Cos'è l'adenocarcinoma dello stomaco e per quanto tempo vivrà una persona

La malattia di solito si manifesta negli uomini di mezza età. Meno comunemente colpisce le donne. Nei bambini, si verifica in 1 caso per 1 milione. Nelle prime fasi, la malattia è asintomatica, la diagnosi iniziale rivela un tumore al 3-4 ° stadio di sviluppo.

Codice ICD-10 per cancro gastrico C16.

Lo studio dei processi patologici attraverso lo studio delle cellule tissutali si occupa di anatomia patologica..

Ragioni per lo sviluppo

La causa della trasformazione maligna delle cellule della mucosa non è stata completamente identificata, ma gli scienziati hanno identificato diversi fattori che aumentano significativamente questa probabilità:

  • Gastrite atrofica cronica. In questo contesto, si sviluppa fino al 60% di tutti i casi di cancro allo stomaco. Con la localizzazione del processo atrofico nel corpo dello stomaco, il rischio aumenta di 3-5 volte, nella parte dell'antro - di 18 volte e se l'intero stomaco è interessato - di 90 volte.
  • Disturbi alimentari - l'uso di un gran numero di cibi taglienti e salati, marinate, affumicate, salumi e grassi, in particolare quelli sottoposti a trattamento termico. La natura del pasto è importante. Mangiare troppo, masticare insufficientemente il cibo può portare a un trauma cronico alla parete dello stomaco e, in questo contesto, a degenerazione maligna delle cellule.
  • L'infezione da Helicobacter pylori aumenta il rischio di 3-4 volte.
  • Fumo e abuso di alcolici.
  • Una storia di chirurgia dello stomaco. Il rischio di cancro aumenta di 4 volte.
  • Anemia perniciosa - anemia maligna associata all'incapacità di assorbire la vitamina B12. In questo contesto, c'è una diminuzione dell'immunità, che nel 10% dei casi porta allo sviluppo del cancro.
  • Condizioni di immunodeficienza, incluso l'AIDS.
  • La predisposizione ereditaria secondo autori diversi aumenta il rischio del 5-20%. Nella letteratura scientifica sono descritti casi di ereditarietà dell'adenocarcinoma dello stomaco.
  • Lavorare con fattori di produzione dannosi (nichel, amianto).
  • Ulcera allo stomaco. Con la sua posizione nel corpo dello stomaco, i rischi di malignità aumentano di 2 volte e con la sconfitta dell'antro questo schema non viene osservato.

Eziologia

Le cause esatte del processo oncologico nell'epitelio dello stomaco non sono state ancora stabilite. Si ritiene che l'adenoma si sviluppi a causa di disturbi circolatori locali dovuti a insufficiente alimentazione dei tessuti. Gli agenti cancerogeni colpiscono la mucosa, a causa della quale la secrezione interna è compromessa. Il carcinoma come presagio del cancro può verificarsi a causa dei seguenti fattori:

  • patologie croniche dell'apparato digerente, in particolare ulcera gastrica;
  • malattie infettive;
  • intervento chirurgico nel tratto digestivo;
  • un lungo ciclo di assunzione di antibiotici;
  • alcolismo e fumo;
  • regolare esposizione a radiazioni e sostanze chimiche;
  • terapia ormonale a lungo termine.

La malattia mostra una predisposizione genetica, nel 65% dei casi c'è un carattere ereditario. Tra i fattori scatenanti vi è anche la malnutrizione. Il gruppo a rischio comprende persone che consumano grandi quantità di cibi piccanti, salati e grassi. Oltre alle violazioni dei tessuti mucosi del corpo causano bevande gassate e componenti artificiali negli alimenti.

Tipi di adenocarcinoma dello stomaco

Secondo la classificazione moderna, si distinguono i seguenti tipi di adenocarcinomi che colpiscono lo stomaco:

  • Papillare: ricorda visivamente un polipo.
  • Tubolare. Cresce da gabbie di un epitelio cubico o cilindrico.
  • Mucinoso. Cresce dalle cellule che producono muco.

In base al grado di differenziazione, si distinguono le seguenti forme:

  • Adenocarcinoma altamente differenziato dello stomaco. Le cellule tumorali presentano un elevato livello di differenziazione e "assomigliano" ai tessuti sani. È caratterizzato da una crescita lenta e, con una diagnosi tempestiva, si presta bene a curare. Il problema principale è che all'inizio questo tumore è difficile da rilevare, anche con esame endoscopico, e la sua rilevazione nelle fasi successive non consente di ottenere il risultato desiderato.
  • Adenocarcinoma moderatamente differenziato dello stomaco. Le cellule di questo tumore sono difficili da identificare con il tessuto da cui cresce. È caratterizzato da malignità moderata e tasso di crescita..
  • Adenocarcinoma di stomaco di basso grado. Le cellule di un dato tumore non possono essere identificate con un tessuto specifico. Questo è il tipo più maligno di cancro allo stomaco. È caratterizzato da una rapida crescita e metastasi..

Cavità addominale e peritoneo: che cos'è?

La cavità addominale è lo spazio nell'addome pieno di intestini e altri organi interni. In alto, è limitato dal diaframma, in basso dal bacino, sui lati e sulla parte anteriore dai muscoli addominali, dietro dalla colonna vertebrale e dai muscoli lombari.

All'interno, la cavità addominale è rivestita da un sottile film di tessuto connettivo - il peritoneo. La sua foglia viscerale copre gli organi interni, parietali - le pareti della cavità addominale. Tra i fogli del peritoneo c'è uno spazio chiuso simile a una fessura, e in esso c'è una quantità minima di fluido che svolge la funzione di un lubrificante e assicura il libero scorrimento degli organi. In alcuni punti, il peritoneo forma pieghe: mesentere, su cui sono sospesi organi, ghiandole.

Gli organi interni possono essere localizzati in relazione al peritoneo in diversi modi:

  • Intraperitoneale - coperto di peritoneo su tutti i lati.
  • Mesoperitoneale - parzialmente coperto.
  • Retroperitoneale (retroperitoneale) - coperto solo da un lato.

Sintomi

  1. Perdita di appetito.
  2. Fenomeno di dispepsia: gonfiore, nausea, eruttazione, sensazione di pesantezza. Se il tumore è grande, può bloccare il lume dello stomaco, causando vomito quando si mangia, ma ciò accade nelle ultime fasi.
  3. Debolezza e apatia.
  4. Dolore. Di norma, non si verifica immediatamente, ma principalmente nelle fasi comuni. Al momento, è permanente e non dipende dall'assunzione di cibo. Si verifica senza una ragione apparente e spesso si intensifica dopo aver mangiato. Negli ultimi stadi, è così forte che non si ferma ai soliti analgesici..

