Bassa aggregazione piastrinica

L'aggregazione piastrinica è il legame di piccole cellule del sangue, che è considerato lo stadio iniziale della formazione di trombi. Le cellule si uniscono tra loro e si aggrappano alla parete del vaso sanguigno (adesione), dove poi crescono altri componenti del fluido biologico. Di conseguenza, si forma un grosso coagulo di sangue, che blocca il flusso di sangue nel vaso, contro il quale si ferma l'emorragia interna. La vita umana dipende dalla velocità di tale processo..

Il fenomeno ha i suoi indicatori di norma, che differiscono leggermente a seconda della categoria di età e del sesso del paziente. I valori consentiti possono diminuire e aumentare, il che si verifica più spesso sullo sfondo di una malattia nel corpo. È accettabile un'elevata aggregazione piastrinica durante la gravidanza.

Lo studio dello stato di tale componente consente un esame del sangue per l'aggregazione piastrinica, che prevede la raccolta di materiale biologico da una vena e la miscelazione del sangue con sostanze speciali (induttori). La ricerca di laboratorio richiede una preparazione speciale da parte dei pazienti. Se non segui semplici regole, i risultati non saranno il più precisi possibile..

Conta piastrinica bassa o alta può essere regolata su base ambulatoriale. Praticano farmaci e una certa dieta.

Indicatori di norme

Il tasso di aggregazione è individuale. In un adulto sano, una concentrazione dal 25 al 75% è considerata accettabile. Questo risultato dell'analisi indica l'assenza di carenza di ossigeno e una buona coagulazione del sangue.

Un aumento o una diminuzione dell'indicatore è dettato dal contenuto piastrinico, che dipende dall'influenza di diversi fattori (età e sesso). I parametri piastrinici validi includono:

Bambini di età inferiore a 1 anno

Da 1 anno a 4 anni

La conta piastrinica influenza il processo di aggregazione o incollaggio del sangue. In un corpo sano, la funzione è protettiva in natura: si formano coaguli di sangue che ostruiscono la ferita e smettono di sanguinare. In alcuni casi, l'insorgenza di coaguli di sangue è estremamente indesiderabile, poiché bloccano i vasi sanguigni degli organi vitali, che è irto di morte.

Ad esempio, l'alta attività delle cellule del sangue incolore nella maggior parte delle situazioni porta a tromboembolia polmonare, infarti e ictus. La riduzione della produzione di piastrine può causare una massiccia perdita di sangue. Il sanguinamento frequente e di lunga durata è complicato dall'esaurimento e dall'anemia.

Classificazione

I clinici distinguono diverse varietà del processo descritto:

  • aggregazione piastrinica spontanea - rilevata senza l'uso di una sostanza induttiva: il sangue venoso in una provetta viene posto in un apparecchio speciale (analizzatore di aggregazione piastrinica) e riscaldato a 37 gradi;
  • Aggregazione piastrinica indotta - eseguita mediante induttori;
  • AT basso - diagnosticato con patologie del sistema circolatorio;
  • aumento dell'AT - è irto di un aumentato rischio di trombosi;
  • si osserva spesso una moderata aggregazione piastrinica durante la gravidanza a causa della circolazione placentare.

Ragioni per abbassare e aumentare l'aggregazione

Un aumento del livello di aggregazione o iperaggregazione è una condizione in cui il sangue scorre lentamente attraverso i vasi e si coagula rapidamente. I provocatori di tale deviazione possono essere:

  • diabete;
  • malattia ipertonica;
  • danno oncologico a reni, tratto gastrointestinale o sangue;
  • aterosclerosi dei vasi sanguigni;
  • leucemia;
  • sepsi;
  • lymphogranulomatosis;
  • escissione chirurgica della milza;
  • mestruazioni nelle donne.

L'iperaggregazione piastrinica moderata durante la gravidanza è normale. Questa deviazione si verifica a causa della necessità di nutrire la placenta con il sangue. Il valore raggiunge il suo picco nel 3 ° trimestre di gestazione.

La diminuzione dell'aggregazione piastrinica è dovuta alle seguenti patologie:

  • thrombocytopathy;
  • malattie del sistema ematopoietico;
  • l'uso di agenti antipiastrinici;
  • insufficienza renale;
  • disfunzione tiroidea;
  • anemia;
  • abuso di alcool.

