allo studio

Per ottenere il risultato corretto, è necessaria un'attenta preparazione della procedura..

In particolare, il compito del paziente:

  1. 2-3 giorni prima di passare l'analisi, aderire a una dieta, abbandonando cibi grassi e piccanti e bevendo bevande forti. Si consiglia di mangiare cibo in piccole porzioni: 5-6 volte al giorno.
  2. Per qualche tempo, interrompere l'assunzione di farmaci che possono distorcere il risultato o, se è impossibile annullarli, rimandare l'esame a un'altra ora. La decisione è presa dal medico.
  3. Entro 8-12 ore prima di visitare la clinica si rifiutano completamente di mangiare.
  4. Smetti di fumare un'ora prima della donazione di sangue.
  5. Per alcune ore precedenti la procedura, eliminare lo stress fisico, mentale ed emotivo elevato.

Eventuali altri esami e procedure mediche vengono eseguiti solo dopo il superamento dei test..

Come eseguire l'analisi, per quanto tempo attendere le risposte

Il sangue viene prelevato dalla vena ulnare, per la quale il posto della futura puntura viene trattato con un antisettico, quindi la mano viene bloccata con un laccio emostatico e l'ago viene inserito nella vena. Poiché la procedura viene eseguita a stomaco vuoto, vengono prescritte le ore del mattino, di solito dalle 8 alle 11.

In caso di emergenza, il sangue viene prelevato in qualsiasi momento e il medico successivamente regola il risultato, apportando modifiche all'ora del giorno, alla quantità e alla qualità del cibo. Inoltre, viene studiato il biomateriale, per il quale vengono aggiunti carboidrati e in base alla velocità della loro scissione, viene fatta una conclusione sulla concentrazione dell'enzima.

Oltre al livello di amilasi, vengono anche valutati altri indicatori: proteine ​​totali, dati sul metabolismo lipidico, colesterolo, glucosio, ormoni e altri enzimi alimentari che aiutano a determinare la presenza o l'assenza di patologie degli organi interni. Il risultato dell'analisi può essere ottenuto il giorno dell'analisi, entro poche ore.

Decrittazione dei risultati dell'analisi

Il risultato dell'analisi biochimica è una forma in cui in una colonna sono elencati tutti gli indicatori studiati e nell'altra la loro importanza. A seconda degli standard adottati in un particolare istituto medico, l'amilasi può essere indicata dalle iscrizioni: "AMYL" o "Alfa-amilasi".

L'amilasi (la norma nel sangue di donne e uomini dovrebbe essere compresa tra 28 e 100 unità / l) con aumenti delle patologie del tratto gastrointestinale. Tuttavia, per trarre conclusioni dall'analisi, prendere la decisione finale sulla presenza o l'assenza della malattia e prescrivere un trattamento è compito del medico, non del paziente.

Trattamento farmacologico

Le deviazioni dal normale livello di amilasi nella direzione di diminuzione o aumento non possono verificarsi da sole: sono solo una conseguenza di alcuni processi negativi nel corpo, un sintomo che indica la presenza di patologia.

La scelta dei farmaci che normalizzano la concentrazione dell'enzima dipende dalla malattia specifica:

PatologiaTerapia
Pancreatite cronica e acutaFarmaci da prescrizione che sopprimono la secrezione di enzimi alimentari: omeprazolo e contracale. Per scaricare la ghiandola, vengono spesso prescritti farmaci contenenti altri enzimi: lipasi (abbatte i grassi), proteasi (abbatte le proteine).
ParotiteIl trattamento è ridotto per fornire al paziente una corretta alimentazione e regime pastello. Se la malattia è difficile da tollerare, il medico può prescrivere antidolorifici e antispasmodici: Furosimed, Actovegin, Agopurin, Trental.
Patologie endocrine causate da disfunzione tiroideaPer normalizzare i processi metabolici e ridurre il livello di amilasi, vengono prescritti farmaci ormonali: tiroxina e tiroide.
DiabeteVengono utilizzate le biguanidi: farmaci che possono migliorare l'assorbimento del glucosio e, di conseguenza, ridurre la sua concentrazione, normalizzare la quantità di amilasi. I bigunidi includono metformina e fenformina.
PeritoniteSarà necessario un intervento chirurgico urgente; nel periodo postoperatorio vengono prescritti farmaci antibatterici al paziente: Metrogil, Ampicillin. I livelli di amilasi si normalizzano una volta eliminata l'infiammazione.
Insufficienza renaleÈ necessario normalizzare l'escrezione di urina dal corpo e quindi ridurre la concentrazione di diastasi. Diuretici ampiamente usati: Lasix e acido etacrilico.
AvvelenamentoÈ necessario rimuovere al più presto dal corpo la sostanza che è diventata la sua causa. Gli assorbenti affrontano con successo questo: carbone attivo, enterosgel, smecta.
Gravidanza extrauterinaNella maggior parte dei casi, l'intervento chirurgico è indispensabile. Nelle fasi iniziali è possibile utilizzare Mifepristone e Metotrexato, che causano il distacco dell'uovo fetale e provocano un aborto spontaneo.