Come possiamo vedere, questi sintomi non sono specifici e una persona può provare a fermarli da sola per molto tempo..

In che modo la patologia si manifesta nelle fasi iniziali e con decadimento del tumore

Nelle fasi iniziali dello sviluppo dell'adenocarcinoma, può mascherarsi da malattie croniche dello stomaco - gastrite, ulcera peptica, ecc., Manifestandosi come sensazione di pesantezza e disagio nella regione epigastrica, che di solito non sono correlate all'assunzione di cibo.

Man mano che la malattia progredisce, compaiono i seguenti sintomi:

  • costipazione alternata e diarrea;
  • affaticabilità rapida;
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea;
  • anemia;
  • dolore grave o moderato nella regione epigastrica (sopra l'ombelico);
  • perdita di peso.

Il dolore epigastrico è uno dei sintomi dell'adenocarcinoma gastrico

Il quadro sintomatico dipende dalla posizione e dalla forma dell'adenocarcinoma. In altre parole, non appena il tumore inizia a interferire con il normale processo di digestione, si verificano sintomi locali. Quindi, ad esempio, un tumore situato nel segmento dell'antro dello stomaco (all'uscita da esso) inizia a interferire con l'evacuazione dei contenuti gastrici e quindi si rivela. Un tumore nel segmento cardiaco dello stomaco (all'ingresso) rende difficile deglutire e spostare il cibo nello stomaco. Se si forma un adenocarcinoma in quei luoghi in cui può passare inosservato per lungo tempo, praticamente non ci sono sintomi che indicano problemi nel tratto gastrointestinale, il che rende difficile la diagnosi tempestiva.

Al raggiungimento di una grande dimensione, il tumore può decadere, il che minaccia di perforazione della parete gastrica con conseguente deflusso di contenuti nella cavità addominale. La peritonite che si sviluppa a causa di ciò può portare alla morte. La rottura iniziata della neoplasia si manifesta nei seguenti sintomi:

  • vomito con contenuti simili a fondi di caffè;
  • sanguinamento interno, causando un indebolimento dell'attività cardiovascolare - un calo della pressione sanguigna, tachicardia;
  • debolezza, svenimento, crampi;
  • pallore della pelle;
  • febbre.

Diagnosi di adenocarcinoma gastrico

La diagnosi tempestiva del cancro gastrico è cruciale, perché la prognosi nelle prime fasi della malattia è molto più favorevole rispetto a un comune processo tumorale. Ma l'adenocarcinoma nelle fasi iniziali è caratterizzato da un decorso asintomatico o i suoi sintomi sono percepiti come segni di un'altra malattia, ad esempio gastrite, ulcere, calcoli biliari, pancreatite. Di conseguenza, i pazienti non vanno dal medico, interrompendo i sintomi da soli usando farmaci acquistati in farmacia.

Efficacia della chemioterapia

Il tipo di preparazione chimica viene selezionato in base all'abbandono della malattia, individualmente per ciascun paziente. Sono stati sviluppati programmi di trattamento che prevedono l'uso di numerosi prodotti chimici.

Nella maggior parte dei casi, questo tipo di trattamento è molto difficile da tollerare: i pazienti sono preoccupati per debolezza, nausea e perdita di capelli. L'obiettivo principale della chemioterapia è ridurre la possibilità di una ricaduta della malattia e prolungare la vita del paziente. Il metodo è efficace con l'uso simultaneo della radioterapia e la possibilità di un intervento chirurgico.

Fasi di adenocarcinoma

  1. 0 stadio o cancro in situ. Le cellule maligne non si estendono allo strato epiteliale.
  2. 1a tappa. Il tumore germina l'epitelio e si diffonde ad altri strati della parete dello stomaco, ma non va oltre.
  3. 2 livelli. Il tumore cresce di dimensioni e fornisce metastasi ai linfonodi regionali.
  4. 3 fasi. L'adenocarcinoma cresce negli organi vicini (pancreas, fegato) e / o dà metastasi a diversi gruppi di linfonodi.
  5. Nel quarto stadio, l'adenocarcinoma fornisce metastasi a organi e linfonodi distanti.

Possibili complicanze: metastasi ad altri organi, ascite e altri

Durante lo sviluppo dell'adenocarcinoma, possono verificarsi le seguenti complicanze:

  • stenosi pilorica - con la posizione della patologia nella regione dell'organo;
  • metastasi a polmoni, fegato, esofago e altri organi - una violazione del loro lavoro;
  • germinazione della formazione nella parete dello stomaco, danno a grandi vasi e perforazione della parete gastrica - sanguinamento frequente di varia intensità;


Una delle complicanze dell'adenocarcinoma avanzato è la perforazione della parete gastrica

  • alterazione della circolazione venosa quando si schiaccia l'adenocarcinoma dei vasi sanguigni - porta all'accumulo di liquido nella cavità addominale (ascite).
  • Diagnostica

    La diagnosi di adenocarcinoma gastrico è complessa e comprende una serie di esami che non solo aiutano a determinare il tipo di tumore, ma anche lo stadio della malattia:

    • FGDS - esame, che viene effettuato utilizzando un dispositivo speciale - un endoscopio flessibile. Con il suo aiuto, viene eseguito un esame visivo della mucosa gastrica e il dispositivo trasmette al monitor un'immagine ingrandita dell'area del test, che consente di rilevare lievi cambiamenti nella mucosa. In secondo luogo, l'endoscopio è dotato di uno speciale sistema di manipolazione, con il quale è possibile prelevare un pezzo di tessuto per l'analisi istologica e determinare con precisione il tipo di tumore e il grado di differenziazione delle sue cellule.
    • ultrasuono Questo metodo di ricerca consente di chiarire le dimensioni del tumore, la sua relazione con gli organi vicini, la presenza di metastasi nei linfonodi regionali.
    • La TC e la MRI aiutano anche a verificare le dimensioni della neoplasia maligna e la sua crescita nei tessuti circostanti, ma l'obiettivo principale è quello di cercare metastasi nei linfonodi e negli organi distanti (ad esempio i polmoni).
    • La PET-CT (tomografia computerizzata a emissione di positroni) consente di rilevare metastasi distanti fino a 1 mm.
    • Determinazione dei marker tumorali CEA, CA72-4, CA19-9. Nel carcinoma gastrico, questi marker non hanno un valore diagnostico in quanto tale, ma con un aumento iniziale della norma, possono essere utilizzati come controllo del trattamento e dell'insorgenza di recidive. Dopo l'intervento chirurgico, il livello dei marker tumorali dovrebbe diminuire, può raggiungere la norma. Se si verifica una ricaduta o la malattia progredisce, aumenterà di nuovo.