Indicazioni per l'analisi

Un'analisi per l'aggregazione piastrinica non è considerata obbligatoria durante un esame di routine in una struttura medica. Tale esame di laboratorio è raccomandato nei seguenti casi:

  • problemi di coagulazione;
  • predisposizione alla comparsa di coaguli di sangue;
  • lamentele di grave gonfiore, che è presente su base continuativa;
  • gengive sanguinanti;
  • trombocitopenia o trombofilia;
  • alti rischi di emorragia;
  • processo di guarigione delle ferite lunghe;
  • gravidanza complicata;
  • 1 trimestre di gestazione;
  • Cardiopatia ischemica;
  • la presenza nella storia medica delle malattie autoimmuni;
  • assunzione di agenti antipiastrinici per scopi medicinali - l'indicazione è il monitoraggio dell'efficacia della terapia;
  • phlebeurysm;
  • situazioni patologiche in cui la RFMC è elevata;
  • preparazione all'intervento chirurgico;
  • l'incapacità di concepire un bambino a lungo;
  • precedenti procedure fallite di inseminazione artificiale;
  • la nomina di contraccettivi ormonali;
  • malattia di von Willebrand;
  • Sindrome di Bernard-Soulier;
  • Trombastenia di Glanzmann;
  • la comparsa di lividi anche con un leggero effetto sulla pelle.

Preparazione all'analisi

Lo studio del sangue viene effettuato in condizioni di laboratorio e il materiale biologico viene prelevato da una vena. Per ottenere i risultati più affidabili, si consiglia ai pazienti di aderire a diverse regole di preparazione:

  1. 3 giorni prima dello studio, seguire la dieta prescritta dal medico.
  2. 8 ore prima della diagnosi, rifiuta cibi e piatti grassi, prendendo qualsiasi farmaco.
  3. Per 24 ore, escludi completamente caffè e alcool, aglio dal menu. È indesiderabile fumare e bere immunostimolanti.
  4. Alcuni giorni prima di visitare un medico, è necessario ridurre al minimo l'impatto delle situazioni stressanti e ridurre l'attività fisica.
  5. 12 ore prima della diagnosi, si raccomanda un rifiuto completo del cibo, poiché il prelievo di sangue viene effettuato a stomaco vuoto.

Solo con una rigorosa attuazione delle raccomandazioni l'analisi sarà considerata affidabile. In una brutta situazione, le sostanze che distorcono il risultato saranno trovate nel sangue umano.

Prima della procedura, bere solo acqua non gassata purificata..

L'aggregazione piastrinica non viene eseguita nei casi in cui si verifica un processo infiammatorio nel corpo umano.

Analisi e sua interpretazione

Lo studio dell'aggregazione piastrinica consente di rilevare anomalie, diagnosticare patologie dei sistemi cardiovascolare o ematopoietico. La procedura è necessaria per monitorare le dinamiche del decorso di alcune malattie e controllare il trattamento.

Dopo che il materiale biologico viene prelevato nel sangue, vengono aggiunte sostanze speciali: gli induttori, che hanno una struttura simile alle cellule del corpo che contribuiscono alla formazione di trombi.

Come induttore può essere:

  • adenosina difosfato o ADP - l'aggregazione piastrinica con ADP è considerata il metodo di ricerca più comune;
  • adrenalina;
  • ristomycin;
  • acido arachidonico;
  • collagene;
  • serotonina.

La metodologia per stabilire l'aggregazione si basa sul passaggio delle onde luminose attraverso il plasma sanguigno sia prima che dopo la coagulazione. Sono prese in considerazione le seguenti proprietà dell'onda luminosa:

Tutto ciò accade nell'apparato, chiamato analizzatore di aggregazione piastrinica. C'è attrezzatura in ogni servizio di laboratorio Helix..

La decrittazione dell'analisi viene eseguita da un ematologo e l'indicatore dipende dalla sostanza che è stata aggiunta al fluido di prova e dalla sua concentrazione.

Aggregazione piastrinica come fattore di coagulazione

L'aggregazione piastrinica secondo la logica del nome è la loro unione per fermare l'emorragia. Ma questo è solo uno, sebbene importante, fattore di coagulazione, che ha un valore numerico.

