Bassa aggregazione piastrinica

L'aggregazione piastrinica secondo la logica del nome è la loro unione per fermare l'emorragia. Ma questo è solo uno, sebbene importante, fattore di coagulazione, che ha un valore numerico.

La funzione principale delle piastrine è quella di partecipare al meccanismo vascolare-piastrinico (microcircolatorio) di fermare l'emorragia, cioè creare un tappo (trombo) che chiuda il foro nella parete vascolare risultante da un danno. La formazione di un trombo si verifica a seguito di adesione (adesione alla parete vascolare danneggiata) e aggregazione piastrinica.

Come al solito, per la capacità di aggregare piastrine, ci sono norme in cui l'adesione cellulare ha un ruolo positivo. Tuttavia, in alcuni casi, la capacità di aggregazione delle piastrine può svolgere un ruolo negativo interrompendo la nutrizione delle cellule di organi importanti a causa della formazione di coaguli di sangue.

Cos'è l'aggregazione piastrinica?

Questo tipo di emostasi è caratteristica dei piccoli vasi di piccolo calibro e bassa pressione sanguigna. Per i vasi più grandi, un meccanismo di coagulazione è caratteristico, cioè l'attivazione della coagulazione del sangue.

Sistema di emostasi e coagulazione del sangue

L'emostasi è un complesso di processi fisiologici nel corpo, grazie al quale viene preservato lo stato liquido di aggregazione del sangue e la perdita di sangue viene ridotta al minimo in caso di violazione dell'integrità del letto vascolare.

I disturbi nel funzionamento di questo sistema possono manifestarsi come condizioni emorragiche (aumento del sanguinamento) e trombotici (tendenza a formare piccoli coaguli di sangue che impediscono il normale flusso sanguigno a causa della maggiore aggregazione piastrinica).

Per fermare l'emorragia in vasi di piccolo calibro, è sufficiente il meccanismo microcircolatorio per fermare l'emorragia. La cessazione del sanguinamento da vasi più grandi è impossibile senza l'attivazione del sistema di coagulazione del sangue. Tuttavia, si deve comprendere che il pieno mantenimento dell'emostasi è possibile solo con il normale funzionamento e l'interazione di entrambi i meccanismi.

In risposta al danno della nave, si verifica quanto segue:

  • spasmo vascolare;
  • il rilascio di cellule endoteliali danneggiate che rivestono le navi dall'interno, VWF (fattore di von Willebrand);
  • lancio della cascata di coagulazione.

Endoteliociti - cellule endoteliali che rivestono la superficie interna della nave, sono in grado di produrre anticoagulanti (limitando la crescita dei trombi e controllando l'attività piastrinica) e procoagulanti (attivano le piastrine, promuovendone la piena adesione). Questi includono: fattore di von Willebrand e fattore di tessuto.

Cioè, dopo che si è verificato uno spasmo in risposta al danno alla nave e sono stati rilasciati procoagulanti, inizia il processo attivo di creazione di un tappo piastrinico. Prima di tutto, le piastrine iniziano ad aderire all'area danneggiata del letto vascolare (manifestazione di proprietà adesive). Parallelamente, secernono sostanze biologicamente attive che aumentano lo spasmo vascolare e diminuiscono l'afflusso di sangue nell'area danneggiata, secernono anche fattori piastrinici che innescano il meccanismo di coagulazione.

Tra le sostanze secrete dalle piastrine, è necessario distinguere tra ADP e trombossano A2, che contribuiscono all'aggregazione attiva delle piastrine, ovvero aderire l'una all'altra. A causa di ciò, il trombo inizia ad aumentare rapidamente di dimensioni. Il processo di aggregazione piastrinica continua fino a quando il coagulo formato raggiunge un calibro sufficiente per chiudere il foro formato nel vaso.

Tassi e anomalie dell'aggregazione piastrinica nel sangue

Le piastrine sono cellule del sangue che sono incolori. Svolgono un'importante funzione nel corpo, proteggendolo dalla perdita di sangue. Questo processo è l'aggregazione piastrinica nel sangue; ha i suoi indicatori normativi..

Per capire di cosa si tratta, è necessario avere un'idea della formazione di un coagulo di sangue, degli standard esistenti, del pericolo di deviazioni dai valori normali.