    Dr. M.S. Burdyukov conduce un esame diagnostico dello stomaco - FGDS

    Misure diagnostiche


    Per confermare o confutare la diagnosi, sono prescritte una serie di misure, inclusa la gastroscopia.
    Prima di tutto, il gastroenterologo deve escludere altre possibili malattie. I sintomi di tutte le patologie gastrointestinali sono quasi gli stessi, pertanto sono necessari ulteriori studi. È importante che il paziente familiarizzi il medico con una storia completa. La principale localizzazione del problema è determinata dalla palpazione, quindi vengono prescritte una serie di procedure diagnostiche, tra cui:

    • esame ecografico degli organi addominali;
    • Laparoscopia;
    • gastroscopia;
    • CT
    • esame del sangue;
    • marcatore onco.

    Metastasi di adenocarcinoma dello stomaco

    L'adenocarcinoma è caratterizzato da metastasi linfatiche, ematogene e di impianto..

    La metastasi dell'impianto comporta la proliferazione delle cellule attraverso il contatto di un tumore con una superficie ricettiva. Nel caso del cancro allo stomaco, tale superficie può essere il peritoneo, la pleura, il pericardio, il diaframma. Al quarto stadio, viene spesso rilevata la carcinomatosi (metastasi massicce a vari tessuti).

    La metastasi linfogena comporta la diffusione di un tumore attraverso i vasi linfatici. Innanzitutto, i linfonodi vicini sono interessati e quindi più distanti. Con il cancro gastrico, ci sono forme specifiche di metastasi linfatiche:

    • La sconfitta dei nodi della regione sopraclaveare sinistra - Virkhov metastasi.
    • La sconfitta delle metastasi LN - Schnitzler pararettali.
    • Lesione ascellare LU - metastasi irlandesi.

    La metastasi ematogena comporta il trasferimento di cellule tumorali attraverso i vasi sanguigni. Molto spesso, il fegato è interessato a causa della migrazione cellulare attraverso la vena porta. Sono possibili anche danni a polmoni, reni, cervello, midollo osseo..

    Classificazione

    Esistono diverse opzioni per la suddivisione delle forme ghiandolari cancerose rilevabili. Ogni oncologo seleziona il più conveniente per se stesso..

    Secondo la base istologica:

    1. altamente differenziato;
    2. moderatamente differenziato;
    3. basso rango.

    Per localizzazione:

    1. mucinoso - rappresentato da cellule epiteliali intervallate da mucina, i confini sono molto deboli, più spesso rilevati negli anelli intestinali, caratterizzati da abbondante secrezione di muco, incline a recidive;
    2. cellula chiara - è caratterizzata dal più alto grado di malignità, di norma, colpisce le strutture urogenitali delle donne, la maggior parte delle neoplasie di questa forma sono costituite da una varietà di cellule: poligonali, simili a unghie, appiattite, sono caratterizzate da metastasi rapide;
    3. endometrioide - una neoplasia densa nell'addome inferiore, di norma, viene rilevata dopo che una donna è entrata in ospedale con indicazioni di emergenza per sanguinamento uterino e ci sono altri segni di lesioni cancerose - aumento della debolezza, affaticamento, esaurimento;
    4. acinar piccolo - questo tipo di tumore ha origine nei lobi della ghiandola prostatica, con conseguente uscita oltre i limiti dell'organo e germinazione nei tessuti vicini, viene rilevato solo durante il campionamento istologico del biomateriale, poiché non vi sono cambiamenti nelle analisi, la metastasi è più spesso nelle strutture della cavità addominale e dei linfonodi;
    5. papillare - è rappresentato da escrescenze della forma papillare, che sporgono nel lume della cavità cistica o della ghiandola, differisce in varie dimensioni e strutture, può formarsi in quasi tutti gli organi, ma è più spesso rilevato nella ghiandola tiroidea, nei reni, nei tessuti delle ovaie, le strutture polmonari e ossee sono rapidamente colpite dalle metastasi;
    6. sierosa: la neoplasia sembra essere una struttura cistica multicamera, in grado di secernere fluido sieroso, simile allo scarico dell'epitelio delle tube di Falloppio, in grado di raggiungere dimensioni gigantesche, andare oltre le ovaie, causando l'interruzione del funzionamento degli organi vicini.

    Esistono altre opzioni di classificazione. Ogni specialista oncologico decide un adenocarcinoma, di cosa si tratta - non solo sulla base delle lamentele del paziente, ma anche concentrandosi sui risultati di una biopsia tissutale presa dal focus del tumore.

    Trattamento dell'adenocarcinoma gastrico

    Il trattamento dell'adenocarcinoma dipende dallo stadio della malattia e dal tipo istologico di tumore. Di norma, è complesso e comporta una combinazione di chirurgia con chemioterapia o radioterapia. Il componente chirurgico è un fattore chiave qui..

    Come parte del trattamento, può essere eseguita la rimozione di tutto lo stomaco (gastrectomia) o parte di esso (gastrectomia). Allo stesso tempo, i tessuti affetti da cellule maligne vengono rimossi - linfonodi regionali, parti degli organi in cui il tumore è cresciuto (fegato, intestino tenue, peritoneo, ecc.).

    La chemioterapia e la radioterapia possono essere utilizzate nel periodo preoperatorio (modalità neoadiuvante) e postoperatorio (modalità adiuvante). Nel primo caso, il loro obiettivo è ridurre le dimensioni del tumore in modo che possa essere rimosso con il più piccolo volume di tessuto e nel secondo - la distruzione delle restanti cellule tumorali. Inoltre, l'uso della chemioterapia e della radioterapia può ridurre la gravità del dolore..

    Se la rimozione radicale dell'istruzione non è possibile, viene eseguito un trattamento palliativo. In questo caso, ha lo scopo di eliminare le complicanze causate dall'adenocarcinoma e migliorare la qualità della vita del paziente. Ad esempio, se un tumore ha bloccato il lume dello stomaco, vengono applicate anastamosi di bypass o viene rimossa una gastrostomia, in modo che il paziente possa mangiare.

    Processo di formazione

    Si prevede per natura che, al fine di sostituire le cellule obsolete o danneggiate, il corpo umano subisca un costante processo di crescita e divisione delle cellule giovani. Tuttavia, in questo meccanismo di debug, possono verificarsi errori a causa di varie circostanze..

    Questo processo può essere influenzato dall'influenza di fattori cancerogeni, ad esempio l'attività lavorativa nella produzione dannosa e la traumatizzazione, ad esempio, di un adenoma esistente. In caso di rottura del meccanismo di controllo della divisione cellulare, iniziano a dividersi casualmente e attivamente. Se questo è successo nel tessuto epiteliale con inclusioni ghiandolari - il processo si chiama "carcinoma ghiandolare".