La funzione principale delle piastrine è quella di partecipare al meccanismo vascolare-piastrinico (microcircolatorio) di fermare l'emorragia, cioè creare un tappo (trombo) che chiuda il foro nella parete vascolare risultante da un danno. La formazione di un trombo si verifica a seguito di adesione (adesione alla parete vascolare danneggiata) e aggregazione piastrinica.

Come al solito, per la capacità di aggregare piastrine, ci sono norme in cui l'adesione cellulare ha un ruolo positivo. Tuttavia, in alcuni casi, la capacità di aggregazione delle piastrine può svolgere un ruolo negativo interrompendo la nutrizione delle cellule di organi importanti a causa della formazione di coaguli di sangue.

Cos'è l'aggregazione piastrinica?

Questo tipo di emostasi è caratteristica dei piccoli vasi di piccolo calibro e bassa pressione sanguigna. Per i vasi più grandi, un meccanismo di coagulazione è caratteristico, cioè l'attivazione della coagulazione del sangue.

Sistema di emostasi e coagulazione del sangue

L'emostasi è un complesso di processi fisiologici nel corpo, grazie al quale viene preservato lo stato liquido di aggregazione del sangue e la perdita di sangue viene ridotta al minimo in caso di violazione dell'integrità del letto vascolare.

I disturbi nel funzionamento di questo sistema possono manifestarsi come condizioni emorragiche (aumento del sanguinamento) e trombotici (tendenza a formare piccoli coaguli di sangue che impediscono il normale flusso sanguigno a causa della maggiore aggregazione piastrinica).

Per fermare l'emorragia in vasi di piccolo calibro, è sufficiente il meccanismo microcircolatorio per fermare l'emorragia. La cessazione del sanguinamento da vasi più grandi è impossibile senza l'attivazione del sistema di coagulazione del sangue. Tuttavia, si deve comprendere che il pieno mantenimento dell'emostasi è possibile solo con il normale funzionamento e l'interazione di entrambi i meccanismi.

In risposta al danno della nave, si verifica quanto segue:

  • spasmo vascolare;
  • il rilascio di cellule endoteliali danneggiate che rivestono le navi dall'interno, VWF (fattore di von Willebrand);
  • lancio della cascata di coagulazione.

Endoteliociti - cellule endoteliali che rivestono la superficie interna della nave, sono in grado di produrre anticoagulanti (limitando la crescita dei trombi e controllando l'attività piastrinica) e procoagulanti (attivano le piastrine, promuovendone la piena adesione). Questi includono: fattore di von Willebrand e fattore di tessuto.

Cioè, dopo che si è verificato uno spasmo in risposta al danno alla nave e sono stati rilasciati procoagulanti, inizia il processo attivo di creazione di un tappo piastrinico. Prima di tutto, le piastrine iniziano ad aderire all'area danneggiata del letto vascolare (manifestazione di proprietà adesive). Parallelamente, secernono sostanze biologicamente attive che aumentano lo spasmo vascolare e diminuiscono l'afflusso di sangue nell'area danneggiata, secernono anche fattori piastrinici che innescano il meccanismo di coagulazione.

Tra le sostanze secrete dalle piastrine, è necessario distinguere tra ADP e trombossano A2, che contribuiscono all'aggregazione attiva delle piastrine, ovvero aderire l'una all'altra. A causa di ciò, il trombo inizia ad aumentare rapidamente di dimensioni. Il processo di aggregazione piastrinica continua fino a quando il coagulo formato raggiunge un calibro sufficiente per chiudere il foro formato nel vaso.

Aggregazione piastrinica: cos'è, tipi di test, norme e cause della causa delle deviazioni

Le cellule del sangue possono essere suddivise condizionatamente in tre gruppi. Il primo sono i globuli bianchi. Forniscono un'adeguata risposta immunitaria. In poche parole: proteggi il corpo da influenze estranee.

Il secondo è corpi rossi o globuli rossi. Trasportare ossigeno, determinare la respirazione cellulare. Il terzo è piastrine. Esegue diverse funzioni. Tuttavia, il principale è la coagulazione. Cioè, normale coagulazione del sangue.