Ricette di medicina tradizionale

I metodi domestici possono approssimare il momento del recupero e aiutare a normalizzare il processo di produzione dell'amilasi, a condizione che:

  • sono in aggiunta al trattamento farmacologico;
  • applicare solo dopo aver consultato il medico;
  • la malattia non richiede un intervento chirurgico. Quindi, ad esempio, se sospetti una peritonite o una gravidanza extrauterina, non puoi fare a meno di un aiuto medico qualificato;
  • le condizioni del paziente sono soddisfacenti.
RicettaAppuntamentoPreparazione e utilizzo
Avena KisselAiuta con pancreatite per ripristinare il corretto funzionamento del pancreas1. L'avena lavata viene versata con acqua bollente.

2. Dopo un giorno, macinare.

3. La sospensione risultante viene diluita con acqua e fatta bollire per diversi minuti.

4. Dopo il raffreddamento, filtrare e assumere prima dei pasti.

Infuso di tiglioAiuta ad alleviare le condizioni del paziente con la parotite1.1 Art. un cucchiaio di fiori versa un bicchiere di acqua bollente e lascia fermentare per 15 minuti.

2. Filtra e prendi un terzo di un bicchiere 3 volte al giorno.

Miscela di noci e mieleUtilizzato per danni alla ghiandola tiroidea1. Mescolare in proporzioni uguali il miele di grano saraceno, la farina di grano saraceno, la noce schiacciata.

2. Una volta alla settimana durante il giorno, mangia solo questa miscela.

Il corso dura 6 settimane..

Infuso di foglie di mirtilloUsato per il diabete1.1 Art. l le foglie di mirtillo raccolte nella tarda primavera versano un bicchiere di acqua bollente.

2. La composizione viene messa a bagnomaria e riscaldata per 30-40 minuti.

3. Filtra attraverso la garza.

L'infusione viene presa 5 volte al giorno, ½ tazza.

Bagni da seduti a base di brodo di salvia, aghi di pino, sale marinoCon la peritonite, dopo la dimissione dall'ospedale, aiuteranno a ripristinare la forza più velocemente, evitare ripetute infiammazioni del peritoneo e normalizzare la concentrazione di amilasi.1. L'erba viene cotta a vapore in anticipo in un thermos oppure i sacchetti filtro vengono versati con acqua bollente per 10-15 minuti.

2. Il brodo viene versato nel bagno preparato.

Alimenti ricchi di vitamina B17Con l'oncologia, possono distruggere le cellule tumorali..1. I chicchi di uva, mela e albicocca dovrebbero essere consumati.

2. Aggiungere la polvere ottenuta con un pizzico al cibo.

TisaneCon la gravidanza extrauterina, l'uso di questi fondi è possibile solo nel periodo di recupero. Aiuteranno una donna a recuperare le forze più velocemente.I tè sono preparati sulla base di viburno e calendula, con l'aggiunta di:

  • achillea;
  • trifoglio dolce;
  • margherite;
  • ribes: possono essere alternati a clisteri preparati sulle stesse erbe..

Principi dietetici ad alto contenuto di amilasi

Il trattamento potrebbe non avere successo se il paziente continua a forzare il pancreas a lavorare oltre misura.

Per ripristinare completamente le sue funzioni, avrai bisogno di una dieta speciale che escluda gli alimenti ricchi di carboidrati, vale a dire:

  • alcol;
  • caramelle al cioccolato;
  • pasticcini, torte, pasticcini;
  • caffè;
  • cibo in scatola;
  • piatti eccessivamente grassi, speziati, salati e acidi. Dovresti anche abbandonare affumicato.

Dovrebbero essere sostituiti da alimenti a basso contenuto di carboidrati, che includono:

  • carni magre (ovvero carne, non salsicce, che possono contenere un'alta percentuale di soia): vitello, coniglio, pollame, manzo e frattaglie;
  • verdure (ad eccezione di patate e piselli - dovrebbero essere utilizzate con cautela, in piccole quantità);
  • frutti, ad eccezione di uva, meloni, cachi, che sono ricchi di carboidrati;
  • pesce e frutti di mare;
  • latticini a basso contenuto di grassi: ricotta, kefir, yogurt.

Anche la corretta cottura è importante: è necessario rimuovere i cibi fritti dalla dieta, i cibi devono essere preparati usando l'ebollizione, lo stufato e la cottura a vapore. È anche necessario scegliere la dieta giusta: non mangiare troppo, mangiare cibo in piccole porzioni, 5-6 volte al giorno.

previsione

Fatte salve le cure mediche tempestive, il trattamento adeguato della malattia di base e il rispetto di tutti i requisiti dietetici, il livello di amilasi nel sangue di uomini e donne può essere completamente riportato alla normalità.

Se il paziente continua a condurre il suo stile di vita precedente, abusa di alcol, mangia troppo dolce, piccante e salato, in futuro dovrà affrontare problemi ancora più gravi.

Design dell'articolo: Mila Fridan