    I focolai maligni sono caratterizzati da una rapida crescita, uscita oltre la capsula dell'organo e germinazione nei tessuti vicini, nonché metastasi. Con l'adenocarcinoma, anche una lesione microscopica può dare un vivido quadro clinico e un significativo deterioramento del benessere del paziente..

    Prognosi di adenocarcinoma dello stomaco

    La prognosi per l'adenocarcinoma dipende dallo stadio della malattia. Prima viene iniziato il trattamento, più efficace sarà:

    1. Nella prima fase, la sopravvivenza a cinque anni raggiunge l'80%. Inoltre, le possibilità di un pieno recupero sono elevate. Sfortunatamente, in questa fase, il cancro allo stomaco viene rilevato molto raramente, di solito per caso.
    2. Nella seconda fase, la sopravvivenza a cinque anni è vicina al 55%. La metà di queste persone ha la possibilità di una cura completa. Secondo la letteratura, nel secondo stadio viene rilevato meno del 10% dei tumori maligni dello stomaco.
    3. Nella terza fase, la sopravvivenza a cinque anni è inferiore al 40% e nella quarta non supera il 5%. Sfortunatamente, fino al 75% degli adenocarcinomi viene rilevato nel quarto stadio..

    Prevenzione

    La prevenzione del cancro gastrico ha lo scopo di prevenire o ridurre l'impatto dei fattori di rischio che portano allo sviluppo di questa malattia:

    • Normalizzazione della nutrizione. Mangiare una quantità sufficiente di fibra alimentare (verdura, frutta, cereali), limitando l'uso di sale, spezie, marinate e carni affumicate.
    • Smettere di fumare e abuso di alcol.
    • Trattamento di infezioni e malattie precancerose - gastrite cronica, polipi dello stomaco.
    • Mantenimento di un livello sufficiente di attività fisica

    Adenocarcinoma gastrico: bomba a orologeria

    Un'analisi statistica della prevalenza della malattia indica la sua frequente rilevazione nel contingente di 40-50 anni. La malattia si sviluppa nel corso degli anni, questo è facilitato dallo stato di secrezione cronicamente bassa di acido cloridrico o polipi. A volte l'adenocarcinoma allo stomaco si sviluppa per decenni.

    Il grafico mostra i geni mutati più significativamente per il cancro allo stomaco..

    La malattia è una di quelle potenzialmente letali, poiché le metastasi agli organi vicini (ovaie, polmoni, fegato, ecc.) Iniziano nelle prime fasi dello sviluppo, quando le cellule maligne vengono facilmente staccate dal nodo e trasportate dal flusso sanguigno.

    Lo sviluppo di un tumore canceroso può scatenare l'abuso di alcol e il fumo, la presenza nell'ambiente che supera le norme massime ammissibili di sostanze cancerogene, una predisposizione ereditaria.

    Un tumore del cancro ha una probabilità 1,5 volte maggiore di trovarsi negli uomini rispetto al sesso più equo. La suscettibilità alla malattia è stata notata tra gli amanti del gusto salato, oleoso e speziato.

    Classificazione di adenocarcinoma gastrico

    Questa patologia, quando colpisce il principale organo digestivo, si presenta sotto forma di diverse forme specifiche che si distinguono per gli specialisti in alcune categorie sistematiche. Molto spesso, l'adenocarcinoma della mucosa gastrica è classificato secondo Bormann, poiché è una tale divisione dello stato patogenetico che ha la maggiore popolarità nella pratica clinica.

    Secondo tale sistematica, negli stati tumorali di questo tipo, si distinguono 4 principali varietà istologiche:

    • l'adenocarcinoma tubulare è rappresentato da un accumulo di strutture dense ramificate circondate da tessuti connettivi con una consistenza sciolta;
    • l'adenocarcinoma papillare dello stomaco è caratterizzato dall'apparizione nello strato epiteliale di un gran numero di escrescenze oblunghe ampie o strette;
    • il tipo di cellula cricoidea del tumore è l'accumulo e l'ulteriore compattazione di un gran numero di cellule non formate prive di nucleare soggette a mutazioni;
    • la modifica mucosa (mucinosa) della struttura anormale è caratterizzata dalla presenza di una grande quantità di secrezione densa in essa, che avvolge strutture cellulari atipiche sparse casualmente in tutto lo spessore dello strato epiteliale.

    Ma una tale classificazione dell'adenocarcinoma gastrico non è l'unica. A seconda del tipo di crescita che caratterizza le strutture tissutali anomale, l'adenocarcinoma dello stomaco è diviso in diverse varietà, le cui caratteristiche sono presentate nella tabella:

    TIPO DI PATOLOGIACARATTERISTICHE ESTERNE DISTINTIVE
    coliteÈ caratterizzato da una forma a forma di piattino con significativa ulcerazione nella parte centrale
    polipoideHa l'aspetto di un polipo a forma di fungo, costituito da strutture mucose con bordi chiaramente definiti
    SkirrUna crescita informe simile a un tumore, che copre una vasta area del tessuto muscolare a causa della capacità di germinare in profondità nell'organo e non strisciare sulla sua superficie
    Pseudo-ulceraGrande somiglianza esterna e clinica a un'ulcera gastrica, rendendo difficile la diagnosi

    I tipi ulcerati di adenocarcinoma dello stomaco sono considerati i più pericolosi, poiché iniziano a metastatizzare nelle prime fasi del loro sviluppo. Le loro singole strutture cellulari sono in grado di penetrare negli strati muscolari più profondi dell'organo digestivo e si diffondono anche con flusso sanguigno e linfatico verso organi vitali distanti. Tali tumori cancerosi rappresentano una minaccia diretta per la vita del paziente, poiché è abbastanza difficile da diagnosticare a causa della grande somiglianza con l'ulcera peptica.

    Adenocarcinoma di stomaco di basso grado

    Quando si classifica questo stato patogenetico dai principali oncologi, il grado di differenziazione presente in esso è obbligatorio. Più piccola è, più minacciosa e aggressiva diventa la natura della malattia. Sulla base di questo, la varietà più pericolosa sarà una varietà di basso grado. Nella terminologia medica, è indicato da un concetto specifico come l'adenocarcinoma gastrico g3.

    Leggi qui: Cos'è l'adenocarcinoma del colon?

    I fattori più minacciosi presenti durante lo sviluppo di questo tipo di processo patogenetico sono:

    • un alto tasso di sviluppo, a seguito del quale, nel sito della lesione, nel più breve tempo possibile, un cambiamento completo nel tessuto irriconoscibile e nelle strutture cellulari di cui è composto l'organo digestivo
    • presto, notato nelle primissime fasi di sviluppo, l'inizio del processo di metastasi.