L'aggregazione piastrinica è un fenomeno in cui le cellule sagomate si accumulano nell'area interessata, si uniscono e si condensano, formando una barriera impenetrabile e quindi bloccando il sanguinamento.

Questo non è un processo così rapido e istantaneo. Questo è un fenomeno complesso che si svolge in più fasi. Inoltre, questo è lontano dalla fase finale.

In generale, possiamo immaginare il processo di coagulazione, coagulazione come segue:

  • Dopo che si è verificato il danno, le navi a livello locale sono spasmodiche. Il flusso sanguigno si indebolisce, il che di per sé rallenta l'intensità della sua uscita dalla nave.
  • Le piastrine vengono inviate al sito della lesione. Le strutture del sangue aderiscono all'area alterata e ferita. Questa è la cosiddetta adesione. Importante, ma solo la fase iniziale del processo naturale.
  • Nella terza fase, si osserva l'aggregazione stessa. Cioè, aumenta il numero di celle sagomate sul posto, formano una struttura complessa di diversi strati. Un tale sistema crea una spina allentata. Non ancora abbastanza denso per risolvere completamente il problema.

Con qualsiasi impatto fisico, anche insignificante, lo "stub" viene strappato e la situazione ritorna al suo punto di partenza. Il sanguinamento ricomincia.

  • Tromboplastina, una sostanza speciale che sigilla il tappo. Quindi entra in gioco la proteina fibrinica, che fornisce una resistenza strutturale ancora maggiore..
  • Alla fine, il troncone diventa impenetrabile. Si forma una crosta secca.

Il processo continua per diversi minuti. Raramente dura più a lungo. Con violazioni dell'indicatore del tempo, parlano spesso di cambiamenti patologici nel corpo.

Cosa mostra l'analisi

Lo studio della velocità e della qualità dell'aggregazione viene utilizzato per diagnosticare diversi processi patologici:

  • Thrombocytopathy. In questo disturbo, il numero di cellule sagomate è normale, ma soffre di uno stato funzionale. In poche parole, la velocità e la qualità dell'aggregazione diventano significativamente inferiori. Si osserva coagulopatia.

Non è possibile rilevare il disturbo utilizzando solo l'analisi. Sono necessari ulteriori test per verificare la diagnosi..

  • Trombocitopenia. Lo stato inverso. Con esso, il numero di cellule sagomate diminuisce, ma gli indicatori funzionali rimangono normali. Rilevare questo processo patologico è relativamente semplice. Poiché anche i metodi di laboratorio standard rilevano variazioni nel numero di cellule sagomate.
  • Tromboastenia. È la malattia di Glanzmann. Si sviluppa a causa di un disturbo cromosomico. Si riferisce a processi patologici relativamente rari. È ereditato dai genitori ai figli. Anche altre generazioni a monte partecipano.

A causa del disturbo, le piastrine perdono il loro recettore speciale, che si trova sulla membrana. Il guscio esterno della cellula. Il risultato - una mancanza di sensibilità alla fibrina, alcune proteine.

Di conseguenza, l'aggregazione diventa incompleta e si interrompe al terzo stadio. Sullo sviluppo del sughero sfuso.

  • vasculite Processi infiammatori che colpiscono le navi. La patologia è accompagnata da un cambiamento nelle arterie, nelle vene, nei piccoli capillari e in altre strutture.

I disturbi piastrinici si formano in seguito. Per rilevare il disturbo, è necessario un test speciale. Modifica dell'analisi standard - aggregatogramma.

  • Malattia di von Willebrand. Malattia ereditaria complessa Accompagnato da sanguinamento spontaneo, ma intenso senza una chiara eziologia.

Apparentemente, c'è una combinazione di disfunzione piastrinica con un cambiamento nella sintesi dei fattori di coagulazione. Più precisamente, gli scienziati non possono ancora. Il processo patologico viene rilevato con un test speciale, un esame del sangue.

In parole semplici, con l'aiuto della ricerca, è possibile rilevare i disturbi dalle piastrine: il lavoro delle cellule modellate e la loro struttura.