Descrizione e ruolo nel corpo umano

Dopo la lesione dei tessuti, le piastrine vengono attaccate alle pareti della nave che è stata danneggiata. Di conseguenza, le cellule aderiscono l'una all'altra. Nel tempo, i filamenti di fibrina, le nuove cellule incollate e altri elementi si uniscono alla massa formata..

In questo contesto, cresce un trombo, che raggiunge una grande dimensione, che può portare alla chiusura della nave e alla sospensione del sanguinamento. La velocità di un tale processo è molto importante, poiché la conservazione della vita umana a volte dipende da esso..

Un gran numero di fattori influenza la coagulazione del sangue. Uno di questi è l'aggregazione. In assenza di condizioni patologiche, svolge una funzione adattativa protettiva.

Le caratteristiche di aggregazione consistono nell'incollare le cellule solo in un vaso danneggiato. In questo caso, il processo è considerato positivo..

Tuttavia, ci sono situazioni in cui la trombosi è indesiderabile. Ad esempio, se viene diagnosticato un ictus, infarto del miocardio.

Ciò è dovuto al fatto che la formazione di coaguli di sangue impedisce il normale flusso di sostanze essenziali verso gli organi vitali.

In questo caso, le piastrine si affiancano ai processi patologici. Combatti le anomalie solo con i farmaci.

Per identificare i valori normali dalle deviazioni, è necessario condurre un'analisi quantitativa dell'aggregazione positiva e negativa.

Nella pratica medica, esiste una certa classificazione di aggregazione per tipo. Questi includono:

  1. Aggregazione moderata. Viene diagnosticato principalmente durante il portamento di un bambino. La circolazione placentare può provocare la condizione..
  2. Aggregazione spontanea. Un induttore non è richiesto per la determinazione. Per rilevare l'attività di aggregazione, il sangue viene versato in una provetta, che viene posizionata in un dispositivo speciale, dove viene riscaldata a 37 gradi.
  3. Aggregazione indotta. Gli induttori vengono aggiunti al plasma per condurre lo studio. In questo caso, l'aggregazione viene effettuata con ADP, con collagene, ristomicina e adrenalina. Questo metodo viene utilizzato nei casi in cui è necessario diagnosticare alcune patologie del fluido sanguigno..
  4. Una maggiore aggregazione contribuisce alla formazione di coaguli di sangue. I sintomi caratteristici di una tale condizione patologica sono intorpidimento e gonfiore.
  5. L'aggregazione ridotta viene spesso rilevata con violazioni del sistema circolatorio. Una diminuzione della conta piastrinica provoca vari sanguinamenti. Si verifica nel gentil sesso durante il ciclo mestruale.

Per la salute umana, sia un aumento che una diminuzione dell'aggregazione sono pericolosi. Pertanto, i livelli piastrinici nel sangue devono essere monitorati regolarmente.

Sintomi di deviazioni dagli indicatori

L'iperaggregazione è accompagnata da un aumento della viscosità del sangue e da una diminuzione della sua portata, che influisce negativamente su tutti i sistemi e gli organi umani.

Tuttavia, ci sono condizioni patologiche quando l'aggregazione pronunciata è normale, che a sua volta non è considerata una ragione per rifiutare di studiare costantemente gli indicatori della coagulazione.

Tali malattie includono:

  • aumento della pressione sanguigna;
  • diabete;
  • malattie oncologiche;
  • patologie vascolari.

La rilevazione prematura dell'iperaggregazione e la mancanza di assistenza possono portare allo sviluppo di infarto, ictus e trombosi venosa.

Una diminuzione degli indicatori di aggregazione è accompagnata da sanguinamento prolungato, incluso sanguinamento interno, che si manifesta con la formazione di ematomi.

Qual è la norma

Il livello piastrinico in un adulto e in un bambino sarà leggermente diverso. I valori ottimali degli indicatori sono presentati nella tabella seguente..

da 1 anno a 4 anni

dai 15 ai 18 anni

Uomini dopo 18 anni

Donne dopo 18 anni

Se stiamo parlando di valori normali di aggregazione, questo sarà del 25-75 percento. In questo caso, le piastrine si attaccano senza deviazioni e non rappresentano una minaccia per il corpo umano.

Quale ricerca si sta facendo

Un analizzatore di aggregazione piastrinica è un esame del sangue generale. Tuttavia, ci sono altri studi che forniscono risultati più accurati. Tra i metodi principali, si distinguono i seguenti test:

  • secondo Sukharev;
  • di Lee White;
  • coagulogram.