    L'alto tasso di sviluppo e la maggiore aggressività di questa patologia dello stomaco, considerata per sua natura la più maligna, sono associate all'immaturità delle cellule anomale che lo compongono. Loro, anche senza raggiungere la dimensione minima, iniziano a mutare. Come risultato dell'acquisizione di nuove caratteristiche anormali, le strutture cellulari passano nella fase di divisione ultraveloce, spingendole a catturare in modo aggressivo un'area sempre più ampia che circonda il sito della lesione situato sulla mucosa gastrica.

    Adenocarcinoma dello stomaco altamente differenziato

    I tessuti anormali in questo tipo di carcinoma ghiandolare sono rappresentati da strutture cellulari con un debole grado di atipicità, con nuclei monomorfi (che conservano la stessa forma, nonostante il lungo decorso del processo di mutazione) e allineati con non più di uno strato epiteliale. Questo tipo di patologia è caratterizzato da un decorso più favorevole rispetto al resto, che è assicurato dalla maturità delle cellule anormali che compongono la neoplasia..

    La principale caratteristica di un adenocarcinoma di tipo altamente differenziato associato alla sua struttura istologica è la grande somiglianza con i tessuti normali e la presenza simultanea di alcuni segni di atipicità in essi:

    • nuclei allargati • mitosi patologiche (processo di divisione cellulare);
    • proliferazione accelerata (riproduzione) delle strutture cellulari.

    Una struttura tumorale altamente differenziata che colpisce il principale organo digestivo, proprio come altri tipi di lesioni cancerose, dovrebbe essere sottoposta a un esame e uno studio dettagliati. Questa tattica di pre-trattamento mira a identificare la causa immediata dello sviluppo dello stato patogenetico.

    Adenocarcinoma gastrico moderatamente differenziato

    Questo tipo di neoplasia maligna, che si sviluppa nell'organo principale del tratto gastrointestinale, è un legame intermedio tra stati differenziati alti e bassi. Non ha particolari segni di differenza e i cambiamenti patologici nelle strutture cellulari sono caratterizzati da gravità media.

    Un tumore dello stomaco moderatamente differenziato, designato nella pratica clinica oncologica dal termine adenocarcinoma gastrico g2, ha un tipo di tumore differenziato in modo simile con l'unica differenza: un aumento del numero di cellule anormali con le seguenti caratteristiche:

    • polimorfismo genetico chiaro e pronunciato;
    • leggera differenza dalle normali strutture cellulari.

    Con lo sviluppo di questo tipo di adenocarcinoma, aumenta il rischio di varie complicanze. Se non viene avviato un trattamento tempestivo, il corpo del paziente inizierà molto presto a essere influenzato dalle metastasi, che riducono significativamente le possibilità del paziente di un esito favorevole degli effetti terapeutici applicati..

    Sviluppo del tumore

    Esistono quattro modi di carcinogenesi:

    • Malignità di un tumore benigno - adenoma (polipo adenomatoso). Molto spesso sono asintomatici e vengono rilevati solo per caso. La comparsa di queste neoplasie è associata a una mutazione del gene, che normalmente blocca la proliferazione incontrollata delle cellule (gene APC). Man mano che il tumore cresce, le proprietà delle sue strutture cellulari cambiano, compaiono segni di displasia - violazioni del normale sviluppo dei tessuti. Un alto grado di displasia dell'adenoma è una condizione precancerosa. La probabilità di malignità dipende direttamente dalla dimensione del polipo: con un diametro di neoplasia fino a 1 cm non supera l'1,1%, con tumori superiori a 2 cm aumenta al 42%.
    • Instabilità dei microsatelliti. Durante la divisione cellulare, il DNA raddoppia e durante questo processo si verificano spesso micromutazioni: errori nella sintesi di nuovo DNA. Di solito ciò non comporta alcuna conseguenza, poiché tali errori vengono eliminati da speciali proteine ​​di riparazione (recupero). Queste proteine ​​sono anche codificate da speciali sequenze di geni e, con questi cambiamenti, il processo di riparazione viene interrotto. Le micromutazioni iniziano ad accumularsi (questo si chiama instabilità dei microsatelliti) e se si trovano in aree importanti che regolano la crescita e la riproduzione cellulare, si sviluppa un tumore maligno. L'instabilità dei microsatelliti si verifica in circa il 20% di tutti i casi di adenocarcinoma. Può essere trasmesso di generazione in generazione e questa opzione è chiamata sindrome di Lynch (tumore ereditario del colon).
    • Crescita tumorale "de novo" (su epitelio invariato). Di solito è causato da un disturbo nella normale attività di una sequenza genica chiamata RASSF1A, che sopprime la crescita dei tumori e se per qualche motivo il loro effetto viene inattivato, si formano vari tipi di neoplasie maligne..
    • Malignità (malignità) in presenza di infiammazione cronica. Sotto l'influenza di un costante fattore dannoso (costipazione cronica, diverticolite), si sviluppa la displasia dell'epitelio intestinale che, con il tempo che peggiora, prima o poi si trasforma in carcinoma.

    Fasi di adenocarcinoma dello stomaco

    Il cancro ghiandolare si sviluppa sullo stesso principio di altre patologie oncologiche. Gli esperti distinguono 4 gradi principali di adenocarcinoma dello stomaco. La loro transizione reciproca avviene in sequenza, in un tempo abbastanza breve.

    Le informazioni su ciò che è caratterizzato e su come si manifesta ciascuna di queste fasi sono riportate nella tabella:

    FASI DI SVILUPPOCARATTERISTICHE GENERALISintomi di adenocarcinoma dello stomaco, a seconda dello stadio
    ioLa struttura tumorale minima è localizzata esclusivamente nello strato mucoso e non cresce nel tessuto muscolareLe manifestazioni specifiche dello stato patogenetico e i sintomi di intossicazione sono completamente assenti. L'unico segno che la fase 1 può essere caratterizzata è scarso appetito
    IILa neoplasia maligna penetra negli strati muscolari del principale organo digestivo, così come nei linfonodi regionaliL'adenocarcinoma di stomaco del 2 ° stadio si manifesta con sindrome dispeptica (gonfiore, disturbi delle feci, bruciore di stomaco, eruttazione, disfagia e nausea). Cominciano ad apparire segni di intossicazione da intossicazione
    IIIIl carcinoma colpisce completamente lo stomaco e cresce negli organi interni vicini situati nel peritoneo. Le cellule anormali si osservano non solo nei linfonodi regionali, ma anche a distanzaL'adenocarcinoma allo stadio 3 dello stomaco, oltre ai sintomi aggravati sopra elencati, è anche caratterizzato da una manifestazione così negativa come un grave esaurimento del paziente associato all'incapacità dell'organo principale del tratto gastrointestinale di accettare e digerire normalmente il cibo
    IVLa struttura simile a un tumore diventa inoperabile e vengono rilevate lesioni secondarie in organi distantiL'adenocarcinoma gastrico allo stadio 4 rappresenta una minaccia diretta per la vita del paziente, poiché a questo stadio compaiono quasi sempre sanguinamenti interni abbondanti dalle strutture tumorali che diventano eccessivamente ricoperti

    La determinazione dello stadio dell'adenocarcinoma gastrico viene effettuata utilizzando il sistema internazionale di classificazione TNM, i cui dati sono espressi in equivalente alfanumerico:

    1. T (1 - 4) indica il grado di prevalenza della neoplasia e le sue dimensioni.
    2. N (0 - 3) indica la presenza di metastasi che sono germogliate nei linfonodi regionali.
    3. M (0 - 1) grado di metastasi a distanza.

    complicazioni

    Le principali complicanze dell'adenocarcinoma sono associate a un processo patologico di vasta portata o al trattamento.