Questa è solo una parte dei risultati. Ovviamente, parlare del processo patologico sulla base della sola analisi è spesso impossibile. È necessario prendere in considerazione diversi fattori, i risultati di altri studi oggettivi.

Il problema della decrittazione spetta allo specialista in ematologia.

L'essenza e i metodi di diagnosi

Il metodo diagnostico, il cosiddetto aggregatogramma, si basa sulla valutazione del sangue ricco di piastrine. Allo stesso tempo, il laboratorio crea condizioni tali da corrispondere a quelle naturali, come nel corpo.

Questo approccio è chiamato in vivo in contrasto con il metodo statico, quando il sangue viene esaminato senza riferimento allo stato naturale (in vitro).

Il tessuto connettivo è studiato usando reagenti speciali. A seconda della reazione, parlano di un particolare stato del corpo. Poiché lo studio è condotto in vivo, i risultati sono sempre accurati..

L'indicatore integrale è il numero di celle reagite. È stimato in percentuale. Di conseguenza, l'abilità di aggregazione piastrinica è giudicata da questo numero..

Con adenosina trifosfato (ADP)

La sostanza viene utilizzata in diverse concentrazioni. Questo è un test estremamente sensibile. Normalmente, quando viene aggiunta una piccola quantità del composto, le cellule si formano in due fasi..

Sul primo, si verifica una reazione all'ADP, sul secondo, le piastrine rilasciano le proprie sostanze, simili nella struttura e l'aggregazione si verifica "per inerzia".

Concentrazioni più elevate vengono utilizzate per rilevare anomalie..

  • Con una quantità media di adenosina trifosfato, le cellule aderenti dovrebbero rompersi. La spina allentata viene rimossa. Con una sensibilità significativa delle piastrine, non è così e il processo di aggregazione è accelerato.
  • Alte concentrazioni del composto causano un decorso inverso dello stato. Ma non nei malati. Se l'aggregazione continua, ciò indica una chiara violazione della risposta delle celle sagomate.

L'analisi dell'aggregazione piastrinica con ADP viene effettuata al fine di rilevare i disturbi della coagulazione, questo è uno dei metodi più informativi..

Con adrenalina

La reazione con questa sostanza si sviluppa come segue. Le membrane piastriniche portano recettori speciali sulla loro superficie che rispondono quando entrano in contatto con l'adrenalina. Il composto inibisce una sostanza speciale - adenilato ciclasi.

Se non si entra nelle caratteristiche biochimiche, questo porta ad un'aggregazione piastrinica accelerata. Tutte le deviazioni indicano un processo patologico.

Di norma, chiamano tali violazioni:

  • vasculite.
  • Sindrome piastrinica viscosa.
  • Trombocitopatia possibile.

Allo stesso tempo, si verifica un cambiamento nei risultati del test nei disturbi con i farmaci. Origine non steroidea antinfiammatoria, contraccettivi orali e ormoni in generale.

Lo stesso è possibile sullo sfondo di uno stress intenso. Pertanto, è impossibile parlare in modo inequivocabile del processo patologico.

Con acido arachidonico

Il test viene utilizzato principalmente quando si assumono determinati farmaci per valutare la funzione piastrinica. La sostanza nominata appartiene a potenti attivatori di cellule sagomate. L'aggregazione si verifica 1,5-2 volte più velocemente del normale. A condizione che il paziente non assuma i seguenti prodotti farmaceutici:

  • antibiotici.
  • Farmaci diuretici.
  • Acido acetilsalicilico e altri agenti antipiastrinici.
  • Farmaci ormonali.

Quando vengono assunti, la concentrazione standard del reagente non è sufficiente. L'acido arachidonico viene utilizzato in grandi quantità. Pertanto, lo studio continua fino a quando si verifica una reazione completa.

Sono possibili alcune deviazioni dalla norma. Ad esempio, se il reagente è nell'aria per lungo tempo. Si ossida molto rapidamente..

Si verificano anche errori di laboratorio. Pertanto, con i farmaci sistematici, si consiglia di eseguire il test più volte. Con pause in una settimana e mezza.

Con ristocetina

La tecnica viene utilizzata per studiare come si comporta il fattore von Willebrand. Questa è una sostanza speciale responsabile della seconda fase della coagulazione, l'adesione piastrinica. Se non è abbastanza, iniziano le deviazioni anormali.