La loro essenza sta nel fatto che sostanze speciali che inibiscono l'aggregazione interferiscono con il sangue.

Questi componenti sono simili alle sostanze contenute nel corpo umano, che provoca trombosi. Tali componenti sono chiamati induttori..

Preparazione all'analisi

Prima di eseguire l'analisi, è necessario sottoporsi a un addestramento. Affinché i risultati siano il più precisi possibile, non dovrebbero esserci sostanze nel fluido sanguigno che potrebbero avere un effetto negativo su di esso..

  1. Una settimana prima dell'analisi, un certo numero di farmaci aspirina sono esclusi, poiché a causa della loro somministrazione, la trombosi viene soppressa. Se non è possibile cancellare questi fondi, è necessario informare il tecnico di laboratorio che conduce lo studio.
  2. Per un periodo di 12 ore, devi rifiutarti di mangiare cibo. Gli alimenti, specialmente quelli ad alto contenuto di grassi, influiscono negativamente anche sui risultati..
  3. Evita lo stress fisico ed emotivo.
  4. Per il giorno non prendere alcol, caffè, aglio, non fumare.

L'analisi è rinviata se esiste un processo infiammatorio attivo.

Effettuare

Il prelievo di sangue viene effettuato al mattino, dalle 7 alle 10 ore. Lo studio può essere fatto solo a stomaco vuoto. È consentito bere acqua naturale.

Per eseguire un esame del sangue, prendere il fluido sanguigno da una vena. Per questi scopi, viene utilizzata una siringa monouso. Successivamente, il materiale viene inserito in un aggregometro, che contiene una soluzione al 4% di citrato di sodio. Quindi il contenitore viene capovolto più volte. Dopo che la provetta con sangue viene inviata al laboratorio per ulteriori ricerche.

Decifrare i risultati

Data la sostanza utilizzata durante lo studio, l'analisi viene decifrata. Per questo, gli indicatori ottenuti vengono confrontati con i valori normali, che sono presentati di seguito.

Se c'è un aumento rispetto alla norma, viene diagnosticata l'iperaggregazione. Può verificarsi in condizioni patologiche come:

  • leucemia;
  • patologia del tratto gastrointestinale o dei reni;
  • aterosclerosi;
  • diabete;
  • ipertensione;
  • sepsi;
  • lymphogranulomatosis.

Con deviazioni in una direzione più piccola, viene diagnosticata l'ipoaggregazione. Le sue cause possono essere patologie del sangue, trombocitopatia, trattamento con agenti antipiastrinici.

La percentuale mostra la trasmittanza della luce del plasma dopo l'aggiunta dell'induttore. Con un basso numero di piastrine, questo indicatore è al 100 percento, con un valore zero elevato.

Caratteristiche di aggregazione nelle donne in gravidanza

Durante la gravidanza, sono consentite deviazioni dalla norma, che durante questo periodo vanno dal 30 al 60 percento.

La disaggregazione può essere osservata con una mancanza di piastrine, così come se c'è un cambiamento nella loro composizione qualitativa, che si manifesta con sanguinamento e lividi.

Un aumento dell'aggregazione si verifica con la tossicosi, quando il paziente ha una grande perdita di liquidi a causa di vomito o diarrea. Un aumento della concentrazione ematica provoca una maggiore formazione di coaguli di sangue. Minaccia un aborto precoce.

Come si possono normalizzare i valori

Se viene diagnosticata una malattia della coagulazione del sangue, devono essere prese misure immediate per eliminare la condizione patologica. Un aumento dell'aggregazione può portare a trombosi e una diminuzione può portare a sanguinamenti pesanti e pericolosi.

Nelle fasi iniziali dello sviluppo dell'iperaggregazione, gli specialisti prescrivono l'uso di farmaci che possono fluidificare il sangue. L'aspirina ordinaria può far fronte a questo compito..

Sulla base dei risultati di un esame aggiuntivo, viene spesso prescritto:

  • analgesici;
  • blocco della novocaina;
  • farmaci vasodilatatori;
  • anticoagulanti che prevengono la coagulazione rapida.

A volte i metodi popolari non sono meno efficaci. Vale la pena ricordare che tale trattamento è necessariamente concordato con il medico curante.