    • Se un tumore cresce sulla parete dello stomaco e danneggia grandi vasi sanguigni, una persona sperimenterà sanguinamenti periodici o costanti di varie intensità, da flebo a abbondante (pesante).
    • La presenza di metastasi nel fegato, nei polmoni e in altri organi interrompe il loro lavoro e può portare allo sviluppo di insufficienza (epatica, polmonare).
    • La posizione del tumore nel piloro porta alla sua stenosi.
    • Quando il tumore comprime i vasi sanguigni, la circolazione venosa nella cavità addominale viene disturbata, il che porta ad ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale).

    La principale complicazione del trattamento chirurgico del cancro è il sanguinamento dal moncone dello stomaco, la formazione di gravi cicatrici nell'area della ferita postoperatoria e la violazione del passaggio del cibo attraverso lo stomaco. In alcuni casi, può essere necessaria l'applicazione di una gastrostomia, ovvero la creazione di una "soluzione alternativa" per il cibo.

    Cause di adenocarcinoma dello stomaco

    Il quadro eziologico esatto dello stato patogenetico non esiste attualmente. Il motivo principale che provoca lo sviluppo di questo processo patogenetico, secondo la maggior parte degli esperti, è l'effetto a lungo termine sul corpo di sostanze cancerogene che agiscono sullo sfondo di disturbi circolatori e scarsa secrezione gastrica.

    Si notano anche i seguenti fattori eziologici che possono provocare lo sviluppo di adenocarcinoma dell'organo principale del tratto gastrointestinale:

    • patologie infettive che colpiscono il sistema digestivo;
    • disturbi nutrizionali nella dieta;
    • la presenza di dipendenze come la dipendenza da nicotina e l'abuso di alcol;
    • malattie nella storia di una persona, per il trattamento di cui vengono utilizzati lunghi cicli di terapia ormonale e antibatterica;
    • interventi chirurgici eseguiti sul tratto digestivo;
    • ulcera cronica o gastrite atrofica;
    • predisposizione genetica.

    Leggi qui: Tipi di adenocarcinoma prostatico

    Ma queste cause di adenocarcinoma dello stomaco non provocano sempre lo sviluppo della malattia. Per poter contribuire alla comparsa del processo patogenetico nel principale organo digestivo, è necessaria l'influenza diretta di alcuni fattori di rischio. I principali sono l'età della persona (di solito una malattia colpisce persone di 40-50 anni), cattive condizioni ambientali nell'area di residenza o infezione da un microrganismo patogeno come Helicobacter pylori, che provoca sempre gravi lesioni della mucosa nel sistema gastrointestinale.

    Come avvisare?

    La prevenzione del cancro ghiandolare dello stomaco elimina i fattori dannosi. Prima di tutto, dovresti abbandonare la dieta malsana, l'alcol e il fumo. È necessario introdurre un gran numero di verdure, frutta, cereali nella dieta. Le malattie dovrebbero essere trattate sin dalle prime manifestazioni e il passaggio allo stadio cronico non dovrebbe essere consentito. L'automedicazione è estremamente pericolosa, quindi dovresti cercare un aiuto specializzato. Per i pazienti dopo 50 anni, come profilassi, è necessario un esame annuale da parte di un gastroenterologo.

    Adenocarcinoma dello stomaco: sintomi e manifestazioni

    Il periodo iniziale di sviluppo di questo tipo di stato patogenetico è sempre latente, cioè nascosto, non accompagnato da sintomi specifici. Questo è molto pericoloso, poiché non consente a una persona che sviluppa tale oncologia nell'organo principale del tratto gastrointestinale di iniziare un trattamento tempestivo adeguato che aumenta le possibilità di vita. Ciò non consente a una persona malata di iniziare il trattamento in tempo. Una malattia viene rilevata nella fase iniziale per puro caso, secondo i risultati di un esame del sangue effettuato per una malattia completamente diversa.

    Con la crescita della struttura tumorale maligna, i sintomi dell'adenocarcinoma gastrico diventano più pronunciati, ma assomigliano a malattie completamente diverse degli organi digestivi nelle loro manifestazioni..

    Gli esperti raccomandano di prestare attenzione ai seguenti sintomi negativi e allarmanti:

    • la comparsa di dolore nella regione epigastrica, una caratteristica della quale è l'incapacità di fermarli con antidolorifici;
    • fastidio persistente nell'addome e può essere localizzato in qualsiasi proiezione della cavità addominale;
    • inspiegabile perdita di appetito e una significativa riduzione del peso corporeo;
    • disfagia (difficoltà a deglutire riflesso);
    • persistente debolezza generale e apatia.

    L'ulteriore sviluppo dello stato patogenetico, in assenza di un trattamento adeguato, provoca un aumento di tutte le manifestazioni elencate. Inoltre, con la transizione della patologia allo stadio avanzato, compaiono tali segni che sono direttamente correlati alla germinazione dei linfonodi o di alcuni organi interni delle metastasi. Quindi, ad esempio, in caso di danno alle strutture maligne secondarie del fegato, i pazienti mostrano dolori abbastanza acuti nell'addome in alto a destra e il giallo della pelle e la metastasi dei reni porta alla comparsa di inclusioni di sangue nelle urine.

    Assistenza al paziente durante il trattamento e dopo l'intervento chirurgico

    È richiesta particolare cura per i pazienti a letto:

    • dopo una recente resezione di adenocarcinoma intestinale;
    • emaciato e in gravi condizioni;
    • in presenza di una colostomia: l'estremità rimossa dell'intestino davanti alla pelle dell'addome.

    Cosa dobbiamo fare:

    • cambia spesso letto e biancheria intima;
    • prevenire l'accumulo di briciole e sporco sul foglio;
    • per effettuare la prevenzione delle piaghe da decubito: cambiare periodicamente la postura del paziente, ruotarla, prevenire la pressione delle rughe sulla pelle, appoggiare il paziente su materassi dalle piaghe da decubito;
    • trattare le piaghe da decubito con alcool di canfora;
    • alimentare il paziente con una sonda;
    • condurre procedure igieniche quotidiane: lavare, lavarsi i denti, se necessario - lavare il corpo con una spugna umida;
    • servire la nave;
    • utilizzare pannolini e cuscinetti per incontinenza urinaria per il paziente.

    Come prendersi cura di una colostomia

    Una sacca per colostomia è attaccata alla colostomia..

    Quando lo si sostituisce:

    • asciugare la pelle attorno alla colostomia con un panno di carta o di garza;
    • pelle lavata e colostomia con acqua bollita riscaldata;
    • lubrificare con una crema o unguento (pasta) la pelle prescritta da un medico;
    • rimuovere la crema rimanente con un tovagliolo;
    • collegare un nuovo airbag secondo le istruzioni del produttore.

    Diagnosi della malattia

    Le tecniche riconosciute nella pratica oncologica, progettate per identificare questo stato patogenetico, consentono di determinare con la massima accuratezza il tipo e lo stadio di sviluppo di questo tipo di struttura tumorale. La diagnosi di adenocarcinoma gastrico consiste nel condurre un esame completo di un malato di cancro, che consiste nell'uso di tecniche di laboratorio e strumentali. Le informazioni ricevute da uno specialista gli consentono di sviluppare un protocollo di trattamento adeguato in grado di salvare una persona dai sintomi dolorosi e prolungare la sua vita.

    L'esame del paziente utilizzando metodi di ricerca di laboratorio e strumentali consente di ottenere le informazioni necessarie per sviluppare un protocollo di trattamento. Prima di tutto, viene eseguito un esame del sangue per i marcatori tumorali. Se ha dato un risultato positivo, viene eseguita un'ulteriore diagnosi di adenocarcinoma gastrico con la nomina di una serie di studi strumentali. Le principali misure utilizzate per identificare questa condizione patogenetica sono mostrate nella tabella:

    METODO DIAGNOSTICOCARATTERISTICHE PRINCIPALI
    Studio sul contrasto dei raggi X.Il metodo di diagnostica delle radiazioni, effettuato utilizzando un mezzo di contrasto introdotto nell'organo digestivo principale. Grazie a lui, viene rivelato il grado di funzionamento alterato dell'organo principale del tratto gastrointestinale, nonché segni di danno alla sua struttura tumorale
    Radiografia di PET, MRI, CTCon il loro aiuto, è possibile determinare con la massima precisione in quale fase dello sviluppo si trova il processo patogenetico e anche identificare se il paziente ha un processo metastatico e quali linfonodi sono stati colpiti - regionali o distanti
    FibrogastroduodenoscopyQuesta tecnica diagnostica consente di esaminare visivamente la mucosa gastrica, nonché di prelevare biomateriale per istologia dalle aree più sospette

    La diagnosi di "adenocarcinoma dello stomaco" è confermata dopo che tutte le misure diagnostiche eseguite hanno dato un risultato positivo e l'analisi istologica ha mostrato la presenza di cellule mutate nell'organo digestivo principale. Successivamente, viene prescritta un'ecografia, che determinerà lo stadio del processo patogenetico.

    Diagnosi

    Per identificare l'oncologia gastrica ghiandolare, viene eseguita una serie standard di misure diagnostiche: gastroscopia (monitoraggio delle aree alterate della mucosa), fluoroscopia gastrica, ultrasuoni della cavità addominale, laparoscopia (aiuta a determinare lo stadio dell'oncopatologia e delle metastasi all'interno del fegato o della cavità addominale), analisi del sangue per la presenza di marker tumorali.

    Tuttavia, la migliore (in termini di precisione) è una biopsia seguita da un esame del materiale in laboratorio. Usando una biopsia, puoi scoprire il tipo di adenocarcinoma.

    Trattamento dell'adenocarcinoma gastrico

    Per la maggior parte, le misure terapeutiche volte ad eliminare la struttura tumorale di questo tipo sono l'uso dell'intervento chirurgico. Può consistere nella completa rimozione dello stomaco o nella sua resezione parziale. Negli ultimi anni, gli oncologi l'hanno eseguita usando la tomoterapia, che consiste nell'utilizzare un dispositivo speciale durante l'intervento chirurgico. Con il suo aiuto, lo specialista ha l'opportunità di tracciare tutti i cambiamenti che si verificano durante la procedura per rimuovere la neoplasia maligna. Per la maggior parte, si consiglia l'uso di questo metodo in caso di chirurgia d'urgenza.

    L'elenco generale delle misure terapeutiche utilizzate dagli specialisti in questo tipo di malattia:

    1. Intervento chirurgico. La chirurgia per l'adenocarcinoma dello stomaco viene eseguita per eliminare le strutture tissutali danneggiate dal processo maligno dall'organo principale del tratto gastrointestinale, che aiuta a prevenire un'ulteriore divisione e proliferazione di cellule anormali. L'intervento chirurgico comporta non solo la completa rimozione della neoplasia maligna, ma anche l'escissione dei linfonodi regionali, a cui si è diffuso il processo di metastasi.
    2. La chemioterapia per l'adenocarcinoma gastrico aiuta a ridurre la probabilità di recidiva di una condizione patogenetica e aiuta anche ad aumentare le possibilità di una persona di prolungare la vita. Tale corso di trattamento viene effettuato utilizzando farmaci citostatici antitumorali..
    3. Radioterapia. Il trattamento dell'adenocarcinoma gastrico con RT comporta la combustione di raggi isotopici ad alta frequenza di strutture cellulari mutate. Ma questo metodo viene usato raramente, solo per indicazioni speciali di uno specialista. Ciò è dovuto alle grandi dimensioni delle aree interessate, il che rende l'irradiazione inefficace.

    Leggi qui: che cos'è l'adenocarcinoma ovarico?

    Se sono presenti metastasi, che indicano l'abbandono del processo oncologico, il trattamento dell'adenocarcinoma gastrico comporta la rimozione di metastasi da organi vicini o distanti. A tale scopo, viene utilizzata la resezione parziale con successivo trapianto di fegato, escissione della parte dell'intestino interessata da metastasi, completa o parziale, a seconda della prevalenza del processo patogenetico, viene utilizzata la rimozione dell'esofago.

    Importante! L'adenocarcinoma di stomaco dopo un intervento chirurgico e ulteriori corsi di chimica e RT interrompe il suo sviluppo, ma c'è ancora il rischio di una ricaduta della malattia. Gli specialisti raccomandano a tutti i pazienti che hanno completato con successo corsi terapeutici specializzati e il successivo processo di riabilitazione di aumentare l'attenzione alla loro salute e aderire a tutte le raccomandazioni postoperatorie del medico curante con la massima precisione..

    Modi innovativi di combattere

    Una forma lieve di neoplasia maligna può essere trattata con metodi moderni:

    • Le operazioni vengono eseguite utilizzando un laparoscopio. Ciò riduce il rischio di complicanze postoperatorie a causa del fatto che la pelle non è praticamente interessata.
    • Radioterapia di tipo avvistamento. In questo caso, i prodotti chimici vengono somministrati in punti specifici nella più alta concentrazione di cellule tumorali..
    • TomoTherapy. Scanner CT e 3D usato. I dispositivi aiutano a controllare l'area sotto dissezione, limitare l'area escisa.

    Recidive e metastasi in caso di adenocarcinoma gastrico

    Questa condizione patogenetica, chiamata dagli esperti il ​​carcinoma ghiandolare, è piuttosto insidiosa. Anche nel caso di un trattamento di successo, non si può dire che una persona che ha subito un ciclo di terapia sia completamente risparmiata dai processi oncologici. Ciò è dovuto alla capacità della patologia di iniziare a metastatizzare nelle prime fasi del suo sviluppo. Le metastasi nell'adenocarcinoma gastrico vengono trasmesse attraverso il sangue o la linfa, nonché per contatto, cioè crescono in organi interni situati nelle immediate vicinanze. Molto spesso, il processo di metastasi colpisce il fegato, i polmoni e le strutture ossee..

    La ricaduta dell'adenocarcinoma gastrico dovrebbe essere prevista nel prossimo futuro se al paziente fosse diagnosticata la fase 4 con metastasi ed è stato effettuato un ciclo di trattamento palliativo. Una rapida esacerbazione della malattia (entro i prossimi 2-3 mesi) in questo caso si verifica nel 65-70% dei pazienti con cancro trattati. Va anche detto che nella pratica clinica oncologica, sebbene rara, ci sono un numero di casi in cui una ricaduta del processo tumorale si è verificata più di 30 anni dopo che l'operazione è stata eseguita con adenocarcinoma dello stomaco, che si è concluso con successo.

    Importante! Più tardi si verifica il processo di ricorrenza con carcinoma ghiandolare, più favorevole è l'esito per una persona. L'inizio della ricaduta della patologia oncologica del principale organo digestivo quasi immediatamente dopo il corso della terapia di solito termina con la morte, questo fattore negativo è particolarmente acuto per i pazienti anziani.

    Varietà di patologia

    Tale patologia è classificata in base al grado di differenziazione delle cellule tumorali:

    - a bassa differenziazione (la varietà più pericolosa con aumento della malignità), in presenza di questa morfologia, vengono quasi sempre fornite previsioni negative, poiché l'attenzione si trasforma rapidamente in nodi e organi vicini; - oncologia gastrica moderatamente differenziata (una lesione di gravità intermedia) - la struttura del tessuto in tale malattia varia in media; - altamente differenziato (il tipo di lesione più favorevole) - ha un basso grado di malignità.

    Per quanto riguarda l'adenocarcinoma del retto, è abbastanza pericoloso per la vita umana. Per questo motivo, è estremamente importante conoscere le sue caratteristiche principali al fine di consultare un medico in modo tempestivo. Solo in questo modo il trattamento avrà un effetto.

    Prognosi per adenocarcinoma dello stomaco

    La risposta alla domanda su quanto tempo può vivere una persona con un tumore ghiandolare con lui dipende dallo stadio in cui si trova il processo di malignità. Di solito, la prognosi per l'adenocarcinoma dello stomaco è piuttosto deludente. Ciò è dovuto alla mancanza della possibilità di una sua diagnosi precoce a causa del decorso asintomatico. Anche in caso di diagnosi precoce e accidentale di uno stato patogenetico, i risultati a lungo termine che la chirurgia tempestiva e la chemioterapia daranno, con adenocarcinoma dello stomaco, dipenderanno dallo stato di immunità umana e dalla struttura istologica delle strutture tumorali:

    • la mortalità intraoperatoria (che si verifica durante la chirurgia radicale) è di circa il 3%;
    • la sopravvivenza a cinque anni nel primo stadio di sviluppo raggiunge il 90%, nel secondo - 50-70% e in III le possibilità di prolungare la vita rimangono in non più del 20% dei pazienti.

    Identificato nelle fasi successive, un tumore inoperabile dello stomaco, l'aspettativa di vita si riduce significativamente. In genere, in una situazione del genere, i pazienti non possono resistere a più di sei mesi e, in alcuni casi, i termini possono essere ridotti a 1-2 mesi o anche a diverse settimane. La prognosi peggiora con la comparsa di recidive locali (locali).

    Prevenzione del cancro allo stomaco

    Al fine di prevenire l'insorgere di una varietà differenziata di adenocarcinoma dello stomaco alta, media o bassa, è necessario attenersi ad alcune semplici regole. Si riferiscono sia allo stile di vita che alla correzione della dieta umana.

    La prevenzione dell'adenocarcinoma gastrico è la seguente:

    1. Registrarsi con un gastroenterologo e sottoporsi a esami annuali per rilevare tempestivamente l'inizio del processo di malignità, se esiste una storia o il sospetto di sviluppare patologie precancerose come poliposi, ulcera peptica o gastrite atrofica.
    2. Modifica la tua dieta quotidiana. Un nutrizionista esperto ti aiuterà a pianificare individualmente un menu adatto in un caso particolare di una condizione patogenetica.
    3. Abbandona completamente le dipendenze come la dipendenza da nicotina, l'abuso di alcol e la tendenza a mangiare troppo, soprattutto di sera.

    Sfortunatamente, non è possibile evitare completamente l'insorgenza di un processo maligno nell'organo digestivo principale. Ciò è dovuto alla mancanza di conoscenza di questi tipi di malattie. Nonostante non ci sia una cura specifica per il cancro, è del tutto possibile ridurre i rischi di sviluppare uno stato patogenetico. Per fare questo, devi solo sottoporsi a regolari esami preventivi da un gastroenterologo e seguire rigorosamente tutte le sue raccomandazioni.

    Nutrizione

    • Ridurre l'intossicazione;
    • Fornisci tutti gli oligoelementi, vitamine e minerali necessari;
    • Migliorare il metabolismo;
    • Aumenta l'immunità.

    NOTA! Tutto il cibo non dovrebbe essere freddo o caldo, ma a malapena caldo. Deve anche essere macinato finemente in un frullatore per ridurre il carico sull'intestino e migliorare l'assorbimento di tutti i nutrienti..