Un esame del sangue con ristocetina viene utilizzato per diagnosticare due patologie:

  • Malattia di von Willebrand. Processo patogeno con lo stesso nome.
  • Patologia di Bernard-Soulier. Cambiamenti nella forma e nella funzione delle piastrine.

Sono molto simili, quindi prescrivono un test speciale..

Il plasma sanguigno fresco viene aggiunto alla composizione reattiva. Sullo sfondo del primo disturbo, l'aggregazione torna alla normalità. Nella seconda violazione, tutto rimane com'è. L'aggregazione non inizia mai.

Con collagene

Il test è piuttosto lento. Per iniziare la reazione, sono necessari circa 5-10 minuti. Tutte le deviazioni indicano una violazione nella fase di adesione. Di conseguenza, prescrivere un trattamento.

Un test di aggregazione piastrinica con collagene viene utilizzato per rilevare la vasculite e la sindrome piastrinica viscosa. È anche possibile uno studio per confermare le violazioni dell'ipertensione, l'aterosclerosi..

Standard di aggregazione

Valori adeguati sono misurati in percentuale.

MetodoNorma
Test con ADP30-77%
Con adrenalina35-93%
Con ristocetina55-100%
Con collagene46-93,2%
Con acido arachidonico35-85%

Il tasso di aggregazione piastrinica è approssimativo. Deviazioni ed errori sono possibili. Sono previsti sconti su condizioni di salute, farmaci, trattamenti attuali.

Cause di iperaggregazione

A proposito di fattori, un punto importante da tenere a mente. Tutte le diagnosi elencate di seguito sono allo stesso tempo possibili risultati dell'esame. L'elenco sopra è incompleto.

Ipragregazione è una condizione in cui aumenta la congestione piastrinica. Perché sta succedendo.

Sindrome da ipercoagulazione

Considerata un'anomalia congenita. È accompagnato da un'eccessiva reazione ai fattori di coagulazione interna. La violazione è chiaramente visibile sui risultati del test con collagene.

Il trattamento viene effettuato sotto la supervisione di un ematologo. Sono prescritti agenti antipiastrinici del gruppo acido acetilsalicilico. Corso breve.

Se la violazione è persistente, vengono utilizzati farmaci più sicuri. Ad esempio, ticlopidina, clopidogrel regime a lungo termine.

La domanda è complessa e il medico decide.

Diminuzione della sensibilità all'aspirina

E un derivato dell'acido acetilsalicilico. È abbastanza raro, il paziente non nota il problema. Un cambiamento si trova nel trattamento con farmaci basati su questa sostanza.

Di norma, la resistenza è secondaria e si verifica sullo sfondo di altre malattie. Che si tratti di sindrome piastrinica viscosa o di altre condizioni.

Trattamento. Condotto con agenti antipiastrinici. Prescrivere farmaci non aspirinici.

Disturbi congeniti

Disturbi ereditari Ad esempio, alcune forme di trombocitopatia. Queste condizioni possono essere trattate con grande difficoltà. È necessaria una terapia complessa. La selezione viene effettuata in ospedale.

Di norma, i pazienti non possono recuperare completamente, poiché c'è un'anomalia genetica. Cioè, una violazione nelle fondamenta stesse del corpo.

Trattamento farmacologico

Preparazione di diversi gruppi. Origine non steroidea antinfiammatoria, antibiotici, contraccettivi ormonali, farmaci glucocorticoidi, diuretici.

Questa è solo una piccola parte. In genere, i cambiamenti nell'adesione e nell'aggregazione sono indicati direttamente nell'annotazione come effetti collaterali..

Il trattamento è semplice Consiste nell'annullamento del regime attuale. Prescrivere altri farmaci. Quelli che non influenzeranno così intensamente la velocità e la qualità della coagulazione.

L'iperaggregazione piastrinica è un processo patologico pericoloso, poiché esiste un'alta probabilità di coagulazione rapida e formazione di speciali coaguli di sangue (coaguli di sangue).

Possono ostruire i vasi sanguigni, causare necrosi o morte per complicazioni. Non vale la pena scherzare con un cambiamento patologico. Hai bisogno di vedere un medico.