Tra le ricette testate ci sono le seguenti:

  1. Un cucchiaio di trifoglio dolce versa 200 ml di acqua bollita e lascia fermentare per 30 minuti. La composizione preparata viene consumata al giorno in più fasi. Il corso della terapia è di un mese.
  2. In pari quantità (per cucchiaino) di zenzero e tè verde, preparare un litro e mezzo di acqua bollente. Aggiungi un pizzico di cannella. Insistere per un quarto d'ora e assumere durante il giorno.
  3. Ogni giorno, bere succo d'arancia appena spremuto. Può essere miscelato in parti uguali con la zucca.

È anche importante aderire alla corretta alimentazione. Nella dieta dovrebbe essere:

  • agrumi;
  • Zenzero;
  • aglio;
  • verdure rosse e verdi;
  • frutti di mare.

Con scarsa coagulazione del sangue, è vietato assumere droghe. che fluidifica il fluido sanguigno. Se il corso del processo ha acquisito una forma trascurata, le misure terapeutiche vengono eseguite solo in condizioni stazionarie.

Dai farmaci prescritti:

  • Emosint;
  • Acido aminocaproico e tranexamico;
  • Introduzione di ATP;
  • Dicinon.

Nella dieta è obbligatoria la presenza di porridge di grano saraceno, uova, barbabietole e carote, melograno, fegato di manzo, carne rossa.

Per mantenere il sangue in uno stato normale, è necessario osservare rigorosamente il regime alimentare. Almeno un litro e mezzo di acqua pura è considerata la norma al giorno. Il cibo deve essere fresco ed equilibrato..

Il rispetto delle regole della nutrizione è la prevenzione di molte malattie del corpo umano. Un ruolo altrettanto importante è svolto dall'attività fisica. Contribuiscono non solo al rafforzamento del corpo, ma anche alla normalizzazione di tutti i processi interni.

Con una diagnosi tempestiva delle deviazioni degli indicatori di aggregazione, è possibile prevenire molte malattie e complicanze. L'aggregazione piastrinica deve essere monitorata regolarmente..

Aggregazione piastrinica con ADP, adrenalina, ristomicina, collagene: perché e come analizzare?

Uno dei meccanismi centrali del sistema di coagulazione del sangue è l'aggregazione piastrinica. Questo processo consiste nella capacità delle piastre ematiche di aderire. Come risultato di complesse reazioni biochimiche, si forma un coagulo, che ripristina l'integrità della nave.

Aggregazione piastrinica - Che cosa significa??

I pazienti che non conoscono l'aggregazione piastrinica spesso non hanno idea di cosa siano queste cellule. Le piastrine sono placche di sangue bianche. Sono gli elementi a forma di sangue più piccoli, ma hanno una grande funzione: la partecipazione al processo di coagulazione del sangue e la formazione di un coagulo di sangue.

L'attivazione piastrinica è un passaggio importante nell'emostasi normale. Durante questo processo, le placche di sangue mostrano le loro proprietà di base: adesione (la capacità di aderire alla superficie) e aggregazione stessa - incollando le cellule insieme. Il risultato di questa complessa interazione è la formazione di un tappo piastrinico nel sito di danno ai vasi sanguigni.

Aggregazione piastrinica - Il meccanismo

Come stabilito in numerosi studi, l'aggregazione piastrinica, le cause della sua insorgenza sono associate a una violazione dell'integrità dei vasi sanguigni. Il meccanismo di questa reazione comprende diverse fasi:

  1. Spasmo iniziale dei vasi sanguigni per ridurre la perdita di sangue.
  2. La concentrazione di placche di sangue nell'area della parete del vaso danneggiata, parziale chiusura del foro - adesione piastrinica (il primo stadio della formazione di trombi).
  3. Piastrina, formazione di tappo friabile sulla superficie della lesione.
  4. Acquisizione della densità dei tappi di sangue mediante filamenti di fibrina tromboplastinica. C'è una retrazione di un coagulo di sangue, che arresta la perdita di sangue.

Fattore di aggregazione piastrinica

L'aggregazione piastrinica aiuta a fermare l'emorragia rapidamente. Il processo stesso è controllato da un fattore di attivazione piastrinica, un fattore di attivazione piastrinica (1-0-alchil-2-acetil-CH-gliceril-3-fosforilcolina). Questa sostanza si forma in varie strutture cellulari del corpo (cellule endoteliali, globuli bianchi). Inoltre, la sostanza è sintetizzata nelle seguenti cellule del corpo:

  • mastociti;
  • neutrofili;
  • monociti;
  • eosinofili;
  • macrofagi.