Maggiori informazioni sui tipi di trombosi, i metodi di trattamento e le complicazioni in questo articolo..

Ragioni per ipoaggregazione

Tra i fattori colpevoli ci sono le seguenti opzioni.

Thrombocytopathy

Si sviluppa come processo patologico primario o secondario. È accompagnato da un calo della funzionalità delle cellule sagomate. Questa è una malattia piuttosto complicata in termini di terapia.

Trattamento. Assegnare dosi di shock di glucocorticoidi. Spesso questo dà i suoi effetti. Come farmaci di prima linea, sono indicati farmaci come prednisone e desametasone.

Sono utilizzati in corsi brevi per non provocare deterioramento o effetti collaterali. È richiesto il monitoraggio delle condizioni. Lo screening regolare è indicato. A tal fine, vengono prescritti esami del sangue ripetuti ogni settimana. Più o meno.

trombocitopenia

Si verifica sullo sfondo di cambiamenti genetici ereditari. Il processo patologico è difficile da trattare. Nella fase iniziale della terapia vengono prescritti glucocorticoidi.

Nella metà dei casi clinici, è possibile ottenere una remissione stabile con la rimozione della milza..

Atrombium

In questo processo patologico, le funzioni del recettore di membrana per speciali fattori di coagulazione vengono perse. Il risultato è l'incapacità della cellula sagomata di rispondere a uno stimolo esterno. Di conseguenza, il disturbo è difficile da correggere. Questa è un'anomalia ereditaria..

Trattamento. Preparazioni speciali I glucocorticoidi sono generalmente prescritti. Anche un ruolo importante è dato ai complessi vitaminici e minerali. Ma solo come supporto, non come terapia di base.

Tromboastenia

In generale, il processo è simile al precedente. C'è un disordine del recettore di membrana, il suo lavoro. Spesso è del tutto assente, quindi non risponde al fibrinogeno.

Le violazioni si osservano anche nella fase di adesione, il disturbo è grave. Si verifica sanguinamento pericoloso.

Il trattamento è identico Inoltre vengono utilizzati medicinali emostatici.

Processi patologici ereditari

Ad esempio, la malattia di von Willebrand, Bernard-Soulier, Wiskott-Aldrich. Si differenzia nel decorso clinico. Nel primo caso, la capacità di adesione viene persa, nel secondo e nel terzo - viene violata la forma e la struttura normali delle piastrine, che diventa il problema dell'ipoaggregazione.

Non è possibile un trattamento efficace. Assegna farmaci emostatici. Nel caso di queste malattie, è indicato uno stile di vita cauto. Meno sforzo fisico per non provocare lesioni, lesioni e sanguinamento.

Diabete mellito e malattie endocrine

Causano disturbi della coagulazione, perché soffre l'intero sfondo ormonale. La terapia dipende dalla diagnosi specifica..

Sepsi

Processo patologico generalizzato acuto. È accompagnato da infiammazione dei tessuti. Il trattamento consiste nell'uso di dosi d'urto di antibiotici.

Se un aumento dell'indicatore promette trombosi, allora una diminuzione dell'aggregazione piastrinica è irta di sanguinamento. Questo non è meno pericoloso..

Esami supplementari

Le attività aiutano a fare una diagnosi corretta. Tra le opzioni ci sono:

  • Un sondaggio orale di un ematologo. I medici in outsourcing sono richiesti secondo necessità.
  • Una storia di vita Abitudini, disturbi congeniti e acquisiti e altri punti importanti.
  • Ultrasuoni del tratto digestivo.
  • Radiografia del torace.
  • Consultazione genetica.
  • Esami del sangue: generali, biochimici, per ormoni e un coagulogramma. Per tenere traccia di tutte le possibili deviazioni.
  • Test avanzato di tolleranza al glucosio. Curva di zucchero. Aiuta a rilevare il diabete.
  • Misurazione della pressione sanguigna. È possibile anche il monitoraggio giornaliero.

L'aggregazione è il processo di accumulo piastrinico per chiudere ulteriormente la ferita risultante. Questo è un fenomeno fisiologico importante. Un'analisi speciale aiuta a identificare tutte le possibili anomalie e ad iniziare un trattamento tempestivo.