Vale la pena notare che il FAT regola il normale funzionamento di tali sistemi vitali del corpo come:

  • immune
  • cardiovascolare;
  • riproduttiva;
  • sistema nervoso centrale.

Analisi di aggregazione piastrinica

Viene eseguito un esame del sangue per l'aggregazione piastrinica se esiste un'indicazione speciale. Tra quelli:

  • scarsa guarigione delle ferite;
  • frequenti epistassi;
  • gonfiore eccessivo.

Lo studio stesso viene condotto utilizzando induttori di aggregazione e successivo monitoraggio della reazione. Come sostanza, i medici usano reagenti che sono simili nella composizione alle sostanze trombogeniche naturali. L'aggregazione piastrinica indotta viene effettuata utilizzando i seguenti reagenti:

  • adrenalina;
  • adenosina difosfato (ADP);
  • ristocetina (ristomicina);
  • collagene;
  • serotonina.

Aggregazione piastrinica - Come prepararsi per l'analisi?

Per stabilire con precisione un parametro come l'aggregazione piastrinica, la preparazione per l'analisi dovrebbe essere effettuata in conformità con un certo numero di regole. Alcuni giorni prima della data stabilita dello studio, i medici annullano il paziente con acido acetilsalicilico. Indometacina, Dipyrylamol e altri farmaci della serie aspirina fluidificano il sangue, il che influenza gli indicatori della sua coagulabilità.

La raccolta di biomateriale per l'aggregazione piastrinica viene effettuata esclusivamente a stomaco vuoto - l'ultimo pasto dovrebbe avvenire non oltre 12 ore prima dell'orario dello studio proposto. I medici in preparazione allo studio raccomandano di eliminare gli alimenti grassi dalla dieta.

Per un risultato di analisi obiettiva, è importante rispettare le seguenti regole:

  1. Non caricare fisicamente il corpo alla vigilia della donazione di sangue.
  2. Escludere caffè, nicotina, bevande alcoliche il giorno prima dello studio.
  3. Rimani a riposo per 15-20 minuti prima del test..

Aggregazione piastrinica: come eseguire il test?

Un'analisi in cui viene esaminata l'aggregazione piastrinica, un esame del sangue, viene eseguita in regime ambulatoriale. Per la sua implementazione, un paziente preleva un campione di sangue venoso. Il biomateriale viene inserito in uno speciale analizzatore di aggregazione - un apparato che calcola le piastrine appiccicose dopo l'esposizione agli induttori di aggregazione su un campione.

Aggregazione piastrinica - Normale

Come notato sopra, quando si imposta il grado di aggregazione piastrinica, è possibile utilizzare diversi tipi di induttori di questo processo. Pertanto, gli indici del tasso di aggregazione piastrinica possono differire direttamente in base alla natura del reagente utilizzato. L'incollaggio delle piastrine nel sangue viene imitato sul vetro con l'aggiunta di un induttore. Queste sostanze sono normali nel corpo umano scatenando reazioni di coagulazione del sangue. Di quelli usati solo, la ristomicina (ristoceina) non ha analoghi biologici nel corpo umano. Per ogni induttore, la sua norma.

Aggregazione piastrinica con ADP

Vale la pena notare che per ottenere un quadro completo e ai fini di un'accurata diagnosi, un'analisi per determinare l'aggregazione piastrinica può essere effettuata a sua volta con quattro induttori. Spesso, l'aggregazione piastrinica indotta da ADP è la prima che si verifica. Normalmente, questo indicatore è compreso tra il 30,8 e il 77,8%. Quando l'aggregazione piastrinica non rientra nei valori nominati, i medici escludono la presenza dei seguenti tipi di malattie:

  • infarto miocardico;
  • ischemia;
  • diabete;
  • ipertensione arteriosa;
  • trombopatia ereditaria;
  • incidente cerebrovascolare;
  • trombocitopatia con emoblastosi.

Aggregazione piastrinica con adrenalina

Lo studio dell'aggregazione piastrinica utilizzando l'adrenalina come induttore è un metodo diagnostico informativo. Questo metodo riflette pienamente il meccanismo interno di attivazione del processo di ripristino dei vasi sanguigni. Un valore del 35,0-92,5% è accettato come norma. Un eccesso dell'indicatore indica iperaggregazione, una diminuzione indica ipoaggregazione. L'aumentata aggregazione piastrinica è associata a un'alta concentrazione di piastrine nel sangue, patologia, stress, assunzione di una serie di farmaci.

Aggregazione piastrinica con ristomicina

Nel valutare come si verifica l'aggregazione piastrinica nel corpo, la ristomicina aiuta anche a identificare la sindrome di von Willebrand. Questa malattia è ereditaria. L'aggregazione piastrinica spontanea che accompagna la malattia è caratterizzata dalla comparsa di sanguinamento periodico, che è simile a quelli che si verificano con l'emofilia.

Tuttavia, con questa patologia, il sanguinamento è più lungo, poiché il paziente ha una violazione di tutti e tre i collegamenti dell'emostasi contemporaneamente. I medici possono utilizzare l'analisi con ristomicina quando valutano l'efficacia della terapia con agenti antipiastrinici e scelgono il giusto dosaggio del farmaco. Normalmente, i valori dovrebbero essere tra il 56–167%.

Aggregazione piastrinica con collagene

Spesso, i medici non possono determinare con precisione quale delle fasi della coagulazione del sangue è compromessa: adesione piastrinica o aggregazione - il test del collagene aiuta a determinare questo. Se con questo tipo di studio, i medici registrano un eccesso di standard stabiliti, ciò indica un fallimento del processo di adesione. Le piastrine non possono normalmente essere fissate sull'endotelio dei vasi sanguigni danneggiati, quindi il sanguinamento non si ferma per molto tempo.

La presenza di patologia è giudicata dalla mancata corrispondenza dei valori dei parametri alla norma stabilita. Per un test del collagene, l'aggregazione piastrinica dovrebbe essere 46,5-93,2%. Il superamento di questi valori o la riduzione del parametro indicano:

  • thrombopathy
  • hemoblastosis;
  • violazione del sistema cardiovascolare.

Iperaggregazione piastrinica

Il termine "iperaggregazione" in medicina si riferisce all'aumentata aggregazione piastrinica. Per una semplice comprensione di questo disturbo, i medici chiamano i seguenti sintomi principali:

  • ispessimento del flusso sanguigno;
  • diminuzione della velocità del flusso sanguigno attraverso i vasi;
  • stagnazione.

I pazienti con una patologia simile spesso lamentano un aumento del gonfiore. Non è correlato all'ora del giorno e viene osservato quasi costantemente. C'è una sensazione di intorpidimento delle dita dei piedi e delle mani, che è di natura episodica. Una violazione della coagulazione del sangue verso l'iperaggregazione può svilupparsi in una serie di condizioni patologiche, tra cui:

  • aterosclerosi dei vasi sanguigni;
  • diabete;
  • leucemia;
  • oncologia del tratto digestivo o dei reni;
  • lymphogranulomatosis;
  • sepsi;
  • dopo la rimozione della milza.

La coagulazione del sangue in sé aumenta il rischio di sviluppare disturbi come:

  • ictus;
  • infarto miocardico;
  • trombosi;
  • morte improvvisa a causa dell'ostruzione dell'aorta con un coagulo di sangue distaccato.

Ipoaggregazione piastrinica

Quando l'analisi indica "riduzione dell'aggregazione piastrinica", la loro quantità o composizione viene violata. Questa condizione influisce negativamente sul processo di coagulazione del sangue, a seguito del quale possono verificarsi frequenti sanguinamenti interni. La riduzione dell'aggregazione piastrinica richiede un'attenzione speciale, la nomina di una terapia appropriata. Questa violazione può essere attivata da:

  • assunzione di farmaci;
  • disturbi endocrini;
  • Malattie autoimmuni;
  • reazioni allergiche;
  • virus.

Aggregazione piastrinica durante la gravidanza

Per escludere il rischio di trombosi, alle donne in gravidanza viene prescritta un'analisi per l'aggregazione piastrinica. Allo stesso tempo, i medici tengono conto dell'aumento fisiologico dei fattori della coagulazione del sangue. In questo modo, il corpo si prepara per una possibile perdita di sangue durante il parto. Un eccesso eccessivo di norme stabilite indica un alto rischio di trombosi. Inoltre, questa condizione è irta di parto prematuro o aborto spontaneo. Per una gravidanza di successo, i medici osservano come cambia l'aggregazione piastrinica, la norma durante la gravidanza dovrebbe essere nell'intervallo del 30-